Condividi


Il bunga bunga lo hanno fatto a Ruby, la patrimoniale la faranno agli italiani.
“L”idea della patrimoniale equivale ad una doppia tassazione: la prima è sul reddito e la seconda sull reddito risparmiato e patrimonializzato. Quindi va bene per chi si spende tutto, porta i capitali all’estero o crea società ad hoc e fa finta che i beni appartengano a un’impresa e quindi scaricano anche i costi. La patrimoniale danneggia chi ha i beni al sole perché è onesto ed ha risparmiato e, poiché il risparmio proviene da redditi tassati e leciti e non da tangenti o entrate criminali, può esibirli alla luce del sole e non intestarli a società o portarli all’estero come certi mafiosi e la stragrande maggioranza di politici. Sono patrimoni che provengono non da reddito evaso perché quello deve essere nascosto come sanno bene i grandi imprenditori ed i politici con i conti in Svizzera. Chi è onesto e parsimonioso e cerca di creare per i propri figli un futuro, chi non ha nulla da nascondere, sarà punito per questo mentre politici, mafiosi e grandi capitalisti che portano i capitali all’estero. Alla fine chi rimane fregato è sempre la persona onesta e noi paghiamo per mantenere un ammasso di delinquenti, corrotti, parolieri, nullafacenti che non sanno cos’è un lavoro. Sanno solo chiedere per mantenere sé stessi, parenti e amici e godere di megastipendi e privilegi a tutto spiano con l’ausilio delle lobbies da cui sono pagati lautamente per appalti, commesse, incarichi ecc. Questa è la verità!” ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA