Condividi

“No, guardate, a me la scorta non mi garba, non la voglio, grazie. La mia scorta è la gente” Renzie

“Una nuova contestazione, una delle tante ormai. Ancora una volta i cittadini accolgono il premier Renzi a suon di fischi e cori. Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi contestato da un gruppo di persone, operai edili e precari della scuola, che si trovavano davanti all’Istituto comprensivo che porta il nome del Beato Pino Puglisi, il sacerdote ucciso dalla mafia il 15 settembre 1993 nel quartiere di Brancaccio a Palermo. Cori come “Buffone, buffone“, “No alla riforma della scuola” e “Presidente vai via” rivolti al premier che è giunto nel capoluogo siciliano per l’inaugurazione dell’anno scolastico…” leggi tutto su tzetze