Il Blog delle Stelle
#ProgrammaFisco - Agenzia in rete

#ProgrammaFisco - Agenzia in rete

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 113

di Raffaello Lupi, Professore ordinario di diritto tributario Università Tor Vergata


La determinazione delle imposte è dovuta, in gran parte, agli uffici contabili delle organizzazioni, quindi che ci sia una certa burocrazia è abbastanza normale, quando però ci sono uffici pubblici, grandi aziende, centri contabili che quindi incassano consumi e pagano redditi, fanno la ritenuta e le imposte, l’IVA e l’IRPEF, arrivano da lì. Noi abbiamo allargato questo modello, anche dove le organizzazioni contabili, gli uffici di ragioneria, non ci sono, oppure dove sono molto piccoli e quindi abbiamo creato, come dice il quesito, una burocrazia enorme, anche dove la burocrazia non nasce dalle esigenze genuine dell’organizzazione.

Finché hai una grande industria, una grande banca, c’è l’ufficio di contabilità e lui fa da esattore delle imposte, tassa i consumi e i redditi che paga, i consumi che entrano e i redditi che escono. Però dove c’è magari un artigiano o un piccolo commerciante, grossomodo gli abbiamo fatto fare le stesse cose e gli abbiamo imposto il commercialista. Il direttore amministrativo esterno che non gli serve. Ci vuole una piattaforma tecnologica in cui, invece di dare una volta l’anno la dichiarazione tributaria, il modello unico, gli dai tutto mano a mano che lo emetti, questo va benissimo se semplifichiamo l’incubo della fattura elettronica, che oggi è un incubo.

Le immunità, bisogna vedere perché oggi tutti, pure quelli che fanno un po’ di cresta sugli incassi, incassano 100 e registrano 60, comunque mandano tutto, e farebbero così anche nel sistema nuovo, quindi uno non si può mettere al riparo dall’accertamento presuntivo, che sembra una specie di vessazione. L’accertamento è sempre stato presuntivo. Cioè, se uno fa il pasticcere, compra farina e vende bignè corrispondenti alla metà della farina che ha comprato, si può ragionevolmente presumere che, con il resto della farina ha fatto bignè venduti senza registrare, quindi sulle immunità starei attento.

Cioè, deve essere comunque un quadro credibile della situazione della pasticceria, quello che viene dai dati comunicati all’Agenzia delle Entrate che, a questo punto, potrebbe benissimo cominciare a dire: “guarda che tu mi hai dichiarato queste cifre, stanno nel tuo cassetto fiscale, dimmi le altre cose che non mi hai comunicato, che ti succedono una volta l’anno, magari l’iscrizione alla Camera di Commercio, il pagamento dell’affitto alla padrona delle mura del negozio, e io ti preparo non il precompilato dei lavoratori dipendenti, ti faccio trovare online quella che potrebbe essere la tua dichiarazione” cioè c’è ancora molto da fare.

Lo scudo fiscale, di cui alla lettera “B” invece, sì lo scudo fiscale te lo do, cioè non mi posso reinterpretare a caso i dati forniti però devono essere dati congrui. La quarta, la lettera “D” ha una sua logica però, diciamo, è abbastanza di nicchia perché riguarda soltanto le prenotazioni online, gli alberghi online, è senz’altro giusta ma non è di portata generale come le altre. Ecco, ci sono due risposte, la lettera “A” e la lettera “C”, che riguardano il dialogo telematico fra contribuenti e Agenzia che però, non dev’essere inteso in senso ragionieristico-contabile. I dati telematici servono per una valutazione di ragionevolezza del ristorante, del bar, del rivenditore di calzature.



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

30 Giu 2017, 16:15 | Scrivi | Commenti (113) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 113


Tags: entrate, fisco, imposte, lupi, m5s, scudo fiscale

Commenti

 

Analisi confusa, scritta male senza un progetto propositivo.
E ancora una volta senza una controparte. Possibile che ci dobbiamo attenere al pensiero di un singolo. RIDICOLO.
Stiamo facendo le leggi dell'Italia di domani o stiamo giocando????

antonio B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 18.07.17 16:31| 
 |
Rispondi al commento

I guai dell'Italia sono iniziati prima della sua presunta unità e sono continuati assai peggio subito dopo. Sono secoli che il Paese è in mano alle mafie di ogni genere con cui si spiegano molti dei vostri commenti nei blog. Se li cuciste insieme, avreste il quadro corretto della situazione reale. Comunque:

Se qualcuno di voi non sapesse ancora cosa ci sia stato dietro l’Unità d’Italia, qui troverà la risposta che nessun libro di testo scolastico si è mai degnata di dare.

Se qualcuno di voi nutra dei dubbi sulle capacità e il potere delle organizzazioni mafiose, ‘Ndrangheta in testa, qui troverà solide argomentazioni al riguardo.

Se qualcuno di voi non sappia cosa sia il “Male Assoluto”, qui toccherà con mano a che livello di abiezione possa arrivare l’uomo pur di agognare fama, soldi e potere.

Se al prossimo terremoto di magnitudo maggiore o eguale a 6.0 al Sud (ma anche altrove) ci saranno molte migliaia di morti, qui troverà le ragioni per cui ciò è stato permesso.

I link in calce a questa nota sono riferiti alle lezioni che il Procuratore della Repubblica Nicola Gratteri - a cui andrebbe fatto più di un monumento in vita per la meritoria opera di divulgazione e i rischi mortali corsi finora – ha tenuto nel 2012 presso l’università LUISS “Guido Carli” e il 14 aprile 2016 presso l’Istituto “Majorana” di San Lazzaro di Savena

Basta avere il tempo di ascoltare, anche per pochi minuti, e la mente si apre verso orizzonti che quasi nessuno finora si è brigato di esplorare e tanto meno narrare così dettagliatamente e compiutamente.

Antonio Alei


Nicola Gratteri - Narrare la legalità - Le Conversazioni Serali – LUISS Guido Carli

https://www.youtube.com/watch?v=nEMgLER7FT8

https://www.youtube.com/watch?v=5DgumTSGjbM


Conferenza di Nicola Gratteri - 14 aprile 2016
https://www.youtube.com/watch?v=ipx6CF6vuUU

Antonio Alei, Capena Commentatore certificato 18.07.17 13:54| 
 |
Rispondi al commento

sono del parare che dovrebbe essere tutto elettronico compreso fatturazione... ma che sia semplice e non complicato come adesso ... che sia a costo zero e non esoso come adesso.. così come per i pagamenti elettronici sono enormi le spese di commissioni rispetto ai pagamenti effettuati soprattutto per le cifre basse è inutile un'agevolazione da una parte e una bastonata dall'altra altrimenti vi prego .... basta agevolazioni elettroniche...

marco dentoni 18.07.17 12:45| 
 |
Rispondi al commento

MA PER QUELLI (AUTONOMI)CHE NON POSSONO PAGARE , PERCHè I REDDITI SI SONO CONTRATTI FINO SOTTO LA SOGLIA DI POVERTà, QUANDO PENSERETE AD UNA FORMA DI AUTOTUTELA E CANCELLAZIONE DEL DEBITO ECCEDENTE ALLA PROPRIA CAPACITà CON CONSEGUENTE CANCELLAZIONE DEL RESIDUO?. L'ART 53 PREVEDE LA CAPACITà CONTRIBUTIVA IN BASE AL PATRIMONIO ED AL REDDITO. PER LA CAPACITà TRANSITIVA DEL PENSIERO, NON VI SEMBRA GIUSTO CHE CI SIA DA DEFINIRE ALLO STESSO MODO UNA CAPACITà CONTRIBUTIVA ANCHE DEI DEBITI PREGRESSI COL FISCO CHE DIVENTANO INESIGIBILI?

undefined 06.07.17 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, Signore e signori,

Bisogno di assistenza finanziaria per il tuo business o per motivi personali? Sì, offriamo prestiti veloci ed economici. Contatti: investissementcrediti@gmail.com

Ecco il mail:investissementcrediti@gmail.com

Sito Web della Banca: https://cibanque.com/

Ecco i nostri contatti whatsapp: + 33 644146852

franky fansy, rome Commentatore certificato 04.07.17 03:42| 
 |
Rispondi al commento

E dopo tutte queste righe di nulla quale è la Sua proposta ?

franco selmin, montegrotto terme Commentatore certificato 03.07.17 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Avviso ai miei clienti, l'indirizzo e-mail è: investissementcrediti@gmail.com

Mi ricordo che io sono il direttore della banca di credito e io do credito a chi ha bisogno di finanziamenti. Ho anche fare investimenti e prestiti tra individui di tutti i tipi. Offro prestiti a breve, medio e lungo termine. La mia offerta è compreso tra €5.000 e €10.000.000 con un tasso di interesse del 3%, e il rimborso avviene su base mensile.
Se qualsiasi momento che siete interessati, prego e chiedere di contattarmi via:
Ecco i nostri contatti whatsapp: + 33 644146852

piero fiavi, rome Commentatore certificato 02.07.17 12:28| 
 |
Rispondi al commento

EQUITALIA CAMBIA SOLO IL NOME E PEGGIORA

Equitalia avrà pur cambiato nome, ma arsenale di controllo per riscuotere quanto dovuto dai contribuenti morosi non sembrano aver subito alcun tipo di modifica, anzi, per alcuni versi parrebbero persino peggiorati, potrà pignorare con più facilità i conti correnti e cassette di sicurezza.

Ridurre le tasse è essenziale per poter sperare di tornare a crescere ma a condizione di una riduzione delle spese dello apparato Statale, sprechi, corruzione, mantenere aperto 650 uffici che non servono più,pensioni d'oro...Con 68% di pressione fiscale è la condanna al fallimento delle imprese e gettare nella povertà le famiglie italiane e affonda Italia.

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 02.07.17 08:48| 
 |
Rispondi al commento

le decine di disposizioni legislative emesse dal Parlamento Europeo quando arrivano in Germania possono essere vagliate dalla loro Corte suprema/costituzionale, se risultano in contrasto con i loro principi fondativi NON vengono applicate, e non accade solo in Germania.

A quanto pare gli unici fessi siamo noi italiani a modificare i nostri principi costituzionali per presunti interessi sovranazionali.

In poche parole, noi cediamo annualmente la nostra sovranità nazionale mentre i furbetti UE proteggono la loro fottendoci ciò che non sono riusciti ad ottenere in 150 anni di unità nazionale, comprese due guerre mondiali.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 01.07.17 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io penso che il nostro governo dovrebbe

1. Denunciare ufficialmente subito i trattati firmati (Dublino etc.) come non corrispondenti né alla volontà del popolo, né alle situazioni contingenti createsi nel frattempo e come conseguenza immediata
2. Respingere da subito le navi-taxi battenti bandiera non italiana per creare i casi concreti …

3. Promuovere squadre speciali di intelligence per sapere con precisione chi fornisce i barconi/canotti/natanti e i luoghi di partenza. Di conseguenza
4. Organizzare raid di squadre speciali operative notturne in segreto, sabotatrici nei luoghi di partenza dei natanti stessi. Magari sabotando in segreto le stesse ditte produttrici dei natanti. Che so… qualche incendio strano… qualche corto circuito…
5. Rifiutarsi di seguitare l’embargo contro la Russia per servire come mezzo di ricatto Vs Unione Europea, (embargo che tra l’altro nuoce alla ns economia).

Ovviamente la posizione ufficiale dell’Italia per il punto n° 4 e di assoluto diniego.

Ministro MInniti, cosa ne pensa?

I ns. servizi hanno dimostrato di non indietreggiare di fronte a nulla – e sì che – ne hanno combinate! – ma non si è maI venuti a capo di nulla!!!!


Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 01.07.17 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Migranti, niente blocco dei porti. I ministri fanno marcia indietro

Delrio chiude all'idea, la Pinotti glissa. Il decreto Minniti rischia il flop

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 01.07.17 11:13| 
 |
Rispondi al commento

La scia "gialla" invade la Toscana, avvelenati pesci e acque: è caccia al colpevole

Caccia alla nave che ha disperso la paraffina usata per pulire stive: 6 tonnellate finite all’Elba

LIVORNO. Sapore di mare, sapore di paraffina. Non si placa l’ondata “gialla” che ormai due settimane ha investito le coste toscane. In una scia di inquinamento e polemiche. Da una parte i Comuni che dicono di fare il massimo per la pulizia, dall’altra Legambiente che spinge per monitoraggi più attenti. In ballo anche il Parco dell’Arcipelago che chiede al ministero dell’Ambiente uno sforzo ulteriore. E anche se il peggio sembra passato, le conseguenze che il grosso carico di cera di paraffina finito in mare al largo della Liguria si porta dietro sono pesanti e spigolose. Prima di tutto perché le operazioni di pulizia (a cura a terra dei vari Comuni e in mare del ministero dell’Ambiente) non sono per nulla terminate.

http://iltirreno.gelocal.it/regione/toscana/2017/06/30/news/la-scia-gialla-che-avvelena-pesci-e-acque-1.15558440

************

Con tutti i satelliti che girano sopra le nostre teste e vedono anche quanti peli abbiano nel.... naso... cosa ci vuole a scoprire chi è il colpevole e far pagare multe salate ma, soprattutto, aprire le porte della galera!!!!!!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 01.07.17 11:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

comunque i primi ad evadere il fisco sono i partiti che da 70anni accumulano beni immobili per centinaia di milioni di euro ma segnano i bilanci economici in rosso.
E' ovvio che, il governante di turno non farà mai leggi chiare e semplici da far rispettare perchè i primi a pagare sarebbero loro stessi due volte, con il partito e con i cespiti di famiglia.

Partiti politici che prendono MLD di soldi pubblici, MLN in donazioni private più o meno lecite, MLN dai tesserati ma i loro libri contabili dichiarano fantasie.

Se le dichiarazioni dei redditi fossero delle semplici operazioni aritmetiche sarebbe impossibile eludere o evadere con meccanismi e marchingegni studiati appositamente per fottere il fisco e lo Stato, dagli stessi politici al Governo del Paese.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 01.07.17 11:06| 
 |
Rispondi al commento

GENOVA ANTIFASCISTI IN PAZZA

Erano circa 1000 gli antifascisti che ieri sono partiti da piazza Alimonda, nel quartiere genovese della Foce, per il corteo commemorativo degli scontri di piazza che più di mezzo secolo, il 30 giugno del 1960, provocarono le dimissioni del governo Tambroni, appoggiato dai missini. La “scusa” che scatenò la piazza in quell’occasione fu la necessità di impedire il congresso a Genova del Msi. L’obiettivo politico era più ambizioso e non certo legato ad alti ideali: aprire la strada al centrosinistra e ricacciare i missini nel limbo della politica come soggetti non a pieno inseriti nel processo democratico postbellico.

Che a Genova si torni sul tema, dopo lo schiaffone rimediato dalla sinistra una settimana fa, quando è stato eletto sindaco il manager Marco Bucci, candidato del centrodestra, non deve stupire. Il ripiegamento quasi funereo sulla memoria è tipico dei movimenti asfittici che non sanno cogliere le opportunità del presente e che anzi nel presente stanno scomodi, dovendo sempre inventare un iperuranio cui aggrappare identità inservibili. Come quella antifascista, appunto, rispolverata nell’occasione quasi a voler dare una risposta alla elezione di Bucci, che si ritiene oltraggiosa per una città come Genova.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 01.07.17 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Ho sentito il Nano da Corleone dire" il vero pericolo è il m5s"...come ha ragione,ma come ha ragione.
Si caro cavalier nero...lei aveva paura del comunisti(che non c'erano),ma ci ha fatto accordi.
Ma con chi non può comprare(M5s) si atteggia a nemico.
D'altra parte abbiamo sempre detto e rimarcato che PDL e PD-L erano la stessa cosa.
Certamente siamo i nemici e ne siamo orgogliosi perché:
1-Siamo contro la partitocrazia
2-Siamo contro i ladrocini e i furti di denaro pubblico.
3-Siamo contro la disoccupazione e favorevoli al lavoro.
4-Siamo per il reddito di cittadinanza che incrementa il lavoro.
5-Siamo contro il salvataggio delle banche che rimangono private.
6-Siamo contro l'immigrazione indiscriminata senza controllo.
7-Siamno contro le provincie.
8-Siamo contro Equitalia(se pur ci avete cambiato nome)
9-Siamo contro la povertà
10-Aiutiamo le MPI con il nostri risparmi.
11-Ci riduciamo gli stipendi.
12-Vogliamo eliminare i privilegi(che sono tanti)

Ecco caro plastificato noi siamo i veri nemici,ma c'è di contro che noi siamo amici dei cittadini,mentre invece a VOI non interessa una cippa.
Volete solo i voti per mantenere lo stato quo!
Belin... che politico resuscitato...grazie matteo ci ricorderemo anche di questo salvataggio!

5* 01.07.17 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i sistemi fiscali con meccanismi complessi sono i più facili da eludere o evadere del tutto.

Soluzione al problema: deve convenire a tutte le persone e società poter "scaricare" l'IVA sui costi, sulla totalità dei prodotti e servizi, a partire dallo scontrino del bar al pedaggio autostradale, utenze ecc... fino al costo degli oggetti di lusso.

A questo punto compilare la "dichiarazione dei redditi" diventa un operazione di elementare aritmetica = tanto ho guadagnato, tanto ho speso per vivere, tanto di IVA ho versato direttamente all'acquisto dei beni e servizi, il risultato è tassabile senza equivoci.

Clesippo Geganio 01.07.17 10:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.....leggo oggi ...

http://www.beppegrillo.it/2017/06/charlie_gard_e_leuropa_senzanima.html

Beppe,....informazione che può venirti utile la prossima volta...

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Corte_europea_dei_diritti_dell%27uomo?_e_pi_=7%2CPAGE_ID10%2C3743779517


Tony 01.07.17 09:46| 
 |
Rispondi al commento

OT
Parliamo anche di Vasco Rossi che oggi batte tutti i record mondiali di biglietti venduti per un solo concerto... Nel quale canterà molte canzoni del 1987... 20 canzoni da favola in YouTube cè
"Vasco Rossi Live '87"
Colpa dAlfredo, Alba chiara, Bollicine, Una canzone per te, Ogni volta, Sono in coma, Vita spericolata etc... 2 ore di puro rock... grazie Kom di questi 40 anni da Favola!

nico m., milano Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 01.07.17 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Il Pd continua a perdere elettori.Le amministrative hanno proseguito il trend al ribasso.Ma è incredibile come persista uno zoccolo duro di elettori!
Non c'è dato economico,politico e sociale,non c'è disfatta,non c'è l'essere all'ultimo posto in Europa,non c'è scandalo,inchiesta o denuncia di corruzione o malgoverno che faccia loro aprire gli occhi
Purtroppo lo zoccolo duro è formato da plagiati (ovviamente anche da opportunisti e corrotti)e da rincoglioniti.Difficile che capisca qualcosa chi non proprio non vuol capire.Il fanatismo è la prima benda sulla capacità umana di vedere la realtà.Le abitudini della vecchiaia sono la seconda
Ormai,se uno mi dice che è del Pd,lo guardo con disgusto come guardavo un berlusconiano,o,nei casi estremi,con pietà e stupore
Prosegue l'attacco ai giudici non asserviti(vd il grottesco attacco a Woodstock,il pm più segreto d'Italia accusato di rivelazione di segreto d'ufficio!?),prosegue la ghigliottina sui giornalisti televisivi non piegati ad un vergognoso lecchinaggio(vd la chiusura di botto di 'La Gabbia Open' e il licenziamento di Paragone, l'unico che denunciava in chiaro gli orrendi complotti del neoliberismo),mentre i lecchini di Stato,quelli che addormentano gli spettatori sotto una melassa di banalità,sono premiati dai nuovi capi RAI(vd Fabio Fazio con un contratto stratosferico da 11,5 milioni,uno schiaffo in faccia alla miseria.Bello non è,intelligente nemmeno,scarso di cultura,nemmeno spiritoso,ma la fedeltà dei peggiori merita i premi migliori,senza la minima vergogna per chi si dà fuoco per le disfunzioni dello Stato)
Immagino la rabbia di Renzi e della Maggioni che Travaglio non sia un giornalista della RAI perché so con che gusto lo avrebbero licenziato
Ora gli cercheranno chissà quali colpe perché più il regime è chiuso e dittatoriale,meno sopporta le libere critiche
E chi su questo blog ha in passato attaccato sia Paragone che Travaglio si vergogni della sua pochezza e consideri in che fossa è caduto lo Stato.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.07.17 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Di abbassare le tasse non ne parla proprio nessuno. Continueremo a versare un terzo dello stipendio allo stato e su quello che rimane il 22% di iva?
A quanto sembra anche con i cinque stelle al governo continueremo a pagare i due terzi di tasse. Continueremo ad affogare lentamente

tom ugo 01.07.17 09:35| 
 |
Rispondi al commento

.3
E questa non è l’eccezione:è la regola, grazie al cocktail di mascalzonaggine e cialtroneria che contraddistingue i nostri politici.
Nel 2010, per fare la faccia feroce, il governo B. varò il decreto Maroni che creava il reato di immigrazione clandestina. Così Procure e Tribunali furono intasati di decine di migliaia di fascicoli inutili e, se prima i clandestini si potevano espellere subito in via amministrativa, ora se sono imputati possono essere rimpatriati solo dopo la sentenza definitiva (indagini, udienza preliminare,3 gradi di giudizio: una decina d’anni, sempreché arrivi la condanna prima della prescrizione, e il condannato si lasci gentilmente trovare).

(Io: Salvini campa sull'odio ai migranti. Si rende almeno conto di quanti abomini la Lega ha contribuito a creare')

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.07.17 09:23| 
 |
Rispondi al commento

.2
Un formidabile incentivo a delinquere in base al calcolo rischio(ancor più basso)-beneficio (ancor più alto).Tra i delitti compresi nella mega-sanatoria spicca quello particolarmente ripugnante dello stalking,spesso anticamera del femminicidio Reato finalmente istituito in Italia da una legge del 2009,forse l’unica decente approvata da uno dei 3 governi B per iniziativa della Carfagna: circa il 50% delle condotte di stalking,quelle procedibili a querela della vittima(soggetta a remissione)e quelle considerate meno gravi ma non per questo meno odiose(raramente lo stalking si materializza con le armi puntate),saranno estinguibili grazie alle “condotte riparatorie” e sfuggiranno ai tribunali.Ieri,quando il Fatto ha raccolto l’allarme di sindacati e magistrati,il Pd ha provato a bollarlo di fake news e fantomatici “uffici tecnici” governativi a definirlo “infondato”
Poi però il ministro Orlando ha annunciato un intervento urgente(vedremo quanto)“per evitare qualunque possibilità di equivoco interpretativo si deve agire riconsiderando la punibilità a querela prevista nella legge del 2009”.Il che significa che la legge del 2016 è sbagliata,visto che quella del 2009 non aveva mai creato problemi Insomma,per l’ennesima volta il csx è riuscito nell’impresa di peggiorare una legge di B.E di farci rimpiangere la Carfagna che,al confronto delle Boschi&C.,è Cavour.Ai tempi del referendum costituzionale,facemmo notare che depotenziare il Senato è una follia:visto il livello dei nostri “legislatori”,non solo dovremmo tenerci strette le 2 Camere,ma possibilmente portarle a 4.E la legge sulla licenza di sparare ai ladri ma solo di notte ci ha dato ragione:dopo averla votata,il Pd si accorse della puttanata approvata a Montecitorio e promise di cambiarla a Palazzo Madama.Purtroppo il “ddl penale” è passato in entrambi i rami ed è già legge dello Stato,dunque gli stalking commessi finché finché la norma non sarà cambiata rischiano di restare impuniti.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.07.17 09:21| 
 |
Rispondi al commento

.1
I mascaglioni
Marco Travaglio

Se i nostri politici siano più coglioni o più mascalzoni, è un dilemma tanto annoso quanto ozioso. Anche perché l’esperienza insegna che l’una cosa non esclude l’altra. Diciamo che sono dei “mascaglioni” e non ne parliamo più. Anche perché, invertendo l’ordine dei fattori, il prodotto non cambia. L’ultima impresa riguarda il cosiddetto “ddl penale”, un frittomisto di norme eterogenee stipate in un unico articolo di 95 commi, firmato dal ministro della Giustizia Andrea Orlando che vagava in Parlamento da più di due anni e che il mese scorso è stato approvato col solito ricatto della fiducia. Ben nascosta dietro a norme-vergogna molto care alla casta degli intoccabili, tipo il bavaglio sulle intercettazioni “penalmente irrilevanti”, c’è l’“estinzione del reato per condotte riparatorie”. Un’assurdità tipica del sinistrismo perdonista, perfetto pendant dell’impunitarismo berlusconiano: se uno commette un certo tipo di reato e, quando lo beccano, ripara al danno commesso chiedendo scusa e risarcendo la vittima, non lo processano neppure: la fa franca. Così i ricchi, che possono permettersi di metter mano al portafogli per rifondere i danni per non finire in galera, sono salvi; i poveracci invece no (evviva i progressisti all’italiana). Non solo: siccome la gran parte dei delitti restano impuniti perché non si scoprono i colpevoli, o magari si scoprono fuori tempo massimo quando è già scattata la prescrizione, il delinquente avrà ottime probabilità di sfangarla; e, nei casi rarissimi in cui non sia così, potrà scusarsi e risarcire il danno con una parte della refurtiva (tenendosi il bottino di tutti gli altri delitti), e la sfangherà lo stesso.


segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.07.17 09:18| 
 |
Rispondi al commento

Temo che Renzi non presenterà lo ius soli per un pezzo. Lo stesso per il reddito di inclusione (visto il crack finanziario e la Mekel che non tollererà altre mancette).
In quanto alle alleanze, dopo il No di Pisapia, quello di Bersani e di Salvini, il licenziamento di Alfano e i dubbi di Berlusconi, sembra che il Pd abbia un programma di sonde spaziali per cercare alleati su altri pianeti, per cui il nuovo quotidiano 'Democratic' diventerà un giornale di fantascienza.
Del resto ripetere il titolo 'L'unità' in queste condizioni sarebbe stato da pazzi: ma l'Unità de che??
Resiste lo zoccolo duro. Avete mai pensato che lo zoccolo duro avesse un cervello?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.07.17 09:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, spero che tu legga questo commento,
stiamo vedendo l'Onorevole Di Maio che sa facendo un grande lavoro di informazione e intervento in ogni dove, risponde argomentando con competenza, ogni argomento, ma da solo non ce la può fare, va supportato.
Ciò che ha fatto e sta facendo il M5S è tantissimo e si ha l'impressione che i portavoce non ne siano neppure a conoscenza. Allora devono informarsi di più, essere più preparati, soltanto così potranno argomentare le domande a cui sono incalzati nelle interviste, essere più sicuri, evitare di farsi prevarica e umiliare come a volte sta accadendo.
Quindi non basta dire sto facendo ciò che posso, bisogna essere più incisivi, precisi. Gli altri si preparano su slogan, ma dietro c'è il vuoto. Il M5S, ha i contenuti ma deve essere in grado di ben comunicarli, cosa che ora non sempre avviene.

Rosa 01.07.17 09:02| 
 |
Rispondi al commento

JENA
Cercasi Bruto disperatamente.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.07.17 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Alessandro Di Battista
QUALCHE SPIEGAZIONE IN PIU' SUL REDDITO DI CITTADINANZA
Ora che è caduta la balla sull'impossibilità di finanziare il reddito di cittadinanza (negli ultimi mesi con una velocità inaudita il Governo PD ha trovato decine di miliardi per metterli a disposizione delle banche) coloro che non vogliono una misura capace di contrastare la povertà e sconfiggere quel cancro che si chiama voto di scambio insisteranno su un'altra balla, quella dell'assistenzialismo.
Diranno che in Italia non potrebbe funzionare perché ci sono troppi furbi e perché spingerebbe le persone a non lavorare. E' una stronzata colossale! La legge sul reddito di cittadinanza che abbiamo studiato in questi anni è molto semplice. Se non hai lavoro non puoi lasciare l'Italia, entrare in depressione o darti fuoco. Non è tollerabile in un Paese civile. Quindi hai bisogno di un reddito. Per ottenere questo reddito tuttavia devi metterti in gioco. Devi partecipare a corsi di formazione professionale per imparare un nuovo mestiere, devi mettere a disposizione 8 ore settimanali per lavori socialmente utili nel tuo comune (pensate a quante cose si potrebbero fare!) e soprattutto non potrai rifiutare più di 2 proposte di lavoro. Se rifiuti la terza perdi il sussidio.
“Ma chi ti offre un lavoro se il lavoro non c'è?” continuano a dire i critici per professione. Semplice. Nel momento in cui molti disoccupati avranno un reddito minimo e i pensionati minimi si vedranno aumentata la pensione da 400 euro al mese a 780 è evidente che moltissimi denari saranno spesi nel mondo reale (non portati in qualche paradiso fiscale). Questo creerà un circolo economico virtuoso. Aumenteranno i consumi e così si creeranno nuovi posti di lavoro, quei posti di lavoro che saranno proposti a chi riceve il reddito di cittadinanza.

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.07.17 08:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grandiosi spettacoli folcloristici salva Magna-Magna del Suddito,Parassita,Guerrafondaio Pachiderma UE (doppione dei vari governi Colonie) per salvare le governance delle singole Colonie Europee e il governo imposto italiano che è la linfa vitale dell'indotto della tratta umana per poter sottomettere la ex grande potenza Russa tramite la cancrena della Malapolitica Globalizzata.I cattocomunisti sostenuti dalla grande ammucchiata politica spartitiva del Magna-Magna Radical-chic "Finta sinistra-Centro-partiti serbatoio politici mercato delle vacche & Finta destra-Centro-Lega-partiti serbatoio mercato delle vacche",possono festeggiare il loro trionfo per la realizzazione della nuova razza umana globalizzata schiava alloctona sapientemente pianificata tramite le guerre mascherate in Missioni di Pace.La ex grande Francia dopo che ha copiato il sistema politico italiano,ha iniziato il grande declino sotterrando tutti i valori conquistati con la Rivoluzione e porta il suo popolo all'estinzione come quello italiano/Greco.Il popolo italiano è destinato all'estinzione come quello Greco e presto sarà anche per il popolo Francese e per tutte le altre Nazioni Europee colonizzate e raggruppate nel Parassita,Suddito,Guerrafondaio Pachiderma UE che è un doppione di governo delle governance delle singole Colonie.L'Unico sistema è una vera rivoluzione con tanto di ghigliottina o una vera guerra che faccia svegliare gli orsi generali Russi come hanno fatto con Stalin contro i nazisti.Almeno Hitler non si era mascherato da bonista e nemmeno da esportatore di democrazia.I soldi crescono solo per i politici e per i loro amici bonisti dell'accoglienza a 40€ a giorno per ogni essere vivente,soprattutto per il sistema usuraio nel tartassare il popolo ed ai tagli selvaggi incompetenti mirati sulla Sanità,trasporti per far crepare il popolo italiano.Urrà!Ogni giorno abbiamo un evento Divino che ci conferma:" Dio non esiste e Cristo,Maometto,Confucio,Budda" sono solo degli idoli umani.

Agostino Nigretti 01.07.17 08:41| 
 |
Rispondi al commento

Arsenale Kappa

Fazio: "Resto in Rai per ragioni emotive e professionali". 11,2 milioni di euro: tu chiamale, se vuoi, emozioni
.
Democratica, il nuovo giornale del Pd è talmente democratico che lo hanno aperto dimenticandosi di pagare gli stipendi a chi lavora all'Unità
.
Dopo 16 anni ci hanno detto che alla Diaz fu tortura, dopo 37 che a Ustica fu un missile. Domani scopriremo che Berlusconi andava a puttane.
.
Nasce DEMOCRATICA, quotidiano digitale del Pd. Nel 1° numero "come smacchiare le magliette gialle senza scolorirle o lasciare aloni".
.
Il Pd dice addio all'Unità e lancia Democratica, il quotidiano dedicato alle banche di famiglia. [@MikusRB]
.
Ho viste cose che voi umani dovreste disperarvi, lecchini strapagati alla RAI e giornalisti persi come lacrime nella pioggia. #LAGABBIAOPEN
.
#Giovanardi: "Voglio i reparti antidroga al concerto di Vasco Rossi". Se gli avanza tempo ditegli di fare un giretto anche in parlamento.
.
Renzi: "Abbiamo perso consenso a causa dell'inchiesta Consip". E pensa se i giornali ne avessero parlato! [@GrouchoMac]
.
Vaticano, il cardinale Pell accusato di pedofilia. Ma erano solo cresime eleganti. [@amotalbrezza]
.
Renzi: "C'è chi non mi vuole alle Politiche". Mi chiedo da cosa lo abbia dedotto. [@MikusRB]
.
Woodcock e Federica Sciarelli indagati per il caso Consip. Pare sia colpa loro se il PD ha perso in tutta Italia [@LVIX1]
.

Renzi: "Il caso Consip m'ha fatto perdere molti consensi". Invece con Verdini e Banca Etruria sfiorava il 51%. [@rostokkio]

.
Renzi: "io non penso che gli italiani siano una massa di deficienti". Più che altro se lo augura. [@antonio_carano]
.
"Sconfitto? Non mi pare", ha detto Renzi riferendosi al suo delirio di onnipotenza. [@antonio_carano]
.

Maggioni: "La Rai non avrebbe retto alla perdita di Fazio". Ma da quando uno zerbino é una struttura portante? [@zenocataway]

.
La Maggioni e tutto il cda della RAI sono riusciti a fare odiare FabioFazio dall'Italia intera. Complimenti a questi cerebrolesi.
.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.07.17 08:38| 
 |
Rispondi al commento

ArsenaleKappa):

I fedelissimi fanno quadrato: "Senza Renzi il PD non c'è piu". Tranquilli: anche con Renzi.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.07.17 08:16| 
 |
Rispondi al commento

Il problema dei migranti diventa più tragico di ora in ora, ma nulla fa l'Europa per affrontarlo salvo discorsi vacui e inutili che non si traducono in azioni di fatto e che in pratica ributtano tutto il problema sull'Italia.

Il M5S che da mesi propone soluzioni che ovviamente devono valere a livello europeo. Vogliamo fare 4 cose:
-1: occorre un finanziamento 'da parte dell’Europa' del sistema dei rimpatri. Quando Renzi diceva in Parlamento “La sx non deve aver paura della parola rimpatri” era uno statista. Lo dice il M5S è razzista. Vanno rimpatriati .

2: occorre un Piano Marshall per i Paesi africani, un Piano europeo, anche perché l’Europa l’Africa l’ha massacrata. Io in Africa ci ho lavorato, non ho conosciuto un solo cittadino del Congo che avesse voglia di lasciare il Congo, affrontare il deserto, la violenza, la morte in mare..Io ho chiesto in ogni modo di aumentare i fondi alla Cooperazione internazionale. Nel primo discorso che feci in Parlamento dissi “I fratelli africani devono stare a casa loro”.

-3: due anni e mezzo fa firmammo una richiesta per la modifica del Patto di Dublino, quel Patto (firmato nel 2003 da B, Ministro degli Interni Maroni col sostegno di Lega e AN) che prevede che i migranti siano accolti dal primo Paese dove sbarcano anche se vogliono andare altrove e la terza versione nel 2013 fu firmata da Letta sostenuto dal Pd.

-4: è stato o no un dramma il bombardamento della Libia? (B contro Gheddafi) ma c’è stata la spinta di Napolitano (csx) e il sostegno di Fratelli d’Italia. Dunque sono responsabili tutti. Si faccia ora un lavoro serio per la pacificazione della Libia perché finché la Libia sarà in questo stato, non ci sarà uno stop ai flussi migratori.

Io mi indigno perché quello che dico stasera lo sto dicendo in Parlamento da 3 anni. Abbiamo anche presentato atti che sono stati votati dal Parlamento.
..

Ma Renzi dei migranti se ne frega. L'unica cosa che lo interessa è vincere le elezioni.
Intanto attorno a lui si fa il vuoto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.07.17 07:53| 
 |
Rispondi al commento

c
E se il procuratore di Catania Carmelo Zuccaro segnala che qualcosa non va nella privatizzazione dei soccorsi delle Ong, negli sconfinamenti in acque libiche, nell’inspiegabile scelta dei soli porti italiani per gli sbarchi di natanti con bandiera del Belize, della Spagna, di Malta, e chiede che lo Stato sia presente sulle navi con la polizia giudiziaria per evitare che qualcuno faccia il furbo, ma anche per riuscire a beccare gli scafisti piantati sulle spiagge libiche e lieti di subappaltare gratis il lavoro alle benemerite organizzazioni, allora si attacca lui: zitto tu, certe cose non si dicono, se no la gente capisce.
E non si cambia nulla neppure sull’accoglienza, anch’essa privatizzata e in mano a enti caritatevoli, ma anche alle coop modello Buzzi & Carminati.
La marea dei migranti viene stipata in centri provvisori per visite e impronte, poi chi non è già fuggito viene spedito nei comuni, e lì i più si danno alla macchia perché sanno di non aver diritto all’asilo e di dover essere rimpatriati.
Milena Gabanelli aveva proposto di ricondurre l’accoglienza sotto lo Stato: usare i tanti mega-edifici pubblici vuoti (caserme ecc.), senza ingrassare i privati con affitti da strozzo. E lì identificare i migranti e, in attesa di espellere chi dev’essere espulso e di inviare ai comuni chi ha diritto a restare, insegnar loro la lingua e un mestiere, come in Germania, anziché lasciarli bighellonare e talvolta delinquere nei quartieri popolari, addosso agli italiani più poveri e spaventati alimentandone l’intolleranza e la rabbia.
Il ministro-sceriffo Minniti le rispose che era una soluzione “razionale, ma troppo costosa”. Così continuiamo con le soluzioni irrazionali che sembrano a buon mercato, ma in realtà sono infinitamente più care: come in tutte le altre emergenze (terremoti, frane, incendi), intervenire dopo costa il triplo che farlo prima.
Forse l’emergenza migranti è irrisolvibile, ma l’emergenza politicanti è risolvibilissima.
Alle prossime elezioni.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.07.17 07:49| 
 |
Rispondi al commento

b
“Chiuderemo i porti alle navi non battenti bandiera italiana”, minaccia il Viminale, ma tutti sanno che la pistola è scarica: la regola o la prassi che abbiamo sempre accettato è che le navi private delle Ong che “salvano” cioè prelevano i migranti anche in acque libiche devono fare rotta sui porti più “sicuri”: non certo quelli maltesi, tunisini, spagnoli o francesi, ma i soliti, quelli siciliani.
Basterebbe una sola nave respinta dall’Italia che vaga, carica di disperati, donne incinte e bambini allo stremo, per destare il giusto scandalo internazionale, come quella del film Exodus carica di ebrei scampati ai campi di sterminio e rifiutati da tutti.
Finché dura il trattato di Dublino-2, spensieratamente accettato dai governi di destra e sinistra, è il paese di primo approdo che deve farsi carico dell’accoglienza. Siamo prigionieri di una gabbia che noi stessi (anzi, i nostri sciagurati governi) abbiamo contribuito a costruire e nessuno ha interesse a scardinare. Il nostro peso specifico nella presunta Unione è quello di una piuma, vista l’incapacità dei nostri politici di fare politiche europee, dopo mille vertici con l’“emergenza immigrazione” all’ordine del giorno: arraffiamo posti, poltrone e strapuntini (la Mogherini-Moscerini responsabile della politica estera di un’Europa senza politica estera; Tajani presidente dell’Europarlamento) e continuiamo a contare come il due di coppe, salvo per la flessibilità sui nostri conti sfasciati e le nostre banche sbancate: elemosine elargite per arginare l’orda dei barbari populisti e tenere in piedi questa classe politica di incapaci che, dietro il comodo alibi dell’Europa matrigna, possono continuare a riempirsi la bocca di “solidarietà” e “accoglienza”, a scaricare i migranti sui sindaci affamati dai tagli, a demonizzare Lega e 5Stelle salvo poi parlare la loro stessa lingua.


segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.07.17 07:48| 
 |
Rispondi al commento

a
Marco Travaglio - Emergenza politicanti

Parole del governo sull’immigrazione: sulla Libia finalmente stabile e in grado di fermare gli sbarchi, ospitare centri di controllo e smistamento; sul raddoppio dei rimpatrii degli irregolari (inesistenti sia prima sia dopo il “raddoppio”); sull’Europa che “deve aiutarci”, anche se i trattati che abbiamo beotamente firmato e ratificato prevedono il contrario.
Parole dell’Europa sull’aiuto all’Italia e l’accoglienza condivisa per quote fra gli Stati. Parole anche ieri, dopo i 20 mila nuovi arrivi in Sicilia negli ultimi tre giorni. La Merkel, che in casa sua almeno il suo dovere l’ha fatto accogliendo un milione di siriani, afghani e limitrofi in due anni, dice “aiuteremo l’Italia, ci sta proprio a cuore questa necessità”. Il presidente della commissione Ue Jean Claude Juncker, a un’ora pericolosamente tarda del mattino, assicura che “Italia e Grecia sono eroiche e non possiamo abbandonarle”. Il premier spagnolo Mariano Rajoy promette “qualsiasi aiuto possibile all’Italia”. Ma il migliore è Emmanuel Macron, il gattopardo parigino creato in laboratorio per fingere di cambiare tutto lasciando tutto com’è, ultimo idolo dei nostri pidini che s’erano bevuti le promesse di un’Europa a tre teste Germania-Francia-Italia, anzi di un “asse Roma-Parigi”, che ci rispedisce al mittente 400 migranti a Ventimiglia e ci fa pure la supercazzola: “Noi sosteniamo l’Italia”, ma solo ai profughi con diritto d’asilo, mentre “l’80% sono migranti economici” e per loro non è previsto nulla, salvo la solita pacca sulla spalla e la solita mancetta per smazzarceli da soli.
Parole, parole soltanto parole che la dicono lunga su quanto conta in Europa il governo italiano, quello che ogni due per tre finge di “battere i pugni” come Fantozzi: zero.
E di quanto vuote suonino le ennesime giaculatorie delle nostre cosiddette autorità.
“Così l’immigrazione non è più gestibile”, scopre Mattarella nel suo periodico risveglio dal letargo.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.07.17 07:47| 
 |
Rispondi al commento

David Divad
In Italia abbiamo 7982 comuni (di cui 1095 governati dal PD), nei quali il PD ha 595 indagati e 156 arresti e in aumento giorno per giorno, per un totale di 751 esponenti. La domanda è ma chi cavolo li gestisce i conti in questi comuni con amministrazioni alla deriva?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.07.17 07:45| 
 |
Rispondi al commento

Altro che porte chiuse: dentro altri cinquemila

La Francia si sfila, dall'Europa solo parole: resta sulla carta il blocco dei porti. E ora sbarchi anche sulle spiagge turistiche

Stanti le attuali regole non c'è modo di fermare l'ondata che, complice la bella stagione, ingrossa giorno dopo giorno grazie all'inerzia dello Stato. Vertici, dichiarazioni e minacce cadono nel vuoto. Il neo presidente Macron, dopo avere blindato nei giorni scorsi la frontiera di Ventimiglia, ieri è stato chiaro: la Francia aiuterà l'Italia ma solo per i profughi che fuggono dalla guerra, non per quelli economici che rappresentano il 95 per cento degli arrivi. Come dire: affari vostri, teneteli tutti in Italia.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 01.07.17 07:37| 
 |
Rispondi al commento

Cona, protesta degli immigrati per l'arrivo di due pullman: ex caserma da tempo affollata


Circa una cinquantina di richiedenti asilo stanno protestando dalle prime luci dell’alba di oggi davanti al centro di accoglienza di Cona (Venezia). I migranti hanno deciso di bloccare l’accesso alla struttura non appena sono arrivati due pullman contenenti un centinaio di nuovi ospiti. La protesta sarebbe quindi sorta autonomamente a causa del sovraffollamento del centro che a oggi conta circa 1400 ospiti.

*************

Che bello..... i cladestini fanno il lavoro che dovrebbero fare gli italiani.....

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 01.07.17 07:35| 
 |
Rispondi al commento

2
Le emergenze di solito sono temporanee, Renzi le ha rese croniche.
Al Parlamento europeo il gruppo Efdd - MoVimento 5 Stelle ha presentato una interrogazione alla Commissione europea - a prima firma Laura Ferrara - nella quale si denuncia la scelta delle coste italiane come approdo finale di tutte le navi presenti nel Mar Mediterraneo. Se i migranti vengono salvati da una nave che porta la bandiera di altri Stati membri, allora la domanda di asilo deve essere presentata in quegli Stati. L'Italia non può sobbarcarsi la gestione di centinaia di migliaia di richieste di asilo che nella maggior parte dei casi non riguardano il nostro Paese ma sono dirette ad altri Paesi europei. Lo abbiamo detto in ogni sede. Renzi prima e Gentiloni adesso invece hanno negoziato in Europa sempre accordi anti-italiani. Se ci avessero ascoltato non saremmo arrivati a questo punto di non ritorno. Sono i cittadini a pagarne il conto.
Chiediamo il rispetto delle regole. L'immigrazione deve essere gestita, le leggi devono essere rispettate, così come i Trattati europei che prevedono la solidarietà fra gli Stati membri per la gestione delle emergenze. I partiti che hanno firmato accordi suicida devono andare a casa.


viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.07.17 07:34| 
 |
Rispondi al commento

1
Carla Ruocco (M5S)
Il 29 giugno l’imbarcazione “Rio Segura” del servizio marittimo della Guardia Civil, la polizia spagnola, ha tratto in salvo 1216 migranti.
Date un’occhiata alla cartina, il tratto in cui è avvenuto il salvataggio è equidistante sia dalle Baleari, isole spagnole, che da Salerno. Anzi, le Baleari sono qualche miglio più vicine. Mi chiedo, perché mai l’Italia si sta sobbarcando da sola questo esodo inarrestabile?
Renzi è politicamente responsabile del disastro immigrazione. Con il suo governo è entrata in vigore l'operazione Triton che autorizza le navi di 15 Stati europei a pattugliare il Mar Mediterraneo. Queste navi portano i migranti SOLO in Italia. I dettagli tecnici, tra cui le modalità di sbarco di queste operazioni congiunte, sono contenuti nel piano operativo dell'operazione stessa. Purtroppo il documento non è pubblico. Si deve fare trasparenza. Vogliamo capire perché i migranti arrivano solo nei porti italiani, quando invece spesso il porto più sicuro è quello maltese o tunisino. Stessa modalità viene seguita dalle ONG che operano nel Mar Mediterraneo: i migranti soccorsi vengono sbarcati SOLO nel nostro Paese. Da quando Triton è entrato in vigore - il 1 novembre 2014 - sono sbarcati nel nostro Paese ben 413.000 migranti.
Nel 2017 (fino al 28 giugno) sono arrivati 78.756 in Italia, 8.975 in Grecia, 4.029 in Spagna. Sbarcano tutti solo in Italia. Quando dicevamo noi che il piano voluto da Renzi era insostenibile e avrebbe trasformato l'Italia nel campo profughi d'Europa ci accusavano di essere razzisti, ma i dati dicono che avevamo ragione: rispetto al 2016 quest'anno si registra il 26% in più di arrivi. Se continua così quest'anno toccheremo il record assoluto di 230.000 sbarchi. Per l´immigrazione l'Italia ha previsto 4,6 miliardi di spesa, 1 miliardo in più rispetto al 2016.
Anziché mandare lettere a Bruxelles, Minniti chieda conto degli errori che il Pd al governo ha commesso.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.07.17 07:33| 
 |
Rispondi al commento

@ Nicola Crocco

-quack quack- se li è guadagnati onestamente col suo lavoro, come il compagno PeppeGrillo.
Nicola Crocco (tris-nipote di carmine), Rionero in V. 01.07.17 03:05 |

***************

Hai proprio ragione, tutti e due, onestamente, hanno guadagnato soldi pubblici......

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 01.07.17 07:15| 
 |
Rispondi al commento

Siamo vicini alle elezioni ,ne abbiamo diversi segni. UNA MIA CONOSCENTE ANZIANA IERI,MI FA VEDERE UNA LETTERA DELL'INPS CON LA QUALE LA SI INFORMA DI AVER DISPOSTO UN AUMENTO PROVVISORIO SULLA SUA PENSIONE DI 507,00 EURO ,MOTIVAZIONE "BASSA PENSIONE ". A parte che non tutte le basse pensioni corrispondono anche a soggetti bisognosi bensì a persone facoltose ma che hanno pagato pochi contributi, ma tralasciando ciò, gli ultimi governi non sono mai stati teneri con pensionati al minimo,o altre categorie disagiate come portatori di disabilità. Da questo ergo..che siamo vicini alle elezioni !

temistoclec23@libero.it 01.07.17 06:58| 
 |
Rispondi al commento


APPELLO

Il compenso di Fazio di 11,2 milioni di euro, da erogare in quattro anni, ha fatto indignare tutti. Soldi pubblici che arricchiscono ancor di più, il già ricco compagno Fazio.

Non guardate RAI 3 e boicottate i programmi di Fazio e della giullare piemontese, anche lei super pagata per dire due o tre stronzate.

Se nessuno guarda più Fazio, probabilmente, le cose cambiano.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 30.06.17 21:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AGRENZIA in RETE?
Esiste già...Agenzia delle Entrate.
Deve essere però accessibile a tutti i cittadini.
Il Precompilato la grande buffala del Bischero..."20 milioni di poensionati potranno fare la dichiarazione in rete".... hahahha... non ci sono riuscito neppure io,che qualcosa me ne intendo!
Cari amici finchè avremo la figura del "commercialista", dei "CAF" intermediari per far perdere tempo e far pagare al cittadino,quando esiste l'Agenzia delle ENTRATE,è TUTTO ASSURDO!
Una presa per i fondelli!
Partendo poi dal principio "pagare per pagare le tasse" solo un cittadino rincoglionito può farlo.
Carissimo stato strozzino.... mi devi dire tu cosa debbo pagare...perché volendo i dati li hai in una BANCA DATI,basta schiacciare un pulsante(Serpico)e tramite il CF si sa tutto.
Solo se iol cittadino ritiene che i dati ricevuti siano falsi,potrebbe rivalersi tramite le commissioni tributarie(abolite).
No proprio non ci siamo..il fisco ha i mezzi per gli accertamenti,li adoperi senza guardare in faccia nessuno.
Invece purtroppo "equitalia" che non è stata abolita,ma gli è stato solo cambiato il nome,tanto è vero che i "dirigenti" sono sempre gli stessi e con una normativa ancora più stringente per il cittadino,è solo vessatoria nei confronti del contribuente.
Quindi dove vogliamo andare con questo sistema.

5* 30.06.17 21:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per chi è interessato ai vaccini, questo servizio è imperdibile:

12 sporchi vaccini:
https://www.youtube.com/watch?v=H4_oSN4QgB4

Gian Paolo ♞ 30.06.17 20:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il prox post spetta di diritto al simpatico nottambulo Alex che offre una nitidezza superiore.
:O

Margareth 30.06.17 20:16| 
 |
Rispondi al commento

http://bit.ly/2typWdq

4 anni luce 30.06.17 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi le ha dato la laurea? Sentissi un ragioniere parlare così non gli affiderei neanche 10 cent. Figuriamoci ad un cosidetto prof. ordinario. Poveri i suoi studenti. Usando mooolto la fantasia per capirla, le sue idee sembrerebbero condivisibili. Il guaio è che sono fumose, senza niente di concreto dentro.

Michele ., Grottaglie Commentatore certificato 30.06.17 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Summit a Tallin: per quelli duri di comprendonio e che si rifiutano di capire, l'Europa dirà chiaro e tondo che i migranti che gli italiani vanno a prendere e a traghettare dalle coste libiche, col cacchio che verranno trasferiti fuori dall'Italia

Ossur.innavoig 30.06.17 19:53| 
 |
Rispondi al commento

SOLO IN TOSCANA

Nel 2017 il sistema di sorveglianza della Regione Toscana ha registrato 10 casi di meningococco di cui: sei C, due B e due Y.

Nel 2016 sono stati 40 i casi complessivi registrati, di cui: trenta C, sette B, uno W, uno Y ed un caso non tipizzato.

Nel 2015 i casi complessivi sono stati 38 di cui: trentuno C, cinque B, uno W, ed un caso non tipizzato.

*******

Nel 2015 sono morte sette persone: sei che avevano contratto il ceppo C e una per il ceppo B.

Nel 2016 sono morte sette persone, tutte per il ceppo C.


Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 30.06.17 19:38| 
 |
Rispondi al commento

La lega ha preparato il piano B per l'uscita dall'euro,
Il movimento che sta facendo ?
E poi vuoe uscire o non vule uscire.
Il referendum ?
Un caz..ta

https://www.youtube.com/watch?v=_gj3bwKkQLk

Nic 30.06.17 19:18| 
 |
Rispondi al commento

"Banche Venete: pene per i manager, risarcimenti per i risparmiatori".


Soprattutto pe' i manager, so' perfettamente d'accordo......


http://todaylife.org/wp-content/uploads/2016/08/rocco-siffredi-condom.jpg

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.06.17 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera. ma che era questo attacco? Apparentemente una buffonata, ma lascia sconcertati: tutto bloccato, possibile? ma 'sti signori sono tracciabili???

Lino P. Commentatore certificato 30.06.17 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Mah, rega', dev'esse stato quer pornografo de Fiano, a architetta' 'a faccenda der "redirecting" ar sito porno...(c'ha in testa solo 'na cosa....)


https://www.youtube.com/watch?v=ZzCMHnu6lvY

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.06.17 18:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la prima cosa da fare è avere un testo unico fiscale snello e semplificato.

Marcello C. 30.06.17 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Quando si parla di fisco casca l'asino. La visione descritta e' ancora del tutto italiana. Guardiamo all'estero. Il forfettario cioe' basta pagare una % sull'incassato meno una % di spese, funziona su quasi tutte le aziende fino a tre dipendenti e questo in paesi evolutgi perche' in italia farlo monco con venduti tirati al minimo cosicche' nessuno lo utilizza? Perche' %di spese cosi basse? Per quanto riguarda il "semplificato" dove sta questa semplificazione se una ditta deve presentare cinque dichiarazioni iva, dichiarazioni dei redditi stellari tre differenti modi di invio telematico etc etc e una contabilita' che impegna per essere reale 8 ore al giorno? Sarebbe giusto chiamarla exsemplificata. Per quanto riguarda l'ordinaria e' semplicemente una contabilita' che difficilmente riflette la realta'. Va anche sottolineato che ormai esistono migliaia di imprese che le tasse non le pagano perche' gestite da nullatenenenti magari con un permesso di soggiorno scaduto. Che fare? Aumentare i forfettari mettere un minimo di tasse che se impagate si chiude d'ufficio l'attivita', modificare i compiti della guardia di finanza rendendoli contabili non piu' militari tagliare in pochi anni la burocrazia rendendola piu'semplice e snella. Eliminare la paura degli sbagli formali e iniziare l'attivita' di una ditta dando un dato al futuro contribuente: quanto ci si aspetta di tasse dalla sua attivita' non piu' quindi una sgradita sorpresa. Inoltre andrebbe aumentata l'irpef e eliminata l'irap. Poi un nuovo capitolo le tasse all'inizio attivita' vanno ridotte. Non solo rimodulando quanto c'e' ma mooolto di piu' mi aspetto dal M5S: VANNO LIBERATE LE ENERGIE DEI GIOVANI IN PICCOLISSIME AZIENDE che crescono nel tempo. Era l'invidia della germania degli anni 70 ma sono riusciti a distruggere questa energia italiana che va di nuovo agguantata e fatta crescere.

edi 30.06.17 17:31| 
 |
Rispondi al commento

riflessione riguardo gli occhi di certi peronaggi che seggono i seggi....


" ci sono gli occhi che un qualunque medico di base riconoscerebbe per cocaina.... poi con l cocaina si ragiona tipo "corona" non si ragiona come Cavour.

occhi di vetro 30.06.17 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Questo post sembra una traduzione di google dal tedesco e risulta molto raffazzonato.
L'autore non parla della eccessiva pressione fiscale che grava sulla micro impresa, quella cioè che tassa la fatica del lavoro di impresa o intellettuale, e che non grava sulle grandi rendite del mercato, cioè quei soggetti che in nome della concorrenza di beni e servizi (anche fiscale) tra stati, possono ricattare ogni singola economia. Si parla di fantomatiche piattaforme tecnologiche che dovrebbero sostituire la consulenza, in un paese con una legislazione fiscale e civilistica caotica, che mette alla prova fior di specialisti, facendone sempre una casistica a se stante. Per esempio, ci vuole un consulto a tre, per definire se il tal ricavo è da assoggettare ad iva o al regime di inversione contabile, o se una caldaia o un tramezzo siano o no detraibili in caso di ristrutturazione o risanamento conservativo di una abitazione.
Secondo l’autore l’amministrazione dovrebbe disporre di uno strumento telematico che possa garantire al funzionario la giusta quantificazione dell’imponibile, quando in realtà i contribuenti o gli intermediari sono vessati da continui obblighi di comunicazioni digitali all’Agenzia Entrate, che vanno dalla quantificazione del patrimonio mobiliare e immobiliare, (consistenza e operazioni sui conti correnti su tutto) a tutte le fatture attive e passive emesse o ricevute dal singolo contribuente.
L’Agenzia delle Entrate è bulimica di dati, ma non li utilizza.
La realtà è che sui piccoli ormai c’è più poco da tassare, e l’azione dell’Agenzia delle entrate sta diventando antieconomica, mentre per la grande impresa internazionale, permane uno stato di paradiso fiscale permanente, certificato dai bilanci che depositano ogni anno alle varie autorità di controllo e dagli studi OSCE con pressione fiscale sotto l'1% del reddito.
La parte finale del post poi risulta incomprensibile, perché rimanda forse a domande non contenute nel testo.

Barone Piovasco, Rondò Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 30.06.17 16:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poi se elaboriamo i quesiti del programma elettorale da votare su Rousseau, su questi post, composti nel 90% dalle solite descrizioni di fatti che abbiamo già sotto gli occhi non andiamo da nessuna parte.
Tutti noi amiamo i pasticceri trotzkisti degli anni 50 ma, oltre a vederne fallire quotidianamente, non ci entusiasmano certe metafore dolcemente semplicistiche. Dove sono le proposte, nuove, serie, concrete, fattibili, oltre alle solite udite da decenni nelle comparsate tv di Prodi, Berlusconi,etc. etc. sino ad arrivare a Renzi?

A L., roma Commentatore certificato 30.06.17 16:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Art. 1 cost:
L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

Non sta scritto:

L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro DIPENDENTE

Pertanto:
In luogo di una no-tax area (come fatto all'estero) si dovrebbe istituire una no-tax-e-adempimenti area per tutti coloro che lavorano e le loro famiglie quando lavorano per aiutare (concetto di impresa familiare) .

Questa modalita' di lavoro e' tipicamente "latina" e va valorizzata in antagonismo con la concezione anglosassone fatta di grande capitale e tanti lavoratori privi di capitale.

Pertanto: nessuna tassazione sui lavoratori autonomi singoli e le loro famiglie fino alla dimostrazione di superare una soglia di reddito , con controllo come esposto sotto .

Si ottengono vari benefici a livello di economia generale e di semplificazione delle procedure .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 30.06.17 16:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

riflessione su banche e cittadini...

se il cittadino fallisce arriva equiTaglia o similares....

se la banca fallisce arriva il governto piddimerda che prende i soldi fatti con equiTaglia e li regala alle banche....

proprio vero che la legge è uguale per tutti!

ma se una banca è una azienda con fine di lucro allora perché non deve essere trattata uguale come una ditta di un comune cittadino?

paragoni 30.06.17 16:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Variazione del rapporto capitale / lavoro ottenuto dalla tecnologia

Questo aspetto e' difficile da percepire ed uso l'esempio del barbiere.

Perche' chiudono gli artigiani ed aprono le grandi compagnie (J.L.David ed altri) sopratutto nei centri commerciali sfruttando giovani sotto-pagati che non potranno mai avere un futuro lavorativo nel settore ?

Perche' disponendo di capitali sono in grado di superare quelle BARRIERE ALL'ENTRATA poste dal fisco e dalle regole ai singoli:
-cio che per un singolo rende NON CONVENIENTE lavorare lo rende conveniente a chi dispone di capitale.

Ecco la perversione che il PD (da Vincenzo Visco a Padoan) mai hanno capito:

PIU' REGOLE CREI PIU' FAVORISCI IL CAPITALE CONTRO IL LAVORO

Nel prossimo commento LA PROPOSTA

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 30.06.17 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse, nella relazione del Professore mi sfugge qualcosa, ma mi sembra di ricordare che esiste già un sistema, per i cosiddetti contribuenti minori, di assistenza online per gli adempimenti contabili. Sarebbe utile approfondire se il sistema ha preso piede e da quanti viene utilizzato. In ogni caso, in linea di principio, sarei favorevole a qualsiasi sistema che liberi i piccoli contribuenti dalle quotidiane vessazioni alle quali sono sottoposti dal sistema fiscale attuale. Di sicuro, in questi ultimi anni abbiamo assistito invece alla nascita di un nuovo soggetto tra l'Agenzia e il contribuente, vale a dire l'intermediario abilitato il quale, senza rimborsi dall'agenzia trasmette tutta una serie di informazioni e pagamenti su canali telematici ai funzionari dell'Agenzia che, grazie a questo lavoro intermedio si trovano sgravati di una serie enorme di adempimenti.

maurizio strano 30.06.17 16:11| 
 |
Rispondi al commento

In italia il segreto bancario NON C'E' PIU' .

Dal 2014 TUTTE le transazioni bancarie vengono girate al MEF .

Si implementa:
-big data (parolone per dire dati strutturati in modo complesso ) in un database molto grosso e dalla valenza sia SQL che reticolare (mio mestiere e vi garantisco che si puo' fare)
-programma di intelligenza artificiale per la ricerca delle anomalie intese come rapporto reddito dichiarato / disponibilita' rilevate .

Ecco il senso dell'uso di un corto-circuito: si controlla l'inizio e la fine e si trascura tuto quello che c'e' in mezzo .

Il controllo e' automatizzato , il cosa fare dopo no .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 30.06.17 16:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il professore non sa nulla di tecnologia (computers) e lo si capisce nella sua ottica di voler automatizzare le relazione CHE OGGI ESISTONO invece di attivare corto-circuiti che oggi sono possibili ma non esistono .

Come ho gia scritto il primo punto e' equilibrare l'imposizione sulla metodica del rapporto capitale / lavoro di oggi che e' diverso da quello degli anni 50 .

L'esempio che fa della pasticceria e' obsoleto.

Fatto il primo passo (che si puo' fare a parita' di gettito ) si impostano i controlli via computer .

Seguono esempi .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 30.06.17 15:56| 
 |
Rispondi al commento

E' tutto molto interessante quel che scrive il professore. Resta il fatto però che il bottegaio che si trova in difficoltà farà di tutto per non pagare l'irpef e l'iva che ritiene in quel momento oppressiva per la sua esistenza. Basterebbe, se dichiarasse una situazione di sopravvivenza, che l'agenzia delle entrate gettasse uno sguardo sui suoi conti bancari per capire se il disgraziato (è proprio il caso di dirlo) se la passasse maluccio e non solo ma che coprisse le perdite dell'esercizio con i propri risparmi passati per una questione di dignità professionale al netto di spese voluttuarie non effettuate. Il fatto di mettergli davanti una dichiarazione belle pronta non risolve il problema comunque.

Franco Rattone, Biella Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 30.06.17 15:46| 
 |
Rispondi al commento

E sul 730, non dite nulla?

Rosa 30.06.17 15:37| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori