Condividi


Dopo circa 16 mesi dall’esplosione presso la centrale nucleare giapponese, sembrava che le cose fossero tornate a posto. Niente di più lontano dal vero. Le cose vanno male, molto male. I versamenti di acqua contaminata che dalla centrale raggiungono il mare stanno inquinando l’Oceano Pacifico. Nessuno è in grado di spiegare cosa stia succedendo o come affrontare l’emergenza. Secondo Dale Klein, ex commissario della Nuclear Regulatory Commission americana, la Tepco, proprietaria dell’impianto di Fukushima, “non ha idea di quello che sta facendo“.