Condividi


L’assistenza agli anziani è tassata, il broccolo invece è agevolato.
“Sono il Socio Fondatore di una Cooperativa Sociale che si occupa di Servizi Sanitari a domicilio per anziani e disabili. Abbiamo da poco attivato la prima radiologia domiciliare DR in Italia e come spesso accade nel nostro “magnifico Paese” le innovazioni sono viste come il “fumo negli occhi”. Abbiamo acquisito, con molta difficoltà economica, un’attrezzatura portatile radiologica di ultima generazione e ci siamo interfacciati con l’ASL MI 1 per i permessi. Non ti dico, sembravano scesi dalla Luna abituati alla Sanità Italiana dell’800! Dopo mesi di “pulci” (che fanno solo ai poveracci come noi) e giusti controlli ci hanno concesso di operare, senza nessun accreditamento o convenzione, che naturalmente riservano ai centri medici del potere! Abbiamo ideato un sistema di refertazione immediata on-line in collegamento diretto con il nostro Medico Radiologo Specialista, naufragato causa la ben nota situazione della banda larga in Italia (trasmissione intermittente, lentissima e con ridotta copertura). Finalmente partiti abbiamo avuto subito richieste da diversi Centri per Anziani in Milano, entusiasti di non dover più spostare con Ambulanze i loro pazienti più problematici. E qui viene il bello. Abbiamo chiesto almeno l’esenzione del nostro mezzo sanitario trasportante l’attrezzatura sanitaria radiologica, dal pagamento del pedaggio Area Ecopass. Risposta? Non sono previste esenzioni per questo tipo di attività. Certo per trasportatori di pane, broccoli, latte, ecc. sono previste, per gli addobbatori matrimoniali pure, ma per chi va al domicilio dei bisognosi a svolgere un’attività sanitaria indispensabile no! Ho 39 anni e ho passato i 20 anni precedenti come Infermiere Professionale di Area Critica in Ospedale; ti assicuro che i pazienti che trattiamo usano il nostro servizio per reale impossibilità di recarsi in una radiologia ospedaliera e non per comodità o sfizio. Spero tu possa in qualche modo sensibilizzare l’opinione pubblica affinché i veri bisognosi in Italia siano agevolati e non solo a parole.” Daniele, www.radiografieadomicilio.org