Il Blog delle Stelle
Vi spiego come in Irlanda abbiamo fermato le lobby del petrolio

Vi spiego come in Irlanda abbiamo fermato le lobby del petrolio

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 35

di MoVimento 5 Stelle Europa

L'Irlanda ha recentemente approvato una legge che vieta gli investimenti nelle fonti fossili con i soldi dei contribuenti. Ogni anno l'Italia spende 3,5 miliardi di euro per sussidi diretti e indiretti alle compagnie petrolifere. Il Movimento 5 Stelle vuole utilizzare questi soldi per finanziare il reddito di cittadinanza. Il programma sull'energia votato dai cittadini parla chiaro: copiamo l'Irlanda!

VIDEO. Abbiamo intervistato l'eurodeputato irlandese Luke Ming Flanagan che ha sponsorizzato la legge. Fai sapere a tutti che si può e si deve rinunciare al petrolio!

Intervista all'eurodeputato irlandese Luke Ming Flanagan.

"Vi racconto quello che è successo in Irlanda: un mio amico, un deputato del nostro Parlamento, Thomas Pringle, un indipendente, è riuscito a ottenere il tempo di parola per promuovere un progetto di legge e vietare la consuetudine degli investimenti nelle energie fossili. È stata in realtà una lotteria da cui però ne è uscito un progetto di legge che poi è stato approvato. La sua proposta era quella di vietare all'Irlanda gli investimenti dei propri fondi sovrani nei combustibili fossili. Al momento stiamo investendo 133 milioni, non è una cifra roboante per un'economia grande come quella dell'Italia, ma per l'economia dell'Irlanda sono un bel po' di soldi. Lui ha messo alle strette il Parlamento che infine lo ha approvato.

I MERITI DI UN "GOVERNO INSTABILE"
Uno dei motivi per il quale è stato approvato è perché abbiamo, quello che si può chiamare, un "governo instabile" al momento: non abbiamo una maggioranza. Infatti, il governo in carica ha solo il 60% circa dei voti che gli servirebbero per avere una maggioranza. Così, ogni voto nel nostro Parlamento è sempre imprevedibile. Fino ad oggi con una coalizione stabile, quando una proposta emergeva, di solito, non accadeva nulla di radicale. Ora, invece, grazie a questa circostanza, questa proposta di legge è stata approvata con il sostegno di un'ampia maggioranza del Parlamento. È una ottima notizia e speriamo che quello che abbiamo ottenuto sia un esempio per tutto il mondo. Purtroppo però le ultime notizie dicono che la Banca Centrale Europa sta usando i soldi ottenuti dal Quantititive easing per investire nei combustibili fossili. Si dovrebbe dire che fino a quando l'UE non inizia a prendere sul serio questo problema, quello che l'Irlanda ha fatto sarà irrilevante. Quindi, noi abbiamo preso l'iniziativa e speriamo che i cittadini ci seguiranno.

L'OPPOSIZIONE DELLE LOBBY
Di solito avremmo avuto una forte opposizione. In passato i lobbisti andavano dai partiti di governo, chiacchieravano con loro in privato e così si prendevano le decisioni finali. Ma a causa della situazione di instabilità politica, questa volta non è andata così. Paradossalmente, la stabilità nel nostro Paese, in Irlanda, sembra diventare una carta bianca per la corruzione, mentre una situazione instabile, così potremmo definirla, ha creato un nuovo scenario dove possono potenzialmente accadere buone cose.

LE CONSEGUENZE SULLE RINNOVABILI
La cosa positiva di questo è che ora abbiamo 133 milioni di euro da poter potenzialmente investire in nuove tecnologie e risorse ambientali per creare energia. Quindi, mentre una volta non investivamo in quel settore ora abbiamo fondi disponibili per le nuove risorse: sia che si tratti di energia solare o impianti eolici offshore o energia ricavata dalle maree. Abbiamo affrontato un grande problema quando si tratta di produrre nuove fonti d'energia in Irlanda, dove finora sono state le multinazionali a guidare lo sviluppo di questo settore. Questo ha portato la popolazione a non sentirsi particolarmente coinvolta in questo sviluppo.

COINVOLGERE SEMPRE I CITTADINI
In realtà, anche se abbiamo votato per rimuovere l'investimento nei combustibili fossili, c'è ancora una grande opposizione in Irlanda contro le turbine eoliche. Credo che questa opposizione si basi sul fatto che alla gente non piacciono esteticamente perché, ricordate, l'Irlanda è bellissima e se la copriamo con turbine eoliche...se oltretutto non si ottengono risultati da queste turbine eoliche, a parte il profitto per le multinazionali, e se noti che bisogna pagare sempre la stessa bolletta energetica, tutto ciò porta al fallimento. L'esperienza irlandese, direi, insegna che è stato positivo il fatto che ci siamo liberati dei combustibili fossili, ma la seconda cosa che dobbiamo fare è quella di assicurare che tutti si sentano coinvolti e che le persone percepiscano che hanno guadagnato da questo cambiamento, piuttosto che perso. In questo momento, i cittadini stanno cominciando a sentirsi più coinvolti quindi credo che sia necessaria la partecipazione a livello locale. Allora, diciamo per esempio che nella vostra piccola città, se si vuole produrre energia solare dobbiamo fare in modo che essa sia un'iniziativa portata avanti dalla popolazione locale. Loro devono esserne i proprietari. Loro devono sentire i benefici e in questo modo non ci saranno contestazioni".



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

21 Feb 2017, 10:05 | Scrivi | Commenti (35) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 35


Tags: energia, irlanda, lobby, m5s, petrolio

Commenti

 

È reale madame romana PINNA, la banca Credit Mutuel mio make un prestito di 125.000 euro in due mese di gennaio. lei facendo prestiti ha anche due dei miei amici. Penso che sia un aiuto che la banca ha la popolazione.

Ecco il loro indirizzo mail:creditmutuelbanquetransfertrap@gmail.com

rolando guissep, molise Commentatore certificato 24.02.17 05:44| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

Dal prestito di due anni, il Credit Mutuel Bank sta facendo la cosa giusta nel nostro paese l'Italia. Questa banca sta facendo tutti i nostri cittadini che hanno bisogno di prestito di prestito. Così ho preso a condividere questo messaggio, questa azione da parte della banca non è riconosciuto il nostro stato. Così se avete veramente bisogno di un prestito, vi chiedo di contatto con loro su questa mail perché stanno già facendo prestiti anche ha molte persone e me.

Ecco l'e-mail: creditmutuelbanquetransfertrap@gmail.com

romaine pinna, roma Commentatore certificato 24.02.17 04:18| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
La nostra banca offre diversi tipi di prestiti per il tuo viaggio di piani di costruzione di casa e anche investimenti Offriamo prestiti fino a 70.000 euro incontriamo abbastanza gente di tutti i nostri documenti e le attività sono coordinate da avvocati e notaio con le banche. nostre linee guida Josina gomez dandosi finanziamento in tutti i paesi del mondo siamo noi in Europa in Asia, America e Africa
Posta prestitobancario2017@gmail.com

jolia antonio () Commentatore certificato 23.02.17 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Evviva! Deve venire un irlandese per decantare i "Meriti di un governo instabile"?
Nel Parlamento della Repubblica d'Italia la maggioranza deve essere INSTABILE, come ai tempi della prima Repubblica; ai tempi delle leggi elettorali proporzionali, democratici: nessuno deve rimanere indietro. Conseguenza? legge elettorale senza premi e senza sbarramenti in basso, ma con rimborso spese elettorali dal, e.g.: 3% in su.
Quindi Si? al rimborso spese documentate elettorali, per una DEMOCRAZIA COMPIUTA.
Mi dispiace, No! al vincolo di mandato che è proprio dei totalitarismi. M5S quanto sopra detto tra me, tuo elettore attivo, e te per vincere la dittatura dei MERCANTI TTIP o CETA o aLTRI sempre in agguato finché non si tassano più del 50% i redditi o rendite superiori ad valore che possono rendere irresistibile la corruzione del Parlamento.
Ma dove sono andato a parare ritorno a
Evviva? finalmente i meriti di una maggioranza parlamentare instabile.

Ezio D'Alessandro, Avezzano Commentatore certificato 22.02.17 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Una bella posizione quella presa dal governo Irlandese nei confronti delle lobby che gestiscono lo sfruttamento delle energie fossili...
Mi auguro che presto tutto il mondo possa raggiungere una consapevolezza simile, sarebbe un nuovo inizio di civiltà, Ma sono comunque preoccupato perchè da Italiano percepisco i problemi dell'italia che ha una economia diversa da quella irlandese:
I pannelli solari e tutte le energie rinnovabili non potrebbero sostenere la richiesta di energia di un paese industrializzato come il nostro.
Allora mi domando se siamo disposti realmente a rinunciare a tutto il lusso tecnologico a cui ci siamo abituati.
Cosa succederebbe se l'energia in Italia divenisse un lusso ? Ci adatteremmo tutti? ...oppure come al solito se qualcosa scarseggia i poveretti fanno la fame e i ricchi se ne accaparrano a volontà? Credo che siamo tutti pronti a condannare il petrolio ma non altrettanto a gestire le conseguenze di una eventuale rinuncia.
Prima di rinunciare al petrolio dobbiamo costruire un piano energetico e informare tutti gli Italiani dell'esistenza di una alternativa reale e alla portata di tutti. Dobbiamo renderci conto che non è impossibile sfuggire alla cultura del profitto... ma non sarà indolore!
Paolo Gajo

Paolo Gagliardini 22.02.17 13:08| 
 |
Rispondi al commento

L'irlanda ha ( forse ) fermato le lobby del petrolio diventando un PARADISO FISCALE per le MULTINAZIONALI, percio', per cortesia, non diciamo CAZZATE........

Carlo A., forli' Commentatore certificato 22.02.17 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è che la signora Josina gomez offerte di prestito diversi per i vostri progetti prima fino a 60.000 euro con un tasso del 2%
-Viaggi e project financing per studi all'estero
-costruzione sfondo imprese e gli investimenti in vari commercio e costruzione progetto e altro
-Acquisto di affitto casa e appartamento
-Acquisto di auto e prestito per la salute e l'educazione dei vostri figli
-pronto soccorso per chiunque in pericolo
- -finanziamento del progetto milioni
Contattare il nostro servizio e-mail prestitobancario2017@gmail.com


jolia antonio () Commentatore certificato 21.02.17 21:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ottime notizie, speriamo succeda anche in italia

in italia gia' pagano pochissime tasse sui combustibili fossili e gli dobbiamo dare anche dei miliardi di euro? mah! poveri noi!!!

quei bei miliardoni che gli diamo ogni anno mettiamoli nel fondo per il reddito di cittadinanza. NESSUNO DEVE RIMANERE INDIETRO

diana dial, genova Commentatore certificato 21.02.17 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Adesso che anche noi abbiamo un Governo instabile perché' sorretto da una maggioranza ballerina potremmo seguire l'esempio dell'Irlana. L'importante è' non rimanere al freddo e al buio.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 21.02.17 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SE L'ENERGIA FOSSILE, E' POSSIBILE SOSTITUIRLA IN IRLANDA CON L'ENERGIA RINNOVABILE, DI CUI NE BENEFICIA OGNI ABITANTE DEL NOSTRO MONDO, E' POSSIBILE PURE PER L'ITALIA, QUINDI, BENVENGA L'ENERGIA RINNOVABILE PER ELIMINARE CIO' CHE E' NOCIVO PER L'AMBIENTE E PER GLI UOMINI.

cosimo calabrese, chiaravalle Commentatore certificato 21.02.17 12:43| 
 |
Rispondi al commento

In pratica le tasse che paghiamo sulla benzina (e che determinano la maggior parte del prezzo del carburante) tornano parzialmente alle aziende petrolifere in forma di sussidi diretti e indiretti.
In confronto al pil noi diamo più del doppio dell'Irlanda.
Qualcuno fa notare che l'Irlanda è un paradiso fiscale per multinazionali quindi che non è sempre un bell'esempio di politica da seguire.

p.s. "combustibili fossili" include pure il metano su cui io non vieterei investimenti.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 21.02.17 12:05| 
 |
Rispondi al commento

SVEGLIA IL GOVERNO INSTABILE E' UN PERICOLO PER IL M5S !!!

Non siamo irlandesi, siamo italiani ed i partiti troveranno il modo di mettercela in quel posto.

Il M5S sta lasciando liberi i partiti di andare al voto con questa legge elettorale, che genererà nuovi inciuci di palazzo per tenere fuori il M5S dal governo e dalle decisioni.

Anche se il M5S prendesse il 39.9% alle elezioni, non lo farebbero governare, farebbero un grande inciucio, come gli ultimi 4 governi.

Si stanno scindendo e spezzettando per togliere voti al M5S e fare grandi inciuci.

La soluzione è solo nella democrazia diretta e partecipata, devono essere gli elettori a scegliere al secondo turno la coalizione di governo.

Solo così il M5S potrà vincere, come avrebbe vinto con il ballottaggio, che guarda caso è stato eliminato.

DOVETE DIRE CHIARAMENTE SE VOLETE STARE ALL'OPPOSIZIONE O GOVERNARE !!!

NON POTETE ANCHE VOI PRENDERCI PER IL CULO !!!

VIVA LA DEMOCRAZIA DIRETTA, VIVA CASALEGGIO !!!

Tommaso B 21.02.17 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

comunque che si diano 3,5 miliardi di soldi pubblici a multinazionali che non sanno neanche loro quanti soldi hanno e quanto profitto fanno, e' uno scandalo. oltretutto, tengono per le palle le nazioni con la menata del petrolio-su petrolio-giu'.

e oltretutto, il petrolio che trovano a casa loro (ad es l'eni per il petrolio italiano) lo vendono, allo stato (l'insieme dei cittadini) che ne e' il vero proprietario e che gli permette di estrarlo) a prezzo di mercato.

pale eoliche, solare di vario tipo, biocombustibile, energia geotermica. sviluppiamo quelle fonti energetiche, che oltretutto darebbero, oltre a profitti "democratici", di cui tutti ne saremmo beneficiari, anche lavoro.

carlo 21.02.17 11:04| 
 |
Rispondi al commento

O.T. - satireggiante (a chi piace)

Ora io dico che l'ospitato io a lui il signor Francesco FolpuntovirgolaRpunto e ora lui mi ospita lui a me. Che siamo due persone gentili ma lui un po di meno che non che ce lo scordiamo. insomma ora sara piu dificile scrivere o come FpuntoFpunto o come "era proprio ora caro Beppe" perche se andiamo di fretta mi sa che faremo le confusioni della fretta, pero ci proveremo con questi due nuovi uomini che scrivono qua sopra.
uh uh uh per ora pero il signor Francesco ecc. ecc. ha fatto l'errore delle orto/grafie che lo fa chi mangia le troppe verdure mentre scrive. uh uh uh lui l'ha scritto squotendo con la q e invece andava scritto con la K uh uh uh uh ... ma che strano ignorantone questo Francesco ecc. ecc. che mi ospita sul suo nome ma mi piace che lo prendo in giro. gliho preso solo per copiarli i puntini di sospensione ... che mi piacciono tanto le punteggiature per le sospensoni delle frasi fra una e l'altra frase. uh uh uh saluti

"era proprio ora caro Beppe" ... ^_^

PipuntoeSsepunto: quello con la faccetta che ride e sempre il signor Francesco FolpuntovirgolaRpunto che io queste cose delle frivolezze non le faccio mai perche io sono serio io. lui no lui.

Francesco Fol., R. Commentatore certificato 21.02.17 10:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il tentativo delle Soprintendenza di bloccare il nuovo stadio di Roma adducendo il valore di archeologia industriale della tribuna del vecchio Ippodromo (vecchio di 60 anni e abbandonato) è veramente grottesco.
A parte il quantitativo di amianto che renderebbe, anzi, obbligatoria la sua distruzione, la struttura è talmente malmessa che basterebbe una scossetta e l'ippodromo viene giù. Per le norme antisismiche la struttura non sta in piedi.
Diventa chiaro dunque che il SI' o NO all'opera dipendono solo da motivazioni politiche e il tutto rientra nella enorme campagna delegittimante messa in piedi contro la Raggi.
In un momento molto critico per il Pd, in cui Renzi ha provato tutta la sua disfatta, e il Partito Democratico sta andando in pezzi, la campagna contro lo stadio è tutto quello che resta ai brandelli del Pd per cercare di salvare la propria poltrona.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.02.17 10:53| 
 |
Rispondi al commento

NEL SOLE
Se c'è la volontà di farlo le Lobby del petrolio si possono fermare.Quando andremo al Governo inizieremo la costruzione di grandi impianti Solari in tutta Italia.E chiaro che gli impianti andranno interrati cosi nessuno vedra niente e avremo energia pulita senza nessun impatto ambientale e senza deturpare il nostro meraviglioso paesaggio.Il futuro del M5S è nel Sole.Il futuro dell'Italia è nel Movimento 5 stelle
M5S; un Movimento in movimento
Grazie Beppe

Andrea Ciolli, Roma Commentatore certificato 21.02.17 10:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Roberto Mura

Quando qualcuno attacca Grillo sostenendo che ha creato il Movimento per farsi soldi, dovrebbe ricordarsi che ha rifiutato un contratto da 17 miliardi di lire, offerto da Berlusconi.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.02.17 10:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si arriviamo alle leve del Governo!! (NON DEL POTERE ... GLI ALTRI ESERCITANO LA MALATTIA DEL POTERE ... NOI DOBBIAMO EVITARE TALE MALATTIA), è estremamente confortante che il M5S prenda in considerazione queste GRANDI novità! Al Governo del paese per applicare queste idee futuriste!!

Bene, bentrovati, buongiorno BLOG! F.F.

* * * * *

@ Harry Haller

Buondì Harry ... hai ragione forse se scrivevo SKUOTENDO era meglio.
Ti prego fallo sempre di fronte simili orrori ortografici ... te ne prego.
Non mi vergogno e anzi ringrazio sempre.
Ieri era tardi. Ed è l'unica fioca scusante ... Ma che errore pacchiano Azzzzzz!!!

P.S.: è l'umiltà l'arma migliore in questi casi, più la presa d'atto delle proprie sciocchezze quale essere umano. Se ci aiutiamo facciamo un servizio a noi a quello che si becca la correzione e a tutti gli altri che leggono.
Ben fatto Harry. Grazie ancora.

... ^_^ ...

Francesco Fol., R. Commentatore certificato 21.02.17 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi,
insistiamo per andare in piazza.

Battiamo il ferro finche è caldo.

W M 5 * * * * *

Vincenzo A., Verona Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 21.02.17 10:38| 
 |
Rispondi al commento

L'Irlanda, quel paese così lontano dalle lobby che è diventato il paradiso fiscale delle mega-multinazionali dentro l'UE.
Vedi casi Apple, Facebook, Google ecc...

PS: Per chi non sapesse di cosa parlo ecco un esempio:
«Apple ha pagato nel 2014 una aliquota dello 0,005%, anziché la normale aliquota irlandese del 12,5%» (il 12,5% è già una tasse estrememamente bassa)
www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2016-08-30/su-apple-arriva-scure-bruxelles-l-accordo-tasse-irlanda-105530.shtml?uuid=AD2jIzBB

Giordano Rosi Commentatore certificato 21.02.17 10:18| 
 |
Rispondi al commento

L'IRLANDA É UNO SPLENDITO PAESE !!!
L'HO VISITATO DI RECENTE IN LARGO E IN LUNGO !!!
TUTTO ORDINATO, PULITO, MOLTO GRADEVOLE, CON UN POPOLO MOLTO SOCIEVOLE !!!
ENERGIA SOLARE É DA CONSIDERARE LA SOLUZIONE SCONTATA PER TUTTO IL MONDO, MA IL FRAZIONAMENTO DI IMPIANTI VA EVITATO, É UN DETURPAMENTO DI CITTA' E TERRITORIO !!!
SI ASSOCINO IN QUALCHE MODO I CITTANINI ED INDIVIDUINO SPAZI APPOSITI !!!
DIVERSAMENTE ANCHE IL SOLARE DIVENTERA' UN DANNO !!!

Franco Della Rosa 21.02.17 10:16| 
 |
Rispondi al commento

scusate l'OT:
Ma la coco di mamma ha un reddito di 3,6 dopo che l'hanno sputtanata per le dichiarazioni fasulle sui suoi redditi,non si è ancora ndimessa?
Belin... ma vuoi mettere le polizze della Raggi!
Ormai sono marci sino all'osso...e stanno a fare la commedia..♫ ♪ ♫ ♪
♫ ♪ ♫ ♫
.scissione si,scissione no.. che presa per il culoooo.....♫ ♪ ♫ ♪
♫ ♪ ♫ ♫

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.02.17 10:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori