Il Blog delle Stelle
Tari, ora chiarezza sui rimborsi. Il MoVimento non molla

Tari, ora chiarezza sui rimborsi. Il MoVimento non molla

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 103

di MoVimento 5 Stelle

Vi ricordate la storia della TARI che avete pagato in più denunciata qualche giorno fa dal nostro portavoce Giuseppe L'Abbate? Bene. Il MoVimento 5 Stelle aveva ragione su tutta la linea. E lo stesso ministero dell’Economia, nell’incipit della sua circolare di chiarimento, dà atto al MoVimento di aver portato alla luce gli errori clamorosi nell’applicazione della Tari da parte di molti comuni. Una vittoria, in particolare, per il nostro Giuseppe, firmatario dell’interrogazione che il 18 ottobre scorso ha fatto emergere gli abusi a danno di molti cittadini nel calcolo della quota variabile della tariffa rifiuti.

Ecco cosa intendiamo quando diciamo che il MoVimento 5 Stelle è in Parlamento per fare da ‘apriscatole’: si tratta di lavorare, studiare e approfondire i temi per mettere in luce le storture del potere o anche più semplicemente le sviste delle amministrazioni, che magari derivano da una eccessiva complessità e scarsa coerenza delle regole.

In queste ore è partito lo scaricabarile tra i livelli di governo circa le colpe che abbiamo evidenziato con la nostra azione parlamentare. Da una parte, ci sono le mancanze degli ultimi esecutivi che non hanno sorvegliato a dovere e non hanno controllato i regolamenti, mentre dall’altra parte anche l’Anci, l’associazione dei sindaci, non ha fatto bene il proprio dovere e ha suggerito erroneamente di moltiplicare la parte variabile per le pertinenze.

Inoltre, molti aspetti e casi particolari non sono stati chiariti. Il MoVimento 5 Stelle porterà all’attenzione di Palazzo Chigi le numerose istanze e le richieste che ci giungono dai diverse città coinvolte nella vicenda. Al contempo, non sono state ancora rilasciate delle linee guida per la restituzione delle somme sborsate in maniera non dovuta dai contribuenti in questi quattro anni. Il MoVimento tornerà dunque a interrogare il governo per chiedere chiarezza sulle procedure da intraprendere e per comprendere le responsabilità dei diversi enti che sarebbero dovuti intervenire in tempo per evitare questo caos.



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

21 Nov 2017, 16:49 | Scrivi | Commenti (103) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 103


Tags: cittadini, M5s, rifiuti, tari, tassa

Commenti

 

Vi sottopongo questa notizia. Il Comune di Genova (che non è certamente tra gli ultimi)non intende rimborsare la Tari riscossa abusivamente (Circolare MEF del 20/11/17, emessa a seguito del meritevole intervento di un vostro deputato) ribadisce che per lui (Comune) considera box e posti auto anche pertinenziali utenze non domestiche. L’assessore Piciocchi ha anche sottolineato che nessuna norma stabilisce che cosa i Comuni devono considerare pertinenze domestiche ai fini della Tari, e «la circolare del Mef - osserva - non aggiunge nulla a quello che già sapevamo. Interpretazione originale che richiederebbe da parte Vostra di un approfondimento. Grazie.

Giuseppe Mannino 23.11.17 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Se una abitazione , valore di mercato massimo 12.000 € , quasi invendibile , è 1^ casa del residente, uno dei 5 fratelli eredi, i 4 fratelli non dovrebbero pagare l'IMU pro quota parte come 2^ casa!!!! La sentenza della Cassazione è veramente una vergogna e il sindaco che lo ha incaricato della gestione è proprio una vergogna ancora peggiore !!! Sarà il caso di interessare la Corte Costituzionale??????

salvatore carboni, oristano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.11.17 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Ora che gli ascolti di quel buffone di Fazio e di quella pettegola portinaia della Litiz sono scesi quasi a zero (e pensare che uno STRONZO, che si chiama come un circo, su Facebook, mi aveva definito ignobile perchè gli avevo toccato questi "personaggi") le cifre astronomiche pattuite GLIE LE PAGANO ANCORA ?
E pensare che l'Europa ci bacchetta per il debito.
Ma ci vuole tanto a cancellare Fazio e Litiz, i vitalizi, gli F35 e l'AEREO DI RENZI, e recuperare così l'equivalente di una manovra???

tullio s. Commentatore certificato 22.11.17 19:12| 
 |
Rispondi al commento

La schifezza è che se chiediamo il rimborso, ci aumentano la tassa per poterci rimborsare !!!!!
Mi viene da vomitare.

tullio s. Commentatore certificato 22.11.17 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe facile, di' che al'età sua, Scalfari s'è rencojonito, ma nun sarebbe esatto: è sempricemente annato a male, anzi, ar Male, perchè se sta' a butta' ne 'e braccia de n' debbosciato patentato, de uno che così, tanto pe' dirne una, se aprofitta de n'orfanella pe' rubaje tutto rifilandole n' "pacco" de dimensioni cosmiche co' l'aiuto der preggiudicato avvocato Previti (chè manco er Gatto e 'a Volpe avrebbero osato tanto), e ggia'sarebbe n'primo precedente da nascondello a la vista de 'i bambini; che poi mantenesse a libro paga n' po' de ggiovani mignotte in un quartiere residenziale suo (pe' poi faje di' farsa testimonianza a 'i tanti processi ar Suìnide medesimo), nun se po' dimentica'; e come sorvola' su 'a Nipote de Moubarak co' l'Onorevole Mignotta inviata ner core de 'a notte pe' sottrarla a 'a Polizzìa??? E poi, come scorda' che s'è pappato 'a Mondadori corrompendo de' giudici?? Nun se potrebbe nasconne er fatto che s'a rideva de 'i "desaparecidos" argentini, der primo ministro de n' Paese estero cor pisello de fori in compagnìa de rinomate mignotte ne 'a villa sua in Sardegna, der falso vulcano che faceva esplode pe' meravija' l'ospiti, de l'attracco pe' sottomarini che se fece costrui' a spese mie (e vostre) ne 'a villona sarda, de 'i senatori comprati come salami ar supermarket etc etc; davero: se l'Uomo fosse solo n' centesimo de questo, ce sarebbe da metteje n' muro de robusto calcestruzzo intorno, de sopra e de sotto, e lasciallo la' fino a che nun je se scarichi pure 'a batterìa der pisello idraulico: 'A Scalfa, me smentisco: se' proprio n' rencojonito.......

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 22.11.17 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Alberto
Scalfari ha detto che tra Berlusconi e Di Maio sceglie Berlusconi.
Va be', prendiamo atto, sai che ci frega.
E' un'opinione come un'altra; anche io tra Scalfari e il primo coglione che passa per strada, scelgo il primo coglione che passa per strada.
Poi anche il secondo, poi pure il terzo anche se non è italiano, poi aspetto un po' e se passa una pantegana scelgo la pantegana...poi se non passa proprio più nessuno, allora va be', scelgo Scalf...no, non se ne parla proprio, aspetto ancora fino a notte, casomai sto lì fino all'alba sperando che passi qualcun'altro, uomo o bestia che sia.
La mia opinione conta come la sua, soltanto che io non vado mica a dirla da Floris.
.
Carlo.
'sto branco di tuttologi e giornalai (non sono di quelli che dicono "sono tutti cosi', quindi qualcuno di buono ci sara' pure) che infestano i talk show sono tutta gente che si e' fatta ricca e si arricchisce col sistema attuale. sono li' per fare del teatrino. non glie ne puo' fottere niente della realaa' che li ciorconda, perche' loro sono in un'altra realta'. gente come vespa e fazio che guadagnano milioni all'anno, quell'altro che ha le sovvenzioni dallo stato che lo fa direttore di un giornale, l'altro che campa alla grande cazzeggiando un po' su questo e quello, etcetc. e' tutto teatrino, perche' non e' questione di essere di destra o sinistra, ma di "sistema". e il "sistema" li ha fatto suoi vassalli, e stanno tutti li' a difenderlo, il motivo per cui il sistema li mantiene.


viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Come guadagnare 3 milioni al mese
e non preoccuparsi più dei rimborsi.

Il Sole 24 Ore inneggia alla sicurezza «di fruire di una rendita reale di 3 milioni al mese», affermando bellamente che le polizze di rendita differita «consentono di ottenere una rendita crescente (costante in termini reali) per tutta la vita» articolo di Marco Liera ed Elisabetta Usuelli, 6-11-1994 p. 17. Peccato che non fosse vero, perché le compagnie d’assicurazioni non garantivano affatto rendite costanti in termini reali, cioè in potere d’acquisto. Walter Riolfi e lo stesso Liera presentano poi tali polizze come «i prodotti piú sicuri per chi desidera un reddito perpetuo», quando l’abc delle assicurazioni insegna che offrono rendite vitalizie, non perpetue (24-9-1995 p. 17).

Il Risparmio tradito /Beppe Scienza [IMO]

Francesco C. Commentatore certificato 22.11.17 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti al m5s per aver messo in luce questa storia della tari. tuttavia a dei parlamentari si chiede di più .In particolare la vicenda ha messo in luce la disparità di trattamento tra cittadini e amministratori. Voglio dire : se un vecchio pensionato sbaglia un calcolo, dimentica di pagare la bolletta tari , ecco che arrivano sanzioni interessi ecc.ecc. Quando un funzionario di un comune , appositamente istruito e retribuito , non sa leggere la legge ecco che deve essere sempre l'ottuagenario ad accorgersene , a fare i ricorsi fino all'ultimo grado dove viene trascinato dall'amministratore pubblico, fare i giusti calcoli e sperare di recuperare qualcosa del maltolto al netto delle spese. Spero che quando ci si trovi difronte ad errori così evidenti, l'ente pubblico abbia l'obbligo di risarcire automaticamente la vittima con interessi e sanzioni equivalenti a quelle applicate agli"evasori".E' di qualche giorno fa la mirabolante promessa di abolire il 730 tanto i calcoli li fanno loro , all'ottuagenario il compito di verificarne l'esattezza...
Approfitto dei caratteri disponibili per segnalare un'altra cosa. La differenziata. esempio. Nel comune X si fa la differenziata, magari porta a porta,( cosa che da sola mette di buon umore un intero consiglio comunale), la vecchietta mette da parte l'umido, l'addetto lo raccoglie e porta alla base, l'impianto di compostaggio non esiste. Stop . a questo punto la solerte amministrazione afferma: per la differenziata si paga di più (ovviamente dall'umido non si ricava compost). Che fine fa questo umido già pagato oltre che raccolto dalla vecchietta? ovvio , in discarica, dove viene pesato e ri-pagato e riciclato in nuova tari. Si tratta di una truffa o meno?

enzo v 22.11.17 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Comunque la campagna elettorale è in pieno svolgimento e durerà dei mesi. Smettiamola di porgere l'altra guancia e cominciamo a difenderci. Già il Merdellum sarà un grosso ostacolo, se poi ci facciamo arrostire sulla graticola dell'informazione di regime, stiamo freschi.
Venerdì 24, dopodomani, boicottate Crozza. Fatelo scendere dal 3,9 di share a...quello che sarà. Facciamoci rispettare che diamine, siamo in tanti! Anche Crozza, mostrando un articolo del New York Time ed omettendo che quell'articolo lo ha scritto Severgnini, fa informazione scorretta.
Ripaghiamolo con la moneta che abbiamo in tasca, cioè con il telecomando.

Alberto O., Bergamo Commentatore certificato 22.11.17 10:12| 
 |
Rispondi al commento

scalfari come i tanti altri tuttologi che infestasno i talk show, sono i vassalli dell'attuale sistema, impoverimento della gnete, eliminzione dei diritti, malaffare e sprechi che dilagano, menzogne spacciate per verita' etcetcetcetc....

non e' una questione di destra e sinistra, ma di "sistema", che li vede tutti d'accordo ad andare in una sola direzione.

devono "combattere" per difendere il sistema, perche' li ha fatti ricchi proprio per quello, per la sua difesa.

carlo 22.11.17 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Quello che mi fa pure incazzare su tutto il marciume politico e che un avvocato,parlamentare di un partito(Fi) un certo Ghedi,presenze in parlamento zero,pagato dai cittadini Italiani,debba difendere un delinquente e perdere tempo dietro di lui,lasciando perdere attività di Parlamentare.
Ma non c'è conflitto di interesse?
Ma possibile che questo parlamentare debba prendere tutti i privilegi,lo stipendio,magari pure il vitalizio,non essendo mai alla camera?
Ma la vogliamo finire?
Quando andremo al governo considereremo anche questo schifo!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 22.11.17 09:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scalfari,la saccenza del nulla come il suo giornale ed il suo partito.
La presunzione del saggio che non ha nulla da insegnare.
La sinistra radical-chic dei salotti bene mentre gli operai si fanno il mazzo e li votano pure.
Il nepotismo nelle università,le raccomandazioni nelle amministrazioni,le pensioni d'oro,gli ultra premiati fuoriusciti da banche ed enti distrutti.
Scalfari la rappresentazione di una generazione di bastardi.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 22.11.17 09:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scalfari ha detto che tra Berlusconi e Di Maio sceglie Berlusconi.
Va be', prendiamo atto, sai che ci frega.
E' un'opinione come un'altra; anche io tra Scalfari e il primo coglione che passa per strada, scelgo il primo coglione che passa per strada.
Poi anche il secondo, poi pure il terzo anche se non è italiano, poi aspetto un po' e se passa una pantegana scelgo la pantegana...poi se non passa proprio più nessuno, allora va be', scelgo Scalf...no, non se ne parla proprio, aspetto ancora fino a notte, casomai sto lì fino all'alba sperando che passi qualcun'altro, uomo o bestia che sia.
La mia opinione conta come la sua, soltanto che io non vado mica a dirla da Floris.

Alberto O., Bergamo Commentatore certificato 22.11.17 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Brava Virginia! Sei riuscita anche a zittire Floris e a farti dire: "Brava!" da lui, cosa mai accaduta prima. Sei stata semplice, onesta, diretta, limpida al cuore. Ho letto anche le critiche dei tuoi denigratori ed erano di una insolenza così vile, meschina, livorosa e di così basso livello che si qualificavano da sole. Davvero ce n'è di gente bassa al mondo che fa vergogna al genere umano!!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scalfari ha detto che sarebbe meglio votare Berlusconi che i 5stelle e che comunque sarebbe meglio che il popolo italiano non votasse per niente. E' questa la concezione della democrazia de La Repubblica di De Benedetti?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 09:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Integrale
Virginia Raggi a Di Martedì

https://www.youtube.com/watch?v=5fhFg1vOptg

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 08:51| 
 |
Rispondi al commento

C
Il papello era scritto, la richiesta impossibile da accettare, e Falcone disse: “non vi basta che si candidano pregiudicati, collusi, indagati, voi a cosa servite?”
La trattativa andava avanti, ma i toni si alzavano, e per i due magistrati il ritorno al Paradiso sembrava difficile, quando improvvisamente la voce di un uomo ghiacciava quell'inferno!
“sono il generale Dalla Chiesa e con ordine esecutivo dell'Immenso, vi dichiaro merda dell'inferno!”
La reazione violenta dei balordi, non si faceva attendere, ma i mafiosi dovevano soccombere sotto gli angeli blu, che arrivati a flotte disintegravano ogni reazione, anche il commissario Cassarà era presente, e anche il piccolo Di Matteo si toglieva uno sfizio: sputava in bocca a Riina, e poi aggiungeva: “questo sputo ti accompagnerà ogni secondo, di ogni giorno, per l'eterno infernale che ti aspetta! Io sono vivo nella memoria dei giusti, tu sei vivo solo nella memoria degli infami!”
Improvvisamente, Il diavolo appariva in difesa, arrabbiato, nella sua mole gigantesca, tutti sembravano imbalsamati, nessun respiro, nessun fuoco ardeva, tutto fermo, quando un vento fresco, portava Santa Rosalia su una nuvola, il diavolo rideva: “non hai nessun potere all'inferno, ahahahahah”, ma mentre diceva questo, Santa Rosalia, apriva la valigia, e milioni di stelle invadevano la scena, distruggendo tutto il male presente, e riportando nel paradiso i grandi eroi del nostro tempo, gli angeli suonavano il trionfo della giustizia divina, e in paradiso si festeggiava, tutti sorridenti, tutti in pace con loro stessi..., San Gennaro, mangiava una sfogliatella, poi sorridendomi diceva: Bruno, è mattino, svegliati! Questo è un altro Paradiso!"


viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 08:44| 
 |
Rispondi al commento

B
La frase che pronunciò Falcone fu lapidaria: “Il prefetto Cesare Mori, era andato oltre i limiti, è vero?” - “bravo, siete perspicace”, disse Mussolini!
I due Magistrati venivano circondati da una orda infinita di Diavoli e altri esseri minacciosi, più brutti di Mannoni e Servegnini, i nostri eroi sembravano spacciati: “Riina si faceva avanti: “quette sono le chiavi, aveto pottato i solti?”, sembrava la voce di Maurizio Costanzo, e in quell'aria infernale, Borsellino, ingoiava saliva e sputava sulle maschere di Orfeo e Vespa, Falcone, con calma olimpica, posava la borsa: “vieni, qua ci sono i soldi! Sono cinquemila euro, ti vendi per poco!?” - “era solo un moto per fatti venire all'infenno, sapevo che ti avessero, avrestero, avrettero...”, Andreotti, a quel punto, lo interrompeva: “dobbiamo fare notte?”, poi si rivolgeva ai due magistrati: “Sapevamo che avrebbero mandato voi, non sono i soldi che ci interessano, noi vogliamo il Paradiso! E senza passare per le elezioni, come insegna il grande Napolitano, il nostro mito, che aspettiamo tutti con ansia!”
La cosa era chiara, ma non era chiaro come quei malefici personaggi potevano conquistare il Paradiso: “e come farete, noi siamo magistrati con le ali arancioni, ma su, ci sono ben altri personaggi”, ancora viscido come sempre, Andreotti aggiungeva, mentre i mafiosi con le corna e la coda, restavano, come sempre, in silenzio: “su, ahahahah, su abbiamo i nostri amici, anche da quelle parti, e con queste chiavi il gioco è completo, ma prima dobbiamo fare un passaggio importante”, ecco la richiesta: “se volete evitare danni nel paradiso, dobbiamo fare una trattativa, ancora una: vogliamo acqua fresca tutti i giorni, le fiamme devono essere abbassate, e ogni settimana, il permesso di tornare sulla terra, a turno, e magari uno di noi, si possa candidare alle prossime elezioni!”

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 08:42| 
 |
Rispondi al commento

A
BRUNO FUSCO
L'ALTRO PARADISO - ULTIMA PARTE
Con le maschere di Orfeo e Vespa, i due magistrati avevano gioco facile ad inserirsi negli infami, la parte più difficile sarebbe stata quella di arrivare al pozzo del bosco di fuoco, passando davanti alla sede del PD, ma escogitarono uno stratagemma: “Giovanni...” disse Paolo Borsellino rivolto a Falcone - “...butta qualche spicciolo a terra, un cinque euro, così li distraiamo”, Falcone, con la risatina di sempre, acconsentì: appena i soldi apparirono agli occhi dei piddini infernali, una folla scalmanata, uscita dalla sede, si acciuffava per i cinque euro, sembrava la Leopolda, un po' meno viscida, e un cartellone gigante con la foto di Napolitano, recitava: Ti aspettiamo con affetto!
Superata anche la sede del PD, i nostri due eroi, con valigetta stellata nelle mani, dovevano passare la sede di Forza Italia!
All'inferno quel posto, quella sede, era nota come: “l'antro del diavolo”, diavolesse che mangiavano uomini, con le loro fauci affilate, le cene si svolgevano di continuo, era stato stabilito che tutte le donne cadute all'inferno, avrebbero mangiato gli uomini di Forza Italia per l'eterno!
Falcone aveva un'idea: “Paolo adesso gridiamo insieme il nome di Berlucano, così le distraiamo!”
Così facevano, e a quel nome urlato, le diavolesse, lasciavano le fauci dalle carni di quegli uomini, e correvano verso l'indicazione che davano i due magistrati: “di là, è andato di là!”
Passata anche questa prova, il bosco si presentava ai loro occhi, toglievano le maschere, ed entravano.
Arrivati al pozzo, potevano osservare una serie di persone: Lucky Luciano, Calogero Vizzini, Paolo Bontade, Totà Riina, Bernando Provenzano, Giulio Andreotti, e con loro grande meraviglia, Mussolini!
La frase che pronunciò Falcone fu lapidaria: “Il prefetto Cesare Mori, era andato oltre i limiti, è vero?” - “bravo, siete perspicace”, disse Mussolini!

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 08:41| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno blog....
Ieri sera sulla 7 il leccaculista della partitocrazia si è trovato in difficoltà con la nostra Virginia.
... non ritrovava le domande che i suoi datori di lavoro gli avevano preparato.
Disorientato stava a balbettare.
Che giornalista... Fazio al suo confronto è uno scendiletto di lusso.
Grande la Virginia quando gli ha fatto notare che era meglio parlare di Roma.
A quel punto non poteva fare marcia indietro....: è così che bisogna fare!
Quando si va in queste trasmissioni,condite da ruffiani e apostoli condiscendenti al sistema, bisogna dire ai cittadini quello che stiamo facendo in loro favore.
Certo che non è facile visto che la pre-intervista è stata condita abbondantemente da personaggi squallidi e obsoleti della politica e dell'informazione.
Comunque brava e tosta.

ps: Adesso con l'uscita di Diba.... la mafia e la corruzione ha campo libero...hahahhah... questa Floris non la dovevi dire ...non capisci na' sega!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 22.11.17 08:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Silverio75
Sono tante le spiegazioni che si danno alla decisione di Alessandro di Battista di non ricandidarsi,ma son tutte frutto della fantasia di cui è ricco l'uomo "pensante".... Anch'io ho la mia (fantasia) e credo che sia la più vicina e la più coerente allo spirito e al carattere di Di Battista. Alessandro appare essere molto solare e pure semplice di spirito. Ama vivere e senza scopi occulti,proprio quelli che la fantasia contorta,se non malata di molti,vorrebbe far credere. La passione che ha mostrato durante i suoi comizi ...la coerenza delle sue azioni,la mancanza di "cattiveria" e la ricerca delle ragioni di ogni azione criminale che per molti equivaleva a "giustificazione" della medesima,ma che invece serviva per studiarle al fine di trovare soluzione per evitare che si ripetano,mostra quanto profondi siano i suoi pensieri. PERTANTO CHI CERCA DI DARE UN SIGNIFICATO SUI MOTIVI PER CUI DI BATTISTA NON SI RICANDIDA BASATI SOLO SUL PENSIERO "COMUNE",SI SBAGLIA DI GROSSO

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 08:30| 
 |
Rispondi al commento

@ Max 21:28
Credo che gli Italiani, come al solito, si accontenteranno ,per sicurezza, di mettere sotto il materasso la " Carta di Credito o il bancomat"!!!!!!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 22.11.17 08:30| 
 |
Rispondi al commento

CORAGGIO FATTI AMAZZARE

Renzi,Renzi,Renzi è sua la colpa e di nessun altro.Non voglio spezzare una lancia a suo favore ma lui da buon pescatore ha gettato l’amo ed i pesci hanno abboccato.
Di colpo ci si accorge che tutte le politiche del giglio magico sono improntate sul deficit e ci ritroviamo un bel debito sul groppone nonostante le nostalgiche notizie di una ripresa in atto che non raggiungerà mai più i livelli pre-crisi,quello che è perso è più che perso.
La politica però non è una parola astratta,la politica siamo noi e la condizioniamo con le nostre azioni.
Gli 80 euro li abbiamo accettati,tranne poi ad accorgersi che non erano più di 30 e che nel frattempo le imposte aumentavano.I buoni docenti sono un contentino della cattiva scuola ma li abbiamo presi.I buoni per i giovani possono servire ma nessuno si è reso conto che i giovani nel frattempo scappano all’estero come i pensionati nonostante le sirene ammaliatrici di nuovi aumenti in vista.
Acquistiamo case,auto,i prestiti e mutui hanno interessi così bassi da poterci permettere qualsiasi cosa,l’economia deve girare,a debito ma deve girare.
E se poi le banche falliscono?Pazienza sarà qualcun altro a rimetterci per ora gli azionisti ed obbligazionisti ma circolano voci su un bail in più aggressivo dove non saranno tutelati neanche i conti correnti al di sotto dei 100.000 euro.
La politica degli Italiani è prendiamo finchè possiamo ma alla fine paghiamo tutto.Paghiamo i fallimenti bancari,paghiamo le conseguenze di una “buona” scuola e di una università che costringe a mantenere i nostri figli all’estero,paghiamo gli sprechi una mala sanità,soffriamo per la mancanza di lavoro,per una pensione che non vedremo mai,per un debito generazionale che dai tempi del dopoguerra si è più che triplicato.
"Non ti curar di loro,sono solo dei gufi" direbbe il nostro amico,"the show must go on".


bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 22.11.17 08:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ANGELO MAZZOLENI (IFQ).
Ci sono moltissimi politici che farebbero carte false pur di entrare in Parlamento. C’è chi invece, per libera scelta, decide di lasciarlo ancor prima del termine dei due mandati, previsti dal non statuto del M5S. Credo stia anche in questo la differenza tra M5S e partitocrazia.
La scelta di Di Battista di non candidarsi alle prossime elezioni potrà sembrare ad alcuni 5stelle un po’ egoista, ma va comunque rispettata. Lascerà un grande vuoto, essendo indubbiamente una delle sue punte di diamante, un es. per tanti giovani di come ancora si può fare politica, lottando per il bene del Paese, con onestà, impegno e passione autentica. Ma sono sicuro che Di Battista non farà mancare il suo contributo nella prossima campagna elettorale. Dopo le elezioni siciliane, perse per poco, quelle di Ostia, vinte nonostante tutte le campagne mediatiche anti-Raggi, con l’approvazione della legge elettorale anti-M5S, targata Pd-Pdl-Lega, il quadro confuso della politica italiana sembra essersi semplificato pur lasciando intravvedere un orizzonte incerto.
La sconfitta del Pd renziano, la sua lenta ma, stando ai sondaggi, inarrestabile disgregazione, la rinascita di B, riportano l’Italia in un bipolarismo anomalo; 2 sole opzioni di governo:
– il solito inciucio Pd-Pdl, con Renzi, questa volta, nello scomodo ruolo di ruota di scorta della dx
– un governo alternativo del M5S, con o senza un appoggio esterno al programma di altre forze politiche.
Con questa legge elettorale, nessuna coalizione politica avrà infatti la maggioranza per poter governare da sola. Sembrerebbe gioco facile per Renzi e B rinverdire l’eterno patto del Nazareno. Ma l’esito non è così scontato. Molto dipenderà da dove andrà a finire la maggior parte dei voti in uscita dal Pd e, soprattutto, da quanto il M5S riuscirà a recuperare, in termini di consensi, nel grande serbatoio congelato degli astenuti. Se Di Maio e Di Battista riusciranno a condurre una campagna elettorale efficace,

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 08:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

B
calpestando o deformando i mezzi di democrazia diretta: scelta elettorale, referendum e sindacati. Infine hanno mostrato tutto il loro disprezzo per il principio base della democrazia: "Tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge", deformando le leggi e il processo penale così da avere impunità assoluta per i loro reati e creando due classi distinte: i poveri a cui non è permesso di fare nulla e che, se fanno anche una piccola trasgressione, finiscono in galera o falliti, e i ricchi, che si possono permettere di delinquere così in pace da essere o sostenitori di politici (vedi in Sicilia) o candidabili essi stessi (grazie Pd e Fi). In questo degrado viene meno anche il 2° principio base della democrazia: "la separazione dei poteri", in un presente dove nessuno controlla nessuno o i controllori sono gli stessi che dovrebbero essere controllati (vd sistema bancario).
In questa crisi strutturale gli astenuti sono coloro che sono vinti senza nemmeno combattere.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 07:49| 
 |
Rispondi al commento

a
ASTENUTI E DEMOCRAZIA
I nemici dei 5stelle contestano la vittoria di Ostia perché è andato a votare un elettore su 3. Embè? E' una affluenza scarsa come si è avuta in Francia quando è stato eletto Macron (51% si astenuti), eppure per Macron nessuno ha avuto niente da dire.
La democrazia è una delle cose più importanti del mondo moderno, perché da chi governa dipende ogni aspetto della vita dei cittadini e ogni possibilità di futuro sostenibile per noi e i nostri figli, ma i più preferiscono fregarsene o manifestare il loro sdegno con l'astensione.
La condotta dei partiti tradizionali negli ultimi decenni non ha fatto che degenerare, le ormai arcaiche dx-sx (i cui nomi oggi non significano più niente per quanto si sono omologate) si sono comportate così indecentemente e hanno a tal punto distrutto ogni parvenza di bene comune, di giustizia, di speranza... che lo schifo o l'indifferenza dei cittadini sono diventate quasi unanimi.
O si rifonda l'applicazione della democrazia su un nuovo e robusto concetto della stessa, (come tenta di fare il M5S e come si sta facendo in Svizzero o Norvegia) o si consoliderà un nuovo Medioevo, in cui l'Europa sempre più diventa un sistema feudale (gerarchia di ricchi che comandano, servi della gleba che ubbidiscono).
I tempi mostrano una progressiva involuzione del sistema democratico, una crisi sistemica del sistema parlamentare, una difficoltà crescente dei partiti di governare sia pure con le peggiori coalizioni (vd Merkel), una ascesa del centralismo di potere, concentrato in una sola persona inamovibile e dittatoriale, circondata da una corte di nominati sempre più scadente, acefala e ridotta al rango dei servi di corte. Sia dx che sx hanno fatto a gara per ignorare le scelte elettorali e i bisogni del Paese, manipolando il consenso con media disinformatori e bassa propaganda da suk elettorale, eludendo le aspettative popolari, fregandosene dei bisogni della gente,

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 07:48| 
 |
Rispondi al commento

2
Dopo gli 80 sarebbe bene che uno non guidasse nemmeno una macchina e B che ne ha 81 vuol guidare uno Stato! davvero la presunzione umana non ha confini! Del resto il San Raffaele ha detto che la vita umana può arrivare a 115 anni,che per lui diventano 125 !

roberto2017
Houdini gli avrebbe fatto una pippa! Ha fondato TV mediaset banca mediolanum milano 2 amico di Craxi comprato Milan è portato al tetto del mondo fondato un partito con il mafioso Dell'Utri ne ha fatte di tutti i colori ne è passato indenne ha messo il burattino Renzi gli ha fatto fare gli interessi delle sue ditte gli ha dato da tappare la bugna banche gli ha fatto fare tutto quello che voleva fare Lui tipo art 18 imu ecc e se riesce a passare l'unico intoppo Severino (colpa dei 5S che non erano previsti estranei in Parlamento) che altro gli possiamo dire se non Chapeau ?

Califano V
Indipendentemente dalle decisioni giuridiche del tribunale,B resta un politico che ha contribuito alla degenerazione etica,sociale,economica e politica dell'Italia.Ha messo insieme una serie infinita di politici corrotti,condannati,in carcere, o con comportamenti riprovevoli che hanno fatto, come lui del resto, i propri interessi Questo é il giudizio storico-politico su questo personaggio e che nessun tribunale o giurisdisdizione potrá cambiare

dagosan
Un Paese dove questo pregiudicato contiguo alla mafia si può candidare a presidente del consiglio e partecipare alle scelte del governo insieme a un contaballe è un paese alla frutta avariata l'Italia dovrebbe essere estromessa per indecenza dall'Europa!

miknik
Caro signore,questa è l'ITALIA di Pulcinella, dove tutto è il contrario di tutto dove per un onesto meritevole è impossibile trovare un lavoro ma un condannato per frode fiscale può presentarsi a fare il PDC ma non può fare il poliziotto o il portinaio! Dove un certo Senatore Minzolini, condannato in via definitiva può (vergognosamente) con la complicità dei Senatori di dx e sx continuare a fare il senatore !

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 07:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL CIRCO ITALIA NON MUORE MAI E BERLUSCONI NEMMENO
STRASBURGO, SENTENZA SU BERLUSCONI
Domani, a Strasburgo, arriverà la sentenza del Tribunale europeo che, dopo 4 anni dalla domanda, dirà se Berlusconi (condannato per frode fiscale) potrà ricandidarsi al Parlamento italiano (la candidatura al Parlamento europeo gli era già stata negata). Una volta giudicato, ci vorranno, chissà perché, 6 o 9 mesi prima di conoscere la sentenza. Per cui, se il Pd cede, come ha sempre fatto, alle pretese di Berlusconi, ipotizzo che non ci faranno votare prima della fine di maggio, per dargli modo di candidarsi. Anche su questo saremo in grado di valutare quanto è forte la collusione di Renzi con Berlusconi. Il fatto è che i voti del Pd, dopo gli orrori delle riforme renziane, scendono in picchiata libera, e il Pd, da solo o coi suoi dissidenti di sx ormai schifati da Renzi che prima li ha cacciati e ora manda l'improbabile Fassino a raccattarli , non ce la farebbe mai a contrastare il M5S, che ormai è primo anche nei sondaggi taroccati perché comprati dei partiti (solo Masìa di La7 ha avuto da Renzi 50.000 euro, questo per dire quanto è faziosa anche La7), per cui, se il Pd non vuole diventare ultimo tra gli ultimi, sarà giocoforza che si allei con Berlusconi. Questo schiferà molti altri dei suoi elettori mentre i sordo-ciechi continueranno a votarlo come zombi.
Ora, cercate di immaginare lo scenario più orribile. La Corte di Strasburgo, dove c'è anche un giudice mandato da Berlusconi, lo dichiara candidabile. Berlusconi riunisce cani e porci (cosa che gli viene più facile che a Renzi); grazie a quell'idiozia renziana e suicida per il Pd, che è il Rosatellum. vince le elezioni. Si fa nominare Capo del Governo, ha la fiducia del Parlamento e comincia un altro ventennio di cdx con una cariatide al comando. E' una cosa talmente assurda che in Italia potrebbe anche verificarsi.

SEGUE

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 07:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vespa:
https://www.youtube.com/watch?v=zNtew2szOOA

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 22.11.17 06:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scalfari e Floris ,secondo me, hanno parecchie difficoltà a capire alcuni concetti .che peraltro non sono difficili perchè li hanno capiti milioni di italiani, Scalfari non sa che cosa vogliono dire le 5 stelle . Sarà difficile che lo capisca ,però, qualcuno dovrebbe provare a spiegarglielo. Floris non riesce a capire perchè Di Battista non si ricandida più, Ieri sera la Raggi l'ha spiegato molto chiaramente ,ma lui niente . Sempre lì ,non gli entrava proprio in testa. Non sono concetti alla sua portata.

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.11.17 05:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

D’accordo la battaglia sulla Tari ma il vero problema del M5Stelle in attesa del voto è la sua scarsa presenza sui media televisivi, mentre grande spazio viene dato alle “sinistre” che si scornano a vicenda, una roba straziante che non si può sentire, sinistre litiganti ma concordanti nel vedere la possibile vittoria elettorale del MoV come una disgrazia, ma nessun pentastellato c’è mai a contraddire tali frottole. Floris invita la Fornero che parla dell’Ape e lasciamo perdere, poi Scalfari parla di politica ed è una tristezza, finalmente arriva la Raggi ed è un improvviso bagliore di luce. Dai, dai, vediamo di farci vedere, siamo il primo “partito” italiano ma restiamo emarginati, nel dibattito politico non era mai successo prima d’ora, porca vacca!

Franco Mas 21.11.17 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Alessandro Di Battista: "Resterò nelle piazze e mi dedicherò alla controinformazione. Non è né un addio né un arrivederci. Resto a fare politica con il Movimento ma in altre forme, fuori dai palazzi". Da leggere nelle righe e tra le righe, perla di nobiltà d'animo veramente rara !!

ricky malanima 21.11.17 23:16| 
 |
Rispondi al commento

i lettori della nuova repubblica di bananas dovranno imparare a leggere i geroglifici egizi, la nuova scrittura è ispirata alla mummia che la ha creata.

Giovanni F. 21.11.17 23:03| 
 |
Rispondi al commento

giovanni floppis, alla tua setta scarfali ha cambiato padrone?
anche voi? o è sempre lo stesso.
perchè la mummia della stampa non si ritira nel sarcofago a due posti?

Giovanni F. 21.11.17 22:55| 
 |
Rispondi al commento

Floris contro la Raggi ...
" Di Battista non si ricandida ...
Grillo si defila ...
Casaleggio un oggetto misterioso ...
Cosa votano i cittadini ?"

Lui pensa che votano la delega ... al politico di turno
Invece votano la democrazia diretta del M5s
Votano se stessi ...
Il M5s sono i cittadini in Movimento
che vogliono cambiare questo Paese
Sulla base di un programma votato da tutti e sostenuto da tutti
Per gli altri la politica sono le poltrone e gli affari
Per i 5 stelle diritti welfare e sostenibilità ambientale
Trasparenza e onesta'

Alessio Santi 21.11.17 22:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PIU' FORTE RAGAZZI!! NON MOLLATE, SOLO VOI POTETE AIUTARCI A LIBERARCI DA QUESTE PIOVRE!!!
MASSIMO SOSTEGNO AL MOVIMENTO 5 STELLE!!!

Giovanni F. 21.11.17 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Grande Virginia su La 7.

Flores è il solito zerbino che arranca... arranca.... arranca.....

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 21.11.17 22:38| 
 |
Rispondi al commento

Su "Le Iene", ho appena visto un servizio sulla scandalosa (e scontata) compravendita del voto in occasione delle ultime elezioni Regionali: possibile che, se la Lega ha preso in Sicilia 108.000 voti e 100.000 di questi solo a Catania, è possibile dicevo, che nessuno si prenda la briga di verificare questa evindentissima anomalìa e di invalidare/sospendere intanto, il risultato del voto così evidentemente "taroccato"???...

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 21.11.17 22:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questo quinto potere
fa veramente schifo


da vomito

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 21.11.17 22:23| 
 |
Rispondi al commento

Domanda di Floris a La7 , a Scalfari

" Fra Di Maio e Berlusconi
chi sceglie per governare ?"
E lui
"Certamente Berlusconi ..."

In pochi secondi ha buttato via una vita
basata su fare argine democratico contro
Le fandonie di Berlusconi
Che ieri prometteva ai giovani 1.000.000 di posti di lavoro
e oggi ai pensionati 1.000 euro al mese
Cosicché le lotte, gli articoli di giornale, le denunce , le inchieste su FI e Berlusca vanno tutti nel cesso ...
E cosa avrebbe fatto Di Maio per preferirgli l'amico nemico di sempre?
A una certa età bisognerebbe stare a casa di invece che andare a sparare sentenze a caso e riabilitare quelli contro i quali si e' combattuto - o fatto finta di combattere - una vita

E po si lamentano se c'e' una astensione record ?
Con la gente che non si fida di nulla e di nessuno?
Perché un va in TV e si smentisce da solo? Buttando fango su tutti, anche su se stesso ? Su una vita passata a criticare e combattere il Berlusconismo?
Aveva ragione allora quello che disse io non ho paura di Berlusconi in se', ma di Berlusconi in me ...
Con il Berlusconismo che ha aggregato tutti, finte dx e finte sx con lo scopo di impedire ai cittadini liberi di riprendersi le istituzioni in mano a questi pennivendoli e politicanti vari ...


Alessio Santi 21.11.17 22:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il colpo mortale ai cittadini, lo stanno, preparando in silenzio, ma sta arrivando

Italia, primo passo verso la fine del denaro contante

In Svezia meno del 2% dei pagamenti avviene in contanti. Il paese scandinavo, che è tra i più virtuosi in Europa nel pagamento con carta di credito e bancomat, ha sostanzialmente abolito l’uso dei pagamenti cash; sono infatti decine i negozi “free cash area”, ovvero quegli esercizi nei quali è di fatto impossibile l’utilizzo della banconota.

Negozi, ristoranti, tabaccherie, bollette e il biglietti dei mezzi mezzi pubblici, autobus compresi: gli svedesi ormai tutto in modo elettronico. Per farlo, gli unici strumenti necessari sono un’applicazione nel telefono o una carta di credito.

La Banca centrale di Stoccolma afferma che:

“Eliminare completamente la cartamoneta (obiettivo previsto nel 2025) sarà un’operazione difficile, soprattutto se consideriamo le difficoltà dei pensionati nel gestire i pagamenti elettronici ed i rendiconti online, ma in cinque anni i cittadini svedesi hanno dimezzato gli acquisti fatti con la moneta locale”.

[...

Sulla stessa scia, Regno Unito, Canada, Usa e Giappone sono gli altri Paesi che vanno verso la completa abolizione del denaro contante.

In Italia pure è stata imboccata la stessa strada, con l’addio al pagamento in contanti dello stipendio.

http://www.wallstreetitalia.com/italia-primo-passo-verso-la-fine-del-denaro-contante/?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=Newsletter:+WallStreetItalia&utm_content=21-11-2017+italia-primo-passo-verso-la-fine-del-denaro-contante+primo-piano

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 21.11.17 21:28| 
 |
Rispondi al commento

finalmente una novita' !
Da floris c'e' la fornero.

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 21.11.17 21:19| 
 |
Rispondi al commento

Grazie dà tutta Italia. ..sulla tari. .

ANNA TUZZOLINO, Trino Commentatore certificato 21.11.17 21:14| 
 |
Rispondi al commento

Pienamente d'accordo ma....quand'è che riparliamo di reinserimento dell'art.18, abolizione legge fornero e del jobs act?
E perchè non si parla dello schifo che stanno perpetuando sindacati e governo con le pensioni (con la solita messinscena della CGIL)?
Vedo un solo fine a loro comune: arrivare alla abolizione della pensione.
Ragazzi svegliamoci e riprendiamo le iniziali lotte del M5S.
Fabio

fabio gabrielli 21.11.17 20:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dopo la carognata delle vaccinazioni obbligatorie mi sarei stupito in peggio se l'agenzia del farmaco fosse finita all'italia. ben venga l'olanda.

carlo 21.11.17 20:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci rendiamo conto, l'esecutivo che non è stato in grado di far applicare correttamente la legge.
Di contro però abbiamo l'esecutivo e si è messo a fare le leggi, decide su tanti argomenti per i fatti suoi.
La nostra è una repubblica parlamentare, il pd e tutta la cricca hanno incasinato anche le funzioni spettanti, al parlamento e al governo.

Veronica2 21.11.17 19:11| 
 |
Rispondi al commento

off topic ma non tanto...

la poca credibilità della politica italiana ha fatto si che l'Agenzia del Farmaco non venisse assegnata a Milano.
Quale migliore posto se non Milano, dal punto geografico baricentrico rispetto alla UE che dal polo economico e culturale che offre Milano e il suo hinterland, invece hanno preferito Amsterdam, olandesi più credibili di noi, altro smacco, altro calcio in culo all'Italia a causa di una politica fasulla e marcescente che domina questa penisola da un quarto di secolo.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 21.11.17 19:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

''Agenzia per il farmaco''............Ma credete veramente che sia stato il caso, la sorte?? L'Olanda è il braccio destro della Germania ...La Francia si è presa l'EBA..praticamente Germania e Francia si sono spartiti la torta....A noi hanno lasciato i clandestini... quelli sono tutti, tutti in esclusiva per l'Italia...


https://www.agi.it/estero/europa/brexitema_eba_amsterdam_parigi_milano_e_francoforte_chi_ha_votato_chi-3142832/news/2017-11-20/

Tony 21.11.17 18:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti i Comuni guidati da un sindaco 5 stelle debbono avere a disposizione auto o moto che vengono costruite esclusivamente in ITALIA.Non e´accettabile che in Italia i lavoratori metalmeccanici vengano licenziati o messi in cassa integrazione e si vada a comprare oppure ad affittare (leasing) macchine di produzione straniera. Io vivo in Germania e qui´e´assolutamente impensabile una cosa del genere, con i soldi delle tasse(cioe´dei cittadini) e´priorita´assoluta che lo stato dia lavoro in primo luogo a ditte che producono in territorio tedesco, non ha importanza se e´una
ditta tedesca o straniera, ma deve produrre e pagare le tasse qui´.
Incominciamo dalla sindaca Raggi, Lei cara Virginia deve smettere di viaggiare con una macchina francese, Lei deve fare R E C L A M E per un prodotto costruito da operai I T A L I A N I sul territorio I T A L I A N O.
Forza 5*****

Enzo Santini 21.11.17 18:35| 
 |
Rispondi al commento

La sinistra attacca il M5S.

Sarà il caso di mettere un avvocato per le dichiarazioni rilasciate?

https://it.notizie.yahoo.com/ostia-si-m5s-subito-dopo-elezioni-cambia-tempi-124916270.html

Zampano . Commentatore certificato 21.11.17 18:33| 
 |
Rispondi al commento

pazzesco....sei stato fregato(rapinato).....e sei tu, cittadino, a dimostrarlo..........

beh, il solito principio....in tutti i paesi democratici, ogni indagato è innocente sino a prova contraria.....

Nel Bel Paese è vero il contrario.....sei colpevole sino a prova contraria..........

Er caciara 21.11.17 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Siamo il paese di pulcinella....ripresentano prodi che cia' messo nella merda grazie all'euro........giusto i gonzi, ce ne sono parecchi, potrebbero rivotarlo.....

Er caciara 21.11.17 18:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il più delle volte, quasi sempre, il cittadino si è recato direttamente presso la propria amministrazione comunale o al CAF per il calcolo della Tari e anche la stampa del modello F24, in quanto le stesse si vantavano di avere un programma di calcolo efficientissimo. E' così difficile rifare un programma che ricalcoli il dovuto e restituisce negli anni a venire quanto versato in più. Se occorre anche in un unica soluzione.

vincenzo rosciano, potenza Commentatore certificato 21.11.17 18:04| 
 |
Rispondi al commento

OT Giudiziario
Aooo..non c'è giorno che non ne prendono uno...
eccone un'altro con le mani nella marmellata:
Sicilia, il neodeputato di Forza Italia
Riccardo Savona indagato a Palermo
per truffa e appropriazione indebita.

Rivotateli mi raccomando!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.11.17 18:03| 
 |
Rispondi al commento

Innanzitutto complimenti per aver scoperto il punto debole della TARI. A questo punto però ci vuole un'altra battaglia "DI CIVILTA'", forse ancora più importante . In un Paese normale, se i Comuni hanno sbagliato facciano il piacere di inviare al cittadino i conti corretti ed il relativo bonifico di accredito. Costringere i cittadini ad informarsi, magari pagare il commercialista o il CAF per fare ricorso è semplicemente INCIVILE!

il campagnolo 21.11.17 17:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per affermare giustizia ed equità sarebbe necessario introdurre una penale risarcitoria a carico delle amministrazioni pubbliche che richiedano ai cittadini importi indebiti senza restituirli automaticamente. Penale da raddoppiare nel caso in cui non avvenga il rimborso (compresa penale) in sede di autotutela azionata dall'interessato. Così ci si potrebbe opporre anche alle richieste di piccoli importi (per i quali oggi è più conveniente comunque pagare) e verrebbe limitato il fenomeno delle 'cartelle pazze'.

Mauro FERRANDO Commentatore certificato 21.11.17 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Quello che mi fa incazzare è che il cittadino deve fare "domanda"...quando sanno chi hanno fregato!
Restituire no vero?
E' sempre così...un diritto viene riconosciuto se "fai domanda"...ecco dove le istituzioni perdono credibilità.
Come le pensioni...il congelamento viene scongelato...se "fai domanda"...ma perchè non lo sa l'imps a chi ha congelato le pensioni?
C'era bisogno di fare domanda?
E certo sai quanti soldi in meno se non "fai domanda?"

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.11.17 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori