Condividi

“. Ho ricevuto attacchi inauditi in aula per queste parole (dalla Lega a SEL) ed è bene che i cittadini ascoltino esattamente .
Ci hanno provato in tutti i modi a non farmi parlare. Ho ricevuto ogni genere di insulto. Non accettano invettive (dure, durissime, ma mai violente che ne dicano questi ipocriti), non accettano attacchi politici!
Oggi la Camera è impegnata nell’approvazione di una legge. Finalmente una legge e non un decreto direbbe qualcuno. Di che si tratta di una vera legge anti-corruzione? Del sostegno ai 9 milioni di poveri? Del conflitto di interessi? No, oggi la Camera perde tempo e denaro per approvare una legge per ISTITUIRE UNA GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DELL’IMMIGRAZIONE.
Una giornata della memoria! Questi ipocriti si lavano la coscienza così e provano ad azzittire chiunque gli ricordi che le cooperative (rosse e bianche) ci mangiano sugli immigrati. Cercano di azzittire chi gli ricorda le loro responsabilità politiche.
Io mi sento INDIGNATO come cittadino nel vedere un Parlamento trasformato nel tempio dell’ipocrisia, il vero cancro dell’Italia.
P.S. la Presidente Boldrini queste parole: “Lei sta facendo considerazioni riguardo la presidenza che non le competono. Non si può permettere qualsiasi libertà, deputato Di Battista“. Io sono indignato per questa censura, lo sarete anche voi ma moderate il linguaggio. Critiche sì insulti MAI, evitiamoli sempre!” Alessandro Di Battista, portavoce M5S Camera