Condividi


Per la prima volta sugli altopiani del Trentino in casa si scioglie il cioccolato. A Roma, nella linea B della metropolitana, si sciolgono invece i viaggiatori, rosolati alla temperatura di 50 gradi. All’uscita i sopravvissuti (i più deboli non ce la fanno) sono snelli, asciutti come delle acciughe, pronti per il lavoro. Alemanno sta pensando a una sovrattassa per la sauna in metropolitana con una pesa all’uscita. Ogni etto in meno, venti euro (gratis per i dipendenti comunali). Nei primi dieci giorni di luglio la temperatura massima in Italia è stata superiore di 1,3 gradi rispetto alla media degli ultimi trent’anni. Un ghiacciaio si è staccato dai fondali marini in Alaska e galleggia sull’Oceano Pacifico. Nelle città sono in costruzione sempre nuovi parcheggi e i prati vengono cementificati con fede immutata nel PIL. Nel frattempo una lamiera rovente in movimento occupa le nostre autostrade. Per fortuna in macchina abbiamo l’aria condizionata!