Il Blog delle Stelle
Le bufale del mainstream che hanno prodotto milioni di morti

Le bufale del mainstream che hanno prodotto milioni di morti

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 115

di MoVimento 5 Stelle

"Tu dammi le fotografie e io ti darò la guerra": l'editore William Hearst al suo fotografo Frederick Remington che, nel 1898, non trovava a Cuba nessuna scena di inermi civili uccisi che giustificasse una invasione USA per portare la "democrazia" e il "rispetto dei diritti umani".

È passato più di un secolo, ma le bufale di guerra alimentano sempre le stesse pulsioni. Intanto, bisogna intervenire subito per salvare vittime innocenti. Come i bambini belgi ai quali i soldati tedeschi mozzavano le mani. L'unico intellettuale italiano a protestare contro questa menzogna fu Benedetto Croce; gli altri - insieme a decine di migliaia di indignati socialisti - corsero ad arruolarsi e a morire nelle trincee della Prima guerra mondiale.

Le bufale servono poi a terrorizzare la popolazione: tenebrose "armi di distruzione di massa" in mano al tiranno di turno che deve, quindi, essere abbattuto insieme al suo Stato canaglia. E poi devono trasformare chi si oppone alla guerra (magari, smascherando le bufale) in una quinta colonna del nemico, capace di "intossicare l'informazione" o le reti di computer. Una serpe in seno da soffocare con la censura.

Ma torniamo alle foto chieste da Hearst. L'aspetto più ripugnante delle bufale di guerra è che,  quasi sempre, sono attestate da "documentazioni" - come quella dei soldati di Gheddafi che stupravano le bambine utilizzando il viagra o dei cecchini di Assad che si allenavano sparando sul pancione di donne gravide – di una falsità evidente per un qualsiasi giornalista degno di questo nome.

Ma, allora, perché vengono pubblicate? Nel 2014 Udo Ulfkotte, già caporedattore del quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung, rivelava che lui e molti altri giornalisti europei, da anni, erano sul libro-paga della CIA e di altri Signori della Guerra. Vogliamo credere che non sia un fenomeno generalizzato e che la diffusione di evidenti bufale (si veda questo reportage della RAI dalla Siria) sia dettata dalla superficialità e dalla fretta di pubblicare subito? Certo che, se si guarda questo breve videoclip sulle bufale di guerra  pubblicate da Repubblica (solo alcune delle innumerevoli), qualche dubbio appare lecito.

Dubbi che rischiano di diventare certezze analizzando la guerra mediatica contro la Siria. Guerra cominciata già nel 2010 con la (mai esistita) "Amina, la lesbica di Damasco", continuata con un numero sbalorditivo di bufale - quali il bombardamento della panetteria, l'attacco con Sarin a Goutha, le "foto di Caesar", gli ospedali pediatrici distrutti dall'aviazione di Assad, gli accordi tra Assad e l'ISIS, i barili bomba… - e che in questi giorni, con la liberazione di Aleppo, sta raggiungendo toni davvero grotteschi.

A riportare queste "fake news" (false notizie), che hanno generato guerre con milioni di morti sulla coscienza, sono state quelle corporazioni mediatiche che oggi vogliono utilizzare lo strumento delle "fake news" o della "cyber propaganda per conto di paesi terzi" per mettere un bavaglio alla rete. Quella stessa rete che negli ultimi dieci anni ha smascherato tutte le loro menzogne e ha impedito che nel 2013 in Siria si riproponesse un nuovo criminale intervento armato giustificato, come nel caso dell'Iraq e della Libia, da notizie rivelatesi tutte false come ha magistralmente dimostrato il premio Pulitzer Seymour Hersh.

Siamo dinanzi al rischio eclatante di cedere alla tentazione di dare ulteriore potere a dei censori che hanno già usato, contro di noi, ogni occasione utile. Non concediamoglielo.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

7 Gen 2017, 11:07 | Scrivi | Commenti (115) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 115


Tags: aleppo, assad, bufale, giornali, guerre, siria, tiranno, tv

Commenti

 

COME SONO CREDULONI I BUGIARDI! CREDONO PERSINO DI ESSERE CREDUTI. MENTIRE NON CONVIENE CHE AI MERCANTI

W M5S!!

ivomontefiore 13.01.17 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io passo dal tuo blog per ringraziare ms. ANISSA per i suoi benefici. Grazie a te cara Signora, la mia azienda è salito e mi sento sollevato ora. Posso testimoniare la mia gratitudine parlando per te ovunque io sarò, per il mondo, per sapere che ci sono ancora dei buoni di credito nel mondo si può contare per realizzare i suoi sogni e raggiungere i suoi obiettivi. Grazie mille per il prestito, e per chi vuole contattare questa donna, ecco il suo indirizzo : developpement.aide@gmail.com

alice vierra papoucho Commentatore certificato 12.01.17 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Articolo confuso. Va bene…le bufale. La Storia é farcita di bufale.
Gli USA affondarono una nave militare, nella Baia di Cuba, solo per
dare la colpa alla Spagna e iniziare una guerra, terminata prima di
essere iniziata. Da questi importanti eventi storici, alla rottura della
Playstation di Franceschini, il passo é lungo.

Alessandro Poggi 11.01.17 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con il post. Però credo che anche il Blog dovrebbe fare più attenzione a non condividere bufale (come purtroppo spesso accade), proprio per non prestare il fianco agli attacchi dell'establishment.

Stefano Conte 10.01.17 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Buona sera a tutti. Penso che tu abbia ben celebrato ? Io faccio solo la testimonianza di una donna che, a mio aiuto un sacco per un prestito di 8.000 euro questa mattina. Questa donna, vi assicuro che è davvero una mamma che ha il denaro per il cliente e per il popolo, che spiega chiaramente la loro situazione. Il suo nome è ANISSA , francamente, è una buona persona, perché mi è stato soddisfacente oggi, e sono felice di parlarne , all'inizio avevo dubitato, ma ora posso dire che è il vero creditore. Il suo indirizzo è : developpement.aide@gmail.com

javier estrada gonzalez Commentatore certificato 09.01.17 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Come mai voi del m5s pubblicate articoli contro gli USA e poi siete a favore della permanenza dell'Italia nella NATO?

marco t 08.01.17 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Felice anno nuovo si.

La informiamo che la banca CRÉDIT MUTUEL, ma ha la tua fornitura di prestito di qualsiasi genere. Se avete veramente bisogno di un prestito per la tua attività sviluppata, vi consiglio di contattare il direttore della banca su mail: creditmutuelbanquetransfertrap@gmail.com

Ho ricevuto un prestito di 90000 euro in questa banca: creditmutuelbanquetransfertrap@gmail.com

rolando moliso, roma Commentatore certificato 08.01.17 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo allora promuovere la diffusione di informazione alternativa, quella che loro cercano di screditare chiamandola "fake-news".
Aiutiamo a diffondere tutti i siti di "fake-news", ah ahhh ahh, questa sará la loro piú grande disgrazia: la perdita della loro arma piú potente: la disinformazione!

Io da parte mia vi propongo
IT.SPUTNIKNEWS.COM
CONTROINFORMAZIONE.INFO
MAURIZIOBLONDET.IT
ed anche
MERCOLA.COM (in inglese con preziosissime notizie e consigli su salute e alimentazione)

Fabrizio B. Commentatore certificato 08.01.17 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei far notare che lo stesso Testo unico
dei doveri del giornalista contiene bufale (e se il buon giorno si vede dal mattino....):
l'allegato al testo
http://www.odg.it/content/allegato-3-%E2%80%93-glossario-carta-di-roma
prevede esplicitamente che chi fa ingresso senza documenti (e quindi è clandestino per inequivocabile definizione del vocabolario in quanto viola la legge) non possa essere assimilato pur essendolo.

treccani:passeggero c., passeggero imbarcatosi su una nave o su un aereo senza essere munito di un biglietto di viaggio (anche sostantivato: un c., una clandestina); immigrato c., che entra in un paese illegalmente.

Da notare che pure un italiano può essere un clandestino e può pure (ri)entrare clandestinamente in Italia ma rimane clandestino (pure se facesse richiesta di asilo esattamente come dovrebbe essere per i migranti perché una richiesta non ancora vagliata non cancella miracolosamente l'illegalità precedente ma è necessaria la documentazione non presentata al confine).

Altra cosa divertente di tale testo è che ha valore di legge solo nella parte della privacy (e sui minori), per il resto è carta straccia che non ha alcun valore legale e che serve solo per eventuali sanzioni disciplinari odg (mai contro le bufale 'di stato') nei confronti delle quali vale invece pure il ricorso alla legge ordinaria.
Il principio di "verità inderogabile" non trova invece alcun tipo di sanzione penale o civile diretta poiché vale solo l'eventuale diffamazione (lesione dell'onorabilità di qualcuno) quindi raccontare favole sulle guerre è perfettamente legale finché non si diffama direttamente nessuno.
Ripeto: favoleggiare sulle guerre è legale e non è nemmeno mai stato sanzionato dall'odg.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 08.01.17 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Anni fa mi sono iscritto al blog e l'ho ricevuto per un po'. Poi è stato sospeso. Sono tornato ad iscrivermi e mi è arrivato solo qualche volta, poi più niente. Ho tentato l'altro giorno di iscrivermi di nuovo ma mi è stato risposto che ero già iscritto. Ma il blog non mi arriva. Che succede?
Fulvio Grimaldi, giornalista dalla vostra parte.

Fulvio Grimaldi, Manziana (rm) Commentatore certificato 08.01.17 09:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La TV Italiana di stato continua nella sua continua perfida omertosa travisazione dei fatti e delle parole.

Ieri sera ha riportato le parole del vice Cancelliere Tedesco Sigmar Gabriel parzialmente travisandole e senza dire cosa il ministro ha in realta' detto:

"Non e' piu' impensabile che una disintegrazione dell'Unione Europea sia impossibile.
Se questo dovesse accadere. I nostril figli e nipoti ci maledirebbero perche' la Germania e' il piu' grande beneficiario della Comunita' Europea sia ecenomicamente che politicamente"


"It is no longer unthinkable that a break-up of the European Union is no longer inconceivable" he said in the interview, published on Saturday.
"Should that happen, our children and grandchildren would curse us," he added. "Because Germany is the biggest beneficiary of the European community - economically and politically."

maro saro 08.01.17 08:23| 
 |
Rispondi al commento

Amici cittadini, il dibattito intorno ad un tema ben posto si dimostra ricco come deve essere quando si affrontano i nodi del processo decisionale democratico e del controllo dell'opinione pubblica.

Ho visto apprezzare, da altri cittadini consapevoli, il mio intervento inviato ieri semplicemente elogiativo di come finalmente si parlasse di cose complesse con la dovuta scientificità.

Ho scritto in queste ore una cosa semplice ma che richiama ulteriore attenzione sul tema della disinformazione e dell'Intelligence diffusa e partecipata di cui si interessa il Parlamentare (brava persona ma forse fresco della materia) Angelo Tofalo sul mio blog Leo Rugens. Se si vuole sapere cosa ulteriormente penso di questi temi basta digitare nel web "DA TRUMP PASSANDO PER GHIONI PER SBARCARE DALLE PARTI DI ANGELO TOFALO M5S".

PROVATE E NE RIPARLIAMO.

In spirito di servizio preoccupato dalla fase.

Oreste Grani 08.01.17 08:05| 
 |
Rispondi al commento

La domanda nasce spontanea: a chi credere? Perchè vi è una necessità di credere per non passare da indifferenti. Per me il punto rimane sempre quello di chi si informa e chi si lascia informare. Ora, eravamo schiavi del quarto potere, poi siamo diventati schiavi del "lo hanno detto in tv",
ma non avevamo alternative. Oggi l'alternativa esiste , la nostra rete , quella di cui vogliamo e cerchiamo di fidarci, liberi da compromessi.

Vincenzo Caggiula, parabita Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 08.01.17 00:33| 
 |
Rispondi al commento

basterebbe usare una piccola regola di buon senso...

non giudicare per quello che dicono gli altri ma giudica per quello che fanno a te.


Se a me un pregiudicato che si è fatto 20 anni di galera, mi prende in simpatia e si comporta onestamente nei miei conforonti ... a me non interessa cosa ha fatto agli altri... a me interessa cosa ha fatto a me.... se mi ha fatto del bene ... io lo riconosco come un uomo bene.....tanto lo sappiamo tutti che anche la giustizia non è perfetta e ci può anche stare un ergastolano innocente o un criminale capo dello stato o di una religione... la storia è piena di questi casi.

io guardo pe quel che mi tange 08.01.17 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Si capisce che è sconfortante che migliaia di vite dipendano dal montaggio di una foto venduta per credibile alla gente comune.

Mario Morselli Santoro 07.01.17 23:43| 
 |
Rispondi al commento

"When war is declared, truth is the first casualty."

Arthur Ponsonby

id &as Commentatore certificato 07.01.17 22:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

The Press: I'll Furnish the War - TIME

When Hearst Artist Frederic Remington, cabled from Cuba in 1897 that "there will be no war," William Randolph Hearst cabled back: "You furnish the pictures and I'll furnish the war."

http://content.time.com/time/magazine/article/0,9171,854840,00.html

id &as Commentatore certificato 07.01.17 22:13| 
 |
Rispondi al commento

Dato che William Hearst nacque nel 1903 siamo in un preciso esempio di manipolazione delle informazioni, campo di eccellenza della Casaleggio e associati che adesso, tramite questo blog, si erge a giudice della stampa.
Per fortuna la stampa in questo Paese è ancora abbastanza libera e ancora resiste agli attacchi orchestrati contro di essa dagli amici di Putin, noto per la sua innata verve democratica.


Da alcuni anni ormai ho acquisito solide conferme sui grandi, piccoli e comunque perpetrati fake.
In un ipotetico Hit parade del fake certamente metterei al primo posto la deprecabile bufala dell '11 settembre.
Spero proprio che la rete ci aiuterà sempre più per smentire il mainstream

Carmelo chisari 07.01.17 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Dal Vostro primo paragrafo: ... "l'editore William Hearst al suo fotografo Frederick Remington che, nel 1898, non trovava a Cuba nessuna scena di inermi civili uccisi..."
Domanda: siete sicuri che l'anno sia giusto? 1898?
Grazie
P.G.


Post efficace.

Se la storia la fanno i vincitori, oggi si vince inventando storie.

Si creano ad arte pensiero e cultura e si indirizza un'intera società su posizioni precise.
I media sono stati sempre uno strumento troppo efficace per rimanere immune all'influenza dei potenti.

Tuttavia, con le prove, come in questo caso, si zittisce anche il più ardito dei pallonari.

Ecco perchè si vuole censurare Internet, mezzo ancora libero e veramente democratico, dove, grazie alle caratteristiche virali di diffusione delle informazioni, la realtà non può essere insabbiata.

Antonio Maria Vinci Commentatore certificato 07.01.17 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Bel post!
Chissá se ne faranno cenno in tg o giornalini finanziati pubblicamente?

Il problema sono le ideologie sopratutto quando queste hanno una radice teologica.
I religiosi, quelli integrali, sono pericolosi da qualsiasi parte provengano.
L'uomo può vivere senza religione non viceversa ecco la necessità del dogma utile ad inchiavadare il bimbo innocente alla necessità di esistere per un entità superiore che parla però attraverso altri uomini che sono superiori perché dotati del potere di interpretare il dogma!
Ma vaffanculo
Odio gli intolleranti
Per me andrebbero annientati i presupposti che generano gli intolleranti!


Paolo . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 07.01.17 16:47| 
 |
Rispondi al commento

La controinformazione e' sempre esistita, con altri mezzi, ma e' sempre esistita. Già. Ai tempi delle stragi di stato. Già allora vendevano 'bufale' a buon prezzo. Valpreda docet. Ottima e condivisibile l'analisi di Grillo. Anche se un po' in ritardo. Dopo la caduta di Aleppo. La RAI della guerra siriana ci racconta ancora favole per bambini distratti. Non abbiamo nessuna politica estera autonoma.

Giovanni Brescia , Roma Commentatore certificato 07.01.17 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con Mik. Dobbiamo tenerli costantemente sotto torchio, GIORNALI, TG e TALK SHOW, devono sentirsi il fiato sul collo, capire che la maggior parte del popolo non si fa più infinocchiare dalle loro menzogne

simona verde Commentatore certificato 07.01.17 16:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo sempre al problema di partenza,La Stampa:
La mia esperienza mi dice che fino ad oggi ho visto solo due quotidiani in Italia liberi davvero:I"Il Manifesto"e "IL Fatto Quotidiano".
Il restante giornalismo è composto da servi e velinari.
Il problema è mondiale,la Stampa non ha mai detto la verita',la stampa alimenta la guerra e la vendita di armi.


elio p., cagliari Commentatore certificato 07.01.17 16:36| 
 |
Rispondi al commento

La falsa testimonianza dell'infermiera "Nayirah"

https://www.youtube.com/watch?v=SJZWhpe2Ibk

Estratto dal documentario "il nuovo secolo americano" di Massimo Mazzucco.

Il 10 ottobre 1990 un'infermiera di un ospedale di kuwait city venne portata davanti al congresso degli Stati Uniti. L'infermiera Nayrah, tra le lacrime, raccontò di come soldati iracheni, entrati nella struttura presso cui lavorava, avessero tolto dalle incubatrici decine di neonati, scaraventandoli poi a terra e lasciandoli morire sul pavimento. Sull'onda emotiva di quel racconto il congresso approvò l'intervento militare in Iraq.

Terminato il conflitto, però, la storia di quelle atrocità non trovò nessuna conferma da parte dei medici che lavoravano presso l'ospedale in cui i fatti si sarebbero svolti. Nayrah, in realtà, non era un'infermiera, ma la figlia quindicenne dell'ambasciatore del Kuwait negli Stati Uniti - Saud Nasir al-Sabah, membro della casa reale del Kuwait - e la sua testimonianza fù organizzata dall'agenzia di pubbliche relazioni Hill and Knowlton: "...che ricevette un compenso di 10 milioni di dollari per aver presentato così il caso Kuwait".

Come si può notare qui abbiamo un messaggio propagandistico credibile ma non vero, reso attraverso una testimonianza avallata da ben due fonti credibili: 1) la categoria di lavoro, si fa credere che si tratti di un'infermiera che lavora presso l'ospedale; 2) l'autorità politica, il congresso degli Stati Uniti. La testimonianza poi della sofferenza dei bambini per sucitare orrore allo scopo di indurre l'obiettivo a dare il suo consenso alla guerra.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 07.01.17 16:17| 
 |
Rispondi al commento

I ridicoli e corrotti giornali italioti non hanno rivelato che i soldati russi stanno sminando oltre 14.000 ordigni quasi tutti provenienti dall'Italia esportati per ordine,sicuramente,della scimmia cacciata dalla Casa bianca.
Il solito silenzio assordante che fa rimediare loro le solite figure da cani a quattro zampe come sono.
E' proprio un partito democratico quello che vi è ancora per poco in Italia,succube patetico e ridicolo come al solito :-)

Pizzuttella leggi e fottiti.

Taipan X Commentatore certificato 07.01.17 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Okay, il video di La7 l'ho trovato. Sta qui:
https://www.youtube.com/watch?v=6-NH0YhaWZ0
oppure qui:
http://www.la7.it/piazzapulita/video/perch%C3%A9-dobbiamo-fermare-il-genocidio-di-aleppo-15-12-2016-200537

Mik 07.01.17 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Per gli autori dell'articolo: la pagina che avete linkato a un video di La7 (ultimo link del post) è stata cancellata dai redattori del sito de La7 (forse per pararsi il deretano). Potete trovare il video da qualche altra parte e correggere il link? Grazie!

Mik 07.01.17 15:46| 
 |
Rispondi al commento

MAGNIFICO post! Sono orgoglioso del Movimento. Bisogna fare così, portare fonti e riferimenti a lavori di controinformazione, dato che in giro ce ne sono di eccellenti.
Bisogna seppellire i grandi gruppi della disinformazione (Merdubblica, il Corriere della Serva, Rai ladra, e tutti gli altri) sotto la montagna di cacca che ci propinano tutti i giorni, ributtandogliela indietro con la ruspa di una critica puntuale. Se non gli facciamo fare figuracce OGNI GIORNO, quelli continueranno.

Mik 07.01.17 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Perché nessuno fa un commento su petrolio e il vero motivo per l'invasione, bombardamento di Iraq, Siria, libia, e fra poco, Somalia, soldi ? Italia fa e vende bombe a Saudia Arabia (Made in Sardegna) che da a Isis...

undefined 07.01.17 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo post che serve a capire che la cosiddetta INFORMAZIONE dei media italiani andrebbe invece chiamata per quello che realmente é: PROPAGANDA!
L'uso esatto di una parola può essere molto incisivo ed evitare mille analisi inutili dello stato delle cose.
Propongo quindi al Blog un uso virale e demistificante, da adesso in avanti, in qualsiasi articolo che parli di INFORMAZIONE relativa a TV, RADIO e GIORNALI italiani e non, l'uso del termine più appropriato: INFORMAZIONE-PROPAGANDA.

Lombofritto 07.01.17 15:31| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

il ragionamento che fa il Movimento 5 Stelle è molto serio e profondo
Merita commenti molto meditati, sapendo che tutto è letale e che le battute non servono a nulla, anzi impoveriscono
scusate, ma credo sia decisivo cercare sempre di più la serietà

marco marozzi 07.01.17 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Basta pensare alle ultime bufale (anche oggi) di chi vuole la guerra a tutti i costi : gli hackers russi fanno perdere le elezioni ai Neocon !!!
Ma per cortesia, quinto potere vergognatevi, non sapete nemmeno perdere, lavorate contro la democrazia del popolo per invalidare Trumpxit, Brexit, Noxit, Appendino, Raggi ecc. !! Tutti in castigo dietro la lavagna, e cappello da asino. Vergogna.

Fasog Gi 07.01.17 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Trump e utin...un tempesta in un bicchiere!
Hahahha continuano a prendere per il culo il...MONDO!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 07.01.17 15:17| 
 |
Rispondi al commento

L'evasione fiscale ha varie sfaccettature , si va da quelle inevitabili e stupide come la conservazione dello scontrino sul pattino al mare a quelle gigantesche della FIAT e colossi simili ! La tassa è necessaria ed è giusta quando è proporzionata alle capacità di ognuno . E' il contributo che tutti devono dare alle spese del grande condominio che è l'Italia . Si può pretendere che chi abbia un'appartamento di 400 mq paghi 100 ma non si può farlo con chi ne ha uno da 40 mq che dovrebbe pagare 10 . Poi ci sono i poveri che dormono in un garage a cui non si può chiedere nulla , anzi vanno aiutati ! La vita , la terra , l'aria e l'acqua non possono essere di nessuno poichè sono indispensabili per vivere ; nessuno deve averne proprietà ne gestione ! La tassazione deve essere progressiva fino all'annullamento del guadagno , non è giusto accumulare ricchezze senza fine , un limite c'è in ogni cosa ! Evadere 100 euro è una cosa , evaderne un miliardo è criminale !

vincenzodigiorgio 07.01.17 15:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quantomeno le bufale del web non sono letali. Tutt'al più' fanno morire dal ridere.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 07.01.17 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbiamo un quarto ed un quinto Potere (la stampa e la tv) affollati di servi dichiarati , di "sicari" a mezzo stampa, e di dichiarati informatori di servizi segreti ed agenzìe varie: l'informazione, quella che dovrebbe dare la sveglia alla coscienza critica del popolo, è invece ridotta a zerbino dei potenti: normale allora, che tanti si sffidino ancora all'ombra della Sinistra che fu, nonostante ilclamoroso fallimento nel Governo del paese ed il tradimento di ogni residua idealità........

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.01.17 15:04| 
 |
Rispondi al commento

È indegno, è squallido, è disumano: questo ragazzo senza fissa dimora, che più volte – anche di recente – si era rivolto agli amministratori del luogo in cui viveva per avere almeno un posto in cui dormire, stanotte è morto di freddo per strada

http://www.ilmeridianonews.it/2017/01/dramma-angelo-morto-freddo-strada-chiesto-aiuto-al-sindaco-tv/

Urge in Italia una legge che introduca il diritto di abitazione e lo disciplini puntualmente, specie in rapporto all’enorme disponibilità di immobili (sia pubblici che privati) inutilizzati, sfitti, o abbandonati. Se le nostre città continuano ad essere sommerse dal cemento – ben oltre ogni immaginabile fabbisogno – come mai continuano ad accadere vergogne di questo tipo?

Francesco Zimei, L'Aquila Commentatore certificato 07.01.17 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ebbene sì, la colpa dell' informazione falsa, o è di Putin, o è della Raggi.

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 07.01.17 14:38| 
 |
Rispondi al commento

il primo passo sarebbe l'abolizione dei fondi pubblici all'editoria, ossia, che i giornalacci se li paghi chi li legge

probabilmente, cosí facendo, qualche (o molti?) giornalista in piú farebbe meglio il mestiere che ha scelto

ovviamente ne gioverebbe anche l'informazione della tv che non potrebbe piú sostenere le "bugie " dei quotidiani.

da qui la domanda, quanto,durerebbe questa classe politica se i giornalisti facessero semplicemente il loro lavoro?
quanto sarebbe durato l'ex pdc diversamente sincero?

il fatto, immagino vero,che i giornalisti vengano minacciati e siano quindi le vittime non sta in piedi.....perche se per loro vale il "tengo famiglia" allora deve valere per tutti, politici inclusi.

degli editori meglio non parlarne.....son pericolosi....e qui mi fermo.

a proposito, se vengo minacciato, ritiro tutto ....
che tengo famiglia :))

Path Walker Commentatore certificato 07.01.17 14:31| 
 |
Rispondi al commento

O.T. ma non troppo

Buondì,
genti de fine et granne cultura, genti de bone manniere, fillososfi, nobbili, cavallieri et madame de classe.

Leggo da discreto tempo critiche verso le persone incolte.
Partendo dalla propria cultura, indubbiamente buona, molti di noi si sentono in dovere di catechizzare (sta azz de chiesa cattoromana ha fatto un sacco di danni, non c'è che dire) rimbrottando e lametando la scarsa scolarizzazione (ma per la maggior parte dei casi si tratta di regeressione [per mancanza di buone letture nel tempo] da una scolarizzazione) di molti(ssimi) italiani.
Giuste osservazioni, corretti i pochi temi trattati (molto molto pochi per il vero), pregnanti alcune idee. Bravi, bene, bis...

Invito chiunque a vedersi un po di films di Tomas Millian (grande bombolo) e qualcun altro di quel filone (per esempio Lino Banfi prima maniera, le varie attricignotte dell'epoca e compresi i western all'italiana)...
O almeno, se proprio la puzza sotto il naso è imprescindibile, i film di Pasolini dove il proletariato era chiamato a recitare...
Questi ultimi degli autentici capolavori... Mannaggia chi l'ha ucciso e i loro mandanti...

Siamo tutti bravissimi a vedere quanto siamo fighi e quanto ignoranti gli altri...ma studiare il fenomeno, piuttosto che pavoneggiarcisi, sarebbe di gran lunga meglio.

Ogni tanto, ditela una parolaccia, serve a calarsi nella parte e comprendere meglio il POBBLEMA...Se pobblema è.

Dall'altra parte la puzza sotto al naso di chi critica gli ignoranti è vista esattamente come noi vediamo gli incolti, la plebe, i proletari...

Essere abili nel comprendere la parità delle differenze richiede di essere capaci di vedere con scala e relatività. Cerchiamo di applicare cortesemente e grazie.

Statev' buon' genti de fine et granne cultura, genti de bone maniere, nobbili, cavallieri et madame de classe...E statev' buon' ^_^

https://it.wikipedia.org/wiki/Pavo_cristatus

Per il ripasso o il neostudio:

https://www.youtube.com/watch?v=W0aHeeSJQ

EradeiLumi50 07.01.17 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per il post, Beppe!!!

Vorrei sapere se, secondo Mentana, una notizia non trasmessa (o non pubblicata) può essere equiparata ad una notizia falsa = bufala.

Dico questo perchè nessuno ha comunicato la seguente notizia: una ventina di giorni fa, sono stati arrestati una quarantina di Ufficiali NATO (inglesi, tedeschi, francesi ecc.) che si erano nascosti in un bunker ad Aleppo Est.
Sono stati arrestati dall'Esercito siriano e sono in corso riunioni per la restituzione di detto personale NATO ai rispettivi Paesi di origine.
L'ONU una decina di giorni fa ha tenuto una riunione a porte chiuse sull'argomento.

Qualcuno ha letto questa notizia o vista nei TG?

Come bisogna considerare i responsabili dei TG e dei Giornali in relazione agli assassini commessi per mancanza di informazione?

E come sentono la loro coscienza detti "giornalisti" ?

giorgio peruffo Commentatore certificato 07.01.17 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Patty... vera storia di una donna...

Patty Hearst the movie.

https://www.youtube.com/watch?v=2QLbXsJfi30

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 07.01.17 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Un giornalismo sano, deve INFORMARE, NON romanzare le notizie. Deve sapere attendere il momento in cui il quadro della situazione sia completo e il più veritiero, rispetto alla realtà dei fatti. Il voler anticipare gli accadimenti, dando esagerato rilievo a certe notizie, per suscitare l'interesse dei lettori e dell'opinione pubblica, porta inevitabilmente a una scorretta rappresentazione dell'informazione che i cittadini aspettano di ricevere. Per il GOSSIP, esistono testate editoriali dedicate. Il caso recente dell'attentato di Berlino e di un eroe già morto prima di esserlo, è un esempio di costruzione della notizia attraverso una narrazione romanzata. Quella dell'eroe che non c'era.......... Onore a tutte le vite inghiottite dalle ideologie religiose. Il peggior passatempo di sempre. Secolare disperazione globale...... Da una corrispondenza di guerra...."mentre premevano il grilletto, da postazioni contrapposte, entrambi gridavano....allah hakbar" .... Question time: Lo stesso Dio, può comprendere questo ?

Danyda bologna Commentatore certificato 07.01.17 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Ora ci siamo!!!!!!!!!

Questo è l'approccio che dobbiamo sistematicamente avere per temi tanto legati all'intelligence e alla guerra.
Cioè la strategia che alcuni oligarchi/sanguinari/antidemocratici hanno ideato decenni addietro e che sistematicamente vien attuata. Con le buone o le cattive. Spesso bastano i soldi (Giuliano Ferrara si accontentava di 3.000 dollari che sistematicamente percepiva all'Harris Bar di via Veneto) cioè le buone.
Senza complicità della corporazione dei giornalisti, non sarebbe possibile quanto avete ben descritto e documentato. Vi invito a riflettere che fu il Fascismo a volere l'istituzione dell'Ordine dei Giornalisti. Più facile da circuire, corrompere o, eventualmente, radiare. Facendogli perdere privilegi. Ancora un bravi.

Oreste Grani leggibile sul blog Leo Rugens

Oreste Grani 07.01.17 14:08| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

l'italia succursale USA è una repubblica delle banane i suoi abitanti sono instupiditi da un'informazione a 360 gradi venduta all'amico a stelle e strisce grillo e altri pochissimi (g. chiesa) stanno tentando di aprire gli occhi al popolo ma il potere non lo permetterà mai la vedo molto nera questi cani sono capaci di tutto

roberto parravicini 07.01.17 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Aspettando Trump . Una nuova stagione si prospetta per l'umanità con il nuovo presidente mondiale Donald Trump che se manterrà le sue promesse cambierà il mondo . L'influenza americana sulle cose del nostro pianeta è innegabile , tutto , o quasi , deve essere approvato dai plutocrati d'oltre oceano altrimenti fioccano le punizioni ! La nostra storia è legata , subordinata , a quella degli Stati Uniti da tanto tempo , le due guerre mondiali , il piano Marshall , il caso .... , l'ascesa anomala del PCI dopo il crollo del comunismo in Russia , i clandestini , la nuova povertà sono tutte cose che gli States ci hanno messo sulle spalle . Lo sappiamo ? No non lo sappiamo , quantomeno non tutti !

vincenzodigiorgio 07.01.17 14:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La ripetitività si specchia sullo stagno che le viene offerto!

¡¡¡Hola egregia ytaglya & p.c. Blok✰✰✰✰✰... paziente!!!

ECCO A CHI HA L'INCARICO DI GOVERNO DEL BELIN-PAESE:

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/3/
38/Tutanchamun_Maske.jpg

Cari ytagly-any, care ytagly-ane, cara ytaglya,

state votando il vostro presidente del consiglio?
State votando il vostro parlamento?
State votando il vostro presidente della repubblica?
State votando il vostro Movimento al governo?
Non sembra!
Qualcuno è arrivato al voto prima di voi in leggggggiera controtendenza! Infatti:

HAITI BATTE YTAGLYA 29 A ZERO!

il 29 novembre 2016 uno degli stati più poveri e uno dei paesi più disastrati del pianeta
ha concluso con successo le sue elezioni! Ecco la prova!

"Jovenel Moise vince le elezioni presidenziali in Haiti.
29/11/2016 05:19 - Il candidato del "Partito Haitiano Tet Kale" (PHTK), Jovenel Moise, ha vinto
con il 55,67% dei voti le elezioni presidenziali di Haiti celebrate il 20 novembre,
secondo i risultati provvisori divulgati questo lunedì dal Consiglio Elettorale Provvisorio (CEP)".

Tradotto:
"Jovenel Moise gana las elecciones presidenciales en Haití.
29/11/2016 05:19 - El candidato del Partido Haitiano Tet Kale (PHTK), Jovenel Moise, ganó con el 55,67 % de los votos las elecciones presidenciales de Haití celebradas el 20 de noviembre, según los resultados preliminares divulgados este lunes por el Consejo Electoral Provisional (CEP)".

http://www.elmundo.es/internacional/2016/11/29/58
3d01dae5fdeacc658b4662.html

Saludos.

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 07.01.17 14:01| 
 |
Rispondi al commento

In Italia come in molte altre nazioni nel mondo i media, la stampa sono un'emergenza nazionale. Peggio di un terromoto, peggio di uno tnusnami, peggio di una epidemia virale.
Siamo inermi di fronte alla mistificazione della realtà. Giornalaia di regime che dall'alto dei loro finanziamenti a fondo perduto modellano e si asservono al politico e al sistema.
Il sistema politico-mafioso-giornalistico che ingessa le menti e le modella a suo piacimento.
Un problema enorme che và al più presto regolato con nuove leggi.............anche pesanti !!!!!!

stefano m. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.01.17 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Hearst insieme a DuPont e JPMorgan nel 1932 oschestrarono una delle campagne più diffamatorie nei confronti della CANAPA e grazie al loro mastino Harry Anslinger limitarono il progresso. I loro misfatti ostacolano tutt'oggi l'elevazione della persona

Fabio Luciani 07.01.17 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Obama. "Dobbiamo
ricordarci che siamo nella
stessa squadra. Vladimir
Putin non è nella nostra
squadra "...

Casomai stronzetto sarà vero il contrario, 59 milioni 594 mila 262 americani che non vi votano più sono la prova che non vogliono far più parte della tua banda.

undefined 07.01.17 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Ennesimo italiano morto di freddo in strada.E' mai possibile che dobbiamo assistere a decine di spot in favore dei problemi dell'africa con richieste continue di aiuti economici quando quì si muore per strada di stenti?Il problema base dell'africa è la mancanza di cultura,qualunque tipo di cultura,in altre parole per es.non si possono fare decine di figli quando non si è in grado di mantenerli e si sà che finiranno in miseria mentre gli altri cittadini del mondo ne procreano al max.un paio essendo consapevoli che uno in più vivrebbe male sia lui che la famiglia. Sono decine di anni che l'africa ha il problema delle nascite e questo continuerà aggravando la situazione se non ci sarà un serio controllo nascite:non si può pensare che tanto poi la civile europa manterrà e darà lavoro a tutta la popolazione africana."Andate e moltiplicatevi" ormai ha fatto il suo tempo,anche la chiesa deve contribuire a risolvere questo fondamentale problema.In italia si fanno uno o al max.due figli sclusivamente per ragioni economiche in quanto lo stato non ha mai fatto una politica seria di aiuto alla famiglia riguardo alle nascite anzi una donna in cinta di solito perde il lavoro in questo stato barbaro e ipocrita gestito da incapaci di fare qualunque programmazione, siamo governati da dilettanti altro che da statisti.Queste parole non sono disumane, non sono ciniche ma sono solo dettate dalla realtà quotidiana che vede i buonisti sempre più ipocriti,senza alcun buon senso e che rifiutano di prendere contatto con una reltà che ci porterà al degrado sociale assoluto.
Esempio di mancanza di buon senso.
Pensano di trasferire i 1400 clandestini da Cona in una caserma dismessa a Padova ovest praticamente collegata con la città e in una zona altamente affollata: gli abitanti pensano già a chiedere i danni per i loro appartamenti che subiranno un tracollo economico,parlano di decine di milioni di euro:hanno eliminato la famosa via Anelli dopo decenni e adesso ne creano una 100 volte peggiore

Pietro Z., Padova Commentatore certificato 07.01.17 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Può aiutare farsi e fare domande semplici e cercare le risposte:
Da dove arrivano le armi? Chi le produce? Chi paga? Perchè i media non approfondiscono a dovere in maniera semplice e chiara? Ecc.
Certo non è facile ...

Noè SulVortice Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.01.17 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo post,ma rivedere e leggere tutti i riferimenti ....diventa troppo lungo!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 07.01.17 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Spazziamo via ogni falsità. La falsità, insieme alla paura, è la morte dell'anima.

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 07.01.17 13:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I giornali sono alla frutta non tanto per le stronzate che dicono ma perché nessuno legge, il web deve ancora camminare, la tv rimane il mezzo di comunicazione più diffuso. Quella signora anziana che alla tavolata del Natale se ne esce con un: “Uhhh, il M5S quante ne ha combinate!” mi ha suggerito che bisogna diventare più forti, tanta gente segue solo le ragioni del Potere, lo stesso in cui le tv si abbeverano.

Franco Mas 07.01.17 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Rendere intelligente tutto il popolo è impossibile , tantomeno conoscitore della politica . Solo in casi estremi , quando le cose le capiscono a forza di mazzate feroci ( rivoluzione francese , Cuba , Russia ecc. ) il popolo capisce e si muove , e quando lo fa sono dolori e tanti morti ! Per evitare queste tragedie bisogna evitare che le cose incancreniscano , che i governanti non esagerino ! Non è facile ! Chi governa si arricchisce e i ricchi governano ( i ricchi veri ) , si inebriano del potere e non mollano l'osso tanto facilmente . Se poi governano popoli particolarmente ignoranti di politica come il nostro il risultato è questo : povertà , sfruttamento e sofferenze tanto forti da spingere tanta gente al suicidio ! Abbiamo il record di suicidi economici nel mondo , ma il popolo non lo sa , non ne è avvertito dai media e poi ha da fare , non ha tempo per la politica !

vincenzodigiorgio 07.01.17 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Compari di batterio, io non vorrei correr rischi d'essere nefando, ma con i post non potremo rimanere più terra terra e disquisire su argomentazioni più terra-terra?
No, così solo per sparlare, neh?!..
Sennò ci s'annoia un pò con tutti i cribbi che abbiamo da risolvere nel frammentre...

D. Pavan Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 07.01.17 13:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buondì ... Noto e notai che, difendendo a spada tratta l'unica informazione libera rimasta al mondo (perchè autocreata dall'utente navigandoci), comunque chiunque abbia cercato di imbavagliare la rete ha sempre fatto la fine dei botti a muro ... Un gran fracasso ma zero danni. Anzi i politici botti a muro hanno sempre e solo fatto una brutta fine esplodendo di ca22ate ... ^_^

P.S.: ma però come su scritto, bisogna stare allerta ...
- Grillino allerta ... ALLERTA STO'!!

EradeiLumi50 07.01.17 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Da sempre le guerre le fanno i popoli su istigazione dei capi ! Neanche quello tedesco la voleva , ma Hitler ( Goebbels ) li seppe raggirare , convincere e costringere a combattere . Le menzogne dei capi possono arrivare a vette di ipocrisia e crudeltà inimmaginabili , Pearl-Arbour e le Torri gemelle ne sono gli esempi più eclatanti , migliaia di morti per istillare il desiderio di vendetta nella popolazione al punto di accettare la guerra ! Assad non vuole far passare l'oleodotto in Siria ? Non c'è problema ! La cia finanzia abbondantemente delinquenti siriani e ne fa dei ribelli moderati che ammazzano senza moderazione altri siriani ; Assad , come è ovvio , reagisce e viene accusato da Obama di essere un sanguinario dittatore da distruggere e sostituire con la democrazia ! Consideriamo la realtà siriana fino al 2011 , benessere diffuso , vita tranquilla , alta scolarizzazione , diritti civili e assistenza sociale , nessun fanatismo religioso ! Ora è un Paese distrutto , quasi ogni famiglia ha il suo morto o invalido e i superstiti segnati per il resto della loro vita ! L'oleodotto ? Questo fanno i capi ovunque , più o meno .

vincenzodigiorgio 07.01.17 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“Siamo dinanzi al rischio eclatante di cedere alla tentazione di dare ulteriore potere a dei censori che hanno già usato, contro di noi, ogni occasione utile.
Non concediamoglielo.”

Con il mio 200esimo Nick... CONCORDO!

^__^

Fabrizia Ghezzi Commentatore certificato 07.01.17 12:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LE BUFALE DEL MAINSTREAM CHE HANNO PRODOTTO MILIONI DI MORTI.

Gomblottoooo!

Poi dice che a pensar male, spesso ci si azzecca(cit. Gobbo).

Centriamo però il nocciolo del problema:

LA RETE DA FASTIDIO!

Il Web ormai scombina tutti i piani, rischia di minare gli equilibri che i poteri forti si sono fatti su misura nel corso dei secoli.

Anche il continuo richiamo alla pericolosità del web da parte del premier "non eletto" Gentil-Oni per la radicalizzazione, mi sembra un pretesto per frenarlo.

La Rete da fastidio, smaschera e se usata bene agglomera, unisce, ma soprattutto, "informa"!

Su gli attacchi alla rete, anche quelli in casa nostra, dovremmo riflettere, valutare, "capire".

LA RETE È UNA FERRARI, SI PUÒ DECIDERE DI PEDALARCI SOPRA, O METTERLA IN MOTO.

Arrivederci e grazie, graziella e grazie al Webbe.

Nando da Roma, webete.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.01.17 12:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Guardate il film SESSO E POTERE, spiega molte cose....

https://www.youtube.com/watch?v=TJsWiIIqihc

Sesso e Potere trailer

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 07.01.17 12:23| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di foto

sulla pagina principale di yahoo, c'é un articolo intitolato

"ecco chi rovinerá il 2017"
indovinate che foto hanno messo?....vabbé,che ve lo dico a fare.

https://it.yahoo.com/ provere per credere

Path Walker Commentatore certificato 07.01.17 12:12| 
 |
Rispondi al commento

MASADA n° 7-1-2017 1820 LA BANDA DEI DISONESTI
Blog di Viviana Vivarelli

Il Club esclusivo del potere – Chi è di destra e chi di sinistra? – Gli uomini di cui i media non parlano – Imbavagliare la verità- Chi possiede i giornali italiani – Codice etico del M5S e marmaglia partitica – La tecnologia toglierà occupazione?- Occupati e deflazione – La mina dei derivati da 40 miliardi sui conti pubblici italiani – Bilancio negativo di Obama – Immigrazione e M5S – I segreti di Stato: Wikileas, Assange, Manning e Snowden – Le post-verità- La post RAI- Libero Galan. Ladri impuniti e premiati- 62 persone sono ricche come metà della popolazione mondiale

C’è una prostituzione carnale e una prostituzione politica. In entrambi i casi si vende se stessi. Ma la seconda è peggio perché il politico che vende se stesso vende anche tutti noi. (Viviana)
.
“Da chi è formata oggi un'associazione a delinquere? Se vai a guardare, è formata da: banchieri, politici, magistrati e forse, forse, qualche volta... c'è un delinquente comune.”
(Grillo)
.
Bruno: L'Italia chiude il 2016 in deflazione, in disoccupazione e in deficit. Adesso il PDR metterà a governare Maga Nagò e il Mago Silvan mentre l'aumento degli interessi sul debito ci farà a fettine.
A tutti quelli che hanno promosso questa epoca politica un sentito vaffa per il 2017.
.
"Sei di sinistra?", mi chiedono. Non lo so... io sono stato fermo: si sono spostati tutti gli altri. (Grillo)
...

Per leggerlo tutto clicca il mio nome
oppure vai su
masadaweb.org

sono anche su facebook

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 07.01.17 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Mi avete deluso. Non posso pensare che fra tutti gli iscritti al Movimento non ci siano persone valide, esperte e oneste. Il Movimento è in mano a 4 ragazzi senza alcuna esperienza. Dopo quanto è avvenuto a Roma dovreste cambiare strategia. Penso di cancellarmi dal Movimento. In attesa di riscontro, cordiali saluti

Giuliese Settimio 07.01.17 12:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non saranno mica quei Belgi che, in Congo (Africa, tanto per cambiare) tagliavano le mani a quei neri che raccoglievano poco cauciù. Ne ammazzarono 10 MILIONI.
Ora, continuiamo con quei neri che scavano il Coltan.

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 07.01.17 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Ripetita Juvant:
Ai Jiadisti Afgani, non andava giù che quei senza Dio di Comunisti, volessero introdurre in Afganistan la parità di genere, mandare a scuola gratuitamente tutti i ragazzi e RAGAZZE, ed allora, armati fino ai denti dagli USA ed alleati, al comando di Bin Laden (socio di Bush) combatterono i sovietici fino alla loro cacciata.
Contemporaneamente, USA ed alleati, insediavano in Iraq, Saddam Ussein “ultimo baluardo contro il Fondamentalismo Islamico ”, ed il primo ordine fu di ammazzare tutti i comunisti irakeni. Saddam ubbidì.
Poi, esaurito il suo compito,(usarono il Kuwait come vasellina. Glielo promisero e poi gli fecero marameo) l’Iraq fu bombardato dagli USA e Getta e Saddam Ussein, finì come sapete. (chissà che fine hanno fatto i 40 miliardi di dollari che aveva nelle banche americane).
Poi, USA e Getta, invadono l’Afganistan e bombardano i vecchi alleati Jiadisti.
Pochi mesi fa, volevamo bombardare Assad perché bombardava i Jiadisti, poi, contrordine, bombardiamo i Jiadisti che vogliono bombardare Assad, però, diamo loro il tempo di sterminare i Curdi, rei di essere influenzati da quei senza Dio Comunisti, dove persino le RAGAZZE curde, anziché indossare il burka, imbracciano il mitra.
Oggi, i Senzadio russi, vanno in Siria per combattere i Jiadisti, la Nato bombarda con le famose bombe “ in do coio coio”, montate sui missili “in do vado, vado” tanto, o beccano i Jaidisti, o beccano i Siriani, o beccano i Curdi, con grande felicità dei Turki. Nella foga bombardatrice, la Nato abbatte anche un caccia Russo.
San Putin, per questa volta, ci ha perdonato.
Ora, ri-ri-bombardiamo la Libia, inviamo nostre truppe di terra, consapevoli che poi, al loro rientro, accuseranno malori a causa delle radiazioni persistenti derivate dai 17 esperimenti nucleari della Francia effettuati nella vicina Algeria, e pretenderanno la Pensione per Cause di Servizio

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 07.01.17 11:42| 
 |
Rispondi al commento

interessante analisi dell'informazione in tempo di guerra (ma vale anche per altri tempi...) http://www.peacelink.it/mediawatch/a/99.html

Andrea Bertani 07.01.17 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo non è facile per tutti riuscire a documentarsi in maniera corretta su internet. Chi è più in là con gli anni rimane legato ai vecchi e cari giornali di carta o telegiornali in TV. I potenti hanno vita facile e riescono a farci credere che le loro guerre, che le loro decisioni, siano le più giuste anche per noi.
Purtroppo ce ne accorgiamo sempre dopo...

Alessandro Mariano 07.01.17 11:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lasciamo che censurino, alla fine scompariranno loro e tutti i loro servi!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 07.01.17 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Ricordiamoci delle notizie completamente inventate dal trio Berlusconi - Bush e Blair le quali sono servite per attaccare uno stato sovrano come l'IRAQ. Dove erano gli arsenali di distruzione di massa?

A questi che comandano non importa smascherare le notizie false (per quelle c'è la querela) anzi interessa bloccare quelle vere.

Stefano Di Giammarco, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.01.17 11:23| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori