Il Blog delle Stelle
Per una #PalermoFelice più lavoro e no Tax area con Ugo Forello sindaco

Per una #PalermoFelice più lavoro e no Tax area con Ugo Forello sindaco

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 75

di Ugo Forello, candidato sindaco 5 Stelle Palermo

Ciao a tutti. Nel programma scritto insieme ai cittadini e che abbiamo chiamato “mappa per una Palermo felice”, c'è una grande priorità, quella del LAVORO.

Per troppo tempo la macchina comunale, soprattutto al Sud, si è trasformata in un centro per l'impiego di tipo clientelare. Oggi non è più possibile. Il Comune può, anzi, DEVE porsi come FACILITATORE di nuove opportunità, di sviluppo e di lavoro.

Mi si chiederà come. Bene! Partendo dal RECEPIMENTO DEI FONDI EUROPEI, dalla semplificazione della BUROCRAZIA e da iniziative di detassazione.

I fondi, infatti, ci sono, ma manca spesso la capacità di intercettarli e di utilizzarli. La comunità europea ci ha messo a disposizione, durante gli ultimi 5 anni, centinaia di milioni di euro che non siamo stati in grado di impiegare.
La nostra proposta è quella di istituire un UFFICIO EUROPA, ovvero un’equipe di professionisti e funzionari, alle dirette dipendenze del sindaco, che serva a intercettare, in maniera trasversale rispetto a tutte le aree assessoriali, l’accesso ai fondi europei.
Un grosso network strategico con l’Università, la Camere di Commercio, le Associazioni di Categoria e il mondo produttivo ed economico. Per dare la possibilità ai giovani palermitani che vogliono fare impresa di aprire delle attività in questo territorio, attraverso delle startup dedicate.

Il secondo punto è la burocrazia. Gli imprenditori non sono nemici da perseguire, ma i nostri migliori alleati nella lotta contro la disoccupazione e nella sfida verso la crescita. E quindi sotto questo punto di vista interverremo sul SUAP e sullo sportello unico dell'edilizia che andranno resi molto più efficienti: con tempi certi, pratiche rapide e una riorganizzazione degli uffici.

E arriviamo al terzo punto: quello delle tasse. Prima di curarsi che le aziende abbiano un buon rapporto con l’amministrazione, bisogna spendersi affinché queste possano aprire e perché ne aprano il più possibile. Bene, nel nostro programma abbiamo previsto una NO TAX AREA, ovvero una misura di DEFISCALIZZAZIONE TOTALE dai tributi comunali per le nuove imprese aperte da giovani, da donne, aperte in periferia e soprattutto da artigiani.

Ma c’è un ulteriore questione di assoluta importanza che ormai non può più essere prorogata: mi riferisco all’innovazione, anche sul campo sociale.

L'innovazione cambierà Palermo: creeremo un assessorato dedicato ai giovani e all'innovazione sociale, e contemporaneamente, anche una figura assessoriale che unirà il lavoro, le attività produttive e il turismo, per valorizzare in chiave economica il patrimonio turistico che noi abbiamo.

Infine metteremo a disposizione di tutti i cittadini l'enorme patrimonio comunale in disuso per dare avvio ad una rivoluzione gentile. Abbraccerà sia il settore sociale e culturale, ma per avere anche delle referenze su quello economico.

E allora, i presupposti per vedere una nuova rinascita di Palermo ci sono, dipende dal potere che i cittadini palermitani avranno il prossimo giugno e dipende quindi da un voto libero e consapevole. #RiprendiamociPalermo e facciamolo insieme! A presto.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

30 Mag 2017, 09:25 | Scrivi | Commenti (75) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 75


Tags: forello, lavoro, m5s, palermo, programma, sindaco, tasse

Commenti

 

la signora Josina gomez offerte di prestito diversi per i vostri progetti prima fino a 70.000 euro con un tasso del 2%
-Viaggi e project financing per studi all'estero
-costruzione sfondo imprese e gli investimenti in vari commercio e costruzione progetto e altro
-Acquisto di affitto casa e appartamento
-Acquisto di auto e prestito per la salute e l'educazione dei vostri figli
-pronto soccorso per chiunque in pericolo
-settore agricolo e mondo degli affari
-finanziamento del progetto milioni
Contattare il nostro servizio e-mail prestitobancario2017@gmail.com


littea antonie Commentatore certificato 05.06.17 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Salve, signora. Miss. Signor..
Vi offro finanziamenti per tutti i vostri progetti personali. Possedete un commercio e volete trovare una serenità finanziaria? Vi invito subito a fare una simulazione di credito con noi. Contattaci in privato per partecipare a una delle nostre conferenze online
Tommasinanunzia@gmail.com
Ricevuto, Madame, Mademoiselle, Signore, i nostri migliori saluti.

Tommasi Nanunzia Commentatore certificato 05.06.17 00:42| 
 |
Rispondi al commento

Ciao gente

Non ingannare più das la truffa, se avete bisogno di finanziamento contatto direttamente la banca di investimento di credito. Questa banca mio facendo bene con un prestito di 300.000 euro. Avete il vostro trasferimento in un periodo di 72 ore con tutte le prove. È possibile contattare il seguente indirizzo: infos@cibanque.com

Numero whatsap: + 330644146852

polina garcio, rome Commentatore certificato 01.06.17 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe, sono un attivista certificato che ha avuto esperienze sindacali e politiche e sono stato un pubblico funzionario per scelta e non per costrizione. Pertanto, ho potuto mantenere il mio spirito libero, nonostante pressioni ed offerte anche indicibili. Detto questo, spero che Tu possa leggere queste mie brevi riflessioni non tanto perchè sono alla ricerca di vana gloria o posti da occupare. Semplicemente, desidero che Tu abbia anche un punto di vista diverso dai molteplici che leggo nella rete.
Inoltre, sono fermamente convinto come Di Maio e Di Battista che é giunto il momento di prepararci a Governare questo assurdo Bel Paese.
L’analisi del Paese l’hai già puntualmente fatta alcuni anni or sono; in particolare hai affermato che i Partiti sono morti e che siamo governati da Zombi e i mali sono quelli di sempre e cioè quelli che lucidamente ricordava Padre Ennio Pintacuda (Gesuita come Papa Francesco) nel suo “Breve corso di Politica”, pubblicato a fine anni settanta : da allora non è cambiato nulla, anzi é peggiorato il livello della corruzione ed è aumentato il debito Pubblico, in cambio di servizi meno qualificati e di aumento di tasse dirette.
Lo stato dell’arte è la premessa per fare una proposta realistica di Governo del Paese per riportarlo alla Normalità come in Francia ovvero nei Paesi Baltici.
Tutti condividiamo che la Ns Pubblica Amministrazione é complessa, farraginosa, corrotta, antiquata e sopratutto costruita ad immagine e somiglianza dei Partii e dei Sindacati. Queste cose le sosteneva anche la Lega Nord prima di accettare responsabilità di Governo e poi…farsi ammaliare del canto delle Sirene di Ulisse. Anche livello di Enti Locale sarebbe possibile iniziare la rivoluzione, basta la buona volontà e la conoscenza delle procedure.
Comunque grazie per quello che hai fatto e stai facendo per il futuro dei ns figli che sono i miei unici Smeraldi.
Francesco palmizio

francesco palmizio 31.05.17 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Ho il sospetto che a Palermo non si sia riusciti a trovare il candidato giusto (spero di sbagliarmi). Ugo Forello non è un candidato che possa competere con Orlando.
Quest'ultimo, di fronte al pericolo di ritrovarsi come sindaco un ex Piddino riciclato (Ferrandelli), sarà scelto dai palermitani come prossimo sindaco. Chi voterà Forello lo farà solo per dare forza al Movimento 5 Stelle, poi nel ballottaggio voterà Orlando che dopotutto è stato un buon sindaco e merita una riconferma.

P.S. 3 commenti su 4 non sono inerenti al post, tra di essi prevalgono i commenti sulla legge elettorale, seguiti da quelli sull'immigrazione.
Cosa c'entra la legge elettorale con le elezioni comunali di Palermo?
Cosa c'entra l'immigrazione con le elezioni comunali di Palermo?
Sarebbe giusto, se si vuol parlare di altre cose, andare a commentare da un'altra parte e lasciate gli spazi disponibili a chi vuole trattare l'argomento del post.

Jorge C. Commentatore certificato 31.05.17 10:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eposmail.
“..poca speranza di vita ? mai detto.
Quel che dico è che i vecchi prima o poi MUOIONO.”
Io copio e incollo il tuo sottocommento che è “Mirko V : col passare degli anni l'invecchiamento della popolazione italiana diminuirà in quanto i vecchi (io per primo) tireranno/remo le cuoia .
Il flusso degli immigrati DOVRA' essere BLOCCATO....”

Vado a leggere su Wikipedia e il riassunto è:
Se l' invecchiamento aumenta, vuol dire che gli anziani ritardano a schiattare https://it.wikipedia.org/wiki/Ageing_society

Allora, se in una frase è scritto che “ l'invecchiamento della popolazione diminuirà” vuol dire, secondo Wiki, che i vecchi, tu compreso, schiattano prima.
Ovviamente se non ti va bene Wiki, ne prendo atto.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 31.05.17 09:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON MI DITE CHE CI INTERESSA COSA SUCCEDE IN TUTTA L'ITALIA LA STESSA COSA COME A TORINO? CAMBIATE ROTTA AL PIU' PRESTO.

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 30.05.17 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Prestito offerta per gli individui e le imprese.

Ciao cari lettori
AGENZIA finanziaria che offre prestiti a essere sicuro e benefico per le persone e aziende in Europa e nel mondo, che è ad un tasso del 3% con termini di rimborso, tenendo in considerazione la vostra realtà finanziaria. Le imprese o gli individui con le loro idee e la ricerca di finanziamenti ; non esitate a rispondere a questo annuncio per ricevere la nostra offerta. Informazioni
Email: jordiverna205@gmail.com
Contatto whatsapp: +33 7 55 87 06 61
Grazie

JORDI Verena (verenajordi) Commentatore certificato 30.05.17 20:11| 
 |
Rispondi al commento

E' chiaro che l'ingresso in Europa dei prodotti canadesi o statunitensi porterà alla disoccupazione di altre centinaia di migliaia di lavoratori e al fallimento di altre migliaia di piccole e medie aziende. Ma questo ai nostri parlamentari europei sembra non importi affatto.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 30.05.17 17:45| 
 |
Rispondi al commento

o.T.
noncapisco la vostra (BEPPE GRILLO BLOG)?? situazione sull'obbligo vaccinale... Ma Beppe Grillo non ha portato sempre la TESI CHE DA 30 ANNI A QUESTA PARTE RIPETENDO NEI SUOI SHOW, CHE CI STANNO AVVELENANDO CON NANOPRTICELLE,CHE MANGIAMO ALLUINIO CHE IL MERCURIO SI TROVA NEOI VACCINI E VIENE INOCUATO PER LOSCHI MOTIVI.. MA COME POTREBBE ESEERE INTRERPRETATA LA VOSTRA POSIZIONE§?? QUANDO IL VOSTRO LEADER(QUI USO UNA PAROLA USATA SPESSO DA LUI STESSO, HA SFRANTUMATO LE PALLE!! PER POI DECIDERE DI ESSERE DACCORDO ALLA TOTALE COPERTURA SULL'OBBLIGO DEI VECCINOI NELLE SCUOLE?? GIUDICATE DA SOLI E NON CERCATE VOTI COME FAN TUTTI DA "SEMPRE" POLITICANDO UN IDEA ED APPLICANDONE TUTTA UN'ALTRA!! IO AGGIUNGO SOLO LA MIA DEFINIZIONE (RIDICOLI) PENSATE AD AGGIUSTARE LE BUCHE NELLE STRADE NELLA CPAITALE VA!!

sandro bunkel Commentatore certificato 30.05.17 16:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eposmail. ,,, ; con la tuo sottocommento delle 15:19, inserito nel commento 14:57
“Mirko V : col passare degli anni l'invecchiamento della popolazione italiana diminuirà in quanto i vecchi (io per primo) tireranno/remo le cuoia .
Il flusso degli immigrati DOVRA' essere BLOCCATO....”

Forse sarà un'utopia bloccare i migranti.
Ma sul discorso che le persone, di mezza età, giovani, attuali hanno poca speranza di vita, è una cazzata.
Le persone anni '20,'30, che adesso hanno 80, 90 anni, han passato nella loro vita, hanno avuto più rischi delle generazioni dagli anni '70. Intanto finita la guerra, gli americani ci han tolto le pulci e le piattole https://it.wikipedia.org/wiki/Pthirus_pubis , la malaria col DDT https://it.wikipedia.org/wiki/DDT_(insetticida)
Tralasciando la guerra, gli antibiotici sono arrivati negli anni '50. Negli anni '60, se facevi un incidente in macchina, la macchina non si faceva niente, ma tu eri morto.
Interessante anche la sopravvivenza negli ospedali.
Un cìn di terrorismo, fino agli anni '90.
Rischi sul lavoro; x esempio un trattore anni '70 era un killer, come una motosega, come gli impianti/macchine fino a che non è stata fatta la direttiva CEE 89/32.
Ti ricordi del colera a Napoli? (1973)
Ti ricordi del vino al metanolo ? (1986 )
Si sta meglio adesso.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 30.05.17 16:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si conferma la modifica dell'anagrafica in oggetto in


"Giuseppe Piero Nazareno Grillo"

Ufficio Anagrafe - Settore Variazioni - Via Dal Plebiscito 30.05.17 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Grandissimo Ugo Forello! Impegnato in una lotta al limite dell'impossibile, ma con una città che sta dimostrando di volere il cambiamento. #riprendiamocipalermo #forellosindaco

undefined 30.05.17 15:35| 
 |
Rispondi al commento

viviana vivarelli, ieri: "non riesco nemmeno a capire perché un partito che è al 29% dovrebbe non volere uno sbarramento al 5%"

suggerisco un perchè:
perchè è OSCENO ragionare (anche da parte tua) come Matteuccio e Silvio e tutti gli altri mafiosi e ritagliarsi una legge elettorale secondo i propri interessi. Se lo fa il M5S è OSCENO al cubo. Sempre della serie "il Fini (non) giustifica i mezzi".

miasma 30.05.17 15:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Il governo è nella pienezza dei suoi poteri"
Dichiarazione dell' agenzia "Zero code gentiloni "(faccio la fila per te e ti tengo il posto) . Lavoro nobile, per carità, basta non vergognarsi ed ammettere di esercitarlo . Inoltre resta da vedere per chi fai la fila signor conte, magari si presenta un altro più titolato per quel posto che occupi . (🌟🌟🌟🌟🌟)

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 30.05.17 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Sono contento che si sia fatto il programma per Palermo .
Non l'ho letto, non essendo del territorio, non posso valutare.
So che il programma del movimento sarà il top, e pertanto, dato che in Sicilia il movimento governa in Alcamo (Tp), Favara e Porto Empedocle , si può verificare la qualità dell'amministrazione 5S.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 30.05.17 15:27| 
 |
Rispondi al commento

a chi riserva un futuro di povertà ai propri figli per eccesso di questi,.... consiglio:

-qualche preservativo o qualche coito interrotto

in più,

-o qualche scopata in meno.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 30.05.17 15:25| 
 |
Rispondi al commento

..ma una bella politica di denatalità perchè non viene affrontata ?
Presenterò una legge su Russeaù, perchè vengano incentivate le famiglie con max 2 figli,.. e penalizzate quelle che superano tale numero.
Una bella italia con 25/30 milioni di abitanti è più che sufficiente.
E' ora di finirla con la riproduzione irresponsabile..(tanto poi ci penserà la società a mantenere tutti )
Tante persone = tanti problemi.
Chi mette al mondo troppi figli senza pensare al loro futuro è un irresponsabile nonchè primo nemico degli stessi.
Meno persone = meno problemi.

I piddini ci diranno delle pensioni, ..bhè a quelle non ci penseranno gli immigrati importati,..ma i cervelli e le eccellenze le quali dovranno non scappare dall'italia e creeranno la ricchezza occorrente.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 30.05.17 14:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Palermo è pronta ad affrontare i sacrifici per un vero cambiamento?
la Sicilia è pronta ad affrontare i sacrifici per un vero cambiamento?
l'Italia e pronta ad affrontare i sacrifici per un vero cambiamento?
Dove la mafia regna su un letamaio
e continua a tirare la catena per alimentarlo,
a noi basta galleggiare e non affogare per sentirci vivi?
I giovani vogliono una risposta!
per fuggire e dimenticare o per lottare!

