Il Blog delle Stelle
Milano, il reddito dell'assessore Cocco rimane un mistero

Milano, il reddito dell'assessore Cocco rimane un mistero

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 25

di Gianluca Corrado, consigliere MoVimento 5 Stelle Milano

Roberta Cocco è l’Assessore a Trasformazione digitale e Servizi civici della Giunta Sala. La sua nomina fece subito clamore dal momento che la Cocco ha nel suo curriculum una lunghissima esperienza in Microsoft, dove negli ultimi anni ha ricoperto importanti ruoli dirigenziali. In questi giorni, il suo nome sta suscitando polemiche. Il motivo? Sul sito web del Comune di Milano l’assessora non ha ancora provveduto a dichiarare la sua situazione patrimoniale e reddituale.

Lo riteniamo un fatto molto grave: chi si occupa della cosa pubblica ha il dovere di tenere un comportamento irreprensibile, rispettando le regole e dando il buon esempio davanti ai cittadini che amministra. Anche se, come ha dichiarato la stessa Cocco, nel 2015 ‘ricopriva un'altra posizione lavorativa, i miei piani e i miei progetti erano lontani dal Comune di Milano’, perché non pubblicare il proprio reddito? Cosa c’è di tanto misterioso? Noi, come tutti i milanesi, pretendiamo solo chiarezza e trasparenza che, siamo sicuri, l’Anac ci fornirà.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

26 Gen 2017, 15:20 | Scrivi | Commenti (25) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 25


Tags: assessore, cocco, microsoft, milano, reddito, sala

Commenti

 

A Noicattaro, perché il sindaco del M5S Raimondo Innamorato, a distanza di 8 mesi dall'appoltronamento, non pubblica sul sito del Comune il suo curriculum vitae ed il suo reddito, unitamente a quelli dei suoi 5 assessori?

Vittorio Reho, Noicattaro Commentatore certificato 12.02.17 13:31| 
 |
Rispondi al commento

ah questa ha lavorato per la Miscrosoft BBUUUAAAHHHAHAH AHAHHAHA AHAHAHHAHA
Quindi ..... è tra quelle persone che ha fatto si che uno dei produttori di sistemi per PC desktop, latop, smartphone, tablet etc. A PAGAMENTO peggiore e più inutile che sia mai esistito (a parte quando ne sono usciti alcuni tipo il '98, XP e W7) sia diventato il monopolizzatore della gestione elettronica di tantissime cose nei più svariati campi di lavoro ora è diventata assessore alla trasformazione digitale di Milano??
Ah beh ...... se la è davvero cercata giusta, contenti i milanesi di pagare le licenze per gli hardware ed i software che verranno utilizzati.
Mica pensare a chi può creare sistemi LIBERI, senza alcuna necessità di pagare nulle eh?

mario 29.01.17 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Su moltissime cose sono d'accordo, ma non sul fatto che i vostri funzionari pubblici si dimezzino gli emolumenti. In questo modo diventano dei "barboni" o devono "arrangiarsi". Nell'ottocento gli uommini politici erano dei Signori che sacrificavano il loro patrimonio, ma erano dei "signori" di nascita e di censo. Ora i veri "signori" si tengono lontani dalla politica perchè è diventata sporca. L'unica eccezione è il Presidente del Consiglio Gentiloni che è vero conte ed è un galantuomo.


Perché non pensate alle rogne vostre?
.
E' vero che la parlamentare 5***** Lombardi, ha fatto passare la baby sitter per collaboratrice parlamentare.
Pagata quindi con soldi pubblici?
.
E' vero che lo ha scritto o detto la sindaco 5***** di Roma, Virginia Raggi?
.
Nota: sono un deluso da questi incapaci che ogni giono di più diventano brutte fotocopie degli altri politici.
.
O-NE-STà, O-NE-STà, andò sta?

Ivan.Ital 29.01.17 08:47| 
 |
Rispondi al commento

Grillo si oppose ai redditi online .Misura presa da Visco , ministro delle finanze nel governo Prodi . La sua contrarieta stava in una assurda posizione rispetto alla privacy violata. Mentre questo sistema di trasparenza esiste in tutti gli stati civili Usa compresi. L'ho detto prima ha l faccia di tolla e non si ricorda cosa sostenava qualche anno fa . Ai grilini odierni consiglio un bel giro di web . queste notizie sono sempre ,per fortuna , consultabili.

Enrico Fratus, San Bassano CR Commentatore certificato 28.01.17 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Grillo ha la faccia di tolla come dicono a Brescia. Il buon Visco l'allora ministro delle finanze aveva messo i redditi di tutti i cittadini italiani online . Apriti cielo. da destra a sinistra si gridava alla violazione della privacy . Era una cosa di estrema democrazia , tutti potevano sapere se il vicino di casa che gira con una macchina da 100000€ magari non paga neanche una tassa perche la macchina è della ditta di sua proprietá. Oppure se il dentista che lo cura denuncia meno della sua assistente e poi ha la ferrari. Grillo disse che era uno strumento in mano ai delinquenti che potevano sapere se tizio o caio fossero benestanti . Infatti è risaputo che chi ruba ha in mano il 730 dei cittadini a cui vuole visitare l ' abitazione. Grillo ha la faccia come il culo. Perche non mette i suoi redditi online come segno di trasparenza. Idem Casaleggio ?

Enrico Fratus, San Bassano CR Commentatore certificato 28.01.17 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Piu' disgraziatamente mi trovo a sentire e vedere la Tv di stato e i loro Telegiornali, piu' mi rendo conto che per loro è finita. Forza ragazzi, mandiamo tutti questi fannulloni dell'informazione distorta e faziosa, a spalare la neve. Non avranno, da me e dalla mia famiglia, un solo consenso elettorale. Mi fanno solo skifo solo a sentirli parlare. Parassiti... la vergogna per loro e per il Pd ora è solo una moda....

armando s., Casamassima (ba) Commentatore certificato 28.01.17 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Ciò che qualificherei come inaudito è il fatto che i giornali di regime come la Repubblica,altrimenti conosciuta come una delle ragioni per la nostra 77esima posizione mondiale nella classifica per la libertà di stampa,non abbiano ancora parlato del vitalizio del senatore Bamba.
La mia terra, la splendida ma travagliata Calabria , risente ancora della sua gestione clientilistica e collusa con i poteri forti come l'Eni negli anni '70.

Dutch Hollandess (eleonorasavinetti), Roma Commentatore certificato 27.01.17 23:08| 
 |
Rispondi al commento

Informo che il Comune di Milano dal 01/01/2016 è passato da Lotus notes a office 365.
Giusto per completare l'informazione.

andrea m., Milano Commentatore certificato 27.01.17 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Onestà...meglio i M5S che i quaquaraqua...

Onestà...questi vogliono mantenere il potere e i soldi per essere traghettati da Caronte e detenerli anche negli inferi...sono morti che camminano...

salvatore costagliola 27.01.17 08:20| 
 |
Rispondi al commento

GIANLUCA, tieni sempre presente che lavora per il PD
Partito Detenuti, detto tutto. Tutti sporchi e luridi mariuoli.

Emilio C., MILANO Commentatore certificato 27.01.17 08:13| 
 |
Rispondi al commento

In un sistema neoliberista nessuno e' tenuto a di chiara really niente perché e' un sistema basato sulla truffa mafia e imbrogli

Alessandro Secci 27.01.17 04:17| 
 |
Rispondi al commento

Conduco ogni giorno la mia battaglia di sostegno al Movimento, credo nei valori confluiti nel programma, ho sostenuto modestamente Rousseau, cerco di essere informata sull'attività dei parlamentari e degli attivisti condividendo i loro interventi, le denunce e per contrastare la cattiva informazione.
Non posso che sperare nel cambiamento per una società più giusta e Viva il 5S! con tutta la mia famiglia, siamo tanti.
Tina Aiello

Tina (Concetta Aiello) 27.01.17 00:20| 
 |
Rispondi al commento

come non l'avete trovata?
io l'ho letta...!!
c'era scritto ...
fatevi li catzi vostri e non rompete li coj.ions!!
giuro!!

romaniko 26.01.17 21:47| 
 |
Rispondi al commento

**V***


Il Comune, e soprattutto quello di Milano, è stato sempre il Tempio della Democrazia.

Ma...se si procede così, tra poco..


Si legge nel S. VANGELO in Matteo 24,1-2 :


"Mentre Gesù, uscito dal tempio, se ne andava, gli si avvicinarono i suoi discepoli per fargli osservare le costruzioni del tempio. Gesù disse loro .- Vedete tutte queste cose? In verità vi dico, non resterà qui pietra su pietra che non venga diroccata.-"


Auguri per una Politica sufficientemente Buona

Aldebrando Fitozzi Commentatore certificato 26.01.17 20:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..Cantone, sveglia! vedi solo Raggi?

pasquale 26.01.17 20:38| 
 |
Rispondi al commento

È venuto il momento di sfatare il mito di Milano città bene amministrata dalle due facce della stessa falsa moneta, PARTITO DEMOCRATICO e FORZA ITALIA, ma a quale prezzo per i cittadini? FONTE SIOPE. I tributi versati pro capite, relativi ai titoli 1 e 3 delle entrate correnti, sono stati nel 2014 pari a €1.704,12 e nel 2015 €1.947,76, un aumento ingiustificato per ogni milanese pari a €243,64. Sono i tributi più gravosi d'Italia.

Antonino Depetro, Messina Commentatore certificato 26.01.17 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Forse è' nullatenente.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 26.01.17 17:49| 
 |
Rispondi al commento

comunque è assessore, non "assessora". Questo dice la grammatica italiana. Perché i 5 stelle vogliono imitare gli errori linguistici dei rappresentanti del PD?

donatella savasta fiore, torino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 26.01.17 17:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

W il M5s

Antonino Depetro, Messina Commentatore certificato 26.01.17 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Trasferitela al comune di Roma, nominandola assessore nella giunta Raggi.
Vedrete che in quattro e quattr'otto sapremo tutto di lei e riceverà anche un avviso di garanzia.

Alessandro L. 26.01.17 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Sono tutti troppo occupati a versare fango sulla Raggi..questo popolino italiota è ancora una volta cieco e sordo....

fra 26.01.17 16:00| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori