Condividi


“Il referendum contro la costruzione del pirogassificatore è andato bene. Dobbiamo un grande grazie a Beppe per essere venuto su a darci sostegno. La sua presenza nella piazza principale di Aosta ha segnato un momento di grande partecipazione. Circa il 50% degli elettori hanno votato, quindi il quorum è stato superato perchè era del 45% e soprattutto c’è stata una percentuale incredibile di SI’ che ha raggiunto il 94%! Siamo soddisfatti del nostro impegno: ci siamo impegnati dall’inizio dell’anno con banchetti e riunioni in tutta la Valle assieme con delle altre persone che facevano parte del comitato del sì. Si trattava di fare una scelta tra il futuro di una Valle d’Aosta nuova e pulita e un tipo di scelta vecchio come vecchia è la classe politica che l’ha sostenuta. Il prossimo anno dovremo affrontare le elezioni regionali e nazionali e pertanto il MoVimento, forte di questo risultato, può partire con nuova energia.
Siamo convinti che questa scelta sarà vincente. Vogliamo mantenere questa valle verde. Vogliamo costruire un impianto che sia all’avanguardia per il trattamento dei rifiuti a freddo e incentivare al massimo la raccolta differenziata e il compostaggio. Un abbraccio virtuale a tutti quelli che ci hanno dato una mano in questa campagna il cui risultato era tutt’altro che scontato. Non abbiamo avuto paura e siamo riusciti a conseguire questo risultato.” Stefano Ferrero, M5S Valle d’Aosta