Condividi

Al termine del suo glorioso quinquennio alla guida del ministero dell’innovazione Stanca ha gettato la spugna.
Ha capito che gli italiani, distratti dal digitale terrestre, vessati dai costi di connessione tra i più alti nel mondo e spesso neppure raggiunti dalla ADSL, non si erano ancora digitalizzati.

Come fare per ovviare a questa incresciosa situazione?
Semplice, informandoli della rivoluzione digitale con un libretto: “L’innovazione digitale per le famiglie” di 48 pagine che sarà inviato a 16 milioni di famiglie italiane.
Naturalmente per posta, altrimenti come farebbero le famiglie a riceverlo?
Non sono collegate alla Rete.
Altrimenti lo leggerebbero comodamente dal pc come potete fare voi.
Usare la carta per spiegare il digitale è come mandare una missiva a cavallo ai tempi dell’automobile.

Quanto costerà inviare 48pagineX16milionidifamiglie?
SETTEMILIONIDUECENTOSETTANTAMILAEURO, pari a 45 centesimi a copia per stampa, imbustamento e invio.
Ma scusate, c..o!, non era meglio dotare le scuole italiane con qualche decine di migliaia di pc con quei soldi?

Il libretto è accompagnato da un pezzo comico del portatore nano di Internet: “ il governo sta promuovendo la rivoluzione digitale attraverso una serie di iniziative senza eguali in Europa, a partire dall’insegnamento dell’informatica sin dal primo anno di scuola, sino alle agevolazioni per l’acquisto di computer e accessi alla larga banda”.

Facciamo il nostro dovere di cittadini, aiutiamo le casse dello Stato:
1 – scarichiamo il libretto dalla Rete ed evitiamo questo costoso spreco di carta
2 – inviamo una email a Stanca all’indirizzo: [email protected] chiedendogli di non inviarci nulla per posta
3 – facciamo una colletta per regalare un pc a Stanca, digitalizziamolo!

Condividi
Articolo precedenteMatrioske
Prossimo articoloParlamento Pulito in India