Il Blog delle Stelle
Ecco il #ProgrammaGiustizia del MoVimento 5 Stelle

Ecco il #ProgrammaGiustizia del MoVimento 5 Stelle

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 111

di MoVimento 5 Stelle

Vi presentiamo il Programma Giustizia del MoVimento 5 Stelle sottoponendovi sette punti per noi molto importanti per riformare veramente la giustizia in questo Paese, oltre al lavoro che abbiamo portato avanti in questi anni e alle proposte che abbiamo presentato. Le tematiche riguarderanno il contrasto alla criminalità organizzata e alla corruzione, la certezza della pena e la velocità dei processi.

Ogni anno in Italia si prescrivono oltre centomila processi, nel 2014 siamo arrivati ad oltre 130mila. Questo significa che milioni e milioni di euro pubblici saranno spesi per istruire processi, per fare indagini che non porteranno mai a nessuna condanna. Questo è un grosso problema, oltretutto attualmente in Italia la fase di appello è la fase processuale dove maggiormente vanno ad influire le prescrizioni. Un esempio potrebbe essere una persona condannata in primo grado il cui processo viene estinto in appello per prescrizione. Cosa proponiamo come Movimento 5 Stelle per ovviare a questo annoso problema della giustizia penale in Italia. Proponiamo o di sospendere la prescrizione dal momento in cui inizia il processo, ovvero da quando l'indagato diventa imputato. Oppure la scelta è di sospendere la prescrizione al momento della sentenza di primo grado, sia essa di condanna, sia essa di assoluzione.

La separazione dei poteri è alla base di ogni democrazia moderna. Per questo, è fondamentale che il confine che separa la politica e la magistratura sia netto e perfettamente delineato. Un magistrato è certamente libero di dedicarsi alla politica e di essere eletto all'interno delle istituzioni ma, dopo la parentesi politica, può tornare alla magistratura giudicante o requirente? Il MoVimento 5 Stelle vi chiede se il magistrato che si è dedicato alla politica, ed è stato eletto nelle istituzioni, non possa più tornare alla magistratura giudicante o requirente oppure se ciò possa essere possibile soltanto dopo un congruo termine di 5 anni.

Spesso ci si lamenta della mancanza della certezza della pena, ovvero di una soluzione adeguata che venga realmente scontata da chi ha commesso un reato. Il quesito che vi sottoponiamo vuole potenziare e allargare il lavoro di pubblica utilità per risarcire in modo concreto la collettività e non gravare sulle casse dello Stato

Le intercettazioni, che tutti i Governi di destra e di sinistra hanno combattuto sino ad oggi, sono un fondamentale strumento d’indagine e di ricerca della prova, soprattutto per reati difficili da scoprire come quelli di corruzione. Il loro utilizzo è disposto mediante precise garanzie costituzionali. Il quesito che vi sottoporremo riguarda sia la possibilità di regolare e ampliare l’utilizzo delle video riprese come strumento investigativo, sia la possibilità di ampliare l'utilizzo delle intercettazioni estendendolo anche ad altri reati, ed in particolare a tutti i reati commessi contro la Pubblica Amministrazione e, dunque, ai danni di tutta la collettività.

Il whistleblowing è uno strumento fondamentale per la lotta alla corruzione: tutela chi segnala i reati e punisce chi abusa del proprio potere per scoraggiare ingiustamente i lavoratori più onesti e coraggiosi. Vogliamo che questa tutela sia più efficace nel pubblico e nel privato. Ma quanto costa denunciare, e quali sono i vantaggi per chi denuncia. Le spese legali e sanitarie per i whistleblower sono tante, e non c'è nessun incentivo a segnalare. Valutiamo l'importanza di premiare il whistleblower con un vero e proprio premio economico o con un fondo a sostegno delle spese sostenute dopo la denuncia e a causa della segnalazione. Con l'obiettivo di promuovere la buona prassi di denunciare gli illeciti e combattere la corruzione.

Il nostro ordinamento prevede che, se a proporre Appello è solo l'imputato, il giudice di secondo grado non può condannarlo ad una pena più alta ma può solo abbassarla o lasciarla uguale. Il quesito su cui siete chiamati a rispondere vi chiede se è giusto riformare questa norma, nel senso che anche nel caso in cui a proporre appello sia il solo imputato, questi possa incorrere potenzialmente in una condanna più pesante rispetto a quella ricevuta in primo grado. L'invito è a riflettere sulla valutazione di costi/benefici e garanzie in quanto oggi, a fronte di un sacrosanto diritto a impugnare una sentenza che si ritiene ingiusta, una parte considerevole degli appelli sono fatti in modo strumentale per cercare di ottenere una pronuncia più favorevole o la prescrizione senza rischiare, nel concreto, assolutamente nulla, con conseguente ingolfamento delle Corti di Appello e aggravio in termini di economia processuale.

Ad oggi, grazie alla lungimirante intuizione e geniale visione di Giovanni Falcone, esistono le Direzioni Distrettuali Antimafia con procuratori, cioè organi requirenti, specializzati in ogni sede di Corte d'appello, coordinate dalla Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo con unica sede a Roma. Il MoVimento 5 Stelle chiede se siete d'accordo nel prevedere che tutti i processi legati alla criminalità organizzata di stampo mafioso si celebrino presso le sedi delle Corti d'Appello, formate da Giudici specializzati e muniti di idonee strutture. Prevedere dunque che oltre ai PM, chi è chiamato a giudicare, abbia la stessa specifica competenza e formazione di coloro, come i magistrati requirenti, che compiono indagini di contrasto alle mafie.

Questi sono i quesiti che vi proponiamo per il programma giustizia. Guardate i video, partecipate e votate su Rousseau.



