Condividi


L’Europarlamento ha colpito ancora. Dopo la lunghezza della coda dei cani e la curvatura delle banane si è occupato della Nutella. L’emendamento 191 al rapporto Sommer è stato bocciato per un solo voto grazie all’assenza e al voto contrario di alcuni rappresentanti italiani. A seguito della votazione, la Ferrero, in ottemperanza di precise tabelle nutrizionali, dovrà applicare sui contenitori della Nutella avvertimenti a tutela del consumatore, magari del tipo: “Attenti contiene grassi” o “Nuoce gravemente alla linea” con gravi ricadute sulla vendita. La Nutella sconfitta dai nostri eurodeputati e forse da qualche multinazionale straniera. La crisi mondiale può aspettare, gli europarlamentari sono impegnati con il cioccolato. A Bruxelles ci sono solo nutelle amare.