Condividi
Porcate private, pubbliche menzogne – Marco Travaglio
(36:15)

Testo:
“Buongiorno a tutti,
lo so che ci sono cose più importanti, lo so che l’Italia non può restare appesa al bunga bunga, lo so che Berlusconi ne ha combinate di ben peggiori che ricevere in casa propria prostitute, minorenni, fare telefonate come quelle che risulta abbia fatto alla questura di Milano.

Roma-Milano, le telefonate di Berlusconi (espandi | comprimi)
Però stiamo attenti. Perché c’è una tendenza a minimizzare questi fatti dicendo che c’è di peggio. C’è sempre di peggio, però i fatti di cui stiamo parlando sono l’attualità di questi giorni, stanno ancora una volta terremotando il potere in Italia e forse è il caso di prenderli per quello che sono, cercare di capire esattamente che cosa è successo ed esattamente che significato ha, quali particolari di questi fatti hanno una rilevanza pubblica e quali no, per evitare di sottostare ai soliti depistaggi politici e mediatici, che dirottano la nostra attenzione verso aspetti marginali che invece sembrano i più importanti in quanto più pruriginosi, distogliendola invece da quelli magari un po’ più noiosi che però sono fondamentali perché riguardano non la vita privata del Presidente del Consiglio ma la vita pubblica, la vita politica, la vita istituzionale.

Far tacere Ruby e Michelle (espandi | comprimi)
Domanda: perché è considerata un’emergenza, per Berlusconi, che Ruby sia finita in questura? Evidentemente sia Michelle sia Ruby sanno che quel fermo potrebbe provocare dei gravi pregiudizi al presidente del Consiglio, perché evidentemente Ruby, finita sotto il controllo della Polizia, potrebbe raccontare delle cose che non bisogna sapere. E quali sono queste cose?

Gli insulti allo Stato (espandi | comprimi)
Nel frattempo Berlusconi ha ritelefonato, ha detto “abbiamo già dato garanzia che viene liberata” quindi state attenti alle implicazioni diplomatiche col governo egiziano, e ha aggiunto “consegnatela a Nicole Minetti che è una consigliera regionale del PDL” e viene presentata come rappresentante della presidenza del Consiglio.

Prova su strada della riforma della giustizia (espandi | comprimi)
Pensate il pensiero offensivo di questo signore: l’hanno portata in questura per furto, bisogna salvarla. Ma salvarla da chi? A meno che lui non sappia che alla questura di Milano ci sono aguzzini che torturano la gente, nel qual caso dovrebbe rimuoverli invece di salvare le amichette sue dicendo “sono nipoti di Mubarack”.

Passate parola e, se riuscite, da un’occhiata alla campagna abbonamenti del Fatto Quotidiano e abbonatevi.
Grazie, buona settimana.”Marco Travaglio