Condividi

“Ieri, mentre ero in aula, ho sentito al telefono Maurizio Galici dei COBAS, mi ha raccontato che l’Assessorato Istruzione e Formazione è stato occupato da parte dei lavoratori esasperati per la mancanza di stipendi. La formazione professionale in Sicilia è ormai completamente fuori controllo, lo sfascio è totale, non si può più stare a guardare, attendendo non si sa bene cosa. Un governo regionale completamente inadeguato che non riesce a mettere in fila un provvedimento serio e adeguato per risolvere questo aspetto. Maurizio mi ha richiamato poco dopo e mi ha anche raccontato che gli animi si sono scaldati, alcuni lavoratori saliti su un ponte della circonvallazione minacciano il suicidio. Siamo alla disperazione! Solo un’azione forte potrà dare un cambio di marcia credibile. Abbiamo chiesto immediatamente in aula al governo di dichiarare lo stato di crisi del settore, convocare le parti sociali e avviare un tavolo di discussione con il Ministro del lavoro per realizzare azioni forti ed immediate per cercare di dare un minimo di ordine ad un settore ormai nel caos, grazie ad un governo che continua ogni giorno a palesare la più totale incompetenza ed abulia, togliendo la dignità umana a lavoratori che costringe a vivere senza stipendio addirittura per anni. Signori vi prego, non fate pazzie!”.
Giancarlo Cancelleri, M5S Sicilia