Il Blog delle Stelle
Fibra ottica e libera concorrenza

Fibra ottica e libera concorrenza

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 26

di Andrea Cioffi, MoVimento 5 Stelle Senato

Il Movimento 5 Stelle da sempre si batte per ottenere una rete a banda ultra-larga pubblica sulla quale gli operatori possano farsi libera concorrenza.

Con Open Fiber la separazione tra rete pubblica e servizi in libera concorrenza sarebbe garantita, cosa che non è avvenuta con Telecom che vuole conservare la sua posizione dominante a scapito di una nuova rete efficiente. Tutto ciò è emerso chiaramente nelle audizioni svoltesi al Senato, dove l’ a.d. di Telecom Italia Flavio Cattaneo, ha visto come suoi strenui ‘guardiani’ gli ex ministri berlusconiani Romani e Gasparri.

In questa guerra tra colossi , chi rischia di perderci sono i lavoratori e non certo i manager di Telecom che aspirano ad incassare il ‘bonus’ di 55 milioni di euro.

Il MoVimento 5 Stelle porta avanti la battaglia per la rete a banda ultra larga pubblica dall’inizio di questa legislatura, quando denunciammo il rischio della ‘lunga manus’ berlusconiana con la complice lentezza dell’allora governo Renzi.


Come denunciamo dall’ottobre 2015, il rischio è che il governo trovi un accordo con Berlusconi sulla partita Mediaset e che il maggiore azionista di Telecom, l’imprenditore francese Vincent Bollorè ceda le sue quote ad Orange, società telefonica francese controllata dallo Stato con il 23,16%.

Sullo sfondo la vera partita che si sta giocando è la salvaguardia degli interessi di Berlusconi. Ritornano così in mente le parole Violante del 2003, quando rivolgendosi ad un parlamentare di centrodestra dichiarò ‘la invito a consultare l’onorevole Berlusconi perché lui sa per certo che gli è stata data la garanzia piena – non adesso, nel 1994, quando ci fu il cambio di Governo – che non sarebbero state toccate le televisioni. Lo sa lui e lo sa l’onorevole Letta” e ancora “ Durante i governi di centrosinistra il fatturato di Mediaset è aumentato di 25 volte".

Renzi da che parte sta?



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

26 Giu 2017, 09:46 | Scrivi | Commenti (26) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 26


Tags: andrea cioffi, concorrenza, fibra ottica, m5s

Commenti

 

Ciao !!!!

Offerta di prestito a disposizione di chiunque sia nel bisogno , Proponiamo vari tipi di denaro con tasso d'interesse del 3% ci
concede un prestito tra le 72 ore. potete applicare tra 3.000 e 1 milioni di euro.
Per ulteriori informazioni, contattare:
aidefinancier100@gmail.com
Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci: aidefinancier100@gmail.com

ruttha comento Commentatore certificato 29.06.17 22:30| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Ecco la mia posta "prestitobancario2017@gmail.com" Caro Signor e la
signora desiderosi di fare un prestito, con un capitale di € 28.000.000, destinare ha privati prestiti di brevi e lungo termine da 2000 a € 500.000 ha tutte persone serie, affidabile e integrate, desiderano fare un prestito. "" Il mio tasso di interesse varia dal 2% all'anno a seconda della quantità in prestito e il termine del rendimento del fondo, come essere unico e avere una banca che non voglio violare la legge sull'usura. Si può rimborsare il 5 a 15 anni al massimo a seconda della quantità di pronto. Hai bisogno di fare un prestito: finanziamenti immobiliari prestiti sono prestiti personali si registra vietato bancario e non avete il favore delle banche, o meglio, si ha un progetto e necessità di finanziamento, bisogno di soldi per pagare le bollette, fondo per investire in società. La nostra organizzazione non è una banca, e non abbiamo bisogno di un sacco di documenti. Prestito giusto e onesto e affidabile. Cordiali saluti.. Quindi, se avete bisogno di prestito

nathalia corgne Commentatore certificato 29.06.17 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Staff, se ci sei batti un colpo. Meglio dovresti creare un bad blog dove metterci tutti li strozzini, prestatori di soldi, facendo l'opera pia di toglierceli dalle palle. Non è tollerabile che il blog sia impestato da questa gentaglia.
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 29.06.17 00:23| 
 |
Rispondi al commento


Ciao come andate?
Che siete a a ricercarla dell'aiuto finanziario per varia necessità, (sognato, realizzate il vostro progetto e regolato il vostro debito) vi
offro un prestito particolare è partito dal 2000 € ha 500.000.000 € con un tasso d'interesse del 3% reale. Se siete interessati la nostra mail è:: aidefinancier100@gmail.com

mail :: aidefinancier100@gmail.com

leonie commento Commentatore certificato 28.06.17 16:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il suo pregevole intervento è la riprova che senza un"progetto" complessivo si possono dire, sopratutto in campo tecnico tante cose esatte ma assolutamente incoerenti tra di loro. Cerco di spiegarmi meglio. Il problema della banda larga non è solo un problema di mercato, ma sopratutto un di visione politica ovvero della capacità di immaginare un contesto del tutto nuovo. Un contesto che ha un significato se contempla anche una ridistribuzione su territorio della Popolazione e del Lavoro, ma sopratutto se viene ridisegnata la Rete Elettrica, con una produzione distribuita, che libererebbe molte infrastrutture su cui cablare la fibra ottica a costi molto contenuti. E' quindi evidente che è necessario prima definire un "Progetto Politico" e poi sviluppare e promuovere le soluzioni tecniche infrastrutturali. Così le sue considerazioni appaiono valide solo nell'ipotesi in cui il contesto rimanga immutato come se il "Programma" del M5S non esistesse

Giovanni Velato, Roma Commentatore certificato 28.06.17 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

Più nessuna preoccupazione, la soluzione è: Signor CLAUDE
Vi informo che ho già chiamato un ladro, una settimana andare da quello che stato a lungo ingannati da falsi finanziatori. L'economia grigia del mio paese, ho contatto Mr. CLAUDE Wednesday pass e io abbiamo fornito tutti i documenti chiedere e fare anche informa che sua finanziaria mio chiedere di fare. Ho appena lasciato la mia banca e contattare il trasferimento di 110.000 euro sul mio conto bancario.
Ringrazio Dio per il bene che mi ha fatto attraverso Sir CLAUDE. Allora avete bisogno di un prestito, non sprecare il tempo ti consiglio di contattare questo signore che mi ha dato buona. Questo signore fa un buon lavoro Dio lo benedica.
Ecco il suo indirizzo: investissementcrediti@gmail.com

mario durano, rome Commentatore certificato 28.06.17 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

Ringrazio Dio per aver messo nel mio cammino Sir CLAUDE, il creditore non è come gli altri. Grazie a lei ho avuto un prestito di 80.000 dollari oggi alle 08:15 minuti. Mi è stato strappato a lungo ma questa volta che ho ottenuto quello che volevo. Quindi mio fratello e mia sorella se si ottiene questo messaggio allora si sono salvati. Se avete bisogno di prestito o buon investimento nel vostro progetto, vi consiglio di contattare quella signora che mi ha dato buone su questa mail: investissementcrediti@gmail.com

piero01 guisseppe , turin Commentatore certificato 28.06.17 08:59| 
 |
Rispondi al commento

La soluzione "giusta" del problema telecomunicazioni, in ottica anche più ampia della sola concorrenza, non è tanto quella di una rete pubblica, quanto di un accesso a proprietà "diffusa" (a ogni immobile la sua fibra, come pertinenza), come delineato in tutto questo materiale, con ampi riferimenti:
http://www.ybnd.eu/docs/Mat_fibra.pdf

Alfredo Bregni, Roma Commentatore certificato 27.06.17 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Ecco il mail:aidefinancier100@gmail.com

Ciao

È vero signor SOPHIA ORTEGA me inoltre ho ricevuto un prestito di 150.000 euro in questa banca. ma non ho mai visto il loro commento su questo sito. Io ti consiglio di contattare l'utente bisogno di finanziamenti. Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci: aidefinancier100@gmail.com

Ecco il mail:aidefinancier100@gmail.com

lie commento Commentatore certificato 27.06.17 16:03| 
 |
Rispondi al commento

direi che certi sconci sono palesi ed altri sono ostinatamente celati CON IL CONSENSO DI TUTTE LE FORZE POLITICHE. In tema, mi riferisco "allo sconcio" della fibra ottica a dati iperveloci RISERVATA ESCLUSIVAMENTE AI GRANDI CENTRI URBANI. Si sostiene che è ai grandi centri che bisogna dare la precedenza... proprio perché è lì che si concentra la gran parte della popolazione. Vero... ma chissà perché NESSUNO SI ACCORGE CHE I PREZZI DI ACCESSO AI DATI (VELOCI NEI GROSSI CENTRI E LENTI NEI PICCOLI)... SONO SCANDALOSAMENTE UGUALI PER TUTTI !!!!! Cari politici... a quando la risoluzione di questa vergognosa ingiustizia ? Chi "corre di meno" , dovrebbe pagare di meno.... O NO ?

Umberto Tordone Commentatore certificato 27.06.17 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Sen. Cioffi,
lei forse non ha a cuore né la banda larga, né il futuro di centinaia di migliaia di lavoratori di Telecom e dell'indotto, né tantomeno le loro famiglie. Perchè ENEL dovrebbe costruire la rete, con tempi da capire, con investimenti ancora non ben quantificati e che, se si parla di FTTH, saranno veramente ingenti. Telecom ha già pronta la rete, che usi o meno il doppino per portare 100 o 300Mb/s, alla gente importa poco. Il problema non è Berlusconi o i francesi, in una realtà internazionale una telco puramente italiana non ha senso, come non ha avuto senso una FIAT totalmente italiana. ENEL non garantirebbe nessuna concorrenza, non ha il backbone (la spina dorsale), non capisco dove possa prendere le competenze. Ha già fallito con Wind all'epoca. Pensasse a mettere in sicurezza gli elettrodotti e le linee di trasmissione, che alla prima nevicata o terremoto sono spacciati. Questo progetto infausto l'ha iniziato Renzi, volete diventare renziani quando ormai il toscano è decotto e non lo vuole più nessuno. Per favori, torni a più miti consigli, si faccia spiegare bene la situazione dalla sua collega Roberta Lombardi, altrimenti ad abbandonarvi saranno i vostri elettori e iscritti, compreso chi vi scrive.

Marco Bruti 27.06.17 13:52| 
 |
Rispondi al commento

....una sola parola..NAZIONALIZZARE comunicazioni, energia, acqua..quindi dare in SOLTANTO GESTIONE, previo concorso a miglior offerente, per un arco di tempo massimo decennale con supervisione sempre statale!
Chi ha privatizzato (PD) dovrebbe essere fucilato alla schiena!!

Tony 26.06.17 22:59| 
 |
Rispondi al commento

E vogliamo dimenticarci del progetto WI-MAX??? Appena entrata Telecom in scena, il WiMAx è sparito... doveva essere la salvezza per tutti i posti inaccessibili e invece è stato affossato sul nascere... troppi interessi in gioco.

Pietro Diano 26.06.17 22:25| 
 |
Rispondi al commento

Dato che i commenti al blog sono sovrastati da comunicazioni di strozzini che prestano denaro e dato che lo staff non ne tiene conto mi limitero' a leggere il post del giorno ma NON i vari commenti.

Carlo A., forli' Commentatore certificato 26.06.17 20:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il telefono fisso lo avrei già buttato nel c...o, cosi come ho fatto come la tv 20 anni fa, sé solo potessi connettermi a internet in altro modo.
Sulle isole minori si è praticamente " schiavi " di Telecom...io vivo su un'isola minore.

Silverio Mazzella (pacchiarotto), Ponza Commentatore certificato 26.06.17 12:51| 
 |
Rispondi al commento

wi-fi gratis per tutti i cittadini!!!
non dimentichiamo!!!

Giovanni F. Commentatore certificato 26.06.17 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Volevo solo aggiungere che in questi ultimi 11 anni, tutti si lamentavano del fatto che Telecom non adeguava le sue strutture per diffondere la fibra ottica a tutto (o quasi) il territorio nazionale... adesso finalmente lo sta facendo e lei Andrea Cioffi si lamenta?
Vorrei vedere lei se avesse dovuto aspettare 11 anni prima di poter navigare in maniera decente se fosse disposto ad aspettare chissà quanto ancora per avere la fibra di stato.
La fibra è fibra, non importa che ce la vende, basta che sia affidabile ed efficiente.

Gianluca C., Rimini Commentatore certificato 26.06.17 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da quello che ho letto sembra che il governo vorrebbe fare fare la rete a fibra ottica a ENEL, ma invece la sta completando Telecom in tutta Italia. Perché dovremmo aspettare le lungaggini statali di ENEL quando Telecom ha già quasi completato l'opera?
Sono 11 anni che navigo a 3 megabit sec., adesso finalmente posso fare un contratto per avere 20 megabit sec. in fibra grazie a Telecom, perché dovrei aspettare altri anni (chissà quanti) per avere lo stesso servizio allo stesso prezzo?
Come dire... il primo che arriva vince, se lo stato come al solito va come una lumaca...

Gianluca C., Rimini Commentatore certificato 26.06.17 10:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori