Il Blog delle Stelle
La linea rossa di Trump

La linea rossa di Trump

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 24

tratto da Die Welt, di Seymour M. Hersh - articolo integrale

Non c'è alcuna prova concreta della strage di Khan Sheikhoun, né che in occasione dei raid siano state usate armi chimiche. In sintesi: il 4 aprile 2017, a differenza di quanto riportato dai media internazionali, non ci sarebbe stato nessun attacco chimico in Siria. A scriverlo è il quotidiano tedesco Die Welt, in un articolo a firma del giornalista, scrittore e vincitore del premio Pulitzer (1970) Seymour M. Hersh, pubblicato il 25 giugno scorso.

Secondo Hersh, Trump era stato avvisato dai suoi servizi di intelligence della mancanza di prove concrete sull'uso di gas sarin da parte del regime di Damasco. A tycoon - si legge nel pezzo dal titolo "La Linea rossa di Trump" - sarebbero anche stati riferiti diversi dubbi sull'autenticità delle foto che, nelle ore successive alla strage, iniziarono a circolare in rete. Immagini promosse e sponsorizzate soprattutto dai "caschi bianchi".

Malgrado ciò, il presidente Usa decise comunque di rispondere con violenza, bombardando la base di Al Shayrat con 59 missili Tomahawk e segnando così una svolta alla sua presidenza e a sei anni di guerra in Siria. La notizia assume estrema rilevanza all'indomani del monito arrivato dalla Casa Bianca, che ieri in una dichiarazione ufficiale ha messo in guardia il presidente siriano Bashar Assad contro nuovi attacchi chimici di cui gli Stati Uniti avrebbero individuato i "possibili preparativi", ammonendo inoltre che se condurrà un altro attacco di massa mortale con questo tipo di armi lui e il suo esercito "pagheranno un prezzo pesante".

Un avviso che stride tuttavia con quanto riportato dal Die Welt. Sempre secondo Hersh, infatti, l'intelligence Usa avrebbe chiarito che l'attacco del 4 aprile sarebbe sì stato condotto dal regime siriano, ma attraverso esplosivi e armamenti convenzionali e per di più contro una base jihadista. I particolari dell'attacco, comprese le informazioni sugli obiettivi colpiti, sarebbero poi stati forniti da Mosca a Washington nei momenti successivi al blitz.



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

28 Giu 2017, 09:59 | Scrivi | Commenti (24) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 24


Tags: Assad, Die Welt, Seymour M. Hersh, Siria, Trump, Usa

Commenti

 

Ciao
Avviso ai miei clienti, l'indirizzo e-mail è: investissementcrediti@gmail.com

Mi ricordo che io sono il direttore della banca di credito e io do credito a chi ha bisogno di finanziamenti. Ho anche fare investimenti e prestiti tra individui di tutti i tipi. Offro prestiti a breve, medio e lungo termine. La mia offerta è compreso tra €5.000 e €10.000.000 con un tasso di interesse del 3%, e il rimborso avviene su base mensile.
Se qualsiasi momento che siete interessati, prego e chiedere di contattarmi via:
Ecco i nostri contatti whatsapp: + 33 644146852

piero fiavi, rome Commentatore certificato 02.07.17 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo uscire dalla Nato.In seguito via le basi USA dall'Italia.Ci hanno solo portato in guerre sbagliate.Con morti vedi Nasseria e con l'uranio impoverito.

Paolo.T Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 02.07.17 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Per ora le responsabilità non sono state avvalorate al 100% da nessuno con certezza,le vere vittime sono stati i civili che hanno perso la vita in quell'attacco, chiunque sia stato a commetterlo ha fatto un crimine grave e dovrà essere punito per quello che ha fatto. Assad comunque rimarrà alla storia come un dittatore e non certo come uno statista democratico e anche lui ha certamente le sue responsabilità nella guerra civile siriana.

Lorenzo P., Cuneo Commentatore certificato 30.06.17 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Trump è un presidente americano quindi...cosa ci aspettavamo?

Claudio ., Verona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 30.06.17 07:45| 
 |
Rispondi al commento

Trump o è un cialtrone number one o è manovrato e pilotato dalla lobby dei pazzi del Pentagono che vogliono la guerra. E se è così, lui che voleva far credere di essere duro, decisionista e indipendente, dimostra solo di essere un burattino nelle mani di questi criminali. Se continua a dire queste stronzaggini e a fare azioni criminali come l'ultimo bombardamento della base siriana, l'America e il mondo intero finiranno di esistere. Ricordiamoci bene che gli USA, la Francia, l'inghilterra, la Turchia ..etc sono in Siria da banditi e criminali, in quanto non invitati dal Governo siriano. Dovrebbero essere tutti quanto processati in una nuova Norimberga. Ipocriti schifosi e delinquenti, più ancora dello stesso Assad.

Clark R., Palermo Commentatore certificato 29.06.17 18:27| 
 |
Rispondi al commento

perchè qualcuno ci aveva creduto?

isabella calvaresi, monterubbiano Commentatore certificato 29.06.17 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Un presidente USA, qualsiasi esso sia, si deve attenere a regole ferree e precise. Non deve interferire, nemmeno per sbaglio, con l’interessi consolidati, deve attivare tutte le azioni a “tutela dell’interessi USA” Per il resto può anche fare di testa propria, senza allargarsi fuori del perimetro assegnatoli.

Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 29.06.17 10:47| 
 |
Rispondi al commento

IL POTERE FINANZIARIO MONDIALE NON VUOLE PIÙ EUROPA DEI DIRITTI...

La deportazione forzata dall'Africa di migliaia nuovi schiavi sradicati da sfruttare, spostare un esercito di mano d'opera a basso costo, ricorda tragicamente la tratta dei schiavi di qualche secolo fa verso America per lavorare nei campi di cotone.

Il popolo europeo, composto da individui ancora troppo avvezzi ai diritti sociali, alla dignità del lavoro, alle conquiste salariali.

Sotto attacco sono le conquiste sociali del novecento , cancellare un secolo di lotta per i diritti. Non è complotto è la lotta di classe nella nuova versione del ventunesimo secolo.

La guerra fredda, 70 anni di pace in Europa sono finite. Siamo all'inizio di una nuova era...

I TEMPI DIFFICILI, MEDIO ORIENTE CAMPO DI PROVA NUOVI ARSENALI E SERVE A DISTOGLIE ATTENZIONE DAI PROBLEMI INTERNI DEI GRANDI DEL MONDO....

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 29.06.17 08:00| 
 |
Rispondi al commento

Staff, se ci sei batti un colpo. Meglio dovresti creare un bad blog dove metterci tutti li strozzini, prestatori di soldi, facendo l'opera pia di toglierceli dalle palle. Non è tollerabile che il blog sia impestato da questa gentaglia.
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 29.06.17 00:14| 
 |
Rispondi al commento

Giorgio Peruffo... di scemenze sull'asse sionista americano se ne sono scritte a vagonate... ma quella "SULL'IMPERO ANGLO SIONISTA" le fa impallidire tutte !!!!

Umberto Tordone Commentatore certificato 28.06.17 22:58| 
 |
Rispondi al commento

per favore : non unitevi anche voi ai coristi cazzari del "Trump sapeva..." oppure del "avevano riferito aTrump...". Piantiamola con questa squallida diffusione di notizie anti Trump messe in giro dall'establishment USA e amplificate a grancassa dall'informazione dell'ex regime USA (clamorosamente sconfitto alle presidenziali !!!!) TUTTE NOTIZIE SENZA UNO STRACCIO DI SUPPORTO DI VERITÀ ! Lo squallore non trova confini in materia, dato che persino ex alti funzionari di Stato USA HANNO RITRATTO LE LORO CLAMOROSE RIVELAZIONI ANTI TRUMP quando si sono trovati di fronte alla istituzione che doveva formalizzare le loro (infondate) accuse !! Ormai nonostante queste reiterate figure di merxxx... pare che l'establishment dell'ex regime USA continui a trovare infantili sponde di qua dall'atlantico.... ma - torno a ripetere - speriamo che da queste parti, non ci si unisca alla sgangherata banda di imbecilli, che si nutrono di volgari bufale sull'operato di Trump...

Umberto Tordone Commentatore certificato 28.06.17 22:33| 
 |
Rispondi al commento

L'Impero anglo-sionista si stà sfaldando, cercherà in tutti i modi di salvarsi.
Aspettarsi i giochi più sporchi possibile.

giorgio peruffo Commentatore certificato 28.06.17 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Questi che scrivono a favore di Putin sono solo dei suoi affiliati non credete a questi fasulli articoli postati in Internet fosse dallo stesso Putin che ancora oggi si e' scoperto avere un sistema di hackeraggio che controllava quasi tutto il mondo. Putin e' un crudele dittatore mafioso alleato a tutti i dittatori come Assad con i quali ancora oggi continua a massacrare bambini donne vecchi interi popoli che lottano per liberarsi di loro. Non fatevi ingannare

chicca s., Milano Commentatore certificato 28.06.17 19:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la vera guerra per arrivare ha fine mese e qua in italia questi politici con le loro scelte sbagliate hanno impoverito il paese e le tv del regime vengono a raccontare che siamo in ripresa sembra di essere tornati al dopo guerra

giancarlo ricomini, marina di carrara toscana Commentatore certificato 28.06.17 18:03| 
 |
Rispondi al commento

L'America e' sempre America,quindi cura i suoi interessi,e ad 1 strategia (Obama,primaverearabe e cambio governi da pilotare,accordo con Iran x fine embargo -soprattutto petrolifero, con la minaccia di nuove sanzioni- la scusa il programma nucleare- la verita' :facci entrare nel business del tuo petrolio e gas),siccome e' fallita,e la via mediterranea ed europea alla vendita libera delle sue fonti (corridoio Iraq e Siria) si sta liberando,ecco il muso duro.Ma ,la situazione e' ad altissimo rischio,non e' allarmismo ma la 3° guerra mondiale ,e' dietro l'angolo.

Antonio Rizzi 28.06.17 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Len armi chimiche della Siria fanno il paio con le armi di distruzione di massa dell'Iraq. È' un vizio che la CIA ha nel dna come la storia del lupo che perde il pelo ma non il vizio.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 28.06.17 15:44| 
 |
Rispondi al commento

La verità va ricercata per quello che è, senza interferenze.
Però credo che la questione di fondo stia altrove.

Se non vado errato Macron sta compattando l'eurozona sul fronte USA contro la Russia e se questo va avanti, la situazione diventa pericolosa. l'Europa dovrebbe rimanere neutrale, perchè questa è una partita che non possiamo permetterci di giocare.


solo scuse per inventarsi guerre ,si sa aumentano il P.I.L. di uno stato,in più se c'è petrolio tutti a "soccorrere"

elena guerini, bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.17 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Lo temevamo tutti da tempo:

Se la notizia più che buona, almeno per noi, era che Trump avesse vinto nonostante i mezzi di disinformazione schierati contro, unico motivo per cui abbiamo salutato il suo arrivo con un sorriso, quella cattiva temuta e preannunciata allo stesso tempo da tutti noi è che il Berlusconone di "Dallas" ragiona secondo la logica dei suoi troppi Soldoni.

Ciò lo sta inevitabilmente rendendo un carbon fossile, oltre che un pericoloso guerrafondaio in linea con la irresponsabile e irragionevole Atavica Ragion di Stato USA

massimo m., Roma Commentatore certificato 28.06.17 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei rivolgermi ai troll piddini che infestano questo blog...
C'è nessuno...?
Siete ancora convinti che M5S sia un sostenitore sfegatato di Trump...?

Roberto R. 28.06.17 13:46| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

USA cazzari da quando intervenuti per "liberarci" dal nazi-fascismo.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 28.06.17 12:58| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori