Condividi


“Ad un controllo (relativo all’anno 2008, in piena crisi, con bilancio fortunatamente positivo, ma utili sotto gli studi di settore) ci è stato contestato un (presunto) “errore di gestione dei residui di fine anno“, per il quale quell’anno avevamo pagato 11000 Euro di tasse in più. Avete capito bene: avevamo pagato più tasse del dovuto. E invece di farci un applauso per il regalo in un anno di crisi, non potendo appigliarsi a null’altro perchè tutti i nostri clienti sono grandi aziende e quindi tutti i pagamenti sono tracciati, per quell’errore formale a lor dire “gravissimo” hanno considerato TUTTA la contabilità inaffidabile (come dire che abbiamo scherzato tutto l’anno), ci hanno applicato il “redditometro” e appioppato una sanzione di oltre 100000 Euro. La regola è semplice: se si muovono per un controllo, qualcosa devono trovare, per star dentro nel “budget“. Paradossalmente, chi fa le cose per bene al 100% li mette in difficoltà, perchè non riescono a trovare facilmente i soldi che cercano, e così devono inventarsi modi odiosi per tirar fuori qualcosa. Che ci crediate o no, poco importa. Auguratevi solo che non capiti a voi o alla vostra azienda.” A.R.