Il Blog delle Stelle
L’Italia sull’orlo del fallimento #IlDebitoDiRenzi

L’Italia sull’orlo del fallimento #IlDebitoDiRenzi

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 110


di MoVimento 5 Stelle

Il debito pubblico raggiunge un nuovo record storico per colpa delle politiche disastrose di Matteo Renzi. A marzo lo stock di debito è salito a 2260 miliardi e pochi giorni fa la Commissione europea ha previsto che il rapporto debito/Pil sarà in crescita anche nel 2017 (al 133,1%). Di fronte a questo Renzi, tutti i partiti e l'informazione fanno finta di nulla, con il il Paese a un passo dal default. A breve si raggiungerà un punto di non ritorno.

Non serve un economista per capire il perché di questo fallimento.

Il rapporto debito/Pil sale se anno dopo anno il debito cresce più velocemente del Pil. Renzi ha strozzato il Pil e mantenuto alto il deficit con misure clientelari invece che con investimenti produttivi. Il mix perfetto per condurre l’Italia verso il default.

Facciamo un appello al Capo dello Stato affinché non lasci che questa situazione ormai disperata porti l'Italia nel baratro finanziario e politico.

In 3 anni il Governo Renzi ha piazzato l’Italia all’ultimo posto in Europa per crescita, ha eliminato il posto di lavoro stabile con il Jobs Act e ha scialacquato decine di miliardi per bonus elettorali.

JOBS ACT
Se togli ai giovani qualsiasi prospettiva di un futuro stabile i consumi non ripartono e il nostro tessuto di piccole e medie imprese soffoca per mancanza di profitti. Un giovane precario non si sposa o si sposa molto tardi, non fa figli (e per forza dopo c’è bisogno di migranti per far crescere l’economia) e soprattutto tende a risparmiare il più possibile il misero reddito che guadagna.
Non contento di ciò, Renzi ha drogato il Jobs Act con quasi 18 miliardi di incentivi statali per poi toglierli all’improvviso dall’1 gennaio 2016. La bolla dei contratti a tutele crescenti si è così sgonfiata in pochi mesi e dall’anno scorso sono cresciuti solo voucher e contratti a termine

BONUS A PIOGGIA, NIENTE INVESTIMENTI
Il “Rottamatore” ha rottamato solo le sue promesse di cambiamento. Come un navigato politico della prima repubblica ha speso decine di miliardi per bonus elettorali, sacrificando l’unica spesa necessaria in tempi di crisi: gli investimenti produttivi. Basta un elenco veloce per capirci: 10 miliardi all’anno per il bonus 80 euro (che ha poi ripreso a quasi 1 milione di italiani), quasi 18 miliardi per il Jobs Act e varie altre mancette miliardarie. In tutto più di 40 miliardi che potevano essere utilizzati per creare occupazione diretta intervenendo nella manutenzione diffusa del territorio, negli investimenti locali (la rete ferroviaria per i pendolari, ad esempio) e nei settori strategici (energie rinnovabili, connettività, ricerca e sviluppo)

I TAGLI AI SERVIZI PUBBLICI E AGLI ENTI LOCALI
Mentre sperperava la flessibilità concessa dall’Unione Europea per tentare di vincere il referendum costituzionale Renzi si dimostrava un fedele esecutore del Fiscal Compact, tagliando risorse reali alla sanità pubblica e agli enti locali (quindi a scuola, strade, trasporto pubblico e raccolta differenziata)

Questa tenaglia terrificante di sprechi e austerità ha distrutto ogni speranza di una solida ripresa economica. Il Pil italiano è cresciuto di qualche misero zerovirgola, trascinato a stento dal calo del prezzo del petrolio e dalle manovre monetarie di Draghi. Intanto il resto della zona Ue cresceva a ritmi doppi o tripli. Oggi Gentiloni e Padoan devono fare il lavoro sporco per riparare il disastro Renzi: l’Iva salirà di nuovo a partire dal 2018, raggiungendo l’aliquota folle del 25 %.
Più Iva significa ancor meno consumi primari, ancor meno profitti per le nostre imprese e ancor meno investimenti privati. Il rapporto debito/Pil è quindi destinato ad aumentare fino al default, che potrebbe arrivare anche prima a causa di una crisi bancaria che lo stesso Renzi, insieme a Padoan e alla famiglia Boschi, ha contribuito ad alimentare.

La cura Renzi ha mandato in coma il paziente Italia. O si cambia ora o mai più.

Banner_marcia_460x230.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

16 Mag 2017, 09:40 | Scrivi | Commenti (110) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 110


Tags: 80 euro, debito pubblico, deficit, jobs act, m5s, pil, record, renzi

Commenti

 

Questo messaggio si rivolge alla persona avente bisogno di prestito per affrontare le difficoltà finanziarie per uscire dal vicolo cieco che causano l'economia al giorno d'oggi. Siamo in grado di farvi prestiti in tutti i domini o che siate e con condizioni che vi faciliteranno la vita e un tasso annuale da partire dal 2%. se avete bisogno di prestito non esitate a contattarle per ulteriori informazioni sulle nostre condizioni.

Personale Mail: piombiipatrizia@gmail.com
Invia la nostra azienda loanprivate.invest@gmail.com
ecco il nostro numero di WhatsApp: +33755015299

Grazie e buona giornata.

Piombi 24.05.17 12:14| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia è già fallita da tempo, finchè i cittadini pagano tasse da strozzini l'intera collettività continuerà a pasturare la UE la Merkel per il debito voluto e fatto dalla malapolitica. Cosa serve avere un Parlamento di collusi che delinquono? non sarebbe meglio portare il popolo del M5S davanti al Parlamento a tempo indeterminato finchè i ladri se ne andranno definitivamente. Volete ricostituire il tutto con gente seria, preparata, onesta? allora state fuori da quel palazzo perchè rischiate di prendere l'influenza soprattuto attuate la DD che tanto amavate. Grazie

Daniele Quattrini, Milano Commentatore certificato 21.05.17 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Dopo l'illuminato giudizio negativo a 8 e mezzo di un personaggio politico "chiaramente super partes" quale Prodi, non voterò più il M5*****. Anzi no! Ci ho ripensato.....
Lo voterò ancora perché preferisco di gran lunga il "rischio" 5***** alla certezza dell'inefficienza degli attuali politicanti PDR al governo.

Gianni M., Cagliari Commentatore certificato 19.05.17 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Lavoro per gli individui che i caratteri della persona disperata si trovano in stato di bisogno per avviare queste attività. Stiamo anche cercando eventuali persone che sono alla ricerca per il prestito, sono stati derubati in una volta. Facciamo il prestito a tutti coloro senza non prendere nessuna tariffa in anticipo. Tutto questo è fatto in una croce e in modo trasparente totale con documenti di supporto che si può anche guardare i vostri avvocati prima di firmare. Se siete necessitante il prestito è possibile contattare il nostro Manager su questa mail: infos@cibanque.com

Qui il suo contatto Whatsapp: +330644146852

FRANCK dencil, rome Commentatore certificato 19.05.17 04:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao offerta di prestito serio
Ho ricevuto un prestito di 30.000€ con il 2% di interesse senza protocollo con l'aiuto di Madame Roman Chouinard che il mio concesso questo prestito e due colleghi anche. Quindi, se siete mai bisogno di un indirizzo e-mail di prestito urgente e otterrete il vostro prestito in breve tempo, perché se ho poi riavviare di nuovo è la grazia. Ecco il suo email:chouinardromaine@hotmail.com

brice brice Commentatore certificato 18.05.17 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Ecco la mia posta "prestitobancario2017@gmail.com" Caro Signor e la
signora desiderosi di fare un prestito, con un capitale di € 28.000.000, destinare ha privati prestiti di brevi e lungo termine da 000 a € 500.000 ha tutte persone serie, affidabile e integrate, desiderano fare un prestito. "" Il mio tasso di interesse varia dal 2% all'anno a seconda della quantità in prestito e il termine del rendimento del fondo, come essere unico e avere una banca che non voglio violare la legge sull'usura. Si può rimborsare il 5 15 anni al massimo a seconda della quantità di pronto. Hai bisogno di fare un prestito: finanziamenti immobiliari prestiti sono prestiti personali si registra vietato bancario e non avete il favore delle banche, o meglio, si ha un progetto e necessità di finanziamento, bisogno di soldi per pagare le bollette, fondo per investire in società. La nostra organizzazione non è una banca, e non abbiamo bisogno di un sacco di documenti. Prestito giusto e onesto e affidabile. Cordiali saluti.. Quindi, se avete bisogno di prestito...

antonia sandro Commentatore certificato 18.05.17 08:00| 
 |
Rispondi al commento

Ci mancava pure il temtativo del deep state clintoniano-saudita di togliere di mezzo Trump, fatto poco apprezzato dai mercati.
Praticamente siamo in default.

mario genovesi 17.05.17 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Siamo da diversi anni in bancarotta, soltanto che la politica ha nascosto il problema fino ad oggi. A cosa serve il Parlamento se paghiamo lo scotto alla Merkel, burattini pilotati dalla UE.
Il M5S ha mai pensato di fare una sana opposizione convincendo il popolo da fuori quelle mura dove risiedono delinquenti in giacca e cravatta? Perchè state in Parlamento e legiferare con gli impuniti? mai una volta che riuscite a organizzare una sana dimostrazione popolare.

