Condividi

“In un confronto radio ho fatto una richiesta specifica al candidato leghista berlusconiano “Fabbri tagliati lo stipendio“. Lui è crollato ammettendo che non si taglierà lo stipendio.
La Lega non seguirà l’esempio di tutti i parlamentari e i futuri consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle che devolvono i tagli agli stipendi al Fondo di garanzia per le piccole imprese.
Il sindaco di Bondeno (ma terrà il doppio incarico se eletto consigliere regionale?) imbarazzato ha iniziato a rispondere in puro stile vecchia politica: “bisogna fare una riforma generale dello Stato…se dobbiamo ragionare così non finiamo più di legarci a stereotipi…so benissimo che un consigliere regionale ha delle indennità molto elevate…ma non deve essere una scelta volontaria deve essere obbligata. Io non mi taglio lo stipendio presenterò dei regolamenti delle proposte per mettere un tetto, per abolire i vitalizi“. Votare proposte? Fabbri ha mentito ai cittadini. La Lega sia in Parlamento che in Regione Emilia-Romagna in questi anni ha sempre votato contro le proposte del Movimento 5 Stelle su riduzione netta degli stipendi, abolizione e riduzione dei rimborsi e dei privilegi inclusi i vitalizi. Del resto è la stessa Lega dove l’attuale presidente del partito Umberto Bossi è rinviato a giudizio per la truffa da 40 milioni di euro sui rimborsi elettorali (finanziamenti che il Movimento 5 Stelle rifiuta da sempre) insieme all’ex tesoriere Belsito. Matteo Salvini, che vive di politica da quando ha 20 anni, qualche giorno fa ha ritirato la costituzione in parte civile contro Belsito. Lo stesso Belsito che nel dicembre 2013 accusava di aver versato fondi neri a Salvini. Ho chiesto a Salvini tutto questo in un confronto tv la scorsa settimana ed è andato su tutte le furie. Non facciamoci ingannare da chi da 25 anni non ha mantenuto una sola promessa e fa parte del sistema.” Giulia Gibertoni – Candidata presidente Emilia Romagna, MoVimento 5 Stelle

Scarica, stampa e diffondi il volantino del programma M5S per l’Emilia Romagna

PS: Il MoVimento 5 stelle rinuncia ai rimborsi elettorali. Tutte le spese sostenute la campagna elettorale sono finanziate con le microdonazioni dei liberi cittadini. Aiutaci anche tu! Clicca sul bottone per donare online o utilizza l’iban IT 21 K 05387 1290 5000002246277 per donare con un bonifico