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

11 Lug 2017, 09:34 | Scrivi | Commenti (111) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 111


Tags: certezza della pena, intercettazioni, m5s, programma giustizia

Commenti

 

La giustizia civile è fondamentale per l'economia del paese. Occorre velocizzare il processo attraverso il massiccio ricorso all'informatica e la telematica nel processo civile.
Occorre diversificare il codice di procedura attraverso la distinzione tra i processi su questioni di diritto e con prova documentale da definire in tempi brevissimi (scambio di memorie) e quelli necessari di istruttoria con l'utilizzo dei componenti dell'ufficio del processo (quelli che raccolgono le prove es. testimoniali, consulenti ecc.)
Occorre ampliare le competenze e l'autonomia della magistratura Onoraria per tutte le cause (esclusi appalti pubblici; fallimenti; cause di famiglia). Il processo di appello caratterizzato sono nell'esame delle parti della sentenza impugnata e proposta di diritto da applicare. Il giudizio di appello deve essere limitato ai soli punti della sentenza esecutiva di primo grado impugnata. Introdurre giudici onorari(avvocati cassazionisti dopo 25 anni di professione).

michele Gorga 14.07.17 00:19| 
 |
Rispondi al commento

Sulla separazione dei poteri tra magistratura requirente ed inquirente necessaria è la separazione delle carriere. L'ufficio del P.M. con CSM dei P.M. (ordinari ed onorari) e CSM dei giudicanti (ordinari e onorari). Ufficio pubblico dei P.M. con tirocinio obbligatorio dei giovani laureati (esperienza biennale retribuita come assistenti P.M.) periodo di formazione valido per corso-concorso per accesso alla magistratura inquirente. Per giudicanti giovani utilizzati nell'ufficio del processo e riconoscimento del servizio biennale ai fini dell'accesso in magistratura. Maggiore competenze alla magistratura onoraria giudicante penale e civile. Il magistrato che è eletto (città metropolitane; Regioni; parlamento nazionale; parlamento europeo) non può tornare nei ruoli della magistratura requirente e giudicante.

michele Gorga 14.07.17 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Sul primo punto (prescrizione del processo penale) l’alternativa della sospensione della prescrizione dal momento in cui inizia il processo ovvero da quando l'indagato diventa imputato. Oppure della sentenza di primo grado, sia essa di condanna, sia essa di assoluzione.
Sono tutte soluzioni inefficaci sotto il profilo delle garanzie della persona imputata e senza nessun effetto sul carico della giurisdizione penale. L’obiettivo non deve essere quello di sottoporre il cittadino alla pretesa punitiva sine die, ma di fare i processi in tempi ragionevoli attuando i principi del giusto, rapido ed efficace processo. A)- introdurre la distinzione tra delitti e contravvenzioni di grave allarme sociale e di difesa della collettività (da attribuire a magistrati ordinari) con organizzazione giudiziaria di due turni diurni (8+8) e con rinvio delle udienze di trattazione non superiori a 15 giorni in primo grado. In appello allo stato degli atti fatti eccezione per prove scoperte successivamente alla definizione del processo in primo grado.
Per gli altri reati contravvenzionali di non allarme sociale assegnazione a magistrati onorari (avvocati) con appello di corti miste (onorari/ordinari).

michele Gorga 13.07.17 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Per ridurre le cause civili e penali basta introdurre il tetto del 10% agli onorari degli avvocati.

franco selmin, montegrotto terme Commentatore certificato 13.07.17 09:36| 
 |
Rispondi al commento

IL PASTICCIACCIO DI VIA PORTONACCIO
Preferenziale Portonaccio, il Comune non annulla le multe ma rifà la segnaletica che vedevano solo i grullini seguaci del Grullo

400MILA MULTE IN 2 MESI

La poltrona di quell'incapace di Enrico Stefano comincia a traballare

Nelle strade dei cinque stelle le segnaletiche sono segrete, solo i grillini che si fidano dell’uomo che gliele indica, riescono a vederle
Ma i Romani, quelli normali, non le vedono, e ormai stanchi delle vostre chiacchiere vi mandano Affanculo perche anche se sono
molto pazienti
IN FRONTE NON C'HANNO SCRITTO "GRILLINO"

BALORDI! PORTONACCIO SARA LA VOSTRA WATERLOO

Carlo Ricci, Roma Commentatore certificato 12.07.17 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Cari Amici
La prescrizione del reato va abolita, come spiega il magistrato Davigo per combattere efficacemente la corruzione.
Abolendo la prescrizione gli indagati e accusati di corruzione, constatando che non potranno farla franca aspettando la prescrizione, accetteranno il patteggiamento con la riduzione di pena prevista, già nel processo di primo grado, chiudendo così la vicenda.
In questo modo si ottiene la punizione dei colpevoli di reati di corruzione e nello stesso tempo la riduzione della durata dei processi, non dovendo procedere e aspettare il 2° e il 3° grado.
Il Movimento deve mettere tra i primi punti qualificanti del programma l'abolizione della prescrizione.Ciao a tutti.
G.Balzi Torino 12 07 2017

Giovanni Balzi , Torino Commentatore certificato 12.07.17 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Condivido il programma giustizia: Con umiltà mi pongo una domanda: chi restituisce al cittadino gli anni di libertà personale quando la Suprema Corte (Cassazione) assolve l'imputato, dopo aver scontato 10 anni-5 anni- 1 anno-5 mesi- un giorno etc.etcetc, di carcere, privandolo della sacrossanta libertà personale? Un magistrato non dovrebbe fare politica ma fare solo ed eslusivamente il magistrato ed eventualmente non tornare a fare il magistrato. AVANTI Tutta!!!

oreste giudice 12.07.17 09:57| 
 |
Rispondi al commento

In Italia abbiamo tre poteri: legislativo, esecutivo e giudiziario. Ormai il primo ed il secondo si confondono, da quando il governo legifera a colpi di fiducia. Il potere giudiziario che nessuno controlla è in grado di sovrastare e tenere sotto scacco gli altri due, anche attraverso giornalisti e pennivendoli che utilizzano delazioni e informazioni riservate per distruggere mediaticamente il malcapitato di turno. Quando saremo maggioranza nel paese dovremo porre rimedio a tutto ciò. Come? La risposta è semplice: studiando e copiando quello che hanno fatto paesi più civili e di più antica tradizione democratica del nostro.
Per quanto riguarda i singoli quesiti, saranno i voti a decidere, ma innanzitutto ritengo che l'organo di controllo sull'operato dei magistrati debba essere formato da personalità esterne e non da magistrati stessi.
Conosco di persona alcuni magistrati e posso affermare a ragion veduta quanto segue:
- si sentono intoccabili e al di sopra dei comuni mortali, essendo di fatto privi di controllo sul proprio operato;
- godono di retribuzioni troppo elevate in rapporto a quello che producono, senza obblighi di orario nè di presenza sul posto di lavoro;
- tra periodi di ferie, riposi, assenze giustificate da pretestuosi studi di cause e sentenze, possono lavorare quando, quanto e come vogliono;
- non sono responsabili degli eventuali danni che producono, ecc.ecc.
Termino con un breve accenno alla situazione carceraria: in Italia ci sono circa 50.000 detenuti, 35 % stranieri, pari ad un tasso di meno dell'uno per mille rispetto alla popolazione, uno dei più bassi al mondo. In una paese dove la criminalità dilaga, a me sembrano troppo pochi, e a voi?

Lorenzo B., Trieste Commentatore certificato 12.07.17 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Un detenuto costa circa 150€ al giorno. Propongo accordi con paesi meno sviluppati per fare scontare la pena da loro accordandoci per un importo inferiore. Il detenuto pagherà con il suo lavoro nel penitenziario estero parte delle spese. Idea applicabile da subito x i cittadini extracomunitari che affollano le nostre carceri

Luca G. Commentatore certificato 12.07.17 06:55| 
 |
Rispondi al commento

Sentite un attimo io sono stato chiamato in tribunale a Busto Arsizio da un tale che voleva impossessarsi degli averi che mi sono stati lasciati dai miei genitori,ho scoperto che il giudice faceva gli interessi di questa persona e per giunta il giudice stesso ha abusato dei suoi poteri; si è anche divertito a prendermi in giro...ora io mi domando esistono leggi fatte per condannare anche i giudici mafiosi? Perchè il giudice deve essere imparziale e fare della giustizia e non interessi di terzi a scopo di lucro suo e di altri!!"! Cosa centra il giudice di fare questo???Per giunta ho parlato in tribunale di fronte a tutti cosa che ho fatto per difendermi ..difatti il giudice ha cominciato a essere titubante ...ma scherziamo???Ma che razza di magistrati esistono in Italia????

mario campesato, legnano Commentatore certificato 11.07.17 21:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo su tutti i punti, ma quale operatore culturale e professionale impegnato sul fronte costituzionale delle condizioni carcerarie,vedo che avete omesso un tema scottantissimo, che richiede proposte pentastellate elevate oltre le retoriche e i fallimenti dell'attuale classe politica al potere. Molti di Voi -penso a Vittorio Ferraresi ma anche ad Alfonso Bonafede- sapete bene di cosa parlo e allora vi propongo di formare un gruppo di lavoro pentastellato, con l'apporto qualificato di esperti anche stranieri (studiosi di penologia, criminologia critica, sociologia della devianza e delle migrazioni, psicologia sociale delle organizzazioni e del burn out degli operatori, psico-sociologi attenti al problema del suicidio e degli autolesionismi in carcere sia dei detenuti sia del personale). Sarebbe una proposta all'avanguardia, che darebbe anche uno schiaffo culturale, politico e morale a tutte le retoriche senza soluzioni concreti, finora emerse. Siete d'accordo, anche se una risposta positiva in questo senso significherebbe superare le remore rispetto a preoccupazioni di tipo elettorali, pur importanti in questa fase storica del nostro Movimento.

Salvatore Rigione 11.07.17 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Mio nonno diceva

partito che vai burocrate che trovi

Alberto Ragazzi, Sesto san Giovanni Commentatore certificato 11.07.17 15:41| 
 |
Rispondi al commento

è questo che frega
dire che si può essere eletti per 2 sole volte

e io dico che tocca a me decidere se votare un candidato anche per 100 volte oppure per nessuna

adesso tutti dicono che un magistrato non si può candidare
oppure che lo può fare ma se bocciato non può tornare a fare il magistrato

il magistrato è un uomo di legge e se si stufa si fare eseguire leggi inique, può candidarsi, tocca a me decidere se dargli il voto

se viene eletto e non rieletto per una 2 volta,
perché non potrebbe fare il magistrato ? lui è un uomo di legge, avrà disimparato ?

MA QUANDO VI DATE UNA REGOLATA

Alberto Ragazzi, Sesto san Giovanni Commentatore certificato 11.07.17 15:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non domandatemi come, ma sono riuscito a entrare per un minuto nel cervello di uno dei ceffi che comanda il mondo, captandone il pensiero:

"Brutta sub umanità che ti affanni come formiche, di cosa ti lamenti? Non hai compreso che esisti al mondo soltanto per servire quelli come noi?

Ti abbiamo inventato la "democrazia", in modo che tu non possa dare la colpa se non a te stessa, quando facciamo le leggi contro il popolo e a favore di noi usurai.

Quante risate, sapessi, ci facciamo alle tue spalle, sapendo che voi che siete in miliardi finite sempre per votare e far comandare noi, che siamo poche famiglie.

Abbiamo inventato il "diritto", per imbrigliarvi nelle nostre norme, e per far sì che di questa codifica della legge del più forte, voi diveniate i più gelosi custodi.