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Art. 21.

Beppe, ti ricordi che: La democrazia diretta è una forma di democrazia nella quale i cittadini possono,
senza alcuna intermediazione o rappresentanza parlamentare (democrazia rappresentativa)
esercitare direttamente il potere legislativo?

La democrazia diretta quindi è quel sistema legislativo nel quale nessun organo dello Stato detiene
il potere legislativo in forma monopolistica, ma tutti i cittadini possono partecipare direttamente
alla vita politica su base volontaria, promuovendo "iniziative" o "referendum" nel rispetto delle regole fissate,
sui temi di loro scelta.

Daniele Quattrini, Milano Commentatore certificato 17.05.17 19:42| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Ecco la mia posta "prestitobancario2017@gmail.com" Caro Signor e la
signora desiderosi di fare un prestito, con un capitale di € 28.000.000, destinare ha privati prestiti di brevi e lungo termine da 2000 a € 500.000 ha tutte persone serie, affidabile e integrate, desiderano fare un prestito. "" Il mio tasso di interesse varia dal 2% all'anno a seconda della quantità in prestito e il termine del rendimento del fondo, come essere unico e avere una banca che non voglio violare la legge sull'usura. Si può rimborsare il 5 15 anni al massimo a seconda della quantità di pronto. Hai bisogno di fare un prestito: finanziamenti immobiliari prestiti sono prestiti personali si registra vietato bancario e non avete il favore delle banche, o meglio, si ha un progetto e necessità di finanziamento, bisogno di soldi per pagare le bollette, fondo per investire in società. La nostra organizzazione non è una banca, e non abbiamo bisogno di un sacco di documenti. Prestito giusto e onesto e affidabile

lidia andres Commentatore certificato 17.05.17 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Sono costernato: ma come, ma non diceva "se vola Alitalia, vola l'Italia" ??? 'Azz..........(guai, a fidarsi di certi cazzari....)

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.05.17 15:23| 
 |
Rispondi al commento

quel fenomeno di intelligenza al contrario sta pian piano soffocando sotto le sue stesse bugie, il dramma è che ci farà affogare tutti e 60 milioni nella sua melma di menzogne seriali.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 17.05.17 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Il debito pubblico in sostanza si crea quando in uno Stato le spese sono superiori alle entrate.

La creazione di debito pubblico diventa un problema nel momento in cui la spesa pubblica aumenta in modo esagerato e a questa non si accompagna una crescita delle imposte adeguata.
Qui sopra , in poche parole è perchè in Italia abbiamo problemi, ora dobbiamo comprendere che a tutti i livelli non possiamo spendere di più di quello che abbiamo.
Darò alcune indirizzi ,forse i più importanti di debito
1) Macchina burocratica e amministrativa del governo, in tutte le sue parti fino a livello comunale e di frazione.
2) Assistenza sociale ospedali, usl ,pensioni, accoglienza clandestini.
L'elenco è lungo ,ma per poter risolvere prima si deve conoscere le spese in uscita quindi si può andare ad intervenire per risolvere.
Le soluzioni sono due ,o tagliare le spese la dove sono dovute a malfunzionamento o troppa ed esagerata retribuzione, non contro cambiata da un servizio utile, (e questo se sevizio inutile andrebbe tagliato anche se ci fosse un attivo del debito) e in questo caso non facciamo un elenco
tutti ormai sanno molto bene dove si puo tagliare senza arrecare danni.
Altra soluzione da adottare con i tagli , creare un volano del rilancio produttivo italiano ,nuove tecnologie, agricoltura , ecc.. ecc.
Tutte queste cose non si fanno a fare campagne elettorali o primarie ,oppure cercando di avere una poltrona di comando per abusare del lavoro dei cittadini italiani,ma mettendosi veramente a lavorare
cosa che fino a oggi l'amministrazione pubblica non ha mai fatto.
Qualsiasi governo non riesca a gestire queste cose fa meglio a dare le dimissioni ,per vedere se ci sono altri che possano riuscire a gestire.

francesco s., Coreglia antelminelli Commentatore certificato 17.05.17 09:06| 
 |
Rispondi al commento

IL POTERE FINANZIARIO MONDIALE NON VUOLE PIÙ EUROPA DEI DIRITTI...

La deportazione forzata dall'Africa di migliaia nuovi schiavi sradicati da sfruttare, spostare un esercito di mano d'opera a basso costo, ricorda tragicamente la tratta dei schiavi di qualche secolo fa verso America per lavorare nei campi di cotone.

Il popolo europeo, composto da individui ancora troppo avvezzi ai diritti sociali, alla dignità del lavoro, alle conquiste salariali. Sotto attacco sono le conquiste sociali del novecento , cancellare un secolo di lotta per i diritti. Non è complotto è la lotta di classe nella nuova versione del ventunesimo secolo.

La guerra fredda, 70 anni di pace in Europa sono finite. Siamo all'inizio di una nuova era... i tempi difficili....


Approfitterei per RIFLETTERE sul fatto che la definizione "LA COPERTA " è di fatto "UNA EMERITA ...ECC...ECC..." cioè è dialettica tardiva e inutile.

Preferisco "QUI QUALCUNO MI PRENDE PER I FONDELLI ANZI LO HA GIà FATTO....PER CUI FUORI NOMI E COGNOMI".
CIAO.

massimo donigaglia, Faenza (Ravenna) Commentatore certificato 17.05.17 00:21| 
 |
Rispondi al commento

Sempre a dire bugie guarda caso.
http://www.localiromaeventi.com/

Federico Arata, Roma Commentatore certificato 16.05.17 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Tra le porcherie fatte dal Governo del Menomato, pochi citano il costo della "DETASSAZIONE DEL REDDITO DI PRODUTTIVITA'" in altre parole gli straordinari e i bonus sono tassati al 10% anziché all'aliquota progressiva.
Questo provvedimento non è servito a nulla in quanto l'Italia è ultima in Produttività.
Ha contribuito ad aumentare la disoccupazione perché le imprese anziché assumere hanno percorso la via degli straordinari con risparmi d'imposta.
Da quest'anno ha introdotto anche una detassazione a favore delle imprese!
Per far ciò - complici i Sindacati - hanno sottoscritto n. 21.667 Contratti per sostenere questo impianto.
Il tutto allo Stato costa - in minori entrate - alcuni miliardi.
Grazie RENZI e SINDACATI, da parte dei disoccupati e degli italiani che le tasse le pagano fino all'ultimo centesimo.
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 16.05.17 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Il fallimento del Jobs Act di Renzi è niente, prepariamoci all'APE di Poletti !!!
E i SALVAGUARDATI che fine fanno?,la COPERTA E'SEMPRE CORTA?!?!?!!!

valentino g., castelfranco veneto Commentatore certificato 16.05.17 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Tra gli 80 euro mensili a chi ha lavoro, i bonus bebè, i 500 euro agli insegnanti, i 500 euro ai diciottenni, più gli sgravi fiscali per il jobs act e, forse, non ricordo, eventuali aumenti per le pensioni sociali (di chi mai abbia versato contributi, ovvero ASSISTENZA) salvo errori, CIRCA VENTICINQUE MILIARDI di euro l'anno: praticamente una finanziaria con benefici dubbi sull'economia.
Non sarebbe stato meglio utilizzarli, i venticinque miliardi, per qualcosa di strutturale e, comunque, NEL CASO, EVENTUALE, DA VERIFICARE, SIA STATO L'INPS A PAGARE (coi soldi che i lavoratori versano mensilmente per la loro pensione) RIVEDERE IL TUTTO SEPARANDO FINALMENTE LA PREVIDENZA CHE I LAVORATORI PAGANO PER I LORO ESTRATTI CONTRIBUTIVI RELATIVI ALLA LORO PENSIONE, DALL'ASSISTENZA, DA METTERE, COME NEGLI ALTRI PAESI, A CARICO DELLA FISCALITA' GENERALE?

Giuseppe Casagrande 16.05.17 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Ma l italia è fallita da molto tempo. ..😈😈😈e non è in grado di accogliere

ANNA TUZZOLINO, Trino Commentatore certificato 16.05.17 17:31| 
 |
Rispondi al commento

IL CONTO DA PAGARE AGLI ITALIANI E' ARRIVATO GIA' NEL 2008 E CONTINUATO IN MODO PEGGIORATIVO FINO A OGGI CON RISVOLTI PIU' DISASTROSI, CAUSATI DA POLITICI CHE DOVEVANO RISANARE L'ITALIA MA HANNO REALIZZATO L'ESATTO CONTRARIO, ORA SPERO SIA TUTTO CHIARO AGLI ITALIANI E CON UNA SITUAZIONE IN CUI CI TROVIAMO, NOI CITTADINI C'E' POCO DA FARE, BISOGNA CHE IL CITTADINO COMINCI A INFORMARSI E DARE UNA RISPOSTA A QUESTI POLITICI CHE VOGLIONO METTERE SUL NOSTRO CONTO TUTTO, COMPRESO I LORO PRIVILEGI E I LORO LUSSI CUI NON VOGLIONO PRIVARSI, E' ORA DI DIRE BASTA.

cosimo calabrese, chiaravalle Commentatore certificato 16.05.17 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Gianfranco Rambaldi Lo spergiuro e' un reato...200.000.000 di euro per un torneo di golf richiamano il dovere di analizzare i libri contabili delle stato se e' il caso di sfiduciare un'altra volta il ministro che sembra gia' ancora entrato a gamba testa nella spesa pubblica. Qui non siamo al mercato dove ogni vacca fa' la cacca.

Gianfranco Rambaldi, Roma Commentatore certificato 16.05.17 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Stanno spolpando l'osso ed è' quello che ci lasceranno se dovessimo vincere le elezioni. Vecchia tecnica di guerra: si chiama terra bruciata.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 16.05.17 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Lo spergiuro e' un reato...200.000.000 di euro per un torneo di golf richiamano il dovere di analizzare i libri contabili delle stato se e' il caso di sfiduciare un'altra volta il ministro che sembra gia' ancora entrato a gamba testa nella spesa pubblica. Qui non siamo al mercato dove ogni vacca fa' la cacca.

Gianfranco Rambaldi, Roma Commentatore certificato 16.05.17 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Comunque venga fotografato gli viene sempre la faccia da pirla.

Tex A., MILANO Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 16.05.17 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sorprende affatto. L'analisi dimostra che il bambacione ha fatto tutto quello che doveva fare per mettere il paese in ginocchio, altro che errori. La cosa che fa voltare lo stomaco e' che per mantenere i privilegi questi qua, son disposti a mandare in malore piu' di una generazione di italiani. Vogliono le persone ignoranti a partire dalla scuola primaria, tanto i loro figli vanno a studiare all'estero. Tanto i loro figli trovano sempre lavoro in ministero, perche' li fanno entrare a calci anche quando son testoni. Tanto i loro figli prendono la pensione dopo pochi anni e sena copertura (qualcun altro paghera' per i loro contributi). L'italia del maggio 2017 mi fa pensare ad uno di quei film di fantascienza americani: La popolazione placida vive uno spazio comune dove non c'e' liberta', non ci sono servizi, il cibo scarseggia. Una popolazione imbavagliata rinchiusa in una gabbia, lasciata pascolare quel poco che basta per non farli rivoltare, costretti a pagare perche' una elita possa brindare alla colonizzazione delle masse. Puntualmente in quei film ci scappa una rivolta, ed i ricchi corruttori carnefici disonesti periscono in modo tragico e violento (ah, la tauromachia..). Ahh, adoro quel tipo di film..

Fabrizio Bordacchini 16.05.17 14:50| 
 |
Rispondi al commento

temo che l'amico max stirner ABBIA COMPLETAMENTE RAGIONE. La gente perbene sa perfettamente che questa italia è un cadavere in stato di putrefazione ormai consolidato. I dati macroeconomici che contano (PIL, debito pubblico e occupazione) PARLANO CHIARISSIMO. La struttura dello stato, le deleghe dei poteri pubblici, il welfare, le norme sul lavoro e quelle sul sistema fiscale, SONO COMPLETAMENTE DA RISCRIVERE !!!! E' da riscrivere daccapo anche la costituzione... sul principio base che qui SIAMO IN ITALIA E NON IN SVEZIA !!!! In particolare l'amico max, ha ragione sul punto che CHIUNQUE VADA AL GOVERNO IN UNA TALE SITUAZIONE per "cavarci gli zampetti" dovrebbe prendere il toro per le corna e introdurre L'UNICA VERA IMMEDIATA RIFORMA credibile da fare: togliere i "privilegi" alle milionate di italiani che ne hanno (pensioni medio alte non coperte per intero dai relativi contributi, invalidità fasulle ad un milioncino di meridionali ed isolani, mandare a casa un milioncino di pubblici dipendenti INUTILI e così via discorrendo sulla strada trafficatissima dello sperpero del denaro pubblico PRESSO TUTTI GLI ENTI PUBBLICI) e che, NEI FATTI, porterebbe l'italia in regime di povertà diffusa per lo menù per un paio di lustri : per cui, pare proprio che la morale di questa tragica favola sia esattamente quella del "chi ha avuto... ha avuto e chi ha dato... ha dato !!!!

Umberto Tordone Commentatore certificato 16.05.17 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Qualche emittente ha segnalato in rialzo il gradimento per il PD, almeno fino a ieri quando la tendenza si è fermata. Mi pare evidente che o i sondaggi sono fake news, o gli italiani sono ormai completamente rincitrulliti e fuori dalla realtà. Ho paura a darmi la risposta.

Franco Mas 16.05.17 14:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riffette e raffete l'invasione clandestina ci costa 10 miliardi l'anno , fin'ora ! Tra i 5 destinati dal "governo " e i 5 almeno che ci costano i danni e i furti dei negri arriviamo a 10 almeno . Se poi ci mettiamo le violenze e gli stupri il prezzo si alza e di molto ! Non abbiamo più dignità , abbiamo perso l'onore e il rispetto per noi stessi , siamo zombie dentro ! Accettiamo questa massa di feccia umana proveniente dalla zona più malata del mondo che , tranne poche eccezioni , viene qui attratta dalla voglia di arricchirsi e scoparsi le nostre donne ! Facciamo schifo , siamo diventati delle mammolette frocianti piegati a novanta gradi ! I nostri confini , come tutti i confini , sono segnati con il sangue dei nostri avi , dei nostri nonni e padri e noi stiamo vanificando il loro estremo sacrificio con il buonismo da incoscienti che ci porterà a tragedie non immaginabili dalle menti bacate dei favorevoli all'invasione e dalla superficialità di chi capisce il pericolo ma non fa niente !

vincenzodigiorgio 16.05.17 14:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dagospia

A quanto leggo, debbo convenire,
oltre a me, ci sono in giro,
altre persone maliziose e intelligenti.
Come ho smesso di pensare male,
alla maniera di Andreotti,
vedo riportato lo stesso pensiero,
venutomi, immediatamente, in mente,
quando ho saputo,della famigliare
telefonata intercorsa tra babbo e figlio:
“Vai a vedere ch’è concordata”.

Antonio Crepaldi 16.05.17 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I traditori del Popolo Sovrano vanno messi sotto processo: sbattuti in galera e buttata la chiave in mare!
Bisogna ricordarsi della Costituzione tutti i giorni...non solo il 4 Dicembre!

In Italia sembra proprio che i problemi non si vogliano mai risolvere!!

Basta con le chiacchiere inutili: Movimento5S...muoversi! muoversi!

Dalle "politiche" del 2013 sotto passati 4 anni...l'Italia è ferma e gli
Italiani sempre più alla fame!
-Al Voto Subito !!
-Uscire da UE ed €uro il più presto possibile
-Sovranità Monetaria e Sovranità Nazionale
-Separazione Bancaria (Glass Steagall Act)
-Fuori dalla NATO
-Applicare alla lettera la Costituzione a partire dall'Art.1: i traditori
della Carta Costituzionale e del Popolo Sovrano vanno messi sotto processo!
-Reddito di Cittadinanza subito a partire da: Pensionati "al minimo" -
Disoccupati – Esodati
-Aiuti adeguati (non elemosine) alle PMI e alle famiglie per far ripartire
il lavoro e il mercato interno, ecc...
-Stop alla tratta degli schiavi: Rimpatrio immediato di tutti gli immigrati
clandestini e/o "non aventi diritto".

Grazie per l'attenzione, un saluto a tutti.
Un Esodato Super-Incazzato.

Giovanni Antonio 16.05.17 14:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pil, l'Italia rimane al palo. Peggio di noi soltanto la Grecia

Il prodotto interno lordo sale, ma l'obiettivo dell'1.1% è ancora lontano

***********

E intanto i politici, che vivono in un mondo a parte, continuano a traccheggiare sui vitalizzi, sui privilegi, le riforme necessarie e quant'altro....

Mi viene in mente:

-Sua maestà il popolo non ha più pane
-Diamogli le brioche

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 16.05.17 14:01| 
 |
Rispondi al commento

"Ai negri tre euro e 50 A Sacco e al prete 400mila in contanti"

Gli affari dei clan nelle telefonate degli arrestati "Pane secco tutti i giorni. La frutta? Era marcia"
Che affari, gli immigrati. Le creste sul cibo, i fondi per l'accoglienza che piovono a milioni, gli appalti e i subappalti. Controllava tutto, il clan. Isola Capo Rizzuto era il dominio. E il Cara - il più grande d'Europa - una gallina dalle uova d'oro.

http://www.ilgiornale.it/news/politica/ai-negri-tre-euro-e-50-sacco-e-prete-400mila-contanti-1397513.html

***************

Questi sono razzisti che accolgono e non chi vuole regolamentare l'immigrazione.....

Il prete e Sacco non sono nè legisti nè xenofobi, sono soltanto dei criminali!!!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 16.05.17 13:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mr. pappagórgia sta cercando di darsi una "ripulita"a discapito di suo padre......immaginate quanto possa essere interessato a far il bene degli italiani..

Path Walker Commentatore certificato 16.05.17 13:47| 
 |
Rispondi al commento

. . . Sempre in grazia ai voti dei traditori della Patria venduti per 80 danari ! . . .

Francesco Marini 16.05.17 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi!!!

Paolo 16.05.17 13:36| 
 |
Rispondi al commento

CHE DIRE ? NIENTE DA DIRE SE NON CHE VAFFADAY A TUTTI.

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 16.05.17 13:30| 
 |
Rispondi al commento

caccia alla tigre, stategia:

viene individuata la tigre in un determinato bosco. si circonda il bosco. da tre lati si fa cagnaio con pentole, tamburi, urla. e nel quarto lato si appostano i cacciatori.
il cerchio si stringe sempre piu'. la tigre scappa nell'unica direzione che crede utile per fuggire. e invece li' trovera' i cacciatori che la impallinano.

eliminazione della democrazia, strategia:

c'e' un elettore. questo viene portato ad avere due possibilita' di voto: destra e sinistra.
vota a destra, e ne rimane schifato. vota a sinistra, e ne rimane schifato.
a un certo punto, gli si fa vedere uno spiraglio, una "soluzione". va in quella direzione, e rimane fregato definitivamente.

sta succedendo questo non solo in italia, ma nel mondo.
destra e sinistra fanno a gara a chi e' piu' schifoso. cioe' fanno come i battitori nella caccia alla tigre.
al cittadino che cerca di di scappare gli si propone una sola opzione praticabile, facendogli credere che e' "antisistema", cioe' facendogliela apparire che e' l'unico spiraglio da cui scappare alla merda che ha attorno. e lui ci si infila.

cosi', vota trump, nasce la le pen, nasce un salvini etcetc. cioe' si producono i cosiddetti movimenti-partiti cosiddetti "populisti", stranamente tutti destroidi e quasi dichiaratamente fascistoidi,

se per caso il cittadino continua a vogtare i soliti, poco male, tanto anche loro fanno parte del "sistema". male che va (per loro) si continuera' con la solita merda. comunque vada il "sistema" casca in piedi.

poi arriva il m5s. e li' si spera che porti una ventata di vero "populismo", di vera democrazia. sembra che il m5s sia nato per scompaginargli il giochetto.

carlo 16.05.17 13:29| 
 |
Rispondi al commento

-----------COSI' SCRISSI 4 GIORNI FA------------


-------------SPERIAMO CHE GRILLO NON VINCA!----------

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/m5s-gaffe-gruber-speriamo-non-vinca-elezioni-1396420.html
Se questi idioti sapessero che è lo stesso desiderio mio e ne conoscessero le motivazioni, si augurerebbero il contrario.
Se così fosse non sarebbero quegli idioti che sono!

ITALIA STA PER ESPLODERE E SE FOSSERO INTELLIGENTI, INTRIGHEREBBERO PER FARE VINCERE IL M5S, AFFINCHE' L'ITALIA ESPLODA IN MANO SUA, COME STA SUCCEDENDO A ROMA.

Io prego che il M5S non vada al governo!
Io prego che quando l'Italia esploderà in mano a questi "delinquenti", il Popolo Italiano si risvegli e cerchi, casa per casa i responsabili degli ultimi 30 anni.

L'Italia è marcia e infetta e solo "l'amputazione" può salvare parte del corpo.
Di questa gente ti liberi solo "scannandoli" e solo dopo potrà governare il M5S.

Max Stirner 12.05.17 19:56

P.S.

Capite ora perché gran parte dei politici non vuole che gli italiani si armino in massa?

E gli italiani che fanno? In massa condividono il pensiero politico: nessuna pena per gli italiani

Peace..., peace, love..., love!

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 16.05.17 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Non è vero che le colpe dei padri non debbono ricadere sui figli....
Oggi si è dimostrato che a volte è il contrario.
In definitiva ...sapendo di avere il padre intercettato... chiama il babbo...è gli dice: "babbo...non ti credo di la verità"... come dire ...vedete come sono bravo e onesto...io non guardo in faccia nessuno,che gli diano pure il doppio!"...
ma per favore...giriamo l'angolo e passiamo da Banca etruria... commissione di inchiesta e vediamo cosa viene fuori.
Tanto gira che ti rigira....l'è tutta merda toscana!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 16.05.17 13:20| 
 |
Rispondi al commento

caro Gianfranco b. il tuo discorso sulla ricchezza privata italiana fra le più alte al mondo, in effetti non fa una grinza... se non che essa è dovuta quasi esclusivamente al fatto che gli italiani sono i proprietari della casa in cui abitano: quindi si tratta, nella pratica, di "un bene indisponibile" perché se vendi la casa... per vivere, o vai in affitto o ne devi comperare un'altra. Se aggiungiamo la crisi nera che attanaglia il mercato immobiliare ormai da 10 anni... il discorso si completa ! "la ricchezza mediana"... Ahimè é un discorso assolutamente teorico... utile solo ai faccendieri di regime per nascondere la miseria REALE che si sta impossessando giorno dopo giorno, del nostro paese: LA REALTÀ TANGIBILE È CHE OGNI ITALIANO (COMPRESI NEONATI E MORIBONDI) HA SULLE SPALLE UN DEBITO (PUBBLICO) DI BEN 37.000 EURO !!!!! Il che significa che una famiglia di 4 persone... per pagare la sua quota di debito pubblico... DEVE VENDERE LA PROPRIA CASA.... magari gravata pure dal relativo mutuo !!!!

Umberto Tordone Commentatore certificato 16.05.17 13:11| 
 |
Rispondi al commento

....il delinquente seriale avrebbe bisogno di altri punti sulla bocca, almeno la pianterebbe di dir fregnacce.....anche se é da 23 anni che non fa altro.

Path Walker Commentatore certificato 16.05.17 13:03| 
 |
Rispondi al commento

E' deciso,B. e R. insieme alle elezioni,uno che si cagò sotto inseguito dallo spread e l'altro telecomandato dalle banche.Una coppia davvero coraggiosa per la nazione.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 16.05.17 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL SILENZIO DI UN LO STATO FALLITO

Se le politiche economiche non cambieranno sarà il fallimento dell’Italia.

Per quanto strano che possa sembrare: lo stato di default viene stabilito dal mercato obbligazionario. La forte contrazione della domanda di titoli porta ad un’esplosione verso l’alto dei relativi tassi di rendimento (basti pensare a ciò che è avvenuto in Grecia) non riuscendo a reperire liquidità nelle proprie casse, lo stato è costretto a prendere atto del proprio fallimento.

SIAMO A POCHI PASSI DAL FALLIMENTO MA LA POLITICA E' IN SILENZIO....

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 16.05.17 12:52| 
 |
Rispondi al commento

PER IL CIARLATANO l'importante è comandare o governare perchè quello è il modo per fare tanti affari........le storie d'Italia ne raccontano tanti!!! ROMA E' ANDATA STORTA A TANTI ECC.

terenzio eleuteri Commentatore certificato 16.05.17 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Obbiettivo raggiunto ! Il default è dietro l'angolo ! Napolitano e Renzi ci stanno riuscendo , ammazzare l'Italia economicamente , socialmente e strutturalmente ! Il piano preciso di destabilizzazione che i Soros mondiali hanno ideato per far fuori una vera Europa si sta completando ! Grecia e Italia sono andate , ora tocca alla Francia di Macron e il gioco è fatto ! L'America resterà l'unica vera grande potenza e i suoi padroni , gli giudei-massoni , passeranno all'incasso impadronendosi del mondo realizzando il vecchio sogno di tanti pazzi prima di loro ! Alessandro , Giulio Cesare , Attila , Gengis-Khan , Napoleone , Hitler e Stalin si staranno mangiando il fegato ! Non durerà molto , tenersi stretto il mondo non è per niente facile sopratutto quando un miliardo e mezzo di cinesi sono ignorati .

vincenzodigiorgio 16.05.17 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro Napolitano la colpa è anche tua,prenditi le tue responsabilità come peggior PDR della storia Italiana.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 16.05.17 12:31| 
 |
Rispondi al commento

In teoria una nazione la cui ricchezza privata (la seconda o terza del mondo) e circa quattro volte il debito, non dovrebbe fallire. In pratica la spoliazione del nostro paese è cominciata, in sordina, negli anni ottanta,, accelerata dopo tangentopoli, messa a regime dal 2010. Tutto questo con la complicità di una classe politica corrotta moralmente e materialmente. Le leggi pro banche, l’accettazione supina di certi trattati, la sistematica cessione di sovranità ad organismi terzi, che poco hanno a che fare con l’interessi degli italiani. Questi organismi transnazionali, del sistema banco finanziario, sono quelli che, negli ultimi anni, sono venuti allo scoperto. Dettando, addirittura, le modifiche costituzionali, in modo da poter avere ancor più mano libera per le loro scorrerie di spoliazione e progressivo impoverimento del paese, tanto da poterlo rilevare alle migliori condizioni di mercato, per loro ovviamente. Uscire da questo tunnel, nel quale , i nostri padri della patria, ci hanno infilato, sarà molto problematico. Inoltre la nostra costituzione è stata violata, ala bisogna, più volte, senza bisogno di cambiarla. Lo hanno fatto e lo rifaranno.
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 16.05.17 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Al contrario di Renzi che parla,cinguetta e fa comizi elettorali h24,la Merkel sta zitta,fa gli interessi della Germania e da lavoro ai suoi concittadini.Un venditore di pentole contro un manager,è tutta qui la differenza.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 16.05.17 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un giorno qualcuno mi disse: non preoccuparti per il futuro ci penserà chi verrà dopo
l'orizzonte degli eventi di destra e sinistra? arrivare a fine legislatura l'M5S guarda oltre.

il grillino doc 16.05.17 12:28| 
 |
Rispondi al commento

L'ITALIA DECELERA,LA FRANCIA STAGNA

L'Istat dichiara le variazioni di crescita dell'UE e ne esce un quadro magro per tutti.Peggio dell'Italia fa solo la Grecia che retrocede,il Belpaese cresce di un "incredibile" 0,2% mentre la Francia è ferma.
Tutte le crescite al di sotto delle aspettative anche se tendenzialmente i paesi dell'UE superano l'1% alcuni anche il 2% mentre se va avanti così l'Italia forse arriverà allo 0,6%.
Con al numeratore il nostro debito pubblico quel miracoloso 0.2 non sposta di molto il rapporto deficit/pil ed è per questo che siamo messi peggio di tutti:debito da giganti,crescita da nani,persino un bimbo alle elementari dubiterebbe della sostenibilità matematica della frazione.
I nostri cervelloni però hanno sfondato il muro della scienza economica ed hanno fatto di peggio.Hanno aumentato la spesa pubblica ed il debito a dispetto della crescita grazie a scelte "coraggiose" di altrettanti capitani che indebitano la nazione rifocillando aziende e banche in perdita a scapito degli investimenti sul lavoro e sul taglio del cuneo fiscale,a proposito che fine ha fatto?
Se siamo in Europa e qualcuno la invoca a gran voce come mai siamo gli ultimi e continuiamo a scendere nelle curve grafiche di qualsiasi performance?Ce lo chiede forse l'Europa di precipitare e magari accompagnati dalla Troika come è successo in Grecia?
Quello che è paradossale è che in un momento di fine congiuntura economica continentale e con la spada di Damocle sul nostro spread,l'Italia aspetta che i partiti partoriscano una legge elettorale e per far che?
Il governo renziloni con i nuovi compagni ncd ha già dimostrato di non essere all'altezza,anzi,ha peggiorato di oltre 120 miliardi il nostro debito durante la sua legislatore solleticando la crescita e l'Italia che fa li rivota?
Caxxo Italiani ma davvero siamo votati alla morte?

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 16.05.17 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Ma sono tutti coglioni quelli che lo sostengono o è lui che li tiene per i coglioni con promesse di potere e soldi nostri? fanno solo i loro interessi noi siamo carne da macello e tanto per aumentare il casino istituzionale ci stanno facendo occupare il territorio con migranti da tutto il mondo, spacciandosi loro per persone solidali e buone (un cazzo). Manca solo la droga di stato (forse arriverà anche quella)
Poveri ITALIANI, siamo destinati al fallimento forse non c'è più tempo per rimediare a tutte le ruberie dei nostri politici governanti e non. Una storia millenaria unica al mondo che finisce per colpa di ignoranti avidi

Poiex Xeiop Commentatore certificato 16.05.17 12:14| 
 |
Rispondi al commento

forse è bene integrare questo drammatico articolo con un dato che rappresenta degnamente l'immancabile ciliegina sulla torta : cioè che ciascun italiano (neonati e moribondi compresi) ha sulle spalle un debito di 37.000 euro CADAUNO !!!! Facendo il classico conto della serva, proviamo ad immaginare cosa sarebbe fi quella poca ricchezza che ciascuno possiede !!!!! Simmiamo poi ai 37.000 a cranio di debito pubbljco, quello telativo al "debito privato" E SI OTTIENE UN PAESE GIA' MORTO E PUTREFATTO IL CUI LIVELLO DI VITA MEDIO, POTREBBE BENISSIMO ESSEREEppure PARAGONATO A QUELLO DI UN PAESE DEL MAGREB!!! Eppure milioni di italiani CONTLNUANO A VOTARE PER I MASCALZONI CHE HANNO GENERATO QUESTA SITUAZIONE... anche perché... diciamoce

Umberto Tordone Commentatore certificato 16.05.17 12:11| 
 |
Rispondi al commento

o babbo, non dire bugie, devi dire tutta la verità.........

cos'è, Pinocchio 2 la vendetta

paolo adec 16.05.17 12:07| 
 |
Rispondi al commento

b
La strategia è più raffinata. Crea Costituzioni incostituzionali e cioè ne elimina le strutture garantistiche. Una Costituzione ha senso solo se istituisce e conserva poteri controbilancianti che si limitano e controllano a vicenda. Solo così i cittadini sono garantiti dall’abuso di potere e sono in condizione di difendere la loro libertà. Diversamente addio libertà.
Oggi le dittature sono Stati caratterizzati da Costituzioni incostituzionali, la cui forma consente e autorizza un esercizio concentrato e incontrollato del potere politico.
Berlusconi (ma ora Renzi) vuole riforme costituzionali intese a depotenziare e fagocitare i contropoteri che lo intralciano.
Mal sopporta chi lo frena. La sua megalomania cresce. Finora si è impegnato a salvare se stesso dalla magistratura e a corazzare un impero tutto intriso di conflitti e di abusi di interesse. Ha costruito un sultanato, fatto di fasto e potere dispotico. Sultaneggia su un partito cartaceo prostrato ai suoi piedi. Nomina ministri chi vuole. Caccia chi vuole, come fosse personale di servizio. Nessuno fiata. I ministri del partito di sua proprietà sono tali per grazia ricevuta. E tornano a casa senza nemmeno un gemito se così decide il padrone. Il sultanato era così."

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.05.17 12:07| 
 |
Rispondi al commento

a
(Questo scritto è di Giovanni Sartori, che fu mio docente di Scienza della Politica alla facoltà di Scienze Politiche Cesare Alfieri di Firenze. Parla del pericolo per una democrazia di trasformarsi in dittatura. Si riferisce e Berlusconi ma la cosa tragica è che tutto quello che dice di Berlusconi si attaglia purtroppo anche a Renzi. La cecità di troppi è non aver capito questa somiglianza, non aver visto che quello che Renzi tentava di realizzare era lo stesso piano perverso e antidemocratico di Berlusconi, che altro poi non è che il Piano di distruzione della democrazia di Licio Gelli, maestro venerabile della loggia massonica segreta P2, 'organizzazione criminale ed eversiva" contro lo Stato. Tanti che oggi ancora accusato Renzi di essere un democristiano non vedono che Renzi è molto peggio, è un pidduista e tutto quello che ruota attorno a lui lo conferma: un eversore dellda democrazia, cosa che la DC non è mai stata)

Giovanni Sartori, docente di scienza della politica, scriveva:
"Oggi abbiamo dittature camuffate, che smentiscono di essere tali e fingono di essere democrazie.
E’ un’importante differenza rispetto alle dittature fasciste, naziste e comuniste. Ma riconosciamo una dittatura anche quando si camuffa, perché è potere concentrato su uno solo, legibus solutus, non sottoposto a leggi e che usa le leggi per sottoporre i sudditi al suo volere, un regime di potere assoluto nel quale il diritto è sottomesso alla forza. La dittatura è questa. Ma la strategia è cambiata. Prima il dittatore abrogava la Costituzione, eliminava le Camere e faceva strutture di comando a suo uso e consumo (nda: ma Renzi ha tentato di fare anche questo). Oggi si infiltra gradualmente nelle istituzioni democratiche e le svuota dall’interno (nda: preciso piano di Gelli).

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.05.17 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Per allggerire il debito vendete tutta quella chincagliria che rappresenta l'unico nostro pseudovanto, ma non si mangia.Vendete Musei,Palazzi,Quadri e quant'altro. Risparmiamo tanto e facciamo cassa.Ma vendeteli non svendeteli.

ciminello giacinto 16.05.17 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Riportare l'imu ai livelli dell'ici con una stabilità di almeno 10 anni, così da far riprendere il settore immobiliare/edilizio.

L'iva dal 22% al 19%.

Questo si può fare fin da subito.

Rivedere tutte le stra inutili "opere" (poveri Verdi-Puccini- Rossini...) pubbliche e cancellarle se inutili o con sporporziato rapporto costi/benefici. Se qualcuno ha inserito pesanti o assurde penali, vanno annullate le penali o fatte pagare a chi ha sottoscritto.

Alzare il coperchio Inps una volta per tutte. Ma vedere bene dentro, non così tanto da dare il contentino inutile.
Togliere denaro a partiti, sindacati, fondazioni o enti vari che siano riconducibili direttamente o indirettamente ad organi parlamentari.

Per iniziare...

Gian A Commentatore certificato 16.05.17 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Il mondo è diviso in tre categorie di gente: un piccolo numero che decide degli eventi che devono accadere, un gruppo un po’ più grande che vigila alla loro esecuzione e che li guarda compiersi, ed infine una grande maggioranza che non saprà mai nulla di quello che è veramente successo

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.05.17 11:52| 
 |
Rispondi al commento

"Solum Mammonam cogitant, quorum Deus est sacculus"
Pensano solo a Mammona, il loro dio è la borsa.

Il termine Mammona viene usato nel Nuovo Testamento per personificare il profitto, il guadagno e la ricchezza materiale, generalmente con connotazioni negative, e cioè accumulato in maniera rapida e disonesta ed altrettanto sprecato in lussi e piaceri.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.05.17 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Ma c'è speranza ? Io non credo più,facile pittosto immaginarsi un Paese,il nostro,diventare ancor peggio della Grecia, con tutte le conseguenze sociali che ciò comporta. Quello che spaventa ancora di più è l'inscoscienza,unita ad un'alta dose di automasochismo popolare,di chi si fregia con tanta pomposità di "governare" uno Stato completamente alla deriva,in ogni suo settore,ad ogni livello , nel quale regnano e prolificano mariuoli,profittatori di alto e basso borgo,imbroglioni e imbroglioncelli,mentitori e venditori di fumo,quasi come quella strana euforia che sopravviene quando la consapevolezza di un imminente disastro diventa certezza.
La Cina potrebbe insegnare molto alle nostre "caste",onestà delle classi dirigenti perseguita anche con una giustizia inflessibbile,visione longeva degli obiettivi e profondo pragmatismo operativo,ridistribuzione metodica di ricchezza e assoluta irrinunciabilità al ruolo ed alla supremazia dello Stato con ferreo mantenimento dell'identità nazionale. Ma da noi non sono nemmeno capaci di apprendere ed imparare.

ciminello giacinto 16.05.17 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono sempre considerata, a buon diritto e con orgoglio, un cane sciolto, una voce fuori dal coro, presupposto ineliminabile della libertà di ricerca e della relatività di un giudizio che vorrei fosse sempre work in progress. Per questo mi definisco no global piuttosto che liberale e 5stelle piuttosto che grillina.
Voglio avere la certezza di un ideale grande ma anche la progressività di una ricerca perenne.
Oggi purtroppo ci sono troppi dogmatici, o dovrei dire anche peggio, tanti servi o cloni. Il dogmatico è acritico, aprioristico, assoluto, categorico, portato ad asserzioni indiscutibili, facilmente clone di un tizio che senza merito si è posto a capo di qualcosa. Nel suo profondo è un pigro mentale e uno non nato alla propria autonomia di essere pensante.
Il suo opposto è l'uomo anticonformista, aperto, disponibile, flessibile, critico, dubbioso, comprensivo, libero, elastico.
Chi cerca di essere una voce fuori dal coro si pone in una discontinuità fruttuosa in un panorama umano italiano manipolato, conformato, omologato, con l'inedia di quei pericolosi (per il potere) meccanismi neuronali, detti anche 'ragionamenti' che, con pericoloso effetto domino, metterebbero in crisi il rassicurante quadro complessivo, così doviziosamente rappresentato dai tanti trombettieri di Stato.
In questo coro di trombettieri stonati i media la fanno da padrone ma anche una certa opinione pubblica di basso livello fa tappetino.
Le uniche windows dalle quali si riesce a respirare idee nuove sono quelle che si aprono in rete.
Tanti anni fa, la tv era comunemente associata all’idea di “finestra sul mondo”. Oggi, secondo il nostro antidemocraticissimo governo, quella finestra deve rimanere accuratamente chiusa. Gli spifferi fanno male, specialmente quando si è anziani. Abbiamo un Governo per vecchi che vorrebbe che diventassimo tutti vecchi, cioè arteriosclerotici, rigidi, passivi, inerti. Ma la vita, come la democrazia, sta da un'altra parte.


viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.05.17 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Voi che vogliono un prestito alla banca per un lungo periodo di tempo ecco un Ms che è grave è che si concede la vostra domanda di prestito. Contattare la Signora Chouinard per la vostra applicazione di prestito. Ecco la sua email: chouinardromaine@hotmail.com

Guepart gerard Commentatore certificato 16.05.17 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che sono anni che sostengo la teoria di questo post e non sono un economista!!!
-La LEGGE MARONI/BIAGI va abolita.
-La legge FORNERO va abolita.
-Si resta in Europa solo se finisce immediatamente la POLITICA DELL'AUSTERITA' TEDESCA (dei falchi Tedeschi).
-Le aziende che RESISTONO ONESTAMENTE A LAVORARE E PAGARE LE TASSE in Italia vanno aiutate SUBITO!!!!
-I giornalisti ed i loro direttori, che lavorano da anni per dividere l'opinione pubblica su temi di vitale importanza, devono essere RADIATI, CHE CAMBINO LAVORO!!!!
TUTTE QUESTE SERIE DI CAVOLATE (che perdurano ormai da anni) DEVONO FINIRE, BASTA FINE, PAZIENZA ESAURITA!!!

