Il Blog delle Stelle
Una giuria popolare per le balle dei media

Una giuria popolare per le balle dei media

Author di Beppe Grillo
Dona
  • 685

>>> Il Codice di comportamento del MoVimento 5 Stelle è stato ratificato con il voto favorevole del 91% dei partecipanti: guarda il dettaglio dei risultati <<<

di Beppe Grillo

Tutti contro Internet. Prima Renzi, Gentiloni, Napolitano e Pitruzzella, poi il ministro della Giustizia Orlando e infine il Presidente Mattarella nel suo discorso di fine anno. Tutti puntano il dito sulle balle che girano sul web, sull'esigenza di ristabilire la verità tramite il nuovo tribunale dell'inquisizione proposto dal presidente dell'Antitrust. Così il governo decide cosa è vero e cosa è falso su internet.

E alle balle propinate ogni giorno da tv e giornali chi ci pensa? Il quotidiano La Stampa ha diffuso un articolo sulla fantomatica propaganda M5S capitanata da Beatrice Di Maio, notizia ripresa da tutti i giornali e i tg, poi si è scoperto che era tutto falso. La Stampa non ha chiesto neppure scusa e nessuna sanzione è stata applicata nei suoi confronti, nè degli altri giornali e telegiornali che hanno ripreso la bufala senza fare opportune verifiche.

Poi fresca di oggi la bufala in prima pagina del Giornale di Berlusconi: "AFFARI A 5 STELLE. Grillo vuole una banca". Una falsità totale che stravolge un fatto vero, ossia che Davide Casaleggio ha accettato di incontrare l'AD di una banca online che ha ricevuto vari premi per l'innovazione tecnologica utilizzando il web per scambiare esperienze e idee sula Rete e sulle sue possibilità, così come incontra decine di aziende innovative. Capite come lavorano i media?

I giornali e i tg sono i primi fabbricatori di notizie false nel Paese con lo scopo di far mantenere il potere a chi lo detiene. Sono le loro notizie che devono essere controllate.

Propongo non un tribunale governativo, ma una giuria popolare che determini la veridicità delle notizie pubblicate dai media. Cittadini scelti a sorte a cui vengono sottoposti gli articoli dei giornali e i servizi dei telegiornali. Se una notizia viene dichiarata falsa il direttore della testata, a capo chino, deve fare pubbliche scuse e riportare la versione corretta dandole la massima evidenza in apertura del telegiornale o in prima pagina se cartaceo. Così forse abbandoneremo il 77° posto nella classifica mondiale per la libertà di stampa.

Ps: Aspettiamo ancora le scuse del direttore de La Stampa e di tutti coloro che hanno ripreso acriticamente un articolo provato falso



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

3 Gen 2017, 12:43 | Scrivi | Commenti (685) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 685


Tags: balle giornali, Beppe Grillo, bufale, giuria popolare, post verità, propaganda

Commenti

 

Se siete interessati a ottenere un prestito poi gentilmente scrivere con il requisito di prestito. Vi preghiamo di contattarci per ulteriori informazioni: g.loredana480@gmail.com

Cordiali saluti,
La signora Grazia Loredana

Grace Loredana 17.01.17 07:32| 
 |
Rispondi al commento

Credo che questo post leda profondamente l'immagine del movimento 5 stelle. È un inno al populismo spiccio: non è vero che i giornali producono fandonie, di solito. I giornali possono pubblicare notizie false e lesive di personaggi pubblici, così come lo può fare il blog di Beppe Grillo. Spesso chi scrive sul blog si dimentica dell'articolo della costituzione che afferma che un qualsiasi individuo è innocente fino a sentenza definitiva. Spesso avete condannato esponenti dei partiti poiché hanno avuto un avviso di garanzia. Prima di dire che tutti i giornali annunciano notizie false, dovreste portare ben più di un esempio sul tavolo esiete fortunati delfatto che Mentana abbia deciso di non favi ricorso, perché ne avrebbe avuto tutto il diritto. Invito tutti gli iscritti al m5s ad ascoltare i consigli sensati dei giornalisti e a usarli per migliorare il movimento. Vi invito a non formulare teorie complottistiche e lontane dalla realtà.

Giovanni Borsatti 08.01.17 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Giuria Popolare...sich..! ma dai pensiamo al sodo..! se i media reagiscono violentemente e gettando fango, la strada è quella giusta..!!...si deve rispondere con l'impegno e l'azione amministrativa,seria puntuale, costante,....! mai più un caso Roma..! e pancia a terra..!buon lavoro e grazie

romeri remo 08.01.17 21:47| 
 |
Rispondi al commento

La miglior risposta che si poteva dare ........ LA GIURIA POPOLARE !!! Grande M5S!

MARIANNA M. Commentatore certificato 08.01.17 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Felice anno nuovo si.

La informiamo che la banca CRÉDIT MUTUEL, ma ha la tua fornitura di prestito di qualsiasi genere. Se avete veramente bisogno di un prestito per la tua attività sviluppata, vi consiglio di contattare il direttore della banca su mail: creditmutuelbanquetransfertrap@gmail.com

Ho ricevuto un prestito di 90000 euro in questa banca: creditmutuelbanquetransfertrap@gmail.com

rolando moliso, roma Commentatore certificato 08.01.17 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Presto abbatteremo questa dittatura e per questi attentatori della Democrazia ci sarà un tribunale popolare istituito direttamenta dal nostro Garante che li giudicherà.Con un Governo a 5 stelle giornali e giornalisti spariranno e con loro spariranno le bufale che inventano

Andrea Ciolli, Roma Commentatore certificato 07.01.17 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Sperimentiamo anche qui e diamo gambe alla proposta della "Giuria popolare".

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.01.17 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Il 4 Nov.2016 ho utilizzato un auto a noleggio da Bari a Taranto e durante il viaggio ho parlato con un ragazzo di 34 anni, sui problemi noti a "tutti" che gravano sulla citta di Taranto. Questo ragazzo mi ha dichiarato che milita nel PD, ho cercato di capire perchè uno della sua età poteva ancora credere che il PD fosse una risorsa per Taranto e non magari il Mov 5 stelle, sapete cosa mi ha risposto? si ci ho pensato ma ho visto il comportamento dei due eletti del 5 stelle che si sono piazzati in regione, hanno preso i voti poi hanno cambiato casacca e ora sono li che puppano come tutti gli altri. Ora io non posso verificare se questo è vero, ma se lo fosse credo che ci sia ancora molta strada da fare specie nel valutare chi si spaccia per persona con codice etico serio quando invece è solo un furbetto che approffitta della fiducia altrui. Chi abbiamo sulla piazza di Taranto che può valutare onestamente queste persone? Il mio invito è lavoriamo di piu in piazza e meno sulla rete dove non conosci a fondo se uno dice quello che fa e fa quello che dice. ciao gianni

Gian Domenico Bonatto 07.01.17 16:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GUARDATE UN PO CON CHE DOSSIERAGGIO TENGONO FIDELIZZATI I PROFUGHI DEL PD.

Lorenzo Cardel ha postato su FB:

Il m5s è nato nell'anno 2009, in 7 anni ha collezionato indagati ed arrestati che di seguito elenco: 1) Giarrusso e Morra (senatori);2) Diletta Botta (arrestata) - componente consiglio circoscrizionale di Medio Ponente di Genova; 3) Defranceschi Andrea capogruppo consiglio regionale Emilia Romagna; 4) Davide Bono e Fabrizio Biole'; 5) Costa Stefano (arrestato per sequestro di persona ef estorsione);6) Ferrarin Daniele; 7) Mercante Riccardo -consigliere regione Abruzzo- ; 8) Davide Bertoletti - consigliere Cesano Boscone; 9) Davide Burghi (arrestato per furto) consigliere comune di Torrazza Piemonte ; 10) Angelo Malerba (arrestato) consigliere comune di Alessandria; 11) Cinque, Tripoli e Clemente comune di Bagheria; 12) De Robbio comune di Quarto; 13) Puddu Mario, comune di Assemini; 14) Cozzolino Antonio, comune di Civita vecchia, 15) Giorgio Sorial, deputato grillino di origini egiziane accusato di vilipendio dalla procura di Roma; 16) Sindaco di Mira rinviato a giudizio; 17) Muraro assessore comune di Roma; 18). Sindaco di Porto Torres per aver indotto una consigliera grillina a dimettersi in quanto fidanzata con un giornalista contrario al M5s;19) Nogarin, Lemmetti sindaco ed assessore comune di Livorno; 20) 13 indagati tra parlamentari nazionali, regionali e attivisti per le firme fase e clonate a Palermo; 21) nr.8 indagati (consiglieri regionali) a Bologna per firme false; 22) DI MAIO LUIGI alias Pinochet il Venezuelano, indagato per diffamazione (ora ti devi dimettere); 23)MARRA uomo di fiducia della Raggi; 24) Stefania Batzella è una consigliera regionale in Piemonte rinviata a giudizio. TOTALE 49 tra indagati, rinviati a giudizio e arrestati. In soli 7 anni.

MA E' POSSIBILE SCRIVERE IMPUNEMENTE CERTE COSE?

Maurizio I., Roma Commentatore certificato 07.01.17 16:16| 
 |
Rispondi al commento

la giuria popolare...è una fesseria..in quanto è rimarcata nei tempi.....l'idiozia dei votanti italioti.

stefano ., roma Commentatore certificato 07.01.17 09:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo sia sufficiente inserire una clausola che obbliga il controllo di un garante sulle "bufale" solo ed esclusivamente per quelle falsità diffuse con mezzi che sono finanziati dallo Stato (vedi RAI e giornali) e anche quelli finanziati con le pubblicità (TV private); in quest'ultimo caso è vero che non c'è tassa da pagare ma è altrettanto vero che ore di pubblicità costano corrente che paghiamo sempre noi. Il resto deve rimanere libero. Ovviamente sanzioni molto pesanti per tutti oltre al diniego dei contributi statali dove erogati..

Massimo Moroni 07.01.17 07:28| 
 |
Rispondi al commento

Se li lasciamo fare, i media tradizionali spariranno senza bisogno del nostro aiuto.Sono ai minimi storici per vendite, visibilità e credibilità e le loro omissioni , le loro bugie seriali, le loro gerarchie delle notizie, i loro panini, con le notizie scomode in mezzo, in modo che non si notino troppo, la loro arroganza e la loro pretesa di essere " La verità" li stanno portando dritti dritti a diventare carta da parati, decorativi ed inutili

giacomo tabita 06.01.17 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Il canone tv è anacronistico per la semplice ragione che la Rai è da tempo che non svolge più il ruolo di servizio pubblico. Un pò perchè oggi internet fornisce una quantità d'informazione inimmaginabile rispetto ai decenni passati, un pò perchè la moderna informazione è partecipativa e quindi interattiva e,infine, perchè la Rai è eterodiretta dai partiti che l'hanno lottizzata. E' indubbio che resta il meno peggio (non con l'attuale direzione) rispetto ad altri network padronali tipo mediaset ma è comunque superata dalla rete. Il crescente nervosismo della categoria giornalistica è legato al timore di veder ridotto il proprio ruolo e con esso i guadagni in caso di debacle elettorale dei partiti di loro riferimento non comprendendo che è in atto un cambiamento inarrestabile legato all'evoluzione tecnologica.
Potranno ottenere qualche vittoria di Pirro ma non potranno arrestare il progresso con campagne oscurantiste ed illiberali.La banda larga non farà che accelerarne il processo.

marco c., genova Commentatore certificato 06.01.17 23:15| 
 |
Rispondi al commento

Devo constatare che e' partito l'ordine di berlusconi dal suo giornale capitanato dal fido sallusti per attaccare a testa bassa con articoli patetici il M5S, dicono che vogliono arrivare al 20%. C'e'un proberbio russo che recita:"Sognare non ha un effetto dannoso"

kinoman 06.01.17 21:08| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordissimo in merito alla realizzazione di una simile giuria. Tuttavia ritengo utile che, all'interno della stessa, vi siano anche esperti leggislativi che siano stati oppportunamente verificati "per qualità penali, giuridiche e quant'altro", che comunque, abbiano un totale rispetto di un regolamento che, a sua volta, punti al rispetto del cittadino, del territorio e di ogni norma di equità,!
Questo è quanto al momento mi viene in mente!

Fabio Massimo Pugliese 06.01.17 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Grillo hai messo il dito nella piaga, a questi tromboni di Stato preme mantenere lo status quo, e fanno del tutto per bloccare chi critica il sistema o che trovi argomenti razionali per smascherarli. Adesso stanno muovendo l'artiglieria pesante, costituita dagli esperti in cibernetica,che con i servizi segreti servi della stampa e dei poteri occulti manipolano di coscienze. Il loro intento è quello di bloccare la libera informazione ed il movimento, ma sono sicuro che questi boiardi provocatori non riusciranno nei loro intenti.

fernando spinelli 06.01.17 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Mi rivolgo al sig. Enrico Mentana giornalista vero potresti mandare un servizio sulle buche della RAGGI ,si quelle pubblicate dal giornale L'UNITA allora il tuo intervento su TG la 7 di due sere fà avrebbe un senso compiuto .Ti ritengo un grande professionista, anche se anche tu tieni famiglia e un figlio zecca

maurizio b., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 06.01.17 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, la vicenda ricalca quella delle elezioni europee quando alcuni toni sopra le righe hanno spaventato gli italiani che, allora, non hanno votato per noi, solo rimandando tale possibilità. Essendo la situazione italiana incancrenita, appena hanno potuto (vedi referendum) si sono schierati apertamente contro la classe dirigente che li sta portando al disastro. Quindi, non è necessario cavalcare toni duri contro le varie caste che, alla fine, possono reagire con colpi di coda all'impazzata. Chi se ne frega se TV e giornali sono schierati contro quando gli italiani hanno aperto finalmente gli occhi! Lascia che la situazione evolva naturalmente verso il peggioramento: loro lavorano per noi. A noi non resta che continuare con coerenza e determinazione a denunciare le situazioni problematiche senza chiamare in causa tizio e sempronio. Chi se ne frega della gentaglia che rimarrà tale fino a quando le elezioni non ci permetteranno di estrometterli come, per esempio i giornalisti Rai. Ciao Beppe e Buon Anno. Mi raccomando: toni bassi per mandarli a casa, altrimenti gli italiani si spaventano, poverini.

Gerardo Di Cola Commentatore certificato 06.01.17 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Ma ve la immaginate una giuria popolare, estratta a sorte, per giudicare se il metodo stamina di Vannoni è una bufala oppure no?

ange 06.01.17 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che le pubbliche scuse del Direttore del Giornale e l'ampia e puntuale diffusione di rettifica della notizia dimostrata falsa non sia sufficiente nè ad arginare nè tantomeno a risolvere la situazione dei mass-media in Italia.
E' necessario che i Giornalisti che diffondono notizie che vengano dimostrate essere false siano cancellati dall'Albo degli stessi ed elencati pubblicamente in uno spazio apposito affinchè i cittadini sappiano di chi possono fidarsi e di chi no.

Nicola L., Torino Commentatore certificato 06.01.17 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Approvo la proposta di Grillo.

Giorgio P., Lecce Commentatore certificato 06.01.17 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Per arginare il fenomeno delle bugie proporrei per il web di abolire l'anonimato per i tg e i giornali di rendere obbligatorio di citare sempre la fonte della notizia come già avviene in altri paesi.
La giuria popolare mi sembra il rimedio peggio del danno

Aldo Baroncini 06.01.17 08:13| 
 |
Rispondi al commento

Buona sera a tutti. Penso che tu abbia ben celebrato ? Io faccio solo la testimonianza di una donna che, a mio aiuto un sacco per un prestito di 8.000 euro questa mattina. Questa donna, vi assicuro che è davvero una mamma che ha il denaro per il cliente e per il popolo, che spiega chiaramente la loro situazione. Il suo nome è ANISSA , francamente, è una buona persona, perché mi è stato soddisfacente oggi, e sono felice di parlarne , all'inizio avevo dubitato, ma ora posso dire che è il vero creditore. Il suo indirizzo è : developpement.aide@gmail.com

javier estrada gonzalez Commentatore certificato 05.01.17 21:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dimenticavo...ma se i giornali scrivono di davide casaleggio...tutto sommato a noi che ci importa? Uno che per eredita' si pone ai vertici del Movimento senza che gli iscritti dicano la loro...e' uno dei tanti. A meno che a pensar male........

carlo p. Commentatore certificato 05.01.17 19:51| 
 |
Rispondi al commento

giuria popolare a sorte...dimmi che e' una bufala..per favore.
Pensiamo a come andare al governo..con queste idee non ci arriveremo mai.

carlo p. Commentatore certificato 05.01.17 19:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottima proposta.
La libertà di stampa non è libertà di diffamazione ed è giusto che il movimento crei una zona permanente in cui le calunnie e le falsità.
La veemenza con cui hanno reagito vuol dire che c'è un fondo di verità.

sadfed 05.01.17 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Egr. Beppe Grillo,
"Tre cose non possono essere nascoste a lungo: la Luna, il Sole e la Verità" (Siddhartha).
Arrivare alla verità è la cosa più importante: a tale scopo un modello potrebbe essere un "WikiLeaks" italiano, dove chiunque abbia materiale ((autentico e verificato) che porti alla verità dei fatti possa condividerlo senza paura.
Saluti.

MaurizioGalli Galli, Firenze Commentatore certificato 05.01.17 18:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

HA LA VOSTRA ATTENZIONE
In famiglia o tra amici, il prestito di denaro non dovrebbe essere una fonte di conflitto.
Per questo, una soluzione "Private Invest" per la vostra soddisfazione.
Offriamo prestiti finanziari , immobiliare, Prestito , Prestito di investimento,
Prestito auto , Prestito personale .
Per tutti la richiesta di finanziamento, vi preghiamo di contattarci al seguente indirizzo: loanprivate.invest@gmail.com

Roberto 05.01.17 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo se hai visto la cosidetta intervista a Di Battista nel programma di faccia a faccia di MInoli sembrava un interrogatorio anzi non aveva nemmeno il tempo a rispondere che Minoli gliene faceva un'altra praticamente a raffica. Poi stasera Piazza Pulita fara il programma incentrato sulla Sindaca Raggi non occupandosi dei veri problemi dell'Italia tra cui Immigrazione clandestina, disoccupazione , crisi delle banche e l'aumento consistente della povertà degli Italiani. I poteri forti sono in guerra con il M5S.

marcello Stani 05.01.17 13:20| 
 |
Rispondi al commento


Comunicato dell’Ordine Dei Giornalisti (3.1.17) “Oggi Beppe Grillo dalle colonne del suo blog ha sferrato l’ennesimo attacco alla libertà di stampa avanzando una proposta grave e sconcertante. L’Ordine nazionale dei Giornalisti ricorda che esiste già un ordinamento che tutela chi si ritiene danneggiato dagli organi di informazione. Inoltre l’OdG rammenta che giace in quarta lettura dal 23 giugno 2015 in Senato la nuova legge sulla diffamazione. Sarebbe molto più costruttivo se Beppe Grillo esortasse i propri parlamentari a far sì che questa legge venisse approvata in tempi brevi abrogando il carcere per i giornalisti e ponendo un freno alle cosiddette querele temerarie. L’unico Tribunale riconosciuto dall’OdG è quello dell’ordinamento giudiziario ferma restando la singola responsabilità dei giornalisti che non rispettano le regole deontologiche e che vengono sanzionati dai Consigli di Disciplina. Tali strumenti sono di per sé idonei ad assicurare il diritto dei cittadini a essere informati correttamente. L’OdG invita il leader dell’M5S a riflettere sul clima e sulle conseguenze che le sue parole possono determinare e sottolinea l’invito rivolto agli italiani nel discorso di fine anno dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Secondo il Capo dello Stato l’odio come strumento di lotta politica è nemico della convivenza e crea “una società divisa, rissosa e in preda al risentimento”, che “smarrisce il senso di comune appartenenza, distrugge i legami, minaccia la sua stessa sopravvivenza”. Benissimo, quindi l’odio è sparso a piene mani dai 5Stelle mentre gli altri stanno a guardare. Della serie: “Non specifico che gli odiosi diffamatori sono i 5Stelle ma lo faccio solo capire”. Grazie, abbiamo capito.

Franco Mas 05.01.17 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
la mia solidarietà con te per tutto il fango che continuano a gettarti/gettarci addosso, anche e soprattutto per la tua proposta!
Ma come?! Beppe fa notare che siamo oltre il limite della sopportazione nel livello di falsità dei media (BADATE BENE: PAGATI DA NOI!!! vedi rai e vedi tutti i giornali, sovvenzionati dallo Stato), e questi dicono che Beppe è totalitarista perché vorrebbe una giuria popolare!! Da vomito...!...
Ovviamente forzano "Giuria popolare" con "Tribunale del Popolo" di hitleriana memoria ... già dalle repliche questi miserabili si sono auto autodefiniti: Vedi ansa, corriere, fazi sul fattoquotidiano, tg1, etc.

Carlo S., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau 05.01.17 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Dunque la verità è quella che decide una maggioranza estratta a sorte? Mi auguro che ci sia stata una dimenticanza nel post: forse questa giuria deve fare delle indagini prima di condannare. Forse c'è una difesa ed un'accusa.

Nicola Giulietti Commentatore certificato 05.01.17 09:08| 
 |
Rispondi al commento

Ho la sgradevole sensazione che si stia imboccando una strada molto pericolosa: la libertà di informazione e la sua correttezza si difendono con la buona informazione e con una buona legge sul conflitto di interessi.
Non servono giurie popolari ne tanto meno istituzionali come quella di Erdogan.
Per non riferirsi ai troppo antichi, rimanendo in tema di libertà, suggerisco una attenta lettura di Alexis de Toqueville e John Stuart Mill e per rimanere in Italia Bobbio!

giuseppe brizzi 05.01.17 08:58| 
 |
Rispondi al commento

PEPE HA RAGIONE...NON CI FACCIAMO MANOVRARE...

Ogni nazione dispone di fonti di informazione ma le tre più importanti sono a livello globale;

Associated Press; E’ la maggiore delle agenzie stampa internazionali e lavora offrendo news ai media di tutto il mondo dal 1846, anno della sua fondazione. La sua sede principale è a New York negli Usa.

Reuters; Una grande agenzia stampa internazionale, fonte online di notizie obiettive e specializzata in informazioni finanziarie di qualità, con dati di mercato aggiornati al minuto e notizie approfondite nei canali business, investing e news.

France Press; Tra le grandi agenzie di stampa internazionali, la sua fondazione risale al 1835 e offre notizie tradotte in molte lingue in tutti i settori delle attività umane.

Rss Ansa La maggiore agenzia di stampa italiana, raccoglie, pubblica e distribuisce informazione giornalistica e di ogni altro servizio connesso con la comunicazione, fornendo l’informazione a tutti i media italiani, alle istituzioni centrali e periferiche, agli organismi internazionali e alle organizzazioni di categoria.

Adnkronos; Agenzia di Notizie, Asca; Tra le maggiori agenzie di stampa italiane,Agenpress; Agenzia stampa quotidiana , AGR; online Associazione Giornalista Radiotelevisiva, Dire; Specializzata nell'informazione politico parlamentare...

Informazione manovrata, filtrata passano per questi canali di distribuzione poi arrivano in mano ai giornalisti che sono in 2 categoria, i primi "giornalisti d'ufficio" che hanno venduto la loro penna all' editore e poi ci sono "Giornalisti" quelli che firmano con il loro sangue come, Mauro De Mauro, Giovanni Spampinato,Mario Francese, Peppino Impastato, Mauro Rostagno...giornalisti controcorrenti...

pepe ho ragione ci sono molte informazione spazzature per infangare avversari politici.... non lasciamoci manovrare.

https://www.facebook.com/shahab.shirakbari.5

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 05.01.17 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Giuria popolare sulle balle dei media ?
A capodanno eccesso di Merlot o Cabernet ?

franco selmin, montegrotto terme Commentatore certificato 05.01.17 08:15| 
 |
Rispondi al commento

Gennaro De Meo, complimenti per quello che hai scritto! Queste parole, ogni tanto servono a qualcuno, per fargli ricordare perchè aderisce a questo Movimento. Bravo!

simona verde Commentatore certificato 05.01.17 07:52| 
 |
Rispondi al commento

E tra le bufale dei media non vogliamo metterci tutte le menzogne e le omissioni che il Governo Renzi ha propagato sulle truffe delle banche italiane?
Per colpa della lentezza di Renzi a decidere, l'aumento di capitale di Montepaschi non sarà più di 5 miliardi,ma di 8,8.Di cui ben 6,5 saranno a carico del contribuente.Ogni italiano sarà costretto a pagare 251 €.Il decreto salva-risparmio sui 20 miliardi da regalare alle banche truffatrici è stato votato a tempo di record dal Parlamento(10 minuti esatti)e secondo le associazioni dei consumatori sarà addirittura di 330 € a italiano,compresi neonati e ultracentenari,cioè 774 € a famiglia
Vi pare che se ne parli in tv o sulla stampa?
Com'è che gli italiani tutti,pur non avendo alcuna colpa,dovranno sostenere coi loro soldi le sofferenze del Monte dei Paschi di Siena,quando gli 8000 debitori più ricchi della stessa banca non vengono nemmeno lontanamente disturbati? Non c'è un'Agenzia delle Entrate che imponga a costoro la restituzione dei prestiti o sequestri i loro beni,quando finora Equitalia assassinava i debitori più poveri e li spingeva al suicidio? (Almeno 60 imprenditori si sono suicidati per colpa del rigore di Equitalia e ora...?)
Tra chi ha avuto i soldi dal MPS e non li ha restituti ci sono:
Verdini
L'Unità
La Marcegaglia
De Benedetti
Lucchini
Mezzaroma...
IL 70% DEI CATTIVI DEBITORI DI MPS NON SONO ARTIGIANI O COMMERCIANTI MA RICCHI IMPRENDITORI, COME LA FAMIGLIA DE BENEDETTI(CASO SORGENIA)O I MARCEGAGLIA,CHE A MARZO HANNO RICEVUTO UN NUOVO FINANZIAMENTO DI QUASI MEZZO MILIARDO,NONOSTANTE ABBIANO GIÀ 1,5 MILIARDI DI DEBITI
Hanno avuto i prestiti facili perché sono amici del Pd,e ora si permettono di non restituirli sempre perché sono amici del Pd? Essere amici del Pd vuol dire avere la licenza al furto? La passano tutti liscia?
Dopo non lamentiamoci se nel 2018 gli elettori voteranno M5S!!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 05.01.17 07:28| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Un'altra serie di notizie importanti a conferma che tutti i media occidentali e non solo italiani, sono nelle mani della stessa lobby di potere occulto che controllano il terrorismo islamico: NATO Military Officers CAPTURED in Aleppo as 'REBELS' https://www.youtube.com/watch?v=P7rMLSYKhbg e ancora prima....Russia Bombs 30 CIA, Qatari, Mossad Officers in Secret Allepo Bunker https://geopolitics.co/2016/09/24/russia-bombs-30-cia-mossad-officers-in-secret-allepo-bunker/
Fate circolare.
Giovanni

Giovanni Marocchi 04.01.17 23:58| 
 |
Rispondi al commento

La giuria popolare esiste già. Sceglie i giornali che compra e forse non dovrebbe comprare e segue TG indegni. Servono alternative rivoluzionarie. La rete non basta. Servono altri media nello spirto del movimento. Il Fatto non basta.

Giancarlo Perini 04.01.17 23:02| 
 |
Rispondi al commento

Ma questi giornali e TG che attaccano quotidianamente la Raggi... dove stavano quando c'era Mafia Capitale?

Giornali e TV dormivano tutti, visto che per decenni non si sono accorti di nulla?

Poi hanno anche il coraggio di dire che è Grillo che non vuole che diano le notizie.

Sono di una falsità e di uno squallore infiniti.

Lorenzo M. Commentatore certificato 04.01.17 19:50| 
 |
Rispondi al commento

Questi media di regime sono disgustosi.

Il doppiopesismo che usano nel trattare le notizie riguardanti il M5S e quelle riguardanti le forze politiche del governo è stomachevole.

- Per i 13 indagati del M5S per le firme irregolari a Palermo decine e decine di prime pagine e servizi giornalistici.

- Per i 70 condananti di PD-FI-Lega-NCD per firme irrrregolari a Verona... neanche una parola.

Media imbarazzanti senza nessuna credibilità.

Lorenzo M. Commentatore certificato 04.01.17 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Beppe... ma perchè te la prendi anche con la7? È l'unico tg che non è a favore del governo.

MASSIMO STEFANI 04.01.17 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe ma quante BUFALE hai scritto sul tuo WEB !!!!
Dovresti chiedere scusa a tutti i giornalisti , anche a quelli che fino ad ora ( sbagliando ) non ti hanno ancora querelato e ringrazia MENTANA che si è' comportato con una signorilità che a te è' sconosciuta
Torna a fare il comico , anche se non eri divertente perlomeno non facevi danni , dai che ce la fai .......
Basta con queste cazzate altrimenti tanti come me non ti voteranno più
.

Pierangelo Pogliana 04.01.17 19:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Già non condividevo l'idea che un semplice avviso di garanzia fosse sufficiente alle dimissioni di un eletto del M5S. La ragione è semplice. Nessun giudice paga se fa un avviso di garanzia ... poco motivato. Qualsiasi leader sarebbe tentato di servirsi di qualche giudice o sbaglio?
Io stesso sono stato vittima di una bufala su " Il Mattino" negli anni 90. Non mi vollero pubblicare la smentita.
Il mio avvocato mi sconsiglio di fargli querela perchè sprecavo soldi e salute. Mi disse che i giornalisti sono protetti dal " diritto di cronaca" .
Unico giornale che mi pubblicò la smentita, un giornalino locale, che ovviamente non usufruiva di "fondi pubblici".
Mentre scrivo vedo unn telegiornale sugli immigrati.
Mi avete dato del razzista quando predissi che un giorno avremmo dovuto imbracciare i mitra per liberarci di quello che i nostri fetenti politici, imbarcavano sulla nave italiana.
Mi date ancora del razzista ora che dobbiamo imbracciarle le armi.
Non si applica più il reato di sequestro di persona ... purchè lo faccia un immigrato di Cona, per ora.

incazzato nero 04.01.17 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Ps: Aspettate ancora le scuse del direttore de La Stampa e di tutti coloro che hanno ripreso acriticamente un articolo provato falso??? beh estraiamo a sorte un napalm 51 a caso.... e lo mandiamo in redazione.... sai le ristate????

claudio gardini, claudio.gardini@yahoo.it Commentatore certificato 04.01.17 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Toc. . . Toc. . .
Riflessione: « Disinformare, depistare, manipolare per . . . . dominare »

Punti nel vivo questi personaggi grotteschi utilizzano il mezzo più vile a loro disposizione, la tecnica è sempre quella e ben nota, costruire una panzana in sostituzione della realtà usando il metodo della calunnia per poter meglio nascondere le proprie malefatte.
Questi pidocchi delegittimano offendendo, o meglio fingendosi offesi, per ottenere da un lato una maggior visibilità per sé stessi e dall'altro spargere, con tecniche dissimulanti, notizie distorte al fine di condizionare le “masse”.
Ma vi conosciamo bene mascherine.
La vostra tecnica di comunicazione è esattamente come quella dei giornalai di regime: lasciate che certe notizie distorte e manipolate circolino, apparentemente inosservate, sperando che queste si intrufolino nelle nostre menti e sedimentino come spot pubblicitari e crescano fino a diventare “verità”.
Come novelli “minculpop” lanciate strali contro il M5S reo di avervi additati come manipolatori falsi e bugiardi al punto che siete così convinti delle “vostre verità” che non vi si può comunicare nulla.
Mi disgustate perchè siete solo avidi di potere, egocentrici, e non di verità.
Di questa vostra contraffazione il movimento ne ha fatto, e ne fa, le spese tutti i giorni; un esempio è quello che si legge sui giornali, oggi, relativamente all'intervento di Grillo per cui tutti si ritengono offesi e nessuno che abbia commentato e/o segnalato quello che ha detto il presidente dell'antitrust Pitruzzella in un'intervista sullo stesso tema ma interessante il Web.
Illusi!
Nel giornalismo, quello con G maiuscola, critica e verità vanno di pari passo diversamente è solo spazzatura.

Malgher 04.01.17 18:53| 
 |
Rispondi al commento

LA TV E' UNA CLOACA CON TANTA TANTA MERDA CHE VI sprofonda E TANTI TANTI STRONZI CHE VI galleggiano. COMPRESI TANTI SEDICENTI ATTIVISTI.
L'altro Ieri, le TV parlando del nuovo codice comportamentale che siamo chiamati a votare, evidenziavano UN SOLO commento di UN SEDICENTE attivista che "cazzava" il codice. Poi, col "miracolo della moltiplicazione televisiva" UN solo sedicente attivista, diventava "Molti attivisti".
Sappiamo bene che la TV approfitta di queste frasi, meglio se scritte con linguaggio pesante, sul WEB, per diffamare il M5S o Grillo. A COSTORO, se hanno figli o nipoti, se amano il prossimo che soffre più di loro, voglio ricordare che:
ERAVAMOSCHIAVI della "POLITICA DEI PARTITI" e, peggio, DELLA CASTA. Ci siamo riappropriati della "POLITICA DEL POPOLO" grazie a due persone: Grillo e Casaleggio, Loro ci hanno tirati fuori da quella schiavitù prendendoci per i capelli e addirittura combattendo contro noi stessi, contro la nostra stessa IGNAVIA; convinti che mai avremmo potuto scalfire la POLITICA DELLA CASTA. Loro ci hanno dato la SVEGLIA e hanno suonato la carica per fare una rivoluzione politica. Dunque, certamente le frasi che la TV evidenzia come scritte dagli attivisti, appartengono a coloro che non hanno partecipato né partecipano a questa rivoluzione politica. Tanti aderirono perché speravano in un'interesse PERSONALE. Non avevano (non hanno) capito nullaNon capiscono ancora che questa rivoluzione era ed è finalizzata all'interesse esclusivo del popolo. Parteciparvi significa soffrire il freddo e il gelo nelle strade, nelle piazze, nelle contrade e nei paesini sparsi ovunque. Significa mettere a rischio la propria salute, significa trascurare i propri affetti, significa spendere i propri risparmi, avendoli. Il tutto per il solo piacere di donare se stessi per il bene di chi più di te soffre.

Gennaro De Meo, Potenza Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.01.17 18:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

una giuria popolare estratta a sorte? abbiamo anche iniziative più ridicole o ci limitiamo a questa.... ricordo a tutti che con regolari elezioni abbiamo eletto persone che credono nelle sirene e ne parlano alla camera.... sibilia, membro del direttorio, per esempio..... se abbiamo eletto certa gente mi chiedo cosa combinerà una giuria popolare estratta a sorte? non ce ne sono abbastanza di NAPALM51 in rete? se una notizia è palesemente falsa.. non c'è nessun bisogno di una giuria popolare... esiste la DENUNCIA PER DIFFAMAZIONE.... anche perchè una giuria popolare... mi spiegate come farebbe ad obbligare un giornale a fare pubblica ammenda? mi sa che qualcuno dello staff abbia urgente bisogno di un TSO

claudio gardini, claudio.gardini@yahoo.it Commentatore certificato 04.01.17 18:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

più che una "giuria popolare" si potrebbe pensare ad un sito a cui segnalare informazione falsa e scorretta, si potrebbe così capitalizzare il dibattito quotidiano che molti attivisti fanno su chat come, ad esempio:

http://social5stars.altervista.org/5/index.php?do=/sociallivechat/

http://friendsm5s.com/

Paolo Garilli 04.01.17 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Buona sera a tutti amici pentastellati.
Personalmente ho smesso ormai da diversi anni di guardare i telegiornali, i talk show politici e i programmi che fanno finta di trattare e occuparsi di politica italiana ed estera.
Non leggo più nessun tipo di giornale o quotidiano, sono riusciti a farmi passare la voglia di leggerli, avvolte ancora leggo quelli sportivi e altri generi di giornali.
Inutile che si dica il contrario è sotto gli occhi di tutti come il movimento 5 stelle sia oggetto di critiche da tutti i fronti dell' informazione italiana e non solo, anche la stampa internazionale è complice del sistema italiano.
Qui in Italia apparte il conflitto di interessi delle case editrici e delle tv private vedi mediaset, il problema si trova anche nelle nostre leggi che dovrebbero essere cambiate.
Purtoppo non esiste un arbitrato o una commissione seria che punisca severamente chi utilizza e fà informazione errata a danno o scapito di altri provocando un danneggiamento di immagine.
Personalmente rivoluzionerei il metodo della compoosizione del consiglio di amministrazione della Rai, della scelta dei vertici e sopratutto la scelta dei direttori delle testate giornalistiche della tv di stato.
Per quanto riguarda la carta stampata abolirei il finanziamento pubblico ai giornali di qualsiasi genere ed orientamento politico e per le tv private ( mediaset, La7, skytg24, e altre reti minori ) propongo la severa espulsione dall' ordine dei direttori e dei giornalisti complici di falsita e menzogne che hanno lo scopo di infangare e non di informare e in più punirei con severissime multe e sospensioni di attività le reti tv che mettono in onda questo tipo di vergogne.
Il movimento 5 stelle ha tutto il mio sostegno perchè da cittadino italiano non mi sento informato e rappresentato liberamente dai miei organi di stampa e se siamo al 77° posto al mondo come informazione nazionale ci sarà un motivo.
La verità che hanno paura di noi e hanno l' obiettivo di disruggerci!!
Saluti Antonio.

Antonino Bologna (tonino89), Capaci Commentatore certificato 04.01.17 18:13| 
 |
Rispondi al commento


Comunque rimane lo scandalo che tutte le TV e la carta stampata sono in mano private o politiche, con la sola eccezione de “il Fatto Quotidiano” i cui giornalisti sono azionisti e proprietari della testata (che ha rifiutato il finanziamento pubblico) e a questo scandalo si aggiunge proprio il finanziamento pubblico alla editoria, senza il quale i tre quarti dei giornali cartacei fallirebbero, alla faccia del liberismo tanto decantato, ma che trova tutti pronti a rapinare pubblico denaro.
In edicola i quotidiani che raggiungono oltre l’80% delle copie vendute sono:
Repubblica (212.000 copie): De Benedetti, tessera n. 1 del Pd,
Corriere della Sera (208.000 copie): Cairo
La Stampa (134.000 copie): De Benedetti/Agnelli
Sole 24 ore (86.000 copie): Confindustria
Il Giornale (70.000 copie): Berlusconi
Il Messaggero (99.000 copie): Caltagirone
Il Mattino (34.000 copie): Caltagirone.
I dati si riferiscono ad aprile 2016, e sono diversi da quelli della tiratura e della generica diffusione di cui più spesso si legge, ma essendo riferiti alle vendite in edicola penso che corrispondano a lettori reali.


maria t., olbia Commentatore certificato 04.01.17 17:52| 
 |
Rispondi al commento

... con Beppe, Siempre!

nico m., milano Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 04.01.17 17:50| 
 |
Rispondi al commento

ho scritto una proposta di legge su RAI servizio pubblico, ma non è stata messa in votazione perchè sulla materia esiste già una proposta del Movimento, mi è dispiaciuto che gli iscritti non potessero leggerla e magari bocciarla, ma valutarla

maria t., olbia Commentatore certificato 04.01.17 17:47| 
 |
Rispondi al commento

invece di parlare di giuria popolare, perchè non facciamo una battaglia per una RAI servizio pubblico?

La questione RAI è un problema politico e di democrazia di prima grandezza.
Dimostra come i cittadini siano presi in giro, e per di più con i loro soldi del canone, ricevendo invece di un pubblico servizio, l’arroganza della casta politica che esercita un potere assoluto, spartitorio, omissivo, diventato disinformazione di massa, estremamente simile alle televisioni private.
Questo sistema è irriformabile e solo una diversa visione politica del problema può portare ad un cambiamento radicale, che è vitale per la nostra democrazia che non possiede un contrappeso dalla parte dei cittadini, una “public company” televisiva, senza pubblicità, finanziata solo dal canone, dove i cittadini che la pagano, siano i soli azionisti con il potere di eleggere il presidente (con tutti i poteri), in regolari elezioni da abbinare alle politiche o alle amministrative, tra personaggi indipendenti da economia, politica, religioni.
E’ necessario che sia dichiarato solennemente, chiaramente e giuridicamente, che la RAI è proprietà dei cittadini che autogestiscono, fuori dai partiti, una informazione che sia all’altezza di proteggerli da tutti gli inganni e imbrogli che il potere economico e politico tramano a loro danno, soprattutto per ciò che riguarda la salute, l’ambiente, l’alimentazione, l’economia e le banche.
Una televisione che ci parli della realtà e non sia portavoce delle ignobili balle che raccontano i politici e della pubblicità che ormai è il fattore dominante del pensiero unico edonista e consumista.
E’ vero che internet ha rotto il monopolio dei media e dato la possibilità a molti di far circolare il proprio pensiero, ma vi sono milioni di persone che si affidano solo alla televisione, e questi milioni sono decisivi per vincere le elezioni senza che mai sia offerto loro un punto di vista serio, documentato, indipendente.

maria t., olbia Commentatore certificato 04.01.17 17:43| 
 |
Rispondi al commento

E' veramente un peccato utilizzare una parziale verità, senza approfondirla, per meri fini populisti e demagogici. Grillo, si dovrebbe vergognare per quello che fa. Il suo tentativo di strumentalizzare ogni cosa, ogni idea o giudizio popolare è indecente. Lei, signor Grillo, è una persona intelligente, ne sono convinto, il che ha una sola possibile conseguenza nel mio giudizio: ovvero che lei è un meschino truffatore, ridicolo ed affamato di potere, almeno quanto la parte che lei attacca ogni giorno, la parte del "potere". Non credo di sbagliare sulla sua intelligenza. Nel caso mi sbagliassi, la devo allora reputare uno sciocco, e soprattutto un ignorante. Potrebbe ad esempio spiegare come ritiene possibile che una giuria popolare possa garantire la veridicità di ciò che la stampa dice? Vorrei sapere proprio il meccanismo pratico, se ne è capace. Visto che non fa altre di parlare di stampa e di giornalisti, le vorrei consigliare, come prima lettura introduttiva "L'opinione pubblica" di Walter Lippmann. E' una lettura abbastanza semplice, adatta a lei.
Che le sue siano provocazioni o cose in cui crede, la sostanza non cambia. Lei è una brutta persona che non ha a cuore nulla, se non l'amore e la stima (ingiustificata) per sé stesso!

Cesare Cuticchia 04.01.17 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Salve sono Daniele Abate direttore di LUDUM Science Center il più importante centro di divulgazione scientifica della Sicilia famoso per altro per il fatto che non ha mai ricevuto un euro di fondi pubblici.Spesso tra noi operatori della divulgazione scientifica , il movimento (di cui da tempo sono simpatizzante) , viene visto come il trionfo delle pseudoscienze e del pressapochismo se non diffusore di bufale senza senso in campo scientifico. A dire il vero alcuni esponenti di questo variegato mondo che è il movimendo spesso prestano il fianco con panzane come scie chimiche e urina disintossicante ecc. ecc.. Danni di immaggine notevole , visto che si parla di comitati e di valutazioni . Io e altri divulgatori saremmo ben disposti a sostenere il movimento fornendo un filtro valutativo e consulenza a chi vorrebbe scrivere e comunicare di scienza.Sono sicuro che all'interno del movimento esistono migliaia di scienziati disponibili a costituire una rete per frenare millantatori , astrologhi e altre canaglie che speculano sulle altrui ignoranze. Confermando il mio sostegno al movimendo , rinnovo la mia disponibilità ad essere contattato per fornire consulenze e quanto altro fosse nelle mie possibilità.

Daniele Abate 04.01.17 17:03| 
 |
Rispondi al commento

l'altra sera c'erano Stella (corriere della sera)ediz. romana, Damilano , E un'altro che non ricordo dopo avere sparato un sacco de pupaczzate su l'uomo novo dell'anno che verrà,tra i quali ci hanno messo puro er sindaco de napoli che sarebbe da arestà pe come è ridotta napoli con sparatorie in casa x le strade insomma l'ha ridotta come bagdad, no la Raggi che molte cose si vedono che sono migliorate e di tanto da come i beeni veltroni rutelli alemanno marino che non deve neanche beve pe essere comei beoni suscritti l'hanno lasciata,stavano a parlà de terrorismo 20 minuti e so finiti sotto la regia occulta della lilly pe parlà quasi tutto il tempo della RAGGI. a loro che trovano roma triste consiglio di trovarsi uno che li faccia divertire a una volta sotto loro e una volta sopra lui e cosi via loro sotto lui sopra loro sotto lui sopra e meglio del kiwi a digiuno credetemi

maurizio b., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.01.17 16:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A partire dall 11 Settembre ci siamo resi conto
del ruolo CRIMINALE dei media.

a partire da allora i false flags di Stato sono stati spacciati per verita' dai media e i suoi presstitutes.
Mai a sollevare un dubbio...
da Madrid a Londra passando per Boston, Sandy Hook,Orlando ,Charlie Hebdo Bataclan, Nizza, Monaco,Berlino ecc ecc. e' un continuo stillicidio di notizie false, tutte smontate e documentatissime sulla rete.
I ricchi massoni perpetratori di tali crimini contro l'umanita'controllando il mainstream mondiale hanno perso la bussola con l'elezione di Trump il quale ha definito TUTTI i media americani DISONESTI.Dal momento che tanta gente ha aperto gli occhi,i Botteri di turno locali sono in allarme e sbraitano

Tony Marino 04.01.17 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Spero che la proposta della giuria popolare sia una provocazione, perchè mi sembra allo stesso livello del ministero della verità di Pitruzzella. Fanno tanto 1984 di George Orwell sia l'uno che l'altro.

Emanuela D., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.01.17 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Come sempre, girano troppi Napalm51... ahahahahaha
Cmq, in passato Mentana non è stato un granchè corretto con il M5s, ora che però è costretto ad avere a che fare con alcuni esponenti del m5s, si comporta diversamente. Secondo me Mentana ha minacciato querela principalmente anche x dare maggior spinta a La7 ma dietro lui c'è una Lilly Gruber spesso vergognosa!!

Giulio T. 04.01.17 15:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AUTODENUNCIAMOCI TUTTI.
GRILLO HA POSTATO UNA VERITA' CHE NOI TUTTI CONDIVIDIAMO E CONSTATIAMO OGNI GIORNO.
ANDIAMOCI IN 100.000 IN TRIBUNALE.
NON LASCIAMO GRILLO DA SOLO.
POPOLO DEL WEB FACCIAMO SENTIRE LA NOSTRA VOCE.
W LA LIBERTA' D'INFORMAZIONE.

Santo Nalbone 04.01.17 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Mentana vuole querelare Grillo ma poi lavora così":
https://youtu.be/Iav6rEtSYYU

Daniele B., Tarcento Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.01.17 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Gianluca, sono non d'accordo ma d'accordissimo con te, siamo in tanti a dirlo, ma non otteniamo risposta, che sia positiva o negativa

simona verde Commentatore certificato 04.01.17 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo, serve urgentemente un canale TV all news gestito dal M5S sul digitale terrestre con frequenze che coprano tutto il territorio nazionale.
Altrimenti non arriveremo al 51 percento dei voti, perché gli altri mezzi di informazione nascondono le notizie scomode al sistema di potere attualmente al governo, nascondono le notizie positive relative al M5S ed esaltano le notizie false relative al M5S.
In questo modo impediscono alla popolazione italiana di capire che esiste una alternativa di governo che risolverebbe in tempi brevi quasi tutti i problemi dell'Italia.
Molti cittadini lo hanno capito lo stesso, ma noi abbiamo bisogno del 51 percento del totale per governare.
Solo con un canale all news autogestito sarebbe possibile far passare la verità e la speranza al di là dello schermo televisivo.

Gianluca C., Rimini Commentatore certificato 04.01.17 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo, forse non dovevi inserire il logo del TG7, facevi meglio a mette quello della 7 intesa come rete televisiva che nei suoi numerosi Talk Show infama continuamente il M5S.
Tutti i suoi conduttori (eccetto Paragone) infatti parlano male del M5S senza contraddittorio con la scusa che gli esponenti 5 stelle non vogliono andare.
Dalla Gruber alla Tortora, da Formigli alla Panella, dalla Merlino a Pancani, fino a Floris, lasciano parlare gli esponenti degli altri partiti o altri giornalisti o opinionisti presenti in studio senza mai contraddirli anche quando mentono impunemente riferendosi al M5S.
A volte rincarano la dose, sempre evitando accuratamente di esporre i fatti come realmente sono e cavalcando le notizie FALSE pubblicate sui quotidiani.
IL TUTTO SENZA CONTRADDITTORIO, e poi Mentana (che se non sbaglio è il direttore dell'informazione di tutto il canale La 7) osa offendersi se inserite il logo del GT7?
Se è il direttore "generale" (come lo chiamano i vari conduttori ogni volta che partecipa ad un programma di informazione della 7 che non sia il suo TG7), non dovrebbe permettere ai suoi subalterni di parlar male e con faziosità del M5S.
Dato che non lo fa, adesso non si può tirare fuori dalle critiche.
Non ti pare Grillo?

Gianluca C., Rimini Commentatore certificato 04.01.17 14:12| 
 |
Rispondi al commento

La questione che emerge di questi tempi a proposito della scarsa affidabilità dei media, secondo me sta tutta nella differente maniera di guadagnare dall'informazione, nella sostanziale modificazione del prodotto a seguito dell'avvento della tv e poi anche di internet.
Una volta i giornali si producevano e vendevano localmente e i ricavi dovevano coprire i costi per pagare i giornalisti, le enormi macchine da stampa, i tipografi etc etc. fino all'ultimo strillone.
Giornale e pane quotidiani. Erano due cose che ci facevano uscire per strada, nutrimenti essenziali della mente e della pancia.

continua qui:
fonte
http://barraventopensiero.blogspot.it/2017/01/a-proposito-della-scarsa-utilita-dei.html

Gilda Caronti, Milano Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 04.01.17 13:45| 
 |
Rispondi al commento

L'UNICO TG CHE DIFENDEVA GRILLO, PARLO DI MENTANA.......E GRILLACCIO CHE FA' L'HO METTE NEL CALDERONE ?????? A GRILLO ORA STAI ESAGERANDO....DATTI UNA CALMATA !!!!!!!!! A FATTO BENE MENTANA A QUERELARLO...!!!!!!!!!

cv 04.01.17 13:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

P.S. al mio commento odierno: Altra cosa è l'informazione, scorretta e di parte, del cosiddetto servizio pubblico offerto dalla rai che in italia non è garantita (vedi pubblicità da televisione commerciale e l'attuale canone imposto per legge per sostenere multi-canali con un palinsesto discutibile), nonostante leggi, codice deontologico dell'odg e garante della comunicazione.

maurizio battello 04.01.17 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Si sono tralciati tutti le vesti.......
Film gia visto....... chissa come mai......
A casa devono andare............incompetenti
Grande Beppe.....

Luca s. 04.01.17 13:18| 
 |
Rispondi al commento

FNSI è una vergognosa casta privilegiata. Grazie alla loro deontologia il nostro paese è al 77° posto in fatto di libertà di stampa. Il 98% dei giornalisti, della carta stampata e di tutti i telegiornali, di questa specie di paese ha il potere e l'arroganza di raccontare balle dalla mattina alla sera senza mai pagare alcuna penale.
Questa casta privilegiata dell'informazione dovrebbe essere il cane da guardia della democrazia, invece non è altro che una cucciolata di micetti.
Cari signori della FSNI siete solo dei poveracci e dovreste vergognarvi per tutte le stronzate e le balle che raccontate al paese.
Il vostro posto è quello di lavorare in miniera ad estrarre carbone.

saverio battaglia 04.01.17 13:06| 
 |
Rispondi al commento

IO STò CON BEPPE.-ricordo a Mentana che se L'Italia e al 77 posto qualche problemino cè o...no Enrico stai sereno.

patrizio balconi 04.01.17 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Sono iscritto al blog di beppe grillo, finora ho votato a tutte le proposte del movimento5stelle e sono un giornalista professionista e, come tale, non condivido la presa di posizione populista del garante del m5s su media e tv, perché l’unico giudice di internet e giornali è il blogger e lettore e non una giuria popolare.

maurizio battello 04.01.17 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

STAMPA SERVA
Il problema è sempre quello: se sono un bravo giornalista con idee originali, non devo sottomettermi ad un partito politico e scrivere ciò che mi si detta. Ciò vale per tutti gli altri professionisti: medici, avvocati, ingegneri…In Italia, i media sono di parte: asserviti ai politici di turno ed alle segreterie dei partiti. I quotidiani sono diventati organi ufficiali dei partiti politici e si rassomigliano nella sostanza. Cambiano le frasi scritte, ma il fine è lo stesso: distorcere i fatti.

Giuseppe C. Budetta 04.01.17 12:44| 
 |
Rispondi al commento

E' il caso di dire "Tanto scalpore per nulla o meglio nulla di nuovo sotto il sole"; basta seguire buona parte dell' informazione sia televisiva che su carta stampata e collegare con immediatezza il cervello per comprendere semplicemente quali sono perlopiu'i canoni di obiettività su cui si basa oggi l'informazione in Italia; occupa infatti la 74° posizione nella classifica mondiale della libertà di stampa. Molta informazione è pervasa da faziosità e scarsa obiettività asservendosi volutamente ai poteri forti del momento. Un paio di mesi fa scrissi sul blog della faziosità della Gruber nel condurre la trasmissione otto e mezzo, dove piuttosto che conduttrice equilibrata appare vergognosamente di parte, imbeccando con frasi a lei compiacenti i suoi graditi ospiti, interloquendo a sproposito, con frequenti interruzioni, gli interventi a lei non graditi anche di rappresentanti delle istituzioni.Figuriamoci poi dell' informazione o della disinformazione che colpisce il M5S da parte dei quotidiani e della televisione di stato e non. Ma si, vogliamo proprio discuterne? Meditate gente meditate!!! Paolo (Palermo)

PAOLO CARUSO 04.01.17 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Questi politici delinquenti, servendosi come sempre di giornalai e giornalaie di carta stampata ed emittenti tv al loro (sporco) servizio, stanno facendo di tutto per abbattere Beppe ed il M5S. Non potendo riuscirci a livello politico, sperano di farlo tramite la magistratura ricorrendo a denunce e querele. Auguro di cuore a tutta questa gentaglia ogni male possibile.

Alfresten 04.01.17 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro il nostro piccioso Direttore Mentana ,colpito nell'onore e pronto a belligere coi suoi fidi crociati togati. Il nostro caro e piccioso Direttore chiederà i danni per un logo accostato in un modo opportuno , ..mentre per gli altri .. chissenefrega. Che spirito GENEROSO ,aggiungo patetico ,specificare che spillare soldi per l'onta subita andrà ai poveri terremotati. I terremotati strafelici non aspettavano uno scatto d'orgoglio da molto tempo ! E' finito il tempo di fare il figuro che colpito nell'onore scatena in TV dieci minuti di abbaio senza capire dove parare visto che in casa "la7" qualche problemino esiste , o no?? Caro il nostro piccioso Direttore colpito nell'onore.

giovanni c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 04.01.17 12:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Re delle Bufale accusa gli altri di scrivere bufale mentre Lui con quelle ci fa i soldi.
http://news.dracia.com/tutte-le-bufale-scientifiche-di-beppe-grillo-il-leader-del-movimento-5-stelle

Pantodapoi Karpoi 04.01.17 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Hei, un lettore ha trovato questo:
https://twitter.com/EnricoLetta/status/455416039338434560 .
Sapete che cosa dobbiamo fare?
Dobbiamo cercare tutte le bufale di TG LA7 e poi fateci costituire in massa contro Mentana

Rosa 04.01.17 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Il WEB è libertà.
I media sono gestiti esclusivamente da editori legati al potere.
Questo Mentana lo sa benissimo.
Considerato ciò, è del tutto stucchevole, la sceneggiata tenuta ieri in apertura del tg la7
con tanto di promessa devoluzione eventuale risarcimento in favore delle popolazioni terremotate.

adolfo palazzini 04.01.17 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Quel molestatore demenziale del mantovano è riapparso con le sue malvagità
Ripulite il blog da questo invasore cliccando al suo nome 'commenti inopportuno'
E' una bestia che fa ha sempre e solo fatto del male in vita sua. Un maniaco che non sa fare altro

grazie

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.01.17 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto Mentana lamentarsi, mi è sembrato rappresentativo della sua categoria, sembrava un bramino che commenta la legge indiana (Neru) che ha dichiarato illegali le caste.
Ho abbandonato l'italia nel 2014 proprio perché la corruzione istituzionale, occupa le più alte cariche e tutti i luoghi che dovrebbero garantire la democrazia, è naturale che tutti i massmedia siamo asserviti al sistema di spartizione, come è normale che questa classe dirigente corrotta provi un odio profondo per la democrazia ed il popolo che la vorrebbe realizzata, loro lavorano su un modello di società esclusivista, ed hanno ancora molti adepti nel paese dell'evasione fiscale di massa.

Martello B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.01.17 10:46| 
 |
Rispondi al commento

PERFETTAMENTE D'ACCORDO CON GRILLO! ESEMPI COME QUELLI DI ALEPPO, LIBERATA DA TEMPO DA RUSSI E SIRIANI, MENTRE LA STAMPA NOSTRANA DIFFONDE NOTIZIE IN CUI PARE CI SIA TUTTORA IL TERRORE O DEL PRIMO SOSPETTATO PER L'ATTENTATO DI NATALE IN TURCHIA, CON DIFFUSIONE MONDIALE DI FOTO WANTED CON RISCHIO DI SUO LINCIAGGIO O PEGGIO, UCCISIONE DA PARTE DI CITTADINI CHE LO RICONOSCESSERO MENTRE POI, RIVELATOSI INNOCENTE.... E TUTTE LE BALLE CHE SCRIVONO E DI CUI NON RISPONDONO... SCAGLIANO PIETRE SAPENDO CHE SONO INVASI DAL PECCATO DELLE BUGIE E SBAGLI PILOTATI... OK, BEPPE! LIBERTA' DI STAMPA, DI INTERNET E DI GIUDICRE IL FALSO OVUNQUE SIA!

Maueus 04.01.17 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beh,
Che i media raccontino balle è un fatto ormai sulla bocca di tutti... Ora se ne parla e già è un bene...che la smettano allora, invece di manifestare una gigantesca coda di paglia.
Deontologia professionale.

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 04.01.17 10:36| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

in linea generale sono d'accordo con beppe grillo. sappiamo tutti quanto sia importante l'informazione. quando fanno un golpe, dopo avere occupato il parlamento, i golpisti occupano radio e tv. basta dire solo questo. e purtroppo succede non solo con i golpe.

quando pero' il discorso diventa, come purtroppo spesso succede anche qui' dentro, troppo estremo, cioe' o nero o bianco, dissento.

poi si puo' dire che usano i media a loro uso e consumo, che si siedono comodamente attorno a un tavolo con esperti di sociologia, psicolocgia di massa, pubblicitari non stupidi etcetc., per studiare le tecniche migliori di infarloccamento. ok. ci credo totalmente.

ma buttare via tutto quello che c'e', tacciare una notizia (un'informazione), se proviene dai media istituzionali, di falso solo perche' proviene da li', non mi sembra giusto.

mi piace ad es il lavoro di sergio rizzo, e lui scrive sul corriere della sera. e rizzo e' solo l'esempio piu' visibile e conosciuto.
anche se a nessuno do' il "superpotere" del'infallibilita'. e lo stesso vale per beppe o casaleggio.

carlo 04.01.17 10:34| 
 |
Rispondi al commento

"IL MOVIMENTO 5 STELLE ANCORA NELLA BUFERA"... titolone di apertura del tg1 di ieri!...
La "bufera" la provocano ovviamente i media tradizionali e tutto perché cosa perché alla loro proposta di controllo del web tramite una commissione governativa si è risposto con la richiesta di controllare i media tradizionali con una giuria popolare!... e... per così poco... gridano allo scandalo e accusano di fascismo di ritorno il Movimento!... eppure il metodo della giuria popolare con cittadini estratti a sorte è ampiamente previsto dal nostro codice!... dove sarebbe il fascismo?! .-|||


Ho visto l'apertura di Mentana e la capisco fa quello che deve, trovo inaccettabile la difesa a tutto tondo dell'informazione in Italia.
Scriveva Anthony Lewis del New York Times:" La tutela della stampa non è fine a se stessa, ma ha lo scopo di consentire il funzionamento di un sistema politico libero. In fondo, ciò di cui ci si preoccupa non è il giornalista o l'editore, ma la formazione di cittadini in grado di criticare il governo".
Questo nobile intento è stato, soprattutto nel nostro paese, stravolto. Oggi la finalità sociale dei media è piuttosto di inculcare e difendere i progetti economici, sociali, e politici dei gruppi privilegiati (poteri forti), che dominano la società e lo stato. I media servono al conseguimento di questo scopo in molti modi: selezionando i temi, distribuendoli secondo una scala di priorità è di importanza, inquadrando le questioni, filtrando le informazioni, scegliendo enfasi e toni, e mantenendo il dibattito entro i confini dì premesse accettabili.
Oggi che i media hanno sempre meno presa sui cittadini, si tenta un'azione analoga sul web.

Stefano M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau 04.01.17 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Sporcizia Morale
Non ce' fine al peggio! Scrivo con profonda indignazione, mi chiedo quanto si possa andare oltre nella menzogna?
Le testate giornalistiche s'indignano e gridano al linciaggio mediaco per le parole di Grillo.
La sporcizia morale di questa propaganda da' il volta stomaco! Anni e anni di randello mediatico con estrapolazioni mirate per cambiare il senso dei fatti! Vent'anni di dittatura mediatica sono gia' scivolati via come l'acqua...
“Le falsita' ripetute mille volte diventano verita'” diceva Goebbels, i nostri media servi e conformi alla linea mirano a formare l'opinione della gente distorcendo il significato delle interviste o semplicemente ignorando opinioni scomode.
Tutti noi sappiamo come funziona il sistema, il conformismo va' seguito pedissequamente, bisogna obbedire e raccomandarsi per un avanzamento di carriera.
Il mondo della stampa non e' diverso! La linea deve essere seguita da tutti altrimenti niente carriera. La nostra stampa continua con zelo e sistematicamente a randellare il movimento, applicando due pesi e due misure, ingigantendo notizie e taciute altre.
La buona notizie e' che non siete piu' influenti come prima, la gente non si beve piu' i casi montati ad hoc. Anni ad anni di propaganda hanno prodotto il quasi fallimento di una societa', voi media ne siete corresponsabili!

gino g., padova Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 04.01.17 10:17| 
 |
Rispondi al commento

La responsabilita' politica dell'informazione sulla situazione sociale, politica ed economica del Paese e' pari a quella dei governi abusivi che ci hanno governati. Uomini e informazione al servizio degli editori che fanno i loro interessi prostituendo la politica. I nomi sono Berlusconi e De Benedetti, mai sazi della propaganda che crea ostilita' nella popolazione e negli elettori. Troppi soldi regalati dallo Stato a questi faccendieri hanno contaminato tutto: imprese, politica, dipendenti, confindustria e chi piu' ne ha piu' ne metta, basta guardare le vicende Rai. Le Istituzioni Italiane sono contaminate fino all'osso da corruzione e affarismo. Rubare non vuol dire solo svaligiare una banca ma anche prendere soldi dallo Stato apparentemente in modo legale e poi fare i cazzi propri. Da processare per direttissima.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.01.17 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2016 2017 ORA PARLIAMO DI COSE SERIE. BEPPE GRILLO APRIRE IL DIALOGO. [versione youtube con schede consigliata https://www.youtube.com/watch?v=eCuvVd_jCGA]
https://vimeo.com/197777028

angelo cicirelli 04.01.17 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Io sono Beppe Grillo!....per quanto Grillo sia il Garante del M5S, esponiamoci tutti del Movimento e condividiamo questa circostanza affinché la querela sia estesa a tutti gli attivisti, ("ognuno vale uno") perchè non si faccia strada la strategia di isolare Grillo e di condannarlo come unico artefice di questo pensiero, quasi come se gli attivisti fossero dei burattini nelle mani di un pazzo visionario che parla a sproloquio.....coraggio, crediamoci e facciamo un salto di qualità

Angelo De Carlo 04.01.17 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Battuta o proposta seria, parlare di "giuria popolare" è infantile, e non all'altezza del garante del primo partito italiano. Meglio una risposta pacata ma ferma al Presidente della Repubblica che straparla anche lui, e non da ora, di "verità".

santi calabrò 04.01.17 09:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri Mentana ha chiesto a Grillo di trovare le prove che fosse vero che tgla7 inventa notizie e soprattutto che avrebbe fatto la stessa querela se altri politici avessero osato dire le stesse cose che ha detto Grillo.
Peccato che nel 2014 Enrico Letta twittò (sotto il link) che il Tgla7 (aggiungendo che lo faceva "spesso") inventava notizie (in quel caso si trattava di un suo possibile passaggio a ncd).
Ovviamente Mentana non querelò nessuno e la notizia era una bufala.
Mentana quindi ritiri la querela e chieda scusa, a tutti gli italiani.

https://twitter.com/EnricoLetta/status/455416039338434560

Luca M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 04.01.17 09:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Complimenti per le considerazini sui bollettini e organi di disinformazione di massa (pure foraggiati con denaro pubblico) compilati da scribacchini somari e incompetenti e con l'unico scopo di fabbricare l'opinione pubblica e falsificare la rappresentazione di fatti e del mondo per sostenere i gruppi di potere di riferimento.
Non solo si inventano false notizie, ma la mistificazione consiste nella selezione e gerarchizzazione delle notizie. Il web ha portato un poco di aria libera.
Il primo passo senza tanti clamori dovrebbe consistere nel farli disinformare con i loro soldi e non dei contribuenti che risultano cornuti e mazziati.

Franco News 04.01.17 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ha perfettamente ragione anche se naturalmente non bisogna generalizzare, ma come oggi sentivo dire alla trasmissione 'Il ruggito del coniglio' su RADIO2, si fa prima a dire quali sono le notizie buone, pubblicate dai giornali e tv, che fare un elenco di quelle farlocche....
Se cacciassimo i partiti dalla direzione di TV e giornali, il 90% delle notizie 'deviate e/o manipolate', sparirebbero automaticamente.
Ascoltando le conversazioni, sempre più persone non credono più alle notizie divulgate da TV e giornali, o per lo meno, le prendono 'con le pinze' e cercano un riscontro in rete.

Maurizio Bag, Varedo Commentatore certificato 04.01.17 09:47| 
 |
Rispondi al commento

#M5S #ALVOTOALVOTO #SOVRANITAPOPOLARE #ITALEXIT #CLN5S #ANCI5S #ANPI5S #BASTAKASTA #VIATUTTI #BASTARAI CORPORATIVISMO ?!?
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1090160927772716&set=a.665832663538880.1073741826.100003364560854&type=3

Giampaolo S., Torino Commentatore certificato 04.01.17 09:47| 
 |
Rispondi al commento

"Mezzi busto: così venivano chiamati i presentatori dei tg che leggevano
dietro ad un tavolo notizie spesso scritte da altri. Veline: così erano
chiamate le notizie preconfezionate secondo la linea editoriale, tagliate
ed enfatizzate ad arte, in una parola sola manipolate. E chi è che aveva
coniato questi termini? Ma proprio i giornalisti stessi.
La manipolazione dell'informazione ed il potere fazioso che ne consegue è
un dato storico assodato: il famoso quarto potere. Ci saranno pure
giornalisti prezzolati ed altri che si sforzano di essere onesti magari
pagandone il prezzo con carriere sottotono ma di qui a negare l'esistenza
della disinformazione e della manipolazione ce ne corre. Naturalmente è un
problema di misura ma capirei la reazione se si scende sul personale, non
la capisco nè la approvo quando si tratta di opinione, tv o web che sia.
Quanto alla verità un premio Nobel indimenticato ce ne ha tracciato un
memorabile trattato su di un libro storico: "così è se vi pare" di
Pirandello. E' col consenso che una quasi verità si afferma, la censura è
la manifestazione conservativa del potere quando sta perdendo il consenso. "

marco c., genova Commentatore certificato 04.01.17 09:46| 
 |
Rispondi al commento

State con Beppe o con Mentana? Votate il sondaggio: https://www.castavote.it/votopic/view/1445/Enrico-Mentana-querela-Beppe-Grillo-voi-da-che-parte-state


Immagino che la giuria popolare. Sia solo una battuta o trovata ironica ripresa poi con allarmismo da tutti i soliti media pagati e servili dei poteri loro superiori.
Tuttavia sono d'accordo con l'idea ma la giuria dovrebbe essere fatta da persone esperte ed imparziali non un gruppo di cittadini presi a caso che probabilmente non saprebbero neanche come fare per informarsi sulla veridicitá di un fatto.
Una giuria secondo me dovrebbe essere costituita da giornalisti di fama internazionale e dalla irreprensibile moralitá , possibilmente di testate straniere che garantiscano una certa imparzialitá.

Stefano P., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 04.01.17 09:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pur di fermare il M5S si inventano di tutto. La strategia del governo e' quella di screditare il movimento sul piano dell'informazione e poi rafforzare l'unica forza politica che puo' togliere qualche pur minima percentuale al movimento, cioe' la lega nord , inconsapevole strumento di destra e sinistra.Come? Mandare i migranti tutti nel triveneto per esasperare la popolazione ed accrescere il senso di autonomia, non a caso Salvini annuncia un referendum che ancora una volta allontana quello atomico cioe' quello sull'euro. L'nformazione sui migranti e'drogata. Il governo e' illegale e inaffidabile. La lega non si presti e il M5S non cada nella trappola della rissa con chi ci vuole sempre incazzati. Noi siamo felici.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.01.17 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Sentite questa.

Oso fare un commento sulla Gazzetta di Modena contro il PD (severo ma senza offese o insulti, come da mia abitudine) e si scatena il putiferio.

Facebook mi contatta con quel modo farisaico di fingere che "desidera aiutarmi" e mi domanda foto e documenti anagrafici, per verificare che sia il titolare dell'account.

?????

Scusate, ragazzi. Qualcuno ha esperienza di qualcosa del genere? Come e perché avvengono queste cose? I documenti non glieli do di sicuro. Perché non li chiedono al miliardo di iscritti? Sapete che manovra si propongano? Chiuderanno l'account? Meglio che lo faccia io?

Grazie

GIAN PAOLO 04.01.17 09:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premetto che non sono un elettore del M5S, scrivo qui solo per esprimere un pensiero.
Le Istituzioni (Parlamento, Governo, Corte Costuzionale, Presidenza della Repubblica...) dovrebbero essere sempre, in maniera diretta o indiretta, espressione del Popolo, che attraverso le elezioni politiche sceglie i propri rappresentanti, che nominano persone che ricoprano determinate cariche.
Io non credo nell'utilità di una giuria popolare, anche perchè credo che ciascuno debba fare il proprio lavoro: con tutto il rispetto per i fruttivendoli, non vorrei che un fruttivendolo decidesse per me. Vorrei che lo facesse un esperto di diritto, e nel caso specifico di diritto nel settore dell'informazione, comunicazione, privacy... Queste persone, specializzate sarebero quelle che dovrebbero comporre quest'Authority proposta da Pitruzzella.
Se poi abbiamo il timore che sia composta da persone non affidabili, bene, è legittimo, allora vediamo di eleggere, tramite voto politico, rappresentanti di cui ci fidiamo e che immettano in questo organismo persone valide e oneste.
Ma perchè opporsi a priori a uno strumento che potrebbe essere utile a tutti?
Ciao

Gabriele Rossi 04.01.17 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Mentana è stato uno degli apripista del Berlusconismo con le sue non notizie urlate in faccia ai telespettatori. Ultimamente ha avuto una metamorfosi migliorativa che però non gli consente di tirarsi fuori, è un giornalista? è iscritto alla confraternita dell'ordine dei giornalisti? Ha mai preso posizione per i comportamenti dei giornali, telegiornali, giornalisti che fanno propaganda invece d'informazione?

Marzio M., PIACENZA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.01.17 09:37| 
 |
Rispondi al commento

"A Beppe Grillo ed a tutta la popolazione 5 Stelle.
1 :
Cedere alla comunicazione pubblica partecipando al mainstream, e' stato un
errore madornale. Beppe ha sempre detto che questa e' una guerra. Siete
caduti nel tranello. Vi trattavano male prima, oggi vi minacciano con i
loro soci : magistratura e polizie. Bel risultato ! Soluzione : abbandonare
definivamente l'utilizzo dei media (tv e giornali).
2 :
Il continente africano, ha abbandonato il cannibalismo come rituale sola
mezzo secolo fa'. Voi credete che in un salto generazionale imposto a
quelli, dall'america (cocacola, nike, mcdonald, e smartphone), si passi ad
una civilta' evoluta ?? no !! ... dopo si alla psicopatologia . 30 fa' frequentai afroamericani, ho visto di cosa sono capaci.
Cosi' ,
davvero credete che queste genti che vogliono venire qui aspirino a vivere
da europei ?
Un'ulteriore aspetto e' collegato al loro impiego nel prossimo futuro, ma
questo lo tengo per me. Recentemente ho viaggiato abbastanza fra europa ,
Russia, ucraina, per capire cosa succedera' a breve.
Continuate pure ad essere politicamente corretti verso i clandestini (9/10) per paura di essere considerati razzisti o di perdere qualche voto. A
voi lascio le sorprese.

luca 04.01.17 09:36| 
 |
Rispondi al commento

LA STAMPA VA IN PARANOIA
I giornali di oggi sparano titoli che dimostrano inequivocabilmente il loro terrore. E' del tutto evidente che hanno i nervi scoperti. Loro possono infangare il M5S ma il M5S deve stare zitto e a cuccia. Se grillo dice che ci vuole una giuria popolare estratta a sorte che giudichi la verità dei giornali è fascista e vuole imbavagliare la libertà di stampa se Pitruzzella e tutto il coro dice che ci vuole un organo istituzionale che deve vigilare sulle notizie del web è giusto. I farneticanti giornalisti vedono il mondo a rovescio e secondo loro è giusto solo quello che dicono loro. Per quanto riguarda la 7 basta andare a vedere 8 e mezzo e l'aria che tira per constatare la parzialità della Gruber e della Merlino tutte e due innamorate del fiorentino.

giovanni ., Roma Commentatore certificato 04.01.17 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Penso che generalizzare non serva. Bisogna darsi degli obiettivi riguardo l'informazione e faccio due proposte. Una è quella di seguire ad uno ad uno tutti i media attraverso un'assegnazione a dei militanti qualificati che gli rinfaccino le balle, i titoli forzati, gli accostamenti che danno una falsa impressione che riguardano il movimento e volendo anche altro. Repubblica per esempio ha una strategia precisa in questo e si vede a occhio nudo. La seconda proposta riguarda come portare l'informazione dalla parte dei cittadini. Si può faare un patto: dove governiamo noi per dare il massimo della trasparenza un incaricato dei media a turno, settimanale, mensile, come sia è "embedded" nell'amministrazione, ha libero accesso a qualsiasi riunione etc... e poi fa delle relazioni ai colleghi. Se dice qualcosa di falso lui e la sua testata non sarà più ammessa. So che è fantascienza ma ci si può lavorare.

Saverio M., Manciano Commentatore certificato 04.01.17 09:34| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo che molto spesso i giornali e telegiornali riportano a modo loro alcune notizie come tra l'altro può succedere sulla rete. il cittadino è già giudice nel momento in cui decide di quali notizie fidarsi. So che alcuni giornali dicono fesserie? basta non comprarli.. perdonami ma quest'idea non ha alcun senso. su quali basi un cittadino può giudicare una notizia? fa delle indagini? con quali soldi?

concentriamoci sulle cose serie (trasporti, energia, reddito di cittadinanza).

gianluca 04.01.17 09:32| 
 |
Rispondi al commento

In questo momento ad Omnibus su La7 stanno parlando proprio di questo argomento ed hanno invitato Pizzarotti a commentare le scelte del m5s.
Perchè Pizzarotti? Perchè la Sardoni sà benissimo che Pizzarotti ha tanto veleno da sputare contro il m5s e glielo fà sputare tutto pur di infangare il movimento. Se chiamasse un esponente del m5s sà benissimo che gli darebbe l'opportunità di spiegarsi e non vuole farlo, vuole solo spargere fango altrimenti avrebbe invitato un deputato del m5s come fà con quelli del PD che li invita SEMPRE.
Anche da questo possiamo vedere che Beppe HA RAGIONE da vendere a dire quello che dice. Talks e stampa si prestano a far passare notizie e commenti a favore di chi vogliono loro e manipolano in maniera subliminale l'opinione della gente. Sardoni perchè non iniviti qualcuno del m5s in carica per parlare degli affari del m5s? Perchè non dai la stessa possibilità con lo stesso numero di presenze rispetto ad ospiti PD? Allora è proprio ero quello che dice Grillo...

Marco De Stasi 04.01.17 09:30| 
 |
Rispondi al commento

QUESTI COMMENTI SONO UN PERDITEMPO !!!
OCCORRE SOLO INFORMARE PER STRADA !!!
OCCORRE CONCRETEZZA !!!

OCCORRE USCIRE CON MANIFESTI MURALI !!!
IL BLOG E' LETTO SEMPRE E SOLO DAI SOLITI !!!
PRENDERE I RIMBORSI ELETTORALI E SPENDERLI PER I MANIFESTI DA AFFIGGERE IN TUTTA LA PENISOLA !!!
SOLO COSI SI POSSONO FRONTEGGIARE E CACCIARE QUESTI VILLANI IN TEMPI RAGIONEVOLI !!!
SENZA INFORMAZIONE IL CONSENSO RISTAGNA O SI PERDE !!!
MANIFESTI !!! !!! !!!

Franco Della Rosa 04.01.17 09:26| 
 |
Rispondi al commento

@ Viviana 4.1. h8,35
MALORE ATTIVO.
Quella sera del 15 Dicembre 1969, nella questura di Milano, faceva un caldo soffocante. I poliziotti, avevano spalancato tutte le finestre, mentre conversavano amichevolmente con Pino, quando, ad un certo momento, questi fu colta da un malore.
Quando qualcuno viene colto da malore, si accascia per terra o su una sedia, ma, nel caso di Pino, non fu così.
Pino, aveva 3 piedi, ed è risaputo che, le persone con 3 piedi, in caso di malore , anziché accasciarsi , balzano in piedi e si lanciano fuori dalle finestre. Questo tipo di malore, si chiama Malore Attivo.
Uno dei partecipanti alla chiacchierata amichevole, tentò di fermare Pino, acchiappandolo per un piede, ma, sfortunatamente, gli rimase la scarpa in mano. Ecco perché, Pino, a terra aveva solo due scarpe a due piedi.
Però, l’eroico tentativo, aveva rallentato lo slancio del povero Pino, ecco perché quest’ultimo, cadde strusciando il muro esterno e urtando un cornicione che sporgeva di 20 centimetri.

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 04.01.17 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Credo che quelle che ha detto Mentana ieri sera sia corretto non capisco una denuncia così generalizzata assolutamente non capisco sono uno dei tuoi nuovi elettori che lascia la sx ma dopo questa continua linea politica.. non lo so...E questi dubbi li ritrovo nelle discussioni con gli amici..Forse è il caso che torni a fare veramente quello che sai fare molto bene il comico di denuncia. Buona fortuna..


Chi determina la composizione della giuria popolare? Chi controlla che il compito assegnato venga svolto correttamente? Giuria che controlla in nome del popolo? Ma nessuno ricorda più precedenti storici? Robespierre, Masaniello, Cola di Rienzo hanno spinto il popolo alla rivolta, come è finita? Prima di prendere il mouse in mano sarebbe meglio riprendere prima i libri di storia (non Wikipedia).
Saluti.

Guglielma Vaccaro 04.01.17 09:19| 
 |
Rispondi al commento

E tutto quello che gira in rete riguardo alle religioni? Le menzogne sono da sempre i pilastri del potere dei pochi sui popoli.

Marzio M., PIACENZA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.01.17 09:19| 
 |
Rispondi al commento

COME FERMARE QUESTA INFORMAZIONE DEPLOREVOLE?

1) SPEGNETE LE TV, NON GUARDATE PIU' I TG
2) NON GUARDATE PIU' I TALK SHOW
3) NON COMPRATE I GIORNALI

Le TV vivono di introiti pubblicitari ... i giornali di vendite ...se non ci sono più vendite e ascolti il sistema decade. SEMPLICE

Vedrete che se share e vendite cominiciano a calare drasticamente, qualcuno sicuramente rizzerà le antenne e si porrà qualche domanda ... altrimenti BUON FALLIMENTO al sistema mediatico! ;)

niko d. Commentatore certificato 04.01.17 09:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inutile che Mentana si inalberi. La verità è quella che ha detto Beppe e NOI la vediamo tutti i giorni su tutte le emittenti. Soprattutto la7 la mattina fa una grande propaganda a favore del governo e contro il m5s e lo fà in maniera palese ed indecente. Forse Mentana è il meno aggressivo perchè ha alle spalle una grande carriera ed esperienza e non si espone mai troppo a favore del suo partito, ma gli altri non si può negare facciano di tutto per infangare nei modi più subdoli il m5s. Per la stampa e i quotidiani vale lo stesso ragionamento, i primi bufalari sono proprio loro e lo vediamo noi cittadini non lo dice solo Beppe Grillo lo vediamo e lo constatiamo da soli. Quello che dice Beppe è solo una conferma, siamo capacissimi di giudicare e vedere le schifezze a cui si prostrano giornali e talks.

Marco De Stasi 04.01.17 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Cazzo dici Beppe, politici e giornalisti collusi,

http://www.liberoquotidiano.it/news/roma/1248028/Roma--il-Pd-candida-Stefano-Mentana---il-figlio-di-Enrico-sceglie-la-politica.html

ma come te lo sei inventato ??? Ma come ti è potuto saltare in mente??? C'è chi non si accontenta di guadagnare un pozzo di soldi per fare il gioco delle tre carte con le notizie, ma addirittura ci piazza il figlio, in politica. Nooooooo non è vero che sono collusi, poco.

Stefano C., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.01.17 09:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa "Informazione" va boicottata. E' l'arma più efficace di tutte. Basta cambiare canale: con uno sforzo minimo si ottiene il massimo del risultato. C'è Mentana in televisione? C'è Santoro? C'è la Gruber? C'è l'Annunziata?
Click!

Alberto O., Bergamo Commentatore certificato 04.01.17 09:03| 
 |
Rispondi al commento

Sto ascoltando Pizzarotti su La 7...

Ma che ci azzecca col Movimento quel signore lì?

Come è stato fatto candidato sindaco ai suoi tempi?

Ragazzi, qui vanno riviste meglio le candidature.

Non possiamo votare candidati che poi si rivelano in tutto e per tutto di area PD. Eccheccavolo!

GIAN PAOLO 04.01.17 09:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BUFALE ? anche mandrie di bufale e bufali ?
Come questa ?

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2016-01-22/il-premier-mps-e-risanata-ora-investire-e-affare-073837.shtml?uuid=ACA5HDFC

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 04.01.17 08:55| 
 |
Rispondi al commento

d'accordo sul giudizio negativo dato all'informazione dei nostri grandi media-RAI,Mediaset,grandi gruppi giornalistici-del resto è sufficiente vedere come viene giudicata e classificata;ma non credo utile costituire una giuria popolare atta a valutarne la qualità e veridicità.Poi sul concetto di verità si sono espressi fior di filosofi ed ancora ne discutono.Ed infine le giurie del popolo ricordano tanto i regimi comunisti di alcuni decenni fa.

emanuele meli, catania Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 04.01.17 08:45| 
 |
Rispondi al commento

In merito al codice etico siete stati semplicemente coglioni. Il fatto che un avviso di garanzia non comporti le dimissioni è giusto. Ciò che è profondamente sbagliato è fare come faceva il Caimano: ad personam, leggasi l'imbecille Raggi. Questo M5 sembra FI. Un padrone e tanti servi leccaculo. Sparirete molto presto.

Ficarra 04.01.17 08:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Enrico Mentana ora che fai,quereli anche Luisella Costamagna?

Caro avv. prof. Giovanni Pitruzzella,ma come? Lei che ha un così ricco curriculum da docente e da consulente di Palazzi,lei che solo per un soffio, nel 2015,non è riuscito ad accedere–indicato da Area Popolare e Scelta Civica–alla carica di giudice costituzionale,lei che,insomma, ben conosce la Costituzione e le leggi,ma anche la politica,pure lei ha ceduto all’ultima tendenza autunno-inverno 2016,la post-verità?
“Contro la diffusione delle false notizie”,ha tuonato al Financial Times,“serve una rete di organismi nazionali indipendenti ma coordinata da Bruxelles e modellata sul sistema delle autorità per la tutela della concorrenza,capaci di identificare le bufale online che danneggiano l’interesse pubblico,rimuoverle dal web e nel caso imporre sanzioni a chi le mette in circolazione”
Insomma,basta con le post-verità che rappresentano “uno dei catalizzatori del populismo e una minaccia alle nostre democrazie”
Un organismo governativo antibufala.Bellissimo
La Verità che trionfa.Si immagina i grandi filosofi,Platone,Hegel,Tommaso,Leibniz,se avessero saputo che era così semplice?Critica dell’authority pura,avrebbe scritto Kant, folgorato sulla via di Pitruzzella.E semplicissimo,sillogistico è,in effetti,il suo pensiero.In Rete ci sono balle(perché questa moda della post-verità?Si chiamano balle,da sempre), le balle avvelenano la democrazia,mettiamo sotto controllo la Rete
Ok.E il resto?
Devo essere io,avvocato professore,a ricordarle che le bufale esistevano ben prima della Rete?E non parlo(solo)dei coccodrilli nelle fogne di New York.Parlo di bufale più funzionali a vari e differenti poteri
Che vogliamo dire del cedimento strutturale del Dc9 di Ustica?E di Pinelli e Valpreda assassini di piazza Fontana?Suvvia
Che cosa diremo,mentre schiacciamo sotto il tacco authoritario un qualche piccolo blog reo di avere espresso un’opinione,ai correntisti truffati dalle balle di una banca

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.01.17 08:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri sera dopo il tg La7 ,per le parole di Mentana ,non ho visto 8e mezzo.Lo rivedrò solo se fra gli ospiti c'e un 5S.

Giuseppe 04.01.17 08:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le vergini adombrate
Ramsete II in un bassorilievo del tempio di Abu Simbel celebra i fasti della vittoria sugli Ittiti a Qadesh, è la prima più grande mistificazione storica effettuata con i media del tempo.
Che i media da sempre siano a supporto della classe dominante non deve scandalizzare nessuno, che i “dominati” rivendichino il diritto di smentire le “balle” dei quotidiani asserviti è altrettanto legittimo.
Il Presidente della FNSI e il suo segretario si preoccupino non di scendere al 154^ posto della classifica sulla libertà di stampa nel mondo, ma come mai si occupi solo il 74^ di detta classifica e cercare di risalire la china.

SERGIO LA NOTTE 04.01.17 08:29| 
 |
Rispondi al commento

Mi sovviene un particolare episodio che voglio ricordare al "dottor Mentana": quello della "Fatina del bosco" che faceva cenno alla conduttrice del programma di tagliare l'eloquio del costituzionalista Zagrebelski, forse perché troppo forbito è corretto!
Mi si obietterà che l'episodio rientra nella corretta informazione perché non è andato in onda nel programma pubblicamente trasmesso! A beh...

Mau Pen 04.01.17 08:29| 
 |
Rispondi al commento

Egr. Diettore Mentana ha mai guardato 8 e mezzo.?

Giuseppe 04.01.17 08:24| 
 |
Rispondi al commento

ogni notizia attira in coloro che la pubblicano "valore"(soldi o potere) e che questo valore è sempre in rapporto con la capacità di attrarre lettori paganti che cedono , proprio , il loro valore(fiducia o sfiducia) sia in maniera diretta che indiretta.

stefano l., ladispoli Commentatore certificato 04.01.17 08:20| 
 |
Rispondi al commento

Oreste,
quindi sostieni che il cyberbullismo è una menzogna e chi ne è oggetto deve tacere perchè altrimenti limitano la libertà.
Se la pensi così sei un problema per la vera libertà, non quella falsa che professi tu.
Questo sito forma opinioni e quindi dovrebbe rispettare le libertà di tutti, anche quella di non essere accusati di cose mai fatte.
Ti ricordo che da questo blog vengono gli attuali parlamentari e spero che tu non voglia un paese settario dove o la pensi come uno o sei cacciato e ridotto in miseria.
Solo le dittature si comportano in questo modo.
La libertà di ognuno di noi termina dove inizia quella di un altro.

Rupert Ruperti Commentatore certificato 04.01.17 08:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mentana si offende per le insinuazioni di Beppe Grillo? Noi italiani ci offendiamo per le falsità di Mentana. Tutti gli italiani hanno il diritto di querelare Mentana.
Siamo stanchi di questa casta cieca e ottusa che vive in un mondo parallelo.

Claudio Rizzo 04.01.17 08:09| 
 |
Rispondi al commento

In caso di mancate pubbliche scuse entro un periodo di tempo prestabilito, considerato il tipo di reato morale, propongo la "gogna" come pena alternativa. Chissà se con l'esposizione al pubblico ludibrio qualche bugiardello da strapazzo possa ritrovare la via della corretta informazione!

Mau Pen 04.01.17 08:02| 
 |
Rispondi al commento

RICCARDO ORIOLES

"Io ho un concetto etico del giornalismo. Ritengo infatti che in una società democratica e libera quale dovrebbe essere quella italiana, il giornalismo rappresenti la forza essenziale della società. Un giornalismo fatto di verità impedisce molte corruzioni, frena la violenza la criminalità, accelera le opere pubbliche indispensabili. pretende il funzionamento dei Servizi sociali. Tiene continuamente alrerta le forze dell’ordine, sollecita la costante
attenzione della giustizia, impone ai politici il buon governo.
Se un giornale non è capace di questo, si fa carico anche di vite umane. Persone uccise in sparatorie che si sarebbero potute evitare se la pubblica verità avesse ricacciato indietro i criminali: ragazzi stroncati da overdose di droga che non sarebbe mai arrivata nelle loro mani se la pubblica verità avesse denunciato l’infame mercato, ammalati che non sarebbero periti se la pubblica verità avesse reso più tempestivo il loro ricovero. Un giornalista incapace - per vigliaccheria o calcolo - della verità si porta sulla coscienza tutti i dolori umani che avrebbe potuto evitare, e le sofferenze. le sopraffazioni, le corruzioni, le violenze che non è stato capace di combattere. Il suo stesso fallimento!"

Firma anche tu per il merito per dare il premio Bacchelli a un giornalista che ha speso tutta la sua vita per combattere contro la mafia e ora si trova in grave stato di indigenza

https://www.change.org/p/una-pensione-da-giornalista-per-riccardo-orioles

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.01.17 07:55| 
 |
Rispondi al commento

Su rainew24 un pippone con un articolone del professor Maffettone pubblicato su un giornalone che illumina sul fascismo insito nel M5S che vuole mettere il bavaglio alla libera stampa!
Che ricorda il terrore della rivoluzione francese.,,,.,
Allons enfants de la Patrie le jour de la gloire est arrivee........

Giovanni. Russo, SA Commentatore certificato 04.01.17 07:52| 
 |
Rispondi al commento

SONO ASSOLUTAMENTE D'ACCORDO PER IL TRIBUNALE POPOLARE SULLA COMUNICAZIONE DEI MEDIA...IO LO FAREI ANCHE ATTRAVERSO I BANCHETTI E MI RENDO DISPONIBILE DA SUBITO ....NEL FRATTEMPO BOICOTTIAMOLI ...MENTANA HA SMENTITO LA NOTIZIA DELLA BOCCIATURA SENZA PRECEDENTI DEL BILANCIO DELLA RAGGI ? SE SIAMO AL 77° POSTO LUI NON SI PUò CHIAMARE FUORI PERCHè I SUOI TG NON SONO MOLTO DIVERSI DA QUELLI DELLA RAI!SE PUNTA IL FARO SUL COMUNE DI ROMA LO FACCIA ANCHE SUGLI ALTRI A GIUNTA PD DOVE AVVIENE DI TUTTO E LE NOTIZIE SONO SILENZIATE O DATE SOTTOTONO...A VOLTE APPENA ACCENNATE. NOI DEL M5S SIAMO ATTENTI E NON CI SFUGGE NULLA ...

SILVANA COLOCCI 04.01.17 07:49| 
 |
Rispondi al commento

Chicco ha iniziato la carriera con bottino craxi e proseguito con bunga bunga berlusca: ho detto tutto!

jazz00 04.01.17 07:45| 
 |
Rispondi al commento

Non ho ben capito se otto e mezzo collabori con la redazione del TG7, se così fosse non ho capito di cosa si lamenta Mentana, ritenendosi lui un giornalista onesto non capisco come possa far condurre il talk ad una pseudo giornalista super botulinata, agghindata da sembrare che tutte le sere stia per andare a una serata di gala, ma cosa gravissima, FAZIOSA, PARZIALE ed anzichè essere mediatrice, imbecca i suoi ospiti, portandoli a dire, quello che lei vuole sentirsi dire. Allora? Se sei onesto come dici, cacciala e al suo posto metti una giornalista degna di questo nome, che racconti con i suoi ospiti i fatti e non le sue distorte realtà

simona verde Commentatore certificato 04.01.17 07:43| 
 |
Rispondi al commento

Citato dal giornalista antimafia Riccardo Orioles:
Logan Clash:

Dedicato ai folli
Agli Anticonformisti
Ai Ribelli
Ai Piantagrane
A tutti coloro che vedono le cose in modo diverso.
Costoro non amano le regole
né i regolamenti.
Non hanno alcun rispetto per lo Status Quo.
Potete citarli
Dissentire
Potete glorificarli o denigrarli
L’unica cosa che non potete fare è ignorarli
Perché riescono a cambiare le cose
Inventano, immaginano
Esplorano, creano, ispirano.
Soffrono. Si disperano. Godono. Amano.
Sognano.
Contengono lo spirito della Rivoluzione.
Qualcuno potrebbe definirli folli.
Perché sono coloro che sono abbastanza folli da pensare
di potere cambiare il mondo.
E lo cambiano davvero.

Grazie, Riccardo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.01.17 07:40| 
 |
Rispondi al commento

chissà perchè mentana si è sentito tanto offeso ? Qui si dice: la prima gallina a cantare ha fatto l'uovo!!!

Maria P., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau 04.01.17 07:36| 
 |
Rispondi al commento

..”: I falsari del web perduto e Le illuminazioni sulla via per Damasco” da topbtw.com “ Stampare moneta falsa é un reato, spacciarla, ovvero utilizzarla per pagare una qualche cosa - anche di lecito- é un reato. Diffondere una notizia falsa è pure un reato, ed esiste l'aggravante se questa notizia turba l'opinione pubblica, i mercati finanziari, semina il panico, lede le libertà personali. Anche perché lo stampare e poi spacciare notizie false permette di vendere più copie o più click, e quindi un illecito profitto agli editori e magari pure prebende ed introiti supplementari agli stessi falsari ed agli stessi spacciatori: editori, giornalisti, blogghisti..free-lance, e via di questo passo….”
I dettagli sono su topbtw.com …. “ Ma anche in questo caso vi è un'origine primaria.. della notizia falsa, tendenziosa, irrispettosa, diffamatoria..
Molte volte "trapelano" dai corridoi dei Tribunali. In questo caso sarebbe assai semplice far perdere il vizietto agli addetti chiacchieroni: basterebbe trasferire la gestione dell'inchiesta ad altro Tribunale. …”
….” Ora il movimento del click inizia a dover affilare le spade perché fra poco, con le prossime elezioni, dovrà usarle. E così vedremo scorrere il sangue dai mouse..e colare lacrime di dolore dagli schermi super-piatti dei nuovi televisori in 3 D.. Il 2017 si preannuncia un anno movimentato..oppure del "movimento che è stato" ? ….”


E naturalmente il massimo inganno di un partito totalitario sarà di presentarsi come democratico. Questo è il paradosso maggiore.L’uomo è ciò che pensa. Ciò che pensa è ciò che crede. Le parole sonole componenti del pensiero e dunque la sostanza dell’essere.
L’insieme di parole che noi usiamo, il codice linguistico che ci è proprio, non è solo uno strumento di comunicazione ma è l’insieme formativo e costitutivo per eccellenza della nostra consapevolezza, della nostra coscienza, della nostra sostanza, il nerbo del nostro
essere, quello che produce le idee, che struttura e guida l’attività mentale, che relaziona le nostre parti psichiche, che orienta il nostro senso critico e la nostra volontà, che sviluppa la creatività e la forzaideale.
Il pensiero muove la nostra vita e il nostro paese. Muove il progresso e alimenta la libertà. Ci fa esistere.
Se imbrigli la forma e la sostanza del pensiero, soffochi la sua vita e,di conseguenza, blocchi la scelta e limiti l’azione, ferisci gravementela libertà umana, riduci l’essere umano a un robot passivo e artificiale.
Se la potenza umana si esprime come modificazione della realtà ideale e materiale del mondo, inibire il pensiero significa inibire il progresso del mondo.

Leggi tutto
https://masadaweb.org/2009/12/27/masada-1058-27-12-2009-orwell-1984/

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.01.17 07:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe evitiamo di esagerare sempre con i toni!!!! Va bene denunciare quando le notizie sono false ma non usiamo sempre quei toni esagerati.non tutti i giornalisti sono di parte. Se avessimo ascoltato quelli che avevano fatto indagini accurate su Marra , muraro , ecc certi errori non ne avremmo fatti.quando ci si professa immacolati bisogna poi esserlo, meglio il tono più basso e dimostrarlo coi fatti

Carla g. 04.01.17 07:20| 
 |
Rispondi al commento

Ancora Orwell
E naturalmente il massimo inganno di un partito totalitario sarà di presentarsi come democratico. Questo è il paradosso maggiore.L’uomo è ciò che pensa. Ciò che pensa è ciò che crede. Le parole sonole componenti del pensiero e dunque la sostanza dell’essere.
L’insieme di parole che noi usiamo, il codice linguistico che ci è proprio, non è solo uno strumento di comunicazione ma è l’insieme formativo e costitutivo per eccellenza della nostra consapevolezza, della nostra coscienza, della nostra sostanza, il nerbo del nostro
essere, quello che produce le idee, che struttura e guida l’attività mentale, che relaziona le nostre parti psichiche, che orienta il nostro senso critico e la nostra volontà, che sviluppa la creatività e la forzaideale.
Il pensiero muove la nostra vita e il nostro paese. Muove il progresso e alimenta la libertà. Ci fa esistere.
Se imbrigli la forma e la sostanza del pensiero, soffochi la sua vita e,di conseguenza, blocchi la scelta e limiti l’azione, ferisci gravementela libertà umana, riduci l’essere umano a un robot passivo e artificiale.
Se la potenza umana si esprime come modificazione della realtà ideale e materiale del mondo, inibire il pensiero significa inibire il progresso del mondo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.01.17 07:20| 
 |
Rispondi al commento

Orwell: Ai fini di una dittatura giova inventarsi trame e complotti. Via via che la memoria viene modificata e il giudizio diventa arduo, per la disinformazione, si toglie ogni punto fermo alla personalità, che diventa oscillante e
incerta, dunque succube, perchè meno punti fermi ci sono in una struttura psichica, più è facile destabilizzarla e portarla nel caos. E meno si sa e meno si è, più si serve, o si crede senza capire.
Il pensiero libero e informato giustamente è il grande nemico di ogni potere assoluto.
Se il pensiero chiaro a se stesso è la prima forza dell’uomo, il potere sarà esercitato mettendo il pensiero contro se stesso mediante paradossi. Se l’uomo riesce a credere due cose totalmente opposte, come essere pensante e giudicante è finito. Spiritualmente sarà morto.Perciò si spingerà il cittadino a condividere contemporaneamente due opinioni in contrasto, per esempio “credere che la democrazia sia impossibile ma che il Partito sia custode della democrazia” o credere che stai facendo la pace mentre fai la guerra, o che stai portando ordine a un paese mentre lo distruggi o che la Borsa sia l’elemento misuratore del mercato mentre ne è una grave alterazione, o che il Trattato di Lisbona sia il massimo del progresso mentre è l’arretramento a un sistema feudale basato su gruppi finanziari, o dire che il paese ha bisogno di Riforme mentre in realtà si trama la distruzione degli organi fondamentali dei diritti e dei controlli.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.01.17 07:19| 
 |
Rispondi al commento

Dopo la sparata di ieri sera di Mentana ho spento la televisione e da oggi non guarderò più la7. Una telespettatrice in meno!

Olga Anna esposito, avigliano Commentatore certificato 04.01.17 07:17| 
 |
Rispondi al commento

Uno dei massimi critici dei regimi totalitari è stato Orwell
Dice: Nella dittatura è fondamentale la manipolazione dei dati. Dati storici. Dati
tangibili. Dati valutativi. Dati di realtà esterna. Ma soprattutto dati di realtà interna, mentali.
Chi possiede la mente dell’uomo possiede l’uomo.
Se nello stato totalitario c’è una crisi e la miseria aumenta, il popolo deve essere portato a credere che tutto va bene e che anzi nulla è mai andato meglio e che in nessun luogo le cose vadano così bene. La manipolazione avviene focalizzando la mente sulle promesse e su una immagine virtuale che appare come l’unica realtà possibile, e obbligando la memoria ad autoingannarsi.Questo “controllo della realtà’ è detto Bispensiero.
La gente non deve pensare, deve credere. Se qualcuno pensa, sarà eliminato.
Al posto della mente pensante e ragionante si deve costruire una mente passiva che solo accoglie e crede ciecamente, come avviene nel fanatico religioso, una mente sedotta.
Il pensiero deve essere unico e costruito dall’alto. Non può esistere pensiero divergente. Chiunque la pensi diversamente sarà considerato eversivo. Qualunque forma di pensiero divergente dall’omologazione dall’alto sarà equiparato al terrorismo.
Distrutti ragione, coscienza ed etica, luogo e spazio, effetto e causa, passato e futuro, si porranno nuovi capisaldi funzionali: credenza, omologazione e amoralità.È vietato confrontare le vecchie promesse dei leader con le loro attuali realizzazioni. Le dichiarazioni di oggi sono auto-conferme, che si convalidano in quanto asserite. La parola del Capo è valida e vera in modo sacrale. Pertanto è indiscutibile e non criticabile. Chi oserà criticarla sarà considerato invidioso o ostile, dominato dall’odio, pericoloso e fanatico. Nell’impossibilità di un giudizio, la menzogna sembrerà verità.Come non esiste verità sul passato, così non esiste verità sul presente. Si inventano trame d’odio e nemici, su cui convogliare i sentimenti viscerali.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.01.17 07:16| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo una informazione sana e pluralista è il primo mattone di una democrazia e dacché esiste l'uomo la prima arma di in regime antidemocratico è il monopolio dell'informazione. La diffusione delle falsità rende l'uomo schiavo perché lo priva della risorsa della conoscenza e dunque del diritto della scelta.
Erich Fromm diceva: "L'informazione costituisce un elemento cruciale in una effettiva democrazia. Bisogna mettere fine alla censura sulle informazioni o alla loro falsificazione in nome di presunti interessi della «sicurezza nazionale»; ma, anche in assenza di questa forma illegale di censura, resterebbe pur sempre il fatto che, allo stato attuale delle cose, la quantità di informazioni effettive e necessarie fornite al cittadino medio è quasi nulla".

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.01.17 06:57| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia è al 77° posto nella libertà di informazione secondo la classifica di Reporters sans frontières (Rsf), termometro della libertà di stampa nel mondo.
Siamo sotto Tonga e Burkina Faso, sotto Botswana e Nicaragua.Ormai stiamo più in basso dei Paesi africani
E con i mille giorni di Renzi e il suo monopolio dell'informazione siamo scesi di ben 8 punti. Mentana non ha proprio di che vantarsi. L'informazione in Italia fa schifo. E ormai le insinuazioni, le bufale e le calunnie vengono
usate come arma di governo in un clima di profonda corruzione e disonestà. Basta vedere le veline e le menzogne ripetute a manetta dei piddioti dei blog, assunti proprio per manipolare l'informazione. Ormai la politica si fa con la disinformazione, il servilismo mediatico, le calunnie e le menzogne. E Renzi è il re di truffatori, nemico di ogni pluralismo, di ogni democrazia, di ogni contraddittorio onesto, di ogni verità. Basta vedere come ha monopolizzato il potere, come ha radiato tra i suoi quelli che non strisciavano, come ha messo tutta la RAI sotto il suo potere unico, come ha governato con un cerchio di amici e come, dopo la sconfitta, ha imposto di nuovo le stesse persone con lo stesso progetto di Governo che gli elettori avevano chiaramente bocciato.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.01.17 06:55| 
 |
Rispondi al commento

FNSI "Da Grillo linciaggio mediatico", che coraggio! E il linciaggio che H24 tutti i TG, talk show, giornali e quant'altro esercitano sulla Raggi e sul M5S che cos'è? E' brutto stare dall'altra parte eh! Questa è la strada giusta, bisogna continuare così, l'idea della giuria popolare li fa cagare sotto, sanno benissimo che se la gente apre gli occhi per loro è finita, per questo oggi i giornali hanno evitato di fare i titoloni

simona verde Commentatore certificato 04.01.17 06:50| 
 |
Rispondi al commento

bravo beppe sono anni che i media diffondono solo gossip e poi le smentite vengono messe in fondo pagine che nessuno legge....se i giornalisti chiaramente non tutti ,avessero fatto il loro mestiere non ci troveremmo in queste condizioni..basta guardare i talk sono pieni di giornalisti che si ergono a ispettori .in combutta con i soliti parlamentari di turno..una casciara un pollaio .creato apposta per confondere spegnete la tv quando ci sono sempre le stefacce...cambiate canale

marco iacovelli, cassano magnago Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 04.01.17 06:36| 
 |
Rispondi al commento

Ha ragione la persona che ha scritto sotto, un TG5S no? Sarebbe legittimo, cominciamo a dare a tutti gli utenti e dico tutti, un'informazione imparziale, poi saranno loro a farsi un'idea di ciò che è vero e di cosa non lo è. Conosco persone proprio ottuse, che votano per partito preso e non cambieranno mai idea, ma quando in TV c'è un'alternativa alle solite notizie di regime, dai oggi dai domani, qualcosa nella loro mente lobotomizzata, se non altro per curiosità potrebbe cambiare. Perchè non provare? ALLA NOTIZIA DELL'APERTURA DI UN CANALE INFORMATIVO DEL GENERE, IN SENO ALLE ISTITUZIONI SCOPPIEREBBE IL CAOS ASSOLUTO. Ci sarebbe finalmente da ridere!

simona verde Commentatore certificato 04.01.17 05:49| 
 |
Rispondi al commento

Mi sbaglierò ma qualcosa è cambiato all'informazione della la7, quando, il loro editore Cairo è diventato l'azionista di maggioranza di RCS. Una coincidenza? Non credo proprio. Gatta ci cova!

simona verde Commentatore certificato 04.01.17 05:17| 
 |
Rispondi al commento

Stamattina, riguardo all'attacco di Beppe ai mezzi d'informazione, i titoli dei giornaloni, si, sono in prima pagina, ma sono piccoli, rispetto ai titoloni che ci riservano di solito, perchè? Vogliono far passare la cosa in sordina, così che qualche bell'addormentato non si risvegli dal letargo e cominci finalmente a capire che tipo di informazione abbiamo in Italia?

simona verde Commentatore certificato 04.01.17 04:56| 
 |
Rispondi al commento

Capisco la posizione di Mentana, rispettabilissima.

Ma non capisco chi crede che le mandi in giro le notizie farlocche da una vita ?

i ragazzini su FaceBook ?
i vecchietti nei bar ?

o forse sono giornali e televisioni che da decenni ci massacrano con un mondo parallelo.... quello ad esempio dei ristoranti pieni e dei 2 telefonini pro capite ...

Stanco_ Mavoglio (dallatoscana) Commentatore certificato 04.01.17 03:30| 
 |
Rispondi al commento

Mentana a cui trema la voce, mi ricorda le lacrime di una signora ex ministro tecnico.

Quale migliore occasione per dimostrare di essere, per molti, l'unico credibile direttore di TG? Quanto gli sarebbe valso di più parlare di CENSURE e libertà di informazione a tutto tondo? Addirittura avrebbe potuto lanciare una puntata dedicata, di quelle che a lui piace tanto fare per i suoi "cari telespettatori", con tutti i riferimenti storici e di attualità, con canto e controcanto, ma è evidente che è il primo a ritenerla impossibile senza dare… ai "cari telespettatori" ulteriori strumenti di critica e valutazione a vantaggio della posizione M5S . Meglio ridurre l'argomento, spostarlo sul piano personale, voce che trema e si denuncia Beppe, le cui provocazioni, come al solito, toccano i nervi scoperti del sistema. MENTANA ci sei cascato. Con questo ti sei dimesso moralmente da direttore di TG, l'unico, e ti sei dichiarato Chicco tecnico del sistema e basta. Voglio vedere come e se ne esci.

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 04.01.17 02:54| 
 |
Rispondi al commento

Il Giornalismo oggi
quanto è Contro-Potere
e quanto è al Servizio Del Potere?

Claudio M. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 04.01.17 02:46| 
 |
Rispondi al commento

Promuoverei l' idea di creare una televisione m5s, grazie a Dio esiste internet, i blog, FB e notizie sulla rete che comunque ci fanno riflettere.
Raggiungere anche quella parte di persone che non hanno accesso a questi mezzi é diventata una necessita.
Ringrazio Grillo che ha dato una possibilita a tutti noi di dire la propia opinione

Nicola Sambito 04.01.17 02:39| 
 |
Rispondi al commento

In pratica, chicco andrà in tribunale a dire che , si , siamo al 77 ° posto come libertà di stampa su 181 , ma lui non c' entra ,giusto? Penso sia così . Ecco perché se l' è presa tanto.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 04.01.17 02:23| 
 |
Rispondi al commento

Non si puo' fermare tutto questo..pensateci..il m5s come idea di cambiamento e un sistema che e' legato a tanti fattori..il cambiamento di un epoca e' una cosa che non si puo' controllare..questo dovrebbero capire i nostri politici..saranno inutili i loro sforzi perche' cmq sono destinati all'estinzione..la loro mentalita',i loro concetti di vita collasseranno..la rete..che e' poi la nostra conoscenza si evolve troppo velocemente per poterla controllare..la nostra pseudo democrazia blocchera' ogni tentativo di fermarla..non siamo la korea del nord tranquilli..il problema e' che il vero cambiamento.quello vero,che tutti noi immaginiamo, ci sara' solo dopo una grande guerra..questo sara' l'ultimo colpo di coda dei potenti..ci costera' caro..ma sara' la vera rinascita di tutto..la storia per l'ennesima volta ci ricordera' i nostri errori

Zippy 04.01.17 02:17| 
 |
Rispondi al commento


Trascurando che il paese allo sbando più totale. Senza guida, poche idee ma confuse.
Degli aumenti non mi preoccuperei minimamente. Possiamo stare tranquilli che qualche giullare di corte, ci farà crepare da ridere (per non piangere), raccontandoci che le tasse , dirette o indirette, sono diminuite, che la crescita c’è, ed è costante, che la disoccupazione scende in modo impressionante, che i poveri son in via d’estinzione, che il welfare non è mai stato a livelli cosi alti. Queste cose ci rassicureranno e spazzeranno via ogni nostra preoccupazione. Almeno ci faranno fare quattro risate, amare, ma sempre risate.
Saluti
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 04.01.17 02:17| 
 |
Rispondi al commento

Forse qualche "distinguo" non sarebbe stato tanto sbagliato anzi prodromo di un'auspicabile vera libertà di stampa in un nostro prossimo futuro e non di immediate denunce, qualcuna pure meritata. Chi cura la grafica legge bene anche l'articolo di riferimento? Eddai!

rino lagomarino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.01.17 02:12| 
 |
Rispondi al commento

Non credo sia necessaria una giuria popolare per la carta stampata, stanno facendo bene da soli senza bisogno d’interventi esterni. Per la TV, la cosa la vedo dura. Abbiamo commissioni parlamentari di vigilanza, sottocommissioni, authority, associazioni, comitati, sottocomitati. Praticamente abbiamo tutto lo scibile umano atto a garantirci una sana, imparziale e corretta informazione. Il problema è sempre stato così, ma mai come in questi tempi, per la TV pubblica. Non è ammissibile, ne tollerabile, che coi soldi pubblici si gestiscano interessi privati. In questa direzione si dovrebbe fare, oltre che una commissione di vigilanza popolare extrapartiti, un’epurazione profonda, per spazzar via il lecchini dalla famosa lingua marrone, tanto fetida che l’odore ti prende la gola appena accendi la TV.
Saluti
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 04.01.17 02:08| 
 |
Rispondi al commento

Giura popolare...per favore Beppe...sei proprio un comico. Pensiamo alle nostre beghe senza curarsi di quello che dice la stampa. Se non ti piace...evitala...ma non fare proposte del piffero...per favore

carlo p. Commentatore certificato 04.01.17 01:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma scusate, tutti hanno il Loro TG, ma un Tg5S non è pensabile?, anche per coloro che Internet non hanno (o non conoscono).

Mario Morselli Santoro 04.01.17 01:03| 
 |
Rispondi al commento

Grillo denuncia questi giornalisti della stampa spazzatura non stanno riportando esattamente quello che tu hai scritto quindi stanno raccontando altre balle! ! !

Marco B. 04.01.17 00:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si ma basta auto-congraturarsi deji errori dej'altri!
Servono ATTI DI FORZA PROPRIA!
...subito REFERENDUM SULLA MONETA UNICA!
Oramai è palese, dobbiamo tornare alla nostra Sovranità Monetaria. Subito! ...il più presto possibile!
Dobbiamo interpellare il Popolo Sovrano sulla questione della nostra Moneta!
Dobbiamo indire Subito il Referendum, consuntivo o mejo ancora abrogativo; per poi tornare
alla nostra moneta, (che sicuramente il risultato sarà questo).
Tutti sono d'accordo. Da ji economisti più disgraziati, perché fanno onestamente il loro mestiere, ai magistrati senza scorta che rischian grosso e molti altri illustri studiosi: tutti mettendosi in cattiva luce, ma dignitosamente dicendo la verità.
...OLTRE UNA LINGUA, CI UNISCA UNA MONETA!!!
...PER UN'ITALIA CHE RITROVI IDENTITA'!!!
...l'euro lasciamolo alle compagnie bancarie multinazionali private filo massoniche.
Sviluppo, oltre che materiale! ...ed allora giusta e responsabile economia !
...quindi lavoro ed etica, paralleli!

Fabio Ciottoli, Pistoia Commentatore certificato 04.01.17 00:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo voi perché parlano sempre in Tv di M5stelle ? È semplicissimo capire! ! il motivo è che M5stelle sta avanzando e i parassiti della Politica compreso i giornalisti che fanno parte di questo sistema hanno paura! ! Stanno tutti tremando! ! Se questo non è vero non ne parlerebbero! ! Guardateli bene questi parassiti stanno cercando di arrampicarsi sui vetri

Marco B. 04.01.17 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Sig. Mentana,visto che la sottoscritta ultimamente si è arrabbiata parecchio con le sue trasmissioni nelle quali dicono"Noi abbiamo invitato gli esponenti del movimento 5 stelle, ma loro non sono venuti, ma noi parliamo di loro lo stesso!E allora con gli altri ospiti politici giù fango a PALATE!!!! Le sue trasmissioni non sono equilibrate e nemmeno obiettive, mi dispiace tanto,credevo che LA 7 , compresa la signora Gruber con il suo otto e mezzo hanno provocato in me GRANDI DELUSIONI!!!Beppe, se vai in Tribunale fai vedere le registrazioni di quelle trasmissioni e la causa la vinci; ALLORA SAREMO NOI AD AIUTARE SIA LE popolazioni terremotate che i bambini poveri;ne avremo anche per Gino Strada ed Emergency AUGURI DI BUON ANNO A TUTTI GLI AMICI PENTASTELLATI.

Adelaide C., Crema Commentatore certificato 04.01.17 00:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"I giornali e i tg sono i primi fabbricatori di notizie false"

Si questo è vero, ed il motivo è perché l`Italia non è mai stata democratica, ci sono sempre e ci saranno i GRANDI capi vogliono avere l`assoluto controllo della nazione e dei cittadini.

È una democrazia camuffata, anzi una DITTATURA light.

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 04.01.17 00:28| 
 |
Rispondi al commento

i cani da guardia dei padroni non avendo potuto distruggere la raggi e quindi il M5S, stanno cercando di azzannare direttamente grillo per destabilizzarci. restiamo compatti e difendiamo grillo e la raggi. cacciamo le due mele marce dal M5S: fico, presidente della commissione di viglilanaza rai, per ridere e la lombardi che ha la sfera di cristallo. scopriamo quali "servizi deviati" hanno fornito informazioni riservate alla lombardi e perchè i media e i tg non hanno cavalcato quella denuncia. sino alle prossime elezioni ci riverseranno addosso fango a palate: non dimentichiamo che è il loro fango.

francesco m., pedara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 04.01.17 00:28| 
 |
Rispondi al commento

...a qlc di voi risulta che mentana abbia querelato altri ?


https://twitter.com/Antigiornalista/status/816422679125389312

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 04.01.17 00:23| 
 |
Rispondi al commento

In speciale TgLa7 referendum si o no ho visto le interviste di Luigi Di Maio e quella di Renzi ho notato che Renzi parlava a ruota libera quasi un monolologo, invece a Luigi Di Maio gli faceva le domande quasi come un vero giornalista.
Mi dispiace per Mentana l'ho sempre apprezzato come giornalista invece gli ultimi mesi è cambiato qualcosa

claudio a., verona Commentatore certificato 04.01.17 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Sembra il remake de l'esorcista, ogni volta che il corpo posseduto viene colpito dall'acqua (parole) sante, ecco che si contorce in spasmi scomposti; è proprio l'intelligenza, la competenza e la perspicacia che riconosciamo ai nostri giornalisti che depone a loro sfavore.
In un discorso incentrato sull'assurdità di mettere un bavaglio al libero pensiero che corre su internet solo nella speranza di limitare il movimento, CENSURA giustificata dall'evidenza che qualche notizia potrebbe essere falsa (e chi dice il contrario), ci si concentra ad attaccare il paragone utilizzato per dimostrarne la parzialità... Solo lo stolto guarda il dito che indica la luna, ma qui nessuno vi ritiene stolti. Ma non ci casca più nessuno, dimenatevi pure, avete solo perso un'altra occasione per dimostrare l'imparzialità di cui tanto vi fregiate ma che forse non vi è mai appartenuta

Corrado Gallicola 04.01.17 00:12| 
 |
Rispondi al commento

La proposta è drammaticamente una via di mezzo tra "1984" e la Rivoluzione Francese

Prip 04.01.17 00:07| 
 |
Rispondi al commento

Beppe BLASTA Mentana e tutta La7
a partire da Piazza Pulita e la Gruber.
Stasera tremava la voce a Chicco quando annunciava la querela. Chissà che non sia lui a dover devolvere qualche soldo ai terremotati! Pur essendo il giornalista più equilibrato, non si può assolutamente dire che sia stato sempre imparziale. Troppe volte si è chinato anche lui.. alla fine è stato stipendiato da Silvio prima e da Cairo ora.

Marco F., ss Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.01.17 00:06| 
 |
Rispondi al commento

in merito a mentana: se non si fosse adeguato al sistema, non sarebbe direttore di giornale. E' solo un po' più "bravo" nel dissimulare. Se si fosse reso imparziale sarebbe stato estromesso, se si fosse opposto, lo avrebbero appeso (perchè addentro e compromesso).
(chi ha "lavorato", anzi, chi ha servito il sistema per una vita è condannato da se stesso).

mauro b. 04.01.17 00:04| 
 |
Rispondi al commento

Io direi piuttosto che i giornali e i TG sono spudoratamente asservili a chi detiene il potere. La RAI per il potere politico e mediaset per il potere economico. Sono asservili non tanto inventando bufale (che è anche vero) ma soprattutto esaltando ciò che che fa comodo al potere e celando le notizie scomode o imbarazzanti per lo stesso. Quanto alla reazione di Mentana, direi che è spropositata.... Non vorrei che avesse la "coda di paglia".

Michele P. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 04.01.17 00:00| 
 |
Rispondi al commento

«I giornali e i tg sono i primi fabbricatori di notizie false nel Paese con lo scopo di far mantenere il potere a chi lo detiene. Sono le loro notizie che devono essere controllate».

Questa frase intelligente esprime in modo esaustivo il concetto di PROPAGANDA (opposta a quello di INFORMAZIONE). L'obiettivo della propaganda è quello di diffondere menzogne tese ad un fine ben preciso: MANIPOLARE LA MASSA AL FINE DI RENDERLA USA AL DISPOTISMO CUI SOGGIACE (per abitudinaria condiscendenza).

(la Verità è temuta solo da chi usa la menzogna per celare i propri crimini, il giusto non ne ha timore, perchè ne fortifica e ne attesta la giustezza)

mauro b. 03.01.17 23:59| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, un'idea-regalo:

Mentana, chiamiamolo 'Webettino'. :)))

*
p.s. la doppia "t" è intenzionale!!


Ciao Beppe, trovo sintomatica la reazione scomposta, ai limiti dell'isteria tipica di chi ha una coda di paglia lunga un chilometro, del signor Mentana Enrico, uno dei più sordidi propagandieri dell'italiaca dis-informazione televisiva. Semmai dovremmo querelare noi tutti lui semmai, che con il suo TG diffonde bufale su bufale, propaganda a senso unico e false informazioni.

Forse si sente un tantito toccato? Lui che dà degli "webeti" a chi giustamente contesta le "versioni ufficiali" (cioè la propaganda che il Tavistock e le sue tante ramificazioni medatiche cucinano per il popolino). La verità diventa menzogna e la menzogna è verità, chi si pone, razionalmente, delle legittime domande di fronte a palesi falsificazioni è un "webete" secondo il nostro amico.

Beh, se i media sono indubbiamente una fabbrica di balle, Mentana è l'operario di una delle fabbriche (La7) e, onestamente, il suo concetto furbesco di far finta di essere in buona fede è degno dell'inganno universale di George Orwell.

La cosa divertente è che il prodotto di queste fabbriche non vende più e le fabbriche, con i loro padroni e i loro operai, sono destinati, miseramente, fallire

Massimo Lafranconi, Lecco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.01.17 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Mentana come altri da grande spazio alle critiche M5S,prendiamo in esame il fatto delle firme Siciliane e Bolognesi,x quale motivo non si è parlato di quelle di Reggio Emilia e Siracusa?Forse perché PD ?.Il TG LA7 è l'unico TG che seguivo anche se evitava di parlare di altri,ebbene se Mentana Querela in casa mia LA7 sara cancellata dalla lista canali con il vantaggio che non vedrò più la Gruber e Formigli con le loro portate,il loro destino è in mano nostra,Niente Ascolti,Niente Pubblicità,Si Chiude.Luciano Mo

luciano borghi 03.01.17 23:43| 
 |
Rispondi al commento

Basta vederli stasera su rai 3....ma che belli...un salottino di sfigati che fanno la parte dei linciati...e' ridicolo che gli si dia la possibilita' di appropriarsi di uno spazio televisivo pubblico! Visto che pago il canone mi sembra un insulto...mamma mia...mamma mia

Aldo Tosini 03.01.17 23:39| 
 |
Rispondi al commento

Perchè quando faccio un commento il sistema mi dice di confermare sulla mia casella posta elettronica facendo un refuso invece di libero.it scrive altro che non esiste e quindi non posso conferamre il post ?
Grazie

Antonio F., perugia Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 03.01.17 23:33| 
 |
Rispondi al commento

In generale il m5s è nato a causa del marcio nell'informazione, quindi non c'è nulla da stupirsi da questo post, è proprio l'essenza del m5s. Mentana ne sta facendo una questione di principio, ma secondo me sbaglia, non c'è nulla di diretto contro di lui. Il simbolo del suo tg è accostato a decine di altri simboli in maniera abbastanza marginale e cmq casuale.

Piero T., Mestre Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 03.01.17 23:33| 
 |
Rispondi al commento

la risposta a Mentana è: NON guardare il SUO tg

Anna Bondi 03.01.17 23:29| 
 |
Rispondi al commento

¡¡¡Hola egregio Blok✰✰✰✰✰... paziente!!!

Dedicato a chi sparge allarmismi contro la meningite a sconsiderato favore
delle case farmaceutiche con insistenti ed isterici commenti:

forse a causa della vostra ignoranza
avete istigato il panico tra la gente per VACCINARSI A VANVERA!
C'è chi addirittura (e pure qui sta l'inganno) paventa che possibile causa
di meningite possano essere le immigrazioni in ytaglya!

Nessuna epidemia di meningite è in atto!

CHIUNQUE SCRIVA PANZANE NEL BLOK RIGUARDO LA MENINGITE
LA SMETTA PER CORTESIA!

Le prove a suffragio?
Si legga bene il commento inviato da Lalla M, (Arezzo, 03.01.2017 ore 17:59)
poi si guardi bene e ascolti altrettanto bene questo filmato

https://youtu.be/VvBhtbcvHWo

altrimenti se lo legga ben scritto qua:

http://bit.ly/2irzZKO

Saludos.

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 03.01.17 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Devono essere giudicati,VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!!!

Adelaide C., Crema Commentatore certificato 03.01.17 23:24| 
 |
Rispondi al commento

CONDANNATI, PRESCRITTI E IMPUTATI NEL PARLAMENTO ITALIANO http://www.lincredibileparlamentoitaliano.yolasite.com/ (unico sito in rete costantemente aggiornato con lavoro gratuito e volontario)
SFORZATEVI di divulgare questa vergogna MONDIALE che i media italiani controllati dai partiti continuano a nascondere

Marco Benna 03.01.17 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Solo un uomo in malafede può stracciarsi le vesti di fronte alla verità detta da Beppe.
In quanto a Mentana, ha sempre mal celato la sua antipatia per il M5S e adesso pare cogliere un ridicolo pretesto per calare la maschera. D'altronde il suo editore è, se non erro, azionista di maggioranza di RCS...

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.01.17 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Ho cliccato ora sul link dell'editoriale di Repubblica a firma di Mario Calabresi...turandomi preventivamente il naso. Però, di primo acchito pare un articolo di buon senso, sul "nuovo codice di comportamento del M5S", non la solita disinformazione grossolana e di parte. Nessun riferimento alla "ratifica bulgara"... strano perchè proprio su quella ci poteva obiettivamente ricamare sopra.

Uhmm, poi rileggendo e riflettendo ho intravisto la furbizia che si nasconde tra le righe: beh... voilà il link! Buona lettura!


http://www.repubblica.it/politica/2017/01/03/news/titolo_non_esportato_da_hermes_-_id_articolo_5626317-155310306/?ref=HRER3-1

GGray Commentatore certificato 03.01.17 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Il decreto "SalvaBanche"= 20 MILIARDI DI EURO!!!
Questa "manovra finanziaria" chi la paga???
Giornalai e TG avete scritto e detto di tutto, ma in minuscolo e a bassa voce !!!
QUESTA E' DISINFORMAZIONE !!!! CAMBIATE MESTIERE!

valentino g., castelfranco veneto Commentatore certificato 03.01.17 22:51| 
 |
Rispondi al commento

"LETTERA APERTA A BEPPE GRILLO "

Caro Beppe. quello che sta accadendo al mondo dei media, dopo la Brexit, la sconfitta di Trump e la sconfitta del SI al Referendum Costituzionale è sotto gli occhi di tutti.

La "gaffe" della giornalista Giovanna Botteri, inviata alle elezioni Usa, che mostra stupore di fronte alla vittoria di Trump, nonostante il "fuoco di sbarramento" di tutti i media americani ed internazionali e la sua domanda "cosa ne sarà di noi se non riusciamo più ad influenzare l'opinione pubblica", è emblematica.

All'attacco frontale di mentana, bisogna rispondere con un V-Day ciclopico e cercare di avere l'endorsement del Presidente Usa Donald Trump.

Questa è una buona occsaione per portare i cittadini in Italia e negli Stati Uniti, in piazza a difendere la libertà di parola e di opinione.

ORGANIZZA UN V-DAY ITALIA-USA PER LA LIBERTA' DEI SOCIAL NETWORK !

ANONYMO 03.01.17 22:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In riguardo alla querela, Mentana non la biasimo in quanto è un suo diritto agire come crede. Ma però lei stesso qualche volta ha segnalato l'accanimento contro il M5S.Forse la colpa di questo post è che è un pò evasivo ma alla fine dice delle grandi verità sull'informazione in questo Paese. Tornando al tema, sono anni e anni che subiamo di tutto e di più e sempre peggio sia dai Media che dai politici "fenomenali" che ci ritroviamo La Merlino è fin arrivata a dare della scema pubblicamente alla Raggi nella trasmissione di Formigli Tempo indietro la Boldrini ci diede degli potenziali stupratori e non parliamo del fatto che la votazione di oggi è stata fatta per la Raggi come fosse già indagata e questa è l'idea che vogliono dare certi tg. Mi auguro di cuore, Mentana, che lei diventi un esempio per tutti noi ,che da ora in poi anche tutti noi si cominci a querelare notizie palesemente false ed insulti gratuiti .La ringrazio per l'esempio!Spero che siano in molti a cogliere questo insegnamento. Devolveremo anche noi il ricavato per qualcosa utile alla collettività

Paola L., Verona Commentatore certificato 03.01.17 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Dare continuo e massimo rilievo alle poche irregolarità degli esponenti del M5S, e nel contempo, non menzionare o minimizzare al massimo gli illeciti molto più gravi commessi dai rappresentanti degli altri partiti, significa rappresentare una realtà falsa tesa a danneggiare i M5S. Ciò allo scopo di perpetuare all'infinito l'assetto politico/economico attuale di chi appartiene alle filiere del potere. Diventa giusto allora, anzi doveroso, creare 'giurie popolari' o altro, per diferndersi da quelle false 'verità ufficiali' che soffocano la vita di buona parte degli italiani corretti. Fil.

Filippo Baudanza 03.01.17 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Continua così Beppe... questi sono solo giornalai (senza offesa per la categoria), altroché giornalisti.

Enzo manga 03.01.17 22:44| 
 |
Rispondi al commento

quando sul TG linea notte deve intervenire l'attore Paolo Calabresi, dalla vergogna di essere assimilato alla "compagnia cantante"
si deve almeno tentare di internire in "un" qualche modo.
Dopodiche' l'analisi grammaticale dei titoli dei post, li lasciamo ai demagoghi che certamente ci sguazzaranno
Mentana compreso

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 03.01.17 22:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la Gruber ha fatto la trasmissione su..."gRECO E LATINO, SONO LINGUE MORTE??)......troppo ridere....di rara comicità!!...fossi mentana me la toglierei velocemente dai cosidetti....sulla 7 mi pare decisamente la peggiore...mah..vediamo

silvana ferrando 03.01.17 22:15| 
 |
Rispondi al commento

L'errore è stato di mettere i logo dei tg, obiettivamente Mentana non merita nella maniera più assoluta di essere messo nel calderone del PD1 o del TG5...e sebbene io sia un "grillino" dalla prima ora, mi ritrovo d'accordo con Mentana. Meno sparate del genere per favore, il 2017 è un anno troppo importante per perdere consensi per queste boutade stupide. Querelate quando ci sono notizie false e parlate di quello che faremo e dell'Italia che vogliamo...questi sono assist stupidi che facciamo ai nostri oppositori.

Mauro L. Commentatore certificato 03.01.17 22:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I giornali e le tv non raccontano solo balle esplicite. Se così fosse sarebbe facile smascherarli anche da parte di coloro che non cercano di informarsi in modo alternativo. E' che non dicono le cose oppure le trasformano dando più o meno enfasi, dicendo una cosa mentre ne fanno capire un'altra e via così con un insieme di tecniche ben note agli ambienti della comunicazione. E Mentana allora? Forse anche lui usa questi mezzucci? Non saprei, quello che si fa comunque fatica a capire è quanto siano realmente rappresentati i cittadini rispetto ai personaggi delle istituzioni. Sarà forse un metodo di cui non si rendono conto, ma quando fai scorrere solo fatti politici discussi dai rappresentanti dei partiti e non fai mai comparire i cittadini, il popolo minuto che questi fatti li va a vivere direttamente allora fai una informazione di casta. Forse è il mestiere che porta a questo. E' più facile fare parlare Gasparri che il primo uomo che ti passa sottocasa che magari ti tira anche qualche accidente non proprio videogenico. Ed allora giorno dopo giorno nei TG rimangono solo i pareri ed i discorsi dei politici in voga. Questa è una forma di disinformazione , forse non suscettibile di rimprovero o di accusa di faziosità , ma certo non è la rappresentazione della realtà , solo di una parte di essa.
Se poi ti viene voglia di ascoltare qualche TV straniera allora ti rendi conto di un'altra cosa. Molte TV straniere non usano slogan o giri di parole ma vanno dritti al punto nel dare le notizie e nel commentarle, a volte in modo così ingenuo e semplice che ti sembra quasi strano di avere capito cosa stanno dicendo. In questo senso le nostre TV , i TG e dietro i giornali dovrebbero fare un esame di coscienza , per chi ce l'ha ancora un poco e forse Mentana è uno di quelli, ma non dovrebbero trincerarsi dietro stizzose impuntature.

kevin altieri 03.01.17 22:09| 
 |
Rispondi al commento

classifica dal 2002

2016 77/181
2015 73/179
2014 49/179
2013 57/177
2012 57/177
2010 49/172
2009 49/169
2008 44/167
2007 35/163
2006 40/160
2005 42/160
2004 39/157
2003 53/158
2002 40/134

https://rsf.org/fr/italie

id &as Commentatore certificato 03.01.17 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Giuria popolare? Embrione tribunale del popolo?
Uhmmmm. No buono. Azione e controazione? No grazie.
Voglio qualcosa che significhi OLTRE.
Contro-informazione efficace e denunce circostanziate.
Attiviamo la magistratura.
Diamole da fare nella giusta direzione con avvocati a 5stelle.
Obblighiamo (aiutiamo) la Magistratura a darsi credibilità.

Per esempio, qualcuno (M5S) ha denunciato la Stampa per il fake sul blog della moglie di Brunetta attribuito SENZA PROVE al M5S? Anche se porgessero delle scuse, (pensa, solo l'atto del "porgere" da parte loro, induce un universo di ipocrisia) io non so proprio cosa farmene. Ho detto in altre occasioni che le scuse sono niente, solo l'assicurazione sui propri coscienti reati. Non si può diffondere false "pubbliche" notizie senza pubbliche ed economiche pesanti sanzioni.

P.S. Beppe, che tu sia un provocatore lo sanno tutti. Il bello è che provochi anche noi, penta-stellati- convinti, ad esporre punti di vista diversi dal tuo, così che puoi tastare il polso della situazione. Cioè, siamo pronti al governo e alla democrazia diretta o siamo una banda di sciamannati? Ciao.

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 03.01.17 21:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io mi chiedo ma prima di manifestarle certe cose vengono discusse? Come si fa a proporre di istituire una giuria popolare per opporsi alle bufale quando e' proprio il popolo che le genera. Prendiamo il caso dell'efficacia degli omeopatici ad esempio. Fate decidere al popolo? Prendiamo il caso della "cura" Vannoni. Fate decidere il popolo? Prendiamo l'altro caso delle scie chimiche. Fate decidere il popolo? Ero perplesso sull'america post Trump. Mi sa che devo prima preoccuparmi di casa.

Gaetano 03.01.17 21:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i giornalisti perorano la causa del

- garantismo

Bruno Vespa subito dopo la strage (di stato)

di P.zza Fontana 12.12.1969 in nome del

garantismo dichiarava al telegiornale che

Pietro Valpreda era "il colpevole"

https://www.youtube.com/watch?v=mY1S5BSFt8Q

antonio corino, torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.01.17 21:56| 
 |
Rispondi al commento

Mentana accomodati

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 03.01.17 21:53| 
 |
Rispondi al commento

quindi l'Italia è all'ultimo posto nella classifica MONDIALE della libertà di stampa e un certo mentana querela Grillo??


....eheheheeh se non fosse che è una cosa tristissima per il signor mentana,sembrerebbe una bufala....

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 03.01.17 21:52| 
 |
Rispondi al commento

La Tv e i giornali spariranno e se vorranno proporsi in Internet ma la Rete non li riterrà credibili e nel frattempo non cambiano non andranno nessuna parte, chiudono. Dovete cambiare voi non dovete stravolgere la Rete e il senso dell'informazione, la Rete vi sta già punendo su Tv e giornali, siete un colabrodo, perdete ascolti, copie e consenso e più andate a fondo più negate l'evidenza dei fatti e affondate sempre di più, volete affondare il Movimento ma siete con l'acqua alla gola. Non potete usare il Web come una televisione, non avete capito ancora un ca .zz .o (Internet è stata la Tomba della Clinton per questo adesso vogliono mettere la mordacchia al Web, ma non ci riusciranno, moriranno prima di consunzione, anche questione d'anagrafe eheheh). E ancora fanno finta di non capire, e insistono, e seguitano, e ancora e ancora, imperterriti... vedrete, vedrete figli di pu .tt .ana.

undefined 03.01.17 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Sono sempre più sconcertato, credono che raccontando tutti i giorni "che va tutto bene signora la marchesa" le cose si aggiustino, e di essere i detentori della "VERITA'"?. Inoltre, si raccontano "le loro verità", e pretendono poi che riescano a portare voti ai partiti che ci hanno tolto ogni dignità, ho la vaga impressione che vivano su Marte. Dopo il m***** c'è il vuoto... null'altro. Una volta che attraverso l'attacco quotidiano che operano quotidianamente attraverso tutte le televisioni e giornali, avranno annullato il valore politico del movimento, credono veramente che " si salveranno"?. Vogliono mettere il bavaglio al web...che lo facciano.. useremo il passaparola e poi se non dovesse bastare,.. il linguaggio a segni oppure i segnali di fumo come gli indiani. La parola movimento significa moto e soprattutto cambiamento, i partiti sono il retaggio di comportamenti corporativi e divisivi.

Vincent C. 03.01.17 21:46| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera
io sono per una soluzione radicale.
a)per prendere ordini dalla UE non c'è bisogno di tutto il nostro apparato politico, bastano i Direttori Generali dei rispettivi Ministeri;
b) per una stampa libera non l'abolizione dei contributi, bensì il dirottamento di parte delle risorse ai lettori bisognosi.
Cordiali saluti

Agdan Agdan 03.01.17 21:33| 
 |
Rispondi al commento

Mentana ?
Avrà subìto pressioni .
Mi pare che la sua dichiarazione a la 7 fosse carica di sottintesi e che abbia "DOVUTO"..muoversi.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 03.01.17 21:33| 
 |
Rispondi al commento

I giornalisti perorano la causa di

- "libero mercato" e galleggiano grazie a risorse

pubbliche (andate a verificare quanto ci costano..)

- immigrazione: ce n'è 1 che ospiti a casa sua 1

"migrante"?

queste 2 osservazioni da sole sono più che sufficienti a emettere il verdetto:

colpevoli

antonio corino, torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.01.17 21:18| 
 |
Rispondi al commento

MAH! SPERIAMO BENE

BUFALA

Il termine bufala può indicare in lingua italiana un'affermazione falsa o inverosimile. Può perciò essere volta a ingannare il pubblico, presentando deliberatamente per reale qualcosa di falso o artefatto. In alcuni casi si prefigura il reato di truffa, nel caso in cui l'autore, o gli autori, procurino per sé o per altri un ingiusto profitto a scapito delle vittime.


PARZIALITA'

• Tendenza a favorire una delle parti in gare; mancanza di obiettività:SIN faziosità. Atto, comportamento che favorisce qlcu. a scapito di altri: SIN favoritismo

FALSITA'/MENZOGNA

non corrispondente cioè alla verità o a ciò che vorrebbe apparire: falsità d’un ragionamento, d’una notizia, d’una testimonianza; provare la falsità di un documento.

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 03.01.17 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, un saluto a tutti,ho letto quasi tutti i commenti,e per lo più dicono: caro Beppe condivido il tuo pensiero, ma questa volta ti sei fatto prendere la mano,e tra i giornalisti il mentana è uno serio da non mettere al pari di altri servi della casta.Io al contrario sto con Beppe in tutto e per tutto,chicco mentana è il peggiore,sappiamo dei viscidi,lui è il peggiore con una mano ti accarezza e con l'altra ti accoltella.non dimentico i servizi in prima pagina su Roma,Livorno e Quarto,ci ha fatto i titoloni,poi indagano Lotti e lo dici a chiusura tg in 20 secondi, no sei schierato non sei libero come ci vuoi dare a credere.

giancarlo di bacco, pratola peligna (aq) Commentatore certificato 03.01.17 21:17| 
 |
Rispondi al commento

La meschinità di Mentana:
Apprendo dal suo Tg delle ultime affermazioni di Beppe Grillo. Notizia insufficiente, la cui precisa descrizione avrebbe rivelato un significato ben diverso. Io la vedo come una più che naturale risposta alle ultime affermazioni della casta. "Filtrare le notizie sul web che puntualmente smentiscono una stampa asservita ad un potere consolidato".
In effetti il controllo dell'informazione, oltre che un diritto, è soprattutto una questione di rispetto nei confronti di una cittadinanza. E' vero che Mentana si è sempre rivelato il giornalista meno di parte, ma la sua ultima mossa, relativa ad una querela, la ritengo una reazione molto simile alle sparate dei nostri politici. Una persona di buon senso avrebbe accolto la notizia con pacatezza cercando di porsi alcuni dubbi. Caro Mentana ciò che ha detto Grillo è quello che pensano il 60% degli italiani che hanno bocciato le vostre menzogne nel passato referendum. Mi dispiace vedere Mentana cadere cosi in basso e raggiungere la mediocrità della nostra classe politica. Il suo proclama di devolvere, in caso di vittoria, un eventuale rimborso a favore dei terremotati è di uno squallido impressionante. Usare i terremotati per cercare un certo consenso è piuttosto indegno. Non si mettono utilizzare la sofferenza umana persone a proprio uso e consumo, nel tentativo di scalfire l'emotività umana. Non si discredita un movimento aggirando il fine. Che Mentana dimostra di essere una persona adulta, , si confronti con Grillo e trovi una via di intesa. Penso sia la cosa più saggia per entrambi le parti. Mentana rischia di perdere una grossa fetta di ascoltatori, rischiando un vero e proprio flop del suo TG. E tu Beppe cerca di essere più pragmatico. A volte sai bene che anche la ricerca di un accordo serva.

Alessandro Nonnoi, Villaputzu Commentatore certificato 03.01.17 21:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Enrico Mentana si indigna per le accuse del M5S.

Io parlo spesso, riferendomi al sistema giornalistico italiano, di media di regime e quindi si sa bene da che parte sto.
Enrico Mentana vuole querelare Beppe eppure ha lavorato al Tg2 nel periodo d'oro craxiano, ha lavorato al tg5 e poi La7.

Il suo tg non è male (il meno peggio?)...
ma fa ridere che Enrico Mentana finga di non sapere molto meglio dello stesso Beppe Grillo come funziona l'informazione, la disinformazione, la manipolazione e la distorsione delle notizie per ORIENTARE (come minimo) l'opinione pubblica.

Enrico Mentana può anche querelare Beppe Grillo, finanziariamente il M5S (compreso me) nel caso dovesse perdere, darà una mano a Beppe Grillo.

Ma Enrico Mentana farebbe MOLTO MEGLIO a chiedersi perché l'Italia risulta un paese con un'informazione così faziosa da sprofondarla al 77° posto nella classifica sulla libertà di informazione.
Un po' di sana AUTOCRITICA per un sistema giornalistico legato mani e piedi ai partiti e ai grandi poteri sarebbe essenziale, altro che querele!
Un esempio?
L'abnorme differenza di trattamento tra il Sindaco di Milano (indagato) Sala e il Sindaco Virginia Raggi di Roma.
Oppure la riconferma di vari vice-ministri indagati del periodo Renzi anche nell'attuale Governo Gentiloni, NEL SILENZIO PIU' TOTALE DEI MEDIA.
E poi volete querelare? Ma un po' di vergogna invece?

Nicola Nicolini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 03.01.17 21:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
"Spezzo" un attimo il tread per farmi e fare una domanda in merito a ciò che successo oggi in Veneto.
25 addetti del personale sanitario sono state letteralmente tenute sotto sequestro da un gruppo di immigrati che con tale gesto intendevano rivendicare il mancato immediato intervento medico per curare una ragazza 25enne ivoriana che poi putroppo ha perso la vita.
Ecco .... ora a me poco importa di ciò che si può pensare della mia persona ... ma, "a casa mia", il sequestro di persona viene punito penalmente.
Mi auguro che chi di dovere prenderà IMMEDIATI provvedimenti o per rimpatriare il gruppetto di immigrati che ha SEQUESTRATO queste persone oppure per spedirli seduta stante, quindi immediatamente, in galera in attesa di un processo.
Altrimenti qui tocca veramente pensare che ci siano due pesi e due misure ...... e non vi dico i casini che giornalieramente pure dalle mie parti combinano i così "ritenuti" profughi, tanto è vero che quasi ogni giorno e quasi per tutti i turni, i carabinieri sono chiamati ad intervenire.
Queste situazioni SONO INACCETTABILI.

mario 03.01.17 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Date retta a uno che di lune ne ha viste passare parecchie dagli albori della TV in Bianco e nero a quella attuale: spegnete la scatola magica !
E' tutta una finzione...la realtà e quella che viviamo purtroppo tutti i giorni.
Spiace solo dover pagare il Canone per sentirsi dire della gran bugie.
Fate scendere lo share..le trasmissioni chiuderanno!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 03.01.17 21:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Nella Democrazia Diretta ogni cittadino ha il diritto di partecipare al primo punto, proporre cioè una politica, discuterla e votarla. Le discussioni pubbliche sulle politiche sono il cuore della Democrazia Diretta.
Ad Atene, dibattiti di questo tipo hanno stimolato la gente a produrre filosofia, a inventare il teatro, la tragedia, la commedia, e a convincere il popolo con il ragionamento logico anziché con l’imposizione di autorità. I dibattiti pubblici sulle politiche sono genuini solo se esistono dei servizi pubblici che consentono ai cittadini di partecipare. Come possono farlo se sono milioni? Oggi possono farlo – usanto la TV per il dibattito, e i cellulari, le carte magnetiche e gli schermi sensibili al tatto per votare. Nell’antica Grecia i cittadini discutevano le politiche in uno spazio aperto chiamato “Agorà”. L’Agorà di oggi è la TV, dove ogni cittadino può parlare a milioni di altri cittadini. Nella DD ogni dipartimento governativo (Sanità, Educazione, Industria, Finanza) trasmette in un proprio canale TV tutte le ore del giorno e tutti i giorni dell’anno. Scegliendo il relativo canale, si potrà vedere un gruppo di esperti che discutono le politiche di quel dipartimento. I membri di ciascun gruppo devono avere discreta conoscenza ed esperienza delle competenze di quel particolare dipartimento. Essi risponderanno alle domande poste dagli spettatori durante la trasmissione, spiegando i vantaggi e gli svantaggi di ogni proposta. I membri dei gruppi di discussione dovranno essere scelti tramite sorteggio (non tramite elezioni) da un elenco delle persone che possiedono le conoscenze richieste. Saranno turnati regolarmente, e nessuno potrà ricoprire quell’incarico per due tornate successive. Ogni ricompensa ai membri della tavola rotonda sarà considerata un crimine."

marco ., roma Commentatore certificato 03.01.17 21:06| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Grillo! Era ora che il M5S si attivasse per condannare pubblicamente la cattiva informazione.

Federico Bartolozzi 03.01.17 21:06| 
 |
Rispondi al commento

Che hai mai detto Beppe?

Ai tg sembrava fosse scoppiata una guerra mondiale... ;)

Hai detto cose troppo gravi?!?!

Mor...ci loro!!! E de quanno rifiatano...!!!

Alessandro D., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 03.01.17 21:06| 
 |
Rispondi al commento

Mentana si è offeso perché la televisione perde ascolti come i giornali perdono copie in quanto sono dei gran lecca c .uli, non si è offeso per l'offesa di lecca c .ulo, si è offeso perché deve giustificare la perdita di ascolti con l'offesa che è un lecca c .ulo. Non ha capito che perde ascolti perché è un lecca c .ulo non perché tutti gli fanno notare che è un lecca c .ulo. Confonde il dito con la luna, difatti è un mezzobusto non un giornalista, solo quello può fare, è fissato con lo share non di fare il giornalista, non avendo un ca .zz .o da fare querela (d'altronde se avesse un mestiere farebbe il giornalista). A breve sparirà la televisione e sparirà lui (Mentana cercati un mestiere intanto).

undefined 03.01.17 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo sta portando la vera democrazia in Italia

Paolomanfron 03.01.17 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Stavo leggendo un artico su Super Eva-Italiaonline- che riporta per intero il post di Beppe.
Lo faranno anche altre testate?
Credo proprio di no!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 03.01.17 20:58| 
 |
Rispondi al commento


HANNO PERSO LA TESTA DOPO
LE BATOSTE PRESE DALLA CLINTON E DAL NOSTRO CAZZARO

IERI DALLA SILICONATA ERA
TUTTO UN CORO CONTRO IL WEB
E LA LIBERTA DI PARLARE CHE MI HANNO INDOTTO A SCRIVERE I DUE TWEET CHE SEGUONO

franco_rosso ‏@RITAGLIATO 23 h23 ore fa
#ottoemezzo
QUESTI PEZZI DI MERDA TELEVISIVI
TIPO LA SILICONATA
VOGLIONO PARLARE SOLO LORO
SAREBBE IL CASO (QUESTI SI)
DI APPENDERLI PER...


franco_rosso ‏@RITAGLIATO 23 h23 ore fa
#ottoemezzo
DOPO QUELLO CHE HA DETTO SEVERGNINI
BISOGNA PROPORRE DI CHIUDERE
TUTTI I TALK SHOW.
LA POTENZA COLLETTIVA TV
NON E = AL SINGOLO

VEDO CHE BEPPE CENTRA COME LA SOLITO
DA PAR SUO IL PROBLEMA.
BISOGNA REAGIRE CON LA MASSIMA FORZA E SENZA PIETA
CONTRO TUTTI I CIALTRONI FALSARI CHE
POPOLANO LA FOGNA INFORMATIVA ITALIANA.

QUANTO A QUESTO BACCHETTONE CHE RISPONDE AL NOME DI MENTANA
NON SARA DIFFICILE GUARDANDO I SUOI TG TROVARE
CENTINAIA, MIGLIAIA ...DI NOTIZIE FALSE.

LANCIO UN CONCORSO:
segnala la notizia falsa
trasmessa dal tgla7.

franco rosso

franco rosso 03.01.17 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Certamente l'intervista della Gruber alla Boschi non ha dato lustro a LA 7, quindi, se Mentana in qualche modo si salva come giornalista,deve convenire che all'interno della redazione giornalistica,qualcuno pecca di lecchinaggio @

Margot Perla Commentatore certificato 03.01.17 20:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

La stampa Italiana è al 77° posto nella classifica mondiale per libertà di stampa, questo non lo dice Beppe Grillo.

Rai= stato= governo di turno
Mediaset= berlusconi= forza italia

Giampaolo M5S, Italia Commentatore certificato 03.01.17 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Mentana e soci... invece di esibirsi in squallide sceneggiate...
Ci spieghino come mai per i 13 indagati del M5S per firme false a Palermo hanno dedicato decine di servizi giornalistici... mentre per i 70 condannati per firme false di Verona di PD-FI-Lega-NCD non hanno detto una parola.
Poi Grillo non avrebbe ragione?

SONO BUGIARDI!!!

Lorenzo M. Commentatore certificato 03.01.17 20:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Libertà di stampa e di parola per tutti! e la libertà non deve mai essere messa in discussione.
saremo pure in grado di riconoscere chi dice bufale, non siamo mica alla scuola elementare dove c'è bisogno della maestrina.

Dario L. Commentatore certificato 03.01.17 20:47| 
 |
Rispondi al commento

E’ vero, stasera La Rai ha aperto il Tg commentando questo post come se fosse la notizia più importante del giorno. Poi ha dato fiato al solito (a)moralista piddino, che invece di straparlare farebbe bene a contare quanti sinistri gli sono rimasti nel partito. Ma la cosa incredibile è che stasera la Gruber non parla di Renxit. E che sarà successo?!?

Franco Mas 03.01.17 20:47| 
 |
Rispondi al commento

BELINONE svegliati e sveglia anche il figlioccio.
Da quando si ammalo' Casaleggio GIANROBERTO non ci sono piu' notizie interessanti sui tuoi POST.
Che la stampa italiana sia CONFORME al potere "reale" della nostra "ITALIANIETTA" ne fa fede IL FINANZIAMENTO che annualmente riceve dallo Stato.

ACHTUNG ACHTUNG, quando fu nominato PAPA il card. Ratzinger lessi sulla stampa estera dei suoi rapporti da giovane con il NAZISMO e particolarmente della sua adesione alla ass. HITLERJUGEND, feci una ricerca sul web e risulto' trattato l'argomento da 495 siti web.
Dopo 2 giorni era stato cancellato quasi tutto, era rimasto a trattare l'argomento un w.s. CECHO soltanto.
Concentra la tua attenzione sul VATICANO e sulle agenzie di stampa che danno le notizie.
I giornali e ancora per poco tutte le televisioni di REGIME non conteranno piu' un c.... si taglieranno le gambe da soli.

Kowalski Jan 03.01.17 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Bravi ! Continuate ad ascoltare le balle propinate dal CICCIONE, mezzo fascista e tutto sciroccato.

eu ragnini 03.01.17 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Chi querela in questo caso dovrebbe mettere in gioco una penale di almeno un anno del proprio stipendio... se no... è solo un modo furbesco per farsi della pubblicità.
Sono convinto che se siamo al 77° posto al mondo per la libertà di stampa... lo dobbiamo proprio a queste reazioni scomposte di chi è in una posizione privilegiata nel quarto potere.
Avanti così Beppe!

Cosimo Napoli, Neviano Commentatore certificato 03.01.17 20:43| 
 |
Rispondi al commento

QUANTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO MANCAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.01.17 20:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordissimo con Grillo e non vedevo l'ora che se ne parlasse, non se ne puo' piu' delle menzogne dei politici e dei media RAI a maggio In Italia non ci sono piu' informazioni solo menzogne. Bisognerebbe pero' fare una vera e propria denuncia alla Procura della Repubblica magari con una class action. Credo che un Presidente del Consiglio, della Repubblica o un qualsiasi rappresentante istituzionale che racconta menzogne ai cittadini. sia perseguibile per legge

patti c., Rozzano Commentatore certificato 03.01.17 20:39| 
 |
Rispondi al commento

LA STAMPA CHIEDI SCUSA. Non siete nessuno senza i nostri soldi.

giovanni f. 03.01.17 20:38| 
 |
Rispondi al commento

appoggio pienamente: invece di querelare dovrebbero farsi un piccolo bagno d'umilta',ma si sa'il potere e l' arroganza non vanno daccordo col coraggio. percio'per quanto mi riguarda la qurela dovrebbe esere fatta a milioni di persone

fabio collino 03.01.17 20:37| 
 |
Rispondi al commento

Per danneggiare esponenti del M5S il PD e altri partiti hanno presentato decine di esposti per farli risultare "INDAGATI" e indurli a dimettere, solo perchè il codice di comportamento lo prevedeva.
Ed è cosi che ne hanno approfittato, anche se alcuni esponenti erano indagati solo per atto dovuto.
Con il nuovo codice di comportamento che ho votato a favore, togliamo ai partiti una possibilità per mettere i bastoni tra le ruote al M5S.

Antonio B. Commentatore certificato 03.01.17 20:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordissimo con Grillo e non vedevo l'ora che se ne parlasse, non se ne puo' piu' delle menzogne dei politici e dei media In Italia non ci sono piu' informazioni solo menzogne. Bisognerebbe pero' fare una vera e propria denuncia alla Procura della Repubblica magari con una class action. Un Presidente del Consiglio, della Repubblica o un qualsiasi rappresentante istituzionale che racconta menzogne ai cittadini credo sia perseguibile per legge

patti c., Rozzano Commentatore certificato 03.01.17 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Verrá il giorno in cui i nostri soldi non finiranno piu' nelle tasche di tanti inutili cialtroni che contribuiscono a fare affondare lo stivale nella melma.
Adda venì.

giovanni f. 03.01.17 20:34| 
 |
Rispondi al commento

basta vedere la trasmissione otto e mezzo dove la Boschi fa cenno alla Gruber di zittire Onida per dare prova della loro faziosità.

salvatore ., palermo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.01.17 20:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E pensare che Chicco si era anche schierato contro chi vuole censurare il web con la scusa di evitare le bufale.

Questo è il vostro ringraziamento.

Ha ragione ad incazzarsi. Voi sparate sempre nel mucchio con i vostri sono tutti ladri, sono tutti mafiosi, sono tutti delinquenti, tutti venduti.

Il vostro "TUTTI" è ora che ve lo mettiate in quel posto.

Ben vi sta

Con Chicco Sto 03.01.17 20:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, sono sempre d'accordo con te, ma a volte la tua esuberanza ti porta a generalizzare troppo e a farti nemici anche quei pochi giornalisti che a volte hanno dei rigurgiti di obiettività e che potrebbero aiutare il movimento a crescere. Ovvio che nel caso specifico mi riferisco a Mentana e, se non è una bufala anche la notizia che lui vuole denunciarti, faresti bene a chiarire perchè hai lasciato dentro al mucchio anche lui oppure semplicemente a chiedergli scusa. Un abbraccio.

Gian P., castel madama Commentatore certificato 03.01.17 20:32| 
 |
Rispondi al commento

TG1 delle 20,00 inizia come fosse accaduta una disgrazia.
"CATASTROFE SUI 5 STELLE... "

TG LA7 "RISULTATI SENZA PRECEDENTI DALLA VOTAZIONE ONLINE DEL M5S 91x100: IL CODICE ETICO DI GRILLO HA TRIONFATO..." ( che sollievo!)

E allora perchè dire quello che non è? Perchè legare il M5S a una catastrofe? (TG1)

Mah!

Chi ne trae vantaggio?
Mah!

E, mentre si gioca con. le parole e I fatti, I giovani continuano a partire, I vecchi continuano a non curarsi x le precarie condizioni economiche, I bimbi continuano a non nascere perchè l'ITALIA ha solo un vecchio glorioso passato, ma non ha presente, nè un futuro, le pensioni dal 1996 non crescono e gli stipendi sono ridicoli. ( si dà allo Stato più di quello che si ha!)

Che peccato!
Un'ITALIA inutile!

Paola Zito 03.01.17 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Il potere del telecomando, ogni volta cambio canale immediatamente ahaha, facciamogli crollare gli ascolti, alle 20 e alle 20:30 cambiate canale niente tg.

Per i giornali è più facile basta non comprarli e si risparmia, al mese sono circa 50 euro di risparmio.

Giampaolo M5S, Italia Commentatore certificato 03.01.17 20:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Daccordissimo su tutto, ma non si può sparare sul gruppo, non si può fare di ogni erba un fascio. Mettere anche il logo de La7 (al momento l'unica tv che ha delle simpatie per i 5 stelle, vedi La Gabbia e altre trasmissioni) non aiuta sicuramente a farsi delle amicizie, anche se disinteressate. Chicco Mentana ha dovuto denunciarvi per diffamazione e lo capisco perché se fossi un suo dipendente sarei veramente incazzato con Beppe Grillo e vorrei essere difeso. Poi ci saranno anche i giornalisti prezzolati e lo sappiamo, ma allora si fanno i nomi e si tirano fuori le prove, e se le prove non sono vere se ne sopportano le conseguenze.
Io donerò sempre la mia parte ai 5 stelle ma spenderli in avvocati è l'ultima cosa che voglio!Beppe, ti voglio veramente bene, ma questa volta non dovevi perdere le staffe!
Faccio finta che te le hanno fatte perdere apposta e tu ci sei cascato.

Stefano Dellanoce 03.01.17 20:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, anche se condivido il tuo pensiero, devo dare ragione a Mentana, che peraltro, nello scenario complessivo, non è certo quello peggiore. Fai una rettifica e togli i loghi dei vari tg dal blog.


Visto la querela fatta nei confronti di Beppe Grillo per la natura del post odierno, nella mia piena capacità di intendere e volere,
sottoscrivo e ribadisco ogni parola riportata nel post "Giornali e TV sono i primi fabbricatori di notizie false nel Paese, con lo scopo di far mantenere il potere a chi lo detiene".
Pertanto mi assumo la responsabilità del contenuto riportato, in egual misura di chi l'ha ideato e divulgato.
Questo lo ritengo un dovere, per chi ama e vuole vivere in un Paese realmente democratico.

Gianfranco Chiarello
Cosenza-Calabria-Italia

gianfranco chiarello 03.01.17 20:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Mentana dimentica che l'audience che il suo TG ha, lo deve in gran parte agli elettori e simpatizzanti del Movimento....e se noi decidessimo di non guardarlo più? Dovrebbe pensare a questa evenienza

simona verde Commentatore certificato 03.01.17 20:24| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Dopo Mentana credo che Beppe Grillo potrà finalmente esporre - se non le tonnellate - i chili di fake che si sono sparsi nel mondo.

Auguri Beppe!

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 03.01.17 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Se Mr Grillo ritiene che certi giornali scrivono grandi falsita’ che ledono la sua immagine e possono influire sull’opinione pubblica, e se ha prove chiare ne ha tutto il DIRITTO. Dopo la sua dichiarazione, si e’ scatenato un putiferio, un fuoco incrociato da parte dei giornalisti asserviti al potere. Ritengo che alcuni giornalisti raccontano favole quando dicono che l’Italia e’ al 77esimo posto per le minacce contro i giornalisti della mafia! Rispondo che se c’e’ la mafia, significa che c’e’ un collegamento con la corruzione nella politica, piu’ e’ alta la corruzione nella politica, piu’ i giornalisti sono evidentemente asserviti al potere. Il resto sono favole per i bambini. Ai giornalisti che si ergono alla sfera degli “illuminati”, invece di scimmiottare contro chi rappresenta un movimento che ha il 30 per cento dei consensi, consiglio di candidarsi alle elezioni e vediamo quante persone rappresenta.

kinoman 03.01.17 20:20| 
 |
Rispondi al commento

..perchè l'italia è al 77° posto nel mondo come informazione ?
#mentana @mentana

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 03.01.17 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Cerco di dare un contributo generale, che è sintesi del pensiero di personaggi capaci di 'fotografare' obiettivamente questo momento storico globale, post-industriale e post democrazia (quella rimasta irrealizzata ed anche non più praticabile).
Emmanuel Todt: "La storia dell’Occidente non coincide con la storia della democrazia... La democrazia era legata alla diffusione del sapere a alfabetizzazione delle masse... Oggi invece le élite, minacciate da un popolo ormai in grado di leggere e scrivere cercano di stabilire comunque la differenza culturale. E così tradiscono la democrazia, dicendo che chi vota Trump o Brexit è ignorante... La democrazia comunque non esiste più. È morta assieme alla globalizzazione e all’euro, ai flussi migratori incontrollati. Se io non sono padrone della moneta e del territorio, non posso esercitare i miei diritti democratici."
Ilvo Diamanti: "La prima: la democrazia è una forma di potere, di “cratos”, non può dunque essere parziale e deve anzi corrispondere a un territorio abitato e gestito da una popolazione di cittadini (una constatazione non del tutto ovvia ai tempi del mondo globale)... La seconda: la forma della democrazia corrisponde alla tecnologia della comunicazione. Ai tempi dei notabili, l’arena era il parlamento e i partiti nascevano nelle Aule delle assemblee, elette per lo più per censo. Poi sono subentrati i partiti di massa e si è passati alla piazza e ai giornali. Lo stadio successivo è stata la personalizzazione e il leaderismo e siamo alla tv. Oggi a queste forme (nessuna del tutto scomparsa) va aggiunta la Rete. E siamo alla “democrazia ibrida”. «La Rete permette qualcosa che assomiglia alla democrazia immediata, dove la deliberazione e l’esecuzione avvengono contestualmente. Ma la democrazia ha bisogno delle mediazioni, là dove invece è immediata e radicale (come nell’utopica visione giacobina o ad Atene del V secolo avanti Cristo) tende ad abolire se stessa.»

Giovanni M., Lazzate Commentatore certificato 03.01.17 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Aooo... come so' incazzatiiiii....ahhh...pe' er Web annava bene er controllo de''e bufale....'nvece pe'a carta da culo no? e pe' a maghina de' rincojonamento no?
Ma li Itagghiani se svejeranno ? si o no?
Azz...bepin ha tocato 'n 'nervo scoperto!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 03.01.17 20:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

P.S. al tg1 hanno esordito nuova bufera sui 5 stelle, veramente penoso questi pensano proprio che abbiamo la sveglia al collo.

ALBERTO G., Teolo Commentatore certificato 03.01.17 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe riproporre il giornalista del giorno è il microfono di legno

Luca G. Commentatore certificato 03.01.17 20:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La post verità (ovvero la bufala) non è così facile da individuare. Prendiamo ad esempio il post di oggi sull'assorbimento della Guardia Forestale nei Carabinieri.
http://www.beppegrillo.it/2016/12/arrivederci_corpo_forestale_e_grazie_da_tutto_il_movimento_5_stelle.html
Quel che si legge è quasi tutto vero (non è stata, ad esempio, una scelta del governo Gentiloni, come sostiene il post).
Ma, a parte questo, il lettore medio avverte la catastrofe. La scomparsa di una fetta di forze dell'ordine e l'abbandono delle importanti competenze del Corpo. Ma non è così.
Addirittura si legge che "chiudono le caserme, vengono riconsegnate le divise, i mezzi perdono le livree, ecc.". Questa non può definirsi certo post-verità. E' una vera e propria presa per il culo per gli allocchi. L'unica specie che la GF non potrà più tutelare...

Alfonso S. Commentatore certificato 03.01.17 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Siamo al colmo del ridicolo e alla conferma dei tg venduti,il TG 1 delle 20 ha aperto coi 5s e il referendum invece di Istambul,terremotati e via dicendo intervistando i soliti idioti pd e vari che pur stando in vacanza ,si perché stanno tutti in ferie, tanto stiamo tutti bene,il paese non ha problemi trovano il modo di pontificare stro...ate ,quanto manca al voto!!!!!!

ALBERTO G., Teolo Commentatore certificato 03.01.17 20:12| 
 |
Rispondi al commento

per la serie delle balle giornalistiche,spero che lo sia anche la notizia di Mentana che minaccia tuoni e fulmini: Mentana
mi è sempre sembrato persona onesta e seria,ma se è vero che la prima gallina che canta ha fatto l'uovo...

paolo scalafiotti 03.01.17 20:10| 
 |
Rispondi al commento

queste sono vere balle!!


Per adesso una banca ce l'ha il pd , e che banca ! Ogni anno frutta qualche miliardo di perdite che aggiunti a quelli ricavati dal traffico dei clandestini e ai vari expo , mose e vattelapesca fornisce grandi quantitativi di grana ai politici e company !

vincenzodigiorgio 03.01.17 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Vota la giuria popolare: su le palette!! Richetto conta i voti!

Mago Zurlì 03.01.17 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Sono perfettamente d'accordo cominciamo a censurare le castronerie dei giornali e delle televisioni

Simonetta manueddu 03.01.17 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Si, li abbiamo contro. Comunque, dal momento che ho
votato m5s sento il bisogno di fare saper a chi leggerà questo commento che l'opinione che sento quotidianamente esprimere da chi vi ha votato è la seguente:organizzarsi per tempo ai fini del governo locale e nazionale. Nessuna impreparazione e improvvisazione ci si può permettere.

armando cosentino 03.01.17 19:43| 
 |
Rispondi al commento

E' evidente che abbiamo una informazione da terzo mondo e non lo diciamo noi ma lo dicono quelli COMPETENTI in materia...infatti nelle classifiche internazionali, come dice Beppe, siamo sempre tra gli ultimi...
E' vergognoso come i giornalisti e gli editori manipolino le notizie, manipolino la parola a loro piacere senza alcun controllo o verifica!! Che informazione è questa???
La cosa che mi consola è che ormai molti italiani lo hanno capito e il REFERENDUM ha dimostrato che non siamo IDIOTI come vorrebbero farci diventare i manipolatori della informazione!!!
Siamo costretti a pagare un canone per foraggiare giornalisti che fanno continua campagna elettorale per il partito unico, che attaccano in maniera disonesta chiunque cerchi di fare qualcosa di buono per questo povero paese!!
Mediaset...no comment, La 7 allineata ormai...
Vorrei dire ai giornalisti che sono diventati liberi servi e ai loro editori di farsi un esame di coscienza e tornare a rileggere cosa vuol dire essere giornalista...perchè lo hanno proprio dimenticato, stanno facendo un altro mestiere quello dei GIULLARI DI CORTE!!!
Forza Movimento 5 stelle!!

fabiola rossi 03.01.17 19:39| 
 |
Rispondi al commento

La strategia è semplice. Inventano il problema per offrire una soluzione di comodo. Tutto il loro potere governativo poggi sull'informazione falsa. Gli esiti dell'ultimo referendum hanno dimostrato che la gente ha cominciato ad informarsi come mai prima. Le riforme costituzionali per togliere ogni potere ai cittadini sono saltate. La loro ultima arma è monopolizzare l'informazione attiva (la rete) alla stregua di quella passiva (radio giornali tv). Speriamo di uscirne vivi. Mai mollare In alto i cuori

Antonio B., Padova Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 03.01.17 19:35| 
 |
Rispondi al commento

fermi , fermi

cosa è successo oltre l'aumento delle tariffe dei beni necessari e che il PDR ha detto che non si va a votare per il nostro bene?

(gli esteri non li menziono)

forse che permettere di lavorare anche se indagati, probabilmente significa che la Magistratura và rispettata ma non troppo inquanto tanto onesta pare...?

mi manca il paniere... così...

Psichiatria. 1 03.01.17 19:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Solo una cosa, per chi ha confezionato il post...io non avrei messo in prima linea l'immagine del TG7, che comunque è il meno peggio, ma avrei messo piuttosto il logo del TG1, TG2, TG5 e SKY, che sono il peggio del peggio

simona verde Commentatore certificato 03.01.17 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Beh vedremo se Mentana quando finalmente il M5S andra' al governo di schierera' a favore o contro....certo che ogni sera cerco un tg decente ma non lo trovo....stessi servizi agli stessi orari...pubblicita' mandata in onda in contemporanea...e tg la7...lasciamo perdere una delusione enorme...

GIANLUCA M., LENDINARA Commentatore certificato 03.01.17 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe ! Avanti così! Questi falsi giornalisti non mi indignano più, mi fanno semplicemente pena

donatella davanzo 03.01.17 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Dai adesso la merenda è finita....suvvia ritorna in reparto...stanno in pensiero!
E poi dicono che il servizio Sanitario non funziona!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 03.01.17 19:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

- - Occorre uscire con manifesti murali !!! - -

Senza informazione il consenso ristagna o si perde !!!
Maifesti !!! !!! !!!

Franco Della Rosa 03.01.2017 ore 17:39

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 03.01.17 19:21| 
 |
Rispondi al commento

però Mentana ha sempre cercato di essere obiettivo e forse era l'unico. questa storia mi dispiace

Maria Cristina Crisci, Roma Commentatore certificato 03.01.17 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, Beppe,

lo vedi Chicco che t'ha detto?

Trovate n'avvocato, è 'na vita che te lo sto a di'!

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.01.17 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Occorre uscire con manifesti murali !!!

Senza informazione il consenso ristagna o si perde !!!
Maifesti !!! !!! !!!

Franco Della Rosa 03.01.2017 ore 17:39

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 03.01.17 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Ehi, ma che succede?? Quando Beppe diceva le stesse cose anni fa, ai tempi del Vaffa, in questo Blog c'erano migliaia di commenti. Ora che il post è il primo titolo dei TG siamo solo sui 300?? Ancora tutti in ferie?
Speriamo, altrimenti mi gratto...

Flavio Bianchini, Medicina Commentatore certificato 03.01.17 19:16|