Il Blog delle Stelle
Gasdotto, il governo manda la polizia contro i cittadini

Gasdotto, il governo manda la polizia contro i cittadini

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 85

di MoVimento 5 Stelle Puglia

I pugliesi non vogliono il TAP, (Trans Adriatic Pipeline, gasdotto transadriatico) l'ennesima inutile grande opera, che rischia di devastare le coste salentine, la cui bellezza garantisce la ricchezza che viene dal turismo e dalla pesca. Quell'inutile enorme gasdotto che dall'Azerbaijan porterebbe il gas in Europa approdando a Melendugno-San Foca in Provincia di Lecce, non ha senso in un paese che deve guardare al futuro e quindi alla produzione di energia da fonti rinnovabili.

Oggi, dopo giorni di resistenza pacifica del territorio all'avvio della fase zero dei lavori per il Tap, il Governo ha mandato le forze dell'ordine in assetto antisommossa a Melendugno come se dovessero fronteggiare dei malviventi, quando invece erano solo padri e madri di famiglia, agricoltori, giovani, cittadini che amano la loro terra e che ancora una volta sono costretti a vedere il loro territorio distrutto in nome di accordi presi nelle segrete stanze da un governo PD che ha il solo interesse di favorire quelle multinazionali e banche che poi finanziano le campagne elettorali!

Dall'altro lato in regione Puglia abbiamo un governatore, il presidente Emiliano (naturalmente sempre PD) che dorme. Assente, troppo impegnato nella sua scalata interna al partito mentre i suoi compagni di merenda saccheggiano e distruggono il nostro territorio. Lo stiamo incalzando da un anno e mezzo suggerendogli passo passo tutte le azioni da fare per contrastare TAP. Solo pochi giorni fa, il 21 marzo abbiamo fatto approvare una ennesima mozione in Consiglio per contrastare gli espianti di ulivi propedeutici all'avvio dei lavori salvo poi scoprire che la giunta Emiliano si è "dimenticata" di girare all'Avvocatura il testo di quella mozione urgentissima.

Emiliano svegliati o dimettiti! Hai avuto diverse possibilità per cercare di evitare tutto questo ma non hai fatto ancora niente: impugnare la nota con cui il Ministero ha violato le competenze della Regione Puglia, valutare un esposto in Procura per fermare queste attività di espianto, predisporre la revoca in autotutela delle autorizzazioni agli espianti degli ulivi degli uffici regionali.
Datti una mossa, la Puglia ha bisogno di essere governata da un Presidente, non da uno showman!



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

28 Mar 2017, 15:53 | Scrivi | Commenti (85) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 85


Tags: antisommossa, emiliano, gasdotto, puglia, tap

Commenti

 

Ma siete sicuri che tutti i cittadini del movimento siano contrari al gasdotto??? Un'altra bella dimostrazione di democrazia!!!!

antonio B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 31.03.17 23:08| 
 |
Rispondi al commento

CHE VERGOGNA! Ma dove sono gli "artisti" pugliesi che si riempiono tanto la bocca con l'amata Puglia? dov'è Caparezza?, dove sono i Negroamaro, i Checco Zalone, gli Arbore, gli Albani e compagnia bella? Penso che l'attenzione dei media sarebbe più alta se ci fossero loro in prima linea con i loro concittadini e queste immagini, che vedete solo su Internet, potrebbero essere viste da più persone. Com'è bello cantare la Puglia e di Puglia ma eclissarsi quando serve per difenderla. Se tutti e dico tutti gli artisti ci mettessero la faccia, la musica potrebbe veramente cambiare le cose.

Roberto ASTOLFI 31.03.17 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sottolineare la scandalosa, vergognosa, drammatica e folle situazione del presunto gas(oleo?)dotto in Puglia alle Marine di Melendugno, proponendo una interrogazione parlamentare sul perchè il gasdotto non può arrivare direttamente nella piattaforma di Brindisi con allaccio diretto e facilitato al collettore della dorsale Nord europea, invece di sprecare chilometri di tubi e di euro, distruggendo 60 km di macchia olearia, determinando l'inquinamento da fuoriuscita e percolato di idrocarburi di vario genere, mettendo in ginocchio la produzione agroalimentare di un area qualitativamente più elevata al mondo, con un impatto turistico-economico-ambientale di tale grado da determinare l'eliminazione di uno dei più validi motori turistico-economici d'Italia, mettendo a rischio di incidente e quindi di disastro ambientale l'intero Salento. L'evidenza della balla xylella, provocata e pilotata è ormai sotto gli occhi di tutti, ed è altrettanto evidente il mistero buffo dei simpatici rapporti con il governo azero, rapporti ordinati e pilotati da sistemi ormai non più occulti extra italiani. E' interessante notare come l'unica motivazione logica di questa vicenda sia l'assassinio di un particolare Sud del pianeta, laddove ci sia Bellezza, Tradizione, Storia, Arte, Cultura e in ultima analisi Anima e Luce. Se non aiutiamo i nostri fratelli salentini vorrà dire che siamo tutti servi vampiri di quel nuovo kaos mondiale di matrice "altra".

Fausto Chiriatti 31.03.17 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di prestito diversi per i vostri progetti fino a 500.000 euro con un tasso del 2% per il vostro viaggio e di project financing studi per le imprese di costruzione d'oltremare e il fondo di investimento in commercio vari di progetto e costruzione e altre l'acquisto di auto a noleggio a casa e Appartamento acquistare e pronto per la salute e l'educazione dei vostri figli pronto sollievo per chiunque nel settore agricolo pericolo e affari milioni project financing
Contattare il servizio di posta elettronica bancadiaccreditamento2017@gmail.com

gatuso guisiippi () Commentatore certificato 31.03.17 07:04| 
 |
Rispondi al commento

Grazie alla signora Josina lei mio aiuto per l'acquisto di casa a due in Francia e in Italia con il suo prestito è una donna di Dio ringrazio lei per sono aiuto e so dirti per 600.000 euro 600,000 euro con un tasso del 2% non manca la possibilità di voto è presso il prestitobancario2017@gmail.com

corine marta Commentatore certificato 31.03.17 00:23| 
 |
Rispondi al commento

USCIRE DALL'EUROPA PRIMA POSSIBILE FORSE RIUSCIAMO A SALVARE QUALCOSA

francesca Marcellino, roma Commentatore certificato 30.03.17 19:12| 
 |
Rispondi al commento

La vita è molto semplice se noi non cerchiamo di rendere complicato. Questo è così è rendere la vita più facile e aiuta voi di non perdere la speranza che il signor DelBARIO Alexio mette ha disposizione di coloro che possono pagare di nuovo e ha chiunque soddisfano le condizioni dei prestiti che vanno da 500 a 50.000.000 milioni di euro. Interviene anche per investimenti a breve termine, le risorse e a lungo termine al fine di aiutare a pagare i tuoi debiti. Signor DelBARIO è in relazione a una banca per facilitare e rendere sicure le transazioni. È in collaborazione con il Ministero delle finanze e dell'economia, che lo rende più affidabile. Si lascia una possibilità di dialogo tra le procedure di pagamento e tasso.
Per ulteriori informazioni vi preghiamo di contattarci da
E-mail: delbarioalexio@gmail.com

Carles Antonia Commentatore certificato 30.03.17 17:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima ce ľ hanno con il carbone e vogliono il gas!
Ora non vogliono il gasdotto!
Allora quale gas vogliono?
Quello delle scorreggie?

Fabio Tercovich 30.03.17 12:31| 
 |
Rispondi al commento

serra, donno, crimi, cari miei cretinetti, parlamentari di merda, voi non mi rappresentate; voi non state rispettando il vostro mandato

cari miei cretinetti (serra, donno, crimi), parlamentari di merda, ve la metteremo nel culo; vi metteremo in grave imbarazzo

il mandato è soprattutto tradito per il seguente motivo

cari miei cretinetti, a proteggervi il culo in italia c'è un solo piccolo fatto: una legge referendaria con quorum del 50%

cari miei cretinetti, avete fatto l'errore di smentire il mandato talmente clamorosamente che un quorum del 50% non vi sarà sufficiente (a proteggervi il culo)

cari miei cretinetti, io so che in relazione all'immigrazione, seppure con un quorum pesante, l'italia è in tal caso come se svizzera fosse, poiché un 50% non sarà sufficiente a proteggervi il culo

l'elettorato vi smentirà, clamorosamente. Il vostro arbitrio verrà deriso e vanificato

cari miei cretinetti, sicuramente non verrete rieletti

cari miei cretinetti, siete la rovina di un movimento che seppe dare speranza

dicendosi democratico, mandò in parlamento gentaglia come voi: del solito tipo; del tipo che fa i soliti giochetti

ipocrisia di chi, dicendosi democratico, continua a ignorare la volontà del suo popolo
ipocrisia di chi pretende di essere lui a dover venire interpretato dal popolo (quasi che fossero preti)

cari cretinetti serra, donno, crimi. vi siete coperti d'infamia
cari cretinetti serra, donno, crimi, vi siete infilati in un mare di merda (e un cappio al collo)

Gino Sighicelli, Pontremoli Commentatore certificato 30.03.17 06:23| 
 |
Rispondi al commento

Passando da Brindisi, gia smerdata, nessuno avrebbe avuto da ridire. Facendo il gasdotto 60 km più a sud, risparmiano tanti soldi, circa 300 milioni di €. Come al solito, il rispsrmio, che poi si trasforma in profitto per pochi, lo si fa sulla pella della popolazione, non è accettabile.
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 30.03.17 01:49| 
 |
Rispondi al commento

https://m.youtube.com/watch?v=9R-PP8wgtI0

Caro Beppe se guardi questo video esaustivo e completo di documenti capirai di chi sono le responsabilità della scelta del sito di lendinuso!! Adesso provano a indignarsi ma sono sempre loro che creano danni!!

Lucio Crisostomo 29.03.17 20:13| 
 |
Rispondi al commento

ANCORA CON QUESTI ANNUNCI FASULLI ?
"SONO VIETATI ANNUNCI NON INERENTI AL POST"
"MESSAGGI PUBBLICITARI"
ORA ADDIRITTURA IN LINGUA STRANIERA, OLTRE A QUELLI SCRITTI CHISSA' DA CHI.

SIETE TANTO RIGOROSI SU TANTE COSE,
VOLETE CONTROLLARE PER PIACERE CHE NON SIANO SCRITTI DA IMBROGLIONI?

rosella d., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.03.17 19:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il governo manda polizia in assetto antisommossa....di certo il governo ha le sue responsabilità, ma la polizia potrebbe anche disobbedire...a quanto ne so, le forze dell' ordine prestano giuramento sulla costituzione, non sugli ordini dei superiori e a un ordine si può anche disobbedire....aveva ragione Hannah Arendt(la banalità del male): l'obbedienza è la peggiore delle qualità dell' uomo !


Grazie gentilmente entrare in contatto con questa donna, perché lei mi ha dato un prestito di 149.000 euro. Ecco il suo

indirizzo e-mail personale:...... beatriceballey@hotmail.com

dsdsds ghfrghfreza Commentatore certificato 29.03.17 16:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

piddini munnezza

Ciro Cuciniello, Salerno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 29.03.17 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Garantisco che i teledipendenti ignorano completamente l'opposizione popolare,danno la colpa ai centri sociali,insomma ragionano a vanvera,senza conoscere i veri motivi,colpa di un'informazione orientata malissimo,moralmente da reato perseguibile penalmente

rosario 29.03.17 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quelli che affermano che il gas serve e gli ulivi si ripiantano vorrei sapere cosa direbbero se questa opera inutile, questo ennesimo regalo alle multinazionali criminali passasse vicino a casa loro!!! Cari sugnori siete dei farisei ignobili. Piuttosto quando cadra' questo governo di maledetti dI abusivi incapaci NON VI VOGLIAMO PIU' ANDATE A CASA O VI CI MANDIAMO A PEDATE NEL CULO FARABUTTI


Popolazione e circa. Passiamo per il vostro canale per lanciare una chiamata li ha. Non lasciate fuorviare più da parte dei suoi prestatori che pubblicano i loro avvisi. Secondo le verifiche, le persone che potevate contattare così realmente volete un prestito senza problemi sono:
- davilla.navarro@gmail.com
- andersen.oliver12@gmail.com
- developpement.aide@gmail.com
Ecco le persone capace di voi aiutate e riempirsi. Io dirvelo e ve lo ripeto. Si sono i veri prestatori ha che potevate fare fiducia ed avere ciò che chiedete. Grazie a voi e volete in parlate alla vostra conoscenza per ridurre insieme i prestatori falsi.

