Condividi

Un forte abbraccio a Francesco e a tutta la sua famiglia.

“Non sono suicidi per la crisi economica: sono OMICIDI DI STATO. Quando un’angoscia profonda si abbatte di colpo su una famiglia a te molto vicina scopri da un momento all’altro la VERA e CONCRETA inutilita’ delle istituzioni che dovevano garantirti un’esistenza dignitosa, la salute, un lavoro, una casa. Questo profondo dramma non colpisce i miei genitori ma quelli di un mio fraterno amico. Francesco è il cuore pulsante del gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle Lazio. Il padre di Francesco ha perso la speranza che ancora cresceva nel cuore del figlio, e non ce l’ha fatta. Francesco viveva con noi l’inutilità delle istituzioni, sorrideva di fronte alla stupidità della politica e la derideva. Da oggi non lo farà più. Solo lacrime e una rabbia infinita, incontenibile. Quando un imprenditore si impicca, non è solo un problema personale o della sua famiglia. E’ un problema di ognuno di noi. Chi lascia morire i più deboli fra i debiti, per non rinunciare ai propri fottuti e ricchi privilegi di un potere vuoto e inutile. ASSASSINI DI STATO.” Davide Barillari, M5S Lazio