Giuseppe Grasso02, Catania Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 30.05.17 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Ci stiamo facendo scavalcare dalla Lega su un argomento fondamentale : l'invasione dei clandestini . Il 90 per cento degli italiani li vede , giustamente , come il fumo negli occhi ed è perfettamente inutile ribadire che è una drammatica emergenza che sta rovinando la nostra società ! Stupri e violenze , spaccio di droga e disordine ovunque sono il risultato di questa follia che i nostri " governanti " traditori ci impongono per accontentare l'alta finanza e arraffare miliardi . Nessun buonismo può giustificare questo atto distruttivo per l'Italia , niente case o altro per i clandestini , al di la di qualsiasi considerazione politico-umanitaria aiutarli significa alienarsi tanti voti e andare contro la ragione e la legge ! Niente proclami che non siano di netta condanna di un crimine che ha potenzialità pericolosissime ! Lo dico anche a te Virginia , lascia da parte il tuo istinto .

vincenzodigiorgio 30.05.17 14:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

''affari'' italioti

http://www.affaritaliani.it/politica/renzi-indagato-nessuno-lo-scrive-ecco-la-verita-378507.html

ladri&c 30.05.17 14:49| 
 |
Rispondi al commento

''vitalizi'' parlamentari. Con quel faccino un po così e quel ditino un po così hanno contato maleee

http://www.affaritaliani.it/politica/pensioni-bufala-di-maio-m5s-vitalizi-salvi-anche-votando-a-settembre-481865.html

vital 30.05.17 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Da molti anni movimenti, associazioni, reti sindacali e istituzioni internazionali come FAO e UNCTAD, le agenzie ONU che lavorano su Agricoltura, Commercio e Sviluppo, ci dicono che per uscire dalla crisi occorre rafforzare i mercati locali, con programmazioni territoriali regionali e locali più attente basate su quanto ci resta delle risorse essenziali alla vita e quanti bisogni essenziali dobbiamo soddisfare per far vivere dignitosamente più persone possibili. Ma continuiamo con l’iperliberismo forzato stile TTIP, che fa male non solo al pianeta e alle comunità umane, ma allo stesso commercio che è in contrazione dal 2009.
La crescita infinita si è rivelata un concetto insensato. I poveri crescono a vista d’occhio e devono lavorare oltre le 10 ore al giorno per un pugno di spiccioli, consumano prodotti poveri e sempre meno; i ricchi, che sono sempre più ricchi e più concentrati consumano tanto e malissimo, e non creano benessere diffuso.
Abbiamo la grande opportunità di voltare pagina, e di dare a questo pianeta un po’ di futuro, rimettendo al centro della politica i beni comuni e i diritti. Col TTIP, al contrario, ci chiuderemo le poche finestre di possibilità ancora aperte.
Con la Campagna ‘Stop TTIP’, che raccoglie solo in Italia oltre 60 tra associazioni, sindacati, enti pubblici, cittadini e comunità, vogliamo fermare questa deriva e diffondere tutte le alternative possibili.
Col CETA le cose non sarebbero diverse solo che le multinazionali in questione sarebbero quelle canadesi.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 30.05.17 14:08| 
 |
Rispondi al commento

In un intervento, alla campagna elettorale del candidato sindaco 5 stelle comune di La Dispoli, è emerso che i due gestori di una discarica siciliana, indagati, si sono incontrati al ministero dell'Economia, con qualcuno di tale organo, per stabilire che i residui dell'Ilva, devono essere stoccati nella loro discarica.
Nessun giornale ne ha mai parlato, lo abbiamo saputo perchè un parlamentare del Movimento ha lette le carte delle indagini.

Rosa 30.05.17 14:08| 
 |
Rispondi al commento

CETA e TTIP non sono fatti per i vantaggi dei consumatori europei o dei produttori europei o degli Stato europei ma solo per i vantaggi delle multinazionali canadesi o americane
Se il TTIP passa, tutti i settori di produzione e consumo come cibo, farmaci, energia, chimica, ma anche i diritti su servizi essenziali come scuola, sanità, acqua, previdenza e pensioni, possono essere privatizzati dalle imprese e dei gruppi economico-finanziari più grossi. E misure protettive, come i contratti di lavoro, misure di salvaguardia o protezione sociale o ambientale, possono essere spazzati via.
In USA il costo del lavoro è più basso e il comportamento delle imprese nazionali più disinvolto e irresponsabile. Non ci sono garanzie sugli impatti ambientali e climatici.
Il TTIP non si cura dei danni al clima e ora con Trump è anche peggio e lo abbiamo visto al g7 di Taormina. Gli Usa non hanno mai accettato il Protocollo di Kyoto appena archiviato anche grazie alla loro ferma opposizione.
Il TTIP non si cura dei danni alla salute, per es. nel 1988 l’UE ha vietato l’importazione di carni bovine trattate con ormoni della crescita cancerogeni. Per questo è stata obbligata a pagare a USA e Canada dal Tribunale delle dispute dell’Organizzazione mondiale del commercio (WTO) oltre 250 milioni di dollari l’anno di sanzioni commerciali nonostante le evidenze scientifiche e le tante vittime. Solo nel 2013 la ritorsione è finita quando l’Europa si è impegnata ad acquistare dai due concorrenti carne di alta qualità fino a 48.200 tonnellate l’anno, alla faccia del libero commercio.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 30.05.17 14:06| 
 |
Rispondi al commento

CETA e TTIP appartengono alla stessa categoria di trattati con cui le multinazionali ridurrebbero in brandelli non solo i nostri produttori e l'economia europea ma gli stessi Stati europei.
I benefici delle liberalizzazioni si manifesterebbero nell’arco di tre anni, ma sono scarsi, si va da un guadagno zero a un +0,5% di PIL in uno scenario ottimistico: 5,6 miliardi di euro e 30mila posti di lavoro (contro 300.000 posti di lavoro persi!). Ma quanti sarebbero i posti di lavoro persi e i danni alle piccole e media imprese che costituiscono il 90% delle imprese italiane?
L’Italia è riuscita a rosicchiare spazi di mercato internazionale contenendo i propri prezzi, senza generare domanda interna né nuova occupazione. Ora ci potremmo trovare invasi da prodotti americani o canadesia prezzi stracciati che porterebbero danni all’economia e soprattutto all’occupazione, molto più ingenti dei presunti guadagni per i soliti noti.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 30.05.17 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Alfano si preoccupa che noi italiani spenderemo troppo per andare al voto anticipato.

Quanto ci vuole bene, Alfano. Si preoccupa per noi, per i cittadini. Io mi commuovo di fronte a politici così sensibili e altruisti.

Poi, dice che non si oppone mica per lo sbarramento del 5%. Mica è quello il problema, perché loro si aggregheranno ad altre forze centriste.

Immagino che uniranno il loro 1 percento allo 0,2 dei montiani, allo 0,1 dei casinisti e al -0.1 dei monegaschi finiani e tulliani...

Anche noi, vabbè, non è che siamo stati molto furbi a dare addosso all'Italicum, che ci consegnava il governo su un vassoio d'argento.

In più, abbiamo anche applaudito ad Amato e agli altri membri della Consulta che la bocciavano...

Mah!

Adesso facciamo la fine della Le Pen: 35% e all'opposizione. Sai che soddisfazione!

Gian Paolo ♞ 30.05.17 13:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La degenerazione di una razza...!!

http://www.affaritaliani.it/milano/fiat-500-kar_masutra-lapo-elkann-provoca-il-kamasutra-decora-la-carrozzeria-481868.html

Tony 30.05.17 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Ma 'ndo volete annà...Ma che volete fà..?!!!!!!


http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/catania-arresti-buco-14-milioni-ab7d9ab2-7048-4437-a055-e0ead7bdbd17.html?refresh_ce

lassateperde 30.05.17 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi!!!

Paolo 30.05.17 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Consigliera musulmana pronta a diventare prima deputata col velo

Gossip sulla candidatura Pd di Abdel Qader dirigente dei centri islamici eletta con Sala


*************

In casa PD troveranno sempre ospitalità...

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 30.05.17 12:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un altro danno gravissimo del CETA come del TTIP o di trattati simili è quello di azzerare completamente, oltre alla regole di salvaguardia del clima, dell'ambiente, della salute e del lavoro, anche il potere dei tribunali, perché tali trattati implicano che in caso di controversia a decidere saranno tribunali messi su dalle multinazionali, i quali possono anche multare pesantemente gli Stati che tentino di difendersi dalle azioni distruttive delle multinazionali stesse (danni tipo estensione del cancro come per l'Ilva ecc.)
Il caso di Rosia Montana, paesino della Romania, è emblematico. Si trova sopra a quella che l’azienda canadese Gabriel Resources vorrebbe trasformare nella più grande miniera d’oro d’Europa, grazie alle centinaia di tonnellate di metallo prezioso presenti nelle viscere delle montagne della Transilvania. Un piano che fin da subito ha destato timori per l’inquinamento da cianuro, sostanza largamente usata nell’attività estrattiva, e per la deforestazione. Nei 16 anni di vita prevista della miniera verrebbero impiegate 240mila t di cianuro, di cui 130 kg verrebbero immessi ogni giorno in atmosfera. E minaccia, oltre al disastro ambientale, anche una perdita culturale irreparabile, visto che per tirar fuori l’oro i minatori dovranno demolire gallerie di epoca romana, un pezzo di storia del paese. Ovviamente di questo alle multinazionali non importa niente.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 30.05.17 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Se permettete a palermo voto Nadia Spallitta e non un Forello dell'ultima ora. Il movimento a Palermo prenderà il 15% dei consensi e 4 o 5 consiglieri. Poi toccherà alla Regione Sicilia se si candida Cancelleri saliranno le destre.Chi non ha capito questo o fa finta di non capire o non capisce una mazza di politica.

salvatore ., palermo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 30.05.17 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Un bellissimo programma e speriamo che il nostro Forello venga eletto, speriamo che i palermitani si sveglino. Tuttavia bisogna considerare un problema non da poco: la mafia.

Gli uomini d'onore, che fanno da sempre il bello e il cattivo tempo da quelle parti, permetteranno tutto questo?

Ci hanno provato in molti a debellare le mafie dal meridione, si contano i morti ma le mafie sono sempre lì.

Forza palermitani, siamo tutti con voi.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 30.05.17 12:19| 
 |
Rispondi al commento

OT: Grazie Virgi...
Un piccolo “corpo speciale” di vigili urbani per combattere una delle guerre più sentite a Roma: quella contro il degrado urbano e l’abusivismo commerciale. La nuova bozza di riforma del corpo di polizia locale, presentata alla sindaca Virginia Raggi dal comandante generale Diego Porta, parla chiaro: nascerà l’atteso Gruppo di sicurezza urbana. Qui confluiranno circa 500 agenti che saranno inseriti in un’organizzazione interna tutta nuova, secondo servizi come, ad esempio, azioni di contrasto ai venditori abusivi, verifica delle licenze, rimozione degli insediamenti abusivi e tutela dei minori; a questi si aggiungeranno i reparti per la tutela del turismo, le affissioni nelle aree pubbliche e la polizia fluviale. La maxi-sezione dei caschi bianchi capitolini supera il vecchio Gruppo di sicurezza, integrandolo con gli agenti del pronto intervento del centro storico e della Sicurezza pubblica. E’ il punto che fa più discutere: proprio nel periodo in cui il Campidoglio sta facendo i maggiori sforzi per arrivare al superamento dei campi rom, viene soppresso il servizio di polizia per la battaglia di legalità negli insediamenti, con conseguente abbandono dello storico presidio di Ponte di Nona, ultimo baluardo della presenza delle istituzioni nell’estrema (e degradata) periferia est della città. “Rischiamo di lasciare i campi alla mercé delle faide e dell’illegalità’”, dice Marco Milani, segretario dell’Ugl.
...FQ

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 30.05.17 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Il 15 febbraio il parlamento europeo ha firmato il CETA.
Il CETA è un accordo commerciale tra il Canadà e l'Unione europea. Concede:
- la possibilità per le imprese europee e canadesi di partecipare alle rispettive gare di appalto pubbliche;
- il riconoscimento reciproco di alcune professioni, come architetto, ingegnere e commercialista
- l'adeguamento del Canada alle norme europee in materia di diritto d'autore;
- la tutela del marchio di alcuni prodotti agricoli e alimentari tipici (clausola fortemente richiesta dagli agricoltori europei e una delle parti più lunghe e difficili del negoziato)
Questa firma da parte del Parlamento europeo sancisce la nostra dipendenza al Canada, che ha standard ambientali e di protezione del lavoro inferiori ai nostri. E' un altro passo di cedimento alla globalizzazione che va contro i nostri interessi, come il TTIP. Ma evidentemente i Governo europei se ne fregano del clima, dell'ambiente e dei diritti della salute e dei lavoro. Se l'America di Trump continua a sbattersene dei danni climatici, il Canada è sempre stato sulle denominazioni di proteggere i propri prodotti alimentari, i formaggi, per es., azzera i dazi, procura danni ai venditori di vini e liquori, dolciumi, pasta, biscotti, preparati di frutta e verdura. L'Ue ’ eliminerà il 92,2% dei dazi agricoli all’entrata in vigore e il 93,8% dopo 7 anni. L’Ue ha concesso al Canada contingenti a dazio zero per: circa 50.000 tonnellate di carne di manzo non trattato con ormoni (0,6% dei consumi europei), 75.000 tonnellate per le carni suine (0,4%) e 8.000 per il mais dolce. Sopra le quote concordate su questi prodotti sensibili, l’Ue continuerà ad applicare dazi, che saranno invece azzerati su grano tenero e duro, semi oleosi e legumi.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 30.05.17 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ERUDIZIONE E CULTURA
L'erudizione è un accumulo di dati e interessa la memoria. La cultura è una visione del mondo che riguarda la parte più profonda di noi, l'anima, la coscienza, il senso del valore della vita, la relazione con gli altri, la relazione con l'invisibile. La cultura è una strada verso la libertà, ma non è fatta solo di materiale scolastico o letterario. E' fatta di esperienze, di vita vissuta, di relazioni, di riflessioni, di scelte, di rispetto per l'alterità e la diversità, di conoscenza di noi stessi.
Molti possono essere eruditi, ma i colti sono pochi.
Antonio Gramsci diceva: "Cultura non è possedere un magazzino ben fornito di notizie, ma è la capacità che la nostra mente ha di comprendere la vita, il posto che vi teniamo, i nostri rapporti con gli altri uomini. Ha cultura chi ha coscienza di sé e del tutto, chi sente la relazione con tutti gli altri esseri".
Inutile dire che il Potere oggi (e i media che gli sono servi e massimente la nostra televisione) non hanno e non ci danno né erudizione né cultura.
Abbiamo alcune speranze nella scuola e nei suoi operatori che spesso non sono all'altezza del loro ruolo. Incontrare un buon insegnante che non ti indirizza tanto ad accumulare qualche dato ma ti fa capire quale valore può essere la cultura per te e per gli altri è una condizione fortunata ma molto rara della vita.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 30.05.17 10:06| 
 |
Rispondi al commento

basta con le agevolazioni fiscali per categoria. Cosa differenzia una no tax area per i ricconi che portano capitali rispetto quella per giovani e donne e chi più ne a più ne metta. Uno deve valere uno e tutto deve essere uguale e semplice altrimenti ci sarà sempre qualche persona, di solito con una buona famiglia alle spalle, che se ne approfitterà e che farà concorrenza sleale verso che è escluso.
Chi sono io per non aver diritto a simili agevolazioni, sono forse da rottamare per il solo fatto che sono vecchio ma non troppo da dover ancora lavorare ? purtroppo questa filosofia comincia a prendere piede come pensiero unico anche all'interno del movimento.

Giancarlo G., Verona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 30.05.17 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Mentana ci è, oppure ci fa. Dice che favoriamo le larghe intese con il sistema alla tedesca perché non è maggioritaria. Rinfreschiamo la memoria a Chicco:
- 2005, Legge Porcellum, premio di maggioranza alla prima coalizione proporzionale. Dichiarata incostituzionale nel 2013;
- 2015, Legge Italicum, premio di maggioranza alla lista vincitrice del ballottaggio. Dichiarata incostituzionale nel 2017.
- 2017, Verdinellum, coalizioni + proporzionale + maggioritario. Un pastruglio di Italicum + Porcellum + mattarellum.
Quante altre leggi cazzata servono a Mentana per capire che SONO INCOSTITUZIONALI? Ma poi, a noi... del moVimento... che non ci alleiamo con nessuno e che vediamo tutti uguali, destra e sinistra, cosa minchia ce ne frega del bipolarismo? Mentana non ha ancora capito, o finge di non capire, che non c'è più destra, sinistra e cinquestelle. C'è M5S e RESTO DEL MONDO. O noi, o loro.

Stefano Ragusa

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 30.05.17 09:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori