Il Blog delle Stelle
Il governo elimina l'Anac e facilità la corruzione

Il governo elimina l'Anac e facilità la corruzione

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 36

di MoVimento 5 Stelle

Il Governo Renzi - Gentiloni si è reso gravemente responsabile di un atto clamoroso che va nella direzione di alimentare la già dilagante corruzione negli appalti pubblici. Ha infatti soppresso il secondo comma dell'art. 211 del D.Lgs n. 50 del 2016, che prevedeva il ruolo "deterrente" dell'ANAC al fine di arginare sul nascere le fonti della corruzione. Una norma che prevedeva, inoltre, non solo di eliminare tutti quei vizi di legittimità degli atti nelle gare pubbliche, a seguito di pareri vincolanti emanati dall'ANAC, ma anche l'emanazione di sanzioni pecuniarie e segnalazioni sulla reputazione e sulla valutazione delle stazioni appaltanti.

In questo modo, dunque, il Governo, disattendendo la volontà del Parlamento, che solo 1 anno fa' ha approvato il nuovo Codice degli Appalti, elimina il controllo preventivo e cautelativo dell'ANAC sugli atti illegittimi e rimette tutto nelle mani della giustizia ordinaria.

Questo significa che i soldi pubblici, anche nei casi di illegittimità delle gare, continueranno ad essere gestiti da chi si rende responsabile di queste condotte riprovevoli e che gli appalti pubblici, anche laddove siano inficiati da atti di corruzione in corso, non potranno essere fermati in via preventiva ed in autotutela, ma verranno rimessi alla successiva valutazione della giustizia ordinaria: cioè lasciati alla lentezza dei processi civili e alla conseguente prescrizione dei processi penali. Senza, dunque, alcuna conseguenza per i responsabili del malaffare.

Un atto grave da parte del Governo. L'ennesimo dopo la riduzione e la limitazione dell'utilizzo delle intercettazioni come mezzo di ricerca della prova che va in un'unica direzione: coprire corrotti e corruttori. Questa volta anche alla faccia dell'ANAC!



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

21 Apr 2017, 10:30 | Scrivi | Commenti (36) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 36


Tags: anac, corruzione, gentiloni, renzi

Commenti

 

Ma di che cosa ci meravigliamo di questa classe politica che fa sparire pezzi di comma di decreti in Parlamento. Poi fingono di accorgersi. Insomma sembrano prestigiatori! Liberiamoci al più presto.

Valeriano Lomonaco 24.04.17 11:04| 
 |
Rispondi al commento

questi due mi fanno rimpiangere berlusconi !!!!!!

chiari a. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.04.17 20:20| 
 |
Rispondi al commento

I GOVERNI DI SINISTRA SONO PROPRIO ALLERGIGI ALLA LEGALITA', LAVORARE PER LA LEGALITA', PER L'ONESTA' E' VIETATO, LA MAFIA, LA CORRUZIONE, LA TRUFFA, IN ITALIA TROVA TERRENO MOLTO FERTILE.

cosimo calabrese, chiaravalle Commentatore certificato 22.04.17 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Rimane coerente con se stesso e con il suo datore di lavoro.

Sappiamo che si sono messi d'accordo, lui e l'ebetino, per farci il biscotto.

Il Menomato morale ed il Biscottone sono finiti da un pezzo, tentano l'ultima mossa intelligente, intelligente come il riflesso incondizionato della coda mozzata di un cadavere strisciante

massimo m., Roma Commentatore certificato 21.04.17 22:01| 
 |
Rispondi al commento

INACCETTABILE

GIANCARLO O., SALSOMAGGIORE TERME (PR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 21.04.17 20:39| 
 |
Rispondi al commento

è vero che l'anac aveva pochi poteri diretti, ma incominciava ad essere punto di riferimento per le amministrazioni/istituzioni pubbliche oneste, chiedevano all'anac di far chiarezza su molti punti poco chiari delle normative sugli appalti, o casi e condizioni tra stazioni appaltanti ed appaltatori compreso quel sottobosco di personaggi politici e professionisti che ruotano attorno.

Ovvio che al sistema partitocratico fatto di relazioni speculative dava fastidio.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 21.04.17 20:06| 
 |
Rispondi al commento

udite udite!!!! Al Governo nessuno sa chi ha depennato per sbaglio l'anac!!!! Si si INCREDIBILE dicono che è stato un errore una svista inserire nella legge la riduzione dei poteri dell'anac!!!! Cioè non potrà più intervenire prima della magistratura in caso Cantone intraveda negli appalti possibili casi di malaffare.

Ma guarda un pò che sbadati, sarà scivolata la penna? Come due anni fa un colpo di penna durante la notte cercarono d'abrogare un articolo di legge per depenalizzare alcuni reati? Poi si assunse la colpa il premier sparballe.

Il M5S chiedesse chi l'ha proposta e chi l'ha scritta.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 21.04.17 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti vivissimi al pd, ora i compagni di partito potranno rubare in allegria e serenità. Bravi!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 21.04.17 17:35| 
 |
Rispondi al commento

M5SS basta dire le solite fesserie ormai non incantate più nessuno.
Dite qualche volta la verità affinché vi si creda quando dite caxxate !
È un consiglio : o fate politica seriamente oppure ciao, lasciate perdere
Purtroppo il vostro biglietto da visita vi pregiudica:
Grillo Raggi Casaleggio Di Battista Di Maio
Tutta gente scarsa !
Fare i soccorritori d'Italia è un'altra cosa !


in sintesi:
Già esisteva l'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, con sigla AVCP, era un'autorità amministrativa indipendente già dal 1994, poi nel 2012 con un operazione semantica il governo del raccontaballe la trasformò in ANAC.

E' chiaro l'intento di renderla innocua o abrogarla del tutto perchè diventa ostacolo tra la politica affaristica e le relazioni imprenditoriali private.

Il precedente Governo non pensava minimamente che cambiando nome in ANAC potesse diventare una minaccia per gli interessi "politici", men che meno diventare ausilio della politica onesta come fece la Raggi utilizzandola per chiarire alcune posizioni pubbliche.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 21.04.17 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Diciamo che ci hanno provato e che dovranno tornare indietro "a furor di popolo". Non che l'ANAC abbia fatto sfracelli finora ma, adeguatamente motivata e potenziata, può' risultare fattore prezioso contro la corruzione.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 21.04.17 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Questo governo e questi governanti vanno soppressi..

RENZO D., riva presso chieri Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 21.04.17 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Il , direi. E già, poiché Anac come Antimafia: mangiatoie dispendiose che si alimentano dal debito pubblico. Infece cosa ? Il Diritto e il rigore della legge e l' eliminazione degli arresti domiciliari da sostituire con soggiorno in carcere.

nicolo piro 21.04.17 15:22| 
 |
Rispondi al commento

"Er puzzone" BerlusconE, larghe intese e prescrizione: vergogna Nr.1. Vergogna Nr. 2: Sergio MATTARELLA-BUCCELLATO in pariglia con l' imbro(co)glione e sciacallo Matteo Renzi: vergogna Nr. 3.
Mi spiego megliio. Del "puzzone" sappiamo tutto. Del signor Sergio MATTARELLA-BUCCELLATO si deve portare a conoscenza gridandola a squarciagola la ragione per la quale è un rampollo dei casati paterno e materno della mafia la quale, elemento rilevante delle note 5 entità -(le altre 4 sono: vaticano, servizi deviati, massoneria e 'ndrangheta), come saggiamente denunziato dal pentito di mafia e collaboratore di giustizia, Vincenzo Calcara, dell' ex famiglia mafiosa di Castelvetrano di Francesco Messina Denaro - che continuano a strangolare questa italia. Orbene questo signore, abituato a parlare a scolari scambiati per studenti, confondendo loro le idee già confuse, non sa che prima di vomitare improperie contro il Fascismo deve pulirsi la bocca con alcol puro e poi con il ricorso ad un cerino disinfettarla, e con la mano in bocca e l' altra nel sedere, scalpello e martello da muratore andare a piedi in mutande canotitiera e pantofole dotate di campanellini a Bagheria per togliere quel nome maledetto del padre Bernardo che adorna una via di quella cittadina che mammasantissima ha ha voluto imporre per onorarne l' altrettando maladetta memoria.

segue su: www.facebook.com/nicolo.piro.31

nicolo piro 21.04.17 15:19| 
 |
Rispondi al commento

Come mai il M5S non capisce che litigare in parlamento e fuori, non serve per ricostruire un Paese che non ha le qualità ?

Non capisce il M5S che è ora di AZIONE ! La prima azione è : dire la verità su dove vanno i soldi delle tasse... Certo non servono a soddisfare i bisogni dei cittadini, ma servono ad altro ! Fate un'indagine serian da ragionieri pignoli e ne troverete di imbrogli ?

Perché fu fatt, 1 anni fa, la lsita degli SPRECHI da un esperto ? Come mai i suoi suggerimenti furono nascosti nel cassetto di un politico furbo ?
M5S, basta con le chiacchiere ! Bisogna passare ai fatti ! Ci vuole professionalità europea, non chiacchere e litigi italiani !

Ulrico

Ulrico Reali 21.04.17 15:14| 
 |
Rispondi al commento

La corruzione sai è come il vento
che spazza via quelli come l'ANAC
col quarto golpe ormai è già un incendio
che, ci brucia l'anima

Il M5S è ormai il più forte
Renziloni s'illude di poterlo boicottare
e invece loro tra un anno dovran lavare
i cessi di Rai tre...

la,la,la,la,la,la...la,la,la,la,...

Addio Renzi!

la,la,la,la,la,la...la,la,la,la,...

Gentiloni non piangere!

la,la,la,la,la,la...la,la,la,la,...

Ciaoo!!

Aldo B. 21.04.17 15:11| 
 |
Rispondi al commento

e questo significa che a pensare male non si sbaglia sempre. se non avessero niente da nascondere o da spartire, non farebbero queste cose. sembra che gentiloni ora ci metta una pezza, ma ormai il nostro giudizio e' dato su tutti loro che non sono li' da tanti anni per nulla. ieri poi, tanto per non smentirsi, la moretti del pd ha detto che un bambino e' morto morso da un topo a roma. sempre bugie, almeno da quello che ho letto. a me ne basta una per giudicare una persona e smettere di crederle. questa poi arriva sempre con la faccia da madonna e pensa di prendere in giro tutti. per me potrebbe anche avere la faccia di un angelo. in fin dei conti anche lucifero era un angelo.
e quello dei cinque stelle di verona nemmeno una parola per farla tacere. ma si e' squalificata da sola. gli altri tutti zitti e tenere la scala. anche quelli si sono squalificati da soli.

rosanna scarpa 21.04.17 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono cose che in Italia, per via del cervello lavato (anche dalla corruzione oltre che dalla politica) non si sono ancora scoperte...

Perché meravigliarsi se i poteri dell'anticorruzione vengono ristretti ? Ma si sa quale è il vero scopo dello stato ?

Basta capire che lo stato,per essere corrotto, da tempo, non fa tutte quelle cose che qualsiasi altro Paese + a Nord fa per i cittadini ! In compenso tutela gli interessi di quel clan politico che ha preso il timone da decenni.. -( i nomi non vegono detti, ma sono i + potenti e si fanno beffe della democrazia... Ma fingono di ossequiarla ! !).

- Nitti, premier molti anni fa, fu intervistato da Barzini. Alla domanda, se si poteva sperare che un giorno il Paese avrebbe avuto solo buongoverno, ecco cosa disse a Luigi Barzini :”Gli Italiani sono stati ubriacati di bugie dai politici, per 150 anni”.

Dopo Nitti, cosa successe ? Chidetevelo, guardate gli altri Paesi + a Nord.... Chissà che non capiate la realtà italiana.. ,

Ulrico Reali 21.04.17 15:01| 
 |
Rispondi al commento

"facilita" senza accento sulla a finale. Correggere il titolo, please. Non siate sciattoni.

Pier W. Commentatore certificato 21.04.17 14:54| 
 |
Rispondi al commento

ma ci vuole tanto a buttare giù sto governo del cavolo? non ha combinato niente, ne ora ne in passato col bimbo mix renzi... è ora che vada a casa.

Giuseppe D., Roma Commentatore certificato 21.04.17 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Ormai questo governo con la g minuscola si comporta come una cellula cancerogena....

elisabetta 21.04.17 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Notizia di poco fa di un tg del piemonte DAVIDE BONO consigliere regionale del M5S attualmente al secondo mandato E' L'UNICO CHE RINUNCIA SPONTANEAMENTE AL VITALIZIO. Essendo al secondo mandato alla fine di questa legislatura uscira' dalla scena politica e tornera' a fare il medico. considerato lo scenario politico in cui si muove, secondo me tutti dovrebbero conoscere questo fatto e lui merita un monumento

lucia 21.04.17 13:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo alle solite , si discute e si vannaggia. Cosa aspettiamo per cambiare questa crisi ?

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 21.04.17 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Cantone è stato nominato da Renzi , come Mattarella ! Si vede ! Non ha fatto niente contro la corruzione , e si vede ! Togliergli poteri che non ha è solo una precauzione .

vincenzodigiorgio 21.04.17 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Lo stato italiota er corrotto fino al midollo, e questi signori sono solo pedine che eseguono. Poi vogliono la FIDUCIA.. ha ha ha ha

Siete al livello della Bulgaria e paesi arabi..

undefined 21.04.17 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Cosa aspettate per chiudere la legislatura?
Non pretendete che vi votino il consultellum al Senato, divulgate in Parlamento che siete interessati solo alla chiusura della legislatura agite affinché il Parlamento tolga la fiducia al Governo Gentiloni.
Ma che sia chiaro a tutti, dentro e fuori dal Parlamento che è l'unica cosa sana che si può pretendere ora e subito; alla legge elettorale ci si penserà con la nuova legislatura. O per chi comanda nel M5S, e non è il sig. Beppe Grillo, sono importanti i capilista e la dittatura del 40% di quorum?

Ezio D'Alessandro, Avezzano Commentatore certificato 21.04.17 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Fanno pieta'

luigi di pietro, Montreal Commentatore certificato 21.04.17 11:42| 
 |
Rispondi al commento

il segnale del governo è molto chiaro...speriamo la rimettano anche se io non ho molta fiducia in questo ente...adesso c'è cantone ma se un domani a capo ci mettono un corrotto?

Manuele L. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.04.17 11:32| 
 |
Rispondi al commento

"Il governo facilita la corruzione?: ma è quello che ha sempre fatto, o no!?!?

Ermete Sestili Commentatore certificato 21.04.17 11:31| 
 |
Rispondi al commento

E chissá da qui a un anno quante ne faranno.Si stanno gia preparando...ecco perchè noi questo giro dobbiamo arrivare al 40% o è la fine di una speranza di riscatto per questo paese.Ma per farlo dobbiamo assolutamente "aggiustare il tiro" sull'immigrazione.Butto una proposta : per 2anni il fermo totale dell'entrate (prima l'emergenza italia)-nel frattempo chi è gia dentro provvederemo in maniera totalmente diversa da ora.Su questo tema dobbiamo essere decisi e risolutivi.

Paolo galli 21.04.17 11:27| 
 |
Rispondi al commento

AFFARI IN POLITICA E INSTABILITÀ PERMANENTE.

Sistema politico italiano è colonizzato dai interessi corporativi all'interino dello Stato collegati ai comitati d'affari, questo non è economia di mercato ma del palazzo ai danni dell'economia reale.

Devono far numero più tesserati, più voti a tutti costi, si allarga il campo per avere più poteri di idee diverse d'interesse diverse, per cui si arriva poi a contrasti, discussioni, separazioni, scissioni.

Sono gli eterni conflitti tra potere e ideali, tra profitto e coerenza, godono di instabilità permanente.

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 21.04.17 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Correggete il titolo... FACILITA !!!

Ivan Denis Tirrito, San Cataldo Commentatore certificato 21.04.17 10:56| 
 |
Rispondi al commento

???
Inchiesta Consip, i fratelli Cantone convocati in Procura come testi
http://bit.ly/2oQJpCB

Anticorruzione, Cdm ridimensiona Cantone. Palazzo Chigi: "Rimedieremo"
http://bit.ly/2pGLr6I

id &as Commentatore certificato 21.04.17 10:53| 
 |
Rispondi al commento

ovvio!!! Adesso che l'ANAC stava funzionando (se pur a rilento) diventa un ostacolo agli affarucci di partito e cricche.

Dopo che la Raggi e non solo hanno utilizzato l'ANAC a proprio vantaggio è diventato un boomerang contro la partitocrazia del PD e affini.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 21.04.17 10:50| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori