Il Blog delle Stelle
Ritorno alle poltrone

Ritorno alle poltrone

Author di Giancarlo Cancelleri
Dona
  • 20

di Giancarlo Cancelleri, candidato presidente MoVimento 5 Stelle Sicilia

Pare che Crocetta sia stato avvistato all’interno di una DeLorean, l'auto che in ritorno al futuro permetteva ai protagonisti di viaggiare nel tempo. Solo così si può spiegare il balzo temporale che in poche ore ha portato la Sicilia al 2012 e che ha resuscitato le province - con annessi consiglieri provinciali e gettoni di presenza - che il Presidente più fallimentare della storia Siciliana aveva promesso di abolire. E ironia vuole che l’aveva pure fatto; certo, in maniera pasticciata, improduttiva, disfunzionale, e a tratti incomprensibile, ma qualcosa di diverso rispetto al passato era stato fatto. Ieri però, in commissione Affari Istituzionali, la sua maggioranza e tutti i partiti, il PD, Forza Italia, centro, destra, sinistra, tutti insomma tranne il M5S, hanno votato per la reintroduzione delle province. Il motivo? Si avvicinano le elezioni regionali (5 novembre) e i partiti hanno bisogno di poltrone da distribuire.

Di equilibri politici da mantenere, di soldi da spartire. Così, invece di preoccuparsi delle carenti risorse finanziare per garantire i dipendenti e i servizi provinciali, quelli sì importanti, cioè strade, trasporto scolastico, scuole, decoro… i partiti si ricompattano sull’unica cosa per loro importante: le poltrone. Crocetta, in tutto questo, dimostra ancora una volta, di non essere adatto al ruolo che ricopre.

L’abolizione delle province senza se e senza ma, la salvaguardia dei dipendenti e la totale rivitalizzazione dei servizi al cittadino in tutto il territorio siciliano. Questa sarà una delle priorità del Movimento quando saremo al governo di questa Regione. Lo faremo in un mese. Con una legge che abbiamo già scritto. Dateci la possibilità di cambiare davvero quest’isola e noi non vi deluderemo. Promesso!



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

12 Lug 2017, 15:18 | Scrivi | Commenti (20) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 20


Tags: cancelleri, crocetta, m5s, sicilia

Commenti

 

vedo l'inizio della vostra fine e mi dispiace per tutti quelli che avevano riposto speranze in voi ma dopo il vostro assordante silenzio riguardo i vaccini penso che sia giusto così

giorgio m., trieste Commentatore certificato 16.07.17 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Più che Crocette, per la Sicilia, un vera CROCE, altro che crocetta. Se mai CROCIONA sulle spalle dei sicilani.

Franco B., Prato Commentatore certificato 15.07.17 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Piccola correzione ," ci diamo " una mano tutti !!!! 😉⭐⭐⭐⭐⭐

Giuseppe Usalla 15.07.17 08:25| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
IN TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV TV FOREVER

sebastiano b., catania Commentatore certificato 13.07.17 07:32| 
 |
Rispondi al commento

carlo ricci... Perché ti incazzi ? Tu appartieni a quella categoria di italiani medi (tipici prodotti del paese di pulcinella) i quali ululano lamentandosi delle malefatte degli altri... poi quando qualche autorità FINALMENTE si impegna a far rispettare la legge ed i regolamenti (come noto opzionale nel paese di pulcinella e nella sua capitale) ecco che si incazza come fai tu, quando viene beccato a non rispettare leggi e regolamenti : carlo... pensare che è semplice in un modo infantile non beccare le multe... e quindi evitare la conseguente inevitabile incazzata come la tua: BASTA RISPETTARE LA LEGGE... ED IL CODICE DELLA STRADA NELLA FATTISPECIE !!!! Vuoi scommettere che se fai così non ci sarà nessun vigile cattivo al servizio di una sindaca crudele, che ti fa la multa... e non ci sarà nessuna Waterloo per nessuno ???? Come vedi è appena appena sufficiente fare la persona civile per evitare multe e successive incazzature... o no ?

Umberto Tordone Commentatore certificato 12.07.17 22:55| 
 |
Rispondi al commento

IL PASTICCIACCIO DI VIA PORTONACCIO
Preferenziale Portonaccio, il Comune non annulla le multe ma rifà la segnaletica che vedevano solo i grullini seguaci del Grullo

400MILA MULTE IN 2 MESI

La poltrona di quell'incapace di Enrico Stefano comincia a traballare

Nelle strade dei cinque stelle le segnaletiche sono segrete, solo i grillini che si fidano dell’uomo che gliele indica, riescono a vederle
Ma i Romani, quelli normali, non le vedono, e ormai stanchi delle vostre chiacchiere vi mandano Affanculo perche anche se sono
molto pazienti
IN FRONTE NON C'HANNO SCRITTO "GRILLINO"

BALORDI! PORTONACCIO SARA LA VOSTRA WATERLOO

Carlo Ricci, Roma Commentatore certificato 12.07.17 22:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per favore amici : non abbandonatevi ancge voi alla retorica del "proteggiamo i dipendenti'... CHE HA PORTATO LA SICILIA ALLO SFASCIO: la Sicilia nella realtà, di tutto ha necessità TRANNE CHE DI PROTEGGERE I DIPENDENTI DEGLI ENTI LOCALI I QUALI SONO IN NUMERO DOPPIO O TRIPLO RISPETTO AI PARI ENTI LOCALI DEL NORD !!!! La priorità in Sicilia va al ripristino dei servizi abbandonato a se stessi, PROPRIO PERCHÉ LE POLITICHE CROCETTIANE, HANNO PORTATO A RIEMPIRE GLI UFFICI DI IMPIEGATI NULLAFACENTI E COMPLETAMENTE INUTILI ED A SVUOTARE DI PERSONALE QUEI SERVIZI SUL TERRITORIO (OPERAI, AGENTI MANUTENTORI, CANTONIERI, ECC. ) INDISPENSABILE PER ASSICURARE, PER LO MENO , LA CONSERVAZIONE DI QUELLE POCHE OPERE ANCORA ESISTENTI. Dopo aver proceduto in questa direzione, ci si accorgerà CHE RESTERÀ UNA ARMATA DI IMPIEGATI IN SOVRANNUMERO CHE DOVREBBERO ESSERE AIUTATI, INVECE, A CERCARSI UN NUOVO LAVORO... NEL PIÙ BREVE TEMPO POSSIBILE ! ! Avrete la volontà ed il coraggio di fare queste cose... LE UNICHE CHE ANDREBBERO FATTE IMMEDIATAMENTE ???

Umberto Tordone Commentatore certificato 12.07.17 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Chissà perché, con tutti gli anglicismi che si usano in Italia non si dica mai "Chairman".

Jorge C. Commentatore certificato 12.07.17 20:45| 
 |
Rispondi al commento

Io sono più drastico....abolire province e regioni e rafforzare i comuni:
Ritornare ai comuni.... accorpare quelli piccoli..ognuno si faccia i propri confini le proprie manutenzioni con le proprie risorse.
Se poi qualche comune non ce la fa che chieda allo stato.
Ma almeno ogni cittadino saprà dove vanno a finire le proprie tasse.

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 12.07.17 20:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non mi piace rivangare il passato parla se vuoi del presente futuro

giorgio moncada 12.07.17 20:37| 
 |
Rispondi al commento

le regioni? 20 stati dentro lo stato italiano che dissipano denaro pubblico pari a 150 MLD all'anno.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 12.07.17 19:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il frocione col buco del culo sbiancato dell'amico 'che minacciava l'antimafia ha cul-pito ancora!!
Se ai si-culi piace..............

sepiacepiace 12.07.17 18:43| 
 |
Rispondi al commento

be'se volevano fare una cosa seria bastava mandare in pensione tutti i lavoratori delle province sicuramente ci sarebbe stato un grande risparmio per il paese!!!

sergio boscariol 12.07.17 16:28| 
 |
Rispondi al commento

prevedo una salita con il 18 % di inclinazione , una serie di trabocchetti messi nei punti chiave del percorso , ma ... una grande forza di volontà del M5S con in testa il Candidato dottor Cancelleri che con - in parte - la ns partecipazione , ndr - riusciranno ad assecondare qualsivoglia ostacolo si metterà di traverso : auguri ragazzi ! ANGELO CERRI

angelo cerri 12.07.17 16:01| 
 |
Rispondi al commento

sarebbe stato meglio lasciare le provincie e togliere le regioni ma voi avete vuluto questa grande CACATA e ora che le cose vanno di merda cominciate a dare la colpa a gli altri come ha fatto l'ebetino col mister magoo riguardo agli immigrati.

dissetire è meglio che acconsentire come gl asini 12.07.17 15:52| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori