Il Blog delle Stelle
Perché un terremoto di magnitudo 4 non uccide (in un Paese civile)

Perché un terremoto di magnitudo 4 non uccide (in un Paese civile)

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 97

di seguito l'intervista concessa al blog dal geologo Mario Tozzi a proposito dei fatti di Ischia e dei terremoti in generale.

Lei ha detto che una scossa di magnitudo 4.0 non uccide. Perché?

Un terremoto di quella magnitudo, come quello verificatosi ad Ischia, non uccide. Ma dirò di più: fino a magnitudo 6, in un Paese civile, non dovrebbe uccidere. Il terremoto avviene in un'area vulcanica e i suoi effetti sono un po' amplificati, ma non in modo tale da giustificare delle vittime. Infatti, in simili posti a rischio sismico, come Ischia, bisognerebbe aver edificato così bene in modo da scongiurare tali conseguenze. Perché bisogna sempre ricordare che non uccide il terremoto in sé, ma l'edificio costruito male che ti cade addosso a seguito della scossa. A tal proposito io ho fatto un confronto, prendendo in considerazione un terremoto di magnitudo 6.1 verificatosi in una cittadina giapponese, con quello accaduto quasi un anno fa ad Amatrice, di magnitudo 6.0. Nel primo caso, guardando le immagini, ho potuto verificare che non ci sono stati danni ingenti o vittime mentre, nel secondo caso, sappiamo tutti come è andata, purtroppo.

Cosa sta succedendo ai Campi Flegrei dal punto di vista dell'attività vulcanica? Lei ha detto che il supervulcano potrebbe risvegliarsi. Quali sono i segnali?

Ci sono dei segnali, anche se no sono sufficienti per affermare che si stia rimettendo in moto. Sono sotto stretto controllo, perché sono nuovi rispetto al recente passato. Parliamo di tremori e boati nella zona della solfatara, del sollevamento del suolo di qualche centimetro, parliamo di 15 centimetri negli ultimi anni, e del cambiamento di composizione e di temperatura delle fumarole. Questi tre fatti ci dicono che qualcosa la sotto sta succedendo, anche se, da qui a dire che potrebbe arrivare un'eruzione ce ne vuole.

Il terremoto di ieri ha delle connessioni con l'attività vulcanica della zona dei campi Flegrei?

Di principio no perché i Campi Flegrei sono un distretto vulcanico, un supervulcano composto da 29 crateri che, anche se molto grande, è ben delimitato da un punto di vista geologico. Mentre il Vesuvio ed Ischia sono altri due Vulcani che non sono direttamente e causalmente connessi a quegli altri. Non possiamo far risalire l'attività di Ischia a qualcosa che la connetta ai Campi Flegrei e viceversa.

Si continua a morire a causa del terremoto. Cosa si è fatto nel campo della prevenzione?

Non si è fatto nulla, zero. Anzi si è aggravata la situazione. Eppure se si investisse un euro nella prevenzione se ne guadagnerebbero 10 nelle emergenze e ci sarebbe una grande convenienza economica. Bisognerebbe risanare gli edifici già costruiti e costruire il nuovo, limitato al massimo nelle zone a rischio, in maniera pertinente.

Nel caso specifico di Ischia quali sono stati gli errori?

Emergono facilmente osservando, ad esempio, la palazzina crollata dove, per fortuna, sono stati salvati tre bambini. È venuta giù come quelle di Amatrice e degli altri luoghi dell'Appennino, con i solai che si schiacciano uno sopra all'altro. Ciò significa che non si è messa nemmeno una catena di ferro nel solaio, che costa 150 euro a metro lineare di tirante di ferro nei muri. Non solo non si è fatto questo negli edifici privati, ma neanche negli edifici pubblici sono stati apportati questi accorgimenti, come abbiamo visto nel caso dell'ospedale. Nel campo della prevenzione noi non facciamo niente. Ischia in questo discorso è l'isola del paradigma italiano dove, in un territorio soggetto a tutti i rischi, con alluvione verificatosi l'anno scorso, un vulcano attivo e eventi sismici, c'è una concentrazione di case abusive che mette paura. In sostanza il pericolo lo crea l'uomo costruendo le case in un posto pericoloso.

È questo che intende dire quando parla di rischio noto ma ignorato?

Non esiste la catastrofe naturale, esiste il comportamento sbagliato dell'uomo che crea il rischio è si mette in condizioni di pericolo. Noi prima ci mettiamo in tali condizioni e poi piangiamo per le tragedie. Sono eventi che possono accadere se si continua a costruire vicino al Vesuvio o in zone pericolosissime, come ad Ischia. A prescindere poi che questo sisma abbia interessato immobili abusivi o meno, o edifici condonati, che poi è lo stesso se vengono costruiti in zone pericolose, io osservo che non si fa nulla per prevenire questi disastri. Ai sindaci di Ischia vorrei dire una cosa: invece di dire che le conseguenze del terremoto non hanno nulla a che vedere con l'abusivismo, dovrebbero forse far ripartire la ricostruzione, insieme alla demolizione delle costruzioni abusive in zone di pericolo. Ma non credo che lo faranno.

I5S2017_460X230.png



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

23 Ago 2017, 10:00 | Scrivi | Commenti (97) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 97


Tags: geologo, ischia, m5s, magnitudo, tozzi

Commenti

 

Per me l'abusivismo si combatte solo abbattendo l'abuso a spese di chi ha fatto l'abuso, e multandolo. In uno Stato con la "S" maiuscola non esiste il condono, e chi usa il condono per proprio rendiconto dovrebbe essere cacciato definitivamente dal posto che occupa, non lo merita. I nostri politici sapranno fare queste ed altre cose a beneficio della comunità, senza nessun rendiconto personale?

sandro Arrigo, Napoli Commentatore certificato 25.08.17 17:51| 
 |
Rispondi al commento

....è facile parlare ,"...Ai sindaci di Ischia vorrei dire una cosa: invece di dire che le conseguenze del terremoto non hanno nulla a che vedere con l'abusivismo, dovrebbero forse far ripartire la ricostruzione, insieme alla demolizione delle costruzioni abusive". Bravo, e le persone che ci abitano in queste case che hanno piu di 50 anni, magari senza lavoro o a lavoro nero a 500 euro al mese dove li mettiamo? Ti risulta che allo stato italiano importino i suoi abitanti? Ci conosce solo quando dobbiamo pagare poi puoi anche schiattare.....Per cortesia abbiate almeno la decenza di tacere grandi professoroni del cavolo.


i condoni edilizi sono la causa del degrado ambientale e dei rischi di crolli per terremoti di lieve intensità Ma i condoni familistici a Bagheria come vanno interpretati?

emanuele meli 24.08.17 18:27| 
 |
Rispondi al commento

In un terremoto non conta solo la Magnitudo, c'è anche l'accelerazione al suolo, che è più importante per i danni che può provocare. Inoltre, l'ipocentro è stato a una profondità molto superficiale, circa 5 km, e quindi lo scuotimento è stato più distruttivo. Tutto questo non c'entra niente con l'abusivismo edilizio, in quanto è possibile costruire un fabbricato in modo corretto ma del tutto abusivo. Sono due problemi distinti!