Voi siete tanti: vi abbiamo usato per secoli per sfruttare il vostro lavoro. Ora che la tecnologia rende inutile le vostre insulse vite, occorre in qualche modo mettervi da parte: vaccini, guerre, omosessualità: tutto concorre a che spariate dalla faccia della Terra.

Del resto, siete così stupidi che non vi facciamo votare e non vi ribellate. Quando vi facciamo votare, seguite docilmente l'ammaestramento dei mainstream: siete miliardi e vi fate soggiogare da pochi furboni come noi.

Se nasce un capopopolo, ve lo facciamo odiare e lo chiamerete "populista", preferendo i macron che ci inventiamo al momento.

Come possiamo non disprezzarvi? Vi abbiamo tolto tutto, e quando diciamo: "Mi dispiace, ma io sono io e voi non siete un caxxo" i primi a ridere siete proprio voi, poveri citrulli."

Gian Paolo ♞ 11.07.17 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fermo restando che denunciare un reato è doveroso e il cambiamento è anche questo,ripudiare l'omertà,il "famose i cazzi nostri" è un retaggio di chi è cresciuto con l'idea della spia,dello spione,e se fosse così il m5s non avrebbe avuto ragione di esistere visto che alla base del percorso ci sono state le denunce del malcostume italiano........detto ciò sta a ognuno di noi valutare se vale la pena o no dare una notizia criminis.

leo c., roma Commentatore certificato 11.07.17 14:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...Anche perché, riprendendo il discorso di Max Stirner, il cittadino spione bisogna avercelo nel sangue.

"Segnala commento inappropriato", per esempio, per me non esiste: tanto non lo userei mai, nemmeno se mi mandassero a cagare: non fa parte del mio DNA: mi voglio troppo bene per riuscire a convivere con l'idea del delatore.

"Segnala commento inappropriato", quindi, diventa un'arma in mano esclusivamente ai troll, o comunque a gente dalla moralità così scarsa da non sentirsi verme ad usarlo.

Quei bambini che facevano la spia alla maestra, io me li immagino diventati tutti del PD, o giù di lì. E il passaggio da infame a servo del sistema, è davvero breve.

Non si cambia il mondo, partendo da un animo meschino. Questione di sangue.

Gian Paolo ♞ 11.07.17 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io farei un canale dove manderei in onda tutti i processi dei politici in diretta,altro che un giorno in pretura.......tutti i giorni h24,magari così l'opinione pubblica si fa un idea concreta,non deviate da questi quattro mentalisti,
(scrivo mentalisti leggi giornalisti.)

leo c., roma Commentatore certificato 11.07.17 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
Bravi ragazzi, gente che si stanno prodigando a divincolarsi dalle ragnatele di STATO vecchie di 50 anni, si sta presentando un programma per ogni settore, e poi noi siamo gli IMPREPARATI,ma questo organizzarsi chi lo sa? il Popolo non ne sa nulla, continua a pensare che noi, gli ingenui, quelli che si illudono di scavalcare i volponi della Politica.. Non una sola parola dai mezzi di informazione,(e ti pareva) e allora lo dirò fino alla nausea, CON UN RELATORE PORTIAMO IL BLOG IN
TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV
e la gente, quella di nessuno, quella che non vota da tempo, quella che non si lascia più abbindolare dalle promesse incomincerà a sperare.

sebastiano b., catania Commentatore certificato 11.07.17 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi!!!

Paolo V 11.07.17 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione)

Possibile che non vi rendiate conto di quanto siano irritanti gli inglesismi, quando si può utilizzare un vocabolo italiano?

Possibile che non vi siate accorti che ogni volta che lo Statosi vuole FOTTERE il cittadino si usa un inglesismo per esprimere un concetto?

SMETTETELA!!


Argomenti interessanti ma anacronistici ! Un continuo di esposizioni e disamine di cose futuribili e possibili solo dopo la presa del potere . Ogni tanto vanno pure bene , ma non come quasi unico argomento , ci sono cose tremende da discutere e che devono avere la nostra massima attenzione ! Troppo casino in giro ! Troppi stupri e violenze che rimangono impuniti o , peggio ancora , perseguiti con stupida leggerezza dai giudici di sinistra ! Il progetto ormai chiaro di distruzione dell'Italia , i clandestini imperversanti , l'economia soffocata e tanti altri argomenti importantissimi vengono affrontati con il contagocce !

vincenzodigiorgio 11.07.17 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Questo paese potrà già cambiare fin da subito con due leggi: con una "feroce" LEGGE ANTICORRUZIONE che preveda l'interdizione perpetua dai pubblici uffici dei corrotti e dei corruttori e il sequestro dei beni di chi ha percepito tangenti. Una "feroce" LEGGE SUL CONFLITTO DI INTERESSI che impedisca ogni genere di inciucio, ora legalizzato.
E poi... che ci sia finalmente CERTEZZA DEL DIRITTO E DELLA PENA.
Tanto per iniziare...

Alex Risso, LIGURIA Commentatore certificato 11.07.17 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Alfonso, sono andato su Rousseau ma mi spieghi come faccio a trovare fra le centinaia di proposte di legge questa che tu hai pubblicato ? Come faccio a votarla se non la trovo e se su Rousseau stesso non c'è il banner con scritto "vota" ?

Clark R., Palermo Commentatore certificato 11.07.17 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La mia opinione probabilmente non conterà un cazzo , ma visto che qui ho la libertà di esprimerla lo farò. Per me chi compie un reato di terrorismo o di mafia è responsabile di tutti i reati commessi dalle associazioni , sei un affiliato ergastolo , fai proselitismo ergastolo . ergastolo senza senza "premi" chiaramente licenza premio x ergastolano ma vi rendete conto ?. La prescrizione altro argomento tra l'altro qui proposto , capisco che un ragazzino dopo 40 anni potrebbe essere cambiato ma il resto proprio non lo digerisco. Abolire la prescrizione semplicemente abolirla se non per quelle età che comunque non possono sottrarsi alle responsabilità anche se non completamente adulti. Altra cosa che reputo aggravante sono i violenti x chi rapina o comunque provoca violenza non si può andare x il sottile. La potestà non deve essere permessa x chi educa i propri figli con esempi illegali. Ciao

Luigi Tonelli 11.07.17 13:10| 
 |
Rispondi al commento

--NON AVETE UNA TRADUZIONE IN ITALIANO ACCETTABILE? LASCIATE PERDERE!--

WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione) WHISTLEBLOWING (cittadino/collaboratore/spione)


secondo me, educare i cittadini a fare i CITTADINI, sarebbe già implicita la caratteristica che il cittadino, quello che si sente parte di una società e si sente difeso dal suo Stato, "COLLABORA" e "SEGNALA".
Non occorre creare una nuova categoria di cittadini.

PRIMA CAMBIATE QUESTO STATO BOMBAROLO, BARO, LADRO, CHE PRATICA LA TORTURA E CHI PIU' NE HA PIU' NE METTA, POI SEGUIRA' LA METAMORFOSI DEI CITTADINI.

NON VOGLIO CITTADINI SPIONI, MA VOGLIO CITTADINI A PIENO TITOLO!


OT

http://www.news.com.au/world/europe/bill-gates-cautions-europe-on-its-open-door-immigration-policy/news-story/69aa93741619820a5e13093ba9c7294e

undefined 11.07.17 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Giustizia? Sulla Rai ho pizzicato il finale di un servizio sull’Agcom (Autorità di garanzia nelle comunicazioni) inerente ad una conferenza. Avete mai sentito parlare dell’Agcom? Io no, e qualsiasi cosa abbiano detto nella conferenza, la loro presenza nel panorama comunicativo equivale a zero. Se davvero esistessero, le puttanate dei giornali e delle tv contro i 5Stelle sarebbero state punite, e la cosa non mi risulta. Questo Organo si può cancellare, non serve a un cazzo se non a garantire che chi detiene il potere ha sempre ragione. Contradditemi con qualche esempio, grazie.

Franco Mas 11.07.17 12:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non si puo tenere un cittadino perennemente indagato o imputato, x evitare di mandare reati in prescrizione bisogna aumentare il personale,e in parallelo e creare come negli ospedali ....reati rossi procedura primaria.reati verdi procedura secondaria, cioè i primi ..reati rossi ( gravi) non devono minimamente andare in prescrizione .anche sorvolando sui reati verdi( non pericolosi socialmente ed economicamente).

stefano ., roma Commentatore certificato 11.07.17 12:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x Viviana, bisogna arrivare la nocciolo della questione, non molto difficile da far comprendere ai cittadini tutti.

Le multinazionali industriali comprese quelle bancarie sono imparentate in un incestuoso gioco finanziario, dando vita ad un sistema malato ma potente in grado di sottomettere i Governi nazionali, come? Semplicemente tramite corruzione non più direttamente con banconote alla mano, ma aprendo C/C bancari in paradisi fiscali, o regalando azioni quotate in borsa della propria azienda o aziende estranee ma "imparentate" in quelle holding incestuose, in questa orgia di corruttela materiale, etica e morale continuativa chi si trova al Governo di una nazione sarà costretto a varare Leggi che non vadano contro gli interessi di quelle società multinazionali quindi personali.
Questo fa capire senza ombra di dubbio il perchè in Italia non si è mai posto fine al problema del conflitto d'interesse tra pubblico e privato, direttamente o indirettamente persone che sommano decine d'incarichi in consigli d'amministrazione in aziende pubbliche contemporaneamente private anche dello stesso settore.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 11.07.17 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ritengo che il problema della prescrizione sia affrontato in maniera sbagliata.
Un Cittadino non può restare imputato tutta la vita e con la proposta di sospendere il termine dopo il rinvio a giudizio o con la sentenza di primo grado il rischio è proprio che alla sentenza definitiva si arrivi dopo lustri
Ciò è inaccettabile.
La prescrizione deve rimanere come è prevista e sono i giudici che devono lavorare per rispettare la legge.
Perchè la prescrizione vuol dire che un processo per legge, dopo un determinato periodo, DEVE essere definito.
Se il carico dei giudici è eccessivo va potenziato l'organico, non esistono alternative nell'interesse dei Cittadini.
La prescrizione di tanti reati costituisce la certificazione che il sistema giudiziario in Italia non funziona. Non si può far ricadere anche questa inefficienza sui cittadini.
Se lo Stato non è in grado di tutelare i cittadini sia che siano vittime dei reati, ma anche quando siano imputati, lo Stato ha fallito in una delle più alte funzioni a cui è preposto.
Il Movimento Cinque Stelle non può adeguarsi ad una situazione di fallimento.
La rivoluzione che si deve perseguire è quella di fare giustizia in termini adeguati.
Anche un solo cittadino che rimane sotto processo per anni, considerata la presunzione di innocenza sino al terzo grado, deve essere tutelato dallo Stato.
Del resto da Cittadini abbiamo assistito a processi che vanno veloci ed altri no, qualcuno ci dovrebbe spiegare il motivo.

massimo decimo meridio, roma Commentatore certificato 11.07.17 12:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Esprimo qui il mio dissenso con la svolta che ha preso il movimento 5 stelle. Può anche non interessare a nessuno di coloro che ne fanno parte. Ma tant'è... Non mi piace la svolta sui migranti, dalle ONG accusate di tutto il male possibile in poi. Accodarsi a un sentimento di pancia di breve termine non coincide con il Beppe Grillo che io rispettavo e che spiegava, a suo modo, i grandi cambiamenti sociali ed economici in atto. Mi sarebbe piaciuto che Beppe avesse spiegato le ragioni delle migrazioni in un'ottica più ampia e non con l'obiettivo delle elezioni italiane. Non mi piace la svolta sui vaccini, anche lì con la paura di prestare il fianco elettorale agli attacchi dei nemici, piuttosto che con la voglia di capire perchè in Italia le cose funzionano sempre nel solito modo.... Con affetto per chi di voi ce la mette tutta... ma sinceramente pensavo che il vostro modo fosse diverso.

Giovanni Pesare 11.07.17 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto ciò che non riusciamo a tenerci dentro diventa arte, distruzione, o entrambe le cose.

marco ., roma Commentatore certificato 11.07.17 12:00| 
 |
Rispondi al commento

*****
M5S, Fratelli d'Italia, Lega e sltri partiti dell'opposizione DATE LE DIMISSIONI, lasciateli soli, vediamo che farebbe il Presidente della Repubblica? Elezioni subito o altro governo di nominati in modo da continuare questa democratica dittatura, forse esagero ma se il popolo non vota e si trova i governi fatti, come definire la situazione?

Ho appena sentito un esponente autorevole del PD dire che loro vanno a prendere tutti gli africani perchè il Papa lo ha chiesto dopo il naufragio con 366 vittime: speriamo che il Papa chieda anche di risolvere il problema lavoro fondamentale per lo sviluppo socio-economico. Ma il governo è sensibile solo alle richieste papali? E quelle dei cittadini?
*****

Pietro Z., Padova Commentatore certificato 11.07.17 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Queta è l'ennesima segnalazione oltre a esposti vari.
Da quasi un anno e quattro soppraluoghi.

Non mi parlate di GIUSTIZIA

Buongiorno,...........

................ Roma,

.........,

Vi invito con urgenza a mettere in sicurezza il terreno confinante con la mia proprietà adottando il Piano di Emergenza della Protezione civile in quanto vista la siccità eccezionale e la totale assenza di manutenzione c'è il reale pericolo che possa essere coinvolto in un incendio,calcolando anche che permangono gli scarti già noti alla vostra amministrazione.

Il terreno insiste tra via ....... e via ......,riconoscerete il punto da un u.............,betoniere materiali edili,scarti e materiali pericolosi ed infiammabli,oltre ad un manufatto di legno strainfiammabile anche quello,calcolando che avete già appurato la presenza di amianto un incendio sarebbe pericolosissimo per la mia salute e quella della mia famiglia.

Per la Polizia Locale:

Se succede qualcosa vi riterrò tutti responsabili visto che siete al corrente da mesi e non avete fatto togliere nulla ai proprietari del terreno confinante.

Sicuro di una celere e concreta attuazione della legge vi porgo distinti saluti.

leo c., roma Commentatore certificato 11.07.17 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1
Questo lo dice Ivan Cavicchi che è docente in Politiche sanitarie e non un quaraquaqua qualsiasi:
“L’Organizzazione Sanitaria Mondiale ha chiesto ai Paesi di uscire dai vaccini obbligatori e di basarsi sul consenso informato e sull’alleanza terapeutica. Di conseguenza i Paesi europei che avevano vaccini obbligatori li hanno ridotti (mezza Europa questo obbligo nemmeno ce l’ha).
E in Italia regioni come il Veneto hanno già una buona copertura vaccinale senza obblighi ma informando le famiglie. Non si capisce dunque perché il Governo italiano imponga tanti obblighi e addirittura con la fiducia che un metodo antidemocratico che esclude la discussione parlamentare. Non si capisce perché l’Italia abbia fatto questo accordo con gli USA e Big Pharma per fare da paese pilota per vaccinazioni allargate, unico Paese al mondo (il che ha fatto pensare immediatamente a grosse tangenti) . Il decreto stesso imposto alla fiducia risuona come un grave atto incostituzionale e antidemocratico.
Dice Ivan Cavicchi: “Il significato della fiducia parlamentare è inequivocabile: obbligare ad obbligare cioè obbligare il Parlamento a varare una legge per obbligare alla vaccinazione una intera popolazione di persone tra zero e sedici anni, con un numero esagerato di vaccini, senza che vi sia nessuna ragione di emergenza, cioè senza epidemie tali da giustificare un così alto numero di rimedi, obbligando di fatto il paese a subire una sperimentazione di massa. In nessun altro posto del mondo esistono esperienze simili a cui far riferimento.
Mentre sono più o meno noti gli effetti collaterali di ciascun vaccino, non si conoscono quelli riconducibili ad una batteria di vaccini così alta né nel breve né nel medio e lungo periodo. A scanso di equivoci, e per non passare per quello che non sono, ricordo che non esiste nessuna emergenza (politici e giornali hanno mentito). Il decreto è un incomprensibile atto di arroganza. Si rifiuta qualunque discussione e qualunque compromesso.

SEGUE

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 11.07.17 11:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da avvocato sono fermamente contrario a far sospendere la prescrizione con il rinvio a giudizio o con la sentenza di primo grado. I reati si prescrivono solo ed esclusivamente per le inefficienze della macchina giudiziaria (insufficienza di personale e di risorse). E' incivile tenere sotto processo una persona per 10 anni, colpevole o innocente che sia. E la stragrande maggioranza delle prescrizioni viene dichiarata all'udienza preliminare (cioè prima ancora che il processo inizi), perciò questa riforma sarà inutile. La febbre si cura con le medicine, non spostando il minimo da 37 gradi a 39!

Rosario Callipari 11.07.17 11:46| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ratio

I principi espressi dalla costituzione trovarono fondamento legislativo con il Decreto del presidente della Repubblica 30 marzo 1957, n. 361, in materia di "Approvazione del testo unico delle leggi recanti norme per la elezione della Camera del deputati." la cui ratio fu la garanzia della libertà di voto e della parità formale di opportunità dell'elettorato passivo allo scopo di eliminare meccanismi distorsivi della competizione elettorale tra i candidati. Il titolare di una carica pubblica o di un mandato elettorale locale potrebbe, infatti, utilizzare la propria posizione di supremazia o i poteri del proprio ufficio per esercitare un indebita interferenza sulla competizione ai fini della raccolta del consenso elettorale nell'ambito della comunità locale.

Sono ineleggibili alla Camera dei deputati e al Senato:

presidenti delle giunte provinciali;

capo e vicecapo di polizia e ispettori generali di pubblica sicurezza;

capi di gabinetto dei ministeri;
prefetti, viceprefetti e funzionari di pubblica sicurezza;

ufficiali generali, ammiragli, ufficiali superiori delle forze armate dello Stato nella circoscrizione del loro comando territoriale;

magistrati, esclusi quelli in servizio presso le giurisdizioni superiori, nelle circoscrizioni di loro assegnazione o giurisdizione nei sei mesi antecedenti l'accettazione della candidatura

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 11.07.17 11:40| 
 |
Rispondi al commento

La presa per il culo continua!
Vogliono farci credere che dobbiamo essere l'unico porto dove far arrivare i migranti!

Perchè non li riaccompagnano da dove sono partiti?

Occupiamo militarmente un porto Libico

e scarichiamoli lì!

Voglio vedere se ripartono

Poi al porto libico si potrà creare un Hub per il riconoscimento di chi ha veramente diritto per ragioni umanitarie e da lì li spediamo ai generosi paesi del nord europa

Paolo . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 11.07.17 11:39| 
 |
Rispondi al commento

per ora l'unica Giustizia sarebbe quella di schiaffare in galera per decenni tutti i politici gli amministratori e dipendenti pubblici che hanno truffato e dilapidato la ricchezza collettiva, ma in galera dopo aver restituito il maltolto compresi gli interessi o pagato per i danni cagionati.
Questi "esemplari" hanno accumulato danni economici per 2300 miliardi di euro, e noi gli concediamo anche il vitalizio?

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 11.07.17 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

da lungo tempo da tutte le chiese è scomparso il quadro che rappresentava "il giudizio universale" nel quale in alto si vedeva un occhio richiuso in un triangolo da cui dipartivano raggi multipli a rappresentare la vista multipla di LUI (ossia in ogni momento LUI vede il colore dei nostri pensieri e delle nostre parole ) se i due colori corrispondono noi stiamo parlando con lingua diritta - se non corrispondono noi parliamo con lingua biforcuta - come pensate che LUI recepisca le informazioni per poterci giudicare? il primo ad effettuare intercettazioni è proprio LUI - quelli che vogliono toglierle non hanno idea in che guaio si mettono - o pensano di cambiare universo? di andare dove esiste un altro LUI? si ricordino questi stupidi che l'inventore del gioco dell'oca è stato LUI - quelli che oggi ridono domani toccherà loro stare nel barile - ciò che tu dai è ciò che tu avrai -

giorgio s. 11.07.17 11:29| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE!!!
OCCUPATI DEI VACCINI!!!!
CHE FINE HAI FATTO?

ricorda, anche tu come tutti gli altri che siamo un popolo, che ricorda, non dimentica, e non perdonerà in sede elettorale.


COMUNICAZIONE
Ormai è chiaro e solo gli stupidi non lo sanno: ci sono due tipi di comunicazione, uno è quella che i Governi hanno con l'Unione europea (e non fa differenza che ci siano al potere Berlusconi, Maroni, Letta o Renzi, Tremonti o Padoan, Forza Italia, Lega o Pd) e un'altra comunicazione è quella che gli stessi Governi hanno con la popolazione italiana.
Nel primo tipo di comunicazione noi siamo i cialtroni cenciosi d'Europa, quelli con le pezze ai gomiti, che pur di farsi perdonare i conti in disordine e le spese pazze sono pronti a regalare brani interi del Paese alle multinazionazionali, diritti del mare ai petrolieri e sbarchi e accoglienza a mezza Africa. Nell'altro tipo di comunicazione, quello dei Governi con i cittadini, considerati semideficienti o boccaloni pronti a bersi di tutto, abbiamo le glorie fasulle, le vanterie conclamate, i numeri alla Poletti, le promesse magniloquenti alla Renzi, ma, soprattutto, l'oscuramento non solo delle vergogne dei reati dei politici all'interno ma anche delle vergogne dei Governi all'esterno. Ed è solo in questa seconda comunicazione fasulla che i Governo battono i pugni sul tavolo con l'Europa, "si fanno sentire", rifiutano gli sbarchi, difendono l'Italianità, tutelano i nostri diritti. Due pesi e due misure, ovvero la faccia davanti e quella del culo.
E i media, compiacenti, questa seconda comunicazione marcia e fasulla ce la continuano a spacciare per moneta sonante.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 11.07.17 11:26| 
 |
Rispondi al commento

****
Spero che dopo tutti questi programmi arrivi anche il programma immigrazione prima delle elezioni, se ci saranno.
*****

Pietro Z., Padova Commentatore certificato 11.07.17 11:23| 
 |
Rispondi al commento

fiducia sulla legge vaccini
complimenti
obbligare a obbligare

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/07/11/vaccini-dopo-lo-schiaffo-di-pesaro-il-governo-impone-la-fiducia-e-si-rifiuta-di-mediare/3721699/

ma basta

psichiatria. 1 11.07.17 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Pensando alla funzione giurisdizionale, alla divisione dei poteri e ai fondamenti dello Stato di diritto, vedo la comunità sociale sempre più instabile e in balia della devastazione dei signori della moneta ( o della finanza e delle tasse, se volete) e penso che è indifferibile affrontare con esperti il problema della indicizzazione del salario, che ha determinato, almeno fino agli anni 80 lo sviluppo della economia italiana. Il lavoro è stato e sarà sempre il fondamento della vita su questo"atòmo" dell'universo.

STEFANO A. Commentatore certificato 11.07.17 11:20| 
 |
Rispondi al commento

5 Milioni 633 Mila spettatori per seguire il mega evento nazionale , i numeri da record del concerto di Modena Park ..

dal quale è stato anche mandato meritatamente e collettivamente un mega Vaffa formato Nazionale per il Giovanardi

https://www.youtube.com/watch?v=2a9METyoK_w&feature=share

Regolamentazione e Legalizzazione ,

questo deve essere nel programma condiviso dai cittadini iscritti e attivi nel nostro MoVimento 5 ***** sul tema della Giustizia in ItaGlia , di conseguenza recepito dai portaVoce nelle Sedi Parlamentari di Competenza ..

Diversamente si presenta un fac - simile della sega nord - o - fogna nuova ..

pagandone le conseguenze come comunità di cittadini e non come partito politico verticista auto referenziale ..

Saluti Cari

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 11.07.17 11:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una cosa che non capisco, classicamente italiana: perché devi dare dieci anni ad uno che poi ne fa due? Non è umano, semplice logico e naturale dare due anni e farne fare due?? Inoltre sono per l'arresto breve; questo fatto che fino a cinque anni di fatto si paga ricevendo un pezzetto di carta dove sopra c'è scritto che sei brutto e cattivo è una presa per il culo delle vittime! Di fatto è un'impunità che favorisce la delinquenza.

Oronzo Barberio, Mesagne (Brindisi) Commentatore certificato 11.07.17 10:56| 
 |
Rispondi al commento

È ORA DI GIUSTIZIARE LA GIUSTIZIA. ..NON IMPORTA CHI SEI. ..SEQUESTRO DEI BENI E GALERA NON ESISTE ALTRO SE SEI COLPEVOLE. ..LE INTERCETTAZIONI SE SEI ONESTO NON TI FANNO PAURA. ..

ANNA TUZZOLINO, Trino Commentatore certificato 11.07.17 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Ne di destra ne di sinistra ma chissà perchè l'asino casca sempre da quella parte..

http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2017/07/11/spiaggia-fascista-titolare-offri-mila-voti-grillo_0IVRstDuX8cIqm4Jb8wHgN.html

resistentiam 11.07.17 10:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

--> Enrico Zucca, sostituto procuratore generale a Genova e pm nel processo per le violenze alla scuola Diaz durante il G8 del 2001, ha spiegato che gran parte degli atti commessi alla scuola Diaz, se giudicati in base alla nuova legge, non sarebbero qualificabili come torture. Nell’aprile 2015 la Corte europea dei diritti umani di Strasburgo condannò l’Italia proprio per la condotta tenuta dalle forze dell’ordine durante l’irruzione alla scuola Diaz, dove secondo i giudici le azioni della polizia ebbero «finalità punitive» con una vera e propria «rappresaglia, per provare l’umiliazione e la sofferenza fisica e morale delle vittime». La Corte parlò quindi di «tortura» e invitò l’Italia a «dotarsi di strumenti giuridici in grado di punire adeguatamente i responsabili di atti di tortura o altri maltrattamenti impedendo loro di beneficiare di misure in contraddizione con la giurisprudenza della Corte».

http://www.ilpost.it/2017/07/06/critiche-legge-sul-reato-di-tortura/

>> un'altra occasione persa per poterci definire uno Stato Democratico e Costituzionalmente civile ..

A titolo informativo ..

Come cittadino attivo nel MoVimento 5 Stelle ho scritto una proposta di Legge da passare in votazione sul nostro Rousseau - Lex - Iscritti , che trattava in sintesi proprio del reato contro la Tortura ..

Attendiamo valide spiegazioni sulla mancata pubblicazione di tale proposta avanzata per essere votata e successivamente discussa dai cittadini in MoVimento <<

https://rousseau.movimento5stelle.it/edit_entry_iscritti.php?id=5903&lex_id=20&page

QUI IL TESTO IN PRESENTAZIONE SU ROUSSEAU

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 11.07.17 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Va bene Bonafede tutto quello che proponi, a mio parere, dovresti aggiungere anche la formazione di personale investigativo che provochi, fingendosi imprenditori, gli amministratori pubblici per accertare la loro corruttibilità e quindi fare un pò di pulizia del marciume che ha invaso la nostra società.
Inoltre aumentare le pene e il rimborso dei danni dei colletti bianchi disonesti che oggi, invece, vengono spesso promossi e premiati.
Buon lavoro, Beppe.

giuseppe belotti, ranica -bg- Commentatore certificato 11.07.17 10:49| 
 |
Rispondi al commento

neanche qui un accenno alla manifestazione di Pesaro

namo bene..

psichiatria. 1 11.07.17 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Bene,mi pare che le proposte toccano tutti i
fondamentali.
Impresa titanica, ma in vetta si arriva mettendo un passo dietro l'altro.
Prioritarie le misure sulla prescrizione e le intercettazioni, a mio parere inciderebbe molto su certezza della pena e efficacia investigativa.
Bravi come sempre.

rodolfo z., cividale del friuli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 11.07.17 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Bonafede grandeeee!
Spiega anche ai Pidioti il significato di"liberticida" so' gnuranti!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 11.07.17 10:20| 
 |
Rispondi al commento

caro signor bonafede,

tutte cose che aspettiamo da tanto e che gli altri si sono ben guardati di fare. quello che pensa e fa lei sono sicura che e' giusto. la seguo e la osservo da tanto e credo che sia la persona adatta per sistemare tante ingiustizie e fare una buona legge.

riusciranno i nostri eroi..... auguri e
avanti tutta.

rosanna scarpa 11.07.17 10:04| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori