Il Blog delle Stelle
La nostra Europa

La nostra Europa

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 145

di MoVimento 5 Stelle

In occasione dei 60 anni dai Trattati di Roma è quanto mai necessario fermarsi ad analizzare, e approfondire, il senso dell'Europa che ogni singolo Paese e cittadino vede davanti a sé. Siamo di fronte alla stessa Europa pensata da nostri padri fondatori? Forse no. Gran parte dei valori condivisi allora, quali i principi di cooperazione e solidarietà tra gli Stati Membri, oggi sono venuti a mancare, marginalizzati da un frenetico processo di accentramento del potere che ha finito per spaccare in due, sul piano economico e sociale, un'area in grado di offrire innumerevoli opportunità di crescita ai propri cittadini.

Nel tempo è venuta ad affermarsi un'Europa di serie A, a scapito di un'Europa di serie B. Le recenti dichiarazioni rilasciate in questi giorni dal presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem, secondo il quale i Paesi della sponda Sud vivrebbero una fase di crisi economica profonda poiché in passato abituati "a spendere soldi in alcol e donne", oltre ad essere vergognose e deplorevoli sono il segno più evidente di una divisione incolmabile tra due mondi.

Da una parte un sistema bancario e finanziario, reo di aver sfruttato e impoverito molti dei Paesi in difficoltà come l'Italia, un sistema oramai posto agli antipodi di quei valori che nel '57, a Roma, in Campidoglio, i nostri padri fondatori sottoscrissero con orgoglio, in un clima positivo di speranza; dall'altra parte, un insieme di cittadini stanchi di restare all'angolo e che pacificamente tornano ora a reclamare quei valori, nel tentativo di aprire un nuovo corso che possa salvare il primo progetto di Unione e Condivisione costruito 60 anni fa. L'attuale e delicata fase che stiamo attraverso ci pone davanti ad un bivio, ad una scelta: decidere se restare a guardare un'Europa sull'orlo del collasso, un'Europa governata da interessi finanziari dove il rendimento dell'Euro vale più di una vita umana, un'Europa destinata a morire lentamente, o reagire e invertire la rotta prima che sia troppo tardi.

Per queste ragioni, a seguito del libro bianco presentato nelle scorse settimane dal presidente della Commissione Ue, Jean-Claude Juncker (ci domandiamo quando Juncker ci mostrerà anche il libro nero del passato: pagine d’imbrogli e menzogne per dettare agli Stati Membri un'agenda politica concentrata sull'austerità), il M5S ha redatto un suo "Libro a 5 Stelle dei cittadini per l'Europa", all'interno del quale si snodano idee e riflessioni allo scopo di immettere l'Ue in un percorso nuovo, democratico e civile. In questo libro sono contenuti i principi di quella che consideriamo essere la nostra Europa. L'Europa, appunto, dei cittadini, capace di rimettersi al tavolo del dialogo e ridiscutere, tra le altre cose, i vincoli economici e monetari imposti nell'ultimo ventennio, nonché avviare una road map sull'emergenza migratoria per restituire dignità agli Stati sotto pressione come l'Italia. L'Europa non può farsi sentire solo per tagliare le nostre pensioni o per alzare il prezzo della feta ai greci.

A questa Europa il M5S vuole mettere un freno per ripartire lungo una strada dove ogni singolo Paese possa tornare ad essere artefice del suo futuro, recuperando sovranità decisionale. Il tutto, nel rispetto della salute dell'ambiente e del proprio popolo.

SCARICA QUI IL "LIBRO A 5 STELLE DEI CITTADINI PER L'EUROPA"



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

23 Mar 2017, 11:00 | Scrivi | Commenti (145) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 145


Tags: banche, euro, europa, finanza, m5s

Commenti

 

Offerta di prestito
Sei alla ricerca di finanziamenti, per aumentare le vostre attività, sia per un progetto, o per comprare un appartamento, ma, purtroppo, la banca ti chiede le condizioni in cui non si riesce a colmare. Una donna di caso italiano disponibili a concedere prestiti a chiunque in grado di far fronte ai propri impegni. Egli aiuta a ottenere il mio prestito di 15.000 € per le mie attività e mi sento sollevato grazie a questa donna, in caso contrario il tasso di interesse è del 2% all'anno. Si prega di contattare lei che hai bisogno di un prestito
E-mail: varonealessandra01@gmail.com
WhatsApp: 0033 644398743

elisa ziani Commentatore certificato 28.03.17 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Lo dico da vostro simpatizzante. Ho letto il vostro documento sull'Euro. Non entro sui contenuti politici che peraltro condivido in larga parte, vorrei solo farvi notare che è scritto in un cattivo italiano. Vi sono errori di sintassi , di grammatica, a volte mancano delle connessioni logiche. Tutto ciò oltre a rendere la lettura più difficoltosa , presta il fianco a chi vi vuole criticare in base al pregiudizio che siete ignoranti illetterati , con idee confuse dalle quali seguirebbero azioni confuse. Non avete nessuno che passa al vaglio di un corretto italiano la vostra comunicazione , almeno quella più importante? Un Saluto

Francesco Borghesan 28.03.17 14:31| 
 |
Rispondi al commento

I veri esseri umani sono coloro che sanno venire in aiuto ai loro simili quando soffrono. Quest'uomo mi ha fatto un prestito di 85.000€ senza il tutto complicarmi la macchia al livello dei documenti che chiedono le banche in occasione delle domande di prestito. Ho deciso oggi di testimoniare nel suo favore voi potete contattarlo per e-mail: e-mail: muscolinogiovanni61@gmail.com

Visentin Paola 27.03.17 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Per chi avesse ancora dei dubbi:

http://www.libreidee.org/2016/08/craig-roberts-sembra-ue-ma-e-cia-il-suo-veleno-leuro/

http://www.libreidee.org/2016/04/mervyn-king-uscite-dalleuro-e-lue-che-ha-fabbricato-la-crisi/

http://www.libreidee.org/2016/05/evans-pritchard-a-renzi-via-dalleuro-se-vuoi-salvare-litalia/

Forza M5S uno scatto d'orgoglio!
-Al Voto Subito !!
-Uscire da UE ed €uro il più presto possibile
-Sovranità Monetaria e Sovranità Nazionale
-Separazione Bancaria (Glass Steagall Act)
-Fuori dalla NATO
-Applicare alla lettera la Costituzione a partire dall'Art.1: i traditori
della Carta Costituzionale e del Popolo Sovrano vanno messi sotto processo!
-Reddito di Cittadinanza subito a partire da: Pensionati "al minimo" -
Disoccupati – Esodati
-Aiuti adeguati (non elemosine) alle PMI e alle famiglie per far ripartire
il lavoro e il mercato interno, ecc...
-Stop alla tratta degli schiavi: Rimpatrio immediato di tutti gli immigrati
clandestini e/o "non aventi diritto".
Grazie per l'attenzione, un saluto a tutti.
Un Esodato Super-Incazzato.

Giovanni Antonio 26.03.17 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Qui è il mio lavoro per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di diverso pronto per i vostri progetti fino a 50.000 euro con un tasso del 2% per il vostro progetto di viaggio e di tasse scolastiche per business costruzione d'oltremare e sostanziali investimenti in vari scambi di progetto e costruzione, nonché un'altra casa acquisto e Affitto Appartement acquisto auto e pronta per la salute e l'educazione dei vostri figli pronto sollievo per chiunque nel settore agricolo pericolo e business milioni project financing
Contattare il servizio di posta elettronica bancadiaccreditamento2017@gmail.com

rotine c. Commentatore certificato 25.03.17 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
Guida è il modo migliore per condividere il suo amore eterno è ciò che ci spinge a mettere a vostra disposizione 500 prestito rimborsabile a Euro 5.000.000 e altro ancora; in termini molto semplici per le persone che possono pagare a prescindere dalla razza. Facciamo anche investimenti e prestiti tra persone di tutti i tipi. Offro crediti a breve, medio e lungo termine in collaborazione con il Ministero delle Finanze e dell'economia e termine di rimborso a prezzi accessibili. I trasferimenti sono forniti da una banca per la sicurezza della transazione. Per qualsiasi domanda, fare le vostre proposte in relazione a prezzi e modalità di pagamento.
Per ulteriori informazioni si prega contattato
  E-mail: delbarioalexio@gmail.com

ROLANDO 01 garcia, roma Commentatore certificato 25.03.17 16:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di prestito diversi per i vostri progetti fino a 50.000 euro con un tasso del 2% per il vostro viaggio e di project financing studi per le imprese di costruzione d'oltremare e il fondo di investimento in commercio vari di progetto e costruzione e altre l'acquisto di auto a noleggio a casa e Appartamento acquistare e pronto per la salute e l'educazione dei vostri figli pronto sollievo per chiunque nel settore agricolo pericolo e affari milioni project financing
Contattare il servizio di posta elettronica bancadiaccreditamento2017@gmail.com

rotine c. Commentatore certificato 25.03.17 14:33| 
 |
Rispondi al commento

BISOGNA USCIRE DALL'EURO E DALL'UE PER SALVARE L'ITALIA E GLI ITALIANI!!!

7 NOBEL DELL'ECONOMIA HANNO RIPETUTO SINO ALLA NAUSEA CHE ENTRARE NELLA MONETA UNICA (O MARCO TEDESCO) E' STATO IL PIU' GRANDE ERRORE CHE L'ITALIA POTESSE FARE!!! UN ERRORE NON CASUALE, MA VOLUTO DA POLITICI CORROTTI E DA POTENZE STRANIERE!!! L'EURO E' UN PROGETTO MASSONICO, E GLI STESSI MASSONI PIDDINI VENGONO QUI A FARE DISINFORMAZIONE!!!!

ECONOMISTI ITALIANI COME BAGNAI, RINALDI, BORGHI, MOSLER E TANTI ALTRI NON FANNO ALTRO CHE CONFERMARE IL DISASTRO CHE SPETTA ALL'ITALIA NEI PROSSIMI ANNI SE QUESTA NAZIONE CONTINUA A STARE NELL'EURO!!!!

LO SPAURACCHIO USATO DAGLI EUROINOMANI E DAI MASSONI, ANCHE IN QUESTO BLOG, E' SEMPRE LO STESSO: "SE SI ABBANDONA L'EURO, SI DIVENTA POVERI!" O "SE SI ESCE DALL'UE, VIENE IL DILUVIO UNIVERSALE!" TUTTE CAZZATE! LE DICONO DA ANNI ORMAI, 'STI VENDUTI ALLO STRANIERO!
L'ULTIMA VOLTA L'HANNO DETTO QUANDO LA GRAN BRETAGNA HA MANDATO AFFANCULO L'UE MASSONICA CON IL BREXIT! OGGI IL PIL DELLA GRAN BRETAGNA CRESCE PIU' DEL PREVISTO E A DISPETTO DELLE CAZZATE DETTE DAI SEGUACI DEL MARCO TEDESCO!

ECCO 50 MOTIVI PER DIRE NO ALL'EURO E ALL'UE!

http://scenarieconomici.it/50-volte-no-allunione-europea-e-alleuro-di-paolo-becchi-e-fabio-dragoni/

Zampano . Commentatore certificato 25.03.17 14:18| 
 |
Rispondi al commento

uscire non conviene
Le famiglie. Non appena si avesse il sospetto di una conversione forzata dei depositi da euro in nuove lire ci sarebbe una corsa agli sportelli delle banche per ritirare i propri risparmi in euro, metterli dentro una valigia e precipitarsi verso il più vicino paese ancora dell’area euro per versarli su un conto corrente. Ovviamente questa scelta “razionale” del risparmiatore verrà impedita dalle autorità con controlli molto stretti e severi alla frontiere. Risultato : il potere di acquisto dell’italiano medio subirà un tracollo dal 30% al 50%. Uno studio dell’UBS (Unione Banche Svizzere) calcola in 9500-11500 euro la perdita media del reddito per ogni cittadino dello Stato secessionista, nel primo anno della nuova moneta. Se si considera che il reddito medio procapite degli italiani è circa 23.000 euro/anno ci rende conto della dimensione della “tosata”. Vale poi la pena di osservare che la “corsa agli sportelli” in massa, è la tecnica migliore per far fallire le banche. Piccola nota: nella Grecia di Tsipras e Varoufakis ( ma anche prima) e’ cominciata una “strisciante” corsa agli sportelli delle banche per ritirare contante (euro) e portarli in Svizzera (chi puo’) o nasconderli sotto il materasso (tutti gli altri).
Ma un 30-50% di svalutazione della nuova lira non renderà almeno più competitivo il nostro sistema industriale permettendoci di rimetterci rapidamente in piedi? Non è detto . Innanzitutto abbandonando l’euro e l’Unione Europea si abbandonano anche tutti i trattati sul Mercato Unico, che cioè garantiscono la libera circolazione delle merci, dei capitali e delle persone. E non si capisce perché i paesi ancora nell’euro dovrebbero accettare, di buon grado, una simile concorrenza da parte di uno Stato secessionista. Non è un’ ipotesi molto lontana dalla realtà immaginare l’imposizione di tariffe doganali alle merci in arrivo del paese “secessionista”, per compensare i prezzi più bassi dovuti alla svalutazione.
USCIRE NO GRAZIE

roberto rossi 25.03.17 12:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non c'è un solo motivo valido per uscire dall'euro.Solo menti deliranti ed ignoranti possono pensare di uscire dalla moneta unica


Trovo veramente strano come tutt'ora si parli ancora di euro si ed euro no; l'euro, come tante altre soluzioni (esempio le zone di libero scambio) sono "invenzioni" che possiamo paragonare a Robin Hood al contrario in quanto trasferiscono ricchezza dai piu' ricchi ai piu' poveri; chi ha qualche rudimento di scuola economia puo' confermare che lo stesso Keynes confermava l'impossibilita' di tenuta di una moneta unica in un contesto composto da piu' economie che viaggiano a velocita' diverse (es. Europa).
Sottolineo inoltre che lo stesso autorevole Theo Waigel (per 10 anni ministro delle finanze nel governo Khol) ha recentemente affermato "se uscite dall'euro la Germania crolla e l'Italia vola". Sicurmanete, come sottolineato da qualcuno, l'uscita dall'euro comporterebbe iniziali problemi (svalutazione moneta, aumento prezzo materie prime) ma questo solo in fase iniziale (purtroppo il nostro debito pubblico esiste!!); in fase successiva la situaizone si normalizzerebbe rendendo piu' appetibile il nostro paese per investitori esteri (a patto che si riformino alcune norme del codice civile in materia, ad esempio, di tutela del creditore), turisti stranieri e operatori commerciali; anche gli italiani si abituerebbero a utilizzare maggiormente i prodotti domestici e , magari, a frequentuare le spiagge del nostro territorio. Tali tesi sono comunque cofnermate da molti economisti (per chi piace citare autorevoli personaggi), tra cui diversi premi nobel; personalmente consiglio la lettura di un bravo economista italiano, Alberto Bagnai, poco noto in quanto scarsamente inviato in trasmissioni pubbliche proprio per le sue idee.
Per ultimo sottolineo che alle "minacce di Draghi", inerenti il costo dell'uscita dall'euro, si puo' anche rispondere che il debito pubblico si puo' anche non pagare soprattutto se rivolto alle istituzioni straniere, come, peraltro, gia' effettuato dall'Islanda che non ha fatto pagare ai cittadini il prezzo del default; soluzione?? Uscita dall'euro!

enzo r. Commentatore certificato 25.03.17 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riscrivo qui, scusate:
Oggi 60 anni dai trattati di Roma.
Il sogno di Spinelli si è trasformato nel nostro incubo.
A quando la firma per l'abolizione di questo meccanismo finanziario perverso denominato unione europea che ci sta distruggendo.
Occhio che hanno chiamato di nuovo un greco per fare qualche altro fantomatico partitello o 'lista' per deviare voti dal M5S.

Giovanni F. Commentatore certificato 25.03.17 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Consiglio una rapida lettura a tutti ma spratutto a coloro che delirano commentando contro l'euro senza conoscere nessun fondamento economico e finanziario

Euro, falsi miti e realtà sull’abbandono della moneta unica. Dal calo del potere d’acquisto alle banche a rischio crac(FATTO Q.25/03/17)

Le conseguenze sono in parte imprevedibili. Ma, specie in caso di una rottura traumatica, si preannunciano dolorose. E' verosimile un'inflazione a doppia cifra e le aziende pagherebbero di più le materie prime importate. La conversione forzata dei titoli di Stato sarebbe di fatto un default. E gli istituti, che hanno in pancia Bot e Btp per oltre 400 miliardi, dovrebbero iscrivere a bilancio enormi perdite. Ci sarebbero effetti sui tassi di prestiti e mutui


Come al solito non si sa chi scriva queste castronate : 1)Se dopo 60 anni siamo arrivati a questo punto non sarà certo il mov.5 stelle che cambierà l'Europa, di conseguenza bisognerà decidersi ad uscirne AL PIU' PRESTO altrimenti tutti questi geni che stanno scrivendo queste stronzate si passeranno la vita al parlamento europeo a parlare,parlare, parlare, scrivere,scrivere, scrivere ... senza alcun nesso logico ma sicuri dello stipendio.

turri giorgio 24.03.17 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Il debito pubblico italiano (tra i maggiori al mondo) NON l’hanno fatto i tedeschi, e non è stato causato dall’euro. La responsabilità è TUTTA italiana; in particolare di una certa classe politica (Craxi, Andreotti, Forlani, Cirino Pomicino, De Lorenzo, De Mita, De Michelis, Altissimo, Longo, La Malfa…), e di TUTTI gli italiani che li votarono. Le pensioni baby, le assunzioni inutili alle Poste e nei forestali calabri piuttosto che gli stipendi esagerati dei parlamentari siciliani (sì, la Sicilia ha un proprio PARLAMENTO!!!) non sono responsabilità tedesca. La “responsabilità” (o anche la colpa) ricade su tutti noi, che ADESSO dobbiamo cominciare a sistemare le cose.
Il populismo grillino o leghista cerca di persuadere le persone ignoranti che i problemi complessi hanno soluzioni facili...NASCONDERE I PROBLEMI NON LI ELIMINA


Se i nostri parlamentari, italiani ed "europei" sono i meglio retribuiti in Europa, la colpa è dell'euro? Se piuttosto che fare prevenzione si preferisce attendere la catastrofe per intervenire, riuscendo a spendere cifre da tre a 15 volte superiori alimentando un circuito perverso di tangenti e mazzette, la colpa è dell'euro? Se il clientelismo in Italia premia i parenti e gli amici degli amici invece delle persone che hanno studiato con ottimi risultati, la colpa é dell'euro? Se non riusciamo a tagliare le eccessive spese della Pubblica Amministrazione, la colpa è dell'euro? Se non si riesce ad affrontare il problema droga e prostituzione legalizzando e regolamentando questi 2 problemi che possono trasformarsi in risorse per non disturbare la criminalità organizzata, la colpa è dell'euro? Se la velocità di connessione è quattro volte inferiore alla Romania, la colpa è dell'euro? Se corruzione, collusione, evasione fiscale e sprechi pesano sul prodotto interno nel modo che sappiamo, contrastando debitamente i quali riusciremmo a riportare il debito pubblico in limiti più che fisiologicamente accettabili, la colpa è dell'euro? Se esiste una disparità sociale, fiscale ed economica unica in Europa ma non si intravede alcuna disponibilità da parte del potere ad aggredire le rendite parassitarie e i privilegi, la colpa di chi è dell'euro? Si potrebbe continuare all'infinito e la colpa non sarebbe mai dell'euro...
Dare la colpa all'euro delle nostre debolezze è un espediente di corto respiro.
Chi incolpa l'euro difende la casta politica degli ultimi 40 anni.

andrea ONOFRI 24.03.17 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Via dall’euro, con l’austerità non c’è futuro.

Luigi Zingales, economista della University of Chicago

Zampano . Commentatore certificato 24.03.17 08:55| 
 |
Rispondi al commento

LA MASSONERIA HA VOLUTO QUESTA UNIONE EUROPEA E ATTUALMENTE LA GESTISCE. LE POSSIBILITA' DI CAMBIARLA SONO ZERO. GLI USA HANNO FINANZIATO IL PROGETTO MONETA UNICA, SAPENDO LE CONSEGUENZE E CON LA SPERANZA CHE ATTUANDOSI LORO CI AVREBBERO GUADAGNATO. COSI' E' STATO ED E' TUTTORA, E SEMPRE A DANNO DELL'ITALIA. CI SONO PAESI NEL MONDO CHE NON FANNO PARTE DELL'UE, CHE NON HANNO LA MONETA UNICA EURO, CHE CRESCONO E CHE STANNO DANDO SPERANZA AI LORO POPOLI. GENTE CHE GODE DI PIENA SOVRANITA'. DOPO CHE SETTE NOBEL STRANIERI SI SONO ESPRESSI SULL'ITALIA E SU QUANTO FOSSE NEGATIVO L'EURO, DOPO CHE NUMEROSI ECONOMISTI ITALIANI CI HANNO CONSIGLIATO IL DA FARSI, MI CHIEDO CHE SENSO HA PERDERE ALTRO TEMPO. LA GENTE MUORE DI FAME, I SUICIDI AUMENTANO, CI SONO 5000 AZIENDE CHE CHIUDONO OGNI ANNO PER FARE SPAZIO ALLE MULTINAZIONALI EUROPEE E L'ITALIA STA DIVENTANDO COME LA GRECIA. CHE COSA ASPETTIAMO? SI FACCIA LA VOLONTA' DELLA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI E NON DI QUEI QUATTRO MASSONI PIDDINI CHE VENGONO ANCHE QUI SUL BLOG A MENARCELA CON IL "QUANTO E' BELLO STARE IN UE" E "QUANTO E' BELLO L'EURO!" ALCUNI SONO SOGGETTI CHE NON RAGIONANO, E IL TERMINE CONIATO DAL FILOSOFO FUSARO GLI SI ADDICE PROPRIO: "EUROINOMANI".

FUORI DALL'EURO E DALL'UE, SUBITO!!!!

Zampano . Commentatore certificato 24.03.17 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Giornalista: - Allora, Di Maio, ci spieghi. Una volta usciti dall'Euro, cosa fareste?
Di Maio: - Chiederemo alla gggente di votare sul nome della nuova valuta. Io proporrò il Peppe, diviso in 100 Peppini, però ognuno potrà votare per il nome che preferisce. Noi siamo democratici.
G. - E se a Grillo il nome non piace?
DM - Si rivota, com'è ovvio e naturale. Noi siamo democratici. Il voto è una buona cosa.
G. - OK, ma dopo?
DM - Dopo stampiamo le nuove monete e cominciamo a mantenere le promesse elettorali. Diamo il Reddito di Cittadinanza, aumentiamo le pensioni e mettiamo l'età pensionabile a 60 anni, e facciamo quello che decidiamo, finalmente liberi da questi vincoli non democratici.
G. - Ma, scusi, non temete l'inflazione?
DM - Infla che? Non so di cosa lei stia parlando.
G. - E il debito estero?
DM - Lo annulliamo, naturalmente.
G. - E gli acquisti dall'estero come pensate di pagarli
DM - L'Italia voterò democraticamente che gli Stati esteri dovranno accettare la nuova moneta e loro non potranno certo opporsi al volere democratico dei nostri cittadini.
G. - Grazie, Onorevole, e auguri.
E il giornalista corre a cambiare tutti i suoi risparmi in oro e dollari perché non si sa mai che questa banda di sciagurati, incompetenti, PERICOLOSI peracottari potrebbe anche andare al potere ed è meglio stare in campana.

roberto rossi 24.03.17 03:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

INTERVISTA A DI MAIO....
Giornalista: - Allora, Di Maio, ci spieghi. Una volta usciti dall'Euro, cosa fareste?
Di Maio: - Chiederemo alla gggente di votare sul nome della nuova valuta. Io proporrò il Peppe, diviso in 100 Peppini, però ognuno potrà votare per il nome che preferisce. Noi siamo democratici.
G. - E se a Grillo il nome non piace?
DM - Si rivota, com'è ovvio e naturale. Noi siamo democratici. Il voto è una buona cosa.
G. - OK, ma dopo?
DM - Dopo stampiamo le nuove monete e cominciamo a mantenere le promesse elettorali. Diamo il Reddito di Cittadinanza, aumentiamo le pensioni e mettiamo l'età pensionabile a 60 anni, e facciamo quello che decidiamo, finalmente liberi da questi vincoli non democratici.
G. - Ma, scusi, non temete l'inflazione?
DM - Infla che? Non so di cosa lei stia parlando.
G. - E il debito estero?
DM - Lo annulliamo, naturalmente.
G. - E gli acquisti dall'estero come pensate di pagarli
DM - L'Italia voterò democraticamente che gli Stati esteri dovranno accettare la nuova moneta e loro non potranno certo opporsi al volere democratico dei nostri cittadini.
G. - Grazie, Onorevole, e auguri.
E il giornalista corre a cambiare tutti i suoi risparmi in oro e dollari perché non si sa mai che questa banda di sciagurati, incompetenti, PERICOLOSI peracottari potrebbe anche andare al potere ed è meglio stare in campana.


Se il M5S vuole cambiare in meglio il paese non deve scaricare le responsabilita' dei problemi nostrani sugli altri ad iniziare dall'euro.
Bisogna abbracciare il progetto europeo unica nostra salvezza per restare un paese europeo e moderno.
Altro che uscire.M5S deve essere il primo partito europeista convinto.


Se non fossimo entrati nell'euro, avremmo dovuto fare default già alla fine degli anni Novanta e così ci saremmo sbarazzati dei nostri miserabili politici. L'introduzione dell'euro ci ha fornito in dote un lungo periodo di tassi di interesse molto bassi. Purtroppo abbiamo dilapidato questa dote. Se avessimo utilizzato il risparmio in spese per interessi per abbattere il debito pubblico, invece che per aumentare la spesa, oggi il rapporto debito su Pil sarebbe dell'80, non del 130 per cento. Se l'Italia rischia il default non è colpa dell'euro, è colpa della nostra miserabile classe politica che l'iniziale “luna di miele”con l'euro ha mantenuto in vita artificialmente.
L'Europa e l'euro ci costringono a competere ad armi pari con i tedeschi, avendo sulle nostre spalle il fardello di una classe dirigente inefficiente e corrotta. Gli intrallazzi politici che funzionano a Roma, non funzionano a Bruxelles. I salotti buoni che controllano l'economia a Milano, falliscono a Francoforte.Non abbiamo bisogno di uscire dall'euro ma di iniziare a costruire un paese diverso.Quello che purtroppo anche il M5S non vuole fare scaricando nostre responsabilita' sull'Europa.Ma non è che nascondendo i problemi i problemi spariscono.
MAI PIU' VOTERO' 5S.


il 70% del debito italiano non puo' essere convertito in lire merdose.Questo Di Maio lo sa ma non lo dice.Forzare la mano equivarrebbe a fare uscire l'Italia dai mercati internazionali per 30 anni.Rating D.Fine della sovranita'


inoltre...
L’Italia ha 48 miliardi di bond governati di diritto estero, 902 miliardi sotto clausole di azione collettiva (Cac), 210 miliardi nelle mani della Bce e si troverebbe esposta a 37 miliardi di perdite su 151 miliardi di derivati. Tutti da ripagare in EURO o DOLLARI e la Banca d'Italia dovrebbe stampare in maniera tanto violenta da provocare un inflazione del 1000 x 10000 distruggendo in un sol colpo non solo beni ed immobili ma pure stipendi e pensioni.
Quello che dice il finto economista Di Maio è puro populismo cioe' persuadere le persone ignoranti che i problemi complessi hanno soluzioni facili.

andrea ONOFRI 23.03.17 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Chi pensa che, riguadagnando il controllo della politica monetaria e del cambio, l'Italia potrebbe, d'un colpo, rilanciare crescita e occupazione, ha la memoria molto corta. Il quarto di secolo fra il 1975 e il 2000 ha visto una catena interminabile di svalutazioni della lira che, ogni volta, dopo un breve sollievo, si traducevano in un riaccendersi di inflazione e in una nuova svalutazione. Fra il 1979 e il 1999 (alla vigila dell'ingresso nell'euro) la lira è stata svalutata 13 volte e ha perso il 53 per cento del proprio valore.La politica delle svalutazioni ha,inoltre, avuto sempre un impatto molto limitato e temporaneo sulla competitività delle merci italiane e sull'aumento delle esportazioni.
se si esce dall'euro ....
1 euro = 1 lira all'inizio poi la lira si svaluta naturalmente ..
La nuova lira subirà una cifra stimata di svalutazione immediata del 30%, in sostanza:
Se oggi ho 10.000 euro in banca uscendo dall'euro avro' 10.000 lire svalutate pari a 7000 eur...ci perdo 3000 eur .
inoltre la svalutazione sarebbe inesorabile ogni anno in misura tale da svalutare stipendi e pensioni .
MAI PIU' VOTERO' PER GRILLO.MAI PIU'


Le elezioni arriveranno e in prospettiva abbiamo l’obbligo di chiarirci le idee su UE, immigrazione e problemi di politica internazionale, su questi temi siamo ancora piuttosto titubanti e l’indecisione è un lusso che i nostri portavoce non si possono permettere. Una posizione va comunque trovata, anche se impopolare ma almeno che sia netta e condivisa. Per esempio, è facile urlare “fuori dalla UE” ma bisogna anche conoscere e spiegare cosa comporta una decisione di questo tipo o facciamo la figura di chi casca dal pero. Do un consiglio: prepariamoci bene.

Franco Mas 23.03.17 23:15| 
 |
Rispondi al commento

E' chiaro come l'attuale unione europea sia una sorta di comitato d'affari con interessi ben diversi dalle esigenze dei cittadini che popolano l'Europa.
L'Euro è uno dei principali strumenti di attuazione delle politiche che intendono ulteriormente impoverire chi è già in difficoltà e avvantaggiare chi possiede il capitale.
Abbiamo visto cos'è successo in Grecia.
Quindi cosa stiamo aspettando per uscire da zona euro ed unione europea?
Il Movimento 5 Stelle è stato forse la prima forza politica a sollevare questi argomenti; ma ora pare che ci siano grosse difficoltà a giungere ad una presa di posizione netta e definitiva sull'uscita dall'euro.
Questo è un passaggio cruciale indispensabile per riappropriarsi della democrazia, oltre che di sovranità monetaria e fiscale. Una priorità per il nostro paese.
Credo che il Movimento 5 Stelle non possa non dichiarare un'intenzione netta e ben definita al riguardo (anche eventualmente decisa con il voto degli iscritti)
Credo anche che siamo in tanti ad aspettare questa presa di posizione per decidere cosa votare alle prossime elezioni politiche.
Siamo in tanti a pensare che in fondo tutte le forze politiche che non esprimono una chiara ed inequivocabile volontà di uscita dall'euro abbiano in realtà molto in comune.

Diego Morri 23.03.17 23:00| 
 |
Rispondi al commento

Per chi ancora avesse dei dubbi:

http://www.libreidee.org/2016/08/craig-roberts-sembra-ue-ma-e-cia-il-suo-veleno-leuro/

http://vocidallestero.it/2016/06/07/aep-lunione-europea-e-sempre-stata-un-progetto-della-cia/

http://www.libreidee.org/2016/04/mervyn-king-uscite-dalleuro-e-lue-che-ha-fabbricato-la-crisi/

http://www.controinformazione.info/la-polonia-pilota-la-ribellione-contro-loligarchia-della-ue/#

http://www.controinformazione.info/il-riscatto-delleuropa-passa-da-una-vittoria-della-marine-le-pen-in-francia/ ----- (il video dura solo 4 minuti:assolutamente da vedere!)

-Al Voto Subito !!
-Uscire da UE ed €uro il più presto possibile
-Sovranità Monetaria e Sovranità Nazionale
-Separazione Bancaria (Glass Steagall Act)
-Fuori dalla NATO
-Applicare alla lettera la Costituzione a partire dall'Art.1: i traditori
della Carta Costituzionale e del Popolo Sovrano vanno messi sotto processo!
-Reddito di Cittadinanza subito a partire da: Pensionati "al minimo" -
Disoccupati – Esodati
-Aiuti adeguati (non elemosine) alle PMI e alle famiglie per far ripartire
il lavoro e il mercato interno, ecc...
-Stop alla tratta degli schiavi: Rimpatrio immediato di tutti gli immigrati
clandestini e/o "non aventi diritto".
Grazie per l'attenzione, un saluto a tutti.
Un Esodato Super-Incazzato.

Giovanni Antonio 23.03.17 22:10| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

con questo articolo si sancisce la mia personale decisione di non votare piu' per il M5S e convincerne il maggiore numero di persone a fare altrettanto. in quanto sedersi al tavolo con gli squali che hanno demolito i paesi dell' unione europea non puo' portare altro che a un progressivo "addomesticamento" alle politiche attuali. anche ricordiamo grazie ai notevolissimi mezzi economici messi in campo dalle banche-multinazionali-etc... visto da poco con il tentativo di spostarsi all' interno del governo-UE per accedere ai fondi destinati ai gruppi politici. chiudo con la speranza di un ritorno alle sane politiche originariamente presentate di un parere contrario all' unione europea-all' euro-e perche' no anche alla nato, e all' attuazione di un uscita anche forzata da questo EUROLETAMAIO tanto gradito alle caste !

massimo s., pernumia Commentatore certificato 23.03.17 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere se questi che difendono la moneta unica sono consapevoli che stanno facendo rinascere di nuovo la povertà e i nazionalismi, come era successo dopo il 1929 sempre per colpa del denaro e della crisi economica.
Gli attori si ripetono sono sempre gli stessi e sono 3 tipi di società la prima è quella che difende il potere della moneta unica e la libertà di speculare e di conseguenza le crisi delle nazioni, adesso è quella chè in europa difende la speculazione della moneta, invece in italia si chiama partito unico in prima linea c'è il PD. Il secondo tipo di società sono quelli che strumentalizzano la povertà e le crisi, prima si chiamavano fascisti, nazisti, franchisti e altri, adesso ci sono quelli che vogliono risvegliare le stesse vecchie idee di alternanza che in europa ce n'è abbastanza. la terza società è quella che vorrebbe cambiare ed è la maggioranza dei popoli, solo che hanno tutti i poteri contro cominciando dall'informazione finendo con i poteri forti che reggono il sistema di alternanza che la storia ci ha raccontato

claudio a., verona Commentatore certificato 23.03.17 19:15| 
 |
Rispondi al commento

SOVRANITA' MONETARIA.
Gestita dal Governo in nome e per conto del popolo italiano.
Basta pagare gli interessi agli usurai della finanza internazionale che godono di immensi privilegi totalmente ingiustificati.

Basta alle Banche Centrali che FINGONO (grazie alla complicità di media nelle loro mani)
che FINGONO dicevo di essere indipendenti mentre sono solo BANCHE PRIVATE che tramite quote azionarie sono nelle mani di altre banche private e che dettano ordini a intere nazioni.

Ve la ricordate la lettera di Draghi da cui è nato il Governo Monti, la legge Fornero e tutto quello che è venuto dopo?
Per queste porcate dobbiamo ringraziare l'Europa, o meglio l'Unione Europea di Banche e Multinazionali, sempre pronta a bacchettare i lavoratori che devono essere "più competitivi" e prontissima a tagliare, pensioni, sanità, scuola e welfare delle classi sociali più in difficoltà e SEMPRE PRONTISSIMA ad avallare AIUTI A PIOGGIA alle banche, vedi caso MPS,
il crack MPS lo paghiamo noi!
Ce lo chiede
(dopo qualche finta manfrina a cui non crede più nessuno)
l'Europa!

Nicola Nicolini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 23.03.17 18:30| 
 |
Rispondi al commento

http://video.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/ian-mcewan--battiamoci-per-l-europa-e-il-meglio-che-c-e-al-mondo/270893/271362
___
Ian McEwan: ''Battiamoci per l'Europa, è il meglio che c'è al mondo"
Beppe, ritorna sui tupi passi, erano profetici, quando avevi decisi per aderire all'ALDE; torna a casa, l'unica che tutti abbiamo insieme, per rispoondere a Londra Parigi. Roma. e per cancellarle dove non servono altro che a convogliare odio.
INVESTIAMO sulla solidità di una pietra miliare del racconto umano in questa parte del mondo. losio.com

Gastone L. Commentatore certificato 23.03.17 18:02| 
 |
Rispondi al commento

50 MOTIVI PER DIRE NO ALL'EURO E ALL'UE

http://scenarieconomici.it/50-volte-no-allunione-europea-e-alleuro-di-paolo-becchi-e-fabio-dragoni/

Zampano . Commentatore certificato 23.03.17 16:44| 
 |
Rispondi al commento

L'UNIONE EUROPEA E' UN PROGETTO DELLA MASSONERIA PER FAVORIRE BANCHE, LOBBY E MULTINAZIONALI, FINANZIATO ANCHE DAGLI STATI UNITI.

FUORI DALL'EURO E DALL'UE!

Zampano . Commentatore certificato 23.03.17 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Non è vero che nel tempo è venuta ad affermarsi un'Europa di serie A, a scapito di un'Europa di serie B. Già lo avevano deciso e pensato 6 anni fa!

il 9 novembre 2011 l’agenzia di stampa Reuters ha comunicato che «secondo fonti dell’UE, le autorità
tedesche e francesi hanno riflettuto sul riassetto radicale dell’Unione che richiederebbe la creazione di un’eurozona più integrata e di dimensioni potenzialmente più ridotte.

Un autorevole funzionario a Bruxelles (rimasto anonimo per la delicatezza dei dibattiti) ha riferito alla stessa agenzia che «Durante una serie di incontri Francia e Germania si sono occupate attivamente di questo tema... È necessario muoversi con cautela, ma la verità è che dobbiamo stabilire con esattezza chi non vuole o semplicemente non può far parte del gruppo», ha continuato il funzionario.

«Le discussioni fra diverse autorità a Parigi, Berlino e Bruxelles hanno sollevato la possibilità di un’Europa a due velicità, con uno o più paesi
che possano uscire dall’Euro mentre il ‘nucleo’ rimanente insisterebbe per una maggiore integrazione economica, compresa la politica fiscale» (leggete il vecchio articolo: Julian Toyer and Annika Breidthardt, “Frenchand Germans Explore Idea of Smaller Euro Zone”).

Aldo B. 23.03.17 16:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

È inaccettabile che Paesi membri dell’eurozona come il Lussemburgo, l’Olanda, l’Irlanda continuino a incentivare queste condotte immorali a vantaggio delle multinazionali e a danno dei Paesi partner.....Perche i paesi dell' est con i loro prezzi stracciati sono meglio??!!
Immediata sospensione di tutti gli accordi e dei rimpatri verso i Paesi extra UE che violano i diritti umani, usando la leva degli accordi commerciali e di cooperazione allo sviluppo per pretendere il rispetto dei diritti umani e ambientali. ...perché ci sono paesi africani che li rispettano?? Se è per questo neanche banana- itallietta li rispetta..facciamo il pieno di migranti..tutta l' Africa e Asia..

Tony 23.03.17 16:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Europa? All'Italia gli conviene. Un sano tozzo di pane e possibilità di lavoro, in fin dei conti nasceva già così, almeno per noi. I nostri immigrati hanno potuto trovare lavoro all'estero senza troppa fatica e sistemarsi. L'euro? va bene per i nostri conti pubblici, gli interessi sono bassi.

Claudio Merli Commentatore certificato 23.03.17 16:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se l’eurozona dovesse svanire,
quale sarebbe l’esito di un tale
smembramento?

L’ex Presidente della Federal
Reserve Alan Greenspan ha affermato
che «L’Unione Europea è destinata
a fallire, almeno come blocco monetario, date le enormi differenze culturali fra paesi settentrionali e meridionali che rendono
inattuabile una politica monetaria
comune» (“Greenspan: EuropeanUnion Doomed to Fail”, Moneynews.com,
26 ott. 2011).

«’I mercati, in sostanza, dicono
che gran parte di questi stati non è
in sincronia dal punto di vista della
concorrenzialità e sono incapaci di
affrontare le sfide dell’economia
globale’, ha ribadito Greenspan»
(Javier David, “Greenspan: Europe’s
Debt Crisis Comes Down to
North vs. South,” 10 nov. 2011).

Nel 2011 la rivista The Economist
ha pubblicato un’analisi in
linea con la visione di Greenspan
dal titolo “Che cosa attendersi dopo
l'Apocalisse dell'euro? Risposte alle
Domande più frequenti su una possibile
fine dell'eurozona“.

Aldo B. 23.03.17 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Si faccia la volontà del popolo italiano e non quella dei massoni, delle lobby e delle multinazionali!

FUORI DALL'EURO E DALL'UE!

Zampano . Commentatore certificato 23.03.17 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Sono delusissimo dal vostro possibilismo su QUESTA Europa e QUESTO euro.
È cerchiobottismo puro.
Tutto ed il contrario di tutto.
Basta.
Non volete proprio scegliere.
Volete tenere i piedi in due scarpe, ma ricordatevi sempre
che l'AMBIGUITÀ NON PAGA!

Antonio Bianconi 23.03.17 15:53| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noto con piacere che abbiamo aggiustato il tiro sull'Europa, una idea giusta ma mal gestita da chi finora ha governato. Tornare ai valori originali si può, noi possiamo farlo in stretta simbiosi con le popolazioni. Una Europa dei cittadini per i cittadini. Sarà' una strada lunga e accidentata ma è' ora di mettersi in cammino.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 23.03.17 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto il libro e mi è sembrato deludente: troppo moderato ed europeista. Adesso capisco perché volevate aderire al gruppo liberale di Verhofstadt. Sì, questa è la VOSTRA EUROPA, non ci avete fatto votare su niente.

Non sono d’accordo in particolare sull’idea che la redistribuzione dei richiedenti asilo debba essere obbligatoria, e tanto meno che ci debbano essere delle sanzioni. Il linguaggio delle sanzioni è arrogante, non si dovrebbero trattare gli Stati come scolaretti. Oggi le sanzioni per gli immigrati, domani le sanzioni per debito eccessivo. Se a ciò aggiungiamo l’immediata sospensione dei rimpatri verso i Paesi extra UE, senza prevedere nulla di concreto sul contrasto all’immigrazione illegale, in pratica ciò significa aprire le porte all’invasione, non solo in Italia, ma in tutta Europa.

Se questa è la UE che volete, meglio uscire.

Renato O., Venezia Commentatore certificato 23.03.17 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Il Libro-5st.-dei cittadini-per l'EUropa

Tutto giusto (più o meno ),
tranne l'idea delirante, sciagurata, "ignorante "(nel senso di ignorare Chi e con Chi si avrà a che fare e bisognerà trattare )
di mettere al primo posto :
Uscire dall'Eurozona e riprendersi la Sovranità Monetaria!! (al limite uscire dall'UE)
Infatti :
ES.:ad un certo punto c'è scritto :

- Se non fosse possibile raggiungere compromessi ( ... compromessi ?!?!?!!)
accettabili in questa direzione, riteniamo irrinunciabile restituire
agli Stati membri sovranità in ambito economico monetario.-
I capi-bastone-non eletti NON ACCETTERANNO MAI!!( e Voi lo sapete ), sono usurai mica fessi !!

Il ragionamento è questo:
Chiunque voglia veramente risolvere un problema aggredisce le vere cause ,
il cinque stelle non aggredisce le vere cause ,
il cinque stelle non vuole risolvere il problema ( ma perdere solo tempo con Referendum vari per una "lavata di faccia" al popolo-bue Italiota).

((Il Mov.Cinque Stelle è una forza di conservazione del potere, ed esegue il suo compito intercettando il dissenso. ))


Lino Viotti Commentatore certificato 23.03.17 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1 - "al fine di ottenere un commercio globale basato sulla reciprocità, lo sviluppo sostenibile e il rispetto dei diritti dell’uomo."
Non un accenno a KmZero, decrescita, autoproduzione... money, money money!

2 - “Non possiamo accettare l’approccio adottato dai leader europei verso l’imposizione di un’Unione europea a due velocità, senza argomentare sulle pesanti condizionalità e implicazioni socio-economiche che porterà con sé questa proposta, senza coinvolgere adeguatamente i cittadini europei”: ?? “le due velocità” sono solo campagna elettorale della Merkel. Non possono imporci nulla di ciò, faranno scattare solo il MES.
Condivisibile il resto, ma non abbastanza. Troppi “condizionali”. "Andrebbero" applicate tutte le condizioni indicate, e aggiungerei la pubblicizzazione della banca centrale, tra i requisiti minimi per poterne parlare
3 – ok
4 – Nessun esercito non italiano, sul suolo italiano. Neanche per scherzo. Ok le cooperazioni e i coordinamenti per evitare sprechi, ma nulla più.
5 – ok
6 – Lo avrei messo al punto 1, come fondamentale
7 – oh là, se si fosse messo al punto 1, evitavo di spaventarmi….. :D
Riassunto finale: tanti buoni propositi, che ritengo di impossibile attuazione in questa Europa, nata per altri scopi. Diciamo che è una utopia a cui possiamo aspirare, prendendoci prima il governo del nostro Paese e poi lottare a muso duro per farli accettare dalla nuova Europa che faremo nascere da queste ceneri… ;)

Claudio M., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.03.17 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Ve lo immaginate un attentato fuori dal nostro parlamento, e un deputato (conservatore) dei nostri(ladri e spergiuri) che tenta di rianimare un ferito grave, sporcandosi di sangue?
Anche con la più fervida immaginazione, non lo posso pensare.

adriano 23.03.17 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Che si deve dire ... Speriamo che come al solito in questo paese, La Grande Magistratura italiana dia una mano al cambiamento portando alla luce il malaffare le malgestioni per dare un supporto indiretto al nostro Movimento ...

Oggi c'è rimasto solo questo ...

oltre ... Ovviametnte ... Il nostro ...

GRANDE MOVIMENTO 5 STELLE ...

Buona digestione BLOG ... ^_^

Francesco Fol., R. Commentatore certificato 23.03.17 14:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buongiorno come fa il pd a non vergognarsi e avere la faccia tosta di ergersi a salvatori della patria.
La prima legge che vorrei dal 5 stelle è chi viene eletto in un partito o movimento non può cambiare casacca, il gruppo misto deve scomparire.
un saluto a peppe.

domenic liardo 23.03.17 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Non e tanto l'Europa a mettere gli stati in condizioni di fallire. Quanto il sistema monetario messo in atto, non si puo come stato comprare il denaro pagandoci interessi perche come si e visto il debito pubblico aumenta e non perche si spende troppo ma perche per ripagare soldi e interessi che ci hanno dato bisogna prendere altri soldi in prestito generando altri interessi espresso in in parole povere ma penso che è dal sistema euro che si deve levare l'italia. Ripensando ad una moneta unica ma con sistemi diversi.

bartolini emilio 23.03.17 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Hanno intervistato Alf-ano...solo.in un paese delle banane si può dare spazio all' idiozia allo stato puro..Possiamo ringraziare per questa " fortuna" quel testa di cazzo a pompetta " amico della figlia di Mubarak"..

Tony 23.03.17 14:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LE FACCE DEL NULLA
Nei tg di Stato, non c’è alternativa alle solite facce ed alle battute da circolo equestre. Tutto cambia nell’Europa dei ventisette, ma nella tivù di Stato italiana come nei partiti nostrani, tutto è fisso come in un museo archeologico. Ingessatura sociale, ingessatura economica, ingessatura politica, ingessatura artistica ed autistica da capo a piedi. AMEN.

Giuseppe C. Budetta 23.03.17 14:00| 
 |
Rispondi al commento

E' evidente che il borghesuccio italiano è come un bambino viziato e un po pierino.

Lesto nel trovare ciò che appiccò il fuoco alla casa, mentre la casa brucia s'affaccia alla finestra per raccontare il fattaccio ( e soprattutto si scaglia contro chi la casa la vorrebbe salvare).

Ottimi interpreti del borghesuccio italiano qui sul blog sono(ci sono sia fascisti che anarchici che compagni):

- daniela detta pasqualina sette bellezze;
- tale chiarello;
- Arminio carlo detto il tetesco di cermania;
- pinocchio (almeno lui si comporta solo da troll);

profondi scopritori delle caccole del Movimento 5 Stelle, stanno qui solo per dirci quanto siamo cattivi ... mentre l'Italia incendiata da quelli fuori del Movimeno brucia ...

Complimenti borghesucci senza un cacchio da fare ...

saluti vivissimi ... ^_^

Francesco Fol., R. Commentatore certificato 23.03.17 14:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Informo che I TRATTATI NON SI RIDISCUTONO, cioè non esiste proprio la ridiscussione perché i trattati si stralciano (e poi eventualmente se ne fanno di nuovi).
Dire ridiscutiamo implica non aver capito questo semplicissimo passaggio e soprattutto sperare nell'irreale possibilità di cambiare la merda dall'interno.
Io capisco che anche nel M5S ci siano ancora somari che credono nel Dio Europa ma voler percorrere strade chiaramente impercorribili per non perderne i voti non è detto che dia i frutti elettorali sperati, anzi.

E ripeto per l'ennesima volta che nessun trattato vieta di rispedire i clandestini a casa loro (anzi i minori sarebbe obbligatorio rispedirli a casa) né di bloccarli in mare e rispedirli al porto di provenienza, nessun trattato ma solo menzogne ripetute all'infinito per farle sembrare vere.

p.s. per chi non lo sapesse l'europa non ha portato proprio alcuna pace (al massimo è stata la Nato) oltretutto della pace in Jugoslavia e Ucraina (che sono in Europa) io non me ne vanterei: certo che se escludiamo le guerre nel mondo e le guerre in Europa allora l'Europa ha portato la pace in Europa e nel mondo (ragionamenti da manicomio);
qualcuno ha pure letto le stronzatone del libro bianco?? propaganda di regime e disinformazione allo stato puro.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 23.03.17 13:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signore e Signori ,
gent.mi iscritti attivi del nostro MoVimento per un'Italia 5 Stelle , Vi ringrazio per aver scelto , votandola come la migliore delle proposte di Legge , il mio DdL su Rousseau

- 7a Sessione

Cari Saluti

http://www.beppegrillo.it/2017/03/votazione_lex_iscritti_le_proposte_dei_cittadini_in_parlamento.html

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 23.03.17 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Dicono che l'europa ci ha preservati dalle guerre, è vero ma in parte, ora le guerre si fanno con altre armi, vedere Grecia.

Dora M. Commentatore certificato 23.03.17 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Ripetita juvant.
La Germania sotto inchiesta perché ESPORTA TROPPO. E per forza, per quel che pagano la mano d'opera!!!
La Germania ha 82 milioni di abitanti.
L'Italia ha 60 milioni di abitanti.
In Germania ci sono 691 parlamentari (0,8 ogni 100.000 abitanti)
In Italia ci sono 945 parlamentari (1,6 ogni 100.000 abitanti)
In Germania, un parlamentare prende 12.000 euri/mese
In Italia, un parlamentare, prende 17.000 euri/mese
In Germania ci sono 289 poliziotti ogni 100.000 abitanti.
In Italia ci sono 467 poliziotti ogni 100.000 abitanti.
In Germania, il capo della polizia, guadagna 130.000 euri/anno.
In Italia, il capo della polizia guadagnava 621.257 euri/anno.
In Germania ci sono 54.000 auto blu. TUTTE DI MARCA TEDESCA.
In Italia ci sono 600.000 auto blu. TUTTE DI MARCA TEDESCA.
IN GERMANIA, UNA PENSIONE DA 22.000 EURI/ANNO, NE PAGA 39 DI TASSE.
IN ITAGLIA UNA PENSIONE DA 22.000 EURI/ANNO, NE PAGA 5.500 DI TASSE.
IN GERMANIA, UN OPERAIO GUADAGNA 32.000 EURI/ANNO.
IN ITALIA, UN OPERAIO, GUADAGNA 22.000 EURI/ANNO, LORDI.

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 23.03.17 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL LIBRO MI SEMBRA UNA RACCOLTA DI COSE DI BUON SENSO.

MA CHE FINE HANNO FATTO LE VOTAZIONI SUL PROGRAMMA DEL M5S?

DOPO LE VOTAZIONI IN MATERIA ENERGIA NON SI E' PIU' VISTO NIENTE

NON SAREBBE MEGLIO ESSERE UN PO' PIU' COSTANTI E CONCRETI NELLE VOTAZIONI SUL PROGRAMMA?

QUANTO VOTEREMO LE QUESTIONI EUROPEE DEL PROGRAMMA DEL M5S?

GRAZIE


I punti snocciolati nel libro sono quelli che qualsiasi persona sana di mente vorrebbe fossero attuati. sperem e in bocca al lupo

Ale Pagani 23.03.17 13:46| 
 |
Rispondi al commento

La Boldrini sfida l'America di Donald Trump e presenta orgogliosa la sfidante donna, la concorrente Silicon Valley tutta italiana :

http://www.buzzland.it/wp-content/uploads/2014/06/santanche-occhi-di-gasparri.jpg

Aldo B. 23.03.17 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Dichiarare di voler cambiare dall'interno questa schifosa Unione Europea, è la più meschina ed ipocrita delle scuse, per poter continuare indisturbati ad occupare alcune poltrone.
Neanche i peggiori democristiani, si sarebbero permessi di prendere per il culo così spudoratamente il popolo italiano.
Visto che nel programma del 2013 non esistevano indicazioni in tal senso, e considerato che non mi risulta ci siano mai state delle consultazioni in rete, in base a quale principio avete deciso che il M5S deve restare in questa Unione Europea?
Forse perchè "voi siete voi, e gli altri non contano un cazzo?".
Devo ammettere che ignoravo l'esistenza di questo particolare comma della Democrazia Diretta.

gianfranco chiarello 23.03.17 13:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

D'accordo con i due commenti che mi precedono, ci sta affamando questa Europa!!

Dora M. Commentatore certificato 23.03.17 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna uscire dall'euro altro che chiacchiere,senza sovranità monetaria saremo sempre schiavi di qualcun'altro.

Camillo Mancuso, san pietro a maida Commentatore certificato 23.03.17 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Sempre lo stesso errore. Sulle questioni importanti il movimento non si esprime, questo post dice tutto e nulla.
Ma vi rendete conto che questa è la strada per distruggersi? Quando il movimento (spero presto) andrà a governare ogni scelta escluderà l'altra. Se non uscirete dall'euro e dall'Unione Europea avrete preso una decisione. E così vale per tutto il resto, e i cittadini vogliono saperlo prima sennò se vi credono in un modo e fate l'opposto il movimento si rovina subito.
Se non volete prendere la decisione per paura di perdere voti mi girano di brutto, Dobbiamo fare ciò che è giusto, non ciò che porta voti.
FATECI VOTARE SU EURO E UE DIAMINE. IL NOSTRO PROGRAMMA LO DECIDIAMO NOI, COME DITE SEMPRE. FATECI VOTARE!

Lapo Conti Commentatore certificato 23.03.17 13:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT (ma non troppo) .

Il terrorista di Londra e' cittadino inglese.

La prima generazione di musulmani sta buona in quanto comprende di essere stata tolta dalla nostra generosita' da guai peggiori .

Le seconde generazioni non in grado di comprendere una etica diversa dall'Islam che non concede pari legittimita' al "diverso da se'" , negli elementi piu' labili , radicalizza e va fuori di melone.

Per colpa di qualcuno non bisogna fare credito a nessuno .

Riempirsi di una prima generazione di "pacifici" musulmani e' un errore di cui non voglio mia figlia assista agli esiti.

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 23.03.17 13:21| 
 |
Rispondi al commento

I vecchi partiti sono già finiti!

Non vedete che per confondere gli elettori alle prossime elezioni si stanno tutti mutando in Movimento ?

Mdp: non è Movimento dei pentastellati come vorrebbero confondere, ma il secessionista Movimento dei democratici progressisti!

Mns: non è Movimento nove stelle come vorrebbero confondere, ma l'allemannico Movimento nazionale sovranista!

Map: non è Movimento alternativo pentastellato come vorrebbero confondere, ma l'alfanico Movimento di alternativa popolare!

Salvini per non essere da meno, stava pensando ad una federazione con tutto il centro destra che voleva siglare con: MpS!

Da potersi confondere come:

Movimento penta Stellato

ma in realtà presentarlo ipocritamente come: Movimento per Salvini!

Soltanto che qualcuno gli ha fatto notare che poteva finire in conflitto con la banca Mps del Monte dei Paschi di Siena... allora ha detto che: " porca putt.. ci devo pensare...cazzo!...
aspettate che mi sto concentrando col cervello:

http://media.meltybuzz.it/article-2653473-ajust_930-f1417557287/la-parodia-di-twitter.jpg

"

Aldo B. 23.03.17 13:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se compero un appartamento a milano-centro, mi costa il triplo dello stesso appartamento a bari. o a catanzaro. ad amsterdam un appartamento costa il doppio di uno analogo nel apesino vicino rotterdam. in usa, zona-dollaro, ci sono stati che vanno a gonfie vele, altri benino, altri in piena crisi e addirittura c'e' chi e' fallito.
non e' che avere la stessa moneta vuol dire per forza avere lo stesso reddito e costo della vita. basta che il costo della vita sia equilibrato al reddito, e va bene lo stesso. cioe' il costo della vita a trapani, per fare un esempio, piu' basso che a bologna.

la germania e' sempre stata la "locomotiva d'europa". anche nelle crisi passate, ai tempi della lira, il rilancio della germania per noi voleva dire un aiuto per uscire dalla crisi, perche' l'export tornava a tirare essendo la germania grande importatrice dei nostri prodotti.

perche'meravigliarsi che anche oggi l'economia tedesca e' il traino? vorremmo essere noi il traino, quando le strategie del lavoro e dell'industria in in italia, negli ultimi venti anni, sono state solo eliminazione dei diritti dei lavoratori, paghe sempre piu' basse e esternalizzazione di fabbriche e aziende varie? ma ringraziamo che ancora non siamo falliti, perseguendo certe politiche paranoiche e assurde.

cercare sempre scuse per dare addosso all'europa, per me, e' dare una pezza d'appoggio a chi, ormai da decenni, sta devastando l'italia dal suo interno. cioe' italiani che si fottono altri italiani. e poi, da bravi, furbi vigliacchi quali sono, scaricano "la colpa" all'europa.

carlo 23.03.17 12:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In effetti, pensando in retrospettiva.
Mi sembra evidente che ai tempi di tangentopoli ciò che mancò fu una forza politica che da dentro le istituzioni appoggiasse il cambiamento.

Questa volta, a fronte dei disservizi corruttivi, mafiosi, c'è finalmente una forza dentro alle istituzioni che è pronta a raccolgiere le indicazioni REALI di ciò che va cambiato.

Tali situazioni, oggi, sappiamo bene che vanno colte al volo.
Perchè un tale bivio si possa ripresentare è facile ci vogliano altri 20/venticinque anni , più o meno ovviamente. [tale tempo l'ho preso (per unità di misura) dal tempo intercorso da tangentopoli ad ora].

La situazione è molto delicata.
Poichè delicata non sento di lasciarmi andare a facili trionfalismi. Tantomeno e soprattutto a facili scoramenti. Questo perchè sono convinto che il Movimento 5 Stelle HA BISOGNO del massimo supporto possibile.
Altri 20/venticinque anni di malapolitica, mafia, corruzione, evasione non ce li possiamo più permettere, pena una sorta di dittatura come in Grecia.

Se ai fatti nostrani aggiungiamo anche queste perline di partners europei del nord, (ricordo solo:
1: junkers presdelcons lussemburghese è forse uno dei maggiori responsabili di elusione fiscale mondiale ... Ovvero impoveritore di popoli.
2: la Germania (nelle migliori tradizioni traditrici ... solo loro possono gioire di una vittoria antesignana di pearl Harbor (teutoburgo con l'infido e traditore arminio (cavaliere romano organizzatore di una trappola ... appunto antesignana di pearl harbor) nazione di assassini da millenni ... In Grecia c'è il 48% di mortalità neonatale per il famoso giochetto dei prestiti per pagare solo gli interessi tedeschi sul debito greco...

Facciamoci un esamino di coscienza (come si dice in questi casi) e cerchiamo di ingoiare gli inevitabili rospi amari, ed interni, che sicuramente si presenteranno. Non ne va delle nostre povere idee ... Di mezzo c'è L'Italia con i nostri figli e nipoti.
E in culo a questa europa!

saluti.

Francesco Fol., R. Commentatore certificato 23.03.17 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Ben fatto. Bravi

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 23.03.17 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi!!!

Paolo 23.03.17 12:48| 
 |
Rispondi al commento

o.t. Risposta @ Franz ( sotto commento 20,10 )

a me risulta che il motivo per cui è nato il movimento sia invece racchiuso nell’articolo 4 del Non Statuto, il quale, appunto, ne stabilisce la Finalità.
Per il resto del tuo commento, dato che ti rivolgi a non so quale professoressa in rapporto con te e i tuoi stivali, se si riconosce in quanto le hai scritto, magari ti risponderà lei nel merito ... o magari nel vento! :)

p.s. Aggiungo solo i miei complimenti a Chip En Sai per quanto ha postato stanotte circa la sua determinazione nell’affrontare il problema trasparenza e verificabilità dei dati delle votazioni online.

Buongiorno

Anna Cometa Commentatore certificato 23.03.17 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' ormai evidente che la dittatura renziana ci ha svenduti ad altri paesi, come la Francia, Germania e multinazionali.
Anche se non siamo palesemente nelle condizioni della Grecia, questo processo c'è e viene tenuto nascosto.
Se si riesce a porre un rimedio definitivo a questo scempio è un miracolo.
Se non ci fossero stati i 5 Stelle questo sarebbe già accaduto con il sì al referendum.
Sono gli italiani che devono reagire in tutta forza e dimostrare di stracciare tutto quanto, alle prossime politiche.

Rosa 23.03.17 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Totalmente d'accordo.
Oltre tutto, dopo la seconda guerra mondiale un Paese come l'Italia si rialzò in breve tempo dallo stato di prostrazione dovuto agli eventi bellici fino alla produzione di quel boom che tutti conosciamo. Se i sodi fossero stati "spesi in donne ed alcool" l'avrei vista difficile...
Resta da sottolineare il carattere sommario dell'analisi socio politica espressa nella suddetta formula genialmente enunciata da Dijsselbloem. Se questo è il grado di profondità e di preparazione di certi politici o amministratori, siamo messi male a causa loro, non a causa nostra.

Cesare R., Pomezia Commentatore certificato 23.03.17 12:36| 
 |
Rispondi al commento

____
La Grecia è al 177% del pil e nessuno dei giornalisti se ne fa un problema...

ne la UE che continua mungere la Grecia prestandole centinaia di miliardi di € che non potrà mai ripagare !

e perche la UE continua a tenere viva la Grecia cosi ?
Quali sono gli interessi per cui la UE è disposta a restare soldi su soldi mai ripagati...e perche le agenzie di ratings nascosero il debito Greco per farla entrare nella UE?

fuori dalla UE subito

https://www.google.it/publicdata/explore?ds=ds22a34krhq5p_&met_y=gd_pc_gdp&idim=country:el:it:de&hl=it&dl=en#!ctype=l&strail=false&bcs=d&nselm=h&met_y=gd_pc_gdp&scale_y=lin&ind_y=false&rdim=country_group&idim=country:el:it:de:pl:nl:uk&ifdim=country_group&tstart=795877200000&tend=1427029200000&hl=en_US&dl=en&ind=false

John Buatti 23.03.17 12:35| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa dei nostri padri non ci sarà mai , sarebbe più forte degli Stati Uniti in tutti i sensi e i comandanti veri di quel Paese non lo permetteranno mai ! Chi sono i veri comandanti ? Il gruppo degli uomini più ricchi del mondo , un centinaio di persone che detengono ricchezze immense e per la maggior parte ebrei aschenaziti . Al contrario delle convinzioni di Hitler il popolo ebraico aschenazita ( occidentale ) è quello più intelligente di tutti e i risultati si vedono . Impadronitisi dell'America ne hanno fatto la base per i loro affari fomentando guerre mondiali e non , non c'è angolo del mondo in cui non siano presenti a dettare legge , a imporre governi , a sfruttare risorse ! LO 0,1 dell'umanità sfrutta il restante 99,99 ! Tra loro ci sono gli Einstein dell'economia , sono maestri nella massoneria sorreggendosi a vicenda diventando una roccia inespugnabile ! Israele con qualche milione di abitanti è molto più forte di tutti i Paesi arabi messi insieme , e lo ha sempre dimostrato . Ha varie testate atomiche modernissime , è all'apice della conoscenza scientifica e tecnologica ! Questi sono i nostri padroni veri , i Prodi , Renzi , Napolitano , Junkers , Barroso , Hollande sono i loro servi ubbidienti che dobbiamo sconfiggere certo , ma che non sono i nostri principali nemici .

vincenzodigiorgio 23.03.17 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poco fa il Questore della camera Stefano Dambruoso amico di Librandi ( e questo già dice tutto) ed entrato in parlamento con il colpo di stato dell'emerito ladro e golpista Napolitano ha detto che :

" Di Maio è un fascista perché si è comportato da squadrista sfondando la sua porta e mandando all'ospedale ben quattro portinai della camera!"

Arnold Di Maio Schwarzenegger ! Questa barzelletta ci mancava proprio.

Detto poi da degli emeriti golpisti siamo ormai alla follia della ragione!

Aldo B. 23.03.17 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho letto il libro e ne condivido i contenuti

Ivan Adduci 23.03.17 11:52| 
 |
Rispondi al commento

____

c'hanno detto che dovevamo rinunciare alla nostra privacy per piu sicurezza !


....dove è questa sicurezza promessa ?

Un camion uccide decine di persone in Francia...in Germania stessa cosa...in Inghilterra stessa cosa ....

....il meta-data che volevano da noi non ha salvato nessuno...

rafforzare la comunicazione tra polizia degli stati UE non serve a niente...che comunicazioni avevi da comunicare alla MI6 che avrebbero prevenuto il cosiddetto attentato ?

...tirando le somme il governo non riesce a proteggerci nonostante lo spionaggio della nostra vita privata da parte delle autorità !


John Buatti 23.03.17 11:39| 
 |
Rispondi al commento

-----


brava esatto


ma la soluzione è meno Europa...e non teniamola in vita !

John Buatti 23.03.17 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Provare a cambiare l'europa (cioe' i tedeschi ) dal di dentro e' tentativo inutile.

Intanto usciamo dal IV Reich , poi vediamo .

Se qualcuno ha dubbi ripassi i lavori del prof. Bagnai (goofynomics) e quanto giuridicamente analizzato dal prof. Barra Caracciolo (orizzonte48) sui loro blog.

Sono moltopreoccupato dalle parole possibiliste dei nostri rappresentanti.

Una cosa e' PROPORRE il referendum come momento di verifica democratica SOSTENENDO come movimento l'uscita.

Un altro e' prendere una posizione ni/so per fare la fine della Grecia, con tanto di referendum .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 23.03.17 11:11| 
 |
Rispondi al commento


Costoso fratelli e sorelle! Del nuovo e del reale per voi. Questa volta se abbiamo una persona che può aiutarli a lasciare la povertà. Che non avevate più sostenete nelle banche e che volete creare la vostra impresa o società o fare commercio, dio metà sul vostro cammino signora ANISSA KHERALLAH, una donna a riempire di bontà e di saggezza che accorda finanziariamente al suo aiuto ha ogni persona onesta e saggia. Non fuorviate più un indirizzo, è quest'indirizzo solo che può voi salvate: developpement.aide@gmail.com.
PS: La soluzione ha i vostri problemi è questa signora che non cessa di aiutare la gente su tutti i continenti.

stefano mario durant Commentatore certificato 23.03.17 11:09| 
 |
Rispondi al commento

ot

logica renzista: per una battuta si chiedono dimissioni di Dijsselbloem, invece i condannati ...in via definitiva!... li teniamo in parlamento

ps

"Non so, con precisione, che cosa ci sia dietro il rifiuto ideologico dei renziani verso il reddito minimo (condizionato o universale che sia). "

...omissis
....omissis

"Prima hanno svuotato il lavoro della dignità. Ora ci spiegano che il reddito minimo non si può fare perché è il lavoro a dare dignità.
Difficile capirli, onestamente. "

gilioli... piovono rane...l'espresso 1marzo2017

gilio' i renzisti vogliono gli italici sempre col cappello in mano... ecco perchè sono contrari al reddito minimo...

renzisti...mah...

pabblo 23.03.17 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori