Condividi


Il presidente Valerio Cattaneo ha chiesto le pubbliche scuse dei consiglieri della Regione Piemonte del MoVimento 5 Stelle per aver lanciato in segno di protesta delle banconote dopo il rifiuto dei consiglieri regionali di tagliare i loro stipendi da nababbi. Per non lasciare più tracce in futuro sarà vietata la ripresa del Consiglio Regionale se non alle persone autorizzate. I cittadini semplici non potranno filmare. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

I partiti chiedono le scuse del MoVimento 5 Stelle ( espandi | comprimi)
I Consiglieri Regionali del Piemonte Bono e Biolè sono stati convocati dall’Ufficio di Presidenza, in merito alla seduta del 30 dicembre. L’intero organo, presidente Cattaneo – PdL, vicepresidenti Placido – Pd e Molinari – Lega Nord, e questori Novero – Lega Nord, Leardi – PdL e Ponso – IdV, ha richiesto l’incontro per la situazione che si è venuta a creare in seduta di Consiglio dopo il lancio di finti biglietti da 10 euro

Vietato filmare il Consiglio Regionale ( espandi | comprimi)
Dulcis in fundo la questione del filmato. Preme ribadire che calci, spintoni e insulti sono stati resi pubblici solo grazie alle riprese dei collaboratori del Gruppo Consiliare, riprese ritenute non autorizzate dall’Ufficio di Presidenza.

Il Presidente Cattaneo, il 30 dicembre, a seguito delle botte di fine anno, ha urgentemente approvato con tutto l’Ufficio di Presidenza, una delibera specifica che prevede la possibilità di filmare le sedute del Consiglio solo a Consiglieri e giornalisti accreditati autorizzati dal Presidente.