Condividi

La Regione Lombardia di Formigoni ha autorizzato 68 impianti legati alla caccia per consentire la cattura di 48,576 animali vivi da richiamo. Si stima che siano in realtà 300.000 gli uccelli catturati con archetti, gabbie, reti. Non è raro trovare nei boschi cinciarelle e capinere appese a trespoli improvvisati da bastardi. E’ uno schifo. Tutti gli impianti di cattura vanno chiusi. Inoltre, la legge sulla caccia ignora le direttive della UE, attraverso deroghe proposte dai partiti in modo bipartisan, e consente l’uccisione di fringuelli e di peppole che pesano pochi grammi, meno della cartuccia che li uccide. Questa barbarie deve finire. Soltanto in Lombardia si uccidono due milioni di animali selvatici in una stagione.