Condividi
Bancocrazia
(12:00)

pp_youtube.png

“Questa crisi è nata anche perché le banche hanno finito i soldi. Lo stesso Presidente della Consob e già vice ministro dell’economia Tremonti, Giuseppe Vegas, più o meno un anno fa, ha detto: “Le banche sono senza soldi”. Una constatazione che viene da una persona che conosce molto bene la situazione. Ma dove sono finiti allora i soldi che già le banche avevano? In realtà le banche non erano proprio senza soldi, però non si fidavano più e anche oggi non si fidano più e non si prestano i soldi neppure tra loro, perché il principale canale di finanziamento delle banche sono i prestiti interbancari che si fanno quotidianamente. In effetti le banche se tutti i risparmiatori volessero andare subito a ritirare i loro depositi non avrebbero i soldi da restituire, dovrebbero andare a procurarseli, nel frattempo i capi delle banche si danno ogni anno dei grandi stipendi e dei bonus, dei premi milionari che spesso sono costruiti sulle disgrazie altrui.”
Gianni Dragoni

Il Passaparola di Gianni Dragoni, giornalista

Le banche hanno finito i soldi (espandi | comprimi)
Ciao cari amici del blog di Beppe Grillo, sono Gianni Dragoni, sono un giornalista, lavoro a Il Sole 24 Ore e ho scritto un libro sulla crisi e il ruolo delle banche, si chiama “Banchieri & Compari”. E oggi parleremo della crisi, le banche sono al centro di questa grande crisi, i guasti del sistema finanziario però le banche sono sempre quelle che vengono aiutate dai governi, anche dal governo Monti.

Premi milionari costruiti sulle disgrazie altrui (espandi | comprimi)
Molte banche italiane, a cominciare dalle più grandi, sono coinvolte in un gigantesco giro di evasione fiscale, cioè tasse non pagate, c’è il caso dell’Unicredit che aveva fatto dei titoli esteri , perché c’è sempre una triangolazione estera, quando c’è evasione fiscale, c’è sempre bisogno di andare all’estero, ma possiamo anche dire che quando ci sono delle operazioni con l’estero se non corrispondono a delle operazioni che accompagnano per esempio dei finanziamenti o uno spostamento di merci c’è puzza di bruciato,

Lo scandalo dei tassi taroccati (espandi | comprimi)
Ecco dove sono andati i soldi, ecco perché le banche fanno speculazioni e operazioni di breve periodo, i loro vertici continuano a arricchirsi anche quando banche procurano dei danni all’esterno e hanno anche bisogno poi di ristrutturarsi e di tagliare il personale, perché quando c’è un problema si taglia in basso e non in alto.