Il Blog delle Stelle
Whistleblowing: a Roma è già realtà

Whistleblowing: a Roma è già realtà

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 75

di Virginia Raggi - Sindaca di Roma

Al fianco dei lavoratori onesti e contro coloro che si assentano ingiustificatamente. Per la prima volta il Campidoglio ha avviato il licenziamento di una lavoratrice dell’ufficio anticorruzione, in seguito alla segnalazione di collega sulle continue assenze ingiustificate. Si tratta dell’applicazione del whistleblowing, ovvero della denuncia da parte di altri lavoratori opportunamente verificata da controlli successivi.

Si tratta di un monito non solo ai dipendenti di Roma Capitale ma a tutti i dipendenti pubblici. Mi unisco alla speranza del consigliere Angelo Sturni che questo episodio incoraggi a denunciare eventuali casi analoghi. Chi va a fare altro invece di lavorare non sta frodando solo lo Stato, ma anche i colleghi e tutti i cittadini che pagano il suo stipendio. Noi siamo con i lavoratori onesti e responsabili.



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

22 Nov 2017, 10:11 | Scrivi | Commenti (75) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 75


Tags: m5s, roma, virginia raggi, whistleblowing

Commenti

 

Sono il signor Alphonse Podini, un uomo d'affari di nazionalità francese. Vivo in Francia, America, Canada, Spagna, Italia, dove faccio i miei affari. Sono dotato di un grande capitale finanziario al punto da offrire offerte di prestito a tutte le persone bisognose con un parametro appropriato e favorevole a tutti i tipi di persone. Non mi trovo troppo sui social network, soprattutto perché a volte ci sono troppi disordini ma, come anche i buoni rapporti e le buone conoscenze, volevo un po 'di tempo per cercare dei partner affari legali e anche aiutare coloro che sono nel bisogno e veramente lo meritano. Su quelli se sei una persona di buon carattere e carattere sincero, non esitate a contattarmi al mio indirizzo e-mail: Alphonsepodini@onet.pl

Oppure Alphonsepodini1@gmail.com

Sono anche disponibile su whatsapp: +1 (504) 419-3836

Alphonse Podini 25.11.17 13:59| 
 |
Rispondi al commento

povero Floris......

Gianfranco Cricca 24.11.17 12:40| 
 |
Rispondi al commento

si ma la stampa di regime non parla bene di questa attivita in seno del comune della capitale
Virginia pensaci tu con un colpo di spugna a spurgare dall'informazione i giornalisti non allineati al VERO
se una persona a problemi e vuole denunciare poi i problemi li passa e come!!
la vendetta e dietro ogni angolo in tutti i loghi di lavoro
e facile dire che vi protegiamo se poi nella realta non succede proprio niente
bisogna fare un cambio nelle mentalita di tutti i cittadini e portare tutti a rilfesioni accurate sui temi della denuncia sociale dei sorprusi le angherie e le forzatur di lavoro che non si puo' andare neanche in bagno che ti bloccano uno spichio dello stipendio
questa e una buona legge ma la vera e miliore legge consiste in cambiare la testa alle persone che poi vendicano nei posti di lavoro dopo che tu fai denuncia e corri tutti i rischi posibili e imaginabili
la tutela deve essre completta

lella di biagio 23.11.17 15:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cara sindaco avvocato Virginia Raggi
Lei, la fà troppo facile. Non, non ci credo alla fine di scroccopoli: è una mentalità, una cultura radicata che investe decine di migliaia di persone comuni e non, con connivenze diffusissime. E che fa licenzia tutti?
Secondo me sottovaluta: stia attenta a non fare la fine di Cola di Rienzo.
Con grandissima considerazione e stima

carlo givone 23.11.17 14:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per favore, la prossima volta che intervistate la Raggi potete parlare solo di Roma e dei romani? Ve ne sarei grata davvero (almeno io).
Sta facendo tantissimo per Roma (insieme alla sua Giunta) e a mio parere chi cerca di denigrarla dimostra di non amare veramente la nostra città.

Angela., Roma 23.11.17 08:38| 
 |
Rispondi al commento

Che noia questi giornalisti, fanno sempre le stesse insinuose domande in barba alle novità.
Virginia, ricordati che in una bilancia ci sono due piatti, uno per le cose buone e l'altro per le cattive: nella tua bilancia vince il piatto delle cose buone, per cui (e lo voglio dire a voce alta) VAI AVANTI COSÌ!!


Angela., Roma 23.11.17 08:07| 
 |
Rispondi al commento

RIFLESSIONI SULLA DECISIONE DI DI BATTISTA

Uno dei deputati più celebri del MoVimento 5 stelle, medita di non candidarsi per un secondo mandato alla Camera dei deputati.

Al di là della decisione personale da rispettare, si può leggere anche un forte messaggio di Alessandro;

1- La politica è una missione non è una professione fino alla pensione.

2- La politica è l’arte di governare la società” è pur vero che questa “arte” ha bisogno di persone che la sappiano esercitare sia dentro le istituzioni che al di fuori.

3- I messaggi provenienti dal mondo politico, in questi ultimi tempi, sono piuttosto deludenti, con questo gesto Alessandro da un forte iniezione di fiducia ai cittadini.

4- Lui ha dato molto al M5S e continuerà a dare, è una lezione ai “veri artisti della politica”, che una volta eletti non hanno prodotto niente, fiutano l’aria, sono pronti a affilare armamenti per ricandidarsi, piuttosto si devono ritirare!?

GOOD JOB DIBBA.....GOOD JOB DIBBA.....

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 23.11.17 07:47| 
 |
Rispondi al commento

se si pensa al futuro, va garantita l'efficienza, altrimenti il futuro arriverà lo stesso, ma in forma peggiore.....Roma sta cambiando.....ritornare alla "normalità" e' sempre traumatico, ma solo per chi è sempre stato abituato a fregarsene degli altri.....

fabio S., roma Commentatore certificato 23.11.17 00:05| 
 |
Rispondi al commento

CHE SCHIFO QUEL FORIS E PROPRIO UN GRANDE LECCACULO PEDIOTA VAFFANCULO.

andrea a44, genova Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.11.17 22:34| 
 |
Rispondi al commento

BRAVISSIMA il Sindaco di Roma.
Il Floris, già noto per essere anti M5S, è stato anche in difficoltà, non sapeva più
cosa chiedere per mettere in difficoltà la Raggi.

Robona 22.11.17 22:05| 
 |
Rispondi al commento

povero Floris, quando intervista la Raggi scade sempre nel pettegolezzo di bassa lega..è più forte di lui! stia più attento, è da questo che si valuta la qualità di un giornalista!

pasquale 22.11.17 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Tutti i Comuni guidati da un sindaco 5 stelle debbono avere a disposizione auto o moto che vengono costruite esclusivamente in ITALIA.Non e´accettabile che in Italia i lavoratori metalmeccanici vengano licenziati o messi in cassa integrazione e si vada a comprare oppure ad affittare (leasing) macchine di produzione straniera. Io vivo in Germania e qui´e´assolutamente impensabile una cosa del genere, con i soldi delle tasse(cioe´dei cittadini) e´priorita´assoluta che lo stato dia lavoro in primo luogo a ditte che producono in territorio tedesco, non ha importanza se e´una
ditta tedesca o straniera, ma deve produrre e pagare le tasse qui´.
Incominciamo dalla sindaca Raggi, Lei cara Virginia deve smettere di viaggiare con una macchina francese, Lei deve fare R E C L A M E per un prodotto costruito da operai I T A L I A N I sul territorio I T A L I A N O.
Forza 5*****

Enzo Santini 22.11.17 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto un articolo sulle case popolari !!PAZZESCO

terenzio eleuteri Commentatore certificato 22.11.17 16:36| 
 |
Rispondi al commento

FLORIS.....FLORIS......e parla delle cose e dei programmi!!! Lascia le chiacchiere che non esaltano il giornalista ....di servizio !!

terenzio eleuteri Commentatore certificato 22.11.17 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Varata la legge sul whistleblowing Ora chi fa la spia può essere figlio di Maria.

[@chiagia]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 15:02| 
 |
Rispondi al commento

La nazionale fuori dai mondiali e muore il capo di Cosa Nostra: questo paese sta perdendo i suoi unici capisaldi.

SfigaCatrame

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Renzi:
"Come pensate che una sconosciuta consigliera comunale (Virginia Raggi) sia diventata sindaca con oltre il 60% dei consensi?"

E te come pensi che uno sconosciuto e buzzurro figlio di papà che non ha fatto un giorno di lavoro sia diventato Presidente del Consiglio senza nemmeno essere stato votato dagli elettori?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 14:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

La figlia di Riina ha minacciato i giornalisti di denuncia se parlavano male del padre e ha pubblicato un viso di donna che dice sss, richiedente il silenzio.
Va bene. SANTIFICHIAMOLO!!!

Partita la successione a Riina. Si cerca il nuovo capo dei capi: deve essere basso, chiattone, analfabeta, psicopatico e possibilmente avere una figlia cogliona. Telefonare ore pasti. [@LVIX1]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 14:51| 
 |
Rispondi al commento

PIU' che la Legge.......servono COSCIENZE nuove !

terenzio eleuteri Commentatore certificato 22.11.17 14:44| 
 |
Rispondi al commento

NO KOMMENT.

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 22.11.17 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Ma quando con i soldi della collettività si risolvono i problemi della vita non ci si vergogna di non restituire il servizio dovuto??????? Sono stato un dipendente pubblico anche io !!!

terenzio eleuteri Commentatore certificato 22.11.17 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Luigi Di Maio
Alessandro Di Battista ha fatto una scelta: ha deciso di continuare a fare politica fuori dal Parlamento, quella Politica con la P maiuscola che piace a tutti noi.
Mi ha assicurato che già tra qualche settimana sarà in tour insieme a tutti i parlamentari per presentare il nostro programma a tutti gli italiani e sarà assieme a noi, pancia a terra, fino a marzo per raggiungere il nostro obiettivo comune.
Il MoVimento 5 Stelle è fatto di uomini e donne che si mettono al servizio della comunità, che si impegnano ogni giorno per il bene del Paese e dei cittadini. Essere del MoVimento 5 Stelle significa prima di tutto sentirsi responsabili e impegnarsi per un Paese più giusto, più equo, più efficiente, per un’Italia migliore, sia da dentro che fuori le istituzioni. Migliaia di attivisti fanno politica pur non essendo nè candidati né eletti, Alessandro sarà il primo attivista d'Italia!
Mancano 104 giorni alle elezioni. Tutti insieme, con il massimo impegno, ce la faremo. Forza!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Amsterdam. Puttane, droga libera e agenzia del farmaco. Chi tutto chi niente.
chiagia

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Renzi: «Io spero che permettano a Berlusconi di candidarsi perché vorrei proporgli di candidarsi contro di me». Deve essere tipo una gara tra zombie: vince chi ritorna prima nella cripta.

[@LVIX1]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Il Comune di Roma ha fatto bene a licenziare il dipendente.
Sono certo che ci fossero le condizioni oggettive per procedere, e il whistleblowing ha dato la certificazione finale.
Speriamo che questa pratica si diffonda in tutta Italia, in tutte le istituzioni, pubbliche o no. La condizione di lavorare accanto a un collega "colluso" e "corrotto" è molto frequente, e il disagio aumenta tra gli onesti quando certi comportamenti sono avvallati anche dalla passività di chi dovrebbe censurare questi comportamenti. Nella mia esperienza personale mi è occorso di segnalare comportamenti "scorretti", ma gli esiti di queste segnalazioni sono ancora sulla mia pelle e sulla mia crescita professionale. Per cui ben venga il whistleblowing, nessuno si sentirà così immune come nel passato. e non è dilazione: è fare il proprio dovere. Auguri Virginia

giuseppe de rubertis 22.11.17 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Morto Riina, iniziano ad arrivare le prime condoglianze
- "Non dimenticherò come sapevi trattare con le persone”. Giorgio N.
- “Ti aspetto, abbiamo ancora tanto da fare insieme. Un bacio.” Giulio A.
- “Hai fatto sparire tutti i fogli? O alcuni mangano?” Silvio B.

[@chiagia]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ATTENZIONE AD APPROVARE PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI SE NON CON PROVE TANGIBILI.
A RAGIONI TIPO MOBBING :ANTIPATIE DA COLLEGHI O DIRIGENTI, POLITICHE AZIENDALI FINALIZZATE AL LICENZIAMENTO DI TIZIO E CAIO, SINDACATI PRO O CONTRO TIZIO E CAIO. OCCHIO A NON FAR BUTTARE DALLA FINESTRA L'ACQUA SPORCA COL BIMBO NELLE TINOZZA.

Giovanni F. 22.11.17 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Microsatira di Alberto

Un centrodestra con Salvini leader e Berlusconi regista. E Massimo Boldi che fa le puzzette.
.
La storia è ciclica, i coglioni si ripresentano.
.
Ci si preoccupa tanto delle vittime dell’Ebola, poco di quelle dell’ignoranza.
.
La pensione è come la Metro C, non sai quando arriverà, se arriverà.
.
Renzi-Berlusconi, ha scricchiolato il patto del Nazareno. I due ladroni che si disputano chi deve stare a destra.
.
Quando la minoranza contraria del PD ha votato a favore pur essendo contraria e promette battaglia alla Camera. Interessante, sembravano le parole di uno strappo di carta igienica che promette battaglia allo sciacquone.
.
Renzi, D’Alema e Bersani. Il bullo, il brutto e il lassativo.
.
Muore dopo essere stata anestetizzata. L’Italia del governo Renzi.
.
Quella linea sottile che nel Senato regionale separerà i manifesti elettorali dalle foto segnaletiche.
.
Renzi: «Con Angela Merkel c’è intesa». Se qualcuno ruba un euro per te, sotto sotto c’è UE.
.
Sei stronzo, ti criticano. Sei educato, ti criticano. Sei grasso, ti criticano. Sei magro, ti criticano. Muori, eri una bella persona.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Parole di Travaglio del 05-07-06 a Faenza -
"In televisone e' vietato tutto cio' che e' libero, indipendente e autonomo .
Se uno e' asservito e' controllabile, si conoscono le dimensioni del suo guinzaglio, e si sa anche chi lo tiene in mano il guinzaglio.
Chi non ha il guinzaglio in televisione in questo momento non lavora e chi ci lavora in un modo o nell'altro un suo guinzaglio ce l'ha.
Si tratta a volte di scoprirlo, per quelli piu' furbi, che lo nascondono meglio, per altri si tratta di capire quanto e' lungo, ma non c'e' dubbio che chiunque lavori in televisione nei posti chiave, che si occupano di informazione, di attualita', il guinzaglio c'e' e lo tiene in mano qualcuno.
la regola e' comunque che ciascuno deve essere controllabile e ciascuno deve essere prevedibile , ciascuno deve avere qualcuno che garantisce per lui altrimenti sulla base delle proprie forze e delle proprie gambe li dentro non ci si entra."
Floris è davvero vergognoso , quando ci sono i 5S ( e li chiama adesso a LA7 solo per fare share e soldi con la pubblicità ,altrimenti farebbe li lascerebbe a casa come faceva alla RAI dove pagavamo noi ) ecco che organizza agguati con i peggiori lacchè di renzi e berlusconi , interrogatori con offese ed insinuazioni , cose che manco con i peggiori mafiosi e camorristi . Poi quando ci va il bollito o qualcuno della ditta ( bersani ) , quelli che gli tengono il guinzaglio ,torna il triste zerbino della RAI , dimentica tutte le porcate dei suoi ospiti padroni e consente qualsiasi falsità in appecoronato silenzio. Che pazienza che ha avuto la Raggi ! Che Pazienza che hanno tutti i rappresentatnti 5S quando vanno in quaste TV marce dove pullulano solo lacchè al guinzaglio di renzi e berlusconi .Solo per questo i telelobotomizzati dovrebbero votare M5S , per l'enorme sacrificio che persone oneste fanno ad andare in questi postriboli ,e lo fanno proprio e solo per loro telelobotomizzati che ignorano internet .

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 22.11.17 13:04| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Ma Floris è un giornalista o come Vespa è uno di spettacolo?? No perché il ruolo della marionetta gli viene benissimo. Ciò nonostante la Raggi è stata superlativa a tenere testa alle pessime e sempre uguali domande dell uomo piccolo

filippo a., salsomaggiore terme Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 22.11.17 12:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sono permesso di fare la media nei municipi in cui sono stati votati M5S alle elezioni municipali è: 63,74 quindi questa è la migliore previsione (in caso) che poteva essere l'obiettivo del M5S e non la percentuale del elezione del sindaco. Non c'è nessuna emorragia di voti.
Bisogna confrontare i dati delle elezioni municipali con quelle municipali, quelle comunali con le comunali etc. A tutti i livelli. Altrimenti si deve accettare un forte errore nella previsione.
p.s. Non ho fatto una media pesata complessiva, probabilmente facendo una media ponderata per elettori viene anche più bassa e ancora più compatibile con il risultato.

Vittorio Pellegrineschi (v.pellegrineschi), v.pellegrineschi@lacab.it Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 22.11.17 12:51| 
 |
Rispondi al commento

ma è mai possibile che Floris ripeta sempre le stesse domande?
Cara Raggi la prossima volta rinvia il "giornalista" a risentire le sue trasmissioni, cercando di non partecipare ad inutili esposizioni mediatiche.
D'accordissimo nel non usare termini in inglese quando si fanno leggi per gli italiani, soprattutto perché lo fanno per farci capire il meno possibile.
Di certo abbiamo che una trasmissione che continua ad invitare i mammut del giornalismo non può di certo essere aperte alle novità

mzee.carlo 22.11.17 12:48| 
 |
Rispondi al commento

2015
Doriana Goracci
Il supermercato Piccolo di via Selva era a pochi passi da casa e così Anatolij Korov, insieme alla sua bimba di neanche due anni, è andato a fare la spesa…
Nel carrello c’era quanto aveva pagato e la sua bambina; a casa lo aspettava la moglie e altri due bambini, lui di soli 38 anni, ucraino residente a Castello di Cisterna, nel Napoletano, per aver tentato di sventare una rapina nel punto vendita, è morto tragicamente.
Ha visto due criminali giungere a bordo di una moto nera, e non ha esitato a lasciare la piccola ed il carrello per tornare indietro e ha cercato di bloccarli, perché stavano minacciando la cassiera intimandole di consegnare l’incasso. Gli sciagurati hanno esploso alcuni colpi di pistola, ferendo l’ucraino al petto e ad una gamba: colpi mortali per portarsi via 300 euro d’incasso.
La cronaca ce lo descrive così Anatolij Korov: “La vittima, residente a Castello di Cisterna da diversi anni, e con regolare permesso di soggiorno, era molto conosciuta in paese così come tra i clienti del supermercato, che ricordano il 38enne come «un gran lavoratore». L’uomo, senza un lavoro fisso, si prestava, infatti, ad ogni tipo di mansione per poter sfamare la propria famiglia. Padre di tre bambini, Korov è ricordato soprattutto per la sua disponibilità incondizionata verso quelli che ormai erano diventati i suoi compaesani.”
Credo non debba aggiungere altro ma spero fortemente che il Comune di Castello di Cisterna dove vive la sua famiglia e la Regione Campania, aiutino economicamente la signora Korov e i suoi bambini, non è una richiesta, ma un dovere.
Grazie Anatolij Korov, un eroe che non volevamo in Italia

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Ma il whistleblowing vale anche per i Parlamentari? E se no, perchè? Non sono dipendenti pubblici o le leggi si fanno sempre per i più "fessi" (popolo)?

Carlo G., Bari Commentatore certificato 22.11.17 12:28| 
 |
Rispondi al commento

SIMONE MOLINAROLI
Il mondo è morto

Il Mondo è Morto, non senti l’odore?
Si sente odore d’incenso e idrocarburi,
di eroina e trasmissioni elettorali.
Non senti il suono continuo
del calcolatore bizzarro che sancisce
la Sua Morte?
Non senti il canto degli Sterminati?
I traccianti nel cielo non sono
pirotecnie di compleanno
e nemmeno naufraghi in gommone
che segnalano disperati la posizione.
In televisione non ne danno notizia.
Guardie armate sparano
colpi d’avvertimento verso il cielo
per arrestare la marcia dei curiosi
e spesso un Tedesco vestito da Donna
parla della necessità del confronto,
ma necessariamente, nella Verità.
Il Mondo è Morto, non senti l’odore?
Non senti le trombe, gli sciacalli, gli avvoltoi
il buonumore raro del barista
che ti parla di un futuro improbabile
ti passa un bicchiere avvelenato
da un sorriso fuori tempo?
(Le profezie, la termodinamica, il buonsenso, la noia,
pronosticano in tempi diversi lo stesso evento
peraltro già avvenuto…)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Posso dire solo una cosa GRANDISSSSSSSSSSSSSSIMA VIRGINIA RAGGI E FORZA M5S,

Renzo Dal Bon 22.11.17 12:25| 
 |
Rispondi al commento

SE LO DICE PERSINO LUTTWAK
Edward Luttwak, la voce della CIA in Italia da 30 anni:
“Le condizioni economiche e sociali del paese bersaglio devono essere tali da limitare la partecipazione politica a una piccola frazione della popolazione”
“Tutto il potere, tutta la partecipazione, è nelle mani di una piccola élite istruita, benestante e sicura, e quindi radicalmente differente dalla vasta maggioranza dei suoi concittadini, praticamente una razza a parte”
“Ci sia un sistema bipartitico come nel mondo anglosassone, dove i partiti sono in realtà coalizioni di gruppi di interesse, i partiti siano basati su valori di classe o religione come nell’Europa continentale, i principali partiti politici negli stati evoluti e democratici non presentano una minaccia diretta a un golpe”.
“Si deve fare ogni sforzo per sopprimere quel genere di notizie. Se qualche resistenza compare, dobbiamo sottolineare con forza che essa viene da isolati ostinati individui, mal informati o disonesti, che non sono affiliati a nessun gruppo o partito importante. L’inevitabile sospetto che il colpo di Stato è opera delle macchinazioni della Compagnia può essere stornato attaccando violentemente e l’attacco sarà tanto più violento quanto più questi sospetti sono giustificati. Faremo uso di una selezione adatta e opportuna di frasi sgradevoli che restano utili come indicatori del nostro impeccabile nazionalismo”.
E’ appunto il Movimento questa minaccia, una forza non allineata che non a caso è attaccato, tanto più violentemente, quanto più tocca nel vivo gli interessi di pochi
.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Cacciateli tutti quando vengono scoperti.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 22.11.17 12:16| 
 |
Rispondi al commento

IL M5S VINCE A OSTIA CON I VOTI DELLA MAFIA...?

IN SICILIA INVECE COM'E' ANDATA...?

100 MILA VOTI PORTATI DAGLI IMPRESENTABILI

BUM BUM 22.11.17 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Cristina Tedesco
Non si era mai visto un PD contro i lavoratori, i sindacati, gli emarginati, i licenziati e quelli che stanno per esserlo, contro i disabili e contro le piazze… Si è perso di vista ogni senso di giustizia sociale. Non si tratta soltanto di essere Politically Correct ma di essere persone civili.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 12:16| 
 |
Rispondi al commento

2015- PENSIONI D’ORO
Una delle fonti previste dal M5S per il reddito minimo di cittadinanza è un tetto alle pensioni d’oro. Renzi si è vantato molto di averci messo un tetto, ma non è vero.
Era stata la Fornero a mettere un tetto per le pensioni di chi, avendo maturato 40 anni di contributi, decideva di restare in servizio. La sua pensione sarebbe aumentata, ma non avrebbe potuto sfondare l’80 % dell’ultimo stipendio. Peccato che con Renzi questo tetto sia stato cancellato. Lo dice Gian Antonio Stella su Corriere.it:
“Quelle quattro righe della «clausola di salvaguardia» che doveva mantenere l’argine, sono sparite. Così i fortunati possono raggiungere stipendi sempre più alti e nuovi incrementi di pensione, fino al 115% dell’ultimo stipendio. Chi sia il responsabile di questa cancellazione non è dato saperlo. Il giochino costerà molto alla collettività. Nel 2024 ci costerà 493 milioni In un anno. Per un totale nel decennio di 2 miliardi e 603 milioni. A godere di questo regalo saranno 160 mila persone, docenti universitari, magistrati, alti burocrati dello Stato.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Amundsen
1) La prima necessità per l’Italia è la riforma della Giustizia. Veloce, giusta e anche punitiva. Gli attacchi al giustizialismo proprio non mi vanno giù. I delinquenti, come quelli di mafia capitale ma ce ne sono in tutta Italia, devono essere puniti duramente e in modo esemplare perché sono irrecuperabili.
2) Fin quando in Italia un delinquente, condannato in via definitiva e con altre accuse infamanti cadute in prescrizione, si permette di ricattare quotidianamente, in modo vergognoso il Paese e resta sul palco della politica, non usciremo più da questa situazione di degrado totale, che anzi può solo peggiorare.
3) Un popolo come quello Italiota che gratifica un Salvini, che con la Lega Nord ha rubato e ha seminato nel Nord d’Italia la mafia, infiltrandola in tutti gli affari, e per anni ha governato con il delinquente, non ha ancora capito assolutamente nulla ed è destinato alla sua totale rovina.
..
Un popolo che in parte è pronto a rivotare un criminale per costituzione come Berlusconi per di più colluso con la mafia meriterebbe di essere estradato dal Paese come terrorista.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Challenger
Se accendi la TV per ascoltare programmi politici ti vien voglia di romperla. Ascoltavo Alfano e altri su Omnibus e non riesco a credere che abbiamo una tale classe politica al governo, cincischiano un po’ di qua e un po’ di là, parlano a vuoto di come combattere la mafia o la corruzione. Questa classe politica dovrebbe essere cacciata da quanto è corrotta e da quante volte è stata trovata con le mani nella marmellata: Berlusconi inguaiato in più campi, Scajola che riceve casa a sua insaputa, Belsito e i diamanti della Rosi Mauro, Bossi e le lauree albanesi con 100 milioni che non si sa che fine hanno fatto dal fallimento della EuroCreditNord e il caso Alberoni in Croazia su cui Salvini tace, il terremoto dell’Aquila con Brisignani e Bertolaso, Tremonti con un appartamento romano dai 10mila euro mensili e lui dice di non sapere chi gli pagava l’affitto, infine mafia capitale. In qualsiasi affare c’è corruzione, vedi elicotteri Agusta, ma nessuno viene condannato e così continueranno a delinquere in eterno. Ma è possibile che la legge mette in galera solo chi ruba un pollo e sia forte con i più deboli e debole con i più forti? Occorrerebbe una giustizia forte che li metta dentro sul serio, togliendo i loro averi e non dando più loro in tutta la loro vita incarichi pubblici..
.

..poi vedi Virginia e senti come un vento fresco di primavera che spazza via tutto.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Desmond
Passo passo i piddini sono arrivati ad approvare apertamente gli abusi, la corruzione, lo stato d’eccezione, l’eversione autoritaria, la violenza contro gli oppositori, usando contro la democrazia e le vittime e a difesa dei vostri capi, sempre gli stessi argomenti, mendaci e ignobili allora come oggi. Tutto ha confermato quanto era chiaro già prima dell’ascesa di Renzi, cosa era diventato il PD, quanto era facile prevederne il cammino, chi erano i suoi capi e chi erano davvero i suoi seguaci.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 12:07| 
 |
Rispondi al commento

«La maggioranza invisibile è un gigante bambino che deve ancora prendere coscienza della sua forza: chi riuscirà a svegliarlo e a renderlo attivo farà la storia questo Paese».
Ferragina

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Questa settimana da venerdì a domenica si apre la Leopolda n° 8.
Non ci saranno i prodiani.
Non ci sarà Andrea Orlando.
Non ci sarà Michele Emiliano.
Non ci sarà Pisapia.
Non ci sarà Marco Furfaro.
Non ci saranno quelli di Forza Europa, da dalla Vedova alla Bonino.
Non ci saranno i centristi, da Casini in poi.

Ci saranno i soliti Del Rio, Lotti, Minniti, Fedeli, Madia, Pinotti, Franceschini.
Più che una corte, un cortiletto.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Floris più che un giornalista sembra un "pappagallo" che ripete sempre le stesse domande.

Quindi cara Raggi la prossima volta rinvia il "giornalista" a risentirsi le tue risposte, alle sue noiose e ripetitive domande, risentendosi le precedenti interviste, da lui fatte; diversamente non partecipare ad inutili esposizioni mediatiche.

Sono d'accordo nel non usare termini in inglese quando si fanno leggi per gli italiani, non siamo una colonia inglese; meglio mille volte i nomi in dialetto che sono molto più intensi ed efficaci.

Beppe

giuseppe belotti, ranica -bg- Commentatore certificato 22.11.17 11:55| 
 |
Rispondi al commento

SECONDA PARTE
Oppure viaggiando, in Africa come nel Sudamerica. E’ sempre stata la cosa che ha amato di più. Anche da deputato, non appena poteva, partiva in tour: per difendere la Costituzione, per provare a vincere in Sicilia. Una volta parlamentare, Di Battista ha scoperto doti innate da guitto: da oratore schietto, che arringa le piazze e buca lo schermo. Si è rivelato, tra i 5 Stelle, il più efficace. Ora che si defila – senza abbandonare quel Movimento in cui crede ciecamente – per il M5S è un mezzo disastro. Esce “Dibba”, rientra la Lombardi (Roberta): poveri loro.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 11:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PRIMA PARTE
ANDREA SCANZI
DIBBA NON NE POTEVA PIU'
Dibba non ne poteva più, ma per il M5S è un disastro
Il futuro - Sogna di tutto - viaggiare e scrivere - tranne che fare il sindaco di Roma o il presidente del Consiglio. Tornerà, oggi però non sa quando.

La decisione di Alessandro Di Battista di non ricandidarsi nel 2018 può stupire solo chi non lo conosce. In realtà era una scelta prevedibilissima. Quasi scontata. I retroscena, che lo vogliono in rottura con Luigi Di Maio o refrattario al ruolo di “secondo”, sono deliranti. Molto semplicemente, Di Battista è uno che ama godersi la vita. E il godersela non può andare di passo con (direbbe lui) “la vita nel Palazzo”. Ho conosciuto Di Battista ad aprile 2013. Siamo diventati amici e ciò ha fatto sì che l’uno vedesse in diretta l’altro mentre gli cambiava la vita. A lui più che a me. Di Battista tutto sogna nella vita, tranne fare il sindaco di Roma o il presidente del Consiglio.

Credo che preferirebbe una detartrasi praticata senza anestesia da Sandro Gozi col trinciante. Molti fan lo immaginano vivere di politica. Macché: Di Battista si è ritrovato a fare politica. Attenzione: non sto dicendo che non si senta parte di una battaglia, di un progetto, di un cambiamento. Tutt’altro. Alludo, adesso, a ciò che gli esperti chiamano politique politicienne. La “politica da professionisti”: quella è proprio una cosa che odia. Lo annoia oltremodo, e non posso certo dargli torto. Ha svolto al meglio delle sue forze il ruolo di deputato, ma non vedeva l’ora che finisse. Lo aveva detto proprio a me nel 2014, durante una puntata di Reputescion: “Se la legislatura dura fino alla fine, non mi ricandido”. Appunto. E’ uomo di parola. Di Battista non è un disimpegnato e ora che è padre – variabile felice che ha accelerato una decisione già presa – non si rifugerà nella casa in collina.

Continuerà, come ha detto due giorni fa, a fare politica. Ma la farà come accadeva prima del 2013: scrivendo, facendo controinformazione.

SEGUE

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.11.17 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

al di là delle pessime domande, Floris dimostra d'essere consono al sistema fallimentare, non ha permesso alla Raggi di rispondere compiutamente alle domande interrompendola continuamente, più che un intervista erano giudizi, ramanzine, rimproveri, paternali personali verso la Raggi e M5S, ma Floris chi crede d'essere?

In un sistema giornalistico credibile a servizio dell'informazione come accade nei Paesi civili quelli come Floris sarebbero relegati a scrivere necrologi e inserzioni commerciali.

Clesippo Geganio 22.11.17 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco sì, usiamo l'Italiano per certe definizioni.
Ecco le traduzioni, per chi non sapesse l'Inglese:

Step-Child Adoption: Scalfari può adottare Renzi.
Jobs-Act: I lavoratori in Italia non contano un cazzo.
Mobbing: Renzi si ricandida.
Stalking: forse si ricandida anche Berlusconi.

Alberto O., Bergamo Commentatore certificato 22.11.17 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Tutti devono fare il proprio dovere,
questo concetto in particolare nella Pubblica amministrazione è un concetto aleatorio , se fai notare ai un dipendente pubblico , perché esce dal palazzo dove lavora e va al bar assentandosi , quando va bene una mezza ora, si stupisce e accampa giustificazioni di cui è realmente convinto.

Bisogna rieducare ma soprattutto bisogna dare l'esempio , senza esempio , tutti possono fare quel che vogliono.

L'esempio lo deve dare la classe politica, NON quella attuale che non ci riuscirà mai perché malata fino al midollo, ci riuscirà il Movimento quando andrà al potere.

Vincenzo A., Verona Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 22.11.17 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Benissimo, ma, per favore, chiamate queste cose con un nome italiano.
Dopo il Jobs Act, il Mobbing, lo Stalking, la Step Child Adoption, ecc. ecc. non ne possiamo più di inglesismi.
Questo vezzo era tipico della sinistra . Perché mai il Movimento lo ha fatto proprio?

Domenico ., Roma Commentatore certificato 22.11.17 10:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Evvai...grandissimi...
ma questa legge "whistleblowing_" non si può applicare anche ai parlamentari?

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 22.11.17 10:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

delicatessen renziste... serve la cirinnà:"Fu Bersani a dire che la ditta veniva prima di tutto. Ora si è veramente bevuto il cervello."
wow... specialità della casa evidentemente..

la moniha poi prosegue: "Come pensate che una sconosciuta consigliera comunale (Virginia Raggi, ndr) sia diventata sindaca con oltre il 60% dei consensi?"...

cirinnà ma la "sconosciuta" è diventata sindaco grazie alle eclatanti gesta del piddì...ecchediamine.. le basi...le basi... almeno quelle

pabblo 22.11.17 10:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori