Condividi

di Vilma Moronese – Conoscete bene la posizione del MoVimento 5 Stelle sugli inceneritori, noi riteniamo non solo che siano dannosi per l’ambiente e per la salute dell’uomo ma anche economicamente non vantaggiosi. Noi puntiamo di certo sul riuso e sul riciclo dei rifiuti ed è per questo che lavoriamo costantemente per approvare norme che favoriscano una gestione virtuosa del ciclo dei rifiuti e l’attuazione di una reale economia circolare.

Ebbene l’Italia rischiava una nuova salatissima multa da parte dell’Europa per violazione del diritto europeo in materia di aiuti di Stato proprio per ciò che attiene gli inceneritori. Con l’approvazione di un emendamento del MoVimento 5 Stelle inserito nella Legge europea 2018 approvata in via definitiva nei giorni scorsi al Senato, abbiamo evitato che questo accadesse.

Abbiamo dovuto sanare, quindi, una situazione creata dal Governo Renzi e dal Partito Democratico, i quali, nella legge di bilancio 2016, inserirono una norma che prorogava di ulteriori 5 anni, quindi fino al 2021, gli incentivi agli inceneritori che ne avevano già beneficiato fino a gennaio 2016 o avrebbero cessato il percepimento entro il 31 dicembre 2018.

Tutto questo è stato giudicato illegittimo in base alle norme europee e, da mesi, era stata già aperta una procedura di pre-infrazione dall’Europa. L’approvazione dell’emendamento del MoVimento 5 Stelle, quindi, oltre a salvare l’Italia da una sicura nuova infrazione europea, dimostra che stiamo lavorando nell’interesse esclusivo dei cittadini e dell’ambiente.