Condividi

“L’uomo è quell’individuo che nasce libero. Poi ci pensa il capitalismo a schiavizzarlo, facendogli credere di essere migliore o peggiore di un altro sulla base del reddito, costringendolo più o meno a vivere una vita bella o brutta a seconda dell’appartenenza ad una classe sociale ricca o povera. Con il tempo, mi sono accorto, che in testa abbiamo solo un sacco di cazzate e che queste cazzate ci fanno stare male, ormai anche la nostra vita sta diventando una gigantesca bugia, perché è diventata finta. Credo sia arrivato il momento di mettere la persona al centro e creare le basi per una società diversa”.
Massimo F.