lauriane dupont Commentatore certificato 29.03.17 11:28| 
 |
Rispondi al commento

quello che dispiace in queste vicende è vedere come chi dovrebbe difendere per primi i cittadini (anche perchè retribuiti grazie alle tasse che vengono da loro pagate) si schieri apertamente e senza battere ciglio dalla parte del presunto loro "padrone" (si badi bene .... il governo .... non certo lo Stato che siamo noi).
Ma è risaputo, "il cane non morde la mano di chi gli da da mangiare".
Il fatto è che, in questo caso, da "mangiare" siamo noi cittadini a darglielo (alle forze dell'ordine), ma purtroppo "l'accredito" viene disposto dal governo.

mario 29.03.17 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente si è scoperto il tarlo degli ulivi, un animaletto a due gambe che porta con la forza dei tubi nei terreni altrui. Da troppo tempo il popolo sta a guardare senza interviene in massa perché questo scempio va contro l'uomo, va contro la natura e al patrimonio Nazionale. Mi vergogno di essere Italiano e mi chiedo, ma quelli che portano una divisa dimenticandosi per cosa hanno giurato perché difendendo i delinquenti e non i cittadini che sono anche quelli che li mantengono, dovrebbero VERGOGNARSI...NON so cosa il popolo Italiano deve ancora sopportare per reagire.... Meglio se NON dico altro....

Jean Pierre ZOCCA 29.03.17 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Emiliano chi?

Giovanni F. Commentatore certificato 29.03.17 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Spero che gli espianti di ulivi secolari non avvenga. La loro utilità economica e paesaggistica è indubbia; segna un modo antico di vivere sano.
Il gas dotto è utile? chiedo che chi lo utilizza lo paghi anche di più e lasci stare gli ulivi.
Ecco la vera xilella: i truffatori abietti.

Ezio D'Alessandro, Avezzano Commentatore certificato 29.03.17 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Spero che lo facciano! dobbiamo ridurre la dipendenza strategica dal tubo attraverso l'Ucraina

Stefano Bonato Commentatore certificato 29.03.17 10:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"TAP, (Trans Atlantic Pipeline)... che ignorante che sono, credevo che la Puglia fosse bagnata dall'Adriatico e dalla Ionio, e invece è addirittura sull'Atlantico! chissà che problemi con le maree...

Stefano Bonato Commentatore certificato 29.03.17 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate, sono stato in ferie in puglia e ho visto un PARADISO NATURALE. Solo che per quel poco che ho capito, parlando con i residenti di Otranto,Leuca,Gallipoli c'è sicuramente molto di più importante di cui occuparsi in quella meravigliosa terra; iniziando dall'abusivismo edilizio,dall'immondizia che regna,dal rispetto delle norme stradali. Dalla mancanza totale da parte di tutti nell' adoperarsi per il turismo, che sarebbe una fonte di reddito immensa visto il regalo che viene gratuito dalla natura...
Svegliatevi Pugliesi siete delle persone degne, fattevi rispettare

Ivano B., TREVISO Commentatore certificato 29.03.17 09:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il PD vuole i gasdotto; il PD Emiliano, dice che i gasdotto non lo vuole.
L'elettore PD che aveva deciso di votare M5* perché contrario al gasdotto, vota Emiliano, cioè, PD.
Il poliziotto buono, il poliziotto cattivo.
Perché, Emiliano, se è davvero contro il gasdotto, non dice ai suoi di votare M5*?

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 29.03.17 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Se proprio Bisognava farlo bastava andare più a nord accanto alla centrale di cerano o a brindisi zona porto....Che senso ha deturpare una zona nuova?
Ma quando cade sto cavolo di governo fantoccio

antonio cesi, felline Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 29.03.17 07:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come in Val di Susa anche in Salento il persistente Governo Golpista partorito dal Parlamento-Porcellum (correva il lontano 2013...) devasta un paradiso naturale per conto di cartelli d'imprese e banche d'affari.
Il TAP, in particolare, è gestito dalla società svizzera Trans Adriatic Pipeline AG (tra i cui soci figura il massacratore internazionale Tony Blair) per cui la Svizzera incasserà i proventi fiscali del gasdotto mentre l'economia prevalentemente turistica ed enogastronomica del Salento sarà espiantata insieme ai suoi ulivi.

alessandro cimino 29.03.17 02:17| 
 |
Rispondi al commento

Grazie a tutti i pugliesi che difendono la loro terra ,esempio sempre piu' raro oggigiorno, dove siamo assuefatti al volere della mala politica controproducente e distruttiva.
Grazie san foca!

Maurizio Galeone, Grottaglie(ta) Commentatore certificato 28.03.17 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Che il governo mandi la polizia contro i cittadini, Non mi sembra ci sia niente di nuovo, lomha sempre fatto. Magari si dovrebbe stabilire al servizio di cosa e di quli cittadini sia al servizio la polizia. Mi sembra che al riguardo ci sia un poco di confusione da troppo tempo.
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 28.03.17 21:55| 
 |
Rispondi al commento

Il gas oggi e'una fonte indispensabile di energia.Gli ulivi espiantati verranno trapiantati in altro loco,le tubazioni passeranno sotto terra e,pertanto,non vedo alcun danno ambientale ma solo l'intervento di quattro facinorosi sempre contro tutto e contr tutti.Una volta tanto che si fa qualcosa di buono in questo Paese saltano subito fuori i bastian contrari come quel bel tomo di Emiliano che cavalca una sciocca quanto inutile protesta solo per ilproprio interesse politico nella sua lotta contro quel somaro di Renzi.Sono uno peggio dell'altro e gli unici a rimetterci siamo noi che ci dividiamo nel sostenere l'uno o l'altro.Ragioniamo con la nostra testa e pensiamo solo a spodestare questa banda di ladri traditori del popolo.

Corrado Barbieri 28.03.17 20:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco a cosa serve l'Itaglia in Europa...come spazzatura europea grazie ai suoi politici cani senza palle che si fanno comandare :-)

E i poliziotti italioti? Tutta gente senza onore e corrotta che,come succede anche in Grecia,va contro i suoi stessi concittadini perchè privi di cervello e colmi di fallimento.

Che vita triste una vita passata a 90 gradi in attesa della morte per poi passare l'eternità a bruciare. Ma è la punizione perfetta :-)

Politici e poliziotti italioti = scarti della società già morti.

Ahuahuahau

Taipan X Commentatore certificato 28.03.17 20:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In ogni caso TAP significa trans adriatic pipeline

maidomo 1 Commentatore certificato 28.03.17 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Il gas serve, serve assolutamente. Soluzione senza gas? Io non la vedo ma non sono un tecnico. Non vorrei che ci trovassimo al solito nimby.
Anche qui da me il paesaggio è bello e il mare non (troppo) inquinato. Ogni pochi chilometri ci sono spiagge o centri abitati. Se dovesse passare di qua direi sì. Non è nè petrolio nè carbone e da qualche parte deve pur arrivare.

maidomo 1 Commentatore certificato 28.03.17 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Figurati se a emiliano interessano gli ulivi,lui consiglia olio di palma;)

francesco s., Coreglia antelminelli Commentatore certificato 28.03.17 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è la signora Josina gomez offerte di prestito diversi per i vostri progetti prima fino a 50.000 euro con un tasso del 2% per il vostro viaggio e di project financing studi per le imprese di costruzione d'oltremare e fondo di investimento in commercio vari di progetto e costruzione e altre l'acquisto di auto a noleggio a casa e Appartamento acquisto e pronto per la salute e l'educazione dei vostri figli pronto sollievo per chiunque nel settore agricolo pericolo e affari milioni project financing
Contattare il servizio di posta elettronica prestitobancario2017@gmail.com

fidita gatuso Commentatore certificato 28.03.17 19:58| 
 |
Rispondi al commento

C'é L'ENI insieme alle lobby dell'energia fossile, dietro questi colossali obbrobri. La volpe cambia il pelo ma non le tattiche.

É il caso di ripetere le parole di Di Maio riferito al governo e alle forze partitocratiche incapaci di governare:
""non lamentatevi se presto il popolo italiano verranno nelle piazze sotto palazzi a manifestare" E aggiungo: - e a prendervi a calci nel culo, miserabile traditori della Patria-
Bisogna cominciare a pensare che l'ENI sia ormai solo un'istituzione parallela che conta piú del governo: -ENI ordina, governo esegue, e non importa quanto danno arrecano a un territorio e a chi ci vive-
Abbandonando via via le fonti di energie fossili, per ENI andrà scemando la ragione di esistere...
Non traspare, se non nell'inchiesta Tangentopoli (dove si risolvevano i problemi e si spianavano le resistenza a forza di maxi tangenti) ma l'ENI nel fornire energia al paese le ha causato piú danni che benefici.
L'ENI adotta l'opzione "corruzione" sin da quando vide gli albori alla guida di Enrico Mattei, e quel sistema amministrativo presso il palazzo dell'ENI, nell'omonima piazza in Roma non é mai stato accantonato. Un'oligarchia quella dell'ENI dove cambiano i generali ma non certo la condotta, dunque.
Oggi vediamo i risultati anche in questi eventi e ovunque passano gli interessi della colossale Casta legata alle lobby delle estrazioni fossili internazionali. Una rete che in silenzio uccide e distrugge dovunque passa.

Salvatore Z., Essen Commentatore certificato 28.03.17 19:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
Basta chiacchiere diamo un segnale forte al Mondo intero ritiriamo tutti i nostri portavoce da Camera, Senato, Regioni Comuni e dal Parlamento Europeo solo in questo modo potremmo parlare di elezioni dubito.
Rocco Monaco

Rocco Monaco 28.03.17 19:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Estirpare gli ulivi secolari ? Che problema c'è tanto fonzi ha fatto accordi per farci consumare le olive tunisine senza dazi.... deturpare uno dei piu bei tratti di costa Italiana con spiagge bellissime? Che problema c'è tanto il governo ha fatto di tutto per far finta di salvare Alitalia, svendendo la nostra compagnia di bandiera, ora i voli interni sono quasi monopolio di Ryanair, vorra dire che andremo al mare in Egitto, Grecia, ecc ecc Se non ci muoviamo ad andare al governo Questi MAIALI che comandano si spolperanno tutto non lasceranno che lo scheletro del bel paese, e da molte parti le ossa sono gia scoperte !!!!

Antonio.P 28.03.17 19:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il gasdotto serve ed e' una fortuna per noi che passi dall'Italia.


Hola
Para la realización de sus proyectos que usted que usted no tiene fondos suficientes, la solución es el préstamo de la señora Josina gomez ofrece varios de sus proyectos antes de hasta 50.000 euros a una tasa del 2% en su viaje y financiamiento de proyectos en el extranjero estudios de empresas constructoras y fondos de inversión en el mercado varios de diseño y construcción y otro compra el coche en casa y Apartamento comprar y listo para la salud y la educación de su socorro listo niños para cualquiera en la agricultura proyecto riesgo financiación de negocios y millones
Email de contacto prestitobancario2017@gmail.com

fidita gatuso Commentatore certificato 28.03.17 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Ma non ci credo, un'opera utile alla diversificazione e sicurezza di approvvigionamento energetico della nazione bloccato da un malinteso se saranno poi ripiantati un centinaio di ulivi. Ma qualcuno ha ancora il senso del ridicolo ?

carlo santorsola 28.03.17 19:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un tubo di 870 km al costo di 5 miliardi fa 5000 euro al metro (se e solo se i costi restano quelli)... se il tubo è privato e i costi finiscono in bolletta (o in tasse) indovinate un po' chi paga il conto finale del trasporto "alternativo"?
I costi ci sono anche se non passerà un solo metro cubo di gas e si scaricheranno sempre sugli stessi.

La mia impressione è che più si spende e più qualcuno è contento (soldi in tasca??) anche se non esiste alcuna ragione tecnica e meno ancora economica che giustifichi un nuovo gasdotto.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 28.03.17 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Con la Xilella non sono andati molto lontano, quei miserabili, hanno fatto solo dànno, seccando piante CENTENARIE vive e vegete e riducendole a scheletri, poi sono passati al Con(s)iglio di Stato, per farsi strada. Dite alla bànda di Renziloni che stanno solo perdendo tempo e facendo gravi danni per niente. Verremo a spogliarvi fin dentro casa vostra quando sarà il momento, ci risarciremo di tutti questi dànni che state arrecando.

giuseppe campanile, MARACALAGONIS Commentatore certificato 28.03.17 19:00| 
 |
Rispondi al commento

T.A.P. sta per Trans Adriatic Pipeline, correggete prima che arrivino i PiDioti a dire che non conosciamo le parole.
Ciao raga!!!

giuseppe campanile, MARACALAGONIS Commentatore certificato 28.03.17 18:51| 
 |
Rispondi al commento

che futuro può avere un Paese nel quale la polizia carica cittadini che difendono degli ulivi mentre in parlamento i partiti votano per mantenere in carica un pregiudicato,fregandosene della legge?che futuro può avere il nostro Paese con il pd al governo?ormai degenera tutto.quando si voterà voglio vedere si la gente avrà capito o chiuderà gli occhi ancora.M5S senza se e senza ma!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 28.03.17 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Gli ulivi vengono ripiantati? Potete spiegare meglio quale sia il problema?


chi l'ha deciso? chi l'ha votato? possibile che le cose si scoprano quando siamo alla rimozione di ulivi centenari???????
http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/11/22/tap-in-salento-ulivi-e-interessi-se-basta-un-si-per-distruggere-un-litorale/3210143/

Tap in Salento, ulivi e interessi: se basta un Sì per distruggere un litorale

La filosofia della proposta referendaria è apparsa in tutta la sua nitidezza ieri sera, in televisione. A Otto e mezzo, Pierferdinando Casini ha dichiarato candidamente che, vincendo il Sì, contenziosi come quello tra Stato e Regione Puglia a proposito del controverso gasdotto Tap non potranno più verificarsi. Oggetto della contesa, secondo lui, qualche centinaio di ulivi. Ah, questi ulivi, un vero pomo della discordia.

Per intendersi, Tap è una multinazionale con sede in Svizzera che intende realizzare un tratto del gasdotto che dovrebbe portare gas metano dall’Azerbaijan in Europa. Il punto controverso sta, in verità, nel punto selezionato per l’approdo: le spiagge di San Foca (San Basilio, per la precisione) che, come ha precisato qualche minuto dopo a Report il sindaco di Melendugno, Marco Potì, ottengono ogni anno riconoscimenti come la Bandiera Blu o le 5 Vele di Legambiente. Proprio non si intende come possano convivere un’infrastruttura energetica di quel tipo, con annessa centrale di depressurizzazione, subito nell’entroterra, e una zona di grande valore ambientale come quella di cui stiamo parlando.

Dicevamo: il gasdotto Tap dovrebbe portare il gas azero da noi. Il condizionale è d’obbligo per più ordini di motivi: ascoltando l’esponente della multinazionale intervistato ieri sera non si intende bene se il gas da trasportare sarà azero o russo, dato che le riserve di Baku non pare possano garantire decenni (o anni) di esportazioni. Se così fosse, la principale giustificazione alla base dell’opera, la diversificazione delle fonti di approvvigionamento del gas, eminentemente per ridurre la dipendenza dalla Russia, non costituirebbe

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.03.17 17:55| 
 |
Rispondi al commento

fonte:

https://www.eni.com/it_IT/media/2017/03/eni-firmato-memorandum-of-understanding-con-gazprom

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=eni

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=tap

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=energas

http://www.gazprom.com/press/news/2016/december/article294917/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.03.17 17:53| 
 |
Rispondi al commento

https://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2016/05/puglia-il-gasdotto-tap-che-uccide-gli.html

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.03.17 17:52| 
 |
Rispondi al commento

queste imposizioni venute dall'alto contro i cittadini mi mandano veramente in bestia. per forza poi si sospetta che qualcuno abbia guadagnato qualche cosa, altrimenti non si capisce tanto accanimento contro la volonta' dei residenti e contro il territorio.
non voglio criticare emiliano ma, il suo silenzio mi da da pensare. l'ho sempre ritenuto una brava persona affezionata al territorio ma qualche sospetto comincio ad averlo anche su di lui. cosi' succede quando non ci si vede chiaro. i poliziotti poi, capisco che devono obbedire ma sarebbe l'ora che anche loro si ribellassero a queste ingiuste. come scrivete voi, i cittadini non sono malviventi. quelli vengono trattati meglio a quanto pare. io vivo da tutt'altra parte ma sono solidale.

rosanna scarpa 28.03.17 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Buon pomeriggio, "TAP" trans Adriatic pipeline... o sbaglio!
Sempre 5 ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Leopoldo Cerantola 28.03.17 16:58| 
 |
Rispondi al commento


A cose fatte.
Quando arriveremo noi l'espianto, lo sradicamento, lo faremo a loro. A chi sapeva dall'inizio del progetto e non ha fatto nulla per fermarlo, a chi poteva fermarlo ma ha preferito intascare la tangente, a chi non ha portato avanti soluzioni alternative a cose fatte.

nella tormenta 28.03.17 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo un governo composto da criminali perchè non può imporre ai cittadini italiani uno scempio simile.
Ribelliamoci,facciamolo almeno per i nostri figli!

Terry E. (), Mi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 28.03.17 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Quando lo Stato non fa l'interesse del cittadino è il cittadino che diventa stato.

Giampaolo M5S, Italia Commentatore certificato 28.03.17 16:17| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori