Condividi

“Merito, trasparenza ed efficienza. Termini che, solitamente, stonano con le parole “pubblica amministrazione“. Il MoVimento 5 Stelle, però, in questi valori ci crede e ha pensato a due proposte di legge, attualmente in discussione su “lex” per porre alcuni sacrosanti paletti:
1) Segretari comunali svincolati dalla politica
2) Abolizione dello spoils system e concorso pubblico per dirigenti della pa
Il segretario, che dovrebbe vigilare sull’operato del sindaco, viene nominato dal sindaco stesso, quindi sottoposto al ricatto della politica. Come si può procedere serenamente a quei controlli seri, autonomi e imparziali quando è il controllato a nominare il suo controllore? La nostra proposta è di slegare questo rapporto tornando a quando i segretari venivano nominati dai prefetti dopo regolare concorso pubblico.
Quanto allo spoils system, il sistema per cui dirigenti e funzionari della burocrazia turnano a seconda di chi governa, siamo stanchi di veder nominare amici e parenti dei politici con incarichi di alta dirigenza nella pubblica amministrazione. Renzi non è stato da meno, chiamando a Palazzo Chigi il capo dei vigili di Firenze. Il M5S propone di reclutare i dirigenti tramite concorso pubblico, così come la nostra Costituzione prevede, per garantire loro la massima indipendenza con l’esclusivo interesse di assicurare e perseguire il bene collettivo.” M5S Camera