Il Blog delle Stelle
#ProgrammaScuola: Come innovare la didattica

#ProgrammaScuola: Come innovare la didattica

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 146


La Scuola va rinnovata e ripensata in modo da attuare strategie didattiche e pedagogiche innovative, in grado di coinvolgere attivamente gli studenti nella creazione delle conoscenze. Per raggiungere questo importante obiettivo vi chiederemo di scegliere tre priorità.

di Paolo Mottana, ordinario di filosofia dell'educazione Università Milano Bicocca

La scuola oggi presenta tanti elementi che hanno bisogno di essere trasformati. in generale l'educazione pubblica credo che debba essere un'educazione all'altezza delle esigenze dei bambini e dei ragazzi che vivono nel nostro tempo, e questo non è quello che accade. La scuola di oggi continua a tenerli imprigionati in spazi e in tempi, dovendo assecondare argomenti che non sono appropriati alle loro esigenze, ai loro desideri e alle loro possibilità.

Occorre intervenire anzitutto perché la scuola diventi un luogo dove non solo la dimensione cognitiva, ma la dimensione fisica, le dimensioni emotive, le dimensioni immaginative, le dimensioni creative, trovino il loro spazio. È necessario chiudere una fase in cui abbiamo, per così dire, messo da parte bambini e ragazzi rispetto alla vita sociale, e ricondurli invece a entrare in contatto con la vita reale, perché è soltanto quando si entra in contatto con la vita reale, con altre generazioni, quando si entra in contatto con esperienze autentiche che bambini e ragazzi si sentono effettivamente motivati, si sentono coinvolti, possono per così dire vivere delle autentiche passioni per quello che fanno.

Bisogna andare nella direzione di una educazione diffusa, cioè un'educazione in cui tutta la società si sente responsabile, dove la presenza di bambini e ragazzi nel mondo torna ad essere protagonista. Perché noi purtroppo abbiamo perso il loro contributo, abbiamo perso la loro vitalità, la loro freschezza, la loro spontaneità, le loro capacità chiudendoli in luoghi dove tutto questo viene soffocato.

Abbiamo bisogno di aiutare gli educatori e gli insegnanti a ritrovare il gusto di una professione che purtroppo chiusa nelle mura anguste della scuola finisce per essa stessa a spegnersi. Aiutandoli a muoversi nel mondo e a trovare le opportunità, le occasioni, dove il loro stesso sapere venga per così dire chiamato il gioco. Quindi si tratta di un movimento complesso, che rovesci un po' le gerarchie che sono state per così dire impiegate fino ad oggi, le gerarchie che vedono un sapere organizzato frantumato in discipline, rinchiuso in luoghi dove ci sono le gabbie di discipline, di normative, di valutazioni, che costringono questo sapere a perdere il suo potenziale di interesse, di curiosità, e invece riportarli nella vita reale.

Per tutto questo abbiamo bisogno di una nuova formazione per insegnanti e docenti, che faccia leva davvero sulla loro capacità di stare insieme ai ragazzi. Non come controllori, non come giudici, non come agenti di sicurezza, come spesso accade, ma come compagni di un attraversamento dell'esperienza della vita. E la vita è estremamente varia, è un'arnia infinita di occasioni, di opportunità, di esperienze straordinarie. Ma non possiamo più confinarle all'interno di uno spazio così ristretto come quello della scuola.

Abbiamo bisogno di aprirci al territorio, di aprirci a tutti quegli agenti sia pubblici che privati che possono contribuire a offrire delle opportunità, e anche a ricostruire il profilo stesso di quartieri, delle zone, delle città. Perché bambini e ragazzi possano di nuovo ricominciare a solcarli ad essere presenti in essi attraverso un sistema di trasporti adeguato. Abbiamo bisogno di una formazione di educatori ed insegnanti che cambino il loro profilo esclusivo da esperti disciplinari, e diventino, per così dire, degli organizzatori di esperienze.

L'apprendimento avviene attraverso l'esperienza, non avviene attraverso alcuna memorizzazione di qualcosa obbligata da qualcun altro, l'apprendimento che io chiamo “apprendimento per sottomissione”. Non c'è bisogno di sottomettersi a nulla, c'è solo bisogno di gustare le infinite opportunità che la realtà ci offre. Da questo punto di vista certamente anche le tecnologie possono avere un ruolo, che non deve essere semplicemente di lubrificazione per imparare, ma un modo per scoprire, per essere creativi.

Ci sono tecnologie che ci aiutano a riprendere il mondo, rivederlo ad analizzarlo, ci sono tecnologie che ci aiutano ad acquisire conoscenze, ci sono tecnologie che però possono anche diventare un alibi per non occuparsi direttamente della realtà. E quindi le tecnologie devono essere un oggetto su cui esercitare un'attenzione critica, da somministrare secondo la dovuta calibratura, rispetto all'importanza che invece l'esperienza autentica, reale, diretta, carnale nel mondo può avere.

Credo che l'educazione diffusa, che per il momento ancora è soltanto abbozzata in qualche esperienza sperimentale, possa diventare per il futuro la strada da prendere. Occorre qualcuno che dalle posizioni in cui si decide come funziona l'educazione nel nostro mondo, prenda delle decisioni in questo senso. Ci aiuti a liberarci da quei sarcofagi che sono le strutture scolastiche, dentro i quali purtroppo noi abbiamo deciso di confinare una parte così importante della vita umana. E tanti soggetti che possono invece contribuire, con il loro lavoro, con la loro meraviglia, con la loro capacità ancora non contaminata a rendere migliore.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

21 Mag 2017, 10:57 | Scrivi | Commenti (146) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 146


Tags: didattica, istruzione, mottana, Scuola

Commenti

 

Montessori Forever !!!! Abbraccia tutto quello che noi genitori vorremmo per i nostri figli, libertà, espressione, sicurezza di se, Imparare secondo le propriè possibilità e propensioni, altruismo. Se solo questa Italia capisse che la migliore pedagogia del mondo (detto da tutto il mondo ed anche da Freud) e la più attuale anche se pensata nel 1900 è tutta Italiana, forse potremmo sperare di essere un popolo milgiore, almeno pe ri nostri figli. Andate a vedere "psicogeometria" e "psicoaritmetica". Professoroni di Matematica sono rimasti increduli di come una donna del 1900, avesse ideato un modo così "bello" per i bambini per imparare le scienze. Guardate chi ha fatto scuole Montessoriane e cosa è diventato. Chiedete comenti a chi le ha fatte ed ai loro genitori. Vedrete un'altro mondo ....

Sergio Zanoli 24.05.17 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Questo messaggio si rivolge alla persona avente bisogno di prestito per affrontare le difficoltà finanziarie per uscire dal vicolo cieco che causano l'economia al giorno d'oggi. Siamo in grado di farvi prestiti in tutti i domini o che siate e con condizioni che vi faciliteranno la vita e un tasso annuale da partire dal 2%. se avete bisogno di prestito non esitate a contattarle per ulteriori informazioni sulle nostre condizioni.

Personale Mail: piombiipatrizia@gmail.com
Invia la nostra azienda loanprivate.invest@gmail.com
ecco il nostro numero di WhatsApp: +33755015299

Grazie e buona giornata.

Piombi 24.05.17 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Io sono sandra grazie Josina Gomez posso ottenere un prestito di 200.000 euro con un tasso del 2% in 72 ore bonifico bancario ho avuto difficoltà a credere sono stato truffato più volte tutti questi documenti sono approvati in Europa America Asia e certificano perché le imprese europee signora Gomez vi offre qualsiasi tipo di prestito per il vostro progetto di viaggio finanziamento progetto , si prega di studiare nelle Università di contatti si sarebbe non essere delusi dalla posta prestitobancario2017@gmail.com

sandra alexandri Commentatore certificato 24.05.17 08:01| 
 |
Rispondi al commento

E' SCONCERTANTE IL LIVELLO DI CIARLATANERIA DELL'ENNESIMO PROF. DELL'UNIVERSITA' CHE STRAPARLA DI CIO' CHE NON CONOSCE E PRATICA E SOGNA UNA SCUOLA CHE GIA' ESISTE: QUELLA ATTUALE, DISTRUTTA DALLA VUOTAGGINE DI UN PEDAGOGISMO PAROLAIO PER ANIME BELLE, FONDATO SULLA PANACEA MIRACOLISTICA DELLA 'CREATIVITA'' SENZA CREAZIONE, IN PRATICA SULL'IGNORANZA GALOPPANTE DI OGGI, ALL'AMERICANA.

EDOARDO ZAMARRA 23.05.17 23:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il piu valido riferimento per individuare gli obiettivi della pubblica educazione resta la Costituzione:
art. 3 "È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese"
Articolo 34
"...I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso."

Da questo riferimento si capisce che istituzionale obiettivo della scuola pubblica è quello di essere il mezzo con cui i cittadini possono colmare le difficoltà derivanti dalla loro condizione sociale di nascita e conseguire l'affettiva egualgianza di esercizio dei diritti.

Stante quanto sopra la scuola pubblica per essere tale mezzo deve adottare un metodo che permetta di superare le condizioni di contesto dei discenti, propongo di consderare l'applicazione della teoria della zona di sviluppo prossimale di Lev Vykoskij.

Luigi D., Roma Commentatore certificato 22.05.17 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Francescani lo si è per ideologia e per atti e la 'chiesa cattolica' non è ne per ideologia ne con i fatti.

Saluti

Maurizio

Maurizio Bag, Varedo Commentatore certificato 22.05.17 10:14| 
 |
Rispondi al commento

S. Francesco è patrimonio di tutti e se i cardinali invece di sentenziare si vestissero col saio e abitassero in una grotta lo onorerebbero meglio. E’ mai possibile che ogni parola espressa da Grillo venga soppesata con un Codice in mano? Anche i cardinali non sanno più a che Santo votarsi…

Franco Mas 22.05.17 10:04| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

a Biscottoni je' partita la "brocca"...

vole anda' a vota' er 24 settembre.....

ma er vitalizio per i nuovi "eletti" non scatta il 17, una settimana prima?

a vabbe', vuole beneficiare anche i "suoi" neofiti

Er Caciara ..... Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 22.05.17 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Se non ricordo male non c'era qualcuno che si definì "l'unto del signore"? E nessuno l'aveva ripreso....Secondo questo "monsignore" definirsi francescani bisogna avere la tonaca...Ricordiamogli il detto che l'abito non fa il monaco!!

Stefano M., Trento Commentatore certificato 22.05.17 10:03| 
 |
Rispondi al commento

http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/
la scuola è formazione e dunque il futuro di tutti, i giovani ben formati sono la fortuna DI UNA NAZIONE E DDI NOI TUTTI

anna quercia, piancogno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 22.05.17 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti e per nessuno

Con tutti i problemi che abbiamo da risolvere chi si fissa sulle vaccinazioni è completamente idiota.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 22.05.17 09:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E manterrete l'obbligo di 12 vaccinazioni? Oppure, visto il trend attuale e la spaventosa epidemia che sta falciando la popolazione, estenderete l'obbligo fino all'università?

Ivan Z. Commentatore certificato 22.05.17 09:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In generale tutto condivisibile, ma per me resta un dubbio che condizionerà la mia scelta di votare M5S o no: il movimento al governo finanzierà solo la scuola pubblica Si o No? Il Si mi avvicina ancor di più il no mi allontana definitivamente. E come me tanti!

luigi C., undefined Commentatore certificato 22.05.17 08:44| 
 |
Rispondi al commento

SARA’

Al di la delle discutibili critiche che vengono dai partiti politici e da parte di una certa chiesa,è un fatto che il M5S sia l’unica entità che ha dato prova di interessarsi davvero al bene comune.
Le battaglie per l’acqua pubblica,per l’ambiente,per una gestione oculata dello smaltimento dei rifiuti,contro le infrastrutture faraoniche ed inutili,la corruzione,i finanziamenti illeciti ai partiti,i soprusi operati da Equitalia nei confronti dei cittadini o le denunce contro le malefatte bancarie ai danni di ignari risparmiatori.
San Francesco oppure no è un fatto che comunque il M5S abbia del tutto rifiutato i rimborsi elettorali coi quali i partiti hanno fatto di tutto,dalle campagne elettorali a suon di cene e regalini,alle indubbie operazioni di partito per sistemare i “fedeli” alla tradizione.
E vogliamo parlare delle battaglie contro i vitalizi,contro le pensioni d’oro ne avevate mai sentito parlare prima dell’approdo dei 5S in Parlamento?
E chi si è “spogliato” di una parte dello stipendio per istituire un fondo per le microimprese,qualcuno del pd o di fi?
Chi tratta temi inerenti alla povertà,allo sfruttamento dell’immigrazione,alle guerre per procura forse i dirigenti del pd con le cene leopoldiane da mille euro cadauno?
Beppe Grillo non sarà S.Francesco ma cari opinionisti,giornalisti,professori,vescovi e capi partito quando criticate il reddito di cittadinanza proposto dal M5S provate a chiedervi cosa davvero avete fatto voi per i poveri e a quanto rinuncereste per aiutare gli altri?
Il silenzio a mio avviso è più dignitoso.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 22.05.17 08:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe ha detto che siamo i nuovi francescani. Il cardinale Parolin, ha detto che nessuno può paragonarsi a San Francesco.
Ma i Gesuiti, si paragonano a Gesù?

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 22.05.17 08:35| 
 |
Rispondi al commento

I professori universitari si lamentano che gli studenti non sanno scrivere in italiano, non di certo che sono carenti in senso critico. La CITTADINANZA si forma attraverso proposte come questa di Paolo Mottana. La difficoltà consiste nel realizzare un tale modello in una società ADULTOCENTRICA che difficilmente "mollerà l'osso" di una scuola strutturale a se stessa.

manu t., verona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 22.05.17 08:35| 
 |
Rispondi al commento

...La polizia mandata a controllare..........A controllare gli italiani.......!!!!!!!


http://www.ansa.it/veneto/notizie/2017/05/21/si-inaugura-moschea-residenti-protestano-mangiando-porchetta_14d0d270-c0d7-4673-9a22-eca2f24b2ef3.html

Tony 22.05.17 08:25| 
 |
Rispondi al commento

Una "Blended learning" ampliata attraverso il coinvolgimento esperenziale/cognitivo/culturale/sociale della comunità di appartenenza sostenuta da un vero reddito di cittadinaza che salvaguardasse i docenti attuali permettendogli di integrarsi in questo sistema con i modi e i tempi che riterrebbero più opportuni.

Riccardo S. Commentatore certificato 22.05.17 08:04| 
 |
Rispondi al commento

A qualcuno non basta che Beppe si stia occupando del Movimento senza avere nessun ritorno economico.
Vorrebbero che si spogliasse anche di ciò che si è guadagnato, lavorando durante la sua vita.
Io dico a costoro sono degli ingrati, sono persone piene di pretese, abituate a vivere a spalle altrui, che non sanno apprezzano quello che Beppe sta facendo.
Devono scomparire. Andate a scrivere su Bob e votate per il rignanese o per il nuovo centro destra. Questi partiti hanno il merito del disastro italiano, che non si è ancora pienamente concluso, ma ci stiamo arrivando, abbiamo davanti l'esperienza della Grecia.

Rosa 22.05.17 07:55| 
 |
Rispondi al commento

.Non mi pare che Grillo si sia paragonato a San Francesco che aveva del suo e lo dette ai poveri.
Mi pare invece che abbia detto che i 5stelle sono francescani perché prendono quello che hanno e ne danno parte ai piccoli imprenditori in difficoltà.
Ma la Chiesa pretende di avere un monopolio sui santi e guai a chi glieli tocca! Meglio sarebbe che certe eminenze come il Cardinal Bertone, quello dall'attico grande 800 mq, o certi preti come don Edoardo Scordio di Crotone che si è impossessato di 150.000 euro dei migranti, si comportassero più in modo francescano o almeno che si vedesse il Papa intervenire con rapidità su certi comportamenti non propio encomiabili, invece di polemizzare sull'aggettivo 'francescano' usato da Beppe Grillo in modo del tutto proprio, come sarebbe proprio di ogni persona di buona volontà che vuol fare cose buone.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.05.17 07:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo governo, bis-renziano, ha proprio in odio la democrazia, che è informazione, convincimento e partecipazione. I modi con cui procede sono la disinformazione, il decreto, il voto alla fiducia, l'imposizione, la minaccia, la calunnia, la querela e l'intimidazione, che non sono mai stati i metodi di un sistema democratico quanto quelli di un sistema totalitario. Anche sulla faccenda dei vaccini la cosa che offende di più è stata il modo dispotico con cui sono stati imposti con pene spropositate quali la sottrazione della patria potestà.
A fronte di questo, abbiamo un contr'altare costruito sulla depenalizzazione di ben 120 reati, sull'abuso della prescrizione e sui privilegi della classe politica, non tanto per sfoltire le carceri quanto per rendere impunibile una casta ormai sotto indagine permanente che non vogliono pagare il fio dei reati che fanno. Sempre più si delinea un sistema non democratico, essendo la democrazia prima di tutto eguaglianza di tutti nei confronti della legge, poi partecipazione di tutti alla cosa pubblica in modo soddisfacente per entrambe le parti e infine giusta correlazione tra comando legislativo e pena.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.05.17 07:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

correggo

* Professo-L-oni *

E non ho mai letto sul Blog di prese di distanza nette dai loro emeriti colleghi

A Riveder le Stelle - di Rousseau

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 22.05.17 02:54| 
 |
Rispondi al commento

Ps

Per il Nostro Programma scuola ci sarebbero diverse proposte di Legge molto interessanti elaborate dai cittadini in MoVimento su Rousseau e votate dagli iscritti

Il - Governo Tecnico - dei mitici professoroni ci ha portato ottime soluzioni .


antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 22.05.17 02:50| 
 |
Rispondi al commento

Evasione a macchia di leopardo

Numeri impressionanti che tuttavia sono la somma delle diverse realtà locali del nostro Paese, più che mai caratterizzato da fenomeni a macchia di leopardo in tema di evasione fiscale. E allora ecco che le anomalie più evidenti emergono al Sud, con Calabria e Sicilia in primis, ma anche all’estremo Nord Italia, nella piccola Valle d’Aosta, dove i contribuenti spendono in media 130 euro per ogni 100 euro dichiarato al fisco. Un dato che non può che spiegarsi con quella zona grigia riconducibile a una sospetta evasione. Altri casi di studio sono quelli di Molise e Campania, dove il divario percentuale tra consumi e redditi dichiarati supera il 32%, contro il top raggiunto in Calabria con il 50%.

Cari Saluti

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 22.05.17 02:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel nostro Programma non possono mancare i seguenti punti :

- politometro e vincolo di mandato -

tu mi dichiari quanto possedevi in termini economici sul conto corrente e in termini di beni immobili ad inizio mandato

a fine mandato deve essere reso pubblico un resoconto nel quale posso vedere , controllare quanto il politicante ha incamerato - intascato nell'arco del mandato

nel caso in cui non abbia rispettato l'impegno preso all'atto della propria candidatura con il cittadino la prima penale sarà quella di non potersi ripresentare per un secondo mandato elettorale

è sottinteso che occorrono norme che consentano una giusta azione penale nei confronti di chi truffa il cittadino intascando illecitamente più di quanto gli spetterebbe per il ruolo Istituzionale per il quale si è presentato

Vincolo di mandato , come da proposta di Legge votata in prima sessione su Rousseau , occorre che ci si possa lavorare al più presto in piattaforma , in modo da portarla in parlamento

Argomento da affrontare con altre proposte di Legge , anche queste scelte in votazione per essere depositate dal nostro MoVimento in Parlamento , azioni istituzionali da presentare nel programma per la lotta all'evasione fiscale criminale
( quì alcuni dati )

- Una cifra compresa fra i 250 e i 270 miliardi di euro, un valore pari al 18% del PIL del nostro Paese. Sono i numeri dell’evasione fiscale in Italia, che si conferma uno dei cancri della nostra economia. Sulla base dell’ultimo rapporto 2016 dell’Eurispes, l’Italia avrebbe un PIL sommerso pari a 540 miliardi – a cui per dirla tutta ne andrebbero aggiunti almeno ulteriori 200 che non sono stati inclusi in quanto derivanti dall’economia criminale, per un totale di 740 miliardi – sui quali, considerando un livello di tassazione del 50%, l’evasione fiscale vale 270 miliardi. Numeri che fanno il paio con l’ultimo

Rapporto sull’evasione fiscale, pubblicato e basato su dati Istat, secondo cui il dato oscilla tra i 255 e i 275 miliardi di euro.

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 22.05.17 02:35| 
 |
Rispondi al commento

nessuna
forbice
avrà mai
ragione
di quel
per sempre
intessuto
dentro
*****
*****
Tell me now.
Tell me how
am I supposed
to live without
you.

canto finale da 2 soldi (anche in una celeste land) 22.05.17 01:01| 
 |
Rispondi al commento

NOTIZIA DELL'ULTIMA ORA

Non è colpa sua se Renzie è Renzie: al momento del concepimento, non si sono accorti che le ovaie erano scadute....

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 21.05.17 23:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

|||√
|||.....Con il PD lo Stato è sempre più simile ad uno strozzino, o meglio, più simile ad un ladro!! Per racimolare soldi da regalare alle banche Boschi e MPS /PD , comprare f35 inutili e dannosi, finanziare la mafia ''dell'accoglienza clandestini'', ecc.ecc......Miliardi che si perdono nelle voraci tasche del governo Renziloni....Per i furti del governo PD i miliardi li trovano sempre!! Ma non ci sono mai per le necessità del popolo italiano!!!

https://www.investireoggi.it/fisco/pignoramento-conto-corrente-cosa-cambiero-luglio-2-017/?_e_pi_=7%2CPAGE_ID10%2C8928666674

Tony 21.05.17 22:47| 
 |
Rispondi al commento

"Come innovare la didattica"?!...
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Chissà perché dobbiamo sempre “innovare”!... non ci rendiamo conto che questa è una fissazione logora ormai quanto quella della *crescita* economica?!...
Ogni cosa si innova da sé... se tutto intorno ad essa è un continuo cambiamento!... e... all'inverso... non possiamo decidere noi come innovare qualcosa... se non abbiamo deciso noi come innovare tutto ciò che di nuovo le gira intorno!...
Proviamo allora un altro testacoda...
Come insegnare l’innovazione!...
La risposta è semplice e immediata...
Basta descrivere la novità distinguendola dal già noto!...
Automaticamente la didattica ne risulterà *innovata*!...
Altre pretese metodologiche più complicate sono predicate solo da incompetenti ciarlatani! .-|||


Oggi si legge che Parolin, segretario vaticano, afferma che Beppe non può paragonarsi a San Francesco o giù di lì.
Io dico che tutti coloro che i occupano di poveri possono ritenersi francescani.
E questa presa di posizione da parte della chiesa fa pensare che anche a loro fanno comodo i poveri.
D'altra parte l'8 per mille lo ricevono anche per aiutare i poveri, che le parrocchie ospitano gli immigrati a 35 euro al giorno e che il buon parroco è stato elargito con 150.000 euro per gli aiuti spirituali impartiti.
Allora egregio segretario, avete paura di perdere dei poveri? Se non fosse così non vi esporreste in un modo così ridicolo, piuttosto avete pagato l'imu al Comune di Roma?
E che dire dell'Abate di Assisi che prima invita Beppe e poi lo critica?
Conclusione, dobbiamo considerarvi alla stregua degli altri partiti?
Dovunque troviamo interessi e guai a cercare di trovare soluzioni come per esempio per la povertà.

Rosa 21.05.17 21:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La polizia dice che se vedete un cane chiuso in una macchina in caso di forte calore, dovete scattare una foto del cane e della macchina prima di rompere il finestrino e liberare il cane. In questo modo, non sarete accusati di danni alla macchina e intanto date alla polizia le prove necessarie a trascinare il proprietario del cane davanti ai giudici.
Potreste copiare e incollare queste informazioni per impedire che questa crudeltà accada?
L'estate sta arrivando! 🐶🐕
Per favore, non condividete questo messaggio ma fate copia / incolla.

Er Caciara ..... Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 21.05.17 20:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Pd chiede più immigrati ma colleziona fischi e insulti

In 50mila al corteo per l'accoglienza. I dem vanno a caccia di consensi, dalla folla arriva la contestazione

************

Ci vuol davvero coraggio... in altri paesi avrebbero rischiato il linciaggio!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 21.05.17 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Sarà un avversario di Morra ma è bene che qualcuno legga http://www.iacchite.com/cosenza-2016-morra-un-politico-come-tutti-gli-altri/

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.05.17 19:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il solito argomento dei cattedratici universitari che vogliono dare il colpo di grazia a quel che resta della scuola seria. Trasformiamo lo studio e la cultura in divertimento e i docenti in accompagnatori per le gite. Ma che bravi


mi sembra un post che non dica nulla di preciso.un esercizio dialettico e basta.scusate ma credo serva molto di più ed entrando nel merito dei vari problemi legati alla scuola per come è concepita oggi.

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 21.05.17 19:46| 
 |
Rispondi al commento

perdonate la composizione e gli errori ma sono molto deluso e nervoso. Ma la gente dello Jonio seppellirà Morra e quelli del suo avanspettacolo

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.05.17 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Forse Morra dimentica che egli è stato votato in Calabria con il 24% e passa dei voti, che con la sua direzione alle regionali il M5S non è riuscito a prendere nemmeno l’8% per ottenere un Consigliere, che nei pochi paesi che si presenta alle amministrative non prende più del nulla. Per chi lavora Cesare? Fortunatamente non è mancata la presa di distanza di un ascoltato del meetup di Corigliano, già candidato dal M5S nel Consiglio Regionale, sulla sua pagina social, ripreso dalla stampa locale che potete leggere http://www.coriglianocalabro.it/index.php/politica/15350-referendum-io-voglio-votare . Chiedo che il caro Beppe e il responsabile Enti Locali del M5S aprano una circostanziata indagine sulla questione. Diversamente mi chiedo, vale la pena stare ancora qui quando è il M5S contro la richiesta di referendum popolare. Spero di no, ma datemene una ragione.

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.05.17 19:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHIAREZZA CON CHI STA IL M5S.
Inneggiamo ai referendum in Svizzera mentre Morra, sottoscritta da Gianrusso, Castaldi, Puglia, Moronese, Paglini, Endrizzi, Crimi, sono contro i Referendum popolari. Non vogliono che il popolo voti sulla Fusione di Corigliano e Rossano. Da cittadino cosentino Morra, evidentemente si sente minacciato dalla Citta che sullo Jonio va a concretizzarsi, che diverrebbe la terza della Calabria. Tutto il potere a me sembra che egli dica. Questo Cesare, eletto del tutto casualmente in Calabria come molti altri, non solo si rifiutò di fare una interrogazione parlamentare sulla SS. 106 in Calabria, detta “La strada della morte” con la giustificazione che costava troppo, ma chiese con la Nesci che l’Ospedale della sibaritide, previsto e cantierizzato a confine tra Corigliano e Rossano, non venisse realizzato e che il finanziamento servisse per costruirne uno nuovo a Cosenza. Ora senza vergognarsi chiede che il processo di fusione venga interrotto nonostante l’iniziativa referendaria sia stata promossa da oltre 160 associazioni territoriali, al tempo più di 84, organizzati nel “Comitato delle 100 Associazioni”, nonostante l’Impulso di fusione sia stato Deliberato dai due Consigli Comunali e votata dall’unico Consigliere del M5S lì presente; al quale si è aggiunto una proposta di legge, votata dal Consiglio della Regione Calabria, la cui data del referendum popolare è stata fissata dal Presidente della Regione per il 22 ottobre. Ciò a portato ad una dura posizione contro i 5S da parte del Comitato 100 Associazioni http://www.coriglianocalabro.it/index.php/politica/15349-100-associazioni-fusione-m5s-pezzenti . E’ questo il nuovo corso del M5S per raggiungere il Governo della Repubblica?

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.05.17 19:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di filosofia non me ne intendo, sono troppo terra terra.
Io avevo un maestro per tutte le 5 elementari. Una meraviglia.
Poi i professori dalle avviamento industriale in su.
Ora ci sono i maestri multipli e le medie. Ottimo.
Però io non andavo a scuola con 10 kg di zaino sulle spalle. Un paio di libri alle elementari e qualcuno in più successivamente. ABOLITE LA MATEMATICA DALL'ALGEBRA IN SU E GLI INSIEMI FINO ALLA TERZA MEDIA.
Che si insegni l'aritmetica e la geometria di base, in modo completo.
Nella vita l'unica materia di cui non ho avuto bisogno è la matematica delle espressioni, delle equazioni, degli integrali, dei logaritmi e così via.
Poi, chi si sente portato per questa materia che la studi a fondo.
Cotangenti, secanti, limiti .... ma che roba senza senso.
Meglio educazione civica, inglese dalla prima elementare come se fosse la lingua madre, italiano, uso del pc e insegnamento a non farsi fregare dal web.
Io la penso così, non mi dilungo oltre.

maidomo 1 Commentatore certificato 21.05.17 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Il reddito minimo per tutti gli abitanti della terra, perché il Padre celeste vuole che tutti abbiano cibo, acqua, vestiti, tetto per fare famiglia e generargli nuovi figli da far entrare in cielo:

http://laboratoriocattolico.altervista.org/le-opere-padre-chiede-alla-comunita-politica/


About vaccines

We don't need your vaccinations
We don't need your fascist laws
Hey Lorenzin, leave them kids alone!
All in all you're just another brick in the wall.

Marco F., Fermo Commentatore certificato 21.05.17 18:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Già anni fa M5S Milano intervistò Paolo Mottana....

Chi fosse interessato https://youtu.be/cyme_iIBuiM

Claudio M., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.05.17 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Sarò breve: grazie Oreste.

J1 21.05.17 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT INTERESSANTE
No al nucleare e sì alle rinnovabili. Con un referendum la Svizzera ha approvato il graduale abbandono dell’energia nucleare e una politica di promozione delle rinnovabili. Il sì su scala nazionale ha vinto col 58,2% di voti favorevoli e in particolare a Ginevra, Basilea e Zurigo, così come a Nidvaldo e Appenzello Esterno. Ad Argovia e Glarona invece hanno detto no rispettivamente il 51,8% e il 56,3% dei votanti.
^^^^^^^^
Mentre nella mia città si chiuderà la Centrale ENEL per far posto...,come dice la locandina, .."Nucleare sicuro"....
E i cittadini dormono...pensare che l'11 Giugno ci saranno le elezioni comunali!
Mah!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.05.17 18:22| 
 |
Rispondi al commento

gian paolo di che ti lamenti della scuola ?
la storiella di Anchise l'hai studiata a scuola,tutto quello che sai è di seconda mano più un pizzico di tuo per piegarlo ai tuoi schemi da ordine nuovo.anche il nuovo ordine mondiale è una bubbola inventata..sempre sulla noiosa falsariga del complotto ebraico-pluto-massonico del tuo caro dux..nonchè dei destri nascosti dietro a un dito che a breve faranno capolino in cantina.la scuola dovrebbe insegnare a pensare liberamente?si, certo.il che equivale a non seguire CAPI,a non fare branco. NESSUN CAPO,NESSUN BRANCO,NESSUNA PATRIA SE NON IL MONDO INTERO,NESSUNA RAZZA.

fuori schema 21.05.17 18:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Viva il movimento CinqueStelle,cambieremo il mondo ,grazie per averci dato una speranza in primis a Beppe e Gianroberto.Il programma scuola lo reputo uno dei capitoli più importanti.Se siete onesti iscrivetevi e votate!

giuseppe cinquw, giuseppecinque76@gmail.com Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 21.05.17 17:54| 
 |
Rispondi al commento

La sinistra in marcia per i migranti a Milano!!!
Parapapum zum zum ....
Pevo' poi debbono esseve distvibuiti in tutt'Itavis, fuovche' a Capalbio, pevche' li' detuvpano l'atmosfeva cultuvale!!

Giovanni. Russo, SA Commentatore certificato 21.05.17 17:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Contro la corruzione,la disonestà,il ladrocinio,le mazzette,i poltronifici,i privilegi...vaccinatevi M5s... vaccino raccomandato e non obbligatorio.
Non lo cercate nelle farmacie,non esiste,perchè non costa nulla,ma cercate in RETE!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.05.17 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Completamente daccordo con il prof. Mottana.

Ramona 21.05.17 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Cinque manine verdi per la grande Patty Ghera.

Sempre e comunque, visto che me le fanno dare una volta sola.

Er Caciara ..... Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 21.05.17 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma nella coppia lazzarovich-scalfarotto, quali sono i ruoli? la "moglie" chi è?

Er Caciara ..... Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 21.05.17 16:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Angelo Piutti

PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 21.05.17 16:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Occorre qualcuno che dalle posizioni in cui si decide come funziona l'educazione nel nostro mondo, prenda delle decisioni in questo senso."?!…
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Ma davvero?!!… così allora… poiché… da che "mondo" è mondo… questo è il sistema e… poiché ancora a questo ci si appella (a “qualcuno”!)… crolla tutto il corrispettivo bel discorso sull'innovazione!…
Insomma (saltando… per brevità… un po' di passaggi!)… la “buona scuola” non è un’idea renziana… ma è in linea di continuità con la riforma Gelmini… che discende dalla “Raccomandazione” europea del 2006!…
Non dico altro… per spiegarmi meglio aggiungo solo questo…

http://www.salvatorebaldinu.it/competenza_scolastica.pdf

.-|||


Firenze e tutta la Toscana è al massimo del degrado. Complimenti alle amministrazioni rosse che si sono succedute dal dopoguerra.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 21.05.17 16:19| 
 |
Rispondi al commento

E brava la risorsa...
http://m.ilgiornale.it/news/2017/05/21/napoli-terrore-nella-notte-africano-tenta-di-sgozzare-i-passanti-per-s/1399982/
Però sarà meglio abbandonare la città dopo l'imminente scarcerazione...

Giovanni. Russo, SA Commentatore certificato 21.05.17 15:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I vaccini,i vaccini..che rottura di palle!
Quindi vediamo:
1-Circa una quindicina di stati non hanno l'obbligatorietà,ma raccomandano.
2-Quelli che vengono da "fuori"...sono vaccinati?
3-I Minori non accompagnati sono vaccinati?
4-Un bambino alla scuola dell'obbligo rientra a scuola senza certificazione di guarigione,anzi stanno a scuola ammalati.
5-Gli anziani si fanno vaccinare per l'influenza,ma la prendono lo stesso.
6-Due anni fa i vaccini influenzali non erano idonei...ma furono recuperati l'anno successivo.
7-I vaccini sono gratis....falso, li paga il SSN e noi paghiamo il servizio con le tasse.
In sostanza gli Inglesi sono scemi,tenuto conto che sono stati i primi a rischio malattie e contagi perchè...colonialisti?

ps: immaginate l'arrivo di una pandemia(immigrazione incontrollata) in Italia la Lorenzini che fà?
Una nuova vaccinazione senza conoscere il virus?

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.05.17 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FIRENZE CITTA' SPORCA E DEGRADATA !!!!!!

Negozi cinesi e phone center ad ogni angolo. E poi venditori abusivi, ubriachi, bivacchi e sporcizia. Ma adesso per Firenze è arrivato il conto: a causa del degrado in cui versa il suo centro storico la città rischia addirittura di perdere il patrocinio dell’Unesco, di essere depennata dal novero dei siti patrimonio dell’umanità. Cosa che, per una città riconosciuta nel mondo come patria di arte e cultura, sarebbe imperdonabile. E la responsabilità non può non ricadere sui suoi sindaci, rigorosamente targati centrosinistra: prima Domenici, poi Renzi, oggi Nardella....

post di Flavio Alemani

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.05.17 14:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ECCO DI CHE COSA HA VERAMENTE BISOGNO L'UNIVERSITA' ITALIANA

https://www.youtube.com/watch?v=8EolPSLk3F4

Zampano . Commentatore certificato 21.05.17 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ECCO DI CHE COSA HA VERMANETE BISOGNO L'UNIVERSITA' ITALIANA

https://www.youtube.com/watch?v=8EolPSLk3F4

Zampano . Commentatore certificato 21.05.17 13:54| 
 |
Rispondi al commento

CIUCHI MA NON SEMPRE

Il Matteo Renzi e il suo entourage del giglio magico insistono per mantenere il potere senza alcuna considerazione della volontà degli Italiani che hanno bocciato le loro pseudo riforme.
Si insiste con una legge elettorale pro pd e con idee scellerate di politica industriale ed economica che ci hanno fatto precipitare nel baratro della disoccupazione e della decrescita infelice.
Ma loro insistono,incuranti degli ennesimi episodi di corruzione nel governo e nelle amministrazioni,nonostante si avvicini la tempesta dell’aumento delle tasse,dell’immigrazione incontrollata,dei diktat del Nord Europa che si prepara a silurare Draghi e il suo programma di QE e nonostante non si impari dalla vicina Grecia stretta nel morso della povertà e dei debiti.
Stolti a non considerare che siamo seduti su una bomba sociale pronta a scoppiare dall’innesto delle differenze economiche acuite da questo governo di sordi.
Davvero pinocchio credi che gli Italiani siano dei ciuchi senza palle pronti ad accettare qualsiasi sacrificio per rivotare un fallito?
Gli Italiani sono strani eppure il 4 dicembre non se ne è accorto nessuno.Tutti,i giornali,la politica,i sondaggisti continuano a fare finta di niente,ma l’epoca è cambiata.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 21.05.17 13:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La marcia di Milano è stata fatta apposta per cercare di oscurare quella del M5S.

Tutti mezzucci. Non ce la faranno mai ad arrestare il pendolo della storia.

Attaccatevi!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 21.05.17 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Tutta roba che può aspettare ! Prima cosa : liberare l'Italia !

vincenzodigiorgio 21.05.17 13:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT:
Attenzione ai vaccini.

La linea ufficiale del MoVimento giustamente ha tolto il pretesto a chi usa i Vaccini per screditarci di fronte ai pochi informati, che sono la maggioranza! Chiarendo tutto in un Post, che riportiamo in sintesi di sotto.

Vogliamo andare al governo, togliere di mano il potere a chi lo usa per arricchirsi, per arricchire chi è già infinitamente ricco e toglierlo a chi ha rubato persino la dignità di vivere.

Il pretesto dei vaccini è stato smontato in attesa di una discussione intelligente tra noi, arricchiti del parere di esperti mondiali, e tutte le forze "politiche".

Volevano colpirci, ma grazie alla strategia lungimirante del MoVimento non ci hanno trovato. Gli abbiamo tolto il bersaglio. Quando sei attaccato, in modo strumentale, e il nemico non ti trova, va a vuoto. Così è stato

Al governo, senza combattere inutili battaglie che sono come esche per allodole.

Poi avremo il modo ed il tempo dalla nostra per sistemare anche i vaccini...

"Il MoVimento 5 Stelle è a favore delle vaccinazioni e vuole che nel Paese ci sia la massima copertura vaccinale possibile. Noi siamo favorevoli al’obbligatorietà dei quattro vaccini che oggi, per legge, sono già obbligatori, e siamo anche favorevoli al’introduzione di misure di obbligatorieta’ per vaccini che proteggono da malattie per le quali esiste una reale emergenza epidemica (come esiste al momento per il morbillo). Sullo specifico delle misure di obbligatorietà come introdotte nel Decreto Lorenzin ci riserviamo di giudicare dopo aver letto il decreto nella sua interezza (e nella sua versione definitiva), e dopo esserci consultati con i nostri esperti nazionali ed internazionali di riferimento. La nostra speranza e’ che su questo tema si possa avere una seria discussione tra tutte le forze politiche, possibilmente senza strumentalizzazioni di alcun genere, vista l’importanza del tema in termini di diritto alla salute individuale e pubblica".

massimo m., Roma Commentatore certificato 21.05.17 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La scuola dovrebbe stimolare gli studenti alla lettura, oggi i giovani non sanno parlare e scrivere, poi non lamentiamoci se trovare lavori di “concetto” diventa sempre più difficile. L’ultima? La Lega è pronta a trattare sulla proposta di legge elettorale “verdiniana”. Cazzo, veramente duri e puri! Filoleghisti leccatevi i baffi.

Franco Mas 21.05.17 13:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho insegnato tutta la vita ma non insegno più nella scuola pubblica da molti anni.Insegnavo alle superiori e l'ho fatto per due classi di insegnamento molto diverse,una delle quali comprendeva anche didattica e pedagogia.In seguito mi sono occupata di divulgazione culturale presso gli adulti ed è stata una cosa molto diversa che potevo gestire da me.Ma ho sempre saputo che la scuola italiana era una delle migliori scuole del mondo,niente a che vedere con quella inglese, dove si perdono 3 anni solo per lo spelling,manca la composizione libera e non si sviluppa la creatività,o la scuola americana basata prevalentemente sui quiz, dove i programmi sono molto più individuali e meno formativi ma abbondano laboratori e strumentazioni tecniche.
Ho sempre visto l'obbrobrio di una scuola italiana considerata la Cenerentola dei ministeri, affidata ad incompetenti dell'ordine di Moratti, Gelmini, Giannini, Profumo, Fioroni e ora questa Fedeli, sempre con minori risorse,
e, per quanto io non creda che per fare il Ministro ci voglia una competenza specifica, perché per quella ci sono gli esperti a cui il Ministro può chiedere consiglio, tuttavia per la scuola è sempre stato acuto il mio desiderio di qualcuno davvero competente dei problemi e delle necessità dell'educazione, non solo dell'istruzione.
Per mio conto, per gli anni in cui ho insegnato nella scuola pubblica, ho cercato di scavarmi spazi di libertà nel rigore dei programmi ministeriali, e ho introdotto innovazioni nella didattica, trovandomi però, sempre o quasi, contro le direttive tetragone e categoriche dei Presidi, Presidi che oggi sono penalizzati dal dover curare contemporaneamente più istituti scolastici e gratificati dal poter scegliere autonomamente gli insegnanti travalicando le graduatorie, secondo leggi che hanno creato nella scuola solo caos e iniquità. Caos e iniquità del resto crescono in tutti i settori della vita pubblica con grande sconforto di chi questo Paese lo ama e vorrebbe vederlo migliore.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.05.17 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Bel post.

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 21.05.17 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Parlando di scuola, cosa ne dite invece sui vaccini obbligatori? Sono una nonna di due bimbi terrorizzata da questa violenza criminale governativa. Per favore parlate dei vaccini e della corruzione che ha portato a questo. Aiutate le famiglie a non far passare il decreto. Grazie

Rita Salvini 21.05.17 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente leggo sulle pagine del blog un bel post sulla scuola. Condivido tutto, come base di partenza mi sembra molto promettente

speriamo bene Commentatore certificato 21.05.17 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Quante fumisterie tardo sessantottine!
Ma invece, perché non guardiamo il resto del mondo (Giappone e Cina in primis) ed impariamo come si dovrebbe fare.
Ciò perché le idiozie degli ultimi 60 anni hanno trasformato la scuola italiana da una delle migliori del mondo ad una delle peggiori.
Ognuno ha voluto riformarla e ne vediamo i risultati. Forse sarebbe il caso di smetterla di riformare. Soprattutto con ragionamenti di questo tipo, che, ne sono convinto piacerebbero molto alla “Coltissima” Ministra dell’Istruzione in Carica.

Domenico ., Roma Commentatore certificato 21.05.17 13:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Italia, paese della cultura, dell’arte e della musica, paese con un eredità musicale senza paragoni, il luogo dove, tra l’altro, è stato inventato non solo il pianoforte ma anche tutta la terminologia musicale. Non possiamo più permettere che le generazioni future crescano senza un educazione musicale strumentale precoce e adeguata che le accompagni fino al conseguimento del Diploma di Laurea. Oggi tutti sanno i benefici che lo studio dello strumento musicale determina sullo sviluppo e sul benessere psicofisico della persona; conosciamo bene le proprietà benefiche comunicative della musica, là dove la comunicazione di altri tipi, verbale o non verbale, fallisce; sappiamo bene il potere sociale della musica anche lì dove la comunicazione è parzialmente compromessa o comunque molto difficile. Sappiamo anche che la musica artistica ha il potere di sollecitare lo spirito e rafforzare la persona con energie tali da poter affrontare meglio la vita. Ha la capacità di comunicare, di coinvolgere in unico momento tantissime persone e si presenta come un arma potente per la conquista di serenità, felicità, sviluppo culturale ed intellettuale ma anche senso alla partecipazione sociale. Tutti sanno, tutti parlano, i politici di turno promettono, promettono ma per i nostri figli e per le generazioni future le istituzioni si sono "fermate" da un idea, del Ministro dell'Istruzione Francesco Saverio De Sanctis nel 1861, in base a cui la Musica e l'insegnamento degli strumenti musicali, dovevano essere esclusi dal processo formativo nazionale. A differenza dei nostri politici di oggi, non sapeva, il Ministro di oltre un secolo fa, come non lo sapeva il suo coetaneo Maestro Giuseppe Verdi, che non esiste nessuna materia di studio che provochi così tanti benefici allo sviluppo stesso dell'attività cerebrale nell'età evolutiva. A differenza dei nostri politici di oggi non poteva sapere che danni avrebbe provocato a tutte le generazioni che si sono susseguite.

gino s., pordenone Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.05.17 12:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravissimi!!!

Paolo 21.05.17 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Tutto giusto e condivisibile. E bisogna aggiungere ancora una cosa fondamentale. Oltre al mondo esterno il ragazzo deve imparare a conoscere il mondo interno. A guardare e a leggere dentro se stesso. Capire le sue predisposizioni, le sue vocazioni. La scuola gli deve dare gli strumenti per classificarsi e poter cosi lavorare sui propri principi e valori in modo da far sviluppare appieno la sua personalità e la sua individualità.

Francesco Ricci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 21.05.17 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Viviana Vivarelli, buona domenica, ogni tanto ho il piacere di leggerla. Quello che Lei ha scritto io lo condivido quasi tuttto. Non condivido che il M5S sia in attesa di leggere il d.l., mentre i giornali e il Manifesto e la sua giornalista Norma Langeri ieri mattina ha nel programma radiofonico "Prima Pagina", hanno dato la notizia che 12 vaccini saranno obbligatori fino a 16 anni. Io aggiungo: mancando ogni notizia di epidiomologia.
"Ci riserviamo di giudicare dopo aver letto il decreto" è lo stesso dei dieci saggi chiamati da Giorgio Napolitano.
Signora Viviana, quello che io ho letto tutto assieme in questo blog è proprio quello che ha consentito correttamente di dire a certa stampa e giornale radio che il M5S è favorevole ai vaccini, alla loro massima copertura.
Ma non le sembra strano che si continui a discutere del tema di ieri e che non è oggetto del tema programma scuola; a questo proposito un "vuotume" di belle parole; la più bella, innovativo; come la riforma della Costituzione.

Ezio D'Alessandro, Avezzano Commentatore certificato 21.05.17 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Non dimentichiamo che è ormai diritto riconosciuto " il diritto al l'apprendimento permanente per tutto l'arco della vita" . Quindi l'istruzione dei bambini e adolescenti è una parte, solo una parte, dell'istruzione.

Francesco Zurlo 21.05.17 12:27| 
 |
Rispondi al commento

c'è un'epidemia di corruzione in giro si occupino e occupatevi di quella.

il grillino doc 21.05.17 12:18| 
 |
Rispondi al commento

C'erano due modi per fare scuola.

Il primo poteva consistere nell'incoraggiare i bambini prima, e i ragazzi poi, nel loro naturale bisogno di comprendere, conoscere, mettere a frutto.

Una scuola che "insegnasse" attraverso il gioco, che tenesse sempre viva nei ragazzi l'attenzione.

Una scuola snella, senza quella zavorra inutile e polverosa che si è sempre portata dietro.

Una scuola che, soprattutto, tirasse fuori dai giovani senso critico e logica di pensiero. E che fosse cementata alla società reale.

L'altra scuola era fatta, invece, di insegnanti nevrotici e demotivati, di studenti indottrinati con le Verità Assolute del Pensiero Unico Mondiale. Una scuola dei riflessi condizionati, alla Pavlov. Scuola spazzatura per bulletti di periferia. E completamente avulsa dal mondo del lavoro.

Si è scelta quest'ultima. E non meravigliamoci di niente.

Qui occorre una rivoluzione copernicana.

GIAN PAOLO ♞ 21.05.17 12:07| 
 |
Rispondi al commento


o.t.

conosco diversi anziani (solo in italia) che fanno il vaccino contro l'influenza.... quando arriva il momento,
sembra di vedere dei venerandi tossico dipendenti in cerca della dose - " datemi il vaccino, devo fare il vaccino" -

ad ogni inverno tutti i vaccinati passano giorni in casa con l'influenza..... e alla domanda:"perchè fai il vaccino se poi l'influenza ti viene lo stesso?"
la risposta è unica:" se non l'avessi fatta sarebbe venuta più forte"

oggi è domenica che c'è di pranzo?
coda alla vaccinara....
mmmm.....salto il pasto :))

Path Walker Commentatore certificato 21.05.17 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve vorrei tra vari risconti della dittatura di questo governo vorrei sottolineare checi obbligano a vaccinare i nostri piccoli per farli andare alla scuola dell oblico.ora dico lo sanno quandi piccoli hanno avuto seri problemi per le vaccinazioni? come l'autismo .io ho mio figlio sano.e lo dovrei obbligatoriamente vaccinare x farlo iscrivere a scuola?e se mio figlio dovrebbe malauguratamente avere delle ripercussioni dovuto al vaccino io con chi me la dovrei prendere?vi prego di impugnare questa legge oppure io non mando mio figlio a scuola come altri hanno detto a riguardo a questa legge assurda.grazie

Salvatore Arte 21.05.17 11:48| 
 |
Rispondi al commento

E così la GlaxoSmithKline, multinazionale britannica del farmaco, leader mondiale nei vaccini, investe un miliardo in Italia perché conta di incrementare il business dei prossimi vaccini.
E' possibile non dubitare che sotto ci sia una grossa tangente? Viste le persone in gioco e quanto è successo finora nella Sanità in Italia, qualsiasi sospetto è molto probabile.
.
Stefano Ragusa
(Stanno tentando di fare sui vaccini una crociata medievale accusando Beppe Grillo di essere contro a prescindere. Niente di più falso.)
Grillo ha solo detto: “Ci riserviamo di giudicare dopo aver letto il decreto", poi ha riconosciuto l’obbligatorietà solo a 4 vaccini e NON 6 come di fatto ci vengono imposti con l'esavalente. Resta contrario alla vaccinazione obbligatoria per gli altri: "Il M5S rimane favorevole alla politica della raccomandazione". Raccomandazione vuole dire che il vaccino è facoltativo, eccetto nei casi in cui "esiste una reale emergenza". Se c'è un pericolo per la comunità, l'interesse collettivo prevale su quello individuale, come da Costituzione. E ribadisce il concetto della libertà di cura più avanti: "il tipo di PERSUASIONE rappresenti il modo migliore". Il M5S non si è fatto strumentalizzare.
(Malgrado ciò, i media continuano ad accusare Grillo di cose non dette).
.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.05.17 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Tornando sui vaccini:
Ripetiamo:
- il tetano non è una malattia infettiva
-propriamente, nemmeno l’epatite B, che si trasmette per via parenterale e venerea
-la malattia invasiva da Haemophilus B è rara negli Stati Uniti con 1,73 casi ogni 100.000 bambini di età inferiore ai 5 anni, lo è ancor più in Italia ed è più rappresentata negli over 65 che in età pediatrica
-il vaccino anti-Haemophilus B non protegge dalle infezioni invasive di ceppi non tipizzabili, che risultano essere più frequenti
-il vaccino anti-pneumococcico contiene solo alcuni sierotipi di pneumococchi e risulta scarsamente immunogeno, specie nel bambino piccolo
-il vaccino contro l’epatite B della GlaxoSmithKline contiene PRODOTTI TRANGENICI, cioè modificati geneticamente, il che è vietato per legge

Un lattante deve essere vaccinato anche se nato prematuro, di basso peso, epilettico, cerebropatico, HIV positivo, convalescente, “moderatamente” febbrile e persino se ha già avuto una reazione avversa grave ad una vaccinazione. E questo è assurdo!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.05.17 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro PD ti scrivo

L'incompetenza, l'incapacità, il fancazzismo, l'arraffismo, la sopraffazione, la violenza... al potere grazie a voi. Meravigliosi!

Non sono bastate le politiche, le mafie, ad affossare il sistema produttivo italiano, con voi si chiuderà il cerchio!

Dando a dei beoti l'Illusione di un qualche briciolo di condivisione delle ruberie di palazzo, ladrocini legalizzati, dandogli un Illusione di un futuro a pancia all'aria, finirete per disastrare una nazione che di futuro, senza impegno e col solito volemose (fa inchiappettà per) bene non saprà che farsene.
Complimenti!

Effettivamente sono queste due le essenze principali del popolo italiano.
Che altro dire? Buon suicidio! Statemi bene su una spiaggia assolata!

Roberto Benedetti 21.05.17 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Oh mamma, quante complicazioni e stratificazioni!

Eppure è così semplice, basta apprendere dal passato.

Scuola (fatta bene) obbligatoria fino alla terza media, poichè l'apprendimento della grammatica italiana, della matematica, di educazione civica e un pò di filosofia insieme ad un livello di cultura generale adeguato all'età sono basi fondamentali e devono essere solide per trovarsi a proprio agio nella società e per trovarsi con i conti.

Poi, chi a quell'età ha già la fortuna di sapere cosa vorrà fare da grande, intraprenderà il suo percorso formativo in modo da arrivare all'età adulta che è almeno bravino a fare qualcoso.

Il raggiungimento di queste abilità può non c'entrare nulla con il frequentare scuole, cosa che può addirittura ostacolare questo obiettivo.

Nel caso di competenze idrauliche, di carpenteria metalli o non, di meccanica pratica (creazione di pezzi per l'industria), di competenze nel campo dell'edilizia in genere, in agricoltura e così via per tanti settori importanti dell'economia, proseguire con degli studi che nulla hanno a che fare con questa predisposizione o desiderio del ragazzo lo danneggerà quasi irrimediabilmente per il futuro poichè un bravo carpentiere, tornitore, muratore, idraulico, agricoltore, etc... non l'ho mai visto insegnare in una scuola a degli adolescenti.

Tutto qua.

Emilio De Dominicis 21.05.17 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Quando sarà la votazione per il programma scuola?

Io sono per l'applicazione dell'articolo 33, in particolare dove dice: "Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato."

SENZA ONERI PER LO STATO!

Daniele P., Genova Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.05.17 11:15| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori