Condividi

Ciao Beppe,
Ieri ho piazzato nel soggiorno/cucina gli unici addobbi natalizi di quest’anno: un albero di cm 90 (già decorato e rigorosamente di plastica) ed un presepe fatto solo di una capanna con tutti dentro, re magi angelo, bue ed asinello inclusi. Il tutto “made in China“, caritatevolmente regalato da mio fratello. Vivo in un appartamento di 54 mq con la mia ragazza, incinta e senza lavoro. Ho messo l’albero su una piccola libreria. Ed inconsapevolmente ho messo sotto l’albero i regali di quest’anno. Il modello Istat (scadenza di consegna primo dicembre, consegnatomi da un ragazzo solo due giorni fa). Bollettini della tassa sulla spazzatura, anno 2009, 2010 e 2011, modica cifra 175 euro all’anno, nonostante la casa sia rimasta disabitata ed inutilizzabile fino ad aprile 2011. Due multe per un totale di 150 euro, che pagherò correttamente, per aver parcheggiato venti minuti in due giorni consecutivi la macchina in divieto di sosta (per scaricare la spesa, il mio appartamento è in zona pedonale). Corrette le multe se, come ho fatto notare ai vigili, le avessero lasciate sul parabrezza (mi sono arrivate due notifiche a casa un mese e mezzo dopo), se nei parcheggi per i residenti non ci fossero iose di macchine di amici degli amici che non hanno il pass e se, dove ho preso la multa, non parcheggiasse costantemente il comandante dei vigili per tutta la notte. Bollette di gas, luce ed acqua, tanto per gradire. I regali sotto l’albero per me e la mia famiglia. Domani compie 71 anni mia madre, come regalo le chiedero’ di prestarmi 500 euro, tanto lei ne prende 420 di pensione…Buon Natale mamma e tranquilla, te li ridò subito. Forse…” Graziano D’Allura

Condividi
Articolo precedenteBar Blog
Prossimo articoloOnore a Papa Waigo