Condividi


Chi di puttana ferisce, di puttana perisce.
“Non si può continuare a commentare barzellette, analizzare le ponderose dichiarazioni di quattro “giovani mignotte” al giorno, discutere di marchette, festini, massaggi erogeni e non, farfalline d’argento, minorenni bionde e more, ministre miss Coscia Lunga e consigliere regionali igieniste dentali, appartamenti ristrutturati a sorpresa e mazzette ricevute per caso, potenti criminali e leggi per difenderli dalle leggi… Non ce la facciamo più! Anche noi dell’opposizione abbiamo una dignità! Se continuiamo a soffiare sul fango finiremo depressi e inzaccherati. È di gran lunga preferibile il martirio a questo lento e implacabile degrado delle nostre facoltà mentali. Fatevi odiare, fateci male! Basta con questo imbarazzo morale: meglio lacrime e sangue, che noia e nausea! Lidia Ravera, brava come sempre.” cesare beccaria