Condividi

Foto: www.repubblica.it

Il Professor Veronesi ha detto, ad un convegno, che il 30% dei tumori nell’uomo sono causati dalla cattiva alimentazione, quelli causati dall’inquinamento atmosferico solo tra l’1 e il 4 per cento, confermando quanto i testi di cancerologia scrivono da vent’anni.

La Commissione Europea ricorda che, in Europa, l’inquinamento atmosferico, generato principalmente dai trasporti, uccide ogni anno 310.000 persone e accorcia la vita media di quasi un anno.

Ma provate a leggere i giornali del 15 marzo 2005:

“Tumori, Veronesi assolve lo smog”, Corriere della sera, Repubblica, Messaggero;
“Veronesi: di smog non si muore”, Il giorno;
“Lo smog non fa male, è peggio la polenta”, Il secolo XIX ;
“Latte e polenta sono più dannosi come causa di tumori” Il giornale;
“Molto peggio la polenta o il latte dell’inquinamento atmosferico come causa dei tumori”, Corriere della sera;
“L’inquinamento atmosferico non è rilevante per i tumori”, La stampa;
“L’inquinamento atmosferico non è una causa rilevante dei tumori. (…) Per quanto riguarda i pericoli dello smog le paure sono infondate”, Il giorno ;
Per i tumori “l’incidenza dell’inquinamento atmosferico non è rilevante”, “Pochissimi i tumori per smog”, Repubblica;
“Veronesi: i tumori derivano al 30% dal cibo e solo per l’1 % è responsabile lo smog”, Il messaggero
“L’inquinamento rilevante al massimo per il 4% delle malattie”, Il giornale;

Ci sono tre ipotesi per quanto è accaduto:

1) Un sosia del professor Veronesi è riuscito a fuggire dal neurodeliri e tiene conferenze al suo posto;

2) Almeno dieci tra direttori di giornali e giornalisti vanno portati subito al neurodeliri o alla più vicina casa circondariale;

3) Chi paga ha sempre ragione:
– Proprietario di tre dei quattro maggiori giornali italiani: FIAT.
– Tra i maggiori clienti (investimenti pubblicitari) dei giornali italiani: case automobilistiche. compagnie petrolifere.
– Tra i finanziatori dell’Istituto Europeo di Oncologia del professor Veronesi: FIAT, RCS, Pirelli, Italcementi.