Il Blog delle Stelle
Il piano 5 Stelle per i rifiuti a Roma è rivoluzionario

Il piano 5 Stelle per i rifiuti a Roma è rivoluzionario

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 46

di Antonio Lumicisi, esperto di sviluppo sostenibile

Da “romano” sono stato sempre indotto a pensare che la continua crescita dei rifiuti a Roma fosse un fatto dovuto, un prezzo da pagare per l’espansione e la crescita economica della città. Da “ambientalista praticante” non ho mai accettato questo connubio e osservo che, per la prima volta, un’amministrazione capitolina disegna un percorso diverso, indica una strada nuova, che peraltro altre amministrazioni locali stanno già percorrendo ma che, considerando la dimensione della città di Roma, desta curiosità, interesse e partecipazione per i tanti cittadini romani che vivono sulla propria pelle da anni l’emergenza rifiuti. Ma ci sono certamente altri portatori di interesse che si stanno preoccupando che stavolta le cose cambieranno veramente a Roma e che ciò che per anni è stato un vero e proprio business per pochi diventerà un bene per la collettività. Non sarà facile attuare il nuovo Piano che viene qui di seguito sintetizzato e sarà necessario il continuo supporto di tutti i cittadini romani in quanto quello che accadrà nei prossimi cinque anni decreterà il successo o meno dell’intera operazione. Raggiungere l’obiettivo finale “rifiuti zero” sarà possibile solo con una seria programmazione di cui la prima fase 2017-2021 risulta la più difficile e delicata, visto il pregresso e i continui “ammonimenti” che arrivano da istituzioni che dovrebbero plaudere e sostenere azioni come quella lanciata da Roma Capitale invece che suggerire, inadeguatamente, di percorrere altre strade, le solite vecchie strade che portano all’incenerimento dei rifiuti, bengodi dei pochi che ci guadagnano e croce per i cittadini che ne subiscono gli effetti socio-sanitari, ambientali ed anche economici.

Il Piano per la riduzione e la gestione dei materiali post-consumo 2017-2021

In estrema sintesi, gli obiettivi che il Piano quinquennale 2017-2021 si pone riguardano la riduzione annuale di 200mila tonnellate di rifiuti, la raccolta differenziata portata al 70% e l’adozione di una “tariffa puntuale”.

Queste linee programmatiche sono state ben esposte dalla sindaca di Roma, Virginia Raggi, e dall’Assessore alla Sostenibilità Ambientale, Pinuccia Montanari, nel corso di una conferenza stampa nella quale è stato evidenziato che il nuovo Piano prevede la riduzione entro il 2021 della produzione di rifiuti annuali di 200mila tonnellate (circa il 12% rispetto al totale), l’aumento della raccolta differenziata dal 44% al 70%, la realizzazione di nuovi impianti di riciclo e compostaggio e una nuova organizzazione di AMA Spa (l’azienda capitolina che gestisce i rifiuti) basata su unità di Municipio. Il tutto per avviare Roma verso un’economia circolare e a Rifiuti Zero.

Sulla base delle indicazioni fornite dall’Amministrazione capitolina, il Piano si basa su quattro importanti azioni: prevenire, riutilizzare, differenziare e valorizzare economicamente i materiali post-consumo, sviluppando un’economia fondata sul riciclo eco-efficiente ed il recupero di materia. Oggi la città di Roma produce circa 1 milione e 700mila tonnellate di rifiuti all’anno che già con l’identificazione della terminologia “materiali post-consumo” si fa capire che possono diventare nuovamente risorse in grado di creare nuovi posti di lavoro utili e sostenibili, sviluppando al contempo una vera economia circolare nel rispetto dell’ambiente. Il primo obiettivo della riduzione della produzione di rifiuti del 12% entro il 2021 potrebbe essere ampiamento superato se tutte le azioni previste saranno attuate con successo. E’ stimata una riduzione potenziale fino al 16,5% del totale, circa 280.000 tonnellate/anno (vedi Tabella).

Fondamentale sarà l’azione di rinnovo di AMA Spa, che, con il completamento della due diligence, permetterà di stabilire il punto di partenza della nuova gestione ed attuare un nuovo piano industriale coerente con il Piano quinquennale lanciato dall’Amministrazione capitolina. In particolare, risulta interessante l’idea della realizzazione delle AMA di Municipio (il territorio di Roma è suddiviso in quindici Municipi, ex Circoscrizioni), al fine di rendere l’Azienda più vicina ai cittadini e più efficace nei suoi servizi.

Il Piano che porterà Roma Capitale verso l’obiettivo "rifiuti zero", consta di 12 azioni e 5 progetti che, con il coinvolgimento della cittadinanza e del tessuto delle imprese della città, hanno lo scopo di far diventare Roma una delle città più virtuose in termini di riduzione della produzione pro-capite di materiali post-consumo. Le azioni e i progetti riguardano, tra gli altri, la Green Card per premiare i comportamenti virtuosi al programma contro lo spreco alimentare, il compostaggio domestico, la realizzazione di Centri di riparazione e riuso, il progetto Scuole Rifiuti Zero e quello dei Mercati rionali ad impatto zero fino all’adozione della tariffa puntuale che si basa sul principio del “più riciclo meno pago”. (L’elenco completo delle azioni e dei progetti nelle tabelle che trovate qui).

A monte di tutto vi è quindi il concetto di prevenzione e riduzione della produzione dei rifiuti che si attua attraverso interventi di carattere programmatico, con conseguenti vantaggi sia per il territorio che per i cittadini. Attraverso il Piano non solo si ridurranno i quantitativi di materiali post-consumo, ma si svilupperà un'importante innovazione tecnologica del sistema di raccolta basato sulla raccolta domiciliare, da estendere gradualmente a tutta la città - entro il 2021 - valutando, insieme ai 15 Municipi, specifiche modalità contestualizzate rispetto alle diverse realtà territoriali. È prevista la costruzione di Isole Ecologiche di Municipio, integrando e migliorando i Centri di Raccolta attualmente esistenti, introducendo per specifiche realtà, sia private che pubbliche, le Domus Ecologiche: piccole aree per la raccolta differenziata riservate a utenze specifiche (circa 50.000 nuove utenze raggiunte). Il piano di ampliamento della raccolta differenziata domiciliare prevede un incremento di 100.000 nuove utenze ogni anno iniziando dal VI Municipio. Attualmente, oltre 900.000 abitanti sono serviti dal porta a porta.

TARIFFA PUNTUALE: MENO PRODUCI, MENO PAGHI

L’obiettivo finale, per cittadini e utenze non domestiche, è applicare la tariffa puntuale per tutti, attraverso l’innovazione tecnologica ed un capillare programma di informazione. Varie esperienze hanno già dimostrato che, nei Comuni in cui è stata adottata la tariffa a volume, i rifiuti residui sono diminuiti in media del 15-20% mentre la sola raccolta domiciliare, unita sempre ad una efficace azione di comunicazione con il concreto coinvolgimento di tutti i cittadini, realtà associative ed imprese, potrà portare ad una riduzione della produzione di materiali post-consumo pari ad almeno al 10%.

In base ai dati forniti da AMA Spa, nell’arco dell’ultimo bimestre (Febbraio-Marzo 2017), risulta una riduzione di materiali post-consumo del 3% con un conseguente risparmio in termini di costi di smaltimento e costi di raccolta pari a 3 milioni di euro. Meno materiali post-consumo si producono, attraverso buone pratiche e nuovi stili di vita e abitudini, più risorse si possono risparmiare, con conseguenti benefici ambientali ed economici. Questo è il concetto che l’Assessore Montanari e la sindaca Raggi hanno più volte sottolineato nel corso dell’avvio del Piano.

IMPIANTI DI COMPOSTAGGIO – SELEZIONE MULTIMATERIALE

Il Piano prevede anche la costruzione, da parte di AMA Spa, di impianti per la valorizzazione della frazione organica, causa spesso di problemi ambientali se non raccolta, conferita e trattata correttamente. È in corso l’individuazione di aree per la costruzione di impianti di compostaggio aerobico che possano trattare almeno 120.000 tonnellate di organico. Grazie al compostaggio di comunità, saranno installate 120 micro-compostiere a servizio della collettività. Per le esigenze della città di Roma, è allo studio la realizzazione di un impianto di selezione per multi-materiale (imballaggi di metallo e di plastica). Il sistema impiantistico previsto sarà flessibile e innovativo, e basato su impianti di recupero di materia e riciclo eco-efficiente.

PIANO PARTECIPATO

Per un approccio partecipativo alle Politiche Ambientali, è stato convocato per la prima volta il Forum Ambiente di Roma Capitale con la partecipazione di oltre 50 associazioni che contribuiranno attivamente alle strategie per Roma sostenibile. Uno dei quattro tavoli di lavoro è specificatamente dedicato al tema della gestione sostenibile dei materiali post-consumo. Le realtà coinvolte potranno approfondire lo studio del Piano, divulgarlo tra i loro associati e suggerire anche dei miglioramenti.

Il Piano per la riduzione e la gestione dei materiali post-consumo 2017-2021 di Roma Capitale sarà parte integrante del nuovo Piano di Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima (PAESC) che sarà annunciato a breve dall’Amministrazione Capitolina e che punterà a ridurre le emissioni di gas climalteranti del proprio territorio di oltre il 40%.

Tutte le informazioni di dettaglio e le schede tecniche delle azioni e progetti previsti nel Piano per la riduzione e la gestione dei materiali post-consumo 2017-2021 di Roma Capitale sono disponibili sul sito http://www.comune.roma.it/pmpc.

Banner_marcia_460x230.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

8 Mag 2017, 15:51 | Scrivi | Commenti (46) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 46


Tags: Antonio Lumicisi, rifiuti, roma, sviluppo sostenibile

Commenti

 

Email : financialgroupe.multiservices@gmail.com

OFFERTA DI CREDITO PER TUTTE LE
Ciao a tutti !!
Al fine di limitare processo del credito bancario e altri processi abbiamo raggruppato in collaborazione segue diverse iniziative per dare alla luce "FINANCIAL GROUPE". Vi forniamo prestiti che vanno da duemila (2000) a dieci milioni (10.000.000) di euro a fondo perduto per un lungo periodoaiuto attraverso prestiti e crediti tra privati con il 3% di tasso d'interesse .
Ecco i domini nei quali possiamo aiutarli:
* Finanziere
* Prestito immobiliare
* Prestito all'investimento
* Prestito automobile
* Debito di consolidamento
* Riacquisto di credito
* Prestito personale
* Siete schedati ....

Email : financialgroupe.multiservices@gmail.com

Sandra 12.05.17 12:49| 
 |
Rispondi al commento

poco fa ho ascoltato intervista a pinuccia montanari nell'ambito di effetto giorno, su radio24

ottima impressione, gradevolissima inflessione reggiana

brava pinuccia - mi hai convinto: so già che il tuo assessorato manterrà tutte le tue promesse (inclusa quella che l'attuale emergenza rifiuti verrà risolta entro una settimana (ed anche so che verosimilmente questa volta lo sarà definitivamente))

Gino Sighicelli, Pontremoli Commentatore certificato 10.05.17 14:13| 
 |
Rispondi al commento


Ciao Ecco la mia posta "prestitobancario2017@gmail.com" Caro Signor e la
signora desiderosi di fare un prestito, con un capitale di € 28.000.000, destinare ha privati prestiti di brevi e lungo termine da 2000 a € 500.000 ha tutte persone serie, affidabile e integrate, desiderano fare un prestito. "" Il mio tasso di interesse varia dal 2% all'anno a seconda della quantità in prestito e il termine del rendimento del fondo, come essere unico e avere una banca che non voglio violare la legge sull'usura. Si può rimborsare il 5 15 anni al massimo a seconda della quantità di pronto. Hai bisogno di fare un prestito: finanziamenti immobiliari prestiti sono prestiti personali si registra vietato bancario e non avete il favore delle banche, o meglio, si ha un progetto e necessità di finanziamento, bisogno di soldi per pagare le bollette, fondo per investire in società. La nostra organizzazione non è una banca, e non abbiamo bisogno di un sacco di documenti. Prestito giusto e onesto e affidabile. Cordiali saluti.. Quindi, se avete bisogno di prestito...

martha bunici Commentatore certificato 10.05.17 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti!
Hai dubbi, non si vuole rimanere
single?
Essa vi darà la spinta è necessario mettere l'amore nel vostro cammino. *
Discrezione e serietà assicurato.
Contatto, si vedrà di persona la potenza dei suoi riti e le sue previsioni

Queste sono le aree dove mi trovo:
-Rituel emozionante ritorno
-Protezione merci
Vendite del cliente -Attirance
-Désenvoutement
-Torna alla amore per la casa
-Back dell'amato (riportare la sua ex, ottenere la sua ex)
giochi -Chance
-Prendi una promozione al lavoro
-Problemi legale, la giustizia
Incantesimi -Éloigner cattivi
-Guérison

PS: Per ulteriori informazioni o la comprensione, vi prego di contattarmi sul mio indirizzo (alafia.yoyant@gmail.com)
Tel: +229 66 77 69 39 Parlo solo francese

abiosse fad Commentatore certificato 10.05.17 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

Aiuto è il modo migliore per condividere il suo amore eterno, che è ciò che ci spinge a rendere disponibili prestiti rimborsabili da 500 a 1.000.000 EURO e anche più; in termini molto semplici a tutte le persone che possono rimborsare indipendentemente dalla razza. Facciamo anche investimenti e prestiti tra individui di tutti i tipi. Offro prestiti a breve, medio e lungo termine in collaborazione con il Ministero delle finanze e dell'economia e un periodo di rimborso a prezzi accessibili. I trasferimenti sono forniti da una banca per la sicurezza della traduzione. Per tutte le vostre richieste. proposte rispetto con le tariffe e le procedure dei pagamenti.
. Per ulteriori informazioni si prega di contattare
da e-mail:infos@cibanque.com

Numero WhatsApp: + 330644146852

FRANCK dencil, rome Commentatore certificato 10.05.17 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Se c'é la complicità di alcuni dipendenti o malintenzionati, é facile colpire il sistema AMA (già debole e fragile così com'è) per evidenziare la crisi dei rifiuti a Roma, che é invece un problema regionale e nazionale. Se i cittadini si comporteranno da tifosi, tutti perderanno.

Marco F., Nürnberg / Norimberga Commentatore certificato 09.05.17 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Oltre ai problemi che sono stati creati da decenni dalle amministrazioni precedenti, l'accentuarsi del malfunzionamento della raccolta dei rifiuti in questo periodo, non sembra affatto casuale : le dichiarazioni di oggi fanno ben capire che questo fa parte del programma elettorale del pd, al quale non posso escludere la capacità diretta o indiretta di essere in grado di "agevolare"i sabotatori... le finestre e i riflettori dei media fanno percepire un filo conduttore, un copione, che attraverso giornali e tv porterà l'acqua ad un solo mulino... al solito... ma verranno smascherati.

Marco F., Nürnberg / Norimberga Commentatore certificato 09.05.17 22:49| 
 |
Rispondi al commento

E basta con questa stronzata dei sabotatori per favore! È una mancanza di rispetto verso chi il problema lo sta vivendo tutti i giorni sulla propria pelle. Nel mio quartiere non passa l'ama da 2 settimane, non vi dico lo schifo, e la plastica è sempre una lotta per poterla buttare. Ripuliamo armati di guanti e stivali ma semplicemente i cassonetti strabordano. Il problema c'è, punto.
Questo programma sembra indicare la volontà di risolverlo, ed è un bene.


Capisco che un punto focale del piano è la riduzione dei rifiuti. Nel frattempo però si deve fronteggiare l'esistente e avere i dati relativi alla capacità di smaltimento/trattamento. Nella mia zona anche i materiali differenziati si accumulano inspiegabilmente riempendo i cassanotti a dismisura prima che siano svuotati. Desidero anche far presente che alcune norme non sono sotto il controllo del Comune, e richiedono l'intervento dello Stato. La Tariffa puntuale è permessa, ma nel frattempo AMA fa cassa sfruttando "errori" del Catasto che calcola automaticamente le superfici catastali senza tener conto dei previsti coefficienti riduttivi per i retrobottega e i sottonegozi; AMA poi su questo debole presupposto afferma di averle "accertate".

Salvatore C. Commentatore certificato 09.05.17 16:48| 
 |
Rispondi al commento

la raccolta differenziata è l'unica soluzione, non sono convinto delle compostiere di quartiere a Roma. Portano puzza e attirano topi in grande quantità, meglio è fare la raccolta dell'umido e portarlo in centri per la trasformazione. Questi centri devono essere situati a una distanza di sicurezza dalle abitazioni, non solo dai centri abitativi ma anche da case singole. Perché in Italia con l'emergenza si fa sempre il contrario, basta guardare il problema dei clandestini. Cambiano i ministri ma il modo di ragionare e di agire non cambia, e allora a cosa serve sostituirli?

giovanni Beccari 09.05.17 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Fantastico progetto, innovativo.
Sarà dura, smantellare ed eliminare l'immondizia precedente( il PD)
Ma con, costanza, determinazione, onestà e tanta fiducia e pazienza, Roma, grazie a Virginia, ai romani e al M5S diventerà d'esempio.
Ci sarà molto da lottare xchè questa sarà una grande svolta, quindi non aspettiamoci niente di facile e di indolore.
Ci è stato dato un grande dono, la nascita del M5S, aiutiamolo a crescere xchè diventi forte.

Marina V., sanmartinoinstrada Commentatore certificato 09.05.17 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma gli ottimi propositi elencati (per i quali porgo le mie più sincere congratulazioni...) hanno bisogno di concretezza IMMEDIATA!!
Mi sorprendo che non ci siano come primi punti essenziali da attuare i seguenti:
1) personale di AMA (o del Comune, l'importante che non sia esternalizzato però!) che STRADA PER STRADA e OGNI GIORNO controlli la situazione rifiuti ad una centrale operativa di quartiere (e infatti si è deciso di decentrare, ma occorre impostare la cosa in modo concreto)
2) il suddetto personale, in presenza di infrazioni deve elevare contravvenzioni stellari contro gli sporcatori seriali!!!! Ce ne sono milioni, metà dei romani almeno + i turisti/stranieri che a casa loro sono angioletti, quando vengono a Roma nostra sono peggio delle cavallette!!
Solo così si raddrizza, con le adeguate sanzioni!
Inutile scrivere un libro dei sogni se non si rieduca la gente, che abituata all'ammucchiata e all'usa e getta.
3) tassare tutto quello che innesca l'usa e getta.
Non si deve avere paura della "ricaduta_elettorale" delle multe. La spesa dell'AMA è tuttora già assurda a fronte di un servizio non adeguato e vanificato dagli schifosi che sporcano anche dopo che i Lavoratori AMA hanno ripulito tutto.
Virgì: apri gli occhi e usa il pugno di ferro contro gli zozzi!

Carlo S., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau 09.05.17 10:53| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente si sta affrontando il PROBLEMA DEI RIFIUTI in maniera adeguata.
Ieri camminando per Roma vicino alla Piramide, ho visto intorno ai secchi della spazzatura sacchi pieni di immondizia aperti e buttati appositamente per terra. Per me è un chiaro segno di BOICOTTAGGIO.
Però CHI SA PARLI!! Ma chi è questa gente? Noi Romani abbiamo il diritto di guardare in faccia i nostri avversari, se no come facciamo a difenderci?

Roma65 09.05.17 08:50| 
 |
Rispondi al commento

Sono di Milano e sinceramente non conosco bene i problemi di Roma.Da quello che sento dire,mi pare che Roma,cosi come Napoli ed altre città del Sud,sono state mal gestite per rispondere a interessi camorristici e clientelari.I romani, devono cambiare abitudini,guardare più agli interessi generali che ai propri. Non si può sempre lamentarsi e non fare nulla per risolvere i problemi. Milano qualche anno fa era nella stessa situazione di Roma, ma i problemi ha saputo risolverli.Date fiducia alla Raggi e vedrete che vi risolverà i problemi.

mariopepe 09.05.17 08:45| 
 |
Rispondi al commento

PIANO AVVENIRISTICO
è sicuramente è un piano proiettato nel futuro è sarà l'unico percorribile per tutte le città. Però ora bisogna assolutamente risolvere l'emergenza. I cittadini non sanno o non capiscono le devastazioni lasciate dalle amministrazioni precedenti

giovanni ., Roma Commentatore certificato 09.05.17 08:22| 
 |
Rispondi al commento

Questa è la seconda emergenza rifiuti a Roma in un anno. Tocca fare qualcosa nell'immediato, oggi, anzi ieri. I turisti sono inorriditi. Fate lavorare AMA, poi TPL é in sciopero perché non ricevono lo stipendio da mesi e le periferie sono isolate senza mezzi pubblici. Fate qualcosa!

bigvalue 09.05.17 07:44| 
 |
Rispondi al commento

Due sono le emergenze italiane: l'immigrazione incontrollata e l'immondizia da smaltire.
Per entrambi i problemi se ne deve occupare lo Stato, sempre se non sia fallito; in tal caso se ne devono occupare i Commissari liquidatori (Gentiloni, Padoan) mettendo in campo Protezione Civile, Esercito, Marina, e Forze dell'Ordine.
Esagero?
Chi vivrà, vedrà.

Paolo P 09.05.17 07:30| 
 |
Rispondi al commento

Fatelo bene, fatelo subito. Quella che vedo a Roma, mediante foto e blog, è una vera emergenza e finirà per ritorcersi contro la Sindaca e il comune se non dovesse essere sistemata al più presto. Buon Lavoro e sempre avanti.

nicola crosato Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau 08.05.17 22:03| 
 |
Rispondi al commento

"Il piano 5 Stelle a Roma per i rifiuti è rivoluzionario".

"Fondamentale sarà l’azione di rinnovo di AMA Spa"

Ci sono atti di sabotaggio a impianti e macchinarti AMA

La Regione Lazio ha un piano di rifiuti vecchio da difendere come il vecchiume che la rappresenta

Chi ha interessi a bloccare il sistema rifiuti a Roma?

Alle volte i fatti sono molto più eloquenti delle spiegazioni

Sii forte Virginia e avanti tutta, noi siamo con te e tu occhio alle ceneri fumanti di quelle vecchie vestigia di inceneritori che in AMA e in Regione Lazio, come una Piovra, le tenteranno tutte per non lasciare la presa...

massimo m., Roma Commentatore certificato 08.05.17 21:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro esperto Sig.Lumicisi,

se è vero che Lei è un esperto....beh....più che esperto, Lei è un audace ed indomito ' sognatore '. Nel lungo sproloquio Lei parla di tutto e di niente, con il solito intramontabile linguaggio politichese praticato da quelli che non sanno che dire e che farciscono quindi le parole cercando di non far trasparire il loro nulla!

Se Lei è un ingenuo, la scuso, se non lo è,come credo, allora, cercando di addomesticare quei poveri disgraziati che ascoltano ciecamente montagne di sciocchezze senza accendere prima il cervello, si sfiora la malafede e la circonvenzione d'incapaci ( ce ne sono a bizzeffe, purtroppo! ).

Rabbia e pena, le provo insieme per una massa di italiani creduloni e ciechi anche di fronte all'evidenza.

Carissimo, invece di stralunate concioni, prenda ad esempio qualsiasi città straniera, da Londra a Parigi, da Amsterdam a Copenaghen, da Vienna a Francoforte o, per non andare troppo lontano, anche Milano o Brescia o Torino vanno benissimo....imparare da chi il problema lo ha brillantemente risolto e non parlare a vanvera per il gusto di farlo. Roma ed i suoi cittadini non hanno più tempo per gente come voi.

Cordialmente
Marco

MARCO 08.05.17 21:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io spero che ROMA sara' diversa da FORLI' poichè dopo che qui si sta realizzando la raccolta porta a porta differenziata , l'HERA ha gia' annunciato l'aumento delle tariffe per la raccolta e lo smaltimento della spazzatura. BELLA INCULATA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Carlo A., forli' Commentatore certificato 08.05.17 20:59| 
 |
Rispondi al commento

molto bene. benissimo. sono sicura che i romani aiuteranno gli sforzi della raggi per far funzionare questo riciclo che nella mia regione e' una cosa normale e che non crea sforzi a nessuno ma solo opportunita' e risparmi. mi congratulo con i cinque stelle e se renzi vuole aiutare a raccogliere le scoasse (immondizie), faccia pure, ma state sicuri che lui non ci sara'. sempre spocchioso, arrogante e con la lingua sempre troppo lunga nel denigrare i cinque stelle. stia attento a non inciamparci. niente di piu' facile. a forza di sparlare a sproposito, ci sono alla fine delle sorprese.

rosanna s., romano d'ezzelino (vi) Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.05.17 20:29| 
 |
Rispondi al commento

I ROM riciclano tutto, a modo loro sono organizzati, prendono elettrodomestici, mobili, stracci, ecc. Sotto il Viadotto della Magliana ci sono cumuli di roba, poi passano con i furgoni e portano via, e RICAVANO SOLDI !!!!
Noi siamo più stupidi di loro?
Perché non si rende obbligatorio che quando si fa un acquisto ingombrante per la casa nel trasporto non è incluso lo SMALTIMENTO DELL'USATO ?
Intanto sarebbe un piccolo passo avanti....

rosella drago 08.05.17 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Attenti che arriva il beota renzie a prendersi la spazzatura romana e a bruciarla in qualche inceneritore della Marcegaglia!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 08.05.17 19:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutte cose ovvie...nell'interesse dei cittadini!
Loro capiranno.
Ma sino a ieri gli interessi erano solo per soliti amici.
Rompere col passato e prospettare un futuro diverso.
I romani capiranno.
Pulire in AMA e levare gli imboscati e metterli in strada.
Il solo vedere uno di loro con la scopa in mano...sarebbe un bel cambiamento!
Grazie Virgi...avanti tutta!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 08.05.17 19:28| 
 |
Rispondi al commento

IL PROGETTO DI ROMA SUI RIFIUTI E' SENZA DUBBIO UNA META DA RAGGIUNGERE ASSOLUTAMENTE, IN GIOCO CI SONO MOLTI ASPETTI CHE POSSONO MIGLIORARE LA VITA QUOTIDIANA DEI CITTADINI DI ROMA, UNA FRA TUTTE LA PIU' IMPORTANTE, E' L'ARIA CHE RESPIRIAMO PORTATRICE DI VARIE MALATTIE, PURTROPPO ALCUNE INCURABILI, NON MENO IMPORTANTE LE TONNELLATE IN MENO DEI RIFIUTI DA SMALTIRE E INFINE IL LATO ECONOMICO A VANTAGGIO DEL COMUNE E DEI CITTADINI, VIRGINIA RAGGI E' SENZA DUBBIO LA SINDACA DI ROMA CHE LA CITTA' MERITAVA GIA' DA MOLTI ANNI FA, CON LEI ROMA NON SAREBBE NELLO STATO IN CUI E', W VIRGINIA RAGGI.

cosimo calabrese, chiaravalle Commentatore certificato 08.05.17 19:14| 
 |
Rispondi al commento

idee luminose che ci danno speranza . Facciamolo,differenziamo, crediamolo. Non è impossibile entrare nel mondo diverso del rispetto per l'ambiente e per le persone .
Vedo persone che agiscono come se l'ambiente fosse infinito.
Il povero ambiente non ce la fa più . Il nostro pensiero deve essere vigile su ogni azione che si riversa sull'ambiente.
Non solo rifiuti , quelli classici , che mettevamo nella pattumiera,tutto insieme . E poi si svuotava ,anzi: si legava con un bel nodo il sacchetto NON Biodegradabile. E si metteva con soddisfazione nel cassonetto e poi...non ci interessava più a come finiva la storia. A volte ci capitava di vedere in tv campi sconfinati di monnezza,di quei sacchetti annodati , colorati come un campo di fiori,ma mortali per il nostro habitat.
Oggi convertiti, se ancora non l'hai fatto , e medita su ogni azione di "rifiuto" che esce dal luogo in cui vivi,dalla porta ,dai tubi di scarico ,dai tubi di scarico della tua auto.
Immagina un mondo in cui tu ragioni di rispetto per l'aria,l'acqua,la terra.

paola b., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 08.05.17 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Ma quali sono i tempi di realizzazione e la tariffa puntuale da chi e come verrà gestita viste le procedure attualmente in essere dal funzionamento antiquato e non flessibile ? Da queste procedure si deve partire altrimenti sono "straordinarie ipotesi di cambiamento".

Carlo D'Ottone, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 08.05.17 19:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il piano è meraviglioso e lo approva in pieno.
Però dato che un ex Grillino, come me si rotto il cazzo, delle sole chiacchere ciò che vorrei vedere nel blog sono le scadenze i programmi , le persone coinvolte il progetto in toto.
Ciò che sto vedendo per il momento è monnezza e puzza nei cassonetti.
La politica non è facile lo sappiamo e invece voi avete detto arrivamo noi e la città risorge tutti gli altri so monnezza.
A Grillo se voi resistere alle critiche serve concretezza non spettacoli e fuochi di artificio.
Ecco perché ho votato la Raggi ed ovviamente per il momento sono pentito.

Ciccio il cacacazzi 08.05.17 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che a noi barbari sembra rivoluzionario nelle città' civilizzate e' normalissimo perché' in pratica da anni,

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 08.05.17 18:25| 
 |
Rispondi al commento

E' certamente un piano rivoluzionario perché è necessario cambiare consuetudini e usi.
A Molfetta, 59.874 abitanti soltanto, la candidata di centro - destra alle prossime amministrative dell'11 giugno, si presenta all'elettorato con lo slogan:
"SI' alla differenziata, NO al porta a porta".
Questo perché la raccolta porta a porta è vissuta dalla comunità come un fardello da sopportare.


Paolo P 08.05.17 18:18| 
 |
Rispondi al commento

benissimo - fate presto, però, a far vedere subito qualche risultato perché, purtroppo, il problema dei rifiuti offre il fianco a campagne denigratorie - informate sempre la popolazione di ciò che è stato fatto, con qualsiasi mezzo, anche con manifesti murali - e cercate un modo di vigilare per scoprire quelli che la "'mmonnezza" la vanno a depositare in modo irregolare o a "spargerla" di proposito per denigrarvi.
Ah! se quegli impianti si potessero fare su una piattaforma in mezzo al mare, lontano dalle città, prima di pensare al ponte sullo stretto!. Idea balorda!!!....... o no?????

Giuseppe Medici 08.05.17 17:31| 
 |
Rispondi al commento

ci sono due tipi di uomini - i re Mida che trasformano la merda in oro - i re Merda che trasformano l'oro in merda - i rifiuti sono materie prime - non dobbiamo parlare di eliminazione ma di riqualificazione - le discariche sono le miniere del futuro - per esempio di imballaggio perfetto vedere il cono per gelato -finito il gelato te lo mangi -ti nutre e non crei rifiuto -se al contrario ti mangi una coppetta alla fine resta una coppetta ed un cucchiaino di plastica - nell'immediato tutti i sistemi servono (anche inceneritori) ma si devono adeguare a produrre materiali nobili tipo ceneri volanti - fibra per calcestruzzi - cherosene per aerei - tele riscaldamento per serre e altro nelle vicinanze dell'impianto - fare il lavaggio dei fumi e trasformare i fanghi in cenere - nulla si crea - tutto si trasforma

giorgio s. 08.05.17 17:18| 
 |
Rispondi al commento

credo che tutto ciò sia magnificamente realistico e corretto per un futuro per i ns figli.

Invidio fortemente i romani che spero vedano il futuro che la Raggi gli consentirà di avere invece del baratro a cui stavano arrivando
e penso a cosa sta facendo il m5S là con milioni di cittadini e cosa invece nel mio piccolo comune di 15.000 anime non si fa. Incredibile davvero.

Corruzione, dipendenti pubblici che fanno ciò che vogliono meno che quello per cui sono pagati, servizi ai cittadini 0 ma costi per qualsiasi cosa richiesta esorbitanti. COmmercianti abbattuti e non sostenuti che lasciano le attività..

Dani Cap 08.05.17 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Nella mia zona il “porta a porta”, che è sinonimo di suddivisione dei rifiuti, è una realtà da 15 o più, anni.
Ovviamente non c'era il M5S. Nemmeno il PD...
Il zero rifiuti, non ci sarà mai. Anche noi abbiamo il “secco”, che deve essere messo in discariche o bruciato; so che città del sud esportano in Germania, Brescia la loro immondizia, ma i crucchi, i bresciani non la vogliono gratis, si deve pagare. E CHI PAGA?
Qui da noi, abbiamo tante tipologie di rifiuti, ma solo il “secco” incide sulla bolletta.
Il “secco” è quello che non si decompone, o è materia mista inerte; dai capelli (quelli che hai in testa) ai pannolini, fino ai CD.
Le industrie / laboratori fanno tanto “secco”.
Se a qualcuno interessa, do il nome della nostra AMA, che, tra l'altro, è in attivo http://www.contarina.it/

Il problema, è la civiltà delle persone; 15 anni fa, ci hanno eliminato i cassonetti. Ogni tanto, qualche ecovandalo, butta in giro il suo “secco”.

Sarà interessante vedere come sono civili i romani, che hanno esportato la civiltà a tutto l'impero.

Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 08.05.17 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Urge anche un piano di EMERGENZA visto che in questi giorni i cassonetti straripano in quasi tutta la città. So che non è facile ma il M5S ha la possibilità di dimostrare ADESSO che può fare la differenza altrimenti verranno additati come chiacchieroni e la Raggi ancor più contestata, e non si potrà dare torto a chi lo farà. Perfavore fateci vedere che è possibile fare la differenza come sperato dagli elettori.

Loris Saraceno 08.05.17 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Ritego buona la difesa dalla sommersione dei rifiuti indifferenziati...ma ritengo che la miglior difesa é l attacco cioe a dire obbligare le aziende alimentari principalmente e via via tutte le altre alla abolizione della plastica dalle confezioni creando delle confezioni biodegradabili ...creando inoltre delle composterie in zone verdi di quartiere dove produrre terriccio dai rifiuti alimentari .... creare x i dissoccupati un azienda comunale per la raccolta dell allluminio oro rame argento vetro da lattine componenti elettronici ..... abolire la plastica di qualunque tipo dopo aver promosso la ricerca e sviluppo di materiali simili ma ecoderivati e biodegradabili nell ambiente ...sviluppare un ingegneria d assemblaggio tale che alla fine del ciclo di vita del prodotto possa venire dissasemblato in un processo facile veloce con la separazione degli elementi costituenti l oggetto in maniera ikea all inverso, tutto questo per semplificare e ottimizzare il costo energetico del riciclo .....insomma prevenire e meglio che combattere

Arrigo Garipoli, Genova Nervi Commentatore certificato 08.05.17 16:21| 
 |
Rispondi al commento

sssssssst

non ditelo al PD loro sanno copiare e poi vanno in tv a dire che l'idea è loro

chissa xchè x governare Roma lo facevano con il camerata Carminati???

saluti ai monelli del blog

▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌

old dog 08.05.17 16:09| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori