Condividi


“Padova 6 Febbraio 2013, si piazzano a fianco del palco con camion, furgone e parabola. “Rai News, daremo in diretta il comizio di Beppe Grillo, per voi è tutta visibilità…” E intanto montano pure un castelletto sopraelevato per le telecamere, fronte palco ad impedire la visuale in tutta la piazza. La piazza è dei cittadini, il castelletto lo facciamo smontare. Insistono che ci fanno un favore. Mentono sapendo di mentire. Siamo ragionevoli, cavalletti solo ai lati. La piazza intanto si gremisce. Beppe parla della schiavitù strisciante che avanza nel mondo del lavoro, propone il reddito di cittadinanza per i disoccupati. Intanto scopriamo quello che RAInews aveva confezionato: sulla loggia in un salottino con vista comizio Laura Puppato e Giancarlo Galan commentano in diretta. La brutta copia della Gialappa’s band. Si sa è carnevale…. bello scherzo, RAI News! Ma il bello deve ancora venire. Beppe scopre il giochino (grazie a un tweet) e propone ai cittadini di esprimere un saluto. La piazza sceglie un semplice e tonante “A CASA! A CASA! A CASA” che entra nei microfoni aperti e si fa sentire nella “loro” trasmissione. 7000 scrivono i giornali e altri 7000 hanno seguito l’evento in streaming. La piazza è un’onda di energia c’è voglia di esserci e di muovere il cambiamento; il momento più impressionante è quando, più tardi sono i cittadini stessi con impeto spontaneo, a rilanciare ancora più forte “A CASA! A CASA! A CASA!“. Laura Puppato si affaccia alla balaustra vestita di bianco e ostenta un sorriso.” M5S Padova