Condividi


“Un’importante multinazionale della caccia sportiva potrebbe siglare un accordo per lo sgombero di fino a 48 mila membri della tribù africana dei Masai dalla loro terra per far posto a danarosi re e principi del Medio Oriente a caccia di leoni e leopardi. Il via libera all’accordo da parte del Presidente della Tanzania potrebbe essere imminente, ma se agiamo ora possiamo fermare la svendita del Serengeti. L’ultima volta che la multinazionale costrinse i Masai a lasciare le loro terre per fare spazio ai cacciatori, uomini e donne sono stati picchiati dalla polizia, le loro case sono state date alle fiamme e il loro bestiame è morto di fame. Ma non appena la stampa ha cominciato a parlarne in modo critico, il Presidente della Tanzania Kikwete ha fatto tornare i Masai nella loro terra. Questa volta non c’è stata ancora una grande copertura da parte della stampa. Se 150 mila di noi firmeranno, i media, in Tanzania e in giro per il mondo inizieranno a parlarne e Kikwete dovrà ripensare a questo accordo mortale. Firma la petizione ora e mandala a tutti”. oreste mori, La Spezia