Siete sicuri che la scossa sia stata solo del 4° e non di più. Prendendo atto che il Sismografo di Ischia era fuori uso e sono stato presi in considerazione i dati di un sismografo sistemato a Km di distanza dal centro da dove è avvenuta la scossa? Preso atto della tragedia del Cermis (20 Morti 3 febbraio 1998 nei pressi di Cavalese, località sciistica delle Dolomiti a 40 km nord-est di Trento), i terremoti non sono provocati da esperimenti, o una ....... uscito per miracolo da una base militare americana (il territorio è seminato di base strategiche), visto e considerato che l'Italia è stata colonizzata appositamente per farne la base militare e politica strategica? Da non dimenticare che prima hanno colonizzato tutte le Nazioni Europee, poi le hanno concentrate nella Piramide del potere UE. A missioni compiuta è iniziata la realizzazione della Globalizzazione. Guarda caso, tutto è partito proprio dalla Colonia Italia, tramite le guerre sotto copertura "Missioni Di Pace" invadendo la Serbia, alleandosi con terroristi e mercanti di organi umani. Gli immigrati italiani non hanno avuto la vita facile e nessuna Nazione non li ha mai accolti con tutti gli onori, gloria, assistenza, privilegi come fanno i buonisti del business dell'accoglienza della tratta umana benedetta dal Vaticano. Anzi gli immigrati italiani hanno dovuto lavorare sodo e se si fossero permessi di mendicare sarebbero stati subito arrestati e poi rimpatriati.

Agostino Nigretti, Burolo Commentatore certificato 24.08.17 07:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma Voi sapete di cosa state parlando?
Il terreno non è stato sottoposto ad un rilascio di energia, è stato letteralmente sollevato (di poco, ma sollevato) e riassestato, con conseguenti danni.

Di che cazzo di terremoto state parlando?

Roberto Benedetti 24.08.17 00:47| 
 |
Rispondi al commento

CHE NOVITA' !!!
STRANO !!!

Franco Della Rosa 23.08.17 22:14| 
 |
Rispondi al commento

..ma DICO..ehm,
uno che si costruisce una casa abusiva,..poi in casa ci abita lui,..
perche dovrebbe risparmiare sulla struttura ?
...come se andasse a far un viaggio in aereo che di 2 motori..ne funziona solo uno...per risparmiare ?
Che affarone eh ?

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 23.08.17 17:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L' attuale direttore di repubblica ( giornale varato da scalfari e semi-affondato anche da calabresi ) se lo sta ponendo il problema emorragia di lettori? Non serve una doppia indagine su chi è che va chi è che resta, ne basta una sola . Per esempio se chi va è un lettore fidelizzare ma non stupido, che per avere una informazione completa deve necessariamente consultare anche altro, caro lei, lo perdi. Magari è un lettore che pretende chiarezza anche su chi sostiene politicamente. Chi resta è il contrario. Semplice. Beve solo da quella fonte. Prendiamo ad esempio le 10 domande a B. : una bella cornice per delineare un quadro. Clinico. Le 10 domande a B. hanno portati alla ribalta , anche mondiale, la satiriasi dell' allupato di Arcore . Maa.. Sulla sindrome da Pinocchio del bomba , calabresi, il tuo giornale non riesce a raccattare materiale per 10 domande? Chiedere che fine ha fatto "casa Italia" se vuoi , direttore, può essere un buon inizio , ma se vuoi altro materiale , non esce un quadro, esce un murales.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 23.08.17 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Paese Civile - Italia terra di Madia

I progettisti, per esempio, quando ci sono, hanno rinunciato da tempo all’etica professionale: il cliente pubblico o privato, va assecondato, va invogliato a eludere le norme. Anzi, alcuni si ritagliano il ruolo di “facilitatori” di pratiche, promettendo il massimo risultato con il minimo sforzo: meglio investire in regalini a chi deve esaminare il progetto, piuttosto che investire sul proprio aggiornamento tecnico.

Questo lo ribadii anche a Sky Tg24 un anno fa, proponendo che venissero diffusi a mezzo stampa i nomi dei progettisti cialtroni, in modo tale che i potenziali committenti potessero regolarsi, ovviamente insieme ai responsabili Uffici tecnici e relative Commissioni edilizie complici.

Terremoto Ischia, se i progettisti (cialtroni) diventano facilitatori di pratiche

http://bit.ly/2v5DKgA

id &as Commentatore certificato 23.08.17 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Che cosa faresti per primissi missi missi missima cosa se ti toccasse di governare?

Un imponente piano di messa in sicurezza del paese, scuole ospedali uffici pubblici immediatamente, seguite dalla mappatura del territorio e ciò che segue ( adeguamenti, obbligo di una carta d' identità per ogni edifici-'abitazione , costruzioni nuove solo con tecnologia anti sisma ecc)

Se gli italiani preferiscono i bonus, meglio andarsene dalla plancia di comando senza aver fatto inchini, senza morti sulla coscienza.
Il PIL? Primo in Europa con le scelte giuste.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 23.08.17 16:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Paese Civile - Emilia Romagna terra di Errani

