Condividi

Durante lo spettacolo a Trieste, con gli oltre 6300 spettatori, abbiamo deciso di inviare una e-mail al Presidente della Repubblica in seguito alla dichiarazione del Presidente della Commissione degli Esteri della Camera Selva, riportate su Libero del 23/01/2005.

La dichiarazione diceva:
Basta con l’ipocrisia dell’intervento umanitario (…)
Abbiamo dovuto mascherare Antica Babilonia come operazione umanitaria
perché altrimenti dal Colle non sarebbe mai arrivato il via libera
“.

Ecco il testo della e-mail inviata al quirinale ([email protected])

“Caro Presidente,
avendo letto della dichiarazione del Presidente della Commissione agli Esteri che questa è una guerra camuffata da missione di pace, io Beppe Grillo e 6300 paganti della città di Trieste Le chiediamo come Capo delle Forze Armate e tutore dell’art. 11 della Costituzione, che dice che l’Italia ripudia la guerra, di far tornare immediatamente i nostri “costruttori di pace” dall’Iraq e di mandare al loro posto questo governo di conta balle.

Beppe Grillo e Trieste”