Condividi

“Quattro mesi dopo il terremoto che colpì la sanità lombarda, con l’arresto del vicepresidente della Lombardia ed ex Assessore alla Sanità Mario Mantovani, oggi negli uffici del Pirellone le forze dell’ordine hanno eseguito l’arresto per corruzione negli appalti del comparto odontoiatrico di Fabio Rizzi, braccio destro di Maroni e presidente della commissione sanità che ha portato avanti la riforma della sanità lombarda, presenta dallo stesso governatore come “una riforma epocale, che anticipa il futuro.” Un futuro di arresti e inchieste! Solo questa classe politica fondata sul principio del sistema ciellino clientelare (io faccio qualcosa per te, tu mi dai i tuoi voti e io mi tengo stretta la poltrona) non poteva non capire che una sanità che eroga palate di soldi (pubblici) ai privati avrebbe portato a questi epiloghi, come infinite volte avevamo denunciato.
Le scope di Maroni hanno fallito, ora è il momento di una Lombardia a 5 Stelle. La Lega per il secondo mandato consecutivo ha tradito i suoi elettori, una terza chance non è prevista. Andate a casa!” I portavoce del M5S Lombardia