Condividi


Cosa può fare un partito come la Lega con milioni di euro finanziamenti pubblici? Investirli in Btp per “aiutare il Paese a risollevarsi” dal debito pubblico di cui è diretta responsabile o piuttosto in fondi esteri? La risposta la saprebbe dare anche Trota Bossi, il consigliere regionale a 12.000 euro al mese: “la seconda che hai detto!“. Giusto! In dicembre la Lega ha investito in 7,7 milioni in corone norvegesi (dell’euro non si fida…), in 1,2 milioni di euro nel fondo Krispa Enterprise Ltd di Cipro e ha collocato 4,5 milioni di euro in Tanzania. Chissà perché proprio la Tanzania? I leghisti gli immigrati non li vogliono, ma fanno emigrare i soldi dei rimborsi elettorali bocciati da un referendum. Padania ladrona, la Tanzania non perdona.