Condividi

“Non si ferma la drammatica escalation, se escludiamo i sabati e le domeniche in questi primi 5 mesi del 2014 hanno chiuso più di 1000 negozi al giorno! Ridicolo poi dire che il fenomeno è numericamente in rallentamento, certo, negozi aperti ce ne son sempre di meno! Ormai le attività “marginali” hanno chiuso da tempo, ora stanno abbassando la saracinesca anche negozi “storici” che avevano resistito ai tanti momenti di crisi che la nostra economia ha vissuto nel dopoguerra, non alla soffocante pressione fiscale che oggi opprime chi vuol fare attività in proprio.
Continuano a chiudere bar, negozi e ristoranti. È quanto rivela l’Osservatorio Confcommercio, secondo cui per ogni nuovo esercizio ne chiudono due. Nei primi cinque mesi dell’anno il numero di imprese del terziario di mercato che cessano l’attività continua a essere superiore a quello delle nuove iscrizioni. La situazione più grave si registra nelle regioni meridionali, dove si concentra quasi un terzo delle chiusure complessive.” Finanzainchiaro.it