Guido Pinelli, Canneto Sull'Oglio Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 16.05.17 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Tranquilli Renzi è tornato per ammazzare definitivamente l'Italia, ancora un po di pazienza..

Giampaolo M5S, Italia Commentatore certificato 16.05.17 11:41| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di situazioni disperate e di cambiamenti radicali a un sistema fallimentare,
se mi è permesso, rispondo

@ Antonio (07:53)

Concordo con quanto hai scritto, aggiungerei solo, per chi propone “padroni a casa nostra”, di proporre regole affinchè ogni popolo sia padrone a casa sua.
Non mi pare infatti difficile capire che se qualcuno non vuole essere invaso, sfruttato e oppresso, neanche altri lo vogliono
e preferirebbero regole che consentano a ognuno di vivere in pace a casa propria.

Ciao

Eleonora A. 16.05.17 11:40| 
 |
Rispondi al commento

AUGURO agli italioti il commissariato della TRIOKA al più presto, almeno loro sono tecnici al contrari di questi INCAPACI.

Ma si diciamolo come stanno le cose, si sta lavorando appunto per far arrivare la Toika, tra l altro l integraZione europea deve andare avanti a passo più accelerato, e prima che i populisti arrivino nella stanza dei bottoni..

Peccato Che non siamo più nel 1945, ne avremmo visto delle belle.

undefined 16.05.17 11:33| 
 |
Rispondi al commento

2 De Bortoli
Le buone politiche risaltano di più e gli errori vengono corretti in tempo. Se il dibattito è reticente, opaco copre gli errori e le collusioni, favorendo i pochi che sanno ai danni dei tanti che non sanno. Parlare di 'gufi' e 'rosiconi' e attaccarli non è democrazia. emargina il dissenso, addirittura lo criminalizza come un disfattismo anti-patriottico. Chi dubita della politica economica di Renzi – fatta di molte spese utili unicamente a guadagnare consenso – non è un irresponsabile che gioca allo sfascio, ma una persona che vuole continuare a ragionare con la propria testa senza consegnarla all’ammasso del potere renziano. Che peraltro non tollera intralci ed è pronto anche alla vendetta. Un altro dei conformismi di cui non si discute è la grande concentrazione di potere renziano: non c’è mai stata come in questo periodo un’invasione di campo da parte della politica in decisioni che riguardano anche società quotate e private. ”

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.05.17 11:33| 
 |
Rispondi al commento

1
Il paradosso della nostra epoca è che la quantità d’informazioni non corrisponde alla loro qualità. Non sentiamo parlare che di storytelling. Ma cosa raccontano i media? Herman e Chomsky alla fine degli anni Ottanta tracciarono il profilo del sistema d’informazione americano, parlando di Fabbrica del consenso: una stampa accondiscendente serve a formare un’opinione pubblica mansueta e malleabile.
De Bortoli scriveva un anno fa: “Per gran parte della classe dirigente italiana, pubblica e privata, l’informazione non è una risorsa, ma un male. Il pericolo maggiore è il conformismo. Questo è un Paese in cui c’è un forte senso di fastidio verso il dissenso da parte della classe dirigente pubblica, privata e dei poteri rimasti. Un tempo certi poteri come Fiat, Mediobanca contavano più di oggi. Con molti difetti, ma non erano privi di 'sentimento nazionale'. Personaggi anche discutibili ma con una loro etica personale. Dove non c’è un’informazione viva, scrupolosa e attenta ci sono opacità, arbitrio, corruzione, disprezzo del merito. Oggi si ha sempre il sospetto che il giornalista non faccia bene il proprio mestiere, che sia agli ordini di qualcuno o addirittura prezzolato. L’atteggiamento di Renzi e dei suoi comunicatori verso i quotidiani è pari a quello che avevano Berlusconi e i suoi comunicatori. Anzi, a volte è peggio. Si sottovaluta la necessità di avere nel Paese un dibattito con posizioni diverse, autentiche, anche dure. Che aiutano tutti, soprattutto chi governa. Discutere con sincerità dei problemi rende l’opinione pubblica – il vero architrave di un sistema democratico – più avvertita, responsabile e libera. È un antidoto naturale al populismo: la gente è indotta ad approfondire. Il cittadino non è un suddito. Renzi non dovrebbe temere un dibattito vero sollevato da un giornalismo libero e autonomo dal potere: una discussione aperta facilita il raggiungimento delle soluzioni migliori.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.05.17 11:32| 
 |
Rispondi al commento

a belli di mamma,sarà meglio stare svegli che oltre lui con l'aria che tira in europa ci ritroviamo un salvini come premier...sveglia umanità è l'ora di mandalli tutti a casa per davvero sta girata.....se no davvero mi tocca emigrare definitivamente,che già un pochino lo faccio....sigh

marina b., firenze Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.05.17 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Citazione da pag.47 : "...esiste un parametro molto utile a comprendere il grado di democrazia,dato dal numero di leggi vigenti in un dato Paese. Un codice civile molto strutturato e complicato è sintomo di una civiltà malata e infelice, in cui chi vuole ingannare e truffare utilizza sovente stratagemmi legali e legalmente impunibili; tutto ciò crea nel legislatore il bisogno di creare leggi sempre più complicate, che cerchino di impedire la legalità illegale. Dunque i nostri codici, civile e penale,sono sicuramente tra i più complessi del mondo,segnale non di una grande visione di democrazia ma solo di un'alta percentuale di incoscienti.
In una società felice non è la perfezione della legge scritta a creare un governante impossibilitato a delinquere, perchè qualsiasi legge ci sia, esisterà anche un cavillo che permetterà al nostro malfattore di aggirare l'ostacolo. Quello che conta è la consapevolezza della persona: in base a questa, qualsiasi legge egli abbia di fronte, più o meno perfetta, sarà comunque capace di farla funzionare."

Tratto dal libro "IL MONDO FELICE NON E' UTOPIA - Triade Color Test ed Entropia Nulla" - Ed. Spazio Interiore - Roma

unonessuno qualcuno 16.05.17 11:27| 
 |
Rispondi al commento

si, ok, cambiare.

ma quando si gioca una partita, anche se non si e' messi male, si parte in vantaggio,e tutto ruota a favore (in questo caso lo schifo che gli altri partiti-movimenti fanno e hanno fatto), se ci si carica di troppi handicap si puo' benissimo perdere lo stesso.

in questo caso l'handicap qual'e'? e' quello di pretendere di avere il 41% dei voti alle prossime elezioni (che vale comunque per la camera, perche' se restano cosi' le cose, al senato ci vuole il 51%), giocandosi tutto con quella sola opzione. perche' si rinuncia a ogni possibile accordo (non inciucio, accordo).

per me, se si vuole andare avanti con quelle convinzioni, conviene puntare a fare una legge elettorale col doppio turno.

il primo e il secondo arrivato si giocano tutto al secondo turno di votazioni.

ma con un turno solo, anche se si ottengono piu' voti degli altri, si verra' fregati dalle alleanze gia' ormai dicbiarate di pd e pdl + galoppini vari (lega e destre varie).

carlo 16.05.17 11:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUANDO chi si mette alla guida di un popolo GIOCA SPORCO come si può pretendere che il popolo giochi pulito ?????

terenzio eleuteri Commentatore certificato 16.05.17 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Ogni popolo ha il governo che si merita. Dispiace per noi che non lo vogliamo questo governo ma come si dice: muoia Sansone con tutti i filisdei e forse poi si potra ripartire davvero per bene ( almeno lo spero)

bartolini emilio 16.05.17 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna essere più chiari con la gente comune e dire che il fallimento dell'italia riguarda al momento solo il 60/70% degli italiani!. Chiarendo anche che beni e suolo fisico sono già stati svenduti o esportati. Credo che un po' di "terrorismo" informativo sia diventato indispensabile per far capire alla gente comune come stanno le cose, altrimenti questi saltimbanchi che si alternano in politica ed in economia continueranno a massacrarli!. Salut!

Ermete Sestili Commentatore certificato 16.05.17 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Aiuto! Sta tornando il caimano, ,mi chiedo: che faccia tosta: si sente ancora uno statista e un salvatore della patria dopo che si è mangiato l'Italia e ci ha lasciato in mutande.

Adelaide C., Crema Commentatore certificato 16.05.17 10:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ITALIA BACIATA DAL SOLE

Se io fossi in Parlamento darei una occhiata in giro per capire dov'è la vera ricchezza dell'Italia e cosa si dovrebbe fare per renderla strutturale.
L'Italia è climaticamente favorevole alle energie alternative,al turismo,all'agricoltura e all'allevamento.
I suoi punti di forza sono le tradizioni culinarie,i suoi esclusivi vitigni,i suoi prodotti agricoli e possiamo vantare una manifattura artigiana forse tra le prime al mondo.
Cosa aspettiamo a rottamare davvero la politica e la sua mentalità arruffona di fare soldi subito e poi lasciare danni a vita?Cosa dobbiamo fare per trattenere i nostri ragazzi dall'abbandonare la loro terra e la loro cultura per andare a cercare lavoro altrove nonostante la nostra università sia tra le migliori al mondo?
Pure un deficiente capisce che la cultura del petrolio non porta nulla di buono ne a livello occupazionale ne all'ambiente mentre le energie alternative potrebbero innescare un ciclo lavorativo strutturale molto più ampio e amico del territorio.E il turismo,la cultura,l'arte non sono forse le leve per innescare un circolo virtuoso del lavoro con implicazioni in settori diversificati dalla scuola fino alle richiestissime professioni alberghiere con risvolti positivi per tutti quegli esercizi commerciali legati all'attività turistica?
Cosa ci vuole ancora per capire che non bisogna più sfregiare le nostre coste con l'edilizia a go go,con le politiche dei rifiuti fondate su fosse e inceneritori che inquinano terre,mari e aria,nostre risorse primarie?
Basta cemento nuovo ci sarebbe da lavorare per almeno 50 anni prima di mettere a norma gli edifici esistenti o renderli efficienti dal punto di vista energetico.Basta sprechi per opere inutili e dannose,basta tagli lineari alla sanità,al sociale,all'istruzione perchè in questo modo si continua ad alimentare la povertà.
Basta burocrazia,basta tasse,diamo alle imprese la possibilità di crescere e non di sopravvivere.
Se io fossi in Parlamento...

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 16.05.17 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Monsieur le fanfaron(parolaio)

ha fatto tanto x l'Italia a chiacchere, ma i danni arrecati a questo paese,

come può un partito riproporlo come uno statista?

come possono dei cittadini rivotarlo?

inspiegabile....

saluti ai monelli del blog

▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌

old dog 16.05.17 10:37| 
 |
Rispondi al commento

La Gran Bretagna non pagherà un euro all' Europa, non mi spaventa uscire dall' euro,mi spaventa restarci tanto prima o poi l Italia esplode. La mia pensione di neanche 1000 euro non vale nulla adesso,non varrà niente neanche fuori dall 'Europa ma almeno non ci strozzeranno più. Questo è l'inizio della fine, arriveremo ad avere più disoccupati che occupati e allora chi pagherà le pensioni ai genitori che mantengono i figli? Renzi ci ha gentilmente accompagnato al patibolo,il boia non è ancora arrivato ma non manca molto, sta aspettando un aereo Alitalia,perciò è in lista d 'attesa. Ciao a tutti, forza dobbiamo farcela ...

carla p., sassari Commentatore certificato 16.05.17 10:37| 
 |
Rispondi al commento

mamma mia! E' turnato nata vota...

Giovanni F. Commentatore certificato 16.05.17 10:35| 
 |
Rispondi al commento

A tutti gli amici; bastano poche parole per riassumere la situazione: "Non serve un economista per capire il perchè di questo fallimento", "La cura Renzi ha mandato in coma il paziente Italia. O si cambia ora o mai più".
Poche parole che si dovrebbero far capire a chi pensa al Movimento come un gruppo di persone senza proposte e senza un'idea di societa.

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 16.05.17 10:34| 
 |
Rispondi al commento

a quanto si evince da giornali e tirate fuori le prove che i magisteri stanno occultando quella di renzi & company potrebbe avere i connotati di un'ass. di BISCHERI COGLIONI E UN PO DELINQUENTI

maurizio b., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 16.05.17 10:33| 
 |
Rispondi al commento

il poveretto era li che stava annegando e gli altri a guardare e a dire : bisogna tirargli un salvagente, no tiriamogli una corda , nessuno si buttava per provare a salvarlo e qualcuno ha detto : lasciamolo annegare................................

Carlo A., forli' Commentatore certificato 16.05.17 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Ora è arrivato il conto di tutte le mance e mancette elettorali che il Bomba ha elargito x 3 anni sperando di ottenere vantaggi elettorali che visti i risultati delle amministrative e del Referendum non sono arrivate:e adesso il conto lo devono pagare i cittadini! Mai più PD!

Rino Siconolfi, Ferrara Commentatore certificato 16.05.17 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Renzi ha fatto il caos.
Ma perchè ci si preoccupa?
Tanto quando il M5S va al potere, attuerà il piano di 4 anni fa, che prevedeva di non pagare il debito pubblico. Semplice. http://www.beppegrillo.it/2014/03/passaparola_per.html
O c'è stato un dietrofront compagni, di cui non sono a conoscenza?
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 16.05.17 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro Alessandro, hai ragione ;noi saremo presenti. Bisogna fare qualcosa, tutti i giorni buttano fango sui 5*****, basta! Non se ne può più di questi giornalisti anche televisivi prezzolati che stanno tutto il giorno a spettegolare e a nuocere al Movimento. Vista la loro scorrettezza e malafede devono diventare disoccupati, si cerchino un'altra attività.

Adelaide C., Crema Commentatore certificato 16.05.17 10:26| 
 |
Rispondi al commento

poi gli incompetenti sarebbero gli altri ma i danni li ha fatti il pentolaro e tutta la sua corte dei miracoli

franco bertocci, taranto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 16.05.17 10:24| 
 |
Rispondi al commento

"O si cambia ora o mai più.", è bene che gli italioti capiscano questo concetto basilare. O cambiare sul serio in meglio, o perire con questi ladri è imbroglioni. So che sceglieranno gli imbroglioni, perchè gli italioti sono dei pavidi.

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 16.05.17 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Vergogna ora la Raggi vuole mandare la monnezza di Roma a Fiumicino e Cerveteri e giustamente Zingaretti non approva.
Questa è la risoluzione dei problemi?
LA raccolta differenziata dove cazzo è?

IL cacacazzi 16.05.17 10:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve, fate qualcosa per le scuole materne! in questo paese quelle puvbbliche son per le mamme e i papà che non hanno nulla da fare con orari impossibili e fine mense al 1° giugno quando le scuole sono aperte fino al 30.
in europa ci sono paesi in cui le scuole materne sono aperte h24 tutto l'hganno per consentire ai genitori di lavorare. Quì noi hai nostri figli diamo solo il nostro stress invece che la gioia di vivere. alla faccia del Family Day!

Arnaldo Firmani 16.05.17 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Ma loro sono preoccupati di Roma, chissà, poi, dove hanno gettato i rifiuti.
Comunque bisogna fare qualcosa, non possiamo più aspettare le elezioni che non verranno mai.
Bisogna informare il popolo e scendere in piazza, ci riusciamo ?

Alessandro L. 16.05.17 09:55| 
 |
Rispondi al commento

...e guarda caso, appaiono intercettazioni dove un mentitore seriale dice di non dire bugie a uno dei suoi compagni di merende

pur di salvarsi il culo, manda al fronte il padre


a pensar male..... ecc ecc

Path Walker Commentatore certificato 16.05.17 09:54| 
 |
Rispondi al commento



alla luce degli arresti in Calabria, "mozzarella" ed il prete che viene da lontano, insieme ai loro "tirapiedi". sono ancora convinti che le ONG non si devono criticare perche' fanno opere "umanitarie"?

Er Caciara ..... Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 16.05.17 09:52| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori