Il Blog delle Stelle
In morte di un eroe: caporal maggiore Antonio Attianese

In morte di un eroe: caporal maggiore Antonio Attianese

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 34

di Giulia Grillo e Gianluca Rizzo, Portavoce del MoVimento 5 Stelle nella Commissione d'inchiesta sull'uranio impoverito

La parte più difficile del nostro lavoro in Commissione uranio è trovarci di fronte ai ragazzi che, oltre a combattere contro la burocrazia, la fredda macchina da guerra del ministero della Difesa, hanno davanti il mostro più difficile da affrontare, una malattia insistente e ostinata. Pochi mesi fa abbiamo avuto l’onore di conoscere il caporal maggiore Antonio Attianese, un ragazzo in lotta per la propria sopravvivenza, ma sempre, sempre col sorriso. La vicenda di Antonio è intrisa dall'ombra della cattiveria umana nei confronti di un ragazzo fiero del proprio ruolo, ma ostacolato in tutto e per tutto dal lato peggiore delle divise, la schiena.

Ci raccontò di non essere mai stato informato circa la pericolosità della sua malattia. Poi aveva chiesto i rimborsi delle spese sanitarie ma denunciò di essere stato minacciato dai superiori. Per questo noi del MoVimento 5 Stelle ne abbiamo chiesto immediatamente l’audizione in Commissione alcuni mesi fa. E la Commissione ha trasmesso gli atti al procuratore militare presso il Tribunale di Roma. Dopo due pareri negativi del comitato di verifica alla fine è stato emesso il decreto di risarcimento come vittima del dovere.

Pochi giorni fa, Antonio ci ha lasciati. Un ulteriore nome in questa strage infinita. Di lui ricorderemo per sempre il suo sorriso che nessuna meschinità poteva cancellare.
Antonio si era arruolato negli Alpini paracadutisti, e aveva preso parte a due missioni in Afghanistan: la prima a Kabul per Isaf dal maggio al settembre 2002; la secondo a Khost per Enduring Freedom dal febbraio al maggio 2003. Al rientro gli fu diagnosticato un carcinoma alla vescica e iniziò il calvario fisico ma anche quello burocratico per poter ottenere gli indennizzi dovuti, per poter essere di sostegno alla sua famiglia anche nella peggiore delle ipotesi. Come purtroppo è avvenuto, dopo 13 anni di lotta.

Ecco cosa la moglie ha detto dopo aver ricevuto una corona di fiori dallo Stato Magiore dell’Esercito: "Questo vostro pensiero non potrà mai compensare tredici lunghi anni di assurdo silenzio e abbandono da parte dello Stato". Noi, lo sottoscriviamo. ANTONIO c'ha lasciato un insegnamento con il suo modo di essere, con il suo modo di affrontare la malattia: il suo ricordo è un ulteriore sprone a non mollare mai.



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

27 Giu 2017, 08:17 | Scrivi | Commenti (34) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 34


Tags: antonio attaniese, gianluca rizzo, giulia grillo, giustizia, militari, uranio impoverito

Commenti

 

Durante la ll guerra mondiale i nostri alleati germanici dicevano dell'esercito italiano: 'bravi soldati! Graduati, generali pessimi!!!''E da quei tempi non è cambiato nulla...Purtroppo in Italia si diventa alti graduati per raccomandazioni ( politica / amicizia ) e anzianità non certo per capacità...

Tony 01.07.17 07:18| 
 |
Rispondi al commento

Dal Corriere della sera del 9 marzo 2017: "dall'Iraq all'Afghanistan 340 militari italiani morti, 4.000 malati per l'uranio impoverito". Però la nostra ministra boy scout della Difesa lo ha negato. Ci sono persino più di quaranta sentenze a favore di questi veri e propri assassinati ma la capo scout-ministra con le tre dita unite giura di no. Un altro campione del renzismo che dice di essere di sinistra: figuriamoci se era di destra! Domanda: se Raggi e Appendino sono due incapaci, la boy scout-ministra cos'è?

mario45 massini, roma Commentatore certificato 29.06.17 10:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Staff, se ci sei batti un colpo. Meglio dovresti creare un bad blog dove metterci tutti li strozzini, prestatori di soldi, facendo l'opera pia di toglierceli dalle palle. Non è tollerabile che il blog sia impestato da questa gentaglia.
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 29.06.17 00:19| 
 |
Rispondi al commento

E' PROPRIO UNA VERGOGNA CHE MENTRE SI DISCUTE SU QUESTO BLOG DI UNA FACCENDA COSI' DOLOROSA, CI SIA CHI APPROFITTA PER OFFRIRE PRESTITI.
OLTRE TUTTO SONO PERSONE CHE NON SI CONOSCONO E SI FANNO PUBBLICITA' GRATIS.
SE NESSUNO CONTROLLA, ALLORA QUALSIASI STROZZINO E' AUTORIZZATO A METTERE ANNUNCI

rosella d., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.17 20:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non condivido il ruolo del esercito ma ho grandissimo rispetto per gli Uomini che scielgono liberamente di servire la propria Patria, qualunque sia il ruolo che decidono di ricoprire.
Queste persone hanno il diritto e Noi come popolo, il dovere di rispettarLe per ciò che rappresentano. Sono Italiani che hanno deciso di servire la propria nazione e sono uomini che possono sbagliare in quanto tali... ma sono Italiani e Noi dobbiamo imparare, educarci, a rispettare e prenderci cura di loro. Alla fine questo significa imparare a prendersi cura del prossimo. Dai che solo Noi possiamo farcela! Viva Noi.

Alberto Gili, Copenhagen Commentatore certificato 27.06.17 23:58| 
 |
Rispondi al commento

Per i quadri militari c'e' anche il codice militare e il piu' grave e' il reato di Alto Tradimento.
Per i politici ci deve essere un codice politico dove la corruzione venga equiparata all'Alto Tradimento nei confronti dei Cittadini e con pene che vadano dai 30 anni all'ergastolo. ora non rischiano nulla...anzi..

claudio masi 27.06.17 18:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' molto triste avanzare obiezioni quando di mezzo ci sono dei decessi di persone.
Tuttavia questo problema, leggendo l letteratura scientifica al riguardo e la stampa di paesi altrettanto presenti negli scenari di guerra, sembra ben lungi dall'essere chiarito e non sembra vi sia alcuna correlazione di causa effetto tra l'Uranio Impoverito ed i decessi per cancro dei militari che hanno operato in quei teatri di guerra.
E non è certo un pronunciamento della magistratura che può dimostrare questo. Tutti infatti ci ricordiamo le sentenze di condanna per non aver previsto i terremoti, e quelle che imponevano l'applicazione del metodo stamina.
Quindi, mi sembra che si debba avere molta prudenza nel cavalcare certe campagne e cercare di studiarne maggiormente i dati dal punto di vista scientifico.
Se non altro per evitare figuracce come quella delle scie chimiche.

Domenico ., Roma Commentatore certificato 27.06.17 18:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi, sono queste le cose che vi fanno onore, ma che nessuno dice mai

simona verde Commentatore certificato 27.06.17 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Siamo un popolo che merita di essere governato da un dittatore.

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 27.06.17 17:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

intanto anzichè proteggere i cittadini vengono mandati a crepare in posti dove l'interesse nazionale è pari a zero. Nel frattempo subiamo l'invasione, neanche tanto silenziosa, dell'intera africa e del bangla desh. Un tempo per invadere uno stato era necessaria una guerra, oggi basta farsi passare per migrante ed è tutto ok. Quand'è che apriremo gli occhi e ci accorgeremo della truffa in cui ci hanno gettato gli ultimi governi? E' necessario chiudere letteralmente le frontiere esterne dell'UE, ritirare al Marina Militare a protezione delle nostre coste e respingere le navi delle ONG che possono benissimo fare scalo in Tunisia e Malta che sono ben più vicine alle coste Italiane

sandro caramello Commentatore certificato 27.06.17 16:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma che razza di paese siamo? Il nostro Esercito e' quello che ogni giorno ci garantisce tutte le Liberta' sancite dalla Costituzione, proteggendo noialtri Cittadini Italiani, il nostro Territorio e i nostri Confini, ma soprattutto che il nostro sistema Democratico non sia attentato da un manipolo di persone armate che potrebbero prendere il potere in qualsiasi momento e sospendere le nostre liberta' Costituzionali.
Se esiste questo blog, il M5S e possiamo liberamente confrontarci e discutere fra noi senza temere alcuna ritorsione lo dobbiamo proprio a Loro.
Invece, oltre che a umiliarli con stipendi da fame, a mortificarli continuamente come "portatori di morte e di guerre in giro per il mondo" (vizio endemico delle sinistre, ma anche vecchio vizio di una sparuta minoranza di zecche che tuttora infestano il MoV), e a non impiegarli per il loro compito precipuo e richiesto a gran voce dalla stragrande maggioranza degli Italiani, ovvero proteggere le nostre coste dagli sbarchi di invasori islamici che da circa un ventennio hanno proclamato la jihad contro l'Occidente, ma per ciondolare inutilmente nelle nostre citta', senza peraltro poter sparare un colpo, li usiamo anche come carne da macello, Martiri involontari in conflitti dove si usano con leggerezza persino piccoli ordigni nucleari, e poi, nonostante Martirizzati dal "fuoco amico", anziche' cercare di salvar loro la vita a ogni costo, come farebbe qualsiasi compagno d'Arma, gli si riserva un trattamento che non meriterebbe neanche il piu' crudele nemico.
I nostri nemici, che sono poi gli invasori con i barconi, per contro ricevono un trattamento di favore che nemmeno al piu' Eroico Soldato e' mai stato riservato, mentre i nostri militi vengono lasciati morire come cani.
Credo che in tal senso, e vale anche per il MoV e per i pacifinti alla dibba, una inversione di rotta a questo Paese dell'incontrario mi sembra assolutamente improcastinabile...

Kastiga Matti, Torino Commentatore certificato 27.06.17 16:13| 
 |
Rispondi al commento

La corona d'alloro io la metterei in testa a tutti quegli inutili individui che tengono dura la poltrona a roma.
Branco di incompetenti, menefreghisti e sanguisughe.

italo libero 27.06.17 15:32| 
 |
Rispondi al commento

ANTONIO CARO , TI RICORDEREMO , R.I.P.

antonio . Commentatore certificato 27.06.17 15:10| 
 |
Rispondi al commento

i militari usa in kossovo erano super protetti da equipaggiamento nbc quando dovevano entrare in zone contaminate, mentre i nostri non lo sapevano nemmeno che c'era radiocontaminazione,i vertici si lo sapevano, venivano aggiornati dagli usa,ma se ne sono fregati. Vergogna siete dei criminali!

antonio . Commentatore certificato 27.06.17 15:07| 
 |
Rispondi al commento

I militari, in caso di patologia grave, dovrebbero ottenere automaticamente i benefici in quanto hanno messo la propria vita a disposizione dello Stato.
Questa era la direzione voluta dalla Commissione "Costa", tradita da chi vuole lucrare sulla sofferenza delle persone
Nel caso specifico, un tumore alla vescica, è praticamente impossibile correlarlo ad una esposizione bellica, quando, come fattore di rischio, sono riconosciute le sigarette e l'esposizione alle ammine aromatiche.
Non è un tumore raro, non è stata rilevata una incidenza anomala nei militari.
I soliti personaggi hanno trovato tracce di tungsteno: ho già spiegato che, se si utilizza nel preparare il campione un microtomo con lama in acciaio al carburo di tungsteno, nel campione si troveranno, inevitabilmente, tracce di ferro, cromo, nickel, tungsteno ed altri metalli.
Non si trova l'uranio ma il mainstream continua ad attribuire a questo metallo tutte le malattie che possono aver colpito i militari.
Cercare di far valere i propri diritti, sostenendo un'ipotesi facilmente falsificabile, è una strategia perdente.

L'Italia è l'unica Nazione al Mondo che continua a discutere sulla presunta esposizione all'uranio impoverito dei propri militari.

La proposta della Commissione Scanu, di sciogliere il Comitato di verifica delle cause di servizio e di affidare la competenza all'INAIL è la classica soluzione all'italiana: si cambia tutto per non cambiare nulla.
Servono REGOLE chiare, come le aveva volute la Commissione Costa.
Il riconoscimento della causa di servizio, per gravi patologie, deve essere riconosciuto automaticamente per i dipendenti della Difesa.

I fans dell'uranio sono gli stessi che hanno fatto opposizione alla Commissione Costa, chi li sostiene deve averlo ben chiaro.

I nostri dipendenti M5S, nelle Commissioni, stanno contribuendo al depistaggio per non affrontare l'argomento vaccini.

Franco Anedda, Cagliari Commentatore certificato 27.06.17 15:04| 
 |
Rispondi al commento

SONO 4 MILIONI DI ANNI CHE GIRIAMO IN POSIZIONE VERTICALE E FACCIAMO ANCORA LE GUERRE !!!
QUANDO SVILUPPEREMO L'INTELLIGENZA !!!

Franco Della Rosa 27.06.17 11:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Per le "onorevoli istituzioni italiane" i cittadini sono carne da macello. Come al solito, non cambia niente. E' sempre stato così.
I "Quadri" politici o militari (non fa differenza) sacrificano tutto alla Carriera, compresa la moglie se necessario.
Questi sono gli "Alti Valori Morali" della classe dirigente del nostro tempo. E non faccio distinzioni di nazionalità.
Si muovono soltanto se sono esposti all'Opinione Pubblica e solo per il tempo strettamente necessario. Poi devono continuare a pensare alla Carriera.
Tutta gente inutile alla Nazione.

giorgio peruffo Commentatore certificato 27.06.17 10:47| 
 |
Rispondi al commento

sulla pagina facebook Senatore Carlo Martelli c'è la diretta contro il Ceta

Rosa 27.06.17 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Attenti quando cantate l'inno nazionale, ricordate che quel "siam pronti alla morte", non è da prendere e cantare con leggerezza.

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 27.06.17 10:36| 
 |
Rispondi al commento

x lo staff

me ne sono accorto solo adesso il cognome del caporal maggiore è scritto diversamente

nel titolo del post è Attaniese

nel testo è Attianese

si può correggere?

grazie!

saluti allo staff

▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌

old dog 27.06.17 10:30| 
 |
Rispondi al commento

O.T. REATO DI TORTURA

La Camera dei deputati si appresta a discutere la proposta di legge che prevede l’introduzione del reato di tortura.

Qual'la posizione del M5s ?

giggi 27.06.17 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Riposa in pace, Antonio. Tu che per la pace hai lavorato fino alla tua stessa fine...🇮🇹

Silvia Pagano 27.06.17 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Onore al vecio caporal maggiore

ANTONIO ATTIANESE

sullo stato maggiore dell'esercito italiano non mi pronuncio

dico solo che la poca sensibilità in queste cose è una forma di superbia

il militare semplice viene sempre considerato un numero

con i numeri si gioca in matematica, al lotto o anche alla guerra

e adesso silenzio fuori ordinanza

https://www.youtube.com/watch?v=7dmRnpMK8r4

saluti ai monelli del blog

▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌

old dog 27.06.17 09:14| 
 |
Rispondi al commento

Andateci a fondo in questa faccenda di uranio impoverito, contenuto nelle armi, in dotazione ai soldati.
Dovete portare a conoscenza chi fu colui che autorizzò questa sporca faccenda, e di chi sono le responsabilità. Non si possono prendere decisioni di questo tipo e poi non interessarsi delle conseguenze.
Dalle notizie che si lessero in rete, pare che al ministero della difesa ci fosse proprio Mattarella.
Spero ci facciate sapere di più.

Rosa 27.06.17 08:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori