Condividi


“…ho attaccato il telefono all’ennesima ragazza che vuole, stavolta, fare un’indagine di mercato, normalmente a questi ragazzi cerco di rispondere con cortesia quando ho un po’ di tempo, spesso faccio anche una piccola chiacchierata sulla loro situazione, sui giovani… ma oggi sono nervosa, però, adesso sono dispiaciuta, mi sento quasi in colpa di aver tagliato corto con durezza, penso che ci sia rimasta male e, poi penso con dolore a tutti quei ragazzi che stanno stipati come polli attaccati a quei telefoni ore e ore per una miseria, ragazzi preparati che potrebbero fare mille altri lavori in un Paese come era il Nostro se solo non gli fosse stato Vergognosamente e Dolosamente RUBATO IL FUTURO! Poi penso che non sono io, non è la gente che deve sentirsi dispiaciuta se non può rispondere a tante telefonate, se non può comprare tutti i prodotti che questi Ragazzi cercano di vendere… LORO, sono LORO, TUTTI gli stramaledetti politici passati e presenti che devono scontare questa ORRIBILE COLPA, LORO che hanno fatto e continuano a fare MACERIE del Nostro Paese e CARNE DA MACELLO DEI NOSTRI GIOVANI! Voglio nei call center tutti i figli e gli amici degli amici degli stramaledetti politici e tutta quella schiera di mignotte idiote che il porconano ha messo nel suo governo di merda perchè sono UN’ONTA, UN’AFFRONTO ALLA DIGNITA’ ALL’ONESTA DEI NOSTRI RAGAZZI!”. anib roma