Centinaia di ruderi ricostruiti con documenti falsi per avere i fondi del terremoto
La denuncia a Cento del nuovo Comitato di verifica sulla ricostruzione (Cvr): sperpero di denaro, milioni di euro

http://bit.ly/2voB0WR

Terremoto, in Emilia i volontari che indagano sulle truffe per la ricostruzione: "Ruderi di campagna trasformati in ville"

http://bit.ly/2ir6Jpg

id &as Commentatore certificato 23.08.17 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Franco Bechis:
Lo Stato si prende i soldi degli sms per i terremotati
Per undici mesi 33 milioni versati dagli italiani per aiutare i terremotati di Amatrice e dintorni sono stati congelati, ora forse verranno sbloccati e utilizzati per tutto meno che per i terremotati. Le donazioni furono fatte a partire dal 24 agosto 2016 attraverso sms o bonifici su un conto Mps ufficialmente per aiutare i terremotati di Amatrice, Accumoli, Arquata e Pescara del Tronto e poi tutti quelli colpiti dalle scosse successive che hanno allargato il cratere della sventura in quattro regioni: Lazio, Marche, Abruzzo e Umbria. Per lunghissimi undici mesi nessuno si è sentito i dovere di spiegare alle centinaia di migliaia di italiani che si erano precipitati a donare i propri soldi davanti alle immagini di quella povera gente che aveva perso familiari, case, negozi, lavoro, che cosa si intendesse fare di quei soldi.
La protezione civile solo mesi dopo di fronte alle prime polemiche sulle donazioni fantasma spiegò che quei fondi sarebbero stati versati in una speciale contabilità a disposizione del commissario per la ricostruzione Vasco Errani e impiegati sotto la vigilanza di uno speciale comitato di garanti.

Franco Bechis..

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.08.17 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Simone Pennino
L’isis minaccia l’Italia:
“…colpiremo i luoghi dove si sviluppa la massima cultura italiana!!!!…”
Io, se fossi in voi non andrei più allo stadio.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.08.17 15:52| 
 |
Rispondi al commento

A Casamicciola la morfologia del suolo è molto friabile con depositi vulcanici soffici, quindi in questa zona le case devono essere antisismiche necessariamente. Altro tema è l'abusivismo edilizio che non centra niente con la cattiva gestione e mancati controlli statici da parte delle forze competenti.

ALFREDO DI LORENZO, napoli Commentatore certificato 23.08.17 15:51| 
 |
Rispondi al commento

3
Neanche loro godono della fiducia del governo che non li ha espressi: dunque si impapocchiano accuse fumose su altre indagini per avviare al Csm l’iter del trasferimento d’ufficio per “incompatibilità ambientale”. Con quale ambiente? Quello di Napoli o quello del governo?
Il vicepresidente del Csm Giovanni Legnini, per la prima volta nella storia, arrivò direttamente dal governo Renzi. E il presidente della commissione-traslochi è Giuseppe Fanfani, amico della famiglia Boschi ed ex legale di banca Etruria (su cui indaga il procuratore di Arezzo, già consulente del governo Renzi). Se si mettono d’impegno, forse riescono a cacciare Woodcock e Carrano prima di nominare il nuovo procuratore di Napoli, sede vacante da appena sei mesi, quindi c’è tempo.
Il 26 aprile, in un’intervista al Fatto, il ministro della Giustizia Andrea Orlando fece capire che la banda Renzi voleva una bella ispezione contro i pm di Napoli, alla maniera berlusconiana, ma lui aveva rifiutato. Poi, in un dibattito organizzato dal Foglio, fu molto più preciso: “Mi ha dato fastidio che… miei compagni di partito… mi chiedessero perché non avessi mandato gli ispettori a bloccare le inchieste”. Domanda: chi gliel’ha chiesto? Risposta: “Il vicepresidente della commissione Giustizia (Franco Vazio, ndr) e il vicedirettore dell’Unità (Andrea Romano, ndr)”. È accaduto qualcosa? Niente, a parte il fatto che, indisponibile il ministro, a sistemare i pm di Napoli hanno provveduto il Pg della Cassazione (a cui il governo aveva appena prorogato il pensionamento) e il Csm. Dal che si intuiscono almeno due cose.
1) Perché i ladri, per farla franca, devono rubare molto: se si accontentano di un pezzo di formaggio, sono spacciati.
2) Perché B. ha detto che, in caso di un governo a 5 Stelle, opterebbe per l’espatrio. Che poi, tecnicamente, si chiamerebbe latitanza.


viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.08.17 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2
È bastato bombardarli per 25 anni dai palazzi del potere e dai sottostanti giornaloni e tv sul dovere di “tener conto” delle “conseguenze” delle indagini e dei processi su politica ed economia.
L’ha ripetuto per nove anni Napolitano, rovinando intere generazioni di neomagistrati, con moniti lanciati fin nelle scuole per giovani toghe sull’esigenza di un’amorevole “collaborazione” fra potere giudiziario, politico ed economico. Ora, provate voi a rubare del formaggio e poi a invitare il giudice a collaborare: immaginate le risate.
Se invece un ministro o un top manager inquisito per aver rubato l’equivalente di qualche milione o miliardo di pezzi di parmigiano piagnucola per gli effetti del processo sul governo o l’azienda, funziona alla grande.
Nel caso Consip, per dire, c’era una combriccola che brigava per truccare un appalto da 2,7 miliardi in cambio di mazzette: appena scoperta, uno stuolo di generaloni, ministri e dirigenti pubblici si sono precipitati ad avvertirla di non parlare e non incassare più, visto che nell’allegra brigata c’era pure il padre di Renzi. Immaginate la stessa scena per una rapinuccia da 2,7 milioni: un carabiniere amico avverte il rapinatore che lo stanno pedinando e gli consiglia di far sparire tutto. Li ficcherebbero entrambi in galera e getterebbero la chiave. Invece per la rapina da signori restano tutti al loro posto, santificati in Parlamento: ministro, generaloni, dirigenti pubblici. Tranne uno: il testimone che li ha denunciati. Il governo caccia Luigi Marroni da Consip perché – confessa il deputato Pd Emanuele Fiano – ha confermato le accuse a Lotti, Del Sette, Saltalamacchia e Tiziano Renzi, ergo“conferma di non avere più alcun rapporto di fiducia col governo che l’ha espresso”.
E ora, se tutto va bene, cacciano pure i pm di Napoli che hanno scoperto lo scandalo: Celeste Carrano ed Henry Woodcock (sul quale già pende un processo disciplinare del Pg della Cassazione per un’intervista mai rilasciata).

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.08.17 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1
MAI RUBARE IL FORMAGGIO
Marco Travaglio
La giustizia italiana ha appena sgominato un pericoloso manigoldo che aveva addirittura rubato un pezzo di parmigiano in un supermercato di Mondello (Palermo): 1 anno e 4 mesi di reclusione. Galera vera, non finta come per i colletti bianchi, incensurati per definizione (plurirecidivi, ma sempre prescritti): il giudice infatti non gli ha concesso la sospensione condizionale perché ha la fedina penale sporca. E gli è pure andata bene, perché il pm aveva chiesto 2 anni. Malagiustizia? No, tutto regolare. Le pene massime e minime non le fissano i giudici, ma il “legislatore”, cioè il Parlamento, popolato da gente che per i furti ordinari non fa sconti. Anzi, non fa che aumentare le sanzioni per presentarsi dinanzi agli elettori come garante della sicurezza. È sui furti in guanti gialli – la specialità della casa – che il “legislatore” fissa pene sempre più ridicole, quindi niente intercettazioni né manette, prescrizione-lampo e impunità garantita a quelli del “giro”; o pene inesistenti, perché le condotte più sono gravi e più vengono depenalizzate.
Un giudice munito di retta coscienza e buona memoria, in grado di ricordare cosa prevedono la Costituzione e la giurisprudenza della Consulta sulla proporzionalità fra pena e gravità del reato, dovrebbe vomitare ogni volta che queste norme infami lo costringono a stangare innocui poveracci e a lasciare a piede libero a norma di legge riccastri e potentastri che, per i danni che fanno, dovrebbero stare all’ergastolo.
Purtroppo sono in continuo aumento i magistrati che non si pongono neppure il problema e danno per scontato che i tribunali e le galere sono roba da sfigati, non da signori. Un tempo, per ottenere una giustizia debole coi forti e forte coi deboli, bisognava almeno corrompere qualche giudice. Oggi si risparmia: fanno tutto da soli, col pilota automatico, e soprattutto gratis.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.08.17 15:48| 
 |
Rispondi al commento

In Giappone la maggior parte delle case al di fuori dei palazzi delle città è stato costruito in materiali leggeri, addirittura anche in bambù. Queste case di Ischia, per lo più adesso case vacanze di persone facoltose, sono state costruite tempo fa in pietra e calce a giudicare dalle foto, basta anche un piccolo tornado per disintegrarle. All'interno erano si arredate con sprechi e lusso ma non è bastato a proteggerle dal terremoto 4.0

massimo 23.08.17 15:44| 
 |
Rispondi al commento

VINCERE
di Alessandra Daniele
Quando la rabbia popolare contro le classi dirigenti non può più essere sedata o repressa, allora bisogna deviarla.
L’establishment adopera quindi la propaganda per reindirizzare la rabbia popolare verso un capro espiatorio, di solito una categoria di emarginati o discriminati che sono già percepiti con ostilità e diffidenza.
Il popolo ci casca sempre.
Non tutto naturalmente, ma una sufficiente maggioranza.
Perché è più facile, più sicuro odiare i mendicanti che sfidare i miliardari.
Un vero partito d’opposizione al sistema, come al Movimento 5 Stelle piace rappresentarsi, dovrebbe denunciare questa manovra, non approfittarne per ramazzare voti.
Un partito che millanta la vocazione salvifica alla verità dovrebbe smascherare questa manipolazione mediatica, non parteciparvi unendosi al coro.
A Grillo però non interessa la coerenza.
Interessa vincere.

Oggi si vince a destra.
L’ennesima disfatta del pur reazionario centrismo renziano ad opera del rianimato Polo delle Libertà lo dimostra.
C’è una netta deriva fascista in atto, e non è certo casuale. È quella la direzione nella quale la propaganda sta di fatto spingendo le masse esasperate.
La Lega di Salvini è un partito inequivocabilmente fascista.
Salvini è inequivocabilmente il vincitore di questa tornata elettorale.
Berlusconi lo detesta e lo disprezza. Con le sue felpe sudate, il suo populismo ringhioso, e i suoi mantra ossessivi, Salvini è il genere di persona che l’ex cavaliere se potesse non farebbe nemmeno avvicinare alle sue ville, facendogli sparare a vista dai suoi gorilla.
Berlusconi però vuole vincere.
Quindi è disposto anche a promettergli un ministero a sua scelta se accetterà di riesumare l’alleanza con Forza Italia, anziché passare a quella con Grillo.
Berlusconi non ha mai avuto problemi a governare coi fascisti quando gli è servito.
Poi è passato a sostenere i governi Monti, Letta, e indirettamente Renzi.
Berlusconi è onnivoro.

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.08.17 15:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL SISTEMA TEDESCO
di Alessandra Daniele
L’astensionismo ha superato il 50%. Ormai la maggioranza degli aventi diritto al voto si tiene lontano il più possibile dalla scheda elettorale, come fosse una mail di phishing.
50%. È un dato che colpisce. Com’è possibile che ci siano ancora così tanti italiani disposti a votare per questo branco di grotteschi cialtroni noti come la nostra classe politica?
Come fanno a fidarsene, come fanno a sopportarli, come fanno anche solo a distinguerli?
Un milione di liste.
Un solo obiettivo: il potere.
Un solo padrone: il mercato.
Una sola preoccupazione: bloccare le inchieste, giudiziarie e giornalistiche.
Un solo slogan: “Basta negri”.
Promessa vana, oltre che infame.
Perché l’Europa ci ha chiuso fuori.
Ci ha sbattuto la porta in faccia.
Per quanto gli italiani si credano diversi dai migranti, per l’Impero Carolingio di Merkel e Macron non sono che altri pezzenti sulla stessa barca.
I cialtroni nostrani però continuano a promettere di risolvere i problemi che loro stessi hanno creato, e che con la loro avidità, disonestà, incompetenza, possono soltanto aggravare.
Perché tanti italiani li votano ancora, perché rischiano di affidare un municipio o un ministero a chi non dovrebbe gestire nemmeno una bancarella?
La risposta è in un certo senso contenuta nella domanda.
Gli italiani ormai non votano più per, votano solo contro.
Fanno la croce sulla scheda sperando solo di fottere la banda di cialtroni che gli sta più sul cazzo, quelli che trovano più odiosi, o che ritengono più pericolosi.
Senza illusioni.
Non sperano di sconfiggerli né di fermarli, solo di rallentarli per un po’, vederli rosicare.
Vederli perdere un po’ del denaro che hanno rubato, del potere che hanno usurpato, delle false amicizie, delle clientele.
Vederli annaspare e sudare in Tv, agitarsi inventando cazzate patetiche per negare la disfatta, contorcersi come scarafaggi schienati.
Vederli rivoltarsi contro i complici di partito. Pugnalarsi alle spalle.

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.08.17 15:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

INVASIONE
DI ALESSANDRA DANIELE
La donna anziana apre lentamente la porta, lasciandola socchiusa.
– Signora, lei è italiana? – Chiede l’uomo. La donna annuisce. L’uomo spinge la porta e irrompe nell’appartamento, seguito da un cameraman.
– Mentre il governo spreca miliardi per mantenere gli immigrati clandestini nel lusso più sfrenato – proclama – ecco in che condizioni sono costretti a vivere i pensionati italiani – fa segno al cameraman di girare una panoramica della stanza – Questo è un tugurio, un vero porcile.
– Ma come si permette?
– No signora, lei non si deve vergognare, è lo Stato che si deve vergognare. Sa che ogni immigrato clandestino costa agli italiani 35 mila euro al giorno?
– 35… mila?
– Albergo a 5 stelle, cucina gourmet, televisione satellitare, idromassaggio… sa che il Corano a chi sbarca in Italia promette anche 77 vergini?
– Quello delle vergini non era il paradiso?
– L’Italia è il paradiso dei musulmani clandestini. Sa che lo usano anche per reclutare i kamikaze?
– Ma se si trovano così bene in Italia perché dovrebbero voler fare i kamikaze?
L’uomo allarga le braccia.
– Signora, ma lei non sa niente! Lei è vittima della propaganda di regime veicolata dalla televisione!
– Lei è della televisione…
– Che c’entra, il nostro è un programma di controinformazione – le si avvicina – noi siamo dalla parte della gente comune come lei che non ne può più di quest’invasione. Ci dica, quanto prende di pensione?
– Poco…
– E sa di chi è la colpa?
– Dell’Inps.
– No, dei clandestini che ci costano 35 milioni di euro al giorno ciascuno!
– Scusi, ma queste cifre non mi sembrano mica vere.
L’uomo sbotta.
– Le cifre vere non hanno nessuna importanza, quello che conta sono le cifre percepite. Come per il caldo. Oggi ci sono ben 35° percepiti. Sa di chi è la colpa?
– Degli immigrati?
– Certo, infatti si chiama caldo africano. Stanno modificando il clima per renderlo adatto alla sopravvivenza della loro specie. Venga, ci mostri il resto

SEGUE SOTTO

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.08.17 15:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' vero che il NUOVO CONDONO per le costruzioni destinate alle ruspe (ddl Falanga senatore del gruppo di Denis Verdini) è passato alle Commissioni Ambiente e Giustizia e Bilancio con l'astensione del M5S sia della Camera che del Senato?
Io non sono mai stato favorevole all'abusivismo, forse i dirigenti del nostro movimento si?
Non viene interpellata la "BASE" per questi argomenti non di poco conto?

Grazie di chiarimenti.

Beppe

giuseppe belotti, ranica -bg- Commentatore certificato 23.08.17 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL PARTITO DELLA NAZIONE
di Alessandra Daniele
– Le recenti iniziative del governo hanno provocato il ritiro delle principali ONG dall’attività di soccorso nello Stretto di Sicilia – la conduttrice si rivolge al deputato PD – Come rispondete alle accuse d’aver messo in secondo piano le esigenze umanitarie?
– Salvare le vite in pericolo per noi rimane una priorità. Il codice che abbiamo chiesto di sottoscrivere alle ONG non è stato concepito per ostacolare questo loro compito fondamentale, ma per agevolarlo.
La conduttrice si gira verso il megaschermo.
– Sentiamo adesso il nostro ospite della Lega in collegamento…
Il deputato PD la ferma.
– Aspetti, non è necessario – dà un pugno sul tavolo – Basta invasione! Gli italiani sono stufi dei loschi traffici delle ONG complici degli scafisti! Che si ritirino tutte, chiudiamo i porti, rispediamole a casa loro!
La conduttrice lo guarda perplessa. Poi passa alla seconda domanda.
– Lo Ius Soli sembra essersi arenato in Parlamento. Sarà approvato in tempo entro la fine della legislatura?
– Lo Ius Soli è una battaglia di civiltà. Chi nasce, cresce, e studia in Italia ha diritto d’essere italiano a tutti gli effetti. L’approvazione della legge sulla cittadinanza sarà una nostra priorità.
La conduttrice fa per voltarsi.
– Come risponde la Lega…
Il deputato PD le afferra il polso e la blocca.
– Lo Ius Soli è morto. Sarebbe un regalo agli scafisti, un’esca per nuove ondate di clandestini, delinquenti, stupratori. La cittadinanza italiana è un privilegio che non può essere regalato, bisogna guadagnarselo. Basta con la sostituzione etnica degli italiani purosangue!
La conduttrice sgrana gli occhi.
– Scusi, ma lei oggi sta affermando tutto e il contrario di tutto.
Il deputato annuisce.
– Esatto. Il PD è un partito veramente democratico che contiene tutte le posizioni politiche, anche all’interno della stessa persona. Un partito moderato, estremista, liberale, sovranista, popolare, europeista, nazionale, socialista.

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.08.17 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2
Salvini twitta “La cittadinanza italiana bisogna guadagnarsela”. Cos’ha fatto Salvini per guadagnarsi la cittadinanza italiana, a parte nascere in Italia, e vegetare per vent’anni in un partito secessionista che esortava a pulirsi il culo con la bandiera italiana, e ancora oggi si definisce Lega Nord per l’Indipendenza della Padania?
La pretesa di superiorità basata sulla “purezza del sangue” è particolarmente grottesca da parte d’un popolo come gli italiani, col DNA storicamente più bastardo del mondo. Eppure endemicamente razzista.
La complicità del Centrosinistra coi peggiori sfruttatori nazionali e internazionali ha riconsegnato l’Italia al peggiore spettro del suo passato, quello che il nostro paese ha generato ed esportato in tutto il mondo.
Un parassita che continua a crescere ogni volta che si nutre, e che alla fine immancabilmente uccide l’ospite.
E che difficilmente s’accontenterà d’un governo Minniti come spera il PD, benché il ministro, la testa più lucida dell’esecutivo Gentiloni, stia facendo di tutto per corrispondere ai requisiti del caso.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.08.17 14:58| 
 |
Rispondi al commento

1
ALESSANDRA DANIELE
Un anno dopo il terremoto, solo il 10% delle macerie è stato rimosso.
La ricostruzione non è neanche cominciata.
Le casette prefabbricate garantite entro Natale non sono arrivate neanche per Ferragosto.
Sgombero, rilancio, esenzione fiscale… tutte promesse renziane, ovviamente tutte cazzate.
Intanto però l’incazzatura popolare continua ad essere efficacemente deviata verso capri espiatori e bersagli simbolici.
Laura Boldrini ha annunciato che cercherà di difendersi per vie legali dalla costante fiumana di insulti e minacce di stupro che le viene costantemente scaraventata addosso sul web. Il Tempo ha titolato a nove colonne “Taci, il nemico ti ascolta – Come se, fra lodi ai profughi e sparate antifasciste, servissero altri motivi per non sopportarla”.
Il Tempo di Roma trova insopportabile il fatto che una donna sia esasperata da anni di insulti e minacce di stupro, ma soprattutto trova insopportabile l’antifascismo.
Qualche anno fa questo avrebbe suscitato qualche polemica, oggi non farà altro che conquistare all’araldo dei palazzinari e degli sfruttatori un po’ di nuovi lettori fra gli sfruttati, perché al Fascismo è riuscito di nuovo il trucco di spacciarsi per l’unico vero difensore e vendicatore delle classi subalterne, quando invece è sempre stato uno strumento dei padroni.
La colpa storica, politica, e culturale di questa ricaduta è di quel Centrosinistra elitario, oligarchico, e affiliato all’establishment finanziario, col quale anche Laura Boldrini viene genericamente identificata, cosa che fa sentire i facebookinari moralmente autorizzati a vomitarle addosso insulti e minacce di stupro, a volte senza neanche il riparo dell’anonimato, tanto sono certi d’essere dalla parte della ragione.
Il Fascismo ormai è mainstream.
Il Tempo ha poco da sopportare. La sparata fascista è ormai la reazione mainstream al disagio e al sopruso.
E il neonazionalismo dilaga con supremo sprezzo del ridicolo.

SEgue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.08.17 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Al di là di tutte le imperfezioni legate all'abusivismo, inefficienza e quant'altro, che comunque sono all'incirca tante quanto in qualsiasi altro paese d'Italia, non c'è bisogno di un geologo per spiegare l'entità dei danni in rapporto all'intensità del terremoto.
La maggiore mole di danni è dovuta semplicemente al rapporto tra il valore della magnitudo e l'entità della massa terrestre abitata che ha investito, che nella fattispecie, trattandosi di un'isola, è limitata. Provate a scuotere con la stessa forza due oggetti, cose o anche persone, con una massa diversa e vedrete che gli effetti sono completamente diversi perché quelli con una massa minore subiranno le maggiori sollecitazioni. Fonte informativa: mia moglie

oreste soria 23.08.17 14:46| 
 |
Rispondi al commento

giusto per curiosità, guardate su sky tg24 un episodio in cui il genitore col piccolo figliolo in braccio, in ospedale ricoverato per danni fisici causati dal terremoto, si rifiuta di rilasciare l'intervista e sentite cosa dice la pletora di giornalisti al suddetto padre.

Giovanni F. 23.08.17 14:45| 
 |
Rispondi al commento

L'abusivismo non permette , in genere , di costruire come si deve ! La maggior parte di chi lo fa è gente costretta a costruire in fretta e furia con le ovvie carenze in fatto di staticità e sicurezza ! L'abusivismo di massa è la conseguenza del monopolio dei grandi costruttori che , in combutta con i politici , vietano nei fatti ai privati di costruire autonomamente le proprie abitazioni . Così sorgono interi quartieri di palazzoni dove la plebe trova l'appartamento da pagare per il resto della vita con i mutui , arricchendo enormemente i Caltagirone Armellini Berlusconi , ecc ecc e relativi complici politici amici di merende !

vincenzodigiorgio 23.08.17 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Gli eroici pompieri, a scavare a mano. Tutte intorno, le forze dell'ordine ad assistere e mettere la mano sulla barella della persona salvata.

antonnio d., carrara Commentatore certificato 23.08.17 14:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da quanto si puo’ capire, il problema di Ischia non e’ che si sia costruito LA’. Il problema e’ che si e’ costruito MALE. E, questo, magari dovuto anche al fatto che si era abusivi e c’era bisogno di fare in fretta, ed i costruttori sapevano che erano incontrollati.
Praticamente, come sempre, COLPA dello Stato OPPRESSORE.
Oltretutto, queste costruzioni sembra abbiano portato maggiore offerta turistica e maggiori introiti. Maggiori produttivita’ e RICCHEZZA.
Ora, i TERRITORI devono essere gestiti, amministrati, da autorita’ VICINE.
Le leggi di Roma non possono adattarsi correttamente ad ogni territorio.
Federalismo INDISPENSABILE.
In altro Post parlero’ di “Edificabilita’ - Correttezze e speculazioni”. Prossima volta.

bron shine 23.08.17 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Per me, è tutta colpa della Raggi ( o di Putin).

antonnio d., carrara Commentatore certificato 23.08.17 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Il terremoto è stato una manna per i politici dell'accoglienza, così oltre a farsi vedere davanti alle telecamere sorridenti a predicare gli effimeri valori, possono far lavorare gli immigrati al posto degli italiani sottopagandoli, tanto alle cooperative del business dell'accoglienza e buonisti ricevono circa 40€ a giorno per ogni essere vivente dell'Esodo Biblico. L'aumento dell'immigrati non fa altro di arricchire le cooperative, le Onlus e le associazioni varie che li accoglie, non per niente ogni essere vivente vale circa 40€. a giorno, in più vengono usati i minorenni per far leva sul pietismo/vittimismo. Chi predica l'accoglienza e gestisce il business della tratta umana non gliene frega niente se, chi non ha il denaro per pagarsi il viaggio crepa nelle loro Nazioni devastate dalle guerre fatte sotto copertura "Missioni di Pace e chi vive nelle Nazioni prive di materie prime. Il tutto è solo questione di denaro e potere. Le tragedie naturali, quelle provocate dalla Malapolitica, gli attentati, le stragi e la tratta umana sono Manna per i politici, le dona onore, gloria e li incolla sugli scranni del potere. Nella vita non si deve credere a niente, è tutto pianificato dai Grandi maestri Burattinai che gestiscono gli affari dei padroni del mondo "America, Inghilterra, Israele, Vaticano"! Putin se vuol far rifiorire la Russia si deve recare in pellegrinaggio a Roma, inginocchiarsi al cospetto dei fedeli Discepoli del vero Dio, offrire come dono la testa di Bashar Hafiz al-Asad, e umilmente chiedere che lo aiutino a portare la ex grande potenza Russa sotto il dominio Nato-UE, solo così potrà uscire dall'isolamento. Molto meglio una vera guerra subito che non ad altri 27 anni di teatrini politici copri guerre sotto copertura Missioni Di Pace, almeno ci sono speranze che crepi anche qualche caro dei politici e dei loro sostenitori e terminerà il business dell'accoglienza lava coscienze.

Agostino Nigretti, Burolo Commentatore certificato 23.08.17 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Il costo di costruzione di un edificio, è, per oltre il 70%, rappresentato dalla mano d'opera. Il 30%, rappresenta il costo dei materiali impiegati.
Adoperando materiali scadenti o ferri di dimensioni ridotte, può apportare un risparmio del 40% sul 30% del costo di detti materiali. Quindi, in definitiva, costruire un edificio usando materiali normali o materiali scadenti, comporta un risparmio del 12% sul costo globale. Io, ritengo che, solo uno scemo o un delinquente, possa mettere a rischio la pelle di qualcuno, per risparmiare (o guadagnare in più)il 12% sul costo totale.
O no?

antonnio d., carrara Commentatore certificato 23.08.17 14:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alluvioni e Terremoti fanno evidenziare la fragilità dell'Italia?
Nooo, dimostrano come per 90 anni ai nostri governanti non gliene è fregato niente.
L'importante era appropriarsi delle tasse degli Italiani per farsi i caxxi loro.
Ora e sempre sarà "emergenza" per raschiare il fondo del barile...sino ad arrivare al fallimento!
Tutto denaro gettato nel cesso.
Italiani ricordate...al voto non dimenticate di rivotarli!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 23.08.17 14:15| 
 |
Rispondi al commento

RAI News RAI 22 Agosto 2017: Ischia. La polemica dopo il terremoto. De Luca: "Sono stati compiuti abusi di tipo criminale".

Corriere Della Sere 15 Marzo 2017: Campania, la sanatoria di De Luca che salva 70.000 case abusive.

Le sue fritture di pesce fatte sulla terra dei fuochi e sulle macerie di un'Italia dove di abusivo in prima fila c'è il quarto governo oltre che una partitocrazia disonesta e assassina, si stanno rivoltando nello stomaco di tutti gli italiani, anche di quelli che non le hanno mangiate.

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 23.08.17 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Le costruzioni private sono un grosso problema. Probabilmente saranno costate poco ed i costruttori avranno imbrogliato. In una repubblica fondata sull'imbroglio, si puo' stare. MA, le costruzioni pubbliche e le infrastrutture pubbliche, quelle sono costate almeno dieci volte di piu' del costo normale e l'imbroglio a carico dei cittadini e' IMMENSO. In compenso si saranno arricchiti tutti i vari castisti dello Stato e loro relazionati.
Ma sicuramente, la maggiore colpa ce l'hanno la UE, l'Euro, la Germania, la Merkel...

bron shine 23.08.17 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno ha riso o si è sfregato le mani per il terremoto di Ischia?
Farabutti e maiali,ladri!
Abusi edilizi,sotto gli occhi di tutti,amministratori collusi con mafia e costruttori(prenditori edili),operai in nero e ispettori del lavoro assenti.
Materiali scadenti,progetti fasulli,autorizzati con il "silenzio assenso"...
grazie Nano,grazie Bischero, ve possino!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 23.08.17 13:58| 
 |
Rispondi al commento

13:01... sparito?... a Toto non è piaciuto? o_0 ? Ok, ripeto:

“Ma non credo che lo faranno.”

Temo proprio che i vertici, “rappresentanti ” del popolo, decideranno di non farlo.
Concordo dunque con quanto postato ieri dal Portavoce Toninelli “Noi crediamo nella democrazia diretta! ”

Credo anch’io in una democrazia dal basso, nella possibilità di rivoluzionare questo opaco sistema di potere verticisticograzie al trasparente Metodo di democrazia partecipata di cui parla Toninelli.

Un trasparente Sistema Operativo che consenta ai partecipanti stessi di vedere e controllare direttamente che il processo decisionale sia corretto, ovvero partecipato dall’inizio alla fine, senza direttive calate dall’alto.

Ovviamente, come in tutti i sistemi democratici, i dati delle votazioni dovranno poi essere controllati anche da un organismo di terze parti, che ne certifichi la validità.

E così tutto funziona, tutto è corretto!

Buon pomeriggio al geologo Tozzi, ai PortaVoce, al censore e a tutto il M5S!

Terza Luna 23.08.17 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e pensare che i ponti cadono anche senza terremoto,ma noi compriamo gli f.35 -40 migliardi di euro ben spesi sveglia pupinotta non vendere il futuro ai nostri nipoti!!!

sergio boscariol 23.08.17 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Per LORO, i terremoti di magnitu che magnoanch'io, sono sempre i benvenuti.

antonnio d., carrara Commentatore certificato 23.08.17 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Visto che il sindaco pdiddiota di Firenze fa da modello, andiamo anche noi in parlamento a urlare, d'improvviso a pieni polmoni: "ALLAH AKBAR!"! E poi vediamo l'effetto che fa.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.08.17 13:21| 
 |
Rispondi al commento

29.000 gondoni..in ligure!
Azz... la colpa è del m5s.... ladri,buffoni,e falsi.
De Luca e del Rio,in primis il nano malefico che fece il primo gondono,senza fare denuncia al Comune...potevi apliare e fare quello che volevi,poi chiedevi il gondono...a pagamento!
Evvai era questa l'Italia che voleva il Nano... non burocrazia,niente di niente bastava pagare.
Mi ricordano tanto i gondoni fiscali,mentre in America si chiedeva il gondono nominativo,da noi il nano e poi il bischero lo fecere anonimo.
Quindi in entrambi i casi i gondoni servivano per sanare gli abusi di chi poteva pagare,mica della povera gente.
Come al solito provvedimenti di sinistra.

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 23.08.17 13:19| 
 |
Rispondi al commento

"IN UN PAESE CIVILE E LEGALE"....
1- le case si costruiscono bene
2- le case abusive si demoliscono
3- se gli abitanti di tal casa abusiva sono indigenti si trova per loro una nuova sistemazione legale
4- se la costruzione abusiva è una villetta con piscina in riva al mare o similare si demolisce l'abuso e il costo della demolizione viene fatto pagare al proprietario dell' abuso
5- si perseguono legalmente gli amministratori e i tecnici che non hanno sorvegliato e impedito la costruzione dell'abuso
5- nessuno ha l' ardore e l'arroganza e la maleducazione di parlare di a"abusivismo di necessità"
ABUSIVISMO DI NECESSITA' E' UNA CAGATA PAZZESCA !!!!

Graziano Ronchi 23.08.17 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E se invece di fare la TAV e acquistare F70, con quei soldi mettessimo a posto le case ed i centri storici?
Quanti posti di lavoro creeremmo?

antonnio d., carrara Commentatore certificato 23.08.17 12:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In giappone non si trovano case vecchie perchè la loro storia si basa sul legno.

Solo i templi sono rimasti a caro prezzo di manutenzione.

Una casa di legno dura al massimo 50 anni poi la ricostruisci, da noi invece abbiamo centri storici medioevali e proprio quelli sono quelli che hanno problemi.

matteo 23.08.17 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

copio "Non esiste la catastrofe naturale, esiste il comportamento sbagliato dell'uomo che crea il rischio è si mette in condizioni di pericolo."

un forte tsunami o maremoto,...una tromba d'aria che solleva le automobili o sradica alberi,...un'esondazione incontrollata di un fiume,....sono eventi naturali da cui non è possibile difendersi.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 23.08.17 11:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Merdella, amicone di Renzi-fonzarelli, chiede scusa ai musulmani, non voleva offenderli!
I pdioti leccaculo senza vergogna!


http://www.affaritaliani.it/cronache/nardella-urla-allah-akbar-a-brugnaro-valanga-di-insulti-sua-gag-495543.html

Marco D 23.08.17 11:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Terremoti e paesi civili, prossime elezioni, diamo uno sguardo anche a quanto e' stato detto in passato : navigare per non dimenticare.

Tutti i rimborsati dalle banche italiane in crisi ed altre amenita' : matteo salvini vs. maria elena boschi - referendum 07/10/2016.

https://www.youtube.com/watch?v=uYbWAjhiqBc

[IMO]

Francesco C. Commentatore certificato 23.08.17 10:59| 
 |
Rispondi al commento

si vuole a tutti i costi far passare l'idea abusivismo = costruito male, mentre invece è la responsabilità dei vari attori alla costruzione che sono sempre e comunque innocenti,dal geometra/architetto che non controlla adeguatamente le fasi costruttive benché adeguatamente pagato,all'impresa edilizia che fa il furbo sui materiali e lavorazione,alle varie leggi che lasciano libertà dubbie sulla bontà dei prodotti edilizi che note fabbriche producono.

Dado Q., abruzzo Commentatore certificato 23.08.17 10:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la verità si evince da come sono fatte queste case che al primo scrollone vanno giù come castelli di carte. Sono stravecchie e marce, tante sono state costruite in fretta e furia con sputo e sabbia per aumentare le camere per i vacanzieri nel carnaio d'agosto e racimolare quanto più è possibile in quei tre-quattro mesi l'isola è do origine vulcanica ad uno sputo dai campi flegrei, uno dei posti più pericolosi al mondo, e allora perchè non si controlla casa per casa quale sarà la prima ad accartocciarsi? questa è l'italia..

Giovanni F. 23.08.17 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Visto che siamo in tema, si può avere un parere ufficiale del movimento sulle iniziative del sindaco di Bagheria in tema di edilizia abusiva?

Sapere di più per fare di più Commentatore certificato 23.08.17 10:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MASADA n° 1872 22-8-2017 I BUONI E I CATTIVI
Blog di Viviana Vivarelli

Chi ci guadagna dalle stragi – I rapporto tra Al Qaeda e Isis con gli USA- L’Islam moderato – La balla del suprematismo – Morire per cosa? Morire per chi? – La sindrome del nemico – 20 milioni di musulmano hanno manifestato contro l’Isis, perché nessuno ne ha parlato? - Fuori Renzi, dentro Berlusconi. La Merkel si prende gioco degli italiani – Cinque tesi sul terrorismo – Il dovere della paura – Islam - Ma chi dobbiamo bombardare con questi F35? – Una sintesi sui vaccini – Il caso Errani – M5S e migranti – Renzi e i suoi cloni di terracotta – Il gioco della balena blu – Il debito pubblico è cresciuto a 2.281 miliardi- La ripresina- Spiritualità e varie

“C’erano attentati continui e ingiustificati. Fatti a caso. Servivano allo Stato per limitare le libertà dei cittadini. Ad ogni attentato, si facevano leggi restrittive della libertà!” “
George Orwell – 1984
.
Viviana Vivarelli
MA DAVVERO CI SONO I BUONI E I CATTIVI?
e noi stiamo dalla parte dei buoni e loro da quella dei cattivi?
Ma chi vi ha messo in testa questa baggianata?
Non vi è mai venuto il dubbio che questa divisione del mondo tra buoni e cattivi sia un po' troppo semplicistica? Noi i buoni, loro i cattivi. Come nelle favole o nelle avventure del Far Westì che si raccontano ai bambini. Non vi è mai venuto il dubbio che il mondo come i media e i governi ce lo fanno vedere non sia altro che una favola virtuale ad uso e consumo dei citrulli?
Per parte mia, vedo qualcosa che amerei fosse evidente anche a quelli che amano gli slogan demenziali di stile leghista con le loro soluzioni ilari e demenziali, tipiche delle tribù primitive: “Cacciamo gli arabi! Fuori gli stranieri! I musulmano sono tutti assassini”. Bestie!
........
Per leggere tutto clicca il mio nome
Oppure vai su masadaweb.org
o su

https://masadaweb.org/2017/08/22/masada-n-1872-22-8-2017-i-buoni-e-i-cattivi/

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.08.